Sei sulla pagina 1di 1

ABBASSA LA PRESSIONE

• 10 rimedi naturali per riuscire a tenere i valori della massima sotto controllo. Mettendo al sicuro cuore e arterie
• Circa 12 milioni di italiani devono curarsi per la pressione alta. Altri 4 sono nelle stesse condizioni ma non lo sanno... Per non
correre rischi, metti in pratica questi 10 rimedi naturali suggeriti dal professor Stefano Carugo, specialista in cardiologia
dell’Università di Milano.
1. Beviti il succo di barbabietola
Secondo uno studio pubblicato dalla rivista Hypertension, 500 ml al giorno di centrifugato o di succo pronto di barbabietola rossa (lo
trovi in molti supermercati o su Internet) possono far ridurre la pressione anche di 10 punti (mm/Hg). I nitrati presenti nelle
barbabietole rilassano infatti le pareti dei vasi sanguigni, che così si dilatano e fanno scorrere meglio il sangue.
2. Difenditi dai rumori notturni
Una ricerca italo-inglese presentata dall’European Heart Journal afferma che i rumori notturni che superano i 35 decibel (quelli di un
aereo che passa sopra casa tua o delle auto in una strada poco trafficata) fanno impennare la pressione. Quanto? La massima sale di
0,66 punti ogni 5 decibel oltre i 35. Tanto per darti un’idea, se abiti al secondo piano il rumore del traffico intenso arriva anche a 70
decibel: ti può far alzare la pressione di 4,5 punti mentre dormi, se non lo chiudi fuori...
3. Fai il pieno di integrali
Pasta, riso, pane e corn-flakes integrali sono ricchi di fibre che abbassano il colesterolo: e meno colesterolo c’è nelle arterie, meno
queste si restringono, meno si alza la pressione. Dopo 8 settimane una dieta ricca di fibre consente di abbassare di quasi 2 punti la
pressione (nelle persone che già soffrono di ipertensione l’effetto è ancora maggiore: la massima scende di 6 mm/Hg e la minima di
4).
4. Regalati un massaggio
Secondo gli esperti dell’Università della Florida (Usa), 3 sedute da 10 minuti a settimana bastano per fare precipitare di 18 punti la
pressione sistolica e di 8 la diastolica.
5. Fatti il sale in casa: così
Il comune sale da tavola contiene troppo sodio, che fa trattenere i liquidi, con conseguente gonfiamento dei vasi sanguigni e
innalzamento della pressione. Prepara allora un mix per insaporire i cibi con il 65% di sale da tavola, il 25% di sale di potassio e il 10%
di sale inglese: questo cocktail può permetterti di abbassare la pressione di 6 punti, assicura uno studio australiano.

6. Fai attività aerobica


Corsa, nuoto, bici: bastano dai 30 ai 60 minuti di queste attività, tre volte la settimana, per vedere scendere la pressione anche di 10
mm/Hg. Gli sport aerobici, infatti, rilassano i vasi sanguigni periferici (quelli più piccoli), permettendo al sangue di distribuirsi meglio
nel corpo invece di concentrarsi nelle arterie più grandi. Al contrario,gli esercizi isometrici (come la pesistica) aumentano la
pressione: tienine conto se sei un body-builder.
7. Bevi due “rossi” al giorno
Il vino, in particolare quello rosso, fa dilatare i vasi sanguigni e quindi aiuta la pressione a scendere. Oltre i due bicchieri al giorno
ottieni però l’effetto opposto, mentre gli scienziati dell’Università di Buffalo (Usa) avvertono che il rischio di ipertensione negli
uomini aumenta addirittura del 50% se gli alcolici si assumono fuori pasto.
8. Datti alle pulizie
Idea poco allettante, vero. Però funziona: uno studio pubblicato dalla rivista Medicine & Science in Sports & Exercise ha provato che
dedicarsi alle faccende domestiche non solo fa bruciare calorie, ma ti aiuta anche a rilassarti, al punto da abbassare la pressione di
13 mm/Hg nel giro di soli 2 giorni.
9. Ordina succo di pomodoro all’happy-hour
L’American Heart Journal ha pubblicato una ricerca che dimostra come il licopene, un antiossidante contenuto nel pomodoro e
presente dunque nel Bloody Mary analcolico, può abbassare di 10 punti la massima e di 4 la minima nel giro di soli due mesi. Ti fa
schifo il succo di pomodoro? Puoi sempre spalmare il concentrato su crostini di pane integrale: contiene il triplo del licopene del
pomodoro fresco.
10. Resisti al dolore
Usa i farmaci antidolorifici solo se sono davvero indispensabili, non al primo accenno di mal di collo o di schiena: un lavoro divulgato
dagli Archives of Internal Medicine rivela che i Fans (gli antinfiammatori non steroidei come l’ibuprofene) e l’Aspirina possono
provocare un aumento di 3 mm/Hg della pressione arteriosa, innalzando del 38% i rischi di soffrire di ipertensione.