Sei sulla pagina 1di 2

Lega Pro R Playoff: ritorno semifinali

LUNED 30 MAGGIO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Finale Pisa-Foggia
Muro Lisuzzo:
alt Pordenone
Avanti Gattuso

Perla Riverola
Il bis di Sarno
Altro flop Lecce

1Distensione tra il club e il tecnico

1De Zerbi domina e vince ancora

Tedino, niente impresa: va a Padova?

Braglia le prova tutte, poi espulso

PORDENONE-PISA
0-0
PORDENONE (3-4-3) Tomei 6; Ingegneri 6, Stefani 6,5, De
Agostini 6 (dal 20 p.t. Marchi 5); Mandorlini 6,5, Pederzoli
6,5, Pasa 5,5 (dal 28 s.t. Cattaneo s.v.), Martin 6; Buratto 5
(dal 10 s.t. Valente 5,5), Beltrame 5, Berrettoni 6,5. (De
Toni, Boniotti, Berardi, Talin, Ramadani, Castelletto, Cosner,
Bovolon, Castr). All. Tedino 7.
PISA (4-3-3) Bindi 6; Golubovic 6, Crescenzi 6, Lisuzzo 7,
Avogadri 6; Verna 6,5 (dal 24 s.t. Ricci 6), Di Tacchio 6,
Tabanelli 6,5; Lores 6 (dal 37 s.t. Peralta s.v.), Cani 5,5 (dal
19 s.t. Eusepi 5,5), Mannini 6. (Giacobbe, Fautario, Provenzano, Montella, Makris, Forgacs, Rozzio, Sanseverino, Brunelli). All. Gattuso 6,5.
ARBITRO Mainardi di Bergamo 5,5.
NOTE spettatori 2.400 circa, paganti e incasso n.c. Espulso
Marchi al 47 s.t.; ammoniti Martin, Pederzoli, Ingegneri,
Golubovic, Lisuzzo, Cattaneo e Mannini. Angoli 9-4.

FOGGIA-LECCE
2-1
MARCATORI Riverola (F) al 5, Sarno (F) al 18, Caturano (L)
al 28 s.t.
FOGGIA (4-3-3) Narciso 7; Gerbo 6, Loiacono 6, Coletti 6, Di
Chiara 6,5 (dal 38 s.t. Angelo s.v.); Agnelli 6,5, Vacca 7 (dal
43 s.t. Maza s.v.), Riverola 7,5; Sarno 6,5, Iemmello 6, Chiric 7 (dal 29 s.t. De Giosa 6). (Micale, Quinto, Arcidiacono,
Lodesani, Lauriola, De Gennaro, Floriano, Lanzetta, Sansone).
All. De Zerbi 7.
LECCE (4-4-2) Perucchini 5,5; Lepore 5, Cosenza 5,5, Abruzzese 5,5, Legittimo 5,5; Surraco 5 (dal 27 s.t. De Feudis s.v.),
Salvi 6 (dal 33 s.t. Carrozza 6), Papini 6, Doumbia 5,5 (dal 39
s.t. Sowe s.v.); Moscardelli 6,5, Caturano 6,5. (Bleve, Beduschi, Camisa, Alcibiade, Liviero, Vecsei, Curiale, Lo Sicco). All.
Braglia 5.
ARBITRO Marinelli di Tivoli 6,5.
NOTE paganti 16.798, incasso non comunicato. Espulso il
tecnico Braglia al 19 s.t.; ammoniti Papini, Chiric, Moscardelli e Agnelli. Angoli 5-5.

Gennaro Gattuso, 38 anni, esulta


per aver portato il Pisa in finale

Roberto De Zerbi, 36 anni, fa


festa per il Foggia in finale LAPRESSE

IL QUADRO DEGLI SPAREGGI

Alberto Francescut
PORDENONE

PLAYOFF

l tesoretto dellandata valso la finale.


