Sei sulla pagina 1di 5

70301

9 771827 347005

QUOTIDIANO

D'INFORMAZIONE

FONDATO

NEL

1862

www.ilroma.net
A N N O C X LV N . 5 9
[ O R G A N O D E L M O V I M E N T O P O L I T I C O - C U LT U R A L E � M E D I
T E R R A N E O � ]

GIOVED� 1 MARZO 2007

P O S T E I T A L I A N E S . P. A . - S P E D . I N A B B . P O S T . - D . L . 3
5 3 / 2 0 0 3 ( C O N V . I N L . 2 7 . 0 2 . 2 0 0 4 , N . 4 6 ) A R T. 1 , C O M
M A 1 D C B ( N A )

1,00

A Napoli e provincia abbinamento obbligatorio "Roma" + "Il Giornale"

FUORIGROTTA

| Era in auto col pregiudicato accusato dell'omicidio Boccanfuso

TORRE ANNUNZIATA

| Gennaro Di Capua ammazzato per uno sgarro tra pusher

Fidanzata di Ragozzini ferita in un agguato Killer davanti alla scuola, ucciso un


43enne
NAPOLI. Misteriosa sparatoria in via Campegna (nella foto), ieri mattina intorno
le 13. Maria Migliaccio, 20 anni, � stata ferita da una pallottola ad un piede.
Era in un'auto, una Twingo verde, con il fidanzato, Giuliano Ragozzini, 21 anni,
ritenuto legato al clan Troncone e accusato dell'omicidio di Domenico Boccanfuso.
Il Riesame lo ha scar-

cerato a dicembre. I due giovani hanno detto di essere stati aggrediti da una
coppia di rapinatori. Gli inquirenti sono scettici e sospettano un agguato nei
confronti del pregiudicato. Forse una vendetta per l'omicidio di cui il giovane �
stato accusato. Oppure un'azone legata agli equilibri criminali nel quartiere.
PRIMO PIANO A PAG.5

TORRE ANNUNZIATA. � stato ucciso davanti ad una scuola elementare in via Cavour a
Torre Annunziata. Un uomo, Gennaro Di Capua, 43 anni, era con un amico in una
Lancia Y, quando � stato raggiunto da due sicari in sella ad una moto. La persona
che era con lui � riuscita a fuggire, ma � stata rintracciata dai carabinieri

e interrogata. Secondo le informazioni degli investigatori la vittima aveva solo


piccoli precedenti per reati contro il patrimonio, ma pi� volte era stato sorpreso
con spacciatori dei clan LimelliVangone, Gionta e Gallo, in guerra tra loro per il
controllo dello spaccio. Forse � stato eliminato IN CRONACA per uno sgarro.

ANDREOTTI E PININFARINA ASSENTI

SAN GIOVANNI A TEDUCCIO

Gli abusi in pieno giorno nel Parco Troisi

Prodi resta ancora a galla solo per un pugno di voti ma � gi� guerra sui Dico
Arrestati sette minorenni:hanno violentato e filmato una 16enne
Hanno approfittato di una grave menomazione visiva della loro compagna di classe
per ricattarla, abusare di lei e filmare la "prodezza" facendo poi girare il video
in tutta la scuola. E proprio il filmato li ha traditi. Ieri sette minorenni di
San Giovanni a Teduccio, tra i 15 e i 17 anni, sono stati arrestati.
NAPOLI. Le hanno tolto gli occhiali, senza i quali

Stuprata dai compagni di classe


CATTURATO MARIO SAVARESE

"Oro di Napoli", condanne ai vertici del clan Misso


Si � concluso con pesanti condanne per i vertici del clan Misso il processo detto
"Oro di Napoli": 6 anni e 8 mesi a Giuseppe Misso "'o chiatto" e Antonio Mazza, 6
anni a Emiliano Zapata Misso (nella foto) e Michelangelo Mazza. Intanto, la
polizia ha catturato il ras Mario Savarese.

