Sei sulla pagina 1di 3

SPAZIALITA' HITECH: TECNOCITIES, I axcxmns, VALLEYS

di Margherita Dotta Rosso, Fiorenzo Ferlaino, Manfredo Montagnana, Giacinto Plescia * 1 . Introduzione L'a1ta tecnologia conforma una propria spazialit. Concettualmente in relazione ai nuovi modelli dinterpretazione della realt; e fisicamente in nuove forme d.'agg1egazione socio-scientificoproduttiva. Non si vuole qui analizzare il rapporto tecnologia-territorio fornendo una classificazione di conseguenze territoriali, definite in modo deterministico, n entrare nel merito del dibattito in corso. La ricerca intends affrontare il tema aalta tecnologia e spazio-spazialit, sia riflettendo sulle esperienze di nuova conformazione spazia1e-scientifico-produttiva, sia su ci che gli sviluppi del pansiero scientifico lasc-iano percepire come nuovo modello di spazio. I nuclei discorsivi sono infatti: - critica ai modelli e nuovi paradigmi (diffusivit tecnologica e socialit, modalit di comunicazione e conflitto postindustriale); - semantics dell'hi-techspace (classificazione dggli archetipi hi-tech-space, le nuove espressioni d'organizzazione spaziale e i caratteri di decisionaliti e programmaz ione);

-' mecchina innovata e spazialit (limiti teorici e frantumazione de11'orizzom:e ne1l'imnaginare e rappresentare la nuova real-ti spaziale);
- modelli di Kaluza-Klein, sfere metaedriche - catantrofi volanti. Dipartimento di matematica, Politecnico di Torino