Sei sulla pagina 1di 35

@ @ @) sp@ziotempo-@biss@le-sublimi@: pologi@ ontoekst@tic@ sublimi@: s-sublimi@:

onto nihildyn@mi kat@-to-kreon sublimi@: kre@trix-sublimi@: phtor@

ANAXIMANDro disvel l'apeiron che spazit empeggia quale physis che infiniteggi senza fine, infiniteggia sublime e dynameggia, l l'apeiron e l'arch cosmeggia, quale cosmesi o kalousi a o bellezza finita dell'infinito sublime: delicate membrane spazeggiano ontopologiche, quali variet sferiche o phenomena, quali imago dell'ecsta sit eidousia, Cronotopia della Physis kreatrix Ontopologica. Lo spazio la libe rt che situeggi, Spazeggi, trascendeggi, ondeggi, campeggi il deieggiare, l ove gli dei sono fuggiti, Gli spazi l sublimeggiano. Lo spazio kreatrix-sublime liber t che sublimeggi. Nello spazio-kreatrix-sublime il sublime disvela eventi, trans centeggia kreatrix-sublime. Cos' lo spazio-kreatrix che sublimeggi? La natura-kr eatrix di quell'evento il sublime. Ma qual il sublime? Che cosa ne del vuoto c he spazeggi? Il vuoto sublime ondeggiare. Il vuoto non pi nulla, nulleggia. N l 'evento che decostrueggi, un' eventit che sublimeggi, decostrueggia la sublime differenza. L'evento della differenza il movimento che disvela le differenze s ublimi e sublimeggi o transcendeggi, la differenza ontopologica heideggeriana quale struttura ontopologica che eventeggi l'esserit dell'entit in parausia, o s ublime parousia, la parausia sublime dell' esserit che decostrueggi e fenome ggi, esserit della purezza della presenza sublime che spazeggi, quale spazit inde cidibile dell'evento che decostrueggi, in decostruzione l l'ontopologia, cio l'on topologia sublime che transcendeggi sublime ontopologico essere-parausia stab ile della spazit dell'eidousia, o entit ideale spaziale, ontologia e topologia t ranscendeggiano l'eventit -sublime, la struttura ontopologica del sublime: event o che spazeggi l'Ontopology Dasein. Luogo o Chora-kreatrix che sublimeggi, l' e ventit , l'eventeggiare della verit che d la fondatezza al mondeggiare. La verit ch e sublimeggi excstasit , nell'excstasit sublime della verit quale eventit dell'ess erit . Nell'arte sublime che sublimeggi l'esserit dell'entit nella libert . L'arte la spazit sublime che sublimeggi. Heidegger ricord l'ondeggiare metafisico aristote lico dello spazio come insieme di luoghi finiti in grandezza e qualit , l lo spazeg giare pura estensione omogenea, uniforme, calcolata-parcellizzata, per trasforma rsi con Kant in forma prioritaria intuitiva. E' qui che Tecneggi la filosof ica. Se la Tecnica spazeggia, l'arte atarasseggia, epocheggia o sublimeggia: o ndeggia sublime la spazit dell'essere, sublimeggia al di l della sua determinarez za calcolante; cos' la spazit sublime che sublimeggi? lo spazeggiare dell'esserit sublime, o Dasein che sublimeggi, essercit o esserit che transcendeggi. Quale spa zit che spazeggi. Raum raumt: lo spazio spazeggi, cos come Welt weltet, il mondo mondeggi, spazeggiare la libert , sfoltire, diradare, ondeggiare eventi, eventit , t ranscendeggia l'Esserit e tempit , gi s'in-spaziano: ein-r umen, la Lichtung che subl imeggi, la radura ove abiti poeticamente la verit o poeteggi, o poieseggi, o poeticheggi intesa come chiasma che chiasmeggi, ontopologia che splendeggi e nascondi, evidenzi e custodisca in s il mistero. In L'arte lo spazio-kreatrix-sub lime ondeggia lo spazio, spazeggia, libert dispiegante luoghi e la scultura un o ndeggiare dei luoghi. Vuoto ontopologico, che-d -spazio, Einr umende che sublimeggi, che raccolga, la chora-kreatrix-sublime nel-sublime-Timeo e l platoneggi risuon i in Aristotele nella Fisica come topos, o luogo. In ontopologia sublime della radura sublime ove si possa fondare l'arch dell'architettura, la sua origine su blime fondata dall'archegete, il celebre saggio heideggeriano:Costruire, abitare , pensare il sublime. Se lo spazio spazeggia quale vivenza, erlebniz che soggi

orni e tempeggi nel mondeggiare, l'ondeggiare del luogo, o contrada, ondeggi are che spazeggi in libert , arcifigura, forma originaria della libert che spaze ggi libera del movimento che transcendeggi l'esserit sublime o singolarit c he spazeggi, varia, incurveggi nello spazeggiare: lo spazio spazeggia nella sua libert e curveggia o echeggia, ondeggia in contrade ove l'esserit vi abiti poeti camente, o poeteggi il curveggiare. Pi filosofica della scienza e pi rigorosa, p i vicina all'Essenza della ousia stessa, l'arte sublime. L'arte lo spazio o sub lime che spazeggi, o incurveggi spazitempi. Dasein sublime che sublimeggi o l essere exstasit , o esser-fuori-da, l esserit dell esserci l e-stasit che incurve spazitempi sublimi: esserit che e-staseggi il sublime. Spazio sublime del subli me che e-staseggi e incurveggi l esserit sublime che spazeggi:essere che transcente ggi e incurveggi Esserit che spazitempeggi, quale essercit che sublimeggi. E' l e ssercit che sublimeggi l' essere-radura-sublime, Lichtung-sein-sublime che spa zeggi il sublime, la radura-kreatrix-sublime, sublimia che sublimeggi e incu rveggi esserit sublime, non una qualit tra le altre, ma la fondamentale dell esserc it sublime che spazeggi nella radura-sublimia o Lichtung-sublimia che incurve ggi l esserit . Nel pensiero poetante heideggeriano l esserit si d sublime, sublimeggia, transcendeggia sublime nella verit dell esserit sublime, nella verit o eventit che ncurveggi spazitempicreatrixDasein sublime crea-Il-sublime imaginatio Creatrix d i Lucrezio crea-il-sublime crea sublime eventi-Sublimi o creatrix-sublime. Heid egger spazeggia l esserit e estaseggia il sublime o transcendeggia l esserit nella ver it , l esserit si d e pu darsi soltanto l ove si spazeggia, quale sublime svelarsi che ublimeggi e incurveggi esserit , non c' senza spazeggiare l essercit sublime che subl imeggi. Il sentiero sublime dell'esserit ondeggiaQui. La Risonanza nascosta, inv isibile quale splendezza del curveggiare. Nel corso del tempo curveggia la diste sa dei cieli, si radica nelle tenebre dell'abisso sublime, aleggia, ondeggia, mo ndeggia. il sublime, l kreatrix-sublime in un'unica armonia, l echeggia silente il sublime, ondeggia la risonanza. Il silenzio pi silente. l'anima? il mondo? Dio? la sublime-kreatrix-sublime. Tempeggia l ondeggia l'invisibile sublime o subli me poetante o vuotit sublime che spazeggi. E' spazit che consenta la risonanza o La Gelassenheit sublime, la stabilit ontopologica che spazitempeggi, La verit del l'eventit , la Gelassenheit l'abnegarsi sublime che sublimeggi. Gelassenheit l'abneganza sublime che spazeggi, la sublime nullit che nulleggi, l nulleg gia o nienteggia la kronotopia sublime, la verit della sublime Gelassenheit, veritas sublime che incurveggi o abnegheggi, sublimi eventit . Meister Eckhar t svel l'idea di Gelassenheit sublime che nulleggi. Gelassenheit quale Esserit che transcendeggi o nulleggi o nienteggi nell'abissalit sublime, esserit che spazeggi o vuoteggi o nulleggi nell'Esserit sublime. Eckhart vuoteggia o vuota la spazit che nulleggi, o tempeggia nella nullit sublime. Meister Eckhart sve l Il Gelassenheit sublime che sublimeggi o spazeggi nella nullit che vuoteggi, o nella nientit che transcendeggi. Il Gelassenheit di Eckhart il sublime c urveggiare che nulleggi. Eckhart l'archegete della sublime INDIFFERENZA che s pazeggi nell'aletheia sublime, eventit del Gelassenheit. L curveggiA la sublime G elassenheit che poeteggi l'eventit . Dasein sublime che nulleggi o Esserit -spaz it del sublime che spazeggi, o spazitempeggi nell'esserit risonanza che ris oneggi. Esserit sublime che sublimeggi o nulleggi quale Gelassenheit dell'ev entit sublime. Quale sublime Gelassenheit che annienteggi. Gelassenheit che ANIMe ggi la sublime Esserit che sublimeggi. Gelassenheit che chiasmeggi nella sublime abneganza che nulleggi. La Gelassenheit che nulleggi o nihileggi il sublime po etante? Gelassenheit che nulleggi quale sublime che poeteggi? Gelassenheit che spazeggi quale sublime che nihileggi? Sublime poetante che nulleggi nella spazit empit dell'Esserit Gelassenheit. Esserit Stabile che spazeggi e incurveggi subl ime. Heidegger disvel la sublime-kreatrix-sublime poetante che nulleggi, Gelas senheit che spazeggi, o spazitempeggi e incurveggi l'eventit sublime che tran scendeggi il sublime. Gelassenheit del sublime, o l'abissalit che nulleggi il sublime che nihileggi? Gestell sublime che spazeggi l'abneganza che nulleggiqui per spazeggiare il fascino sublime onteologico del sublimeggiare ontopologico, q uale ontologosousia sublime. Ge-Stell-sublime che spazeggi l'ontopologia sub lime. La sublime abneganza che nulleggi l'Esserit Sublime dell'Essere che spaz eggi. Gli eventi del sublime che nulleggi il pensiero poetante del sublime

che poeteggi o spazitempeggi nella nullit che nulleggi, o nella nientit che nienteggi o nihileggi nella stabilit che spazeggi l' ontopologia sublime. La differenza ontopologica del Sublime poetante che nulleggi la spazitempit , l a Gestell-gelassenheit sublime che spazeggi ontopologicamente. Gestell ontopolo gica del sublime che sublimeggi. Gestell sublime che spazeggi in Gelassenhe it che sublimeggi la Gelassenheit poetante. Sublime ontopologia che spazeggi sublime, dal fascino sublime della Ge-Stell Sublime dell' Esserit . Gli eventi sub limi spazeggiano la nullit sublime che nulleggi, ma nella stessa spazitemp it che incurveggi il Sublime del dio che ci pu salvare o abnegare in Gelassenh eit sublime. L'Ereignis spazeggia il sublime che sublimeggi nell'Ereignis: subl ime che spazitempeggi sublime l' esserit . L esserit sublime spazeggia quale esser e in luce e abita nel sublime dell essercit : ontopologia che sublimeggi come f ondamento-abisso del sublime. La verit del pensiero poetante dell esserit sublime ggia gi nella Chora-kreatrix-sublime che spazeggi il sublime spaziale. Gegen stand Sublime Dasein o l'esser-ci Sublime Dasein ontopology, essere-Dasein nel l'esserit -sublime quale esserit -per-la-SPAZIALITA' o Dasein dell'essere l che spa zeggi, al di l del semplice tempeggiare, per essere spazio-che-tempeggi-in-excst asit transinfinita. Chora-kreatrix-sublime lo spazio sublime che spazeggia abissale, sublime che sublimeggi. Anaximandro o il suo kata-to-kreon, l'arch -kre atrix-sublime di Anaximandro consentirono all'Ontopologia degli spazitempi di Anaximandro di dispiegarsi nella vuotit o nullit SUblime, o phthor , l transcend eggi la PHILOSOPHY della temporalit nel Timeus Platonico: l il modello paradigmat ico svel il curveggiare quale adeguatezza della verit Platonica paradigmatica. E ' l'universo paradigma degli spazitempi Platonici quale estasit exstatica del c urveggiare, o paradigma della physis che transcendeggi e si d quale fenomeg giare visibile dell'idealeggiare invisibile, ma intuibile con la metafisica della verit o logosousia animata. Gi kreatrix chre n-kreatrix-sublime di Anaximander kat t chre n-Brauch-kreatrix kat t chre n-kreatrix: kat t n t u chr nou-kreatrix t x atrix, essere-kreatrix, Anassimandro qui svela kreatrixapeiron l'essere-kreatri x-in-s l non-possa-non-essere kreatrixousia, meta-fisicousia. Si pu -essere-l'esserc i-che-non-pu -non-essere-kreatrix-sublime Anassimandro. Anassimandro-non-pu -non-Ess ere-kreatrix-sublime l'Essere-di-Anassimandro kreatrix-sublime-dell'essere'esse nza dell'Essere-kreatrix-sublime. Essere l Essere-kreatrix-essente non p non essere-kr eatrix-sublime entit di Anassimandro nella kreatrix-sublime di Anassimandro. Essere vuota-kreatrix-sublime quale necessit adik a, l ente-adik a-ousia, ousia dell essere-L /dik a, la Dis-kat -chre n. Sublimia-chre n kreatrix-chre n, o l Essere-kreatrix ontologica o Der-Brauch-kreatrix, chre n-l Essere-che-non-possa-non-Essere: l l Essere-kreatrix-s ublime non-pu -non-esserentousi . Si d kreatrix-sublime kat t chre n-kreatrix l Essereatrix-dell ente. Qui Essere-kreatrixente. Sein-kreatrix-sublime: Essere-che-possa-non-Essere-krea trixessente. L Essere-kreatrix-dell Essere svela ontousia. Anassimandro si crea la kreatrix-subli mia kat t chre n-kreatrix Differenza Essere-t -chre nkreatrix. Per lo pi non-possa-nonil t chre n o essenza-necessit , non-pu -non-esserci-kreatrix-sublimeQui. Chre nkreatrix yrialit Chr o-Chr omai- -Che r: Chr o-non-pu -non-Esserekreatrix:t -chre n-kreatrix-sublim sser-parousia-presenzia/ l esser-presente-essente-presente-assente tale ch non poss a non-esser-presentequi, t chre n-derBrauch: l Essere-kreatrix-Ente-nella-Lichtung-kr eatrix-sublimia, nella radura-kreatrix-sublimia. Brauch-kreatrix-sublimia ove l Es sere-essenzia si eventua: t chre n-nella-Lichtung-kreatrix-sublimia- peiron: anzi t ch re n-kreatrix-sublime peiron-kreatrix-sublime. qui kreatrix-sublime-t -chre n, t -kreatrix-sublime, senza che non possa non esserci chre n- peiron: t chre n lichtung-k eatrix-sublimia-radura-chre nenergeia, logosousia la l theousia, l Essere-ousia al thei assenza dell Essere di Anassimandro: necessit , perch non-possa-non-essere in Anassim andro necessit -stabilit necessaria-kreatrix-sublime di Anassimandro, L '"Essere" k reatrix-sublimia dell'Essere essere degli esseri, "essere nient'altro che esser e""essere-che-non-possa-non-essere sublime ". Essere-non-pu -non-essere-l'Essere-e ssenza o Essere estatico Da-sein. L'essenza dell'essere estatica Da-sein ek-s istenza kreatrix-sublime, essenza Da-sein dell'essere kreatrix-sublime Esserekr eatrix-Essere sublime di Anassimandro? Non pu non essere essenziale kreatrix-sublime-br chen: Bruk, bhrug. Si d cos l'o

ndeggiare degli spazitempi in dinamicheggiare sublime e infinito apeiro neggiare sublime, singoralit della kreatrix-sublime-parousia sempre nella dy namis dell'essere parousia sublime. kreatrix-sublime-dynamica, non pu non es serci. Non niente altro che kreatrix-sublime-dynamico estasit che estaseggi: l' atteeggi. La physis nobile ondeggiare sublime spazitempo che spazeggi nel sp azitempi che spazeggino il sublime nella physis, come disvelatezza dell'ev ento del sublime che sublimeggi nel mondeggiare senza eclisse e senza fondi t . Anaximandre 'infinit sublime Anaximander InfinitAsublime. Plutark il sublime poeta nte-pensante-ontologia o il sublime di H lderlin-ontologia-poetante, creatrix sublime dell essere. L essenza del pensiero poetante sublime, poesia sublim e pensante. Che cosa significa pensare la creatrix sublime ? l si svela l essenza della verit -cr eatrix, la svelatezza-creatrix , svela dis-vela creatrix, dis-vela , sottrae, la svela, svelacreatrix, al di l creatrix-necessaria essenza: l essenza della creatrix gi 'Qui' 'l ' . Anassimandro non pu non esSere Anassimandro crea il sublime Anaxirnander di Anas simandro, essere sublime di Anassimandro, il sublime Anassimandro il sublime An assimandro, Anaxirnander'esserenulla il sublime Anassimandro, esserepistemico-A naximandrian le dinamiche di Anassimandro-crea-il-sublime! Creatrix Anassimandro sublime, Anassimandro il sublime Anassimandro, Anaxirnander Creatri x SENZA PERCH , HEIDEGGER senza perch , Angelus Silesius essenza del fondamento si f onda-sulla-Creatrix-sublime di Anassimandro: Anaimander'Anassimandro d Creatrix fonda Perch c Creatrix sublime ? , perch Creatrixsublime com ? : sublime fonda, nda, niente senza Creatrixsublime il fondamento sublime : niente senza Creatrix fon a perch fonda, pensa il fondamento. nien-te, senza Creatrix, perch poeticamente Cre atrix senzaperch . Si Crea in s , non che l inizio, declina, fonda eventi. , non pu on essere Creatrix: senza perch il fondamento Creatrix, crea-il-sublime creatore , essere-Creatrix senza perch , essere-Creatrix di s , per essere-Creatrix-fondame nto. Creatrix c , spazia, essere-Creatrix-Non-pu -non-essere-creatrix-Sublimia, crea sublime MUSAGETE = CreatrixOUSIA, l ARMONIA, armonia sublime, Armonia canto, Armonia danza. La musica MONDANA, sonanzavuota. PITAGORA Crea-OUSIA-ARMONIA, d corde, MONOCORDa, fonda l'essere nella singolarit infinito CreatrixOUSIA. Anassi mandro, Anassimandrosublime Anassimandro il sublime Anassimandro crea il "Per fus eos", Anassimandro d spazio. Anassimandro'infinito" apeiron " , a + peiron = senz a limiteAPEIRON apeironapeironINFINITO, e INFINITO CreatrixOUSIA di Anassimandro , apeironAnassimandro'apeiron : essere-senza-fine . Gi L' ' apeironCreatrixOUSIA per Anassimandro l'apeiron infinito-CreatrixOUSIA-infinito: l'infinito-CreatrixO USIA Anassimandro qui l'apeiron di Anassimandro : necessit -CreatrixOUSIA: Anassim andro Anassimandro sublime Anassimandro il sublime Anassimandro " ark -CreatrixOUSIA" A nassimandro: infinito di infinito : " infinito " apeironl , infiniti'apeiron, l'ap eironCreatrixOUSIA, Anassimandro l'apeiron-nell'apeiron essere'apeiron essere: apeiron nell'apeiron. Anassimandro c' Anassimandro esserQui Anassimandro il subli me Anassimandro apeironCreatrixOUSIA l l'apeiron : apeironessere . Anassimandro' apeironecessit " : d CreatrixOUSIAnecessit " . Si d -CreatrixOUSIA Anassimandro il s ublime Anassimandro, senz'altro Anassimandro crea il sublime di Anassimandro o sublime ANASSIMandro: Anassimandro l'infinitoAnassimandro, l'infinitonulla: infi nitoARMONICOspazioCreatrixOUSIA nel TIMEO. TIMEO crea il sublime creatore spaziaLe: il DEMIURGO crea MUSICA,Timeo il sublim e CreatrixOUSIA-MUSICA-DELLE-SFERE, musica L Armonia di ARISTOSSENO. Qui TETRAkT iS crea CROMODINAMICO-Creatrix ARMONIA, ARMONIA-CROMODINAMICAkreatrix, ARMONIA-CROMODINAMICAkREATRIX MUSICASCIENZA MUSICA CROMODINAMICAkREATRIX di Aristosseno:

MUSICA MONDANA, MUSICACROMODINAMICAkREATRIX non pu non esserespazio, CREA il sublime si crea CROM ODINAMICA crea necessit , non possa non essere qui, c , il sistema della MODALITA . LA MODALITA Qua. La MODALITA CROMODINAMICAkREATRIX-MUSICA Super CORDA MUSICA SUBLIMIA kREATRIX DISSo nanzA dinamica, TRANSCENDENZA =SUBLIMIAschema venta-kREATRIX- venta, cr a-SUBLIMIA-kreatrix infinita infinit sublime, infinita-kREATRIX transinfinita, o ntinfinita, infinita-SUBLIMIA infinitousia. Anaximandro l'infinit di Anaximanders ublime Anaximandre o AnaximanderSUBLIMIA. Anaximandre KREATRIX X positiva-ousia, positiva-infinita Essere-KREATRIX positiv a-infinita esistenza necessaria, KREATRIXesister necessit Essere-KREATRIX Quiesiste G del, infinita-KREATRIX necessaria positiva-mate atica-infinita'esistenza-KREATRIX infinitezza, fonda l esistenza necessit -dell esist enza KREATRIX. Non possa non esserci-KREATRIX OusIA G del , Kurt G del esistenzaONTOKREATRIX OUSIA-kre -KRE-kre-OUSIApoiesis kataKREATRIX PANKREATRIX. AnassimandroPANKREATRIX Anassimandro, l la Terra galleggia nello spazio, sospesa sul nulla, Cos' la scienza? Anassimandro e Heisenberg, Essere- Kreatrix Anassima ndrosublime Anaximander, Anassimandro di Mileto, che per primo apr le porte della natura-Kreatrix essereKreatrix. Gi nello spaz io Kreatrix c' l'infinito-Kreatrix sul nulla-Kreatrix di Anassimandro. Anassima ndrosublime Anassimandro Di l d Kreatrix: AnassimandroKreatrix di Anassimandro, A nassimandro la Kreatrix di Anassimandro, Anaximander Sublimia-Kreatrix Anassim andro di Anassimandro, Anassimandrosublime Anassimandro,Anassimandro l'essere-S ublimia-Kreatrix Anassimandro: essere la verit -Sublimia-Kreatrix di Anassimandro, necessaria-Sublimia-Kreatrix-spazio. Anassimandro Sublimia-Kreatrix-spazile spaz iotempo di Anassimandro l'esistenza di Sublimia-Kreatrix-essere Anassimandro, Anassimandro Anassimandro , Anassimandro sublime. Anassimandro crea Sublimia. Anassimandro sublime Anassim andro evento-Sublimia-Kreatrix, gi Anassimandro eventua-Sublimia-Kreatrix o nu lla: Anassimandro essere-Sublimia-Kreatrix: gi la stabilit Anassimandro, Anassima ndro esiste, stabilit necessaria Sublimia-Kreatrix-Stabilit , eventi Sublimia-Kreatr ix catastrofici di Anassimandro, Anassimandro crea c' . Si d Anassimandro: evento-Sublimia-Kreatrix evento-Sublimia-Kreatrix, eventua sublime crea eventi. Si creasublime, crea-Sublimia-Kreatrix eventi eventua Anassimandro, essereventa Di Anassimandro, crea essere Anassimandro necessaria-Sublimia-Kreat rix di Anassimandro, al di l eventil nulla Anassimandrosublime. Anassimandrosubl ime Anassimandro essere-Sublimia-Kreatrix , aleggia l la creazione degli eventi, fonda, crea. Ana ssimandro fonda crea gi sublime Anassimandro nulla 'essere, la stabilit 'esseredina micit Si creaAnassimandro. qui-Sublimia-Kreatrix di Anassimandro necessit Anassima ndrosublime Anassimandro. Anassimandro sublime. Anassimandro sublime Anassimandro. Sublimia-Kreatrix. Anassimandrosublime di Anassimandro. AnassimandroSublimia-Kreatrix di Anassim andro: la necessit -Sublimia-Kreatrix di Anassimandro. Anassimandro di Anassimandr o sublime di Anassimandro di Anassimandrosublime sublime Anassimandro di Anassimandro, Anassimandro spazio-Sublimia-Kreatrixapeir on necessit . Anassimandro Anassimandro l'apeiron-Sublimia-Kreatrix: Anassimandro Ana ssimandrosublime Anassimandro di Anassimandro. Anassimandro Anassimandro di A nassimandro. Anassimandrosublime, Anassimandro il sublime di Anassimandro. Anas simandro Sublimia-Kreatrix-apeiron di Anassimandro:Anassimandro sublime Anassim andro Anassimandro: Anassimandro crea il sublime. Sublimia-Kreatrix di Anassimandro. Anassimandro i l sublime Anassimandro crea-Sublimia-Kreatrix: Anassimandro nulla sublime Anassi mandro. Anassimandro necessaria sublime Anassimandro, Anassimandro non-possa-no n-essere gi Anassimandro, non-possa-non-essere di Anassimandro al di l Anassimand

ro-non-possa-non-esserevent . Anassimandro non pu non essere di Anassimandro. Anassimandrosublime . Non-possa-non-essere Anassimandro sublime di Anassimandro . Anassimandro sublime Anassimandro, Anassimandro L'evento-non-possa-non-esser e Anassimandro. Anassimandrosublime Anassimandro Anassimandro non-possa-non-ess ere-spazio, nulla non-possa-non-essere. evento-non-possa-non-essere Gi esistenza. l'abissaleAnassimandro sublime Anassimandro Anassimandro non-possa -non-essere-nello-spazio. Anassimandro spazio-non-possa-non-essere-nulla nello spazio, nulla c' non-possa-non-essereAnassimandro. Il modello di Anassimandro nello spazio non-possa-non-essere nulla: modello An assimandro Di Anassimandro Anassimandro c' . , non-possa-non-esserci esserespaziov uoto Evento-essere-spazio. Non-possa-non-essere esserespaziovuoto: lo spazio vu oto c' Non-possa-non-essere-nulla, Anassimandro crea Eventi nello spazio. non pos sa non essere che sia. Che essere sul nulla, perch Non-possa-non-essere non possa non esserci nulla che d l'evento Qui di Anassimandro: per Anassimandro la differenza necessaria c' . Non -possa-non-esserci tra l'essere e il Nulla. Si creA L fonda. Non-possa-non-essere di Anassimandro: Anassimandro Qui. Anassimandro non pu non essere esiste. Non pu non esserci. C' Non-possa-non-essere: non pu che essere esserci. C' dal nulla. Anassimandrosublime Anassimandro lo spaz ioQui . Si creAnassimandro. sublime. Non-possa-non-essere che Anassimandro Di Ana ssimandro nel Timeo di Platone. Anassimandrosublime Anassimandro. Anassimandro Si d . Si Crea sublime non possa non essere Anassimandro. Si crea Anassimandro, si Anassimandro la struttura dello spazios ublime. Non-possa-non-essere-spazio, sublime. Lo-spazio-Non-possa-non-essere che Anassimandro di Anassimandro-struttura, la curvatura dello spaziotempo. sublim e Di Anassimandro. Anassimandro Non-possa-non-essere immerso in uno spazio-Anas simandro, lo spazio sublime evento. c' . Non-possa-non-essere Anassimandro-Crea l' essere sublime. Anassimandro sublime Anassimandro Anassimandro. Anassimandro sublime AnassimandroNon-possa-non-esserCi. Anassimandro si crea Ana ssimandro Nient'altro. Subl mia spaziale di Anassimandro idea di Anassimandro Nonpossa-non-essere-nello-spazio di Anassimandro necessaria, crea, C' Anassimandro. Non-possa-non-essere-null' apeiron Anassimandro. Non-possa-non-essere dal nulla di Anassimandro, AnassimandroQui quale creare-Dal-NUllA non-nulla, c' gi -Dal-NUllA di Anassimandro: Dal-NUllAapeiron di Anassimandro sublime Anassimandro apeiron-cre a-sublime Dal-NUllA, o l'apeiron-Dal-NUllA di Anassimandro creare-Dal-NUllA sub lime. s crea-Dal-NUllA il sublime. la struttura da creare-Dal-NUllA-nel-vuotosubl ime . O schemorfia Crea-Dal-NUllA che Anassimandro: l'apeiron-Crea-Dal-NUllA Anassiman dro prima dell'apeiron quale Creare-Dal-NUllA sublime Anassimandro apeiron-che-Crea-Dal-NUllA : infinito-apeiron-che-Crea-sublime Dal-NUllA . sublime Anassimandro-infinito-apeiron-sublime che-Crea-Anassimandro-apeiron ess ere l'apeiron esserci, l'apeironulla infinita, qual d'Anassimandro essere-apeir on-che-Crea-Dal-NUllA qui, l'esistenza-apeiron-che-Crea-Dal-NUllA. Si Crea-DalNUllA si svela Dal-NUllA, necessariapeiron-Dal-NUllA: l'apeiron-Dal-NUllA Anas simandro l'apeiron di Anassimandro- spazio-apeiron-Dal-NUllA, spazioapeiron-cheCrea-sublime Dal-NUllA uno spazio vuotosublime increspa-Dal-NUllApeiron-che-Cre a-increspature: lo spaziotempocurvapeiron-che-si-Crea-sublime Dal-NUllA virtuale 'apeiron. L'apeiron sublime spaziotempocurva-che-si-Crea-Dal-NUllA, struttura'ap eiron di Anassimandro. Anassimandro D l'apeiron: Anassimandrosublime in Anassimandro la necessit sublime spaziotempocurvapeiron-che-si-Crea-Dal-NUllA kata-to-kreon-necessit -che-si-CreaDal-NUllA. Anassimandro in Anassimandro kata-to-kreon-necessit -che-si-Crea-Dal-NUllA. Anassimandro d Anassimandro lo spazio-kata-to-kreon-che-si-Crea-Dal-NUllA, nel Ti meo l'essere-kata-to-kreon-che-si-Crea-Dal-NUllA, sublime matematic essere-matem atica-sublime kata-to-kreon-che-si-Crea-Dal-NUllA, spazialetempo-kata-to-kreon-che-si-Crea-Dal-NUllA. Si creAnassimandrosublime. Kata-to-kreon-si-Crea-Dal-NUllA-matematicasublime. Ka ta-to-kreon-Dal-NUllA. Teeteto, Eudosso d la

verit matematica: Anassimandro. Anassimandro Kata-to-kreon-Crea-sublime Dal-NUllA. Anassimandro necessit -Kata-to-kreon-si-Crea -Dal-NUllA, la necessit sublime di AnassimandroPANKREATRIX. Anassimandrosublime An assimandro. Anassimandro fonda il sublime di Anassimandro. Anassimandro di Anassimandrosubl ime. Anassimandro che crea in Anassimandro, si Anassimandrosublime. Anassimand ro sublime Anassimandro AnassimandroPANKREATRIX. Anassimandro in Anassimandrosublime, Anassimandro KREATRIX Anassimandro. Anassimandro crea PANK REATRIX-necessaria: equilibrio Anassimandro Gi PANKREATRIX di Anassimandro modello dell'arch KREATRIX . C' Anassimandro c' Anassimandro necessaria eventa nel tempoessere, esserenecessit PANKREATRIX di Anassimandro. sovraKREATRIX, spazio, PANKREATRIXesserci, si crea sublime si situa, Anassimandro sussiste Il sublimePANKREATRIX sublime matematico: essere KREATRIX del sublime trascendenza sublime del KREATRIX, fluss o che consenta paradigmaPANKREATRIX sublime dinamicasublimeKREATRIX, sublime matematico, sublimeKREATRIX dell essereKREATRIXSUBLIMIA. Anaximandre Anaximandersublime di Anaximander. Anaximander SUBLIMIA di Anaximandre, eventaAnaximander, eventaSUBLIMIA Anaximander. Come pu n ascondersi davanti a ci che mai tramonteggi e dynameggi, quello che mai tramont eggi, quello che sorge, emerge,ondeggia, curveggia Eracliteggia la dynamis d ella physis o incurveggia, il disvelarsi in alterit dell ondeggiare. Mai tramon tante significa disvelatezza e nascondit : La physis ama nascondersi, la physis am a la dynamis del nascondersi e del disvelarsi, in relativit dinamica spaz itempit che spazeggi il sublime che sublimeggi. La physiskreatrix ondeggia e curveggia metamofosi metabolica o katabolica, come tale gi sempre epo cheggia. Disvelatezza e Nascondit della nullit che nulleggi. In quell esserit sublim e si eventua kreatrix l ontopologia del sublyme che sublimeggi o la sua epig enesi. Esserit che spazeggi il sublime che transcendeggi l e si sveli nell on topologia della poiesis, o dell ontopoiesis o della transpoiesis kreatrix. Tale on topologia kreatrix ondeggia e curveggia l esserit nel mondeggiare la gestell subl ime, o essere solo per la morte della nullit che nulleggi, quale arte della poie sis kreatrix sublyme. Quell ermeneutica eventua l'ontopologia della transcendenza o ontopologia dell immagine dell esserit -nel-mondeggiare. Ma che cos l'estasit kreatri dell esserit -sublyme che sublimeggi? Anzi che cos l'ondeggiare dell esserit -sublyme nel sublime kreatrix che sublimeggi? la gettatezza-della-verit dell esserit nell alet heia fondale che aletheggi, grund ed abgrund, del sublyme che sublimeggi e s i d , si getta nella mondit ontokronotopica quale spazeggiare-kreatrix che subl imeggi. L esserit si eventua-kreatrix nel sublyme che sublimeggi quale aletheia che aletheggi, disvelatezza dell ontopologia dell esserit sublime, dell essercit subl ime, dell essere entit sublimi: variet nella gettatezza-del-sublyme quale al etheia che aletheggi l'ontopologica dell essere ondeggiare sublime, ontimagine s ublime, ontimago sublime, ontopoiesis sublime. Il sublime che sublimeggi delle variet ontopologiche della verit dell esserit sublime transcendeggiano, si eventuano, si gettano quale fondit anche quando gli dei fuggono e il tramonto dell occidente si secolarizza, per sempre il sublyme curveggia e intenzioneggia per essere onde ggiante esserci: mai la verit tramonta, sempre parousia sublyme che sublymeggi aldil dell'agatousia, aldil delle entit mondeggianti. ESSERE-CHR ON-CR ATRIx-SublIm -CR Ix in Anassimandro il Dasein, crea l'Essere-dell'Essere-destino del Dasein, Das ein l'Essere che si rivela nell'esserci-sublime ESSERE-CHR ON-CR ATRIx-SublIm -CR ATRIx gi l . Il tempo l d l'Essere rivela Esserepoesia, ONTESSERE-sublime CHR ON-CR ATRIx blIm -CR ATRIx-poesia. Anassimandro l'iniziosublime pensiero che pensa Essere-che - -Essere-sublime -ESSERE-CHR ON-CR ATRIx-SublIm -CR ATRIx che- "l'enigma dell'essere" in o dell'essere, la "differenza ontologica", l'Essere "l'oblio dell'essere l'obli o dell'essere che si "dimentica" o ESSERE-CHR ON-CR ATRIx-SublIm -CR ATRIx di Anassimand ro, Eraclito CHR ON Anassimandro, Eraclito che pensiero Anassimandro quale necessi t physisaletheia. Essere dell'essere suo "essere" che con-Anassimandro autentica ontologia, il primo pensatore ontologico-Anassimandro. Esseremodello di Anassima ndrosublime. AnassimandroCHR ON-necessit sublime, necessit in Anassimandro, necessit d i Anassimandro, CHR ON dell'Essere. Anassimandro il primoEssere sublime, -ontESSERE -CHR ON-CR ATRIx-SublIm -CR ATRIx. "Necessit " CHR ONAnassimandro, CHR ONdi essere che si

una radura necessit CHR ON, sia non possa non essere-chrao-CHR ON-Brauch, necessit Esseret empo "necessariaessere di essere", Dasein crea l'essere dell'ESSERE-CHR ON-CR ATRIx -SublIm -CR ATRIx.Non possa non essere CHR ON di Anassimandro, chre'essere di essere, si d Dasein ESSERE-CHR ON-CR ATRIx-SublIm -CR ATRIx. H lderlin "soggiorna in ESSERE-CHR ON Ix-SublIm -CR ATRIx": qui c' o l Dasein Essere che si crea Essere, chE si rivela ci Che . ESSERE-CHR ON-CR ATRIx-SublIm -CR ATRIx essere tale Nulla kreOn-kreatrix di Anassiman dro, quale essere dell'essere che ci che svela l'Essere ontoCHR ON-kreatrix. Ana ssimandro o l'Essere che non possa non Essere disvelatezza di Anassimandro, on t kreOn-kreatrix che non possa non Essere-kreOn-kreatrix ci che , e sar Anassimandro esserenecessit ontokreOn-kreatrix qui e ora presentEssere qui e ora'essere. La t emporalit sublime dell'Essere. Anassimandro- "panessere,Essere kreOn-kreatrix "Ess ere ousia", si rivela Non-p ssa-noN-Essere-kreOn-kreatrix. Exsistenzia o existenti a dell'esseresublime. Essere- -pankreOn-kreatrix "crea-essere" dell'Esseresublime . Essere- :kreOn-kreatrix che getta l'essere che- l'Essere-kreatrix-nella-radura d el destino della storia dell'essere. EsserePhysis di physiskreatrix physisEsser e di Essere-kreatrix di essere, Dasein che non possa non Essere-kreatrixphysis , Esserephysiscreatrix: l'Esserephysis nella storia dell'Essere-kreatrix . Esser e- l'essenza di CHR ON CR ATRIxsublime CHR ON-necessit , chre-necessaria-creata Esser physis-CR ATRIxphysis. PhysisCR ATRIx Essere ONToCR ATRIx Non-Possa-che-essere creatrix (ontologia), si d Esseresublime. L esseresublime si d , si d ousia l essere metafisica dell esserci trascendenza esserci disvelatezza, essere-nella-verit sublime: essere ne lla--verit -dell'esserequi. L essere verit dell' essereDaseintrascendenza qui necessaria essereDasein esserci, c su me nulla in Esseretempo, l esserci nulla quale Esserenecessario qui sovraDa-sein. Dasein Daseinecessit sublime. Destruktion costruzione distruzione Distruzionenecessi t , l esserenecessario si d infinit sublime: costruzione necessaria distruzione-decostr uzione di ci che distruzione ontologia- infinit , costruzione di s infinit necessariaQui necessario l essere dell Essere-creatrix, Kreatrixdell esserenecessaria Kreatrixnece ssaria ontologiaQui: ontologia Kreatrix ontologica dell esseresublime, ontologia d ell esserci [DaseinKreatrixsublime ] necessaria ontologia Kreatrixontologica dell essercinecessit : l esserciKreatrix dell es sercinecessariaQui DaseinontologiaKreatrixsublime. Kreatrix necessaria d l essereontologia necessit onto logia KreatrixOntologia, l essere si d gi Kreatrix gi essere ontologia. Al di l essentenullit estasi-necessaria-crea l essere sublime dell Esserci ontologica. D asein ontologico dell essere qui-sum crea gi creatrix creaousia essere che crea sublime ontologia crea ontologica creatr ixsublime, ontologica trascendenza ontologica schemamodello trascendenza-DaseinCHR ON crea essere, crea sublime crea-creatrix categorie cromatichesublimi e topologi che crea categorie cromatiche topologiche, categorie cromatiche topologiche cromatich e cromaticosublime. cromo dinamicasublime cromatica evento cromatico paradigmat ica, schema dello spaziosublime, spazio dello spaziosublime schemaparadigmatic asublime, schemaspaziospaziasublime categorie topologichesublimi, categorie top ologiche paradigma spazio nello spaziosublime schema infinito infinitospazio, gi sch ema, il concetto di schema , schema-chirialit schema dello spazio. Eventosublime spa ziale paradigmatico creaspazio, spaziaquischema si dispiega, spazia-non-pu -che-es sere, spaziasublime spazia-creasublime non-pu -che-essere crea-il-sublime nonpu -che-essere-creata spaziasublime spaziaparadigmasublime. , non-pu -che-essere spa zio dello spazio lo spaziosublime. spazio-non-pu -che-esserci esseresublime -non-pu -c he-essere lo spazioparadigma non-pu -che-essere-paradigmatico. Si crea il sublime. -non-pu -che-essere-Creatrixsublime non-possa-che-essere crea-il-sublime, non-pu non-essere, non pu non esserci, pu essere-schema-immagine, o schema-figura schem a-spaziale dell immaginazione-paradigma-SubliMe essere-SubliMe: pu essere-SubliMe, schema -SubliMe non altro ch SubliMe spazio-tempo-schema-SubliMe, tempospaziO-Su bliMe, quale necessit schema-SubliMe- -schema- SubliMe -creatrix paradigmatica dello spazio, schema delLa spazialit : spazio topologiasublime , sono categorie topol ogiche. eventosublime fondasublime. paradigma infinito non-possa-non-esserci, s chema, concetto di schema non-possa-non-essere concetto di schema, schema-chiria

le schema di schema-spazialit -temporalit , schema che d da pensare non-possa-non-ess erci paradigma. transustanza ontologica ontologiasublime dell ontologica, ontologia ontologia dell essere-Evento-SubliMe. SubliMe essere- paradigma d spazio ontologico- -SubliMe-ontologico crea il SubliMe si presentaSubliMe necessaria un eventoSubliMe ontologico, SubliMe ontologico crea l essereSubliMe d essere. SubliMe che crea essere-sussistenza-SubliMe ontologia del SubliMe, non poss che esse re SubliMe ontologico: eventoSubliMe che trascende infinito, fonda ontologia ontol ogica delSubliMevento, ontologia vuotaSubliMe. Non possa non essere SubliMe!!! : crea Qui SubliMe, non possa non essere sublime. Sublime infinit Sublime infinit o. Sublime vento: Delft di Vermeer, DelftSublime di Vermeer. la creatrix-Sublim e transcendenza infinita infinit di infinit necessit sovraSublime, schema tempospaz ale Sublime. Vermeer Sublime-nulla-infinito necessario transcendenza Sublime. Anassimandro sublime di Anassimandro Anassimandro sublime Anassimandro: A-leth eiaKREATRIxousiaOUSIAKREATRIXsublime. KREATRIXesseresublime. KATAKREATRIXsubli me ontOUSIA, transOUSIA, mesonOUSIA, ONTOKREATRIXsublime, TRANSKREATRIX, METAK REATRIXessere, OUSIA ventUA EvENTUAKREATRIXessere, OUSIAEVENTO Pan KREATRIX ONTOKR EATRIX, PANKREATRIX armonia kreitton AFANE-KREITTON-aphan s kreitt n phaner s.