Non dico chi vorrei incontrare, ma in en
trambi i casi avremo il 2530% di possibilit
di farcela dice il presidente del Pisa, Fabio Pe
troni. Che interviene sulle polemiche del Pisa
Football College emerse in settimana: Sono
state strumentali. La squadra di Gattuso dove
va gestire i tre gol di vantaggio e cos ha fatto,
ma il solito Pordenone formatoBottecchia ci ha
creduto: rullo compressore tutto fraseggi e ve
locit, agli uomini di Tedino sono mancati il
guizzo e la fisicit. Li avrebbe potuti garantire
linfortunato Strizzolo, che dopo il forfait di Fi
lippini e Martignago era rimasto lunico attac
cante di ruolo. Il rammarico doppio: Abbia
mo cercato di giocare in modo diverso ma un
muratore non pu fare lidraulico. Pesano i due
gol presi in 1 e mezzo allandata sottolinea Te
dino. Ora il tecnico rimane o va al Padova?
Parler con la societ. Il presidente Lovisa:
Ci incontreremo marted. Sullaltro fronte
Gattuso ringrazia giocatori e tifosi: I ragazzi
sono stati bravi mentalmente. Li ascolto sem
pre, non sono padre e padrone.
LA PARTITA Nel primo tempo Beltrame si fa an
ticipare e perde in centimetri, rendendo le palle
alte preda delle difesa del Pisa, soprattutto dal
muro Lisuzzo. All11 colpo di testa centrale di
Ingegneri, facile per Bindi; al 17 anticipo prov
videnziale di Lisuzzo su Pasa che esita un attimo
a calciare in area; al 24 Verna devia un tiro di
Pederzoli. Il Pisa si rende pericoloso al 19: la
difesa del Pordenone pasticcia, Verna ruba palla
e calcia da buona posizione sul primo palo ma
fuori. Nella ripresa il copione non cambia: il
Pordenone ci prova da fuori ma si rende perico
loso soprattutto al 37 con Valente che sbaglia a
due metri da Bindi. Da gennaio la prima parti
ta in casa che i neroverdi terminano senza se
gnare. Gattuso riparte anche da qui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Massimiliano Ancona
INVIATO A FOGGIA

1 TURNO

FOGGIA

ALESSANDRIA

La vincente viene
promossa
in Serie B

0 0

PORDENONE

3 0

PISA*

LECCE*

CASERTANA

3 2

FOGGIA

Gare di andata
0
1

SEMIFINALI

BASSANO

PORDENONE

SEMIFINALI

LECCE

FINALE

Domenica 5
e domenica
12 giugno

PISA

MACERATESE

iverola pi Sarno. Il Foggia raggiunge il Pi


sa nella finale che vale la B. Lo fa sbloccan
do a inizio ripresa una gara dominata per
larghi tratti nel primo tempo. Riverola, migliore
in campo, sorprende un Perucchini troppo avan
zato con un destro da oltre 30 metri (5). Sarno
raddoppia appoggiando in rete un cross di Chiri
c (18). Il Lecce? Perde il terzo playoff negli ulti
mi 4 tornei, il primo in semifinale, dopo le due
finali fatali con Carpi e Frosinone. Lunica conso
lazione per i giallorossi il gol di Caturano che,
oltre a rendere meno amaro il k.o., interrompe un
digiuno allo Zaccheria del Lecce che non segnava
(e non vince) da 54 anni. Ma poca cosa al con
fronto di un Foggia che merita di andare avanti.

