Sei sulla pagina 1di 17

ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

maubaru Messenger Discussioni Cerca

» Ecoantroposophia » La Via del Pensiero

Pagine: (2) [1] 2 ( Ultimo messaggio ) Rispondi | Nuova Disc.| Sondaggio

ALCUNE NOTE DI SCALIGERO

« Precedente Successiva » Iscrizione Stampa Email Condividi

rastignac Inviato il: 7/12/2012, 18:40 Citazione

Cari amici, buona sera.

Da Note di Massimo Scaligero sugli insegnamenti di Rudolf Steiner.

Quando andavo da Scaligero, solo o con i miei amici, al termine del


colloquio Massimo dava sempre in regalo qualcosa. Generalmente si
trattava di scritti di cui riteneva importante la lettura. Quello che segue è
un estratto di suoi approfondimenti su indicazioni del Dottore.
Karma e sangue freddo Chi non l'ha conosciuto noterà la prosa assai semplice. La difficoltà nella
lettura dei suoi libri ha un “perché” (per chi voglia capirlo). Poi, in cose
come questa e soprattutto nei dialoghi la parola veniva espressa ai limiti
Gruppo: Utente dell'essenziale: poche parole, quasi tutte intervallate