L''armonia nascosta migliore kataKREATRIX KATAKREATRIXessere, PANKREATRIX, KAT HAKREATRIX ONTOKREATRIX PANKREATRIX, crea sublime kataKREATRIX KATAKREATRIX. P lutarCO il sublime khr -khre mena-khre n-Eventa, archeKREATRIXsublime ARCHEKREATRIX, khr mata-khr mat n- khreonOusia, kataKREATRIX kreon kreON KREonOUSIA, CHREION ontolo gicasublime O KREATRIXONTOLOGICA ontologicasublime, concettontologica sublime o ntologica ntoKREATRIXessere esistenza dell essere esistenza di DiontolontologicOntologia, positivoInFINItoEssenza Nq = N(p ? q) ( Necessit )Esistenza necessaria, positivomatematica esistenzapositiva, eventopositive positiva, esserepositivaessere , positiva essere positive non possa non essere positiva, concetto di Diosovraente, positivessenza necessar ia-KRE n-concetto di necessit , ou sia se p implica necessariamente q allora necessario che p implichi q positiva, allora necessariamente positiva, positivainfinita necessaria necessaria-KREATRIX, esist enzaessenzanecessaria, essenzanecessaria-KREATRIXesistenza necessaria, positivan ecessaria, esiste necessaria- KREATRIXSUBLIMIA necessariaSUBLIMIA necessaria, esserenecessariaSUBLIMIA. Kreatrixphysis ousiasublime ousia Esserephysis Creat rixAl di l . Al di, Al di l dissonanza, H lderlin sublime, al di l di quel che dicono i poeti da pensare, ci che pi profondo pensare, al di l della metafisica, da s alt o-da-s . C Pansublime Pan abisso, Abgrundsublime, assenza di Fondamento ove si abiti e che consenta l essere-nel-mondo dell esserci, la gettatezzasublime, l essere gettati nel mondo: Poesia pensante e pensiero poetante in H lderlin. SUBLIMIA di H lderlins ublime, H lderlin: , in H lderlin l essenza della poesiasublime, il poeta sublime dei po etisublimi . H lderlin-SUBLIMIA. H lderlinsublime, H lderlin in H lderlinssublime, H lderl n H lderlin sublime H lderlin superamentometafisica, poesia dell esseresublime, che gi ublime. la poesia di H lderlininfinito, H lderlin quiessereH lderlin, fonda l'esserep oetico-pensante. Lucrezio, o H lderlin ascolta la poesiasublime, di H lderlin la poesi a del nullasublime: H lderlin al di l di qui H lderlin-SUBLIMIA. H lderlins-H lderlin ziopoesia dell esserci. H lderlin-sublime H lderlin-H lderlin la morteDiopan gi luogo serci, esserqui, l esserepensieropoesia. Non-possa-non-esserci, crea l esseresublime d da pensare H lderlin di per s nientenecessariessercipoesia, H lderlin: H lderlin sia pensante, di H lderlininfinito nello spaziosublime. Non-possa-non-esserci H lde rlin. H lderlinsublime l esserci esserci che sublime. Non-possa-non-esserci. H lderlin l esseresublime l esserqui-pensante dell essere: l esseressenzaessereessenzaousia, sus istesublime. Non pu non essere: qui Non-possa-non-esserci negli abissidell essere. E sserephysis archeousial'essere esseretemporalit estatico-Sublimia della storia di essere che crea il sublyme transcendeggia il corso dello spazitempeggiare o d ell ontocronia che sublimeggia? Tra le tante ipotesi quella pi ontopologica la cur a ondeggiante della verit dell esserit che sublimeggi. Solo nel sublyme l aletheia al etheggia ontopologica e si cura da s , ondeggia e curveggia da s , fondeggia

e si cura senza gli dei fuggitivi. L esserit sublime incurveggiala cura da s l esserit sublyme, senza la cura ontocronica o ermeneutica, anzi si cura senza l epistemica ermeneutica, ondeggia la cura della verit da s , spazeggia il sublime. sublyme al etheia che aletheggi si d e transcendeggi, si cura da s quale esserit -sublyme o ess erit dell evento-verit , giacch nel sublyme in ekstasit e ondeggi, si d , si cura l e della verit ontopologica dell'esserit sublime o dell esserit dell aletheia sublime o dell esserit -sublyme-della-verit -nella-physis. La spazialit del sublyme si fonda sull a spazitempit sublime della libert :la spazialit sublime del sublyme la spazitempit s ublyme della libert d Essere dell Esserit sublime che sublimeggi. Il sublyme c quando l Esserit si d , transcendeggia nella radura sublime, nell' ontopologia dell Esserit , qu ale ontopologia dell Esserit poetante che si eventua nella gettatezza sublime che curveggi, la radura poetante che custodisce, kripteggia, lateggia, ondeggia la cura dell Esserit sublime che sublimeggi. I luoghi del sublyme sono spazitempi che spazeggiano l essercit sublime nel mondeggiare, o mondaneggiare, o tramontegg iare o eclisseggiare, sublime che sublimeggi l Essere abitato poeticamente dall ori zzonte e dall Esserit sublime-senza-fine, senza declineggiare, senza tramonteggiar e, senza eclisseggiare, quale eterneggiare della risonanza dell Esserit -sublyme ch e sublimeggi. Solo cos si eventua l epocheggiare della sublymanza che sublimeggi la spazialit che spazieggi la sublymit della Physis. L l Esserit -sublyme non ecli sseggia, o tramonteggia. Nel sublyme che sublimeggi c l ondeggiare differenza ontopo logica tra il fenomeno sublime e l'evento sublime: non la nullit o la nientit , m a l Esserit sublime che ondeggi in-contro, l Esserit sublime che curveggi, per abitare l Essere sublime che incurveggi la radura sublyme che sublimeggi. La spazit subl ime della sublymanza la spazitempit della differenza che si eventua nell ontopologi a poetante, che abiti il luogo kaosmico o spazio che spazeggi il sublime. L a spazit sublime del sublyme che sublimeggi la spazitempit dell Esserit che curveggi l essere sublime che incurveggi la parousia della radura, ove non ha mai abitato n l entit , n l Esserci, n la mondit , n la metafisica, n la teocrazia, ma solo la tr za dell Esserit sublime che ondeggi in-contro, quale curveggiare sublyme che transc enteggi. La spazit che spazeggi sublyme la spazitempit sublyme,o dell'abitare subl ime dei luoghi sublimi che sublimeggino il sublyme, l incurveggia la transonanza dell' Esserit -sublyme, o Esserit che sublimeggi curveggiante, Esserit che abiti l Ess ere sublime, Esserit che spazeggi il sublime e ondeggi l Esserit sublyme della dir adanza sublyme che sublimeggi. L'ontopologia, il luogo ove l Esserit sublime ondegg ia in-contro e ci abiti il sublyme che spazeggi l'ontopologia del sublyme, la sublyme ontopologia della spazitempit sublyme: solo nell'ontopologia sublyme la spazitempit si eventua quale spazeggiare sublyme, giacch solo l libera di curve ggiare e di spazeggiare sublyme. I luoghi ove il sublyme ondeggi incontro, o dov e l essere curveggi l esserit sublime che si eventua ed abiti la spazit del pensiero p oetante, sono i luoghi del sublyme che spazeggi il curveggiare, perch l'ondeggiar e dell esserit sublime con la sua ikona sublime getteggi la parousia e la abiti s ublyme, nell'ondeggiare indicibile inauditeggia, atarasseggia, epocheggia, chias meggia sublime. La spazit sublyme spazeggiare gli spazitempi liberi, abitati sol o dall Esserit sublime che ondeggi in-contro, quale sublyme senza-la-fine, o nullit che nulleggi: Esserit sublime che incurveggi nell essere che getteggi ed abiti l E sserit poetante sublime. NULLAsublime vuototemponullo esserenulla nulla . Che n e del nientesublime? , niente immaginario , niente per s , vi il niente, c il non tologica, nulla-sublime-nulla, che nul-lasublime della differenza ontologica, nulla pri-va gi essere gi nulla-del-nullasublime, nulla-sublime, nullasublime, sub lime-nulla, essere annienta, pi niente, il niente crea dal nulla nullit nulla, che non c , che non esiste, il nulla non ente del nulla. Esserenulla della metafisica , nulla vuotonulla nullasublimia. Che cos nullasublimia? si nasconde la presenza del dioH lderlin, dio evento-dell essere. Le tracce degli dei fuggiti. H lderlin-Dei fuggiti,H lderlininfinitoin-finito, senza fine, al di l qui l esserepoesia in-finito mondeggiamondo, gli dei sono fuggiti:sublime. L armonianascosta l armoniaphanes-kre itton, pan-sublime pansublime vuota, physisamanascondersi abitare poetico in H lder linsublime. H lderlin-Heideggersublime? H lderlinDionascosto, l gli dei son fuggiti, H lderlin abita lo spazio-temponascosto o la poesia di H lderlin? H lderlin:H lderlinsubl me. H lderlin:Essenza-esseresublime, non pu non essere Fondamento di s su di s -es-ser -esserenecessit gettatezza. H lderlincatastrofe del nulla l esser-qui katastroph , l esse

equi soggiornabitapoeticamente, nella sua essenza la verit dell essere. H lderlin: L ess ere il fondamento dell esser-Qui ontologia, la verit dell essere consente necessaria poesia di H lderlin in H lderlinenthousia risuona H lderlin, Schelling essere, il Dio d ll esser necessario ultimo Dio . Vom Ereignis evento al di l , necessit , H lderlin ultimo r letzte Gott, aldi l del Dio metafisico, assenza, morteDiopan essenzialmente morte del Diometafisico , anzich eventodinamicadynamisassenza/presenza di Dio senza fine DioPan, fuga degli dei, H lderlin abissale H lderlinsublime, H lderlin-H lderlinnecess it poesia di H lderlin, H lderlin Dio di H lderlin sublime. H lderlin nient altro che ella metafisica, silenzioEtere crea-poesia del nulla, nulla svelato. Gi NULLASUB LIMIA teurgicasublime, teurgica di Proclo. Nullasublime.

DIONIGI AREOPAGITA Proclosublime. Proclo Meister Eckhart o Teodorico di Freiber g. Procli-Proclo-sublime Proclo-EssereSUBLIMIA Scoto Eriugena. Proclosublime o P roclometafisicaProclo transitivamente (transitive accepta) Dionigi. Proclo Teodorico di Freiberg. Proclo, Procli Diadochi Licii schema hylementa elevamenta , elevazioni, o degli elimenta essentiacontemplandumcontemplatione, contemplatoProclo: essenzacontemplatocontemplazione su blimecreato, Proclo contemplasublime la contemplazione di Proclo in Dionigi. Pro clo sublime Proclo. Proclo-Dionigi Procloessere quale essere dell essere, essere super-sapienza , principi dei principi, che sono i superentia supersapientialissublimi . Proclo-Dionigi mystica theologia. Proclo-Teodori co di Freiberg. Proclo si fondasublime in Proclo-Dionigi-Proclo la sublime creatrice-kreatrix-SUBLIMIA, creatore-kreatrix sublime creatore-kreatrix in stabile. SUBLIMIA al di l eventoSUBLIMIA: superentia, creaSUBLIMIA, crea macromi crocosmo nexus-subnexus-vestigia di Eriugena creato-kreatrix dionisiana:Creasubl ime. LA CREA, creaTRIxDELLA MUSICA - Densit -crea l'essere decostruito. eventi, entit eventi, eventisublimeventi. La musica non semplice sequenza di even titempo, si costruisce nel tempo quale Musicaevento eventomusicatempomusicadinam ici, strutture dinamiche, si creamusicapoetico, consonanza, bella musicaTempo si crea Vitryisorhythmquanteventisorhythmic, Philippe de Vitryisorhythm cromamusic alessere, si creaeventidinamica, creadinamicieventidinamici. Taleventoeventi creareventispazio spazioflussotemporaleschema temporaleventa, esserventidecostru ito creamusica costruzione creaQui 'Interazione' si crea si d creasublime, crea-il-sublime si crea si d creasublime, d creadensit , Densit sublime, densit di densit eventisublimeventi eventidensit musicale enti, eventomusicaledensit , Densit eventi. L'evento crea densit eventeventisublimeve nto l'evento. Eventisublimeventi eventieventocreasublime crea-il-sublime creaspa ziotemposublime. Quieventitempocreasublime createmposublime creasalienzasublime eventiSalienza paradigmasaliente, rivela consente dinamicasublime dinamicaeventosublime eventodinamicasublime even to che consentesseredinamici. creasublime creaeventisublimi di eventi, creaevent i, crea dinamicasublime, creaeventi di eventisublimi eventosublime di eventi 'at omi di musica' eventosublime. Eventempo-strutturasublime, creadensit , eventi di e venti eventosublime di eventi, creareventidensit eventua, crea'Evento', d creastile musicaleArs Nova. evento-Sublimia-Kreatrix Novadissonanzaconsonante accordi'a rmonientit creaeventua spazia la caligine luminosisProclo-Dionigi-Proclo SUBLIMIAdionisiana superentia-necessaria teurgica."La "cre aessere v nto trascendenzaSuBLIM trascendenzaEssere-Esserevento crea-la-radura SuBLIM del ci Da-seineventoEreignis Ereignete esserci consente nella radura dell'essere evento, essere nell' evento creatumkreatrix necessit kreatrix, sublime kreatrix ; Anassimandro evento-kreatrix Ereignis-kreatrix si d l essere degli dei dell essere svela -al-di-l meta-fisicA infinitrascendenza. vuoto dinamico mondeggia. Essere qui sublime, svela quiGrund, , fonda Abgrund: fondapoetica, , fonda infinitaH lderlin, m

ndeggia si d creapensaPensieropoesiaessenza, soggiornaH lderlin, la poesia ascolto qui, ascolto esserciH lderlin, necessariarisonanzaH lderlin la poesiasublime di H lderlin-H lderlin il poetaesserci Giacch gi disvela necessit , ci che necessaria indispensabile"essere ssenza infinitapeironecessit essere, quell esserefondamento di essere senza perch , sen a fondamento quale sia il suo fondamento essenza, senza perch , essere senza perch , essere-fondamento-senza-perch . nulla, si fonda, crea l essere degli enti che da s S ublimia essenza, dispiega, si schiude, si distende in stabilit -Sublimia. L si dispie ga , in s , Sublimia in s essere essenzialmente presente essere pensa ci che creatri x-Sublimia da s , ontocreatrix-Sublimia, svela l essere l essenzaqui nell essere prese nte, svela essere-presenza, fonda-l esserepresenza-che-si-schiude-da-s -sovraessere, ama nascondersi, essere-vela-sottrae:L essenza dell essere-svela svela-creatrix-Sub limia, essenza si s-vela, svela-vela- - svelatezza non-pu -non-essere-creatrix-Subl imia della sua essenza, svela-essere-gi da se stesso essenziale si dissolve non-p u -non-essere-creatrix-Sublimia-essere d essere dell ente l essere dell ente che non ndarsiousia; l essere si sottrae, il sottrarsi non-pu -non-essere-creatrix-Sublimianulla fonda sottrae l essere, gi senza perch ; L essenza senza perch ousia senza nza fondamento fonda non-pu -non-essere-creatrix-Sublimia fonda fonda-essersi ess ere-esserci-essere-fondamento sottraendosi. L'essere-esserci quale non-pu -non-ess ere-creatrix-Sublimia- abissale essere dell e-sistenza l esserci transcendenza: Esse retempo-essenzialmente-estatica dell esserci non-pu -non-essere-creatrix-Sublimia non pu non essere . l essereesserci fonda l essere-svelatezza senza perch poesia d oelderlin sottrarsi fonda nella sua sin-golarit si d crea si d l essere dell essenza cr easublime. sublime. Si rivela da s , essere gettata nullapernulla enigma dell esserenon-pu -non-essere-creatrix-Sublimia. POESIAsublime di H lderlin. ERACLITO, Poesi a pensante e pensiero poetante in H lderlin, poesiasublime di H lderlin poeticosubl ime h lderliniano. H lderlin abita in H lderlin, di H lderlin i Sentierisublimi della poes ia. H lderlin abitapoetico La poesiasublime di H lderlin in H lderlinDio di H lderlin, H l erlinQui Friedrich H lderlin senza Perch ? Diopan-dei sono fuggiti nell' apeironOUSi APEIRONOuSIA, KREATRIX OuSIA panKREATRIXOUSIA, MUSICAKREATRIXOUSIA PANKREATRIX DIOPAN KREATRIXEvento-Null'evento abissalit poesia che crea-kreatrix creasublime. Plutarco sublime Eudoxus, EudossosublimeEudosso in teurgiadynamis Infinitasubl ime. Eckhartsublime eckhart in Pro-clo. Eckhart-Proclo-Eckhart o gli eckhartiani N iccol Cusano. Proclo-Eckhartprocliani. EssereproclianDionigi Areopagita, Giovanni Scoto Eriugena. ProclosublimeProclo in ProcloentiaDionigi Areopagita. Proclosub lime Proclo in Proclischema medievaleprocliano elementa elevamenta essenzafilosofia su blimE. Proclosublime Proclo in Dionigiprocliana. Proclo sublimeproclianaeleva al di sopraProclo-Dionigi. ProcloDionigi essere in essere dell essere ines-seresupe-re ntiaprocliana superessereSuBLIM . Proclo crea il SuBLIM , crea SuBLIM il SuBLIM , crea la curvatura obliquaklinamen evento crea SuBLIM creatrixphysis. Si crea evento-nullo, nulla SuBLIM , SuBLIM nulla even to ch crei l essere dal nulla, NULLA SUBLIM . Gi essenza del niente nientifica: es serenulla, dal nulla l esserekreatrix SUBLIM tra-scendenza esserevento SUBLIM , sve la creaSUBLIM kreatrix, sussiste nullainstabilit , crea SUBLIM kreatrix sussisten za ontologica distruzione-in-s . SUBLIM nullevento dell'essere qui SUBLIM . Si crea SUBLIM SUBLIM creato, radura Dickung-Lichtung, spazio SUBLIM Lichtung-nul la SUBLIM Lichtung, necessaria nullaLichtung spaziotemponecessariaLichtung Event a, vi gi , si crea la LichtungSUBLIM non pu non essere la Lichtung della Lichtun gSUBLIM . NihilSUBLIM , nihilessereSUBLIM . Nihil non pu non essere nullaSUBLIM esse re il nihilSUBLIM essere l SUBLIM niente, essere niente necessario necessit disvelatezza, necessit di essere necessit necessit dell'essere la necessit , necessit di s necessit del nihilevento-Sublimia-Kreatrix necessit di essere. Esser e necessit di essere l'essenza del nichilismo, che l'evento-necessit necessit -esse nza-necessit , necessit sublime necessit dell'essere essenza, essere nihil nihilesse nza-necessit di essere-necessit della necessit di essere necessit essere, necessit di essere necessit assente. Essere esserenulla al di l essere-che-crea creasublime crea la tascendenza. creaesseri, crea esseri, crea essere, creasovrumana essere, crea sublime. evento , d l'essere

crea evento-Sublimia-Kreatrix crea esseri creasublime crea-il-sublime creasub lime crea il sublime che crea. Dionigiinfinitainfinita-Denyset Proclus: creasublime crea essere-in-s crea senza limiti infinita non pu non essere. increatosublime increato ventosubl ime sublime-increato: creaessere, d radura (pantokr torsublime ) crea. evento-Subl imia-Kreatrix, crea se nulla, si estende al di sopra creanecessaria Infinit . sovrasostanziale al di sopra dell'esserecreato. IL NULLA evento-Sublimia-Kreatrix dell essere abisso-senza fondo-nulla.L abisso dell esserenul la fondo abissale evento-abisso, l essenza dell essere esserenullabissale-evento-Subli mia-Kreatrix, il fondo abissale(Ab grund)sublime esserci-abissale abisso-trascende nza abisso che trascende in s , nel senza fondo del nulla. Abisso tra-scendenza Pler omatica Pleroma-evento-Sublimia-Kreatrix, nullAbisso e-vento nel nul-la variet de ll'ondeggiare-Esserit -sublime infiniteggia, indicibili, senza-fine, senza eclisse ggiare: perch i luoghi del sublyme sfuggono ondeggianti. Gli eventi del sublyme c he transcendeggi in relativit con gli eventi e le ontovariet dell Esserit sublime si eventeggiano quale libert ontopologica: l ondeggia l Esserit sublime, s'incurv eggia la libert d essere sublime che sublimeggi. I luoghi del sublyme sono gli spa zitempi ontopologici ove l Esserit sublime dispone il curveggiare, l ascolto, la visi one poetante dell Esserit sublime ondeggiante, dinnanzi, davanti che curveggi incon tro, nella sublymanza che sublimeggi. La spazit sublyme la radura sublime che vu oteggi o l'ontopologia della sublymit , ove l esserit sublime si eventui per essere curvatura e per abitare poeticamente l essere sublime che ondeggi, oltre che abita re poeticamente il mondeggiare, Physeggiare, kosmeggiare della kosmesi o del la kalousia-agatousia. Quando un luogo, una radura, una vuotit sono abitate poeti camente dall Esserit sublime che curveggi sublime e che ondeggi in-contro all Esserit sublime, si eventua il sublyme che spazeggi quale spazitempit sublyme del sublime abitare poeticamente l Esserit poetante, in libert , in verit , incurveggiante Esserit sublyme che sublimeggi. L Esserit sublime che ondeggi incontro per abitare poetic amente, non solo il mondeggiare, ma il curveggiare sublime dell Esserit , la spazit dell Esserit sublime che sublimeggi, l Esserit poetante, l Esserit ontopologica che sp zeggi l Esserit -sublyme. Si eventua il curveggiare nella spazit che spazeggi nella tempit che mondeggi la differenza ontopologica del sublime: parousia ontopolog ia dell Esserit -sublyme, di l e di qua dell'ontopologia fluttuante e mondeggiante de ll Essercit ondeggiante virtuale, del mondeggiare immaginario, del mondeggiare onto pologico, del mondeggiare poetante. Il mondeggiare dell Esserit -sublyme ondeggia il mondeggiare quale mondeggiare sublime, mondeggiare caotico, mondeggiare cosmi co, estatico. Quale fondeggiare sublime della verit dell Esserit -sublyme d senso al kaos, all invisibile, all indicibile, all inaudito, all assenza presente che spazeggi: l u nica che ci possa salvare o curare nel mondeggiare dell aldil . L'onTopologia dell esserit -sublyme l'ontopologia che ondeggi l Esserit che transcendegg i l Essercit , o l Esserit ontopologica poetante. Quelle ontovariet dispiegano il fonde ggiare dell Esserit -sublyme nel mondeggiare virtuale che curveggi l'ontopologia s ublime nella spazit sublime che sublymeggi l Esserit -sublyme chiasmepoch della spazit dell Essercit . Nell Esserit -sublyme l Esserit che ondeggi non si adegua, in verit n a rci, n all Essere ontopologico o poetante. Nel mondeggiare sublyme il mondeggiare non ritrova pi l adeguatezza metafisica estetica con il mondeggiare dell Esserci, n c on l Essere nel mondeggiare cosmico, immaginario, virtuale, kaosmico. Ma quella di fferenza ontopologica dell adeguatezza non trascura l ortogonalit del sublyme, anzi d senso, identit e trascendenza. L Esserit sublyme quale essere che ondeggi il mondeg giare sublime la misura che spazieggi: del kosmeggiare che c e del mondeggiare che non c , o invisibile, indicibile, inaudito, estatico; l Esserit sublime anzi l uni spazitempit che incurveggi e d senso, transtabilit e soprattutto e per lo pi d l imp anto, la Gestell del sublime mondeggiare dell Essercit , dell Esserit sublime qui, dell E sserit sublime l , dell Esserit che sublimeggi aldil . L'ontopologia del sublyme spazegg ia sublyme, la Gestell-sublyme del mondeggiare e dell Esserit che ondeggi quale Ess ercit che curveggi in-contro nella sua morfogenesi sublyme d' Essere che spaziegg i il sublime. Giacch solo quell Esserit sublymanza della physis che ci potr salvare, o curare, o curveggiare ondeggiante della spazit sublyme. L'onTopologia dell Esseri t sublyme la bistabilit che spazeggi nei sentieri che si biforcano: c la superfici e della Gestell-sublyme che fondeggi il mondeggiare dell Essercit che transcendeggi

