Sei sulla pagina 1di 2

user: quentin81 mail: digioia.lorenzo@gmail.com ip: 151.77.137.

23

cronaca@ilmattino.it fax 081 7947225

14 febbraio 2012
Marted
Santi Cirillo e Metodio Poco o parzialmente nuvoloso

Napoli
Le tendenze Gli incontri

6 2
Lo sport

SLANG E TEENAGER IL NUOVO VOCABOLARIO


A pag. 54

SETTE GIORNI DI BIRRA DEGUSTAZIONI E NOVIT


Gargiulo a pag. 56

BASKET, NAPOLI RIVUOLE IL SUO PALARGENTO


Prestisimone a pag. 55

La replica: ma ho recuperato 70 milioni. Il decoro urbano da Tuccillo alla Donati, a De Falco la gestione del sito Unesco

La decisione

Il sindaco toglie i fondi Ue a Realfonzo


Braccio di ferro in giunta, ridimensionato lassessore al Bilancio. E scatta il mini-rimpasto
Il governatore accusa

Unioni civili via libera Gelo di Sepe


Il registro delle Unioni Civili ormai una realt a Napoli. L'atto deliberativo stato approvato ieri dal Consiglio comunale. Nasce, quindi, il registro che consentir ai cittadini conviventi anche dello stessosessodi averediritticivili e anche partecipare ai bandi pubblici. Il sindaco De Magistris ha sottolineato il valore politico della scelta precisando che il prossimo attosarquellodellacittadinanza simbolica ai figli degli immigrati al fine di creare unacartadeiservizichegarantisca loro l'equiparazione ai bambini napoletani, per tutti i diritti. Quella delle unioniciviliunapaginastorica - ha detto De Magistris - i diritti e doveri sono anche di unirsiinmododiversorispetto alla maggioranza dei cittadini.
> Roano e servizi a pag. 45

I parlamentari meridionali troppo deboli


C'unacertadebolezzadelledelegazioni parlamentari del Mezzogiorno. Il Sud, in Parlamento nonc',nonsi fattosentire, non produce atti significativi. Cos il governatoredellaCampania,Stefano Caldoro, sottolineando che nei prossimi mesi ci dobbiamo preparareafareunagrandebattaglia parlamentare, di tutti i rappresentanti eletti del Sud, per ribaltareconforzaetenacialoschema costruito in questi anni che penalizzante per il Sud. Non mette in dubbio, il governatore, le capacit dei parlamentari del Sud, che sono molto capaci. Il punto, per, che lavorano poco insieme, per gli interessi del Sud, a differenza di ci che fanno i colleghi del Nord.
> Ausiello a pag. 42

Nel braccio di ferro tra De Magistris e lassessore Riccardo Realfonzo,iericstatalaprimamossa del sindaco: ritirata al titolare del Bilancio la delega per la gestionedeiFondiUechepassadirettamente al primo cittadino. Al Comune il passaggio viene attribuitoal rimpasto delle competenzeingiuntaattuatoin questi giorni, ma non un mistero che da tempo Realfonzo in rotta di collisione con alcuni colleghisulbilanciodelComune. Nel valzer delle competenze De Magistris ha anche avocato a s la delega all'Informatizzazione finora in capo a Lucarelli. Le altremodificheingiuntasonoriferitealpassaggiodellecompetenze sul decoro urbano dall'assessore Tuccillo ad Anna Donati. Istituita, inoltre, la delega alla gestione del sito Unesco che assegnata all'assessore Luigi De Falco. La delega alle emergenze rester assorbita nelle competenze della Protezione Civile.
> Servizi a pag. 43

Il caso

Lintervista

Graziano: basta liti subito un patto per unire Napoli


il momento di superare ogni divisione e di fare squadra senza se e senza ma. Vogliamo lanciare la campagna Uniamo Napoli. Alle polemichesollevatedalpresidentediConfindustria Campania, Giorgio Fiore, il leader dellUnione Industriali di Napoli, Paolo Graziano, risponde rilanciando lunit. A partire dai grandi eventi come Forum delle Culture, Coppa America e World Urban Forum. E sullasse Caldoro-De Magistris:Se questasinergia significa che, fuori dalle beghe politiche e dai vecchicontenitoripartitici,silavorainsiemesuspecificitemiperilfuturodiNapoli, mi pare una buona cosa....
> Servizio a pag. 46