A R

PISA*

FOGGIA

PLAYOUT

- *gioca la prima
- gara in casa

GIRONE A
ALBINOLEFFE - PRO PIACENZA

Gare di ritorno
1
2

CUNEO - MANTOVA
GIRONE B
LUPA ROMA - PRATO

LAQUILA - RIMINI
GIRONE C
ISCHIA - MONOPOLI

MARTINA - MELFI

GDS

IL REGOLAMENTO
Landata della finale si giocher sul campo del
Pisa, che in campionato ha fatto meno punti del
Foggia (62 a 65). Al ritorno, in caso di parit, si
giocano i tempi supplementari e, se la situazione
non cambia, la Serie B sar assegnata ai rigori

LA PARTITA Il Foggia prende subito liniziativa e


gioca a ritmo forsennato. Braglia schiera un Lec
ce a trazione anteriore con Lepore esterno basso
del 442 alle spalle di Surraco. Nelle intenzioni
del tecnico, il 442 dovrebbe virare a 424 per
limitare liniziativa del Foggia. Che invece alme
no nei primi 20 ha il solo torto di non segnare. La
fitta rete di passaggi e le sovrapposizioni stordi
scono un Lecce che prova invano a opporsi. Un
esempio del gioco ad alta velocit dei padroni di
casa lo scambio tra Riverola e Di Chiara (18)
che pone questultimo davanti a Perucchini che
devia in angolo. Un sinistro a giro di Sarno che
sfiora il palo induce Braglia prima a scambiare gli
esterni alti Doumbia e Surraco. Poi a passare per
breve tempo al 4231 che pare aggiustare le co
se. Il tempo si chiude con lammonizione giusta
per Chiric (simulazione). Nella ripresa c subi
to il gol di Riverola, che spacca la gara. Moscar
delli ha poi ben tre occasioni per pareggiare (sul
la prima bravo Narciso) prima del 20 di Sarno
e del 21 di Caturano (poco dopo lespulsione di
Braglia per proteste) che appoggia in rete il pallo
ne ribattuto dalla traversa su tiro di Doumbia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

27

LEGA

Diritti tv e altro
Oggi le societ
in assemblea
FIRENZE Importante
assemblea oggi per le
societ di Lega Pro, che si
ritrovano alle 11.30 presso la
sede di Firenze con diversi
temi caldi. Tra i pi
importanti argomenti ci sono
lapprovazione dei criteri di
ripartizione degli introiti
derivanti dalla cessione dei
diritti audiovisivi di questa
stagione e delle linee-guida di
cessione per la prossima,
quando la Lega ha intenzione
di portare avanti un progetto
innovativo legato allo
streaming. Allassemblea
sono state invitate anche le 9
societ neopromosse dalla D
(come uditrici) perch
saranno presentati i progetti
e le strategie che
caratterizzeranno e
guideranno la prossima
stagione. Non si potr non
discutere di squadre B, visto
che tra i club non c identit
di vedute sul progetto
portato avanti da Gravina.

SERIE D
Scudetto: ecco le 4
per le semifinali
Playoff: ok lOlbia
Cos in Serie D la terza giornata
della poule scudetto, le ultime finali
di girone dei playoff e lultima gara
dei playout. Ecco i risultati.

POULE SCUDETTO
Girone 1 Bellinzago-Piacenza 0-0.
Classifica: Bellinzago e Piacenza p.
4; Venezia 0.
Girone 2 Sambenedettese-Gubbio
0-1. Classifica: Gubbio p. 6; Parma e
Sambenedettese 1.
Girone 3 Viterbese-Virtus
Francavilla 2-3. Classifica:
Viterbese, Siracusa e Virtus
Francavilla p. 3.
Semifinali Si qualificano il Gubbio,
poi il Bellinzago e la Viterbese
grazie alla Coppa Disciplina, pi il
Piacenza miglior seconda. Domani
il sorteggio per gli accoppiamenti:
venerd sfide secche a Pontedera e
a Firenze (stadio Bozzi), dove ci
sar anche la finale domenica 5.
PLAYOFF
Girone G Torres-Olbia 0-1
Girone H Francavilla-Fondi 0-1
Situazione Prima di Olbia e Fondi
hanno vinto Caronnese, Lecco,
Campodarsego, Correggese,
Gavorrano, Fano e Cavese, che
entrano in una graduatoria per i
ripescaggi: i criteri da utilizzare
sono il quoziente punti, il
piazzamento, la Coppa Disciplina e
la Coppa Italia. Le squadre meglio
posizionate sarebbero Caronnese,
Lecco, Campodarsego e Fondi.
PLAYOUT
Girone I Leonfortese-Gelbison 0-1.
Situazione La Leonfortese
lultima squadra a retrocedere in
Eccellenza dopo i playout.