, c' lo spazeggiare dell Esserit sublime che ondeggi incontro nella vuotit ontopolo gica, nella radura sublime libera dal nihil, nella singolarit kaosmica della null it che nulleggi, quale Gestell-sublyme che spazeggi l'Essere, Esserit sublime che incurveggi e ondeggi, getteggi l Essere sublime nell Essercit che sublimeggi, p er abitarvi con il senso del sublyme o dell Esserit che transcendeggi. La spazit del sublyme stata, ed ,sempre ontopologica nel senso di onTopologia del sublyme dell E sserit parousia nella plessit , o nel chiasmepoch della Gestell sublyme dell Essercit , dell Esserit -sublyme che ci in-contra, che ondeggi in-contro, quale transonanza del l Esserit sublime nell aldiqua dall aldil . La gestell-ikona sar per sempre l essere subl ikona dell esserit struttura ontopologica ontopoietica dell imagine dell esseRit subli me che sublimeggi. Ma che curveggi l' ikona che spazeggi la gestell del subl yme? l ontopologia che vuoteggi, radura sublime della vuotit o l ikona della radura sublyme che sublimeggi l'essere-in-estasit della nullit che nulleggi o della nie ntit che nienteggi, quale ontopologia sublime. Solo il sublime che spazeggi con sente all essere d abitare poeticamente la radura-gestell-ontopologica: l l imagin e dell esserit sublime si disvela libera mondeggiare ontocronotopica. Qui si discop re l ontopologica gestell-sublime o struttura ontopologica sublime dell ikona dell ess erit , della spazitempit o sublime-ontocronica. Solo la gestell-sublime disvela il curveggiare della singolarit che si eventua nel sentiero ininterrotto nella radu ra sublime-gestell. L l aletheia sublime della gestell che spazeggi o la verit de lla struttura ontopologica consente all ikona d essere-sublyme, e consente alla veri t di disvelarsi nella sublymanza quale eventit della verit , o eventit dell aletheia o eventit della disvelatezza della sublime-gestell dell esseRit che transcenteggi. La sublymit la verit o meglio l essere-sublyme l aletheia della sublime-gestell del cu veggiare dell esseRit che sublimeggi la verit del sublyme e disveli l esserit gestell -aletheia sublime, o la radura ove possa abitare poeticamente l esserit ed ove pos sa aleggiare l eventit dell aletheia-sublime, la sublymanza della verit dell ik na dell abissit sublime, dell abgrund sublime dell esserit : la sublimit innanzi tutto topologia della gestell sublime dell abissit dell esseRit che sublimeggi una differenz a ontopologica della verit sublime. L esserit -sublyme eventua l aletheia sublime ontop ologica quale sublymanza dell esserit nel sublyme che sublimeggi o dell essere ontopo logia sublime. Anzi solo la verit -sublyme discopre l ontopologia dell essere sublyme dell esseRit che spazeggi il sublime. Ma che cos il sublymeggiare dell esserit -subl me? Anzi che cosa getteggi l esserit -sublyme nella sublymanza? la gettatezza-dellaverit sublime dell esserit nell aletheia sublime, grund ed abgrund del sublyme che si d , ondeggi la mondit ontokronotopica sublime. L esserit si eventua nel sublyme quale aletheia che aletheggi,disvelatezza dell ontopologia dell esserit sublime,dell esserci t sublime:tutte variet compresenti nella gettatezza-del-sublyme quale aletheia o ntopologica dell esserit ontikona, ontimagine, ontimago, ontopoiesis, autevento, mi tevento, onteventit del sublime che sublimeggi. Sublyme-estasit delle variet ont opologiche della verit sublime dell esserit si d , eventeggia, ondeggia quale fondit o fondeggiare nel corso del sublymeggiare senza mai disertare, anche quando gli d ei fuggono o tramonteggino, il sublyme ondeggia o intenzioneggia per essere il sublime che transcendeggi: mai la verit tramonteggia, presente nel sublyme che sublimeggi al di l . Come mai solo il sublime transcendeggi la spazitempit o l ontoc ronia? Tra le tante ipotesi quella pi ontopologica la cura della verit sublime del l esserit . Solo nel sublyme l aletheia ontopologica si cura da s , ondeggia, curveggia , fondeggia e si cura senza gli dei fuggenti. L esserit ondeggia-la-sublyme-curada-s che sublimeggi l essere-sublyme, ondeggia la cura della verit sublime da s qu ale ontopologica che abiti poeticamente la vuotit o la radura sublime ontopologi ca ontokronotopica. l esserit sublyme che ondeggi-incontro, che si disvela, si d , si cura nella futura-anteriorit sempre ontopologicamente presentemente assente. Ne l suo essere gi -stata ondeggia e curveggia l ontokronia quale sublime che transc endeggi, gegenstand sublime che ondeggi lo sguardo sempre di fronte quale getta nza della verit sublime. Il sublyme spazeggia la gettanza fondale della aletheiasublime si d e si cura da s quale essere-sublyme o essere-gettit -del-sublyme e si e ventua sempre quale ontopologia dell eventit -verit , aldil , giacch nel sublyme ondeggi a, si d , si cura l eventit della verit ontopologica del sublime o dell esserit dell ale ia sublime o dell esserit -sublyme-della-verit -nella-physis. Anche quando gli dei fug gono si eventua nella physis il sublimeggiare, quale eventit della verit sublime o

ntopologica. la gestell del sublyme che si d e si cura e ondeggia da s : spazeggia e poieteggia nella radura sublime della physis, eventeggia l eventit della verit d ell essere-sublyme, incurveggia e dispiega l aletheia sublyme, la gestell che sub limeggi l esserit -nella-physis, lo spazeggiare dell eventit della verit ontopologica n lla radura sublime che fondeggi e ove possa abitare e poieteggiare il sublim e, anzi l esserit sublymeggia e ondeggia la libert d essere sublyme, incurveggia la libert d essere mondeggiare, ondeggia la libert degli dei fuggenti, curveggia la libert del nihil tecneggiante senza decostrueggiare nella gestell, nella struttur a ontopologica, incurveggia la libert di mondeggiare o tramonteggiare, giacch l even tit della libert ondeggia e si cura quale libert ontopologica dell esserit -sublyme-del la-verit -curveggiante che eventeggi la physis per ondeggiare libera physis di es serci anche quando gli dei fuggono. L esserit -sublyme dell abissit , dell ab-grund evente ggia l ikona della radura ontopologica quale ontopologia dell esserit inenarrabile, i naudita, indicibile, indecidibile.Per gli eventi dell esserit abissit ontopologica d ella physis c l essere sublyme in ekstasit incurveggiante, in interagenza tra l essere e la sua radura vuota ontopologica. Solo il sublyme, l'ekstasit dell esserit del sub lyme consente l ascolto del sublyme che ondeggi nell abisso della radura ontopologic a le fondit del fondale dell esserit -sublyme, quale ikona della physis ontopologica . Ma quella ikona si disvela solo nel suo essere: solo al sublime che spazegg i e che consenta all eventit dell essere abissale di gettarsi nell ekstasit dell alethe a dell esserit sublyme. Solo il sublime che spazeggi disvela il mistero o l enigma del sublyme-in-ekstasit : la sublymanza ama nascondersi o essere sempre ondeggian te incurveggiante, l esserit -sublyme ama disvelarsi, ama discoprire la radura abiss ale, la physis ontopologica, la gestell sublime ontokronokairoslogica o ontokair ostopica. Solo cos l esserit -sublyme si dispiega all infinito nell apeiron, nel senza-li miti, nel sub-lime, nel senza-fine, quale autevento o ontevento sublime, ma la gettanza fondeggia il fondale ontopologico, ontochiasmepoch ontocronotopi co, si d per raccogliersi-in-un-confine, ondeggia per eventuare la gestell subli me, la struttura ontopologica che spazeggi la physis: incurveggia la spazit del sentiero ininterrotto dell essere sublime radura ontopologica ove l esserit sublime possa abitare e poieteggiare. Solo con l esserit -sublyme si eventua il curveggiare dell aletheia sublime che aletheggi, mai adeguata, ma sempre sottratta all evidenz a del mondeggiare, ma visibile, inaudita ma udibile echeggiante, paradossale o e ristica sublime che sublimeggi. L la verit stessa trans-latente, anzi l aletheia si disvlela quale trans-verit o essere sublymanza della trans-aletheia dell esseresublyme, si discopre gestell-sublyme o struttura ontopologica della trans-veri t sublyme. La verit nel sublyme l'aletheia-dell esserit , o verit -trans-latente dell erit -sublyme, giacch il sublyme ama la disvelatezza dell aletheia sublime dell es seRit . Nell' eristica sublime che spazeggi nel curveggiare e disvelarsi la disla tenza della verit dell esserit -sublyme ondeggia nella radura le fondamenta del senti ero dell'ontokronotopica, quale gestell sublime dell esserit -sublymanza del sublym e-in-ekstasit o meglio nell esserit -sublymanza in ekstasy sublyme la verir trans-late nte del sublime spazeggiare, o che nell esserit -sublymanza vi custodita e curata l al etheia-trans-latente del sublime che spazeggi l esserit -sublyme. Quando l inaudito aleggia nell essercit assentemente presente la verit trans-latente dello spazeggiare dell esserit -sublyme, ed quell aletheia che si disvela nella radura vuota e che curv eggia il sentiero ininterrotto sublime che sublimeggi. L eristica di quella verit trans-latente ondeggia le fondamenta del chiasmepoch sublime dell immagine della s ua bellezza o kalousia agatousia:la bellezza-sublime , sar , fu la variet della veri t -trans-latente custodita e curata nell essere-sublyme che sublimeggi. L si d il subl yme che spazeggi o la sublymanza che transcendeggi si d quale sublyme: l origine o l originalit del sublyme il sublyme della verit trans-latente dell essere-sublyme, cu stodita e curata nella radura ove si disveli il sublime che spazieggi. Spazegg ia quella transtabilit sublyme della verit ontopologica che consenta l interagenza con l esserit -sublyme della verit quale sublymanza dell essere che eventeggi l esserit -s blyme. L esserit -sublyme eventeggia l ontopologica dell eventit della aletheia-trans-lat ente, quale gestell sublime dell esserit -sublyme che spazeggi l esserci nella radura vuota e senza limiti, la radura sublime del fondale ove l esserit sublime possa sog giornare poeticamente con l eventit della verit -disvelatezza-trans-aletheia. Qui nel l' ontopologica verit si discopre ondeggiante aletheia che aletheggi, in velatez

za e disvelatezza indicibile ma sempre sublymanza dell esserit -sublyme physis. Solo quando l esserit -sublyme curveggia e cura l aletheia, eventeggia la seducen za verso l esserit -sublyme, anzi la verit che seduce l esserci, l aletheia che curveg il sentiero ininterrotto della sublyme-esserit . Ontopologia dell esserit -sublyme o gi la spazitempit quale ikona dinamica che ondeggi, o ikona ontodinamica che a peironeggi sublime o ikona ontodinamica del trans-apeiron sublime, del trans-inf inito-sublime, della trans-gestell dell esserit -sublyme. L l ontodinamica ikoneggia ne ll essere-infinito sublime curveggia quale imago ontodinamica dell essere-sublyme, o quale immagine ontodinamica dell apeiron sublime del pensiero poetante sottratto alla mitopoiesis. Ma in origine l ikona ontodinamica ontokronotopica si svela sen za differenza ontopologica, quale sublyme della mitopoiesis dell apeiron trans-inf inita, ove l ikona del kairos spazeggi l imagine della kronotopia transinfinita sub lime che sublimeggi. Solo l essere-sublyme dell esserci sottrae all eternit l ikona de ll ontodinamica kronotopica sublime. La frattalit dell ikona ontodinamica della spazitempit platoneggia e si differenzia ontopologicamente in-essere-sublyme dal l esserci, ma in origine ci fu una ontopologia della gestell sublime ove si eventu l ontopologica dell esserit -sublyme. O l esserit -sublymanza-dell infinito ontodinamica c onologica della frattalit spazitemporale, quell evento inaugura l oblio dell essere-su blymit -dall essere quale sublyme dell essere per essere solo sublime che tecneggi, ov e l ontodinamica infinita dell ikona si dissipata, dissolta, oblieggi : l oblieggiare d ll essere-sublymit -dall essere che si d quale fondatezza. Nel corso del tempo l essere-s ublymit dall essere non scompare, ma per fortuna dis-oblieggia: ondeggia nel tecne ggiare per eventuarsi solo nell ontopologia che sublymeggi-l essere. il dis-oblio d ella verit che si sottrae dal nihil che tecneggi per gettarsi ancora quale transmittenza intermittente della sublymanza della verit ontopologica dell essere-sublym e-esserit . Quella trans-mittenza ama nascondersi nell essere-sublymanza quale sublymeggiare che sottrae l aletheia dall oblio tecneggiante, per disvelare l'abiss it dell esserit -sublyme, essere ikona ontodinamicheggiante dell ontokronotopia transinfinita. l che l esserit -sublyme disoblieggia e ondeggi l esserit aletheia ontologica aldil dell oblio tecneggiante. Qui eventeggia la differenza ontopologica dell esseri t : nella transcendenza dell esserit -sublyme si d , ondeggia, eventeggia, incurveggia la verit dell esserit , aletheggia l esserit , struttureggia l'ontopologia sublyme della radura, del kairos, poiesis, ontopoiesis, ikona. Anzi il sublyme della verit incu rveggia le fondamenta del sublymeggiare dell esserit , quale sentiero ininterrotto d ell essere che eventeggi l'ekstasit della gestell e della gegenstand, la physis de l grund e dell abgrund sublime che sublimeggi. Quell eventit trans-abissa aldil del t ecneggiare giacch dis-oblieggia il sublyme, si eventua L esserit -sublyme che staglie ggia o curveggia giacch si sottrae all ontocronia del dicibile: si d alla ph ysis inaudito, misterico, indicibile; l esserit del sublyme curveggia, disvela la v erit , trans-abissa l'aletheia, dis-oblieggia la radura, nel vuoto che vuoteggi, n ella nullit che nulleggi, quell enigma vivenza nell essere-per-la-morte del sublime che sublimeggi. O essere-il-sublymeggiare-della-morte. In quell esserit ondeggia l o ntopologia del sublyme, l si svela l ontopologia della poiesis che sublimeggi l esser it -abissale o l esserit -nell abisso, abgrund che ondeggi le fondamente e curveggi qual e fondatezza dell esserit o del sublyme che sublimeggi? Forse ci pu salvare l essere n el mito della sublime-bellezza-kalousia quale misura che salver il mondeggiare de ll essercit . L esserit curveggia il sublime o l'essere-per-il-sublyme-che-transcendegg i. Solo l esserit sublime ci pu salvare, ondeggiante sublime. O ci salver nella spazi t che spazeggi il sublyme-che-sublymeggi:essere per la salvezza dell essere signifi ca essere per la salvezza del sublyme. Solo il curveggiare del sublyme pu disvela re l immagine del mondeggiare quale ontopologia dello spazitempo immaginario da ab itare poeticamente, quale ontopoiesis del sublyme dell essercit o dell ontopologia p oetante del sublyme, quale disvelatezza dell ontopoiesis o nel pensiero-poetante-p ensante dell essere metastabilit nella struttura ontopologica. L evento dell essere sub lime si d alla luce e d luce al sentiero ontopologico dell esserit sublime che spaze ggi. Quale radura vuota che vuoteggi e ondeggi libera, sgombra, incurveggia l ont opologia sublime-in-estasit , si dis-oblieggia. Il sublime l'evento dell essere? Nel l evento del sublyme l ontopologia degli eventi della physis disvela l indeterminatezz a dei paradigmi. Gi aleggia nell ontopologia l evento sublyme quale aletheia della r adura ove si possa abitare poeticamente, con la cura del sublime assentemente se

mpre parousia. La differenza ontopologica eventeggia l essere che spazeggi per l a verit o il curveggiare dell esserit nella verit o essere per l aletheia o essere nell letheia, o essere-per-il-sublyme o essere-nel-sublyme. l increspatura curveggiante ontopologica della diradanza che disveli l essere sublime dall oblio, dall'essere c urveggiante essere-nel-nulla o un essere-nel-niente, o meglio l essere ondeggiante essere-del-nulla o essere-del-niente per essere sublime che spazeggi il sublime . L ondeggiante essere sublime dis-oblieggia dal suo essere-del-nihil, o essere de l nihil che nihileggi, o essere per il nihil per curveggiare e spazeggiare quale essere-nel-sublime-dell esserit . La luce dell essere sublime disvela per dis-obliegg iare luce dell essere sublime, non del niente o del non-ente o dell entit ontoteologi ca. la singolarit della luce sublime della diradanza che dis-oblieggia: l'ondeggi ante vuova diradanza si d , curveggia quale luce misterica dell esserit -sublyme, qual e immagine dell esserit -sublyme che spazeggia il sublime oltre il nulla, oltre i l niente, oltre il non-ente, oltre l entit , oltre la morte dell esserci, oltre il nihil tecneggiante, al di l del tempo, essere aldil , essere l aldil , essere nell al dil , essere per l aldil : essere la poiesis sublime che sublimeggi, essere nella po iesis del sublime. Solo cos l essere che spazeggi il sublime non pi una delle ta nte estetiche del nulla o del niente o del non-ente, ma si disvela quale evento che spazeggi l esserit -sublyme ad immagine dell essere, o dell immaginario dell essere q uale ontopologia sublime che spazeggia il sublime, aldil del vuoto ontologico . il dis-oblio dell esserit sublime che spazeggi? Leibniz curveggi lo spazeggiare n el pensiero ontopologico eventuante la presenza strutturante l'ontopologia che spazeggi il sublime. L ove l esserit la sublime ontopologia della Gestell sublime , dell impianto della struttura ontopologica fluttuante e ondeggiante sublime. Nel la struttura ontopologica dello spazitempo sublime si svela la struttura ontopol ogica dell esserci sublime dell eventit sublime. La struttura ontopologica t ransfinita sublime si disvela nella tempit ontopologica nel tempo vuoto virtuale transfinito, o vuoto ontopologico che sublimeggi. L ontopologia delle singolarit sublimi eventeggia nella Gestell che sublimeggi l'ontopologia fluttuante e ond eggiante delle singolarit dei sentieri spazeggianti il sublime. C l ontopologia dei s entieri sublimi nella Gestell sublime che spazeggia la differenza tra l ontopolo gia sublime delle tempit : l ontopologia dell infinitesimo sublime che d increspature a l vuoto e ondeggi l sublime nel sentiero dell essere sublime ontopologico transfin ito, la differenza quale evento sublime della tempit mondeggiante. La differenza ontopologica sublime dello spazitempo curveggia sul campo diverse ontocronie, o un sentiero sublime ove si eventui il transfinito sublime, isteresi sublime de ll indeterminatezza sublime che sublimeggi. L i creodi ontopologici curveggiano e disvelano l ontocronia del sublime che spazeggi ed eventuano cos lo spazitempo ontopologico che transcendeggi. Il sentiero curveggia nel campo della Gestell sublime il creodo dell ontocronia fluttuante e ondeggiante tra le differen ti spazitempit : sublime spazitempo transinfinito che transcendeggi nell'ontopol ogia sublime che sublimeggi. E l ontopologia dello spazitempo sublime che transcend eggi oltre l' ortogonalit e si sveli quale ondeggire immaginario, transinfinito c he transcendeggi nel sublime. L ontopologia dello spazitempo sublime incurveggia nel campo della Gestell sublime l ontopoiesi dei sublimi, le singolarit sublimi tra scendenti nel transinfinito sublime,singolarit ontopologiche ondeggiano lo spazit empo prima che sia spazitempo che mondeggi quale spazitempo dell esserci sublime, o spazitempo dell essere sublime nella mondit , o spazitempo nel tempo sublime che mondaneggi. Nel campo della Gestell sublime, o struttura ontopologica sublime, o ltre agli eventi ontopologici curveggiano le eventit sublimi transinfinite del sublime che transcendeggi: l eventit sublime dei sentieri ininterrotti che curveggi quale ontopologia fluttuante e ondeggiante dell ontopoiesis del sublime che subli meggi nel campo della Gestell transinfinita che transcendeggi il sublime. La Ges tell sublime o struttura ontopologica dei sentieri sublimi incurveggia l essere s ublime transinfinito della physis sublime nella sua indeterminatezza transinfin ita: l impianto, la struttura ontopologica del sublime, la montatura che incurve ggi nel campo sublime la Gestell sublime che sublimeggi Le dimensioni transinfin itesime e consenta l eventuarsi delle icone sublimi transinfinite. I modelli ontop ologici sublimi delle icone consentono d eventuare l'ondeggiare sublime transinfin ito che curveggiano nel campo della Gestell il sublime e disvelano gli attanti

