Sei sulla pagina 1di 2

Tutorial

DOUBLE BASS DRUMMING

FUOCO ALLE CASSE


www.drumsetmag.com

12469
PRIMA PARTE
Ciao a tutti, cari lettori di Drumset Primo esercizio
Mag! In questa serie di incontri Prendiamo in esame un semplice rudimento applicabile sia con le mani che con i
voglio proporvi utili esercizi, tra- piedi. Il nostro scopo sarà incentrato nell’evoluzione di tale studio per migliorare
scrizioni di brani noti e consigli il feeling con i pedali, incrementare la resistenza e aumentare dinamica e velocità.
per lo sviluppo del doppio pedale. Può tornarci utile lo sviluppo del Single Stroke Four, molto semplice da applicare per
Il tutto ai fini di migliorare tec- chi inizia a muovere i primi passi nel mondo della doppia cassa, quanto per chi ne
nica e meccanica relativa agli arti fa già largo uso.
inferiori.
Tengo a precisare che tali studi
possono essere presi in esame
da qualsiasi batterista, neofita o
esperto conoscitore della doppia
cassa. Possiamo ora applicare il rudimento al set impostando il metronomo a una velocità
di partenza tra gli 80 e i 100 bpm soprattutto per chi sta prendendo dimestichezza
con il double bass drumming.
Chi pratica abitualmente lo studio del doppio pedale può invece prendere in esame
tale studio partendo da una velocità più rilassante, cercando di superare i propri
limiti mantenendo una buona dinamica e il giusto controllo sui piedi.

Inseriamo quindi hi-hat e rullante per creare un groove che sostenga l’esercizio pre-
di Alberto Lemoni
cedente sia in 2/4 che in 4/4. In riferimento al timing per chi si sta inoltrando in
questo nuovo mondo, possiamo impostare il metronomo a una velocità di partenza
Classe 1988, session man sia tra gli 80 e i 100 bpm.
studio che live, insegna dal
2005. Inizia giovanissimo lo Secondo esercizio
studio della batteria grazie al
Possiamo ora sviluppare il gruppetto di quattro sedicesimi raddoppiandolo in tren-
talento del padre Paolo; ha
taduesimi.
studiato in seguito con Chri-
stian Bertazzo e Alessandro
Piovan. Collaboratore del
Teachers Team della Drum
School di Diego Stacchiotti,
è attualmente batterista nelle Cerchiamo di svolgere il pattern eseguendo sia i sedicesimi che i trentaduesimi fa-
band Burn of Black e Captain
Jacobs.
www.albertolemoni.com
74
Drumset Mag | SETTEMBRE 2013
cendo attenzione a pulizia d’esecuzione e a una buona dina- Corrisponde alla ritmica con il raddoppio in trentaduesimi
mica, non dimenticando di mantenere il giusto controllo sui (originariamente sviluppato come RRLL).
pedali e di aumentare gradualmente i bpm.
Come per il precedente esercizio inseriamo ora hi-hat e rul-
lante per creare un groove che sostenga il pattern.

Una piccola personale interpretazione del precedente ritmo.

Per quanto riguarda la velocità d’esecuzione, specie per i La ritmica del bridge.
neofiti, consiglio di iniziare dai 50 bpm e di aumentare di
5 bpm per step.

Terzo esercizio
Per quanto riguarda la terza parte di quest’incontro, vorrei
che ci soffermassimo su un concetto fondamentale per lo
studio della doppia cassa, ovvero la cassa portante. Tale con-
cetto è molto utile per sviluppare maggior resistenza sia con
il piede destro che con quello sinistro.
PERCUSSION MASTER R

Il seguente esercizio può essere sviluppato con entrambi i


piedi in cassa portante.
Possiamo iniziare impostando il metronomo a 60 bpm.

La trascrizione: “Imperium” (Machine Head)


Cari amici, siamo giunti alla fine di questo primo incontro
e come promesso vi lascio all’analisi di un brano celebre.
Per applicare al meglio sia sedicesimi che trentaduesimi,
ho scelto per voi due ritmi tratti da “Imperium” dall’album
Through the Ashes of Empires dei Machine Head (Dave Mc-
Clain alle pelli). Per rendere al meglio la prova tecnica della
thrash metal band americana è necessario analizzare le varie
figurazioni ritmiche con perizia, aumentando gradualmente
la velocità sino a raggiungere i 110 bpm richiesti dal brano. Corsi di percussioni
afrocubane
afrobrasiliane
africane
INFOLINE: 328 2180218
www.percmaster.it

75