Sei sulla pagina 1di 1

Urbino

18

MERCOLED 7 DICEMBRE 2011

OGGI DUE SEMINARI DI FILOSOFIA A PALAZZO ALBANI


DUE APPUNTAMENTI a Urbino nellambito dellattivit della Facolt di Lettere e Filosofia nella giornata odierna. Stamane nellambito dei Mercoled a Palazzo Albani, organizzati per il corso di Storia della Filosofia Moderna, Pina Totaro (Cnr Roma) terr un seminario su Il manoscritto dellEthica di Spinoza nella Biblioteca Vaticana. Il seminario in programma dalle ore 11 a Palazzo Albani via Viti, 10. E prevista lattribuzione di crediti formativi. Mentre nel pomeriggio Carla Bagnoli (Universit di Modena e Reggio Emilia) terr un incontro su Auto-inganno: le ragioni della trasparenza, lappuntamento per le 16 sempre a Palazzo Albani. Ingresso libero

APPUNTAMENTI

Da domani via al Natale in citt: aprono botteghe e vie dei presepi


DA DOMANI via al nuovo calendario natalizio. Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, nellOrto dellAbbondanza e nel centro storico apriranno le botteghe dellavvento, le vie dei presepi e i tradizionali mercatini di Natale (centro storico dalle 9 alle 19). In piazza delle Erbe, la pista di pattinaggio ecologica. Sempre domani, dalle 16 alle 20, atteso inoltre lappuntamento con il Presepe rinascimentale (scene di vita quotidiana, letture, proiezioni, laboratori e danze) nel Cortile del Collegio Raffaello. Alle 17,30, ci saranno poi linaugurazione e laccensione dellalbero di piazza della Repubblica accompagnate dal brindisi. Alle 21 la Tombola rinascimentale. Il lancio delle iniziative dal parte del Comune di Urbino, dellamministrazione del Legato Albani e dellassociazione Ars Urbino ducale, verr affiancato da un altro ritorno nelle edicole. Quello cio dellalbum che raccoglie trenta anni di Festa del Duca. Si tratta ha spiegato Francesca Crespini, presidente dellArs e assessore alle attivit produttive di unidea originale ricca di entusiasmo e passione.

La firma del protocollo (foto Paolo Bianchi) tra il rettore Stefano Pivato, il direttore anticrimine Francesco Gratteri e Vilberto Stocchi

L Universit aiuter la Polizia a risolvere i misteri del crimine


Siglata la collaborazione: un nuovo metodo di analisi del Dna
DORA in avanti anche i delitti perfetti avranno del filo da torcere. Luned polizia di Stato e Universit degli Studi di Urbino hanno firmato infatti un documento che costituisce un grosso passo in avanti nel mondo dellinvestigazione. Si tratta di un protocollo dintesa in tema di indagini scientifiche che impiegher un nuovo metodo di analisi del Dna. A sottoscriverlo sono stati il direttore centrale dellanticrimine, Francesco Gratteri e il Magnifico Rettore Stefano Pivato, alla presenza di docenti, studenti, autorit civili, operatori del settore e del Questore della Provincia di Pesaro e Urbino Italo DAngelo. La procedura messa a punto dallequipe di ricerca coordinata dal prorettore allo sviluppo Vilberto Stocchi e composta dai ricercatori Marco Rocchi, Michele Guescini, Davide Sisti e Laura Stocchi spiega una nota inviata dalla Questura di Pesaro e Urbino diventer un utile supporto nelle indagini sui crimini e per altri aspetti nel campo dellanalisi forense. In particolare la collaborazione tra Polizia di Stato e Universit avr per oggetto la coordinata e condivisa interazione fra ricerca scientifica e applicazione tecnologica secondo le linee guida programmatiche definite in sede di Comitato ad hoc che potranno, quando ritenuto necessario ed opportuno, avvalersi di team multidisciplinari. LA NOVIT, annunciata a marzo e resa operativa grazie allintesa siglata, sta nel nuovo metodo di analisi del Dna, Cy0. In pratica da una quantit minima di materiale biologico si riuscir ad ottenere un maggior numero di informazione garantendo una procedura pi sicura ed affidabile basata sullutilizzo di un software dedicato alla quantificazione molecolare. Diversi i risvolti illustrati. Tra questi c il fatto che la scoperta particolarmente importante ai fini giudiziari e investigativi e per la risoluzione in chiave dindagine tradizionali e le nuove metodologie scientifiche. LECCELLENTE lavoro svolto dal Dipartimento di scienze biomolecolari dellUniversit di Urbino, che perfeziona lindividuazione della mappa genetica anche nei campioni biologici in condizioni non ottimali, si inserir oltretutto nel quadro generale passato da un modello processuale inquisitorio ad uno di stampo accusatorio, dove lacquisizione di prove assume una rilevanza ancor pi marcata tra le parti. Per la giustizia e la ricerca italiane questo potrebbe rappresentare un bel punto di svolta. E, soprattutto, loccasione per far luce su tanti misteri ancora in attesa di risposte. Emanuele Maffei

RICERCA Progressi su mappa genetica grazie al lavoro eccellente del Dipartimento di scienze
tecnico-scientifica di casi di cronaca nera irrisolti. Tanto vero che la Polizia di Stato al riguardo ha istituito una speciale squadra di investigatori del Servizio centrale operativo e del Servizio di polizia scientifica denominata Unit delitti insoluti, dietro cui si cela la sinergia fra le tecniche

MINORANZA MESSAGGIO DI MAURIZIO GAMBINI, LUCIA CIAMPI E ALFREDO BONELLI PER RIBADIRE IL NO AL PROVVEDIMENTO

Tassa di soggiorno, pi che le chiacchiere serve la chiarezza


SULLA tassa di soggiorno pi chiarezza e meno chiacchiere. E il messaggio lanciato ieri dalla sala Ferri della Provincia di Pesaro e Urbino di piazza della Repubblica dai consiglieri di minoranza del Comune di Urbino Maurizio Gambini, Lucia Ciampi e Alfredo Bonelli. Obiettivo dei capigruppo quello di ribadire il no allintroduzione di unimposta sul turismo che male si adatta alle caratteristiche e alla situazione della

CONTRARI Questo balzello male si adatta alle caratteristiche della citt: cos si allontanano le persone
citt. Ma anche quello di chiedere allamministrazione reazioni meno scomposte e riassunte nelle posizioni ufficiali del sindaco e dellassessorato al

turismo. In mancanza di un sistema organizzato hanno insistito i consiglieri firmatari di una mozione subito bocciata non ci si pu appellare ad una misura che finirebbe per allontanare anche quelle poche presenze che abbiamo. La discussione, come stato ricordato, va avanti da anni e al di l di ci che si poteva pensare non mai stata risolta. Un motivo in pi per stroncarla una volta per tutte rivalutando la possibilit di un secco no.

I consiglieri Gambini, Ciampi e Bonelli durante la conferenza stampa di ieri