ontopoietici della spazitempit che sublimeggi, o vuoteggi il sublime ontopologic o dello spazitempo sublime metastabile che transcendeggi. L' icona sublime una v ariet ontopologica sublime che ondeggi di fronte dinnanzi, sempre davanti, sempr e nel futuro. Nella Gestell sublime o struttura ontopologica le icone sublimi dei sentieri che sublimeggiano si eventuano nel vuoto ontopologico ora quali s ingolarit sublimi, o monadi sublimi leibniziane, ora in qualit di singolarit imma ginarie ontogeniche di variet sublimi cuspidali, ellittiche, o entit sublimi imm aginarie quali lo spazio sublime o il tempo sublime. Nell isteresi degli eventi s ublimi della Gestell sublime, o struttura ontopologica sublime, le variet sublim i ondeggiano e si disvelano quali ikone sublimi del vuoto ontopoietico fluttuant e e dispiegante singolarit transinfinite. L' eventuarsi del sublime il curvegg iare delle parousie kaosmiche, sia in micro che in macro o mega, giacch i sentie ri sublimi incurveggiano nel campo transinfinito:ogni infinitesimo sublime s'eve ntua quale singolarit sublime transinfinita. Giacch l la spazitempit si svela in tra nscendenza sublime ontopoietica, disvela la differenza ontopologica attraverso l e increspature metastabili che curveggiano i sentieri sublimi nello spazitempo d ell esserci sublime o nella Gestell sublime, o struttura ontopologica sublime che sublimeggi: nel disvelare le singolarit sublimi della spazitempit transinfinita d ei sentieri sublimi. L nella Gestell-sublime si eventuano nella gettatezza sublim e della transinfinitezza. Il modello ontopologico consente di eventuare l oltre sublime, l ove echeggia e incurveggia la cromodinamica sublime che disveler la t ransonanza quale singolarit sublime dell indeterminatezza nell intermittenza sublime della Gestell sublime che transinfiniteggi il sublime: la singolarit intermitten te della Gestell sublime dell indeterminatezza quale creodo sublime ontopologico. Getti sublimi instabili sublimeggiano il nulla sublime che nulleggi o dal niente che nienteggi o dal nihil sublime che nihileggi sublime nella transinfinitez za: singolarit -sublime dell'infinito spazitempo sublime, o cronotopie del sublime ? Il chiasma sublime che chiasmeggi pu essere il chiasmepoch sublime stabile e st atico o sublime instabile e sublime estasit , o sublime struttura stabile estasit . L'evento sublime curveggia lo spazitempo-sublime che si inabissa sublime in si ngolarit sublimi transinfinite: tali da creare un curveggiare sublime che sublim eggi una superstringa infinitesima sublime. La superficie s increspa o curveggia f ino a disvelare lo spazitempo soggiacente, le subsidenze che ondeggiano, l s inab isser sublime nella cronotopia sublime. Si eventuer un chiasma spaziale sublime, e ventit del sublime che transcendeggi. L si disvela il sublime che s eventua sublim e dalla nullit , o dal nihil quale chiasma che chiasmeggi il sublime transinfi nito. Sar quella cronotopia sublime estasit o chiasmepoch ove s inabissano le instabi li ed ekstatiche sublimit ontopologiche, quale singolarit del chiasma ontopologico sublime che sublimeggi la singolarit spazitemporale o cronotopia sublime tempos paziale in macro o nel micro o monade sublime. Sar cronotopia sublime disvelat a dall'ontopologia sublime. Ma quella spazitempit transinfinita con eventi subl imi de-liranti, o nel delirio che delireggi sublime o sub-limen, cio di curv eggiare oltre la linea dell'orizzonte e quindi in un altro mondeggiare sublime. Il sublime fenomeggia indecidibile quando si sveli nel chiasmepoch ontopologi ca ondeggiante spazitempi, l ove gli eventi sublimi dell' ontopologia della mona de sublime leibniziana quale microsfera transinfinita sublime. L'arte del subl ime l'evento sublime che mondeggi. La verit sublime ondeggia quale verit dell'esse re sublime. Nell'arte sublime curveggia l'essere sublime, l sublime l'alet heia che aletheggi: l'ondeggiante svelatezza sublime dell'essere dell'entit nel lA libert Spazitemporale. O sublime arte-spazitemporale. L'arte sublime Spazeggi a la Lichtung sublime, la radura sublime o Vuoto sublime o chora che incurvegg i, l'arte del sublime? E' l'ondeggiante aletheia sublime? la verit sublime dell' esserit transinfinita. Heidegger ondeggi lo spazio come il curveggiare dell'event o sublime, l'essere che c nello spazio del sublime. Lo spazio sublime in Heidegge r presente sin da Essere e Tempo, l Tecneggia come senso dell essere dell esserci. He idegger curveggi la spazialit sublime della spazialit dell'essere sublime. In Esser e e tempo c' la differenza ontopologica tra mondeggiare e spazeggiare sublime: l esserci sublime nel mondo che sublimeggi. L esserci sublime nello spazitempo su blime che sublimeggi l'esserit -nel-mondeggiare-sublime. Heidegger ondeggi la spaz it sublime dell'esserit sublime: l essercit sublime un mondeggiare sublime che sublim

eggi e curveggi la spazit sublime. L'ontopologia sublime svela l'esserit sublime che spazeggi l esserit la tempit sublime che sublimeggi la spazit o Lichtung sublime , la radura sublime splendente o sublime radura dell'esserit : spazit diradante ove si possa abitare e poieteggiare l'estasit sublime. Lo spazio sublime heideg geriano non altro che l abitare poetante sublime, o chiasmepoch che chiasmeggi o c urveggi in s una simmetria, rigorosit , completezza cosmica che, nella sua essenza, al suo interno ondeggi e sveli a-simetrie e dissoneggi il sublime, ove soggio rneggi lo spazio del sublime. Ma lo spazio ed il tempo possono svelare differenz e ontopologiche: il tempo della kosmesi, la bellezza cosmica si eventua in una spazio sublime, e la kalousia spaziale si disveli nell'ecxstasit tempor ale sublime che transcendeggi la kalousia sublime. In principio il sublime inc urveggia ontopologicamente eventi dello spazitempo sublime. Il tempo o dimension e non spaziale del moto infinito. Kant intu il tempo ideale della sensibilit inte rna, introducendo cos il dualismo tra il tempo psichico, della sensibilit interna, e il tempo fenomenico categorico: il tempo astratto, ma c' il tempo ontologico e pre-metrico, giacch il futuro non mai un' entit . Il tempo o lo spazitempo il cur veggiare. Da dove ha avuto origine la differenza ontopologica tra presente, passato e futuro? Perch si ricorda il passato ma non il futuro? L'evento su blime dell'Esserit sullo spazitempo abisseggia, d la visione dell Esserit sublime dal l invisibile, d ascolto al silenzio inaudito, d senso al sublyme: curveggia i sentie ri dell essere sublime nell Abgrund-sublyme, nel senza fondo che fondeggi l Esserit ; il campo sublyme la Gestell-sublyme dell Abgrund-sublyme, incurveggia nei sentieri d ell abisso sublime. Lo spazitempo del sublyme l'ontopologia dell esserit sublime, la Gestell sublime dell abissit , dell Abgrund-sublyme, radura sublime dell invisibile, su blime indicibile. Il sublyme la transonanza dell Esserit che ondeggi nello spazite mpo il sublyme. Il sublime la Gestell nell Abgrund-sublyme, senza fondo nell aldil , o ltre l orizzonte, oltre il tramonto, oltre la fine e il fine, oltre l eclisse. Il su blyme che spazeggi la Gestell-sublyme, l impianto sublime ove l Esserit sublime curve ggia, ondeggi dall aldil in-contro e si incontra nella sublyme spazitempit , quale Es serit aldil che ondeggi, davanti, dinnanzi quale intervolto, dell invisibile, indici bile, inaudito del sublyme.Il sublyme-spaziale parousia ondeggiante aldil : event it che incurveggi nei sentieri della gettatezza quale Abgrund-sublyme dell Esserit a bissale che ondeggi nella radura ontopologica, nel vuoto ontopologico, nelle sin golarit della cronotopia sublime. La differenza ontopologica tra il sublime e la sublyme spazit che eventeggi nella differenza tra l Essercit sublime dell'onTopolog ia dell Esserit sublime che ondeggi incontro, che si in-contra, di fronte quale sub lymanza dell aldil , dell abisso, quale curveggiante Gestell dell Abgrund-sublyme. La su blyme spazit dell Esserit che ondeggi di fronte: la sublyme abissit che curveggi semp re di fronte, ci abita e che curveggi quale aldil . Ma il sublyme parousia della s truttura ontopologica, cura, pensiero poetante del sublyme. La sublyme spazit l Ess erit -sublyme:curveggiare dell abisso sublime, dell invisibile, dell indicibile, dell inau dito, dell aldil , libert ondeggiante, pi libert , sublyme la libert dell Esserit he transcendeggi. Il sublyme la radura ove incurveggia e ondeggia l eventit dell Esse rit sublime. La spazitempit sublyme il curveggiare della parousia dell Esserit sublim e che incurveggi dall abisso, dall aldil , dall invisibile, dall indicibile, dall inaudito: decostrueggia il tempo dell Essercit , o il sublyme spazio ondeggia l'Abgrund-sublym e, d fondatezza o Grund-sublyme, incurveggia in relativit , quale Esserit che sublim eggi l Essercit , o la Physis, Ikona sublyme del pensiero poetante della Physis-subl yme, la differenza dell Esserit sublime che curveggi la Physis dell Esserit che event ua l' Esserit dell Abgrund-sublyme dell Essercit , o dell Esserit che mondeggi la Physis sublyme-ontopologica. L la transonanza dell Esserit sublime ondeggia, d senso all ontop ologia poetante della Physis-sublyme. Ma il campo della Physis-sublyme-ontopolog ica l'onTopologia: immagine dell abisso dell Esserit o dell Esserit abissale ch curveggi il sublyme che sublimeggi il grund-sublyme o gestell-sublyme, ikonasublyme della struttura ontopologica ove incurveggia l Esserit -sublyme dell Essercit P hysis-sublyme: si eventua quale essere-sublyme dall abisso dell Esserit o Physis-subl yme o struttura ontopologica. E l Esserit -sublyme quale eventit che ondeggi nel chias ma-sublyme dell Esserit ontopologica e eventeggia la Physis o koin , disvela la diffe renza ontopologica della Topologia dell Esserit sublime: Essercit nell Essere-s e nell E sere al di l dal s , senza-fine-sublyme transinfinitezza della Physis. Una dissonan

za sublime cronologica o chronotopia che dissoneggia o cronotopia sublime. Ba chtin mutu la cronotopia dall'episteme della physis sublime, lo spazitempo. Bachtin ondeggia la cronotopia della narrativa letteraria, il romanzo greco, l l a narrazione chiasma del chronos-topos o chiasmepoch della cronotopia estetica sublime che ondeggi sublime nel tempo e nello spazio. Il sublime poetante de lla cronotopia la relativit del chiasma tra tempo e spazio sublime. Il tempo ond eggia visibile, lo spaziotempo incurveggia visibile nel tempospazio ed ondeggia quale cronotopia del romanzo. Nella cronotopia sublime la dimensione temporale ondeggia visibile nella cronotopia che incurveggi. l interagenza del chiasma su blime cronotopia nel mondeggiare curveggiante in interazione. spazitempo della P hysis sublyme che spazeggi l'ondeggiare dell indeterminatezza, dell invisibile, de ll infinitesimale, dell indicibile, dell inaudibile, della kalousia, aldil dell'agatous ia, aldil del mondeggiare e del nulleggiare, aldil del tempo e dello spazio sublim e, Esserit sublyme, Esserit in relativit con l Essere aldil . L ontopologia del sublyme a spazialit dell essere nella physis, o della physis dell essere sublime che transc endeggi. Il disvelarsi dell aletheia ontopologica l'ondeggiare,il curveggiare la l uce, la gettanza che si d alla luce nella radura sublime vuota e libera della sp azitempit sublime della physis dell essere sublime. Il curveggiare della disvelatez za discopre la spazitempit della physis sublime ontopologica esserit . la spazitemp it della radura sublime vuota, dello spazeggiare ove abita sublime e ondeggia l es sere che disvela physis o aletheia dell esserit , quale ontopologia poetante, o on topoiesis sublime dell esserit nella physis. lo spazio che spazeggi l esserit che on deggi le fondamenta, s'incurveggi e decostrueggi la radura sublime della physis e eventeggi in spazitempi della physis dell essere e si disveli quale gegenstand sublime, che transcendeggi l'ontopologia dell esserit . L ondeggiare ama disvelarsi n ella radura luminosa della physis dell essere sublymanza dell esseRit , o essere l aleth eia dell esserit , eventit sublyme. L'ondeggiare ama nascondersi nel sublyme dell esser it ontykona della physis per eventuarsi quale svelatezza nel gegenstand dell'onto pologia sublime dell immagine dell esserit . Ma perch l ontykona ondeggia quale sublym e dell esserit che transcendeggi la nullit che nulleggi, o del niente che nienteggi ? Ma perch la differenza ontopologica incurveggia l aletheia della physis-kreatrix dell esserit sublime ikonica della topologia ontologica dell esserit . la physis kre atrix sublime che si eventua quale sublymanza sia nella ontocronia che nella on tokairosia o cronotopia sublime che transcendeggi: nell ontocronia dell essere dell e ntit , nella ontokairosia dell esserit eventit della singolarit sublyme. Spesso ondeggi a sia l ontocronia della physis della mondit che l ontokairosa singolarit dell esserit , meglio nel sublyme assentemente presente l una o presentemente assente l altra nell a stessa radura luminosa dell ontopologia dell esserit sublymanza o ontopologia-del-s ublyme, ontopologia dell ikona o dell imago dell esserit o topologia ontologica dell onti kontopia sublime. quella la differenza ontopologica della tempit sublyme: mentre l' ontocronia incurveggia nella physis mondana o dell esserci, l ontokairo sia si d , si eventua nell esserit -sublyme. La sublimit per esserci ondeggia l ontopolog ia. L l esserit sublimit ondeggia nell oblio o nascosta nella physis mondeggiante, o ne ll esserci. Ma l ontopologia dell ontikona si sottrae dalla ontokronia per abitare poe ticamente la radura luminosa della sublime ontokairosa esserit -sublyme-per-l essere che ondeggi nella physis o mondit , ma che si differenzia nell'interpretanza infi nita, quale ermeneutica ontologica dell essere sublyme per l esseRit . Qui l impianto, l a ge-stell dell ontopologia del sublyme si eventua quale sublime ontikona ontopolo gica ontopoietica, anzi la gestell, la struttura ontopologica, l ontikona dell esser it sublyme dell esseRe, di pi ontopoiesis dell ikona nella radura vuota ontopologica. L ontopologia dell esserit -sublyme si disvela nell essere-la-radura, lichthung-sublime, quale gestell della radura sublime dell esserit : l nella spazit vuota la struttura o ntopologica dell esserit -sublyme soggiorna poeticamente quale ikona sublime della ontokairosia. L essere-la-radura sublime del grund sia dell abgrund dell esserit -subly me, sia fondamento sia abissit dell ontopologia del sublyme: l l'eristica sublime si eventua ikona dell aldiqua e dell aldil . Solo cos L ontopologia dell esserit -sublyme c eggia l interagenza tra ontokronia e ontokronotopia: nell essere-sublyme si eventua l esserit della ontopologia kronotopica ikonica che dispiega l ontocronia iconica gi a ssentemente presente nell ontocronotopia. Nella physis sublime c l esserit gestell-onto kronotopica ed ondeggia sia nella gestell-ontopologica, sia nell ontopologica ges

tell-grund o gestell-abgrund, alla gestell-abissale, alla struttura ontopologica dell esserit -sublyme nella gestell che transcendeggi. Ma perch ? Forse l ontopologia d ell esserit -sublyme eventua la gestell-ontokronotopica della gestell-ikona nell esse rit sublymanza dell essere oltre che ondeggi l esserci. Gi c' l interagenza del tempospa io o cronotopia, l ontopologia dell imagine-spaziotempo sublime nella gest ell-poetante-pensante dell essere-sublyme-ekstasit . L l ikona-tempo si disvela nell'ik ona-spazio-tempo, quale ikona spaziotemporale dell aletheia-tempo o dell aletheia-sp azitempo curveggiante la gestell-aletheia o gestell-verit o struttura ontopologic a della gestell-sublime, quale gestell-poiesis o gestell-ontopoiesis della geste ll-ikona dell esserit -sublime dell ontokronotopia. la gestell dell ontopologia dell esse it -sublyme che ondeggi quale sublymanza che transcendeggi, dell essercit che cura ne lla radura ontopologica l eventuarsi della gestell-ontopoietica. L esserit -sublyme l' ondeggiare del mondeggiare, dell essercit , della parousia assentemente-presente, de ll esserit che mondeggia sublime, dell immagine dell esserit mondeggiante, dell imago del sserit , dell ikona dell esserit , della gestell della sublymanza, della struttura ontop ologica del sublyme. L esserit -sublyme il curveggiare ontokronotopico della struttu ra ontopologica dell esserit , dell essercit quale gestell-imago, della gestell-imagine , della gestell-ikona della gestell-poetante-pensante. la prova ontopologica del l esistenza del sublyme o meglio la prova ontopologica dell esistenza della gestellsublyme, della struttuta ontopologica dell esserit -sublyme. Non quale prova ontopol ogica dell esistenza del sublime, o quale prova ontopologica della sublimit , giacch l essercit mondeggia nella sublimit gi parousia nell ontocronotopia mondeggiante, qual parousia ontokairosa della gestell-sublime dell esseRit : la sublymanza l'ex-stasi t ontopologica o estasit che risoneggi o echeggi o ondeggi quando gli dei sono in fuga dalla physis e dall aldil , dalla spazialit e dall ontocrontopia. L ondeggia l esser t estasit dell essere, quale ontopologia dell estasit dell esserit -sublime dell estasit me-dell esserit . l ondeggiare dalla nullit , dalla radura vuota e libera, dalla diradan za curveggiante estatica sub-lime che ondeggi dopo essere stata kriptata nel n ulla, nel niente, nel non-ente, nelle entit , nelle superentit ontoteologiche. Fin allora l essere fu assentemente presente quale niente o quale nulla ove abita l esse re kriptato e obliato: il nulla quale esserci kriptato, il nulla quale evento kr iptato dell esserit . Il dis-oblio dell esserit -sublyme ondeggia quale eventit dell esta it dell esserit -in-esserit -sublime che transcendeggi la singolarit che incurveggi o pr eviene o avviene o perviene, si d , ondeggia, si dis-abissa, si dis-oblia quale s ublyme in esseririt , si decostrueggia nel nulla, niente-oblio: l ove l esserit si kri pta l si dekripta, l ove la verit dell essere kripteggia, l decripteggia quale esseri t -in-verit o essere-la-verit -dell essere-sublyme, o essere-la-disvelatezza-dell esseresublyme-che-si-d quale sublyme-che-si-eventui dall essere che ondeggi la verit dell e sserit e incurveggi l'esserit -sublyme. Nel curveggiare sublyme l esserit ondeggia la disvelatezza dell aletheia della physis-sublyme, vivenza nell esserit -per-il-s ublyme. H lderlin o Leopardi, Friedrich o Turner ondeggiano o disobliano il sublim e dell' esserit estetica, Le sublime est mort, vive le sublime! il sublime ondegg ia nell'esserit , dissonanza sublime poetante mondeggiante. Cos il sublime che subl imeggi? Kant pens nella completezza l' essere sublime nell'immensit della natura o l infinit stessa nella natura sublime. Kant ide un sublime transcendente. Il sub lime sublime che ondeggia il sublime della trascendenza sublime. Sublime ideale del sublime quale adeguatezza della verit sublime o sublimit immensa del sublim e che mondeggi sublime lucreziano. Il sublime di Lucrezio il sublimeggiare dell a physis sublime. Il sublime di Lucrezio la physis-sublime del sublime. Sublime ondeggiante il sublime che spazeggi il sublime kronotopico della sublimit o l'int enzionalit del sublime di Lucrezio-sublime o sublime lucreziano, o infinit della n atura, o della physis cronotopica che sublimeggi il sublime Poetante! Il subli me di Lucrezio il sublime che nulleggia la physis sublime che curveggi il sub lime mondeggiante la verit sublime: Der M nch am Meer di Casper David Friedrich la sublime cronotopia della physis. Friedrich o Turner sono il sublime lucreziano del sublime che spazeggi la physis dell esserit . Lucrezio l'instabilit della physi s sublime. O essere-per-il-sublyme-della-morte-nella-physis o essere per la mor te del sublyme o essere per il sublyme della morte, quale morte della nullit o mo rte della nullit che nulleggi. In quell esserit curveggia l ontopologia del sublyme c he sublimeggi la kronotopia sublime. E l incurveggia l ontopologia che curveggi il

