Sei sulla pagina 1di 2

9° sinfonia

questa sinfonia fa parte di quello che è definito il terzo ORGANICO: 2oboi,2clarinetti,4corni 2


stile di beethoven in cui lo stesso compositore prende fagotti,1controfagotto1ottavino,2
le forme appartenenti alla tradizione musicale come la flauti,2trombe,3tromboni,timpani,violini I-II viole
forma a sonata e molte altre e le rivisita in maniera violoncelli contrabbassi,
molto personale e caratteristica VOCI:soprano,tenore,baritono,contralto,coro

STORIA:La Società Filarmonica di Londra inizialmente commissionò la


PRIMO MOVIMENTO:allegro ma non troppo,si apre in un'introduzione in SECONDO MOVIMENTO:molto vivace, è scritto in forma dello scherzo TERZO MOVIMENTO:adagio molto e cantabile,abbiamo due temi che QUARTO MOVIMENTO:in questo movimento beethoven aggiungie come sinfonia nel 1821, fu compiuta tra l'autunno del 1823 e il febbraio
cui non si capisce la tonatiltà in quanto non ci sono terze ma solo ossia ternario tripartito, con una forma A-B e trio tutte e tre le parti introducono la cantabilità e quasi la pace interiore ossia il tema per la sonata in do minore per pianoforte coro e orchestra che inseriva 1824.La prima ebbe un grandioso successo tanto che si vocifera che
quinte dei corni e archi,quindi abbiamo un clima di attesa per poi sono ritornellate,un'altra novità è che lo scherzo viene eseguito come dell'adagio e dell'andante, mentre l'andante viene solo ripetuto l'adagio un testo poetico nella sinfonia tramite la voce umana possiamo dal volume degli applausi quasi no si sentisse l'orchestra,il secondo
arrivare all'inizio di un tema maestoso qui abbiamo la prima secondo movimento mentre era consuetudine eseguire un tempo lento subisce anche una variazione divedere questo movimento in cinque parti unasolo strumentale le altre movimento venne interrotto dagli applausi e dovettero ricominciarlo.
caratteristica della forma a sonata che usa beethoven ossia non qui beethoven contrappone al primo movimento uno gioioso veloce per solisti per coro e orchestra
abbiamo due temi principali ma tre temi che si dividono in altre cellule forse per la sua scelta di creare un particolare equilibrio.
tematiche che ritroviamo in tutta la sinfonia,nello sviluppo lavora su
tutte le cellule tematiche ogni parte è annunciata da diversi strumenti
come flauti oboi clarinetti in particolare nella terza sezione dello
sviluppo ossia la fuga,alla fine dello sviluppo risentiamo il secondo Si inizia con la melodia esposta inizialmente solo dagli archi inoltre la
tema che ci porta alla ripresa dove risentiamo l'introduzione,al contrario modulazione a re maggiore dona un carattere particolare all'andante
della tradizione qui non si ripetono tutti e tre i temi ma solo alcune moderato diverso dalla staticità dell'adagio ossia un tema agile e PARTE STRUMENTALE:il finale apre con un inizio violento al contrario
cellule tematiche inoltre i temi sono esposti non da tutta l'orchestra ma inoltre questo scherzo è scritto in forma a sonata, in questo movimento animato dalle semicrome degli archi poi sentiamo per la prima volta il dell'aria pacata che si percepiva nel terzo movimento .abbiamo poi
dagli archi e dai fiati e poi arriviamo alla fine in cui beethoven rimescola in paritcolrae nella prima parte dello scherzo il primo tema viene tema esposto dagli archi poco dopo si rimodula in si bemolle e quello che è i recitativo dei violoncelli e dei contrabbassi interrotto pero
nuovamente i temi annunciato non più in stile fugato ma da tutta l'orchestra questo è abbiamo la prima variazione dell'adagio affidata ai primi violini. Segue nuovamente dai fiati che ripetono la frase iniziale, il movimento procede
anche uno dei motivi per il quale generalmente il secondo movimento è nuovamente l'andante moderato questa volta in sol maggiore e con il con l'alternzanza dei recitativi interrotti dai fiati e timpani che
quello più apprezzato dal pubblico. abbiamo inoltre un particolare tema esposto dai legni.poi passiamo alla seconda variazione ripropongono i temi degli altri movimenti fino a quando non sentiamo
sviluppo nel quale beethoven sviluppa il ritmo a tre battute ossia dell'adagio anche questa caratterizzata dalle semicrome dei primi solo un accenno dell'ode alla gioia da parte dei clarinetti fagotti e corni
iniziano i fagotti il tema principale o ogni tre battute si aggiungono a violini. improvvisamente abbiamo gli squilli marziali dei fiati che seguono poi molte variazioni dell'ode alla gioia o meglio arricchimenti
coppie gli altri strumenti. irrompono in questo clima pacato e ci fanno capire che avrà inizio la ossia più avanti si va più strumenti si aggiungono
coda che contrasta il carattere dell'intera sinfonia

Il trio che iniza con un fortissimo e poi diminuisce fino al vero trio il
quale che inizia con lo staccato dei fagotti oboi e clarinetti che SECONDA PARTE PER SOLI CORO ORCHESTRA: una coda ci conduce
espongono il tema della gioia di otto battute che sentiremo nel quarto all'inizio del recitativo da parte del baritono che intona le parole scritte
movimento e poi abbiamo una transizione che ci riporta alla scherzo. da beethoven, le note sono le stesse che avevano suonato gli archi
poco prima.segue al recitativo il vero canto dell'inno alla gioia in tutte le
sue cinque variazioni

TERZA PARTE PER CORO E ORCHESTRA:ricompaiono i tromboni che


avevamo sentito nello scherzo esso viene associato ad episodi religiosi
proprio come il coro maestoso che sentiamo in questa parte, gli
strumenti il ritmo ricordano molto e si avvicinano molto al genere sacro,
l'ultima parte è considerata molto descrittiva grazie lo scintillio del cielo
stellato che viene cantato esso sembra quasi realizzarsi veramente
grazie ai tremolii degli archi

QUARTA PARTE PER CORO E ORCHESTRA: allegro energico, qui


abbiamo un fugato basato sull'ode alla gioia e il solenne inno religioso
della terza parte

QUINTA PARTE PER ORCHESTRA SOLI E CORO: qui sentiamo i soli


alternarsi in sezioni giocose lente ecc ed eseguire passaggi molto
complessi e lunghi vocalizzi... arriviamo poi al finale tripartito
prestissimo-maestoso-prestissimo dove il coro e l'orchestra al
completo concludono in maniera trionfante in un'esplosione della gioia,
la sinfonia