La Pagano nel Teatro Festival: s a Caldoro Il Pd non ci sta: Nomina inopportuna


> Pappalardo a pag. 44

Riflessioni

Azzurri derubati, tifo violento: la Procura indaga sui recenti episodi che hanno coinvolto la squadra

Lascesa a Salerno

Una Carfagna avanza nel Pdl ma la cugina


scoppiata lapace tra il presidente dellaProvincia diSalerno, EdmondoCirielli,elexministroperlePari opportunit,MaraCarfagna.Traloroilprimoincontrocstatolasettimanascorsa,aRoma,ingransegreto; il secondo ci sar in settimana, sempre a Roma. Merito del commissarioregionale NittoPalma che in pi occasioni, prima a Napoli e poi a Salerno, ha imposto una treguadopoi tantidissaporidegliultimi mesi. Lalleanza totale, restano da definire i dettagli. Il patto giscritto,nerosubianco:ilcoordinatore salernitano sar Antonio MauroRusso;dueivicecoordinatori:unoAntonioIannone,confermato; laltro Maria Rosaria Carfagna, cuginaomonima dellex ministro e docentedidirittoallistitutoprofessionale per i servizi sociali.
> Fanuzzi a pag. 43

Rapine e biglietti, De Laurentiis dal pm


Ieri mattina il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis convocatoinProcuradiNapoli come persona informata dei fatti.Sul tavolo:il rapportocon il tifo organizzato; le rapine a dannodigiocatorieloroparenti; la presenza di frange violenteditifosidentroefuoriglispalti; il fenomeno del bagarinaggio;illavorodeglisteward;ibiglietti omaggio e le trasferte. E nontutto:gliinteressieconomici in vista della Champions (marted al San Paolo atteso il tutto esaurito per il Chelsea), lastoriadiunclubchenegliultimi anni ha tagliato i ponti con ambienti del tifo organizzato quanto meno sospetti.
>Del Gaudio a pag. 49

Il sesso, i parcheggi e la citt senza spazi


Massimiliano Virgilio
iclicamente in citt torna di moda il problema degli spazi dove praticare l'amorelibero,privodidiscriminazioniesicuro.Aldi ldei facili sorrisi che sempre abbondanoquandositoccal'annosa questione dei Love Parking, indubbio che la propostaapprovatadaiconsiglieri della sesta Municipalit diistituireaBarraun'areasorvegliata, gestita da Napoli Park, pone questioni che travalicano il contenuto dell'istanza in s, finendo per assumere connotatidi natura culturale e sociale. Non ultimo mettere al centro dell'attenzioneilproblemagiovanile da un altro punto di vista, oltre quello inflazionato (e purtroppo veritiero) della precariet lavorativa di cui una conseguenza: la precariet degli spazi. Ad ogni buon conto, entrando nel merito, mi sembra che la proposta abbia un duplice merito.
> Segue a pag. 50

Nuova Ztl nel centro storico

Il fascicolo

Animali maltrattati La maxi-isola supera la prova traffico: da oggi tolleranza zero inchiesta sullo Zoo Il centro tiene: il panico da Ztl non c stato. N tantomeno ingorgo c stato, ma previsto. E comunque niente pioggia
> A pag. 49

le proteste di residenti e non. Il primo giorno con i nuovi varchi ha superato la prova, ma non a pieni voti. Qualche

di multe: partenza soft, ma da oggi tolleranza zero.


> Romanazzi a pag. 47

La curiosit

Magia a Capri, neve con vista sui Faraglioni


Anna Maria Boniello Massimiliano DEsposito
CAPRI. Lisola azzurra ha regalato ieri ai suoi abitanti pi mattinieri un insolito ed affascinante spettacolo con le cime del Monte Solaro tutte innevate che incorniciavano il paesaggio mentre un leggero sole si levava allorizzonte. Allalba una soffice coltre che ha coperto la zona pi alta dellisola, 600 metri dal livello del mare. La seggiovia, utilizzata destate da amanti del trekking (...)