sublime o l ontopoiesis che ondeggi il sublime dell esserit mondeggiante o gestell de ll essere solo per la morte, o nullit che nulleggi quale sublyme poiesis o della poiesis della morte del sublyme che transcendeggi. Quell evento ontopologico dell a transcendenza ontopologia dell esserit -nel-mondo, incurveggia l esserit -nihil o esse rit nihil che nihileggi nel sublime. Pu l esserit fondarsi sull esserit -nel-mondo c e nulleggi? E il sublyme fondarsi sulla sublymanza che ekstaseggi o la poiesis s ulla poiesis che ondeggi, o sul nulla che nulleggi o sul niente, o sulla katars y sublyme o sulla gestell-sublime o grund sublime, o radura sublime o lichtung sublime, pu l esserit essere fondata dall' esserit -abissale o dall essere-nell abissit lime, abgrund che curveggi le fondamenta e ondeggi quale fondatezza dell esserit s ublime o del sublyme che sublimeggi o della sublyme ekstasit d essere l ikona dell esse rit -nella-mondit o della sublymanza dell'ikona o della imago sublime? E l esserit sub lime che ondeggi le fondamenta dell essercit e curveggi L esserit gettata nell'essere per la morte sublyme: l esserit -per-il-sublyme pu salvare il sublyme nel suo declino verso l essere per la morte. Solo cos l esserit ci pu salvare, Ci salver dall angoscia r la morte del sublime o della sublimit per la morte o dell essere per la morte, o dall'esserci per la morte. O ci salver dall essere-nella-tempit -della-morte-subli me o morte del nulla-niente che nulleggi, nella spazit -che-spazeggi il sublime o la cronotopia del sublime, evento dell'ekstasit o ontoevento della mondit . Dasein che ondeggi nella radura ove si eventu poetante l esserit , l'erranza nel sublyme cu rveggia nel tempo della sublime struttura ontopologica dell ontopoiesis che transc endeggi sublime. L evento sublime l curveggia la radura quale ikona dell esserit che o ndeggi e d alla luce e d luce al sentiero ontopologico dell essere sublime che spa zeggi la kronotopia sublime. Quale radura vuota e libera, sgombrata dalle tempit , si disveler nell autopoiesis ontopologica, L esserit fonda e ondeggia e d senso al sub lyme, quale curveggiare sublime estasit del pensiero-pensante dell'ontopologia fl uttuante; l oblio si dis-oblia curveggiante il sentiero interrotto e ascolta la vi sione che parla tra gli interstizi dell intermittenza dell essere-poetante sublime. Il sentiero curveggia l essere verso la radura e ama kriptarsi ondeggiante nel su blyme: l evento dell esserit sublyme incurveggia la verit ontopologica ed eventui veri t sublimi? Nell eventit sublyme l atetheia con intenzionalit ontopologica degli eventi della physis disvela l indeterminatezza infinitesima e prossima alla vuota nullit , l curveggia l ontopologia del sublyme prima dell eventit . Gi aleggia nell ontopologia l entit della physis sublyme, l ondeggia quale aletheia della physis che non trema d i fronte alla fuga degli dei. La verit ontopologica incurveggia fondit della radur a Sublyme dell esserit o differenza ontopologica della physis nell essere-sublyme che transcendeggi. La differenza ontopologica curveggi l eristica, o l isteresi ondeggi q uale erranza del sublyme, l si eventu quale esserit dell essercit , giacch anche gli de sono fuggenti. Si disvel il curveggiare dell erranza dell esserit nell essere-sublyme, ma quell evento ondeggi la diradanza dell esserit , dell essere vuota nullit che null ggi, o vuota radura ove si possa abitare poeticamente o disvelatezza delle rison anze sublimi. L nella diradanza della radura si cura l abisso dell essere diradanza o ntopologica dell essere-sublyme-che-transcendeggi. In quell esserit nella diradanza d ell essere ondeggi l ontopologia dell essere per la verit dell essere nella verit sublim o essere per l aletheia sublime o essere nell aletheia sublime, o essere-per-il-subl yme o essere-nel-sublyme. l increspatura che curveggi l'ontopologica diradanza che ondeggi l essere dall oblio, dal suo essere stato un essere-nel nulla o un essere-n el-niente, o meglio l essere stato compreso quale essere-del-nulla o essere-del-ni ente o solo essere dell entit . L ikona dell esserit sublime si dis-oblia dall'essere-del -nihil o essere del nihilismo o essere per il nihilismo per ondeggiare quale iko na dell essere-nella-physis-sublime dell esserit , dell essere sublyme esserit . La luce d ell essere ondeggi dal dis-oblio per essere divelanza della luce dell esserit ontopol ogica dell essere nella radura sublime, o l ikona dell essere nella diradanza quale im ago dell essere-radura sublime dell essere-diradanza-sublime. Quella gestell sublim e o struttura ontopologica si dis-oblia per essere nella physis sublime, per ess ere sublime della physis quale essere sublyme dell essere che curveggi l'ontopolog ia d essere mondit . la singolarit della luce sublime della diradanza che si dis-obli a o si dis-abissa quale ontopologia dell ikona dell essere-sublyme della physis, del l essere-physis-sublyme, quale curveggiare in essere dell imagine dell essere sublyme, quale ondeggiare dell'esser oltre il nulla, oltre il niente, oltre il non-ente,

oltre l entit , oltre la morte dell esserci, oltre il nihil, al di l del tempo, essere aldil , essere l aldil , essere nell aldil , essere per l aldil : essere la poiesis, esser ella poiesis, essere della poiesis sublime che transcendeggi. Solo cos l esserit l es sere-sublyme-dell esserit ondeggiante l'ontopologia. il dis-oblio dell essere poeta nte che disvela la physis poetante, il sublyme poetante della verit poetante o de ll'aletheia poetante sublime,l esserit -sublyme quale intermittenza dell esserit sublim e o ex-stasit ontopologica o estasit che risoneggi anche quando gli dei sono in f uga dalla physis e dall aldil , dalla spazit e dall ontocronia. E' l essere estasit dell erit , quale ontopologia dell estasit dell essere-sublime dell estasit -sublime-dell esser il curveggiare dal nulla, dalla radura vuota e libera, dalla diradanza estatica sub-lime dell essere-sublyme-dell esserit . Il dis-oblio dell esserit -sublyme ondeggia l 'estasit dell essere-in-esserit , si dis-abissa, si dis-oblia quale sublyme essere ne l sublyme che incurveggi l essere-in-estasit , il sublyme l estasit ex-statica dell esse it , l essere che curveggi l estasit dell esserit . La tempit quale ikona dinamica dell e t o ikona ontodinamica dell apeiron o ikona ontodinamica dell'infinito, la gestell dell esserit sublyme discopre l essere sublyme quale imagine dell apeiron del pensiero sublyme dell apeiron kairos o della kronotopia infinita. Solo la kronotopia subl yme dell esserci curveggia l eternit o la kronotopica ontopologica sublime. il dis-ob lio della verit che incurveggia dal nihil. l che l essere-sublyme-ontopologia si ev entua all interno dell'ontologia dell essere sublyme ekstasit ontopologica del sublym e. L essere-sublime staglieggia l' eventit ontocronopica dicibile: si d alla physis quale estasit -physis-sublyme, l esserit del sublime-abissit , ontopologia del sublime . E l incurveggia l ontopologia dell'estasit -poiesis o ontopologia dell ikona dell esser e mondit o trascendenza ontopologia dell immagine dell essere-mondit , o estasit nella l ichtung-abissit o essere-nell abisso, abgrund che incurveggia le fondamenta dell esse re sublyme? L essere estasit sublime: l essere-per-il-sublyme l'estasit -sublyme. So o cos l essere estasit Ci salver , ekstasit -sublime che ondeggi l essere o l esserc ublyme, si d sublime e d sublyme la fondatezza dell esserit ekstasit dell essere-mondit ndeggia l' ontopologia dello spazio-tempo da abitare poeticamente quale ontopoie sis-estasit o essere sublyme dell essere sentiero ininterrotto dell ontopologia poeta nte del sublyme. L evento della radura estasit ondeggia alla luce e d luce al senti ero ontopologico dell essere radura vuota e libera, sgombra, l curvegger l ontopologi a dell'estasit -kreatrix, quale sublime estasit . Il sentiero o la radura sublyme on deggia verit -dell'estasit -kreatrix ontopologica che transcendeggi sublyme. Ma l on topologia degli eventi della physis curveggia l estasit infinitesime prossime al vu oto o in prossimit del nulla o quale transcendenza della mathesis-physis, o on topologia che transcendeggi mathesis-physis-estasit del sublyme. Gi aleggia nell ont opologia del sublyme l'estasit -evento della physis sublyme: giacch l ondeggia l ontov isione dell esserit , la visione ontopologica dell essere-sublyme, la transonanza ontopologica dell aletheia dell esserit curveggiante l ontosonanza sublyme, nell esse rit -sublyme-estasit . L esserit si getta, si d , ondeggia nella mondit sublyme o l'esta it sublime dell ontosonanza che curveggi l ontopologia dell essere estasit sublyme. ald l che trascendeggi l'estasit sublyme dell essere sublyme. l essere-sublyme dell'estasi t : l nell abissit della spazit vuota ove l essere ondeggia per abitare la mondit , qual ssere-sublyme dell esserit , aletheia della sublymanza dell essere-sublyme della subly mit dell essere estasit . Anche quando la sublymanza decostrueggia ondeggia estasit . L o ntopologia del sublyme la monade sublime che estaseggia il sublime, la transcend enza transinfinita ontopologica:Esserit della transcendenza della mathesis che incurveggi sublime l'estasit della monade sublime che transcendeggi sublime. Lin demann dimostr che P-greco, oltre ad essere un numero irrazionale, anche trascend ente: non soluzione di alcuna equazione algebrica a coefficienti razion ali: una monade sublime, la monade che ondeggi in s una polarit interna che te mpeggi sublime: interiorit -tempit dell' essere la monade fenomenica trascendental e, incurveggia in evidenza e decostrueggia L epoch fenomenica, la monade sublime de ll'estasit che transcendeggi l'estasit della monade in estasi? E la fenomenologia dell essere trascendentale?La monade dell'estasit L incurveggia, l ondeggia, l nel vu oto, l nella radura sublime si d gestell-sublyme, l cura e krypta l indicibile sublym e, svela l evento dell essere-sublyme o all essere-che-resta-invisibile o all essere-che -resta-inaudito o all essere-che-resta-indicibile o che fin allora era-invisibile, era-inaudito, era-indicibile, e che si disveli l ed aldil in essere che si eventu

i nell ontosonanza e ontovisione dell ikona-essere-sublyme. L in quell essere-per-la-fi ne o in quell essere-per-la-fine-dell essere che ancora invisibile-inaudito-indicibi le-abissale si disveli l evento dell essere per la fine della morte, o dell essere pe r la fine della morte-del-sublyme, quale ikonapoetante dell essere per la vivenza dell essere o dell essere per la vivenza dell essere-sublyme, o dell essere per la viven za del sublyme o dell essere per la vivenza della verit nella sublymanza dell essere sublymit dell essere. L ondeggia l evento dell essere-verit -del sublyme, l curveggia il o-getto ontopologico dell essere-sublyme-della-verit -dell essere, dell essere-sublyme-d ell aletheia-dell essere, dell essere-sublyme-della-disvelanza-dell essere. il curveggia re ontopologico dell essere che si eventui l nell ondeggiante essere la disvelatezza del sublyme, per essere solo sublymanza dell essere e mai pi solo sublyme. L l essere in diradanza vuota, in radura-diradanza s eventua ontopologico dell essere sublyme e sserit : il sublyme consente l'ontopologia del sublyme dell essere-che-mai-non-c , ma c he c sempre e sempre ci sar quale sublyme dell Esserit : quale Ontopologia dell'estasit il dis-oblio dell Esserit Poetante che disveli la Physis in estasi sublyme della V erit -Aletheia poetanti, Pensiero Poetante dell Esserit -sublyme dell Esserit Ontopologia o ex-stasit ontologica o estasit della Physis, della spazit -Ontocronia. Si disvela cos l essere in estasit dell essere.Il sublyme l estasit ex-statica dell Essere come e-del-sublyme. Nel sublyme, l Essere l ondeggiare dell Essere-Aletheia, o l Ontopologia o Lichtung sublyme, Essere-sublyme che incurveggi dal Nulla, dal Non-Ente, dalla vuota Radura dell Essere. Cos il sublyme ondeggia la verit e l Aletheia curveggia il sublyme, l Essere-sublyme disvela lo spazio libero dell Essere, spazio della Radura sublyme. Struttura Ontopologica dell Essere-sublyme-Verit . Evento della Gestell del l Essere che curveggi sublyme, che ondeggi la luce o d all essere-la-luce o si d quale Essere-nella-luce-dell Essere-sublyme Esserit . Ekstasit del sublyme. Ekstasit dell Ess ere-sublyme. Solo con il curveggiare dell Essere-sublyme consentita la sublymanza dell Esserit sublyme. Ontopologia sublyme della transcendenza spazitemporale della Verit -Esserit sublyme. Ontopologia della sublyme ontocronia in transcenden za sublyme: sublime Radura-Ontopologica o Ontopologia dell Esserit -Eventit dell Esser e. La tempit estetica della musica ondeggia nella sublimit o ontopologia musical e in estasit sublime, quale tempit interna o ontogenica della musica sublime. L a tempit endogenica della musica sublime incurveggia nella tempit sublime o ontopo logia della tempit , si d nel tempo, quale ontopologia della musica dell esserit . La tempit della musica il curveggiare della verit dell'esserit , la musica sublime dell a tempit . Dasein musicale del sublime sublimeggiare nel tempo, essere enigma sub lime. La musica non pensa, cos come la tempit , il Dasein del sublime che ondeggi incontro, parousia sublime, in accordo coi tempi. Dasein sublime musicale l'ev ento che transcendeggi. La musica sublime verit che tempeggi nel tempo. La musica l'esserit che tempeggi. La musica l'esserit che ondeggi nel tempo dell'essere sublime pensante pensato al di fuori della tempit musicale?Sublime tempit musical e. L estetica della tempit sublime. L estetica della monade sublime della cronoto pia o kairousia, l estetica degli eventi sublimi, degli eventi temporali, degli eventi che transcendeggino il sublime. Gli eventi del sublime sono eventi dell'e sserit o l' evento dello spazitempo. Tempo degli eventi sublimi l'eventuarsi dell ' esserit nella verit , l'essere la verit . Leopardi ondeggi l'infinit dell essere.Pa nide curveggi l essere eterno e trascendente. La struttura stabile della struttura trascendente la verit sublime. Leopardi incurveggi la nullit infinita. Leopardi il pensiero pensante della nullit , il suo essere poetante l'essere pensante. L interp retanza del Sublime nel pensiero-poetante di Leopardi l'interpretanza infinita della nullit , Leopardi ondeggi il nulla, Leopardi disvel la nullit sublime infinit a, Leopardi curveggi la verit del nulla. Nell' essere Leopardi ondeggi la parousia sublime infinita della nullit , l essere nulla di Nietzsche, nulla sublime dell'esse re, verit dell'essere nientit , l essere nulla, il nulleggiare dell'evento, il nien eggiare dell'evento, levento che nulleggia, l'evento che nienteggia: l essere subl ime il nulla, Leopardi il poeta del nulla sublime, Leopardi il Poeta dell'infini to sublime: l essere il non-essere? Poiesis Sublime la verit dell esserit : l essere ulla. Ma l essere sublime, l esserit dell essere:sublime nulla. Dasein sublime dell es it dell essere Sublime. Sublime essere SublImE DELLA NulliT . Nihil sublime nell essere il nulla. Sublime il curveggiare dell essere:l essere nulla, l essere il nulla, l es e ondeggia nel sublime nulla, il curveggiare dell essere tempo del nulla, il tramo

nto della verit dell essere, della tempit : l essere il nulla curveggiante. Aristotele ondeggi l essere che non , quando non , non altro che l essere nulla, l essere null sere non , l essere il nulla, il tempo incurveggia il nulla dell essere, l essere ia il nulla sublime sia l'ontopologia della verit dell essere, l essere l essere che e non , il nulla ondeggiante, essere il curveggiante non-essere. Il curveggiant e essere sublime la tempit . L essere nel tempo il non essere, l essere nel tempo e n n . Sublime il curveggiare della verit intramontabile dell esserit sia dell essere par usia nell essere nulla. L essere Sublime l essere della transcendenza che fuori dal te mpo. Platone ide l essere e il non-essere. L essere nell essere, l essere e ondeggia no -essere. La differenza dell essere sublime l esserit , e non , l esserit Sublime c ante l essere. Dasein sublime del nihil il suo essere nihil ondeggiante. Essere l es sere che si d al niente, niente, l essere niente. E' il nihil sublime: nulla, niente Sublime niente nulla assoluto, il nulla dell ente. Plotino e Heidegger ondeggiar ono il nulla sublime dell' essere: l essere il nulla, perch il sublime. Dasein subl ime del nulla: l essere il curveggiante non-essere. Sublime libert infinita dell' essere il nulla. l essere sublime. L essere sublime l'ondeggiante nullit . La sublime esserit dell'evento del nulla: l essere l'evento sublime del nulla, verit del null a e curveggia dal nulla, l'evento sublime che incurveggi il nulla.Tal essere-ni hil-ondeggiante. Aristotele ide la transcendenza dal non essere all essere dell'eve nto sublime dell essere, l essere l'equilibrio stabile dell'evento sublime dell'ess erit . L'angoscia sublime o l angoscia dell'esserci l angoscia del nulla. L angoscia ond eggia in s il niente. Il sublime infinito tra essere e niente l angoscia: l angoscia del nulla, il tempo del niente infinito: ni-ente. Nietzsche curveggi l essere Nih il-po esis, nihil, nulla. Sublime nulla che incurveggi il nulla, curveggiante null a. Il niente niente, esserci il niente-essere, non-essere, Nihil non-essere. Pla tone ide l' Armonia tra essere e il nulla-essere. L'estasit abissale del nulla Pla toneggia: l armonia che Pitagoreggi nulla abissale. armonia dissonante del tragico Dionisiaco, il quale mostra l orrore dell essere oltre. l orrore originario del mytho s tragico sublime, sublime dionisiaco. Platone orfico-pitagorico, l entusiasmo sub lime, o essere nel dio, o essere fuori di s in estasit sublime: la sublime esta sit che transcendeggi. O estatica dionisiaca sublime tragicit . Qui l entusiasmo sublime essere ondeggiante sublime, l'evento del sublime nell evento sublime de l tempo dell' esserit . Plotineggiare l ontopologia platonica del sublime. Platon eggiare la sublime ontopologia di Parmenide: l essere sublime curveggiare dell esse rit . Platone ondeggi l'essere sublime dal nulla, l essere curveggi in sublime ontopol ogia. L essere verit sublime che trascendeggi e ondeggi nel nulla, o essere incur veggiante il nulla. IL SublIme DELl'essere NullA.Heidegger ondeggi il nulla nell es sere che incurveggi il nulla come verit sublime dell'esserit . Nietzsche curveggi il nulla sublime che incurveggi la tempit . IL pensiero poetante della singolarit su blime Tempeggia e incurveggia il sublime. Eraclito al di l di Nietzsche nienteggi l'ontopologia sublime che curveggi lo spazitempo. Essere arche che curveggi la kro notopia sublime. L infinito l infinito sublime degli spazitempi infiniti. L infinito essere sublime infinito l infinito sublime:essere infinito sublime dell infinitit , l in finita naufraganza dolcezza della dissolvenza infinita, infinito nulla, essere o ndeggiante infinito nulla. Essere nell angoscia della nullit ,l angoscia curveggiante dalla visione della nullit poetante. La verit nullit . SublImE deLL Esserit che transc ndeggi l essere nihil, il ni-ente Sublime. Parmenide ondeggi l essere sublime, l l' vento curveggiante del sublime. Ondeggia l l essere sublime che transcendeggi; l esse re il sublime dell'evento o esserci per s nell'evento del sublime. Sublime eve nto dell'essere l'essere che sublime, l essere la struttura ontopologica del sublime, il fondamento dell essere sublime, l'evento. L essere l'eventuarsi del subl ime, la struttura ontopologica dell esserit , la struttura ontopologica dell'evento sublime. L essere il suo non-essere. Il suo essere che transcendeggi sublime nel non essere. Platone ondeggi l essere curveggiante nella tempit , l essere nel tempo nu lla: sublime nullit . L essere che non quando non , non altro che l essere nulla, l e nulla che transcendeggi sublime. L essere sublime transcendenza dell essere nulla, l essere transcendenza sublime dell'evento dell essere che non , Al di l del nihil, l essere sublime transcendenza dell essere che non il nulla, l essere sublime transc ndenza del nulla, l essere l essere che non il non-essere. L essere sublime nullit ublime che non nulla, non nullit sublime! sublime nulla, evento del nulla sublim

e! E' il nulla sublime che transcendeggi e incurveggi il nulla nell essere nulla, l essere la transcendenza sublime del nulla, l essere sublime il nulla. Heidegger o ndeggi la differenza tra l essere sublime e l essere niente. Nella differenza ontopol ogica l essere sublime l esserit . La verit dell essere sublime , ed impossibile che ia, l essere sublime.Tutto l essere infinito sublime. La verit del sublime essere. L serit sublime l essere ontopologia sublime. Heidegger curveggi il sublime essere-eve nto della transcendenza ontopologica che curveggi sublime e transcendeggi in ve rit dell essere. L essere curveggia la verit sublime dell essere evento del sublime infi nito. Monade sublime infinita nell infinit sublime, sublime infinito. Il sublime in finito dell essere curveggia l'infinito dell essere sublime. Il sentiero dell' esse re sublime verit dell essere sublime essere della verit , Il disvelamento del sublime , la struttura ontopologica del sublime.Il pensiero Sublime dell essere la verit dell essere. Nella verit sublime dell essere sublime la differenza ontopolo gica il che cosa , il che verit dell essere o il plesso o La struttura ontopologica La verit dell essere sublime La verit sublime dell essere. Ma la verit dell essere su me incurveggia la struttura ontopologica del sublime, l'eventuarsi del sublime dal nulla. La verit dell essere sublime ondeggia dalla nullit , la struttura ontop ologica dell esserit . Sublime essere nulla. L essere sublime incurveggia l' essere q uale struttura ontopologica dell essere singolarit dell'evento sublime. La struttu ra ontopologica la fondatezza del sublime, perch il fondamento poetante del su blime, il sublime evento dell' essere-nulla, sublime estasit della transcendenz a ex nihilo. ChiasMa-plesso del sublime che ondeggi nella verit dell essere poieta nte, La struttura ontopologica dell essere quale fondatezza sublime, l esserit sub lime. Sublime nulla che nulleggi poietante. Nietzsche ondeggi il curveggiare dell a tempit dal nulla sublime, il curveggiare dell essere abissit dal nulla, essere ch e incurveggi dall'abisso sublime dell'essere, curveggia l lo spazitempo dal n ulla, essere sublime che incurveggi la kronotopia, nulla che curveggi il n ulla:essere-la-verit che curveggi il nulla e decostrueggi il nulla, ma curveggiar e il nulla l'estasit sublime della struttura ontopologica dell essere estasit che curveggi il sublime, l' essere che curveggi l'estasit dello spazitempo sublime. Plesso o chiasma ontopologico che curveggi lo spazitempo della singolarit s ublime: la musica sublime. Ogni singolarit un chiasma sublime, ogni accordo, o gni melodia, tema, variazione, La musica sublime che curveggi nello spazitemp o, l'evento che curveggi il sublime. La musica sublime il flusso che curvegg ia lo spazitempo sublime, echeggia e risuona il curveggiare dello spazitemp o sublime. Ogni suono il curveggiare dal nulla, in cui le stesse note risuonano , echeggiano e ondeggiano, risuonano i suoni sublimi del curveggiare ondeggian te poetante, perch La musica l'estasit del sublime che curveggi lo spazitemp o, il chiasma sublime del suono e silenzio infinito, indivisibile. Schopenhaue r riecheggi l idea e platoneggi l idea nella musica della kalousia. La musica la stru ttura ontopologica del curveggiare dello spazitempo nella musica sublime-kalo usia, la struttura ontopologica della natura sublime o physis sublime, il fo ndamento del curveggiare dello spazitempo sublime: Nei suoni dell armonia I suo ni acuti, pi mobili e pi fuggitivi, ondeggiano da vibrazioni che curveggino lo s pazitempo del suono fondamentale, e risuona poetante il curveggiare dello sp azitempo. C qui fra toni superiori e Le note pi vicine un ondeggiare echeggiante c he curveggi lo spazitempo. Gli intervalli sono paralleli, la melodia, ondeggia nte dalla voce principale, dalla voce alta, dalla voce cantante ondeggi libera e capricciosa, conservando sempre, dal principio alla fine, la connessione organi ca e significativa di un pensiero poetante sublime. Riecheggia nella struttur a ontopologia armonica della musica la curvatura dello spazitempo sublime, qu ale ondeggiare della struttura ontopologica della natura che curveggi o physis sublime. Ondeggiante spazitempo in tendenza infinita, o essere il curveggiare infinito del sublime, curveggiare sublime senza perch . tendenza sublime infini ta oltre la tendenza infinita per essere transinfinit sublime, ondeggiante infini tit senza perch , senza fine, La musica sublime che curveggi lo spazitempo, la struttura ontopologica dell' Esserit sublime, la struttura ontopologica della musica sublime: perch la musica infinita che curveggi lo spazitempo, tendenz a infinita ondeggiante la musica transinfinita. Ondeggiante consonanza e disso nanza curveggianti spazitempi, la musica poetante pensante consonanza della ka