ROMA. Il voto del senatore eletto all'estero Luigi Pallaro e quello di 4 senatori
a vita tengono ancora a galla il governo di Romano Prodi (nella foto) che incassa
la fiducia del Senato con 162 s� e 157 no. Il quorum era di 160 voti, Andreotti e
Pininfarina hanno preferito essePRIMO PIANO A PAG.3 re assenti. Dico, nell'Unione
riparte lo scontro.

la 16enne � quasi cieca. Le hanno detto: �Se li rivuoi seguici dietro al


cespuglio�. L� l'hanno costretta ad avere rapporti orali col "branco" di compagni
di classe mentre uno di loro riprendeva la scena col videotelefonino. � accaduto
lo scorso ottobre nel Parco Troise di San Giovanni a Teduccio. I protagonisti sono
tutti studenti di un istituto tecnico del quartiere. IN CRONACA
Il Parco Troisi. L'area verde di San Giovanni teatro delle violenze

CAVALIERE CONTRO FOLLINI

L' O P I N I O N E

OMICIDIO CATALANO

�Il Governo in piedi grazie ai trasformisti�


ROMA. �Un'operazione di trasformismo�. La CdL reagisce cos� al voto di fiducia del
Senato, sottolineando che la maggioranza di 158 senatori eletti � stata raggiunta
solo grazie ai voti di Follini e Pallaro. D'Alema d� del �pagliaccio� a Schifani,
Bondi: chieda scusa. Berlusconi (nella foto): maggioranza snaturata. PRIMO PIANO A
PAG.2

| � ancora grave Gennaro Capano:ha un proiettile nella testa


NAPOLI. Quattro pregiudicati ritenuti vicini all'Alleanza di Secondigliano
fermati, sottoposti allo Stube e poi rilasciati. Sono ad una svolta le indagini
per l'omicidio di Gennaro Catalano (nella foto), vittima di un agguato in cui �
rimasto ferito il cognato Gennaro Capano. Gli investigatori della Squadra Mobile
della Questura seguono la pista di uno "sgarro" maturato all'interno del clan
Contini e poi punito con la morte. Catalano era stato scarcerato ad agosto con
l'indulto. Era considerato un grosso trafficante di droga. Gennaro Capano resta,
intanto, ricoverato al San Giovanni Bosco in gravissime condizioni: ha un
proiettile conficcato in testa e operarlo � molto rischioso. IN CRONACA

SAN GIORGIO A CREMANO

Senatori a vita, un'istituzione da eliminare


GERARDO MAZZIOTTI
RA I DODICI PUNTI letti al Senato e consegnati a Montecitorio dal professor Prodi,
come condizione per guidare il nuovo governo dell'Unione c'� il settimo che deve
impegnare tutti i partiti della maggioranza su una "azione immediata di riduzione
significativa della spesa pubblica e della spesa legata ai costi della politica".
Ci sarebbe da spiegare come mai un'azione cos� meritoria (e necessaria per
cominciare ad alleggerire l'enorme debito pubblico arrivato a 1.600 miliardi di
euro) non sia stata inserita nelle oltre 200 pagine del Programma dell'Unione
(ridotte a una ventina dal ministro all'Attuazione del Programma Giulio Santagata)
e come mai il neo riconfermato premier e i partiti della sua colazione se ne siano
accorti solo oggi, dopo la bocciatura in Senato della politica estera del Governo.
Ma non ne vale la pena. Essendomene occupato prima di loro (ho scritto il pamphlet
"L'assalto alla diligenza" che documenta gli scandalosi costi della politica
italiana) sono tra quelli che possono dare qualche

Quattro "guaglioni" sottoposti a Stube


Bagnoli, sul cantiere l'ombra dei brigatisti
NAPOLI. Sul cantiere di Bagnoli spun-

Bomba tra le patate, paura per una 74enne


Una bomba a mano (nella foto) tra le patate acquistate al mercatino. Olga
Mauriello, 74 anni, si � accorta dell'anomalia solo al suo arrivo a casa a San
Giorgio a Cremano. Paura nell'edificio dove sono intervenuti gli artificieri.
L'ordigno, perfettamente funzionante, era in una partita di tuberi proveniente
dalla Francia.

