Sei sulla pagina 1di 3

Appunti Prof.

Coralluzzo Simone
L’ONDA SONORA
Onda sonora= energia che si propaga da un punto a un altro, attraversando il mezzo
di trasmissione, vuol dire che la forma d’onda per passare da punto A ad un punto B
impiegherà un certo tempo T cosi pure se ci allontaniamo dalla sorgente sonora, si
avrà una diminuzione di intensità del suono corrispondente ad una perdita di energia.

Un’onda sonora è costituita da una successione di regioni di Compressione e regioni


di Rarefrazione.

La rappresentazione spaziale dell’onda, o forma d’onda corrisponde a una


«fotografia» dell’onda in un dato istante.

Le onde periodiche sono costituite da cicli, cioè da fenomeni che si ripetono uguali a
se stessi con un ritmo regolare. Per esempio, un ciclo completo delle onde è costituito
da un’oscillazione armonica di ogni punto della molla intorno alla sua posizione di
equilibrio.

1
L’ampiezza A dell’onda è lo spostamento massimo dalla posizione d’equilibrio di un
punto del mezzo in cui si propaga l’onda. L’ampiezza dell’onda è uguale alla distanza
tra una cresta (il punto più alto) o un ventre (il punto più basso) e la posizione di
equilibrio.

La lunghezza d’onda λ (lambda) è la lunghezza di un ciclo ed è uguale alla distanza


tra due creste successive, o tra due ventri.

Il periodo, la lunghezza d’onda e la velocità di propagazione dell’onda sono legati da


una relazione V = λ /t

1.

Il periodo T è l’intervallo di tempo in cui viene compiuta un’oscillazione completa.

2
1.

In modo equivalente, si può definire il periodo come il tempo impiegato dall’onda per
percorrere una distanza uguale alla lunghezza d’onda.

Il periodo e la frequenza sono legati dalla relazione: F=1/t di conseguenza il periodo


si misura in secondi e la frequenza in in hertz (Hz)

Le terminologie, le nozioni e le relazioni fondamentali che ho introdotto tra i


menzionati parametri valgono sia per le onde trasversali sia per quelle longitudinali.