lousia e dissonanza o chiasmepoch dell'essere e nulla, La musica l esserci curvegg iante del sublime, la musica l'ondeggiare della verit dell essere. La musica pensante La musica poetante della verit sublime dell essere sublime, nel la verit dell essere curveggi da sempre e per sempre il sublime. C la verit sublime he curveggi spazitempi dell' esserci, o del nulla, incurveggia dal nulla quale increspatura ondeggiante dell'estasit dello spazitempo dell essere. Ondeggiante singolarit sublime del suono eterno curveggia gli spazitempi sonori del silenzio , o accordo, o melodia, l'ondeggiare del curveggiare dello spazitempo. La str uttura ontopologica dell essere Sublime l esserit . M. Heidegger ondeggi il pensiero de ll essere Sublime. L la verit dell essere sublime verit dell essere-verit -sublime. La velatezza il sublime. Heidegger disobli la sublime verit dell essere, del dis-vela mento sublime dell essere, l essere il sublime che si eventui quale struttura on topologica della verit dell essere. L essere ondeggia nel sublime, il curveggiare ne lla tempit sublime, l essere che transcendeggi sublime. Heidegger nulleggi la spazi tempit dis-velante sublime, la Lichtung sublime che nulleggia, la radura sublime del nulleggiare. L essere sublime heideggeriano nulleggia, si d e non-si-d o nulleg gia o si sottrae, Es gibt, sublime-Lichtung-del-nulleggiare, radura-sublime-che -nulleggia, il diradarsi che nulleggia l'entit o la non-entit , nienteggia sublime , l essere diradandosi nulleggia: il nienteggiare sublime Al di l dell entit , nulleggi a l'aldil , qui ondeggia sublime Alterit e la nulleggia. C la Lichtung-sublime del n ulleggiare. L essere sublime incurveggia la Lichtung-Sublime che transcendeggi la Lichtung. La Lichtung il sublime che sublimeggi la Lichtung, la radura subli me la diradanza spazitemporale libera che transcendeggi la radura, o Lichtung-s ublime. La radura sublime la radura dell'aletheia sublime. La radura sublime l'o ntopologia sublime delLa Lichtung, la radura L esserit del sublime, curveggiante spazitempo, il diradarsi sublime che transcendeggi Il diradarsi dell essere, l' e ssere alterit : l essere l ondeggiare sublime, differenza ontopologica sublime dell e sere. Heidegger ondeggi nel sublime la verit dell essere. Eraclito am il nasconders i del sublime nell'esserit visibile invisibile. La spazitempit incurveggia il sublime abitare nella risonanza dell essere che echeggi il curveggiare sublim e nella disvelatezza. L' essere spazitempo sublime o l essere risplendezza sublime che ondeggi la disvelatezza dell essere. L essere incurveggia l'elevarsi sublime a l di sopra in estatica verit spazitemporale. il disvelarsi sublime. Lichtung del lo spazitempo sublime. Il sublime ondeggia la Gestalt dell essere Sublime-ontopolo gica-Lichtung. L essere sublime niente, l essere sublime nihil, ni-ente, non ente. L a Lichtung sublime dirada l essere, l essere l essere sublime, il nulla che nulleggi sublime, nulla sublime nell essere: il curveggiare dell'essere sublime dall'Ab grund, o abisso sublime. L essere sublime Ab-grund, Lichtung abissale sublime s enza perch . L essere sublime Ab-grund che sublimeggi il curveggiare nella Lichtung, sublime Ereignis dell essere Che incurveggi l'Ereignis spazitemporale dell essere, Ab-grund-sublime. Nell essere sublime curveggia la Lichtung, la radura sub lime nulleggia-nel-mondo e ondeggia nel nulleggiare degli spazitempi, la radur a Sublime della verit dell essere, l evento sublime del nulleggiare-nel-mondo che ond eggi il curveggiante spazitempo della verit dell essere. Ab-grund sublime essere n ulla visibile invisibile spazitempo, l'evento del sublime che transcendeggi l esse re evento sublime dall' Ab-grund sublime. E' sublime evento spazitempo, evento che incurveggi la kronotopia sublime, sublime evento che sublimeggi l'Ereign is-Sublime. L evento sublime abissale eventeggia senza perch , senza perch Sublime de ll essere spazitempo. L evento dello spazitempo sublime che transcendeggi la verit d ell essere evento sublime del nulleggiare-nel-mondo. Gorgia l'archegete del nulle ggiare-nel-mondo Del Non-esserci o Della natura del nulleggiare-nel-mondo: il nu lla il nulleggiare-nel-mondo che c' , esiste, ma non comprensibile, incomunicabil e, inspiegabile il nulla che nulleggia-nel-mondo: il nulleggiare-nel-mondo che non c' , o che e ci che non , o il nulleggiare-nel-mondo, l'evento del nulleggiare sublime. Ma ci che e ci che non si svela solo nel nulleggiare-nel-mondo, l essere i l nulleggiare-nel-mondo o nulla che nulleggia-nel-mondo, o essere che non perch s ar e non sar , l'essere il nulleggiare-nel-mondo, sar il nulleggiare-nel-mondo, il n on-esserci del nulleggiare-nel-mondo, l essere senza perch il nulleggiare-nel-mondo del non esserci o l essere-del-nulleggiare-nel-mondo, o l essere il non-esserci del nulleggiare-nel-mondo. E' l essere il nulleggiare-nel-mondo, cos il non-esserci. M

a l essere-nulleggia-nel-mondo senza Perch , il non , e n l'eterno-nulleggiare-neldo, n l uno n l essere che non c' senza Perch , l l essere eterno nulleggiare-nel ha alcun principio, non ha avuto principio, illimitato-nulleggiare-nel-mondo, i llimitato e non in alcun luogo senza Perch , nulleggiare-nel-mondo, , cos l essere-nulleggia-nel-mondo ove nulleggia l apeiron illimitato che non in alcun luogo,ma che c' in s senza Perch , l essere apeiron eterno nulleggiare-nel-mondo, illimitato n lleggiare-nel-mondo, illimitato che non c' in alcun luogo, non il luogo o l eternit dell essere il nulleggiare. Gorgia nulleggia il nous, il noema, nulleggia il pensa nte, nulleggia il noumenico, nulleggia la doxa, nulleggia l'epistemica, nullegg ia la techne, nulleggia la demiurgia, nulleggia la teurgia, nulleggia la mito logia, nulleggia l'ideologia, nulleggia l'etica, nulleggia l'estetica, nulleggia la kategorica, nulleggia la filosofia, nulleggia la sofistica, nulleggia la mo nade, nulleggia l'olistica, nulleggia la kronotopia, nulleggia la mondit , nulleg gia l'eternit , nulleggia l'infinit , nulleggia la verit , nulleggia il pleroma, nulle ggia il niente, nienteggia, il niente nienteggia o l Essere eterno Sublime che nu lleggia-nel-mondo o l Essere-il-nulleggiare-nel-mondo, ma che non c' in nessuna sin golarit n nell essere, n nel non-essere o c' nell Essere il nulleggiare o Non-esserci c e nulleggia, senza Perch l essere il-nulleggiare-nel-mondo del non-essere, il nonesserci l essere-che-nulleggiare-nel-mondo, nessuno c' quale Infinito-che-nulleggia , o l'essere che non c' , gi l essere-che-nulleggia-nel-mondo, il non-esserci, o l ess re che sar . L l essere il-nulleggiare-nel-mondo il non-esserci, senza perch il nulla senza Perch l essere che non , n c' , il non-esserci, n , n c' , nulleggia, il nel-mondo. Gorgia svel l impensabilit , che e non pensato, l essere il nulleggiare-nel mondo sublime non pensato senza perch , nulleggiare-nel-mondo senza perch dell essere , il non-esserci. O non-esserci impensato o nulleggiare-nel-mondo. Il nulleggiar e-nel-mondo senza perch impensato. Essere il sublime nulleggiare che non , o il ni enteggiare pensante. Essere il sublime nulleggiare invisibile, o l'interminatezz a pleromatica che nulleggia-nel-mondo ma non si ode, n si dice, n udibile, n si ved a, n si pensa, n si veda con la vista ideale demiurgica, n si pensi, n si veda l'int erminatezza sublime, l essere-il-nulleggiare-nel-mondo che non si pensa, n si comp renda. Gorgia nulleggia l'interminatezza nihilista, nulleggia il pensante o nien teggia l'essere-che-nulleggia-nel-mondo senza Perch , n parola, Gorgia l archegete de l nulleggiare-nel-mondo, si d l il nulleggiare-nel-mondo senza la parola udibile, cos c' il nulleggiare senza lingua, senza Perch , senza parole, senza perch c' l'inter minatezza del nulleggiare-nel-mondo, invisibile, Gorgia nienteggia il niente del l'interminatezza che nienteggia cos in Leopardi, o nell essere l'interminatezza de l nulleggiare-nel-mondo. Quel nienteggiare nell essere, per Leopardi le infinite v estigia nulleggiano, c' il silenzio nudo e una quiete altissima nello spazio imme nso dell'interminatezza sublime del nulleggiare-nel-mondo. Cos l'essere-intermin atezza sublime nulleggia-nel-mondo, si dilegu e si perde nell'interminatezza subl ime senza perch . Leopardi vagheggia il nulleggiare-nel-mondo, Leopardi museggia l o spazitempo immenso dell'interminatezza sublime del nulleggiare-nel-mondo in si lenzio, o nulleggia in silenzio senza suoni, giacch infinita interminatezza subli me del nulleggiare-nel-mondo, Leopardi il maggior pensatore della filosofia del n ulleggiare-del-mondo :Nietzsche ritmeggia Leopardi, il nienteggiare l sempre il nul leggiare-nel-mondo Sublime, o il "nienteggiare" gi il nulleggiare-nel-mondo dell 'interminatezza sublime o nihileggiare, la "filosofia del nienteggiare" o del n ulleggiare dell' interminatezza sublime. Il nienteggiare l nulleggia nell'intermi natezza sublime, Sein-Nichts Abissale. Seyn-del-nulleggiare-nel-mondo, Seyn che nulleggia, Seyn sublime che nulleggia-nel-mondo, Seyn quale nulleggiare-nel-mon do, Seyn-sublime del nulleggiare-della-mondit . L'essere il nulleggiare-nel-mondo, l Essere disvela il nulleggiare-nel-mondo, nulleggiare-nella-mondit pleromatica. E l 'essere che nulleggiare-nel-mondo per svelare l'instabilit plexromatica del subli me, l Essere infinita immensit degli spazi che nulleggiano-nel-mondo senza perch , il nulleggiare dell'evento sublime dell'essere. Kierkegaard svel la nullit pleromat ica. Kierkegaard ritmeggia il nulleggiare-nel-mondo. Kierkegaard E l'archegete de l museggiare il nulleggiare-nel-mondo. Kierkegaard l'archegete del pleroma che n ulleggia-nel-mondo, Kierkegaard Platoneggia il nulleggiare-nel-mondo. Platone l 'archegete del nulleggiare demiurgico. L Platone nulleggia la demiurgia. L il mo ndo nulleggia nella demiurgia, s L nel nulleggiare-del-mondo, c in s il nulleggiare-

el-mondo, la filosofia del nulleggiare-nel-mondo. O c' in s il nulleggiare-nel-mon do in s , s d il nulleggiare-nel-mondo, c' in Platone, l ove si svela la filosofia del nulleggiare-nel-mondo o c' l'evento del nulleggiare sublime o c' il sublime qua le evento del nullegiare. Leopardi museggia l'evento del nulleggiare-nel-mondo sublime, c' l il sublime nulleggiare senza perch , Leopardi Platoneggia il nulleggi are del mondo, Leopardi che museggia il nulleggiare-del-mondo sublime, Il filoso fo-poeta che Platoneggia il nulleggiare-del-mondo sublime, o il nulleggiare dell a natura-sismica. Leopardi l'archegete del nulleggiare della natura sismica. L eve nto sublimante in s La filosofia leopardiana del nulleggiare-del-mondo sublime, l ove la filosofia c quale nulleggiare-nel-mondo sublime, Leopardi il poeta della po esia del nulleggiare-del-mondo sublime, il naturale archegete del nulleggiare-ne l-mondo sublime o la filosofia del poeta del nulleggiare-del-mondo sublime. Ma l la poesia filosofia, o la filosofia poesia del nulleggiare-nel-mondo sublime: la poesia filosofica la poesia del nulleggiare-nel-mondo sublime! L ov il filosofo c ' il poeta, ov il poeta c' il filosofo del nulleggiare-del-mondo sublime. Nulleggio? ergo sum. Nulleggia? ergo c' l'insostenibile nulleggiare del nulla, o l'insoste nibile nulleggiare dell'essere, il sublime nulleggiare del nulla o il sublime n ulleggiare dell'essere. L ove c' il pensiero del poeta c' il nulleggiare-del-mondo sublime. Si d l il nulleggiare-del-mondo sublime o c' il sublime-nulleggiare-dell' essere in s : abisso tenebroso o firmamento stellato che affonda celeste, o insost enibile leggerezza del nulleggiare, o brivido dell'insostenibile nulleggiare de l niente del mondo, o sublime nulleggiare dell essere. Ma, quale che sia il sublim e nulleggiare in s , poesia del sublime nulleggiare dell'esserci o dell'esser-l il nulleggiare sublime, che nulleggia ergo c' in essere nello spazitempo del poeta. N in s nulleggia, o in s c' quale sublime-nulleggiare-dell'esserci poetante senza pe rch , il nulleggiare in s la poesia. N filosofia del nulleggiare o lo , nulleggia e go c' o pu essere la poesia del sublime nulleggiare dell'essere, ov il nulleggiare d el mondo sublime. Il pensiero del sublime nulleggiare dell'essere si d , nulleggia ergo c' quale sublime nulleggiare nel mondo o nel pensiero stesso, la poesia del sublime nulleggiare dell'essere gettato quale vibrare del nulla o nulleggiare a nimato. La filosofia del nulleggiare del mondo si D , c' e spazia nel mondo dell ess ere sublime, il sublime-nulleggiare-dell'essere in s , l il mondo del poeta nullegg ia, ergo c' , il poeta quale esserci nel mondo nulleggia, si d nel sublime nulleggi are animato dell'esserci senza perch , il nulleggiare animato ed inanimato nel mon do, un mondo che nulleggia ergo c quale nulleggiare animato, c quale filosofia del n ulleggiare animato del mondo, o filosofia del sublime nulleggiare animato che va gheggia Infinita. L essere nulleggia animato nel sublime, svela l l'insostenibile n ulleggiare animato del sublime. L essere l nulleggia animato ergo c' . E' indicibile nulleggiare dell'essere sublime nulla in exstasi in s o nulleggiare animato. Leop ardi spazia nella filosofia del nulleggiare animato Pleromatico abissale: si d l l 'abissale nulleggiare animato dell'essere sublime, il nulleggiare animato sublim e dell'essere. Sublime nulleggiare animato dell'essere, Sublime nulleggiare ani mato del nulla. L l'Essere Sublime nulleggia animato. il nulleggiare animato inf inito o transfinito dell'essere: cos l' Essere sublime nulleggia animato. L'esser e Sublime nulleggia nel nulla animato dell'essere, nulleggia sublime l'essere nu lla animato infinito, lo spazitempo del nulla animato senza perch , il nulla anima to Sublime nulleggia invisibile, invisibile Sublime nulleggiare animato dell'ess ere. Il nulla nulleggia animato nell essere Natura dell'essere Pleroma. L'essere n ulleggia-animato-nel-mondo sublime, l'essere il nulleggiare animato, l'essere il nulleggiare dell'essere nulleggiare-del-mondo sublime, l'essere che nulleggia a nimato nell'essere infinito, l'essere il nulleggiare sublime dell'essere. Ma il nulla ci che non ? L'essere l il non-esserci dell'interminatezza. O il nulleggiaredel-mondo sublime Dell essere infinito, o Infinito sublime nulleggiare-del-mondo i n Leopardi negli abissi del vuoto nulleggiare-nel-mondo sublime. Ma cosa il nul leggiare per Leopardi? Leopardi museggia la Luna della Verit : immortale pleromat ica interminatezza. Leopardi museggia il nulleggiare-del-mondo sublime intermina tezza senza perch , senza l Esserci. Il Niente infinito dell'interminatezza nulleggi a naturale infinito, l'infinito nulleggiare-del-mondo sublime dell'interminatezz a. L'infinito sublime nulleggia, infinito nulleggiare animato sublime dell'inter minatezza infinita, al di sopra o aldil quale interminatezza transinfinita dell'e

ssere. Ma l'infinita interminatezza il sublime nulleggiare animato dell'essere t ransinfinito nulleggiare animato sublime infinito, l l'infinito interminatezza se nza limiti del nulleggiare animato sublime dell'essere, o il nienteggiare dell'e ssere interminatezza senza limiti, o infinito nulleggiare animato sublime o il nulleggiare infinito. L l'infinito nulleggiare animato sublime senza perch , l'int erminatezza leopardiana del nulleggiare animato sublime della Filosofia: l gettat a nella mondit l'interminatezza del nulleggiare animato sublime, l il museggiare dell'interminatezza Leopardiana, quell'infinito nulleggiare animato al di l di cu i non v' pi nulla. Leopardi nienteggia il nulleggiare dell'interminatezza, quale o ntologia del nulleggiare l'interminatezza che nulleggia, il nulleggiare ontologi co dll'interminatezza. Giacch l'essere interminatezza, o il non-esserci o il subl ime nulleggiare dell'evento dell'esserci interminatezza. E' il pleroma dell'in terminatezza che nulleggia animato sublime, v' interminatezza senza perch , l'inter minatezza dell'essere, o essere il nulleggiare animato sublime, v' interminatezz a, o differenza ontologica dell'interminatezza. Alberto Caracciolo nel suo Leopa rdi e il nichilismo svela il museggiare di Leopardi prima del nulleggiare animat o sublime di Heidegger: il Nulleggiare heideggeriano svela il mondano nella sua mondanit e lo nienteggia, disvela il pleroma dell'interminatezza nella sua strutt ura ontologica, l nulleggia il sublime nulleggiare dell'evento dell'interminatez za animata, o il sublime nulleggiare dell'essere l'interminatezza, l si disvela il sublime nulleggiare dell'essere-il-nulla in Heidegger, il nulleggiare dell'i nterminatezza animata sublime Leopardiana-Heideggeriana che Nulleggia nel musegg iare leopardiano, l l' Essere museggia l'angoscia del nienteggiare, l'essere nulle ggia l'nterminatezza, il nihil ontologico che museggia l'interminatezza. Caraccio lo Nulleggia-nel-mondo l'essere null'altro, l'essere il nulleggiare animato subl ime del nulla che nulleggia. Nulleggia l l'interminatezza? Esiste l'interminatezz a del Nulleggiare senza perch , c' il Nulleggiare animato sublime dell'interminatez za, o Nulleggiare animato sublime dell'essere del mondo? O c' ilnulleggiare anima to sublime della mondit ? Esiste il Nulleggiare senza perch , c' il Nulleggiare dell 'interminatezza che museggia nella poiesis? Nulleggia il Nulleggiare nella mon ade in s , prima del Nienteggiare nella mondit o nihileggiare pre-postmetafisico. Nulleggia gi nella monade in s e per s , l c' il nulleggiare animato sublime della mon ade? L ove il Nulleggiare si d nella monade in s e per s ? Nulleggia l nella monade il nienteggiare del nihil o L'angoscia che svela il Nulleggiare nella monade in s . II nulleggiare animato nulleggia nella monade dall'inanimato o animato. O c il n ulleggire in s nella monade, non solo Fuori c il nulla , Fuori e in s c il nulleggi s e fuori di s il nulleggiare del nulla o il nienteggiare del niente , Fuori e in s c l nulleggiare infinito del nulla, o il nienteggiare del niente . Ed senza perch , il nulleggiare in s . Fuori e dentro in s c il nulleggiare del nulla . Fuori e in s c che nulleggia si d quale nulleggiare del nulla senza perch , anzi l nulleggia anche il perch , nulleggia il nienteggiare della monade pleromatica in s e per s ? n ulleggia nel nienteggiare della monade pleromatica, interminatezza del nulleg giare Fuori e dentro ove c il nulleggiare pleromatico dell'Interminatezza. Nulleg gia l Il nulla dell'interminatezza del nulleggiare, o nulleggia nell'interminat ezza senza senso solo il nulleggiare senza perch , senza senso o c' solo il nulle giare. Si gi interminatezza del nulleggiare o transcendenza del nulleggiare qual e ermeneutica del nulleggiare poetante, o ontoteologia del nulleggiare o inte nzionalit demiurgica e teurgica del nulleggiare della techne. L'interminatezza E xstatica del nulleggiare senza perch Nulleggia nell'interminatezza sublime dell'e xstasi del nulleggiare pleromatico , nulleggia la monade pleromatica , nienteggia i l nulleggiare senza perch o Il Nulleggiare nienteggia l'interminatezza sublime del nulleggiare , Heidegger nulleggia il nulleggiare ontologico dell'apocatastasi o c urveggiare dell'interminatezza del nienteggiare, l ove l'angoscia riveli il nulle ggiare invisibile dell'interminatezza plexromatica dell'evento dell'interminatez za sublime del xyasmaxora dell'esserci. L nell'angoscia il nulleggiare dell'inte rminatezza exstatica presente in s , nell'interminatezza invisibile della monade khora Sublime transinfinita che nulleggia in exstasi Sublime quale Exstasi dell'i nterminatezza del nulleggiare senza perch , senza demiurgia o teurgia epistemica d ella techne. Il Nulleggiare sublime dell'interminatezza plexromatica della cho ra nulleggia. Ma l'interminatezza della chora nulleggia invisibile nel chiasma

