Sei sulla pagina 1di 3

IL SISTEMA NERVOSO CENTRALE DEL CORPO UMANO

Il sistema nervoso centrale è il centro responsabile dell’integrazione delle

informazioni raccolte dall’ambiente e dall’elaborazione di risposte adeguate agli

stimoli ricevuti; comprende l’encefalo e il midollo spinale.

La sostanza bianca corrisponde alle aree costituite da fitti fasci di assoni, di colore

biancastro per la presenza delle guaine mieliniche (rivestimenti di matrice lipidica

che circondano gli assoni). Le parti scure invece sono la materia grigia sono aree con

più corpi cellulari e dendriti.

L’encefalo è all’interno del cranio, la scatola ossea lo protegge, il midollo spinale

inizia alla base dell’encefalo e si sviluppa all’interno della colonna vertebrale, oltre

alle ossa del cranio e al canale vertebrale, le meningi contribuiscono a proteggere

l’encefalo e il midollo spinale da eventuali traumi.

L’ENCEFALO

È un organo racchiuso e protetto all’interno della scatola cranica

Il cervello è suddiviso in emisferi collegati da fibre nervose (corpo calloso), gli

emisferi sono le parti più voluminose dell’encefalo, con 10 miliardi di neuroni e un

centinaio di sinapsi.

Il diencefalo si trova al centro della scatola cranica al di sotto degli emisferi celebrali

e comprende tre strutture:

il talamo centri di controllo e smistamento dell’encefalo;


l’ipotalamo centro di integrazione dell’encefalo regola molti istinti fondamentali

epifisi, una ghiandola che regola i cicli di sonno e veglia tramite la produzione della

melatonina.

Il cervelletto è il centro nervoso posto nella regione posteriore dell’encefalo alla base

della scatola cranica. Ha il compito di integrare le informazioni del corpo che

comprendono stimoli provenienti sia dall’ambiente interno che da quello esterno.

Il tronco encefalico è la parte dell’encefalo che si estende verso il midollo spinale ed

è percorso da un gran numero di neuroni motori e sensoriali, i motori vanno

dall’encefalo al midollo spinale mentre i sensoriali provengono dalle diverse parti del

corpo e si dirigono verso l’encefalo. Il tronco encefalico controlla molte funzioni

fisiologiche di base, come l’alternanza sonno veglia e varie attività dell’organismo.

UNITA’ FONDAMENTALI DEL SISTEMA NERVOSO


Il tessuto nervoso è in grado di raccogliere elaborare e trasmettere
informazioni: è costituito da neuroni e cellule gliali.
NEURONI: le unità fondamentali del sistema nervoso. Definite cellule
eccitabili cioè ricevono e trasmettono segnali elettrochimici chiamati
impulsi nervosi, sono costituiti da un corpo cellulare che contiene il nucleo e
gli altri organuli cellulari come gli dendriti e un assone.
DENDRITI: sono prolungamenti corti e sottili, utili per gli stimoli
provenienti da cellule sensoriali o da altri neuroni. Gli impulsi nervosi si
muovono sempre nei dendriti, dall’esterno verso il neurone dove vengono
elaborate le informazioni. I dendriti possono essere numerosi perciò il neurone
riceve molti stimoli insieme.
ASSONE: è un singolo prolungamento che trasporta gli impulsi nervosi in
uscita dal neurone verso una cellula effettrice, cioè una fibra muscolare un
altro neurone o una ghiandola. Esse possono trovarsi distanti dal corpo
cellulare e dal neurone.
Tra l’ASSONE E LA CELLULA EFFETTRICE c’è uno spazio in cui
l’assone rilascia molecole speciali chiamate NEUROTRASMETTITORI.
QUESTE MOLECOLE SI LEGANO A RECETTORI PRESENTI SULLA
MEMBRANA PLASMATICA DELLA CELLULA EFFETTRICE CHE
QUINDI RISPONDE. LA ZONA DI CONTATTO TRA CELLULA
EFFETTRICE E ASSONE SI CHIAMA SINAPSI
OLTRE AI NEURONI CI SONO LE CELLULE GLIALI CHE FORMANO
LA NEUROGLIA. ESSE NON TRASMETTONO SEGNALI MA
SOSTENGONO E NUTRONO I NEURONI E FUNGONO DA MATRIALE
ISOLANTE PER RENDERE Più RAPIDA LA CONDUZIONE ELETTRICA
DELL’ASSONE.
SISTEMI E APPARATI DIPENDONO L’UNO DALL’ALTRO
Sappiamo bene che i tessuti sono materiali utilizzati per costruire organi, sistemi e
apparati. I sistemi e gli apparati cooperano tra di loro e dipendono l’uno
dall’altro (ciascun sistema o apparato dipende dal funzionamento di altri sistemi o
apparati) e questa cooperazione è essenziale per realizzare tutte le funzioni
vitali.