LUNED 30 MAGGIO 2016

LE PAGELLE di MASSIMILIANO ANCONA


VACCA CHE REGIA, CHIRIC CHE ASSIST
PAPINI E SALVI COMBATTENTI, LEPORE FLOP
FOGGIA

7,5

Orgoglioso del mio Foggia


Sotto col Pisa, ma tosto

1De Zerbi applaude i rossoneri e guarda subito alla finale

Il patron Sannella emozionato: Una serata da brividi, tutti bravi


Domenico Carella

anni. La Serie B, invece, manca


da 18 stagioni.

FOGGIA

l Foggia vola in finale. Il


21 rifilato al Lecce (32 a
favore dei rossoneri nel
match di andata) libera la gioia
del popolo dello Zaccheria. Il
patron Franco Sannella fatica a
trattenere la gioia: La squadra
ha giocato benissimo, i ragazzi
sono stati straordinari. Abbia
mo vissuto una serata da brivi
di per le emozioni in campo e
per la cornice di pubblico moz
zafiato. Lo Zaccheria era pie
no come un uovo. I 17.000 su
gli spalti hanno trascinato i
rossoneri verso una finale
playoff che mancava da nove

LA GARA La partita, tirata e


nervosa come tutte le semifi
nali, ha vissuto il punto di svol
ta nel gioco abbinato alla tecni
ca e alla qualit degli interpre
ti. Su tutti Riverola, autore del
gol che ha sbloccato la partita
con un preciso tiro nel sette. Il
tecnico De Zerbi commenta:
Sono molto fortunato ad alle
nare questa squadra. Sono or
goglioso di quello che abbiamo
fatto. Non stato facile sbloc
care il risultato, cera tanta ten
sione, ma abbiamo eliminato
una grande squadra, pi esper
ta di noi. Ora non dobbiamo
montarci la testa. Ci aspetta il

RDa 18 anni senza


la Serie B, da nove
senza una finale
La citt fa il pieno
di entusiasmo

14

i gol realizzati da Vincenzo


Sarno: dopo gli 11 segnati nella
stagione regolare, ne ha firmati
altri 3 nelle tre gare dei playoff,
contro Alessandria (1) e Lecce (2)

Pisa, una squadra tosta, forte.


FINALE Adesso non manca che
lultimo atto di questa lunghis
sima stagione. Domenica pros
sima si va a Pisa per la finale
dandata. Sette giorni pi tardi
il ritorno allo Zaccheria. Anco
ra due partite per sapere chi tra
Pisa e Foggia potr festeggiare
il ritorno in B. Il patron Franco
Sannella diventa subito cauto:
Calma, non lasciamoci pren
dere dalleuforia. Noi e il Pisa
abbiamo le stesse possibilit di
vincere. Sono convinto che i
ragazzi daranno tutto per far
cela, sicuri che, comunque va
da, abbiamo gi vinto, ripor
tando entusiasmo nella citt.

5,5

IL MIGLIORE

IL MIGLIORE

MARTI
RIVEROLA

DAVIDE
MOSCARDELLI

7,5

Lesultanza del Foggia in uno Zaccheria strapieno al termine della semifinale playoff. Dopo il 2-1 sul Lecce i rossoneri incroceranno il Pisa sulla via della B CAUTILLO

LECCE

6,5

Il gol, il secondo stagionale dopo


quello allAkragas, un capolavoro.
Con Vacca e Agnelli detta i tempi del
gioco e recupera palloni sovrastando
ovunque un Lecce stordito.

Non ci fosse stato lui, il Foggia


avrebbe vissuto una serata
tranquilla. Praticamente fa reparto
da solo. Sgomita, corre, tira ed
lultimo ad arrendersi.