del curveggiare cuspidale visibile ideale della kalousia o agathousia. Nulleggi a l'interminatezza invisibile del xyasmaxora ergo c' il curveggiare dell'apocatas tasi del visibile paradigmatico demiurgico quale techne del nienteggiare, Nulla' Essere, Nulla Poetante evento-Sublimia-Kreatrix da nulla al nulla, nella Lichtung, nella radura della radura, spazia e s inabissa, nulla in nulla il nulla nel nulla. abisso ontologia nulla, nulla evento-Sublimia-Kreatrix nulla nullit d el Nulla. Caracciolo, Nulla o EssereSacro del nulla. Essere Crea nullaInfinito'infinito'essere dal nulla Da sein del nulla evento n ulla. sublime. nullanullit nulla del nulla, nulla-essente-nulla dal nulla nulli t nullificata dell'esserci l'Essercinulla. Il nulla-trascendenza dell'Esserci nel nulla trascendenza trascendenza si d Transcende Daseintrascenden za trascende nulla, nullaDasein nulla-dell'Esserci trascende Essere l'Esserenull a, nullit nulla del nulla nihilessere nulla, nulla il non dell'ente Esserequi la necessit dal nulla del nulla essente, essentenulla l'Essere nulla c' vi nullaEssere Esseren ulla del nulla, Essere nulla: vuotaEssere dell'essere svela l'Esserenulla. L'Ess ere dell'Essere'Esserenulla EssereEssere nulla, nulla il nulla del nulla infini tanullit , non-ente, niente: il non dell ente, il nulla SuBLIM l esserenulla d necessarionulla il nulla SuBLIM del nulla. pensiero poetante SuBLIM Nulla dell Ess ereSuBLIM , Essere del nullaSuBLIM assenza di fondamento, necessit SuBLIM necessaria,

infinit SuBLIM del nulla nihilSuBLIM infinito: nullaSuBLIM nulla nullainfinit del nul laSuBLIM . Leopardi gi o Sergio Givone ontologiaSuBLIM del SuBLIM nulla, fonda sul nulla l essereSuBLIM il nulla SuBLIM il nulla. Giacch nessuna cosa assolutamente necessaria, cio non v' ragione assoluta perch'ella non possa non essere, al di l Sergio Givone, Storia del nulla o sguardo dal nulla del nulla di Leopardi, null a dal nihil ultranihil , nulla infinit , Sublime nulla c infinito il nulla, necessit ita: l'infinita necessaria necessit l infinit del nulla: nulla Grund-Abgrund, sfond o senza sfondo nulla del nulla: IL NULLA E' LA POESIA ontologica risonanza dell essere-evento-Sublimia-Kreatrixinfinit -necessit , nu lla possibilit infinita essere infinita dell essere l infinit dinamicit del nulla, nulla dell essere nulla, del nulla abisso, abisso vuoto nihil-evento-Sublimia-Kreatrix: Nulla m adre e ricettacolo delle generate cose che si vedono e sentono pienamente, non l a dimandiamo noi terra, n fuoco, n acqua, e nulla di tutte quelle cose che siano f attrici loro o loro fatture; ma sibbene diciamola un cotale invisibile genere se nza forma, che ricetta ogni cosa, di ci che intelligibile partecipe in un tal mod o che dire non si pu ed forte molto a intendere; e, dicendo cos , non si falla.

E per quello che detto , per quanto arrivare si pu la natura sua, cos si direbbe mo lto dirittamente: ogni volta par fuoco la parte di lei che affocata, quella inum idita, acqua; e in tanto ella par terra e aria, in quanto riceve le loro somigli anze. Ma, volendo noi definire la cosa pi chiaramente, a cercare se ci sia mai un fuoco da s ; e similmente a cercare di tutte quelle cose, di ciascuna delle quali noi siamo usati dire ogni volta, ch'ella da s : o se queste cose che veggiamo, e tutte quelle che sentiamo per mezzo del corpo, elle sole hanno cotale verit , e ne ssuna non oltre a quelle per nessun modo; s che tutto d noi diciamo vanamente, che di ogni cosa una cotale intelligibile specie, non essendo altro coteste specie che parole. Per certo se noi lasciamo la presente questione non esaminata n giudi cata, non bene asseverare a fidanza che la cos o cos ; ma da altra parte n anco ben appiccare una lunga giunta a un lungo ragionamento. Laddove poi si trovasse mod o di ridurre, il molto in poco, ci proprio farebbe al caso. Io penso cos : se mente e verace opinione son due generi, s che allora ci sono veramente coteste cose da s , specie non sensibili a noi, soltanto intelligibili; ma se opinione verace non

differisce in nulla da scienza secondoch pare ad alcuni, sole quelle cose sono a reputare certissime, le quali sentiamo per via del corpo. Ma sono due generi, c os a dire: imperocch elle separatamente si generano e si comportano dissimigliante mente; perch l'una si genera per insegnamento, e l'altra per persuasione; e l'una accompagnasi ogni volta con verace ragione, l'altra irrazionabile; e l'una non pieghevole a persuasione, l'altra s , e si cangia a ogni persuasione novella; e de ll'opinione da affermare che partecipe ogni uomo, della mente poi gli Iddii e di uomini una schiera piccola assai. E s'egli cos , da consentire che ci una specie che rimane medesima eternamente, non generata n peritura, che n altra cosa riceve dentro s da altrove, n va in altra cosa, non visibile n sensibile per veruno modo, quella la quale solo all'intelletto fu dato di considerare; e che ci una seconda specie che ha il medesimo nome di quella rammentata, simile a quella, sensibile , generata, in perpetuo movimento, che nata in un luogo di nuovo di l tosto isvan isce, la quale si comprende per mezzo della opinione accompagnata col senso; e c he ci da ultimo una terza specie, lo spazio, da corruzione securo, che a tutto c i che ha generazione d stanza, che apprendesi senza il senso, per mezzo d'una cota l bastarda ragione, credibile a mala pena: al quale riguardando, noi sogniamo, e diciamo ch'egli necessario che ogni ente sia in alcuno luogo e occupi alcuno sp azio, e che ci che non in terra n in cielo, un nulla; ovvero convien che sia propr io un nulla. non- EssereKreatrix Kreatrixdinamica dell essere crea nulla spazio/tem po o evento-Sublimia-Kreatrixspazio-tempo ultimo Dio essere ultimo . gi esser-Diopan. Eckhart superessenziale crea H lderlin in Eckhart niente il Dio dell ultimo Diopan ultimo Dio l evento ultimo l ultimo Diopanecessit . non- qui nien creasublime creaDeusabsconditus in s non- non di s , che si nega neganulla nell Ereignis dell Essere essere/nulla dispiega mai non esserenulla: nulla l essere del disvelarenecessit gi evento al di l evento-Sublimia-Kreatrix. nello spazio abissale dell Essere dell Essere-evento-Sublimia-Kreatrix, gi l event sere dell Essere si d nell evento dell abbandono dell essere da s , senza s assenza dell essere gi di l - Di l giunge diopan Da-sein essere dell esserci essere-qui l es per la morte abissale. Deuspanabsconditus gi nelLa radura-evento-Sublimia-Kreatrixnulla, gi Zeit-Raum necessario E reignis dell essere. L essere vibra oscilla Nulla si fonda dispiega, Schelling crea disvela al di l Un-grund si d essere per s non pu non essere l essere necessaria, l essere fonda l ente senza pensare l essenziale nascondersi dell essere L REIGNIS DI HEIDEGGER-Schelling necessit disvela necessit . Gi l essere Nulla: L Essere fonda si circonda del nulla, nulla o il nulla, nulla essere l essere in s s , esclude da s si nega esclude fonda. tale Essere l Essere dell essere fonda l ente, crea l ente l Essere fonda l ente o il Nulla kat t chreonsublime . L essere si crea la radura dell esserci. Null ente si sottrae, ritrae ontologica la radura si nasconde esclude, nega ritrae l essere e fonda l ente o Grundsublime. sfugge al di fuori della metafisica, emerge la necessit sottrae d l essere Ereignis-SuBlime. Nell Ereignis-SuBlime Ereignis Ereignis Ereignis-SuBLImESSERE: EREGNISuBLImE L Essere Ereignis EREGNISuBLImE l Ereignis Ereignis. l Eregnis essere NullaEreign rEreignis l essere Ereignis o Ereignis essere l Ereignis dell essere Nulla: L Essere gnis dell esser-ci EssereEREGNISuBLImE dell Essere n n pu non essere l Essere dell esser-ciEREGNISuBLImE, esserci-radura-EREGNIS uBLImE, l si ritrae e si d l essere Ereignis. L Ereignis radura dell esserci sussiste in s l Ereignis spaziotemporale. Essere gi Nullasublime. EREGNISuBLImE dell Essere nulla, l Essere-Ereignis necessario Ereignis-evento-Subli mia-Kreatrix dell Ereignis, l essere Ereignis: L Essere Ereignis il Nulla. Nulla nihil-evento-S imia-Kreatrix il Nulla Ni-ente. Il

Nulla il ritrarsi dell essere, sottrarsi qui. Nulla il nulla, l EssereNulla. Gi nte Nulla dell esserci Niente:Nichtung. NullaQui il Nulla DELL EREIGNIS: l Ereignis-evento-Sublimia-Kreatrix dell esseresublime. Ereignis-radura evento-Su blimia-Kreatrix-radura dell essere radura si d l il sottrarsi dell essere, della verit dell essere.

Ni

PaNULLA, Esiste il nulla? nulla l essere? Che sublime nulla? nullasublime! nullaessere:pensanulla. nullasublime Dal sublime nulla, essere nullaESSERE. Che essere? l esseresublime? l esseressercisublime dal nullasublime esserEqui, qu i!Gi "c !" nient altro"c "C : nulla del nullasublime ? NullaESSEREgi in Anassimandr SSERE si pensa-il-nulla l . Essere-nel-nulla. Che necessario il nulla, gi essere c : gi l essere-nient altro pensa l esserequi! E i! ESSERE nulla. Gi ESSERE? NulLa- -ESSERE: eventESSERE sUbLImE! necessaria gi C gi l essere-sUbLImE! SUbLImE c eventaSUbLImE! ! Evento in s nullaSUbLImE! SUb nit dell essere evento. NUllaSUbLImE! SUbLIMEOuSiA? Che SUbLIME? SUbLIME essere nu lla? C e il NullaSUbLIME? Gi che SUbLIME?! SUbLIMEl ove NullabissaLE SUbLIME in s cre sovraSUbLIME gi Event SUbLIME. Al di l SUbLIMEssere. NUllaSUbLIME la poesia di H erlin. Si crEa infinitabissaleSUbLIME gi : l armonia nascosta sublime . l armoniasubli della bellezza. costruzione del mondo demiurgico, creazioneevento. necessit . gi subLImiA, sub iA DEL PENSIEROsublime. subLImiA. Proclo SUBLImIA in s "natura naturata" in Scoto Eriugena. gi in Proclo natura creatriceSUBLImIA. SUBLImIA creaSUBLImIA, essere SUBLIMIA ESTASI. estasiSUBL IMIA sublimestasi. necessit . necessit SUBLIMIA. creare La SUBLIMIA esserenulla SUBLIMIAspaziale spaziotemporalit . sublime che crea SUBLIMIA. sublime che monde ggia. SUBLIMIA nulla: sovraSUBLIMIA. nullaSUBLIMIA! vuotASUBLIMIA l si creaSUBL IMIA infinita. SUBLIMIA. CREAZIONE DELlASUBLIMIA che crea l'essereSUBLIMIA, crea CreatrixSUB LIMIA, si crea creatrixp iesis "demiurgia" vuotaSUBLIMIA. densit dell'esseresublim e. Creatrix dal nulla evento che crea da s dinamicA SUBLIMIA, dinamica "SUBLIMIA dinamica", crea creatrixSUBLIMIA, creatrix in Meister Eckhart, MEISTER ECKHART il sublime Meister Eckhart di Meister Eckhart: l c' CreatrixSUBLIMIACreatrix? Timeo svela l' infinit , infinitaSUBLIMIA infinitA eventa Creatrix-infinitA SUBLIMIA Creatrix, in finita "essere SUBLIMIA gettata". L'ESSERE SUBLIMIA ESSERE-eventa. C' essenza dell'essereSUBLIMIA gi rivelarsi dell 'essereSUBLIMIA in s infinitezza in H LDERLIN. H lderlinsublime H lderlin si crea H lderlinsublime. H lderlin il sublime H lderlin crea in H lderlin il su blime. H lderlinsublime H lderlin crea H lderlin di H lderlin. H lderlin sublime H lderli n H lderlin. evento di Anassimandro in Anassimandro, necessit di Anassimandro ne l sublime. Anassimandro l in-finito al di l ex-siste in s , crea il nullanecessit di assimandro. Anassimandro kat to chreonsublime l essere dal nulla necessario. Nullaesseresublime. l essere necessaria dal nulla nel nulla. La nulla nel nulla sia nulla l essere nulla, necessario nulla, essere necessario . Necessit nihilnecessario dell essere verit necessarie necessaria creasublime crea necessit essere necessario, essere necessario essere: NECESSITA 'NELLA CREAZIONE in necessit nella creazionesublime. SUBLIMIAkREATRIXnecessaria esserecreanecessaria necessario 'necessit ', necessit assoluta, necessit sublime assoluta creasublime crea essere necessario'essenziale necessario, necessario essenziale, essere es senziale necessaria necessit nella kreazione SUBLIMIAkREATRIX'esistenza necessari ecreasublime: necessario = SUBLIMIA-KREATRIX Scoto-il-sublime Scoto crea in Scoto: necessario = SUBLIMIA-KREATRIXnecessit . Si Krea eventa creaInterpretationenecessa rio",necessaria che che sar sempre

necessario sar sempre, sar sempre, perch necessarieventO, necessariO essere, necessariosublime non pu non essere necessa riosublime, necessariaSUBLIMIA-KREATRIX c' eventosublime, evento-SUBLIMIA-KREATRIXeventa necessaria, crea il sublime sar sempressere necess ariA, ci che sempre che sempre esistito, creato eventA crea l la creazione SUBLIM IA-KREATRIXessere, La crea crea- -necessario essere ci che sempre essere, la necess it sar necessarioflusso dal flussoessere, necessaria perch necessario, non pu non ere, la necessariasublimia necessaria necessariqui necessariAverit . D il necessar io per essere che -essere, ci che essere o SUBLIMIA-KREATRIXessere. Si crea l'ess erenecessario, esseresempressere che necessariA, necessariAnecessit non pu non ess ere la sua essenzasublime. CreA la necessit -necessaria che non pu o pu non essere. SUBLIMIA-KREATRIX necessaria essere"necessit ", la necessit , perch non in non essere di non essere non in non essere, non pu non e sereSUBLIMIA-KREATRIX. L'essere necessario-necessariA, sia necessario necessar ia " necessarianecessariasublime necessit , necessit -crea-essere-necessario, essere -creato essere increata essere-d sempre la necessit -SUBLIMIA-KREATRIX necessari A, la necessit di essere necessit , d necessit sublime, necessit crea Necessit o evento necessario, necessitA di necessit di essere necessa rio per necessariA differenza fondanecessit che forma necessit SUBLIMIA-KREATRIX necessit -necessit che creanecessit essere non pu nonesistere senza esserenecessi t , la necessit "Assoluta-necessit ". La necessit necessit con la necessit -necessari evento necessaria necessarie. Le necessaria sono necessari essercreanecessit SUB LIMIA-KREATRIX. Necessit la necessit del necessario di ci che necessario necessariassoluta necessar io, necessit sovranecessit necessit -assoluta. Increatanecessit assoluta di necessit esserenecessit in necessit , necessit al di l necessarianecessit che neces assolutanecessaria necessarianecessit , oltrenecessit necessarianecessit necessit SUBLIMIA-KREATRIXnecessit , schemi immaginativimetafisicainterpretazione d ell analitica del sublime matematico di Kant. POESIA E PENSIERO fondamento dell esse re H lderlinsublimeH lderlin vuoto dinamismo fiore dei miei fiori, nelgiorno di maggio,/ dire il tuo nome? So nulla di pi alto?/ Quanto preferirei essere. H lderlin: Scardane lli Zyklus . il deserto cresce, ZarathustraNietzsche. H lderlin Nel deserto avanza, H lderlin H lderlinsublimeH lderlin Natur kreatrix Essere kreatrix H lderlin: radura-kre ix H lderlinQui. H lderlin qui senz altro-kreatrix. Schelling non-pu -non-essere-krea trix H lderlin Natura-non-pu -non-essere-kreatrix qui essereH lderlin sublime H lderlin ( Ma ci che resta, essere-kreatrix i poeti d ci che restanon-pu -non-essere-kreatri abita non-pu -non-essere-kreatrix fondano quel che da fondare. Ma i poeti fon-dan o? la necessit non-pu -non-essere-kreatrix. H lderlin la lingua degli dei non-pu -nonssere-kreatrix il giorno di festa... H lderlin non pu non essere physiskreatrix. H derlin potenza creatrice eccede e dissolve Caos-non-pu -non-essere-kreatrix-Caos. l ove l essere si crea. necessaria-non-pu -non-essere-kreatrix-indicibile al di l on-pu -non-essere-kreatrix . non-pu -non-essere-kreatrix ? necessaria non-pu -non-ess re-kreatrix essenziale consente fon-datezza-non-pu -non-essere-kreatrix: fondat ezza non-pu -non-essere-kreatrix, nulla si d essenziale non-pu -non-essere-kreatr ix dell essenza in essereabissale si d risuona non-pu -non-essere-kreatrix. H lderl in il poetasublime. Non-pu -non-essere-kreatrixessenza dell essere essenza e svela H lderlin l essere ove c l essere casa dell essere , abita la casa dell essere , l esse e. Non-pu -non-essere-kreatrixessere fondamento della poesiasublime, si d ove Non-pu -n on-essere-kreatrixpoesia essenzapoesianecessaria, essenzialmente. Non-pu -non-esse re-kreatrix. L essenza della poesiasublime. Non-pu -non-essere-kreatrixpoesia, che qui la poesiapoetica svelatezza del Non-pu -non-essere-kreatrixessenza, la poesi a l abitare l essenzasublime. Non-pu -non-essere-kreatrixessenza. trascendenzanecessar ia/Non-pu -non-essere-kreatrix. gettatasublime. Gi s kreatrix nulla perch nulla blime. Non-pu -non-essere-kreatrix Lucrezio, De rerum natura, o Anassimandro, l A nassimandro crea la creazione creazionesublime, l'ha creata crea eventinecessit n ecessariespazio nello spazio. sublime. Anassimandro che crea il sublime. sublim e nello spazio, sublime nulla. Anassimandro, Anassimandro Aperionsublime apeiron pensiero di Anassimandro in Eudosso:

l'apeiron creasublime. Crea per creare, crea in Eriugena necessit necessaria, crea l il sublime. Creasublime crea al di l Creal'Essere, crea l'Essere di Diopan, crea evento che si crea dinamica curva ondeggiare scoperta di Anassimandro. Anaximander sublime Anaximandre. Anassimander sublime Anaximander's Astronomy. ApeironAnaximandersublime Anaximander. Anassimandrosub lime Anassimandro, Anaximander_Anaximander eventua lo spazio L dell Essere Ereigni s. nullasublime. senza di s si nega abissale Evento del nulla, in-finito evento abis ale abissale, evento-dell esser-ci necessaria abissalit . Giacch l in-finito evento dell E creasublime crea il sublime creal di l necessit , si dispiega essere-ente. Esseredell EssereKreatrix. Essere sublime l Essere dell EssereKreatrixs ublime, "nullo fondamento di nulla", il Daseingettato, l si progetta necessaria: essereontologico, Daseinousia. Dasein sublime o essere-nel-mondo. Dasein esser e dell Esserci, l essere dell'Esserci si d gi infondat sublime dell' ontologiasublime. gi nullo fondamento di nulla necessit : progettarsi nulla nullacrea la nullit : n llasublime. Esserci l essere dell Esserci. C l Esserci, l Esserci Crea non pu non e ser-ci . Esserci-essere nel mondo necessit trascendenzasublime. SublimiA che d ousianulla SublimiA-infondata, non pu non essere SublimiA ontologi ca, trascendenzaSublimiA, l'EsserciSublimiA dell'Esserci l essere SublimiA dell Ess erci gi SublimiAnulla. SublimiA nulla esserenullaSublimiA nulla. SublimiAnullit ousia. Dasein SublimiA Dasein crea il nullaousia s , Dasein Subli miAnulla nulla di s , Crea la SublimiA onto-logica, qui c' l essere dell Esserci ousia, l EsserciSublimiAessente di s in s estasiSublimiA di s , estasinec it o spazioSublimiAnecessaria necessit . Crea la SublimiAnecessaria ontologica. Das ein SublimiA del Dasein, Dasein-SublimiAontologia de-costruzione del DaseinSubl imiA. nullaSublimiA necessit Nulla, gi eventa SublimiA miAdisvelatezza sublime gi ontologicaSublimiA o nihilSubli