BOZZA CHITI, FI FRENA

ta l'ombra delle Brigate Rosse: ieri i vertici della Stu hanno dato inizio ai
lavori per il parco dello Sport mentre all'esterno il comitato Cocchia-Diocleziano
protestava per il lavoro. E su un cassonetto � comparsa una stella a cinque punte,
subito cancellata. Lite sul manager. PRIMO PIANO A PAG.4

La legge elettorale riparte dal Tatarellum


ROMA. La riforma della legge elettorale riparte da due cardini: il sistema
elettorale a un turno, sul modello delle Regionali, il cosiddetto "Tatarellum"
ideato da Pinuccio Tatarella e l'indicazione diretta del premier. Sono le
principali novit� contentute dalla bozza del ministro Chiti (nella foto). Ma Fi
frena. PRIMO PIANO A PAG.2

ORRORE A CIMITILE

IL MINISTERO: LE CASERME RESTANO DOVE SONO

No al nuovo stadio a Miano


NAPOLI. Il ministero della Difesa dice no alla dismissione delle caserme di Miano
(nella foto) e mette a serio rischio la partecipazione di Napoli agli Europei del
2012. La Iervolino attacca il Governo amico, l'assessore Ponticelli lavora ad
un'area alternativa per la costruzione del nuovo stadio. Riprende quota il San
Paolo, ma si parla pure di Castelvolturno ed Acerra, come vorrebbe De Laurentiis.
NELLO SPORT

Al San Paolo arrivati Violenta la figlia 12enne, nella notte e montati sorpreso
dalla moglie i primi cinque tornelli � stato sorpreso
NAPOLI. Promessa mantenuta: il primo lotto di tornelli � arrivato da Vienna ieri
notte e gli operai della "Skidata" hanno subito provveduto all'installazione.
L'ultimo tornello, dei cinque inviati, sar� montato entro stasera, cos� da
permettere agli organismi competenti di concedere o meno il placet all'ingresso
degli abbonati per Napoli-Spezia di sabato. Il sopralluogo della commissione di
vigilanza � previsto domani mattina. NELLO SPORT

[SEGUE A PAG.2]

dalla moglie mentre stava violentando la figlia dodicenne nel suo letto, la donna
lo ha immediatamente denunciato. � successo a Cimitile dove l'uomo, un 40enne
tossicodipendente, � stato arrestato per violenza carnale aggravata.

RIONE SANIT�
Domenica 4 marzo con L'Indipendente delle Idee il secondo appuntamento

DICIAMOCI TUTTO

Attenzione, vogliono restaurare il proporzionale


GIANNI DE FELICE

"Banda del buco", in cella il latitante Sammarco


� stato condannato a 6 anni e 10 mesi di reclusione a luglio per la clamorosa
rapina alle Poste Centrali del 1991, in cui fu ferito anche un poliziotto. Era
latitante ma ieri i poliziotti della Squadra Mobile hanno stanato Raffaele
Sammarco (nella foto), 50enne, in un appartamento del rione Sanit�.

I
i rei vor he ti c era d mo

Pier Luigi Celli


Direttore generale LUISS Guido Carli
prenota la tua copia in edicola

igi Pier Lulli Ce

in primavera le porcate. Una - per detta del suo stesso autore - � la vigente
legge elettorale. Alla quale si fanno risalire due tremende responsabilit�. Prima:
aver bloccato il voto di preferenza, facendo arrivare in Parlamento chiunque messo
in lista dal partito, con la conseguenza di un Parlamento modesto per esperienza e
cultura, inflazionato di funzionarietti di partito che nella vita hanno fatto (e
N AUTUNNO SI AMMAZZANO I PORCI,

fanno) solo "attivit� nell'ambito politico". Seconda: aver causato uno stallo
elettorale, con una specie di pareggio fra i due fronti, artificiosamente
mascherato a Montecitorio dal super-premio di maggioranza e impietosamente
evidenziato a Palazzo Madama dall'arruolamento nella maggioranza dei senatori a
vita (anzi, a voto). Pu� darsi che il surplace di un'Italia prigioniera di un
governo che in larga parte non
gradisce, o meglio: di un governo che vanta in Parlamento una risicata maggioranza
ma nel paese � - secondo sondaggi anche di sinistra in grave minoranza. Ma state
in guardia dal pericolo di essere messi di fronte a un presunto rimedio peggiore
del male supposto. O come si usa dire: fate attenzione a che i margniffoni dei
partitini, professionisti dei trucchetti politici, non facciano buttare l'acqua
sporca
[SEGUE A PAG.2]