NARCISO 7 Sull1-0 compie la parata


che salva gara e risultato uscendo su
Moscardelli. Sempre sicuro nelle
uscite e coi piedi, riscatta
linsufficienza dellandata.
GERBO 6 Presidia con ordine la
fascia destra. Solo Doumbia gli crea
qualche problema. A gara decisa.
LOIACONO 6 Il Foggia vince e gli si
possono perdonare alcune
leggerezze che insieme allaltro
centrale Coletti di fatto creano
qualche occasione per il Lecce.
COLETTI 6 Buon per lui che
Doumbia sullo 0-0 calci alto da
buona posizione.
DI CHIARA 6,5 In realt loccasione
che ha Moscardelli subito dopo l1-0
nasce da un suo movimento
sbagliato. Per spinge e attacca lo
spazio. Sempre. (Angelo s.v.)
AGNELLI 6,5 Piedi buoni, tanta
qualit in un settore che sovrasta gli
avversari con ritmo e movimenti
senza palla.
VACCA 7 Non ci fosse un Riverola al
top, il migliore sarebbe lui. Regia
lucida. Mai in affanno. Piedi buoni e
punto di riferimento costante.
SARNO 6,5 Appoggia in porta il
delizioso assist di Chiric. Firma cos
il terzo gol nei playoff e il 14
stagionale.
IEMMELLO 6 Non era la sua serata,
ma garantisce sponde e movimento.
CHIRIC 7 Se non sintestardisse a
tener palla sarebbe perfetto. Ma da
ex al veleno, gioca alla grande. Suo
lassist per il 2-0.
DE GIOSA 6 Contribuisce a tener
palla nel finale..
ALL. DE ZERBI 7 Il suo Foggia
unorchestra quasi perfetta. Cerca
sempre il gioco in velocit. Che
spettacolo. Ovvio che lo vogliano in A.

PERUCCHINI 5,5 Si fa cogliere


troppo avanzato sul tiro di Riverola
che spacca la gara. Per il resto
sempre sicuro.
LEPORE 5 Gioca esterno basso a
destra. Non il suo ruolo e il Foggia
ne approfitta. Sembra in affanno.
COSENZA 5,5 Non d mai sicurezza
al reparto e le sue chiusure sono
sempre in ritardo rispetto alla
velocit avversaria.
ABRUZZESE 5,5 Come laltro
centrale non pare mai chiudere coi
tempi giusti sulle incursioni foggiane.
LEGITTIMO 5,5 Soffre chiunque gli
capiti perch sempre in inferiorit
numerica sulla fascia.
SURRACO 5 Delude parecchio.
Praticamente non entra mai in gara.
E forse esce anche troppo tardi. (De
Feudis s.v.)
SALVI 6 Con lesperienza si oppone
come pu al ritmo forsennato degli
avversari. Non si arrende.
CARROZZA 6 Prova a spingere, ma
tardi.
PAPINI 6 Il giallo in apertura lo
condiziona e lavrebbe tolto
dalleventuale finale. Ma con Salvi
prova sempre a contenere e ripartire.
DOUMBIA 5,5 La sua azione con
traversa colpita propizia il 2-1 di
Caturano. Ma per il resto non incide.
(Sowe s.v.)
CATURANO 6,5 Mezzo voto in pi
perch segna. Ma per il resto non
aiuta Moscardelli, sempre chiuso.
ALL. BRAGLIA 5 Mezzo voto in
meno per lespulsione. Pi in
generale, il suo Lecce non riesce a
disputare una partita dattacco come
il 3-2 patito allandata imponeva.
Ritrova lequilibrio del girone
dandata. Vorrebbe restare, ma il
futuro ormai deciso.

RIPRODUZIONE RISERVATA

I GIALLOROSSI

Playoff buttati via a Lecce


1Braglia deluso

Sul futuro Braglia taglia corto:


Non spetta a me decidere. Sa
r la societ a decidere!.

