Sei sulla pagina 1di 1

20 URBINO E PROVINCIA

IN ATTESA DELL11/11/11

DOMENICA 10 LUGLIO 2011

LA PROPOSTA

PER LA SIMBOLICA DATA DI NOVEMBRE, VORREMMO METTERE A REGIME TUTTI GLI IMPIANTI DEL COMUNE, INCLUSI I LAMPIONI INTELLIGENTI

Parliamo di energia pulita, non solo di sagre paesane


Il sindaco di Peglio vuole coinvolgere i colleghi sul risparmio
PEGLIO

UNIVERSITA

Assegnato il Premio Fedeli-Bernardini

SPERO che le amministrazioni locali colgano il nostro messaggio sullimportanza delle energie rinnovabili e si impegnino a promuoverle nel nostro territorio. E lauspicio del sindaco di Peglio, Daniele Tagliolini, che ha portato il piccolo borgo dellentroterra a conquistare il titolo di Comune pi verde della provincia. Un ruolo di apripista nel campo delle rinnovabili, confermato dal primo Festival dellenergia che nei giorni scorsi ha visto la numerosa partecipazione di amministratori, imprenditori, istituti di credito, enti locali e cittadini.
Mentre altre amministrazioni investono su sagre e feste di paese, lei ha deciso di puntare sullenergia pulita, perch?

nella cultura, diventando un esempio per tutta la provincia.


C diffidenza per pale eoliche e fotovoltaico, che deturpano il paesaggio. Cosa ne pensa?

Si possono trovare dei compromessi. Le mini-pale eoliche di 24

UN FESTIVAL ELETTRICO Lappuntamento ha proposto analisi e soluzioni sulle tante criticit dellentroterra
metri che abbiamo installato nella zona del campo sportivo sono un esempio di come si pu promuovere il rinnovabile tutelando il paesaggio. Sta alle amministrazioni in primis individuare strategie di sviluppo delle fonti di energie alternative e adattarle alle esigenze del territorio. S, la manifestazione stata unoccasione unica di confronto e dibattito sui due temi centrali per il nostro futuro: il rilancio delleconomia locale, ancora immobilizzata dalla crisi, e lo sviluppo dellenergia pulita. Tutti gli attori del territorio hanno partecipato attivamente ai due giorni di incontri e conveEra questo lo scopo del Festival dellenergia?

Siamo convinti che le energie alternative sono il nostro futuro. Non possiamo continuare a distruggere lambiente sfruttando le risorse fossili e stare zitti di fronte alla minaccia delle centrali nucleari. Abbiamo il dovere morale di consegnare ai nostri figli un mondo pulito. Nonostante sia un piccolo comune, Peglio si ricavato un ruolo attivo nello sviluppo della green economy, i cui proventi sono impiegati nel settore sociale e

gni. C stato un confronto stimolante e costruttivo da cui sono emersi i punti di forza e le criticit dellentroterra urbinate, grazie soprattutto al convegno di apertura Economia del nostro territorio, organizzato con la collaborazione dello studio commerciale Uguccioni. Tre imprenditori locali, Raffaele Brugnettini direttore generale di Epta Group, Maurizio Gambini presidente di TerraBio e Gisfredo Moretti presidente della Moretti Compact, hanno sottolineato quanto qualit della vita, bellezze paesaggistiche e ottimo livello di imprenditorialit diano un valore aggiunto al loro lavoro e li spingano a mantenere la mente e le braccia delle loro aziende nellentroterra. Daltra parte hanno anche messo in luce annose questioni, prima tra tutte la viabilit, un problema irrisolto al quale ora di dare una risposta.
Obiettivo della sua amministrazione lautosufficienza energetica delle strutture pubbliche. Cosa resta da fare?

SINDACO Daniele Tagliolini

E dal 2004 che stiamo portando avanti il progetto Towers, dieci interventi volti a sviluppare la conoscenza e lutilizzo di fonti di energia alternative con campagne di sensibilizzazione, progetti didattici e installazione di impianti di

energia pulita. Per l11 novembre 2011 (ovvero l11/11/11) contiamo di aver messo a regime tutti gli impianti. Resta da completare la gestione in telecontrollo dellilluminazione pubblica, il cosiddetto lampione intelligente che la ditta Umpi sta installando in 200 pali della luce che regoleranno lilluminazione in base alla necessit. Il risparmio energetico del 30 per cento. v. b.

FRANCESCA Topi la vincitrice del Premio Alessandro Fedeli Bernardini - Riconoscimento al merito voluto dalla facolt di Farmacia di Urbino, per ricordare e rendere onore ad un ricercatore brillante scomparso nel 2009. Francesca Topi, di Pesaro, ha ottenuto il premio proprio per i suo meriti, ovvero una media universitaria stupefacente del 29,92 e con gli studi perfettamente in corso. Il premio stato consegnato dal preside di Farmacia Orazio Cantoni e da Giovanni Piersanti docente di Chimica Organica, ed amico di Alessandro Fedeli Bernardini. Il premio stato istituito per onorare gli studenti meritevoli iscritti al corso di laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche dellUniversit di Urbino ed impostato esclusivamente sul merito degli studenti, ammessi a parteciparvi con una media non inferiore a 28 e il massimo dei crediti formativi. Cos si intende anche onorare la bravura, le capacit, lacume scientifico di Alessandro Fedeli Bernardini, stroncato a 25 anni. l. o.