> A pag. 53

Composite IL_MATTINO - CITY - 41 - 14/02/12 ----

Time: 14/02/12

01:28

user: quentin81 mail: digioia.lorenzo@gmail.com ip: 151.77.137.23

Marted 14 febbraio 2012

Il Mattino

Primo piano Napoli 43

Il Comune, le scelte

De Magistris a Realfonzo: gestisco io i fondi Ue


Tensione con lassessore, via la delega. Il responsabile del Bilancio: ma ho recuperato 70 milioni
Luigi Roano

Lanticipazione
Il duello continua. Tocca al sindaco colpire, di fioretto perch per ora la sciabola riposta ancora nei foderi: avocaasladelegaai fondiUetogliendola a Riccardo Realfonzo, assessore al Bilancio. Che a distanza di poche ore rilancia - sempre di fioretto - ricordando che gli investimenti al Comune continuano grazie alla politica del contenimento dei costi che ha dato 70 milioni, manco a dirlo varata da lui. Luigi de Magistris ridisegna la giunta a cominciare dunque dalle deleghe. Non detto che si limiti a questo, ci vuoletuttaviaunpoditempopercapire se ci saranno anche cambi di uomini e donne. Il 17 marzo ci sar la verifica politica nellassemblea degli eletti e se ne sapr di pi. Giornata tesa quella di ieri, che si apre in Consiglio comunale con lannuncio del primo cittadino dei cambi di mansioni che non riguardano solo Realfonzo.AlbertoLucarelli(democrazia partecipata) perde linformatizzazione che va in carico al sindaco. De Magistris rileva anche la delega alle emergenze assorbita in quella della protezione civile. La delega al decoro urbanopassadaBerardinoTuccilload Anna Donati. Viene istituita la delega alla gestione del sito Unesco affidata a Luigi De Falco che ha in carico lurbanistica. Riepilogando il sindaco ha la delega pi pesante di tutta la squadra: Il duello Il sindaco De Magistris e lassessore Realfonzo insieme durante una conferenza stampa. In basso a sinistra lassessore De Falco informatizzazione, fondi eufronto su come andare ropei, promozione della paavanti e approvare il bilance, difesa e attuazione della cio previsionale, il primo Costituzione, cooperazioni e della giunta arancione. Rerelazioni internazionali, alfonzo va in riunione dograndi eventi, Forum delle po aver comunicato che culture, riforma della maccontinua a produrre i suoi china comunale, attuazione effettipositivisullacittiltedel programma e organizzasorettodioltre 70milionidi zione, comunicazione e proeuro per gli investimenti, mozione dellimmagine di Il rimpasto Napoli, Protezione civile. Da Nuovi incarichi costituitosigrazieallincisiLe strategie vo sforzo nella direzione capo politico si preso la redelcontenimentodellespesponsabilit pi pesanti per a Donati se e del rispetto del Patto di farlavorareconmaggiorese- e De Falco Tavolo del centrosinistra stabilit. E via con lelenrenit gli assessori. Il risvolto Lucarelli sugli obiettivi del programma codiquellochesistafacendella medaglia che forse la perde La lista delle priorit do: con numerosi pagastessa squadra va rafforzata. mentiche stannopermetGiornata tesa dunque, il le nuove tendo laccelerazione di decreto del cambio delle de- tecnologie Ilpartitodelsindaco,lIdv,dopoavemolte decine di cantieri in leghe datato primo febbrare richiamato allordine tutti gli ascitt. io, anche se solo ieri se ne sessori e difeso il primo cittadino Il motivo del contendere risiede avutanotizia.Edalmenounasettimaconvoca gli stati generali del centrona che sono cominciate a venire a fuo- proprio nella stesura del bilancio, nel sinistra. Un tavolo svoltosi ieri nella ri le voci di attriti con Realfonzo. Del come arrivare a fare cassa. La via pi sede del partito di Di Pietro dove resto togliere dalla disponibilit breveedirettaeconmenoproblemativenuta fuori una data, quella del 17 dellassessore le risorse europee signi- che quella di utilizzare il patrimonio. marzo, per una verifica attraverso ficastopparlosulpianodellaprogram- Per attuare questa strategia bisogna lassemblea degli eletti. Dunque inmazione, soprattutto in un ente che transare con la Romeo Gestioni. Che sieme al sindaco Luigi de Magistris. non ha liquidit. Realfonzo in Consi- vanta un credito da 50 milioni con PaNella sostanza fra un mese parte la forze sono stati gli argomenti al cen- Lo scenario glio comunale apparso abbastanza lazzo San Giacomo, 21 da pagare subifase 2 della rivoluzione rosso-aran- trodellincontro.emersaunafor- La decisione to secondo il Tribunale. Se passa la mogio e sorpreso dellannuncio di de transazione il Comune potr ascrivere cioneedipender moltodallaverifi- te, comune volont di proseguire il Magiastris. Parlo pi tardi dice ai a bilancio subito 140 milioni di euro ca se la squadra rimarr cos come confrontosualcunequestionidime- scaturita giornalisti, per poi rettificare, meglio frutto di dimissioni. Che nel solo mese eppurecisarannocambiamenti.Sa- rito - si legge in una nota congiunta dal vertice di no ho da lavorare. Tra i due in aula, di febbraio hanno gi dato 6 milioni. r quella la sede - probabilmente - dei segretari di Pd, Idv, Sel, Federa- dei partiti non solo per il clima, c freddezza. In Per Realfonzo bisogna utilizzare il pain cui si capir che tipo di coalizione zione della Sinistra, Verdi e Sociali- di maggioranza realt alle 19 cominciata una giunta trimonio ma non sarebbe necessaria sti - Da qui lidea di insediare tavoli affronter le amministrative. informale, lennesima, sul bilancio la transazione. Per lui gi c il tesoretNella sostanza sono state trattate permanenti di confronto con l'am- Al confronto protrattasi fino a tardissima sera. Non to. le principali questioni politiche e la ministrazione comunale e gli eletti anche il Pd una resa dei conti ma un franco converifica delle proposte delle singole su ambiente, urbanistica, sviluppo RIPRODUZIONE RISERVATA