Per abbiamo
dato tutto e i tifosi
ci sono stati vicino
Emanuele Losapio
FOGGIA

elusione per la sconfitta


e per luscita dai playoff,
il Lecce si lecca le ferite e
nel post derby affida al tecnico
Piero Braglia lanalisi dellin
contro. La societ resta in si
lenzio. Non ho il rammarico
per la partita di oggi ma per co
me abbiamo perso allandata,
oggi ai ragazzi posso dire che
sono stati bravi dice . Il Fog
gia ha realizzato un grande
gol, peccato per aver gettato al
le ortiche i 90 minuti di Lecce.
Lallenatore giallorosso, espul
so dopo il secondo gol, non ha

Il Lecce esce di scena dai playoff: la delusione dei giocatori di Braglia LAPRESSE

NEGLI ULTIMI TRE ANNI


CI MANCATA LA
FORTUNA. FIERO DI
ESSERE IL CAPITANO DI
QUESTA SQUADRA
ROMEO PAPINI
CENTROCAMPISTA LECCE

potuto guardare i calciatori fe


steggiati dai tifosi giallorossi a
fine partita. La squadra an
data anche oltre rispetto agli
obiettivi. Mi spiace per come
andata, i ragazzi hanno dato
tutto in questo campionato. I
nostri tifosi lhanno capito e ci
sono stati vicino, mi auguro
che lanno prossimo siano loro
a festeggiare la promozione.

CAPITANO Lunico dei calciato


ri a parlare il capitano Romeo
Papini: Il grande gol di Rive
rola ha rotto linerzia della ga
ra nel momento in cui il Foggia
stava calando e noi potevamo
colpire. Peccato per come an
data, siamo molto dispiaciuti
per come abbiamo chiuso la
stagione. Avremmo voluto re
galare ai tifosi una gioia. Nel
Lecce che da tre anni prova ad
abbandonare la Lega Pro Papi
ni stato sempre tra i protago
nisti. Per uscire da questa ca
tegoria serve un pizzico di for
tuna e negli ultimi tre anni ci
mancata . Sono fiero del lavoro
svolto questanno e di essere
stato il capitano di questa
squadra. Confermerei Braglia
in panchina? Non posso deci
dere io, ma il mister ha fatto un
ottimo lavoro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Riverola effettua il tiro, di destro, che non d scampo a Perucchini LAPRESSE

SUGLI SPALTI

Anche Pio e Amedeo tra i tifosi


E il Crotone studia lallenatore...
FOGGIA Entusiasmo alle
stelle sugli spalti in uno
Zaccheria stracolmo gi due
ore prima dellincontro. Dalle
ore 18.30, oltre 13mila
spettatori hanno affollato gli
spalti per vivere la gara tutta
di un fiato. Poco pi di 450 i
tifosi giunti dal Salento a
seguire il derby. In tribuna,
politici e personaggi dello
spettacolo: dagli assessori
regionali Leo Di Gioia e
Raffaele Piemontese (entrambi
foggiani), al sindaco di Foggia,
Franco Landella; presenti gli
ultras vip delle Iene e di
Emigratis Pio e Amedeo.
Molti gli addetti ai lavori a
seguire il Foggia, compreso
qualche osservatore da
Crotone a studiare il tecnico

De Zerbi ( il primo obiettivo per


la panchina della formazione
calabrese, neo-promossa in A).
COREOGRAFIE Stadio tirato a
lucido con tre coreografie: i volti
dei calciatori e del tecnico sulla
gradinata, il bandierone storico
rossonero a ricoprire la curva
sud e per la prima volta i satanelli
sulla tribuna Ovest. Sugli spalti
una festa di colori, sono stati
vietati i fumogeni ma lo
spettacolo prima della gara
stato daltra categoria. Regolare il
flusso allentrata dei tifosi allo
stadio, non si registrato nessun
problema ai cancelli nel secondo
sold out consecutivo allo
Zaccheria nei playoff.
e.l.
RIPRODUZIONE RISERVATA