Strappo su conti dismissioni e partecipate

Bilancio, dismissioni e partecipate, strappo tra de Magistris e Realfonzo: due giorni fa il Mattino ha anticipato la notizia del duello tra sindaco e assessore. Un duello proseguito ieri con il ritiro della delega ai fondi Ue allassessore al BIlancio. Delega che il primo cittadino ha avocato a s.

Verifica dellesecutivo a met marzo Convocata lassemblea degli eletti

e grandi eventi, assetto istituzionale, democrazia partecipata e riorganizzazione macchina comunale e mobilit sostenibile. Tutte deleghe in carico al sindaco. La novit comunque la partecipazione del Pd. Nel giorno della batosta a Genova e con il sindaco che chiede ai democraticidinonsbagliarepi.Itavoli - si legge ancora - hanno lo scopo diimpegnareipartiti allelaborazione di proposte chiare nellesclusivo interessedellacitt,senzaalcunasovrapposizioneconlassettoistituzionale e i suoi organismi. Insomma proposte politiche se entrare nella sferadi autonomia del sindaco.Si convenuto sull'utilit che i partiti convochino, orientativamente per sabato 17 marzo, una prima assembleadeglielettidiNapoliatuttiilivelli incluso quello nazionale, per definire unagenda di azione per la citt risultantedalconfrontoconlamministrazione. Quindi il riferimento a cosa sta succedendo a livello nazionale. Appare evidente - conclude la nota - linfluenza del quadro politiconazionalesulleeffettivedecisioni organizzative e formali da assumere. Malgrado ci si conferma la volont di rendere centrale l'esperienzanapoletanaconilsuofortecarico di novit in un assetto politico per un nuovo centrosinistra. lu.ro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso

Salerno, accordo nel Pdl: laltra Carfagna vicecoordinatore


Intesa in vista del congresso c il via libera di Nitto Palma Russo verso la conferma al vertice
Alessio Fanuzzi
SALERNO. Il primo incontro c stato la settimana scorsa, a Roma, in gran segreto. Il secondo ci sar in settimana, sempre a Roma. scoppiata la pace tra il presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli e lex ministro per le Pari opportunit Mara Carfagna. Merito del commissario regionale del Pdl Nitto Palma che in pi occasioni, prima a Napoli e poi a Salerno, haimpostounatreguadopoitantidissapori degli ultimi mesi. Lalleanza totale, restano da definire i dettagli. Il nome del prossimo vicecoordinatore del Pdl a Salerno, per, non pu essere un dettaglio. gi scritto, nero su bianco. Nel nuovo patto tra Cirielli e

Carfagna c anche gran parte del coordinamento salernitano che verr. La ratifica spetta al congresso e ai 25 mila tesserati che saranno chiamati al voto tra 3 e 4 marzo, ma ormai certo che il nuovo (!) coordinatore del Pdl sar Antonio Mauro Russo, leader del partito da pi di due anni. Tutto cambiaaffinchnullacambi,cos -ameno di clamorose novit - sar confermato ancheilvicecoordinatoreAntonioIannone.GivicepresidentedellaProvincia, il braccio destro di Cirielli sar designato vicecoordinatore vicario. Laltro vicecoordinatore, invece, spetta alla Carfagna: la scelta caduta su Maria Rosaria Carfagna, cugina omonima dellex ministro e docente didiritto allistitutoprofessionale per i servizisociali.Gidifensorecivicodella libert a Salerno, laureata in legge come la cugina, Maria Rosaria legatissima a Mara nonostante la differenza det ( undici anni pi grande) e

Gli obiettivi La cugina dellex ministro: sono pronta il momento di far crescere una nuova classe dirigente

In pole Maria Rosaria Carfagna la cugina dellex ministro Mara

lhasempreseguitanellasuaavventura politica. Non stupisce, quindi, che la scelta dellex ministro sia caduta su dilei, anche se sono in tanti nelpartito a storcere il naso. Non ha nessuna esperienza,sostengonomilitantiedirigenti della prima ora. Lei, per, non ci sta: Credo di avere tutte le carte in regola,lesperienzasimaturasulcampo. E poi porterei tanto entusiasmo, dicenegandodiesseregistatacontattata. Davanti a una proposta del genere,per,nonsitirerebbeindietro:Sono a disposizione del partito, quasi si schernisce.Poiammette,adentistretti: arrivato il momento di dare opportunit di crescita a una nuova classe dirigente. Tutto quello che decide il commissariobenfatto.Lohagiincontrato due volte, Nitto Palma: PrimaaNapoli,alverticeconilmovimento femminile dei difensori civici della libert, poi a Salerno, insieme con tutti gli eletti. Mi ha fatto unottima im-

pressione, ci tiene tanto a ricomporre tutte le fratture. PropriodalpressingdelcommissariouscitofuoriilnomedellaltraCarfagna.VicinissimaaMara(lhaaccompagnataovunque,neivariatelierdella regione alla ricerca del vestito da sposa e allo stadio Arechi in occasione dei match casalinghi del Salerno), un paio di anni fa rivelava cos spezzoni di giovent: Da piccola Mara cercava semprediimitarmiquandomitruccavo e mi vestivo. A volte litigavamo, lei ha avuto un carattere molto forte fin da bambina. una leader nata. Oggi non teme che il cognome pesante possadanneggiarlanellanuovaavventura politica: Appartenere alla stessa famiglia mica fa perdere diritti civili e politici. Ognuno ha la sua personalit e il suo carattere, sono le persone che fanno i cognomi, non viceversa. IntantofaproselitisuFacebook:attivissima, vanta 1.213 amici e posta con una certaregolaritlinkadarticolisulleiniziative della cugina e su quelle del Pdl nellaprovinciadiSalerno.Lapprendistato pu essere anche on line.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Composite IL_MATTINO - CITY - 43 - 14/02/12 ----

Time: 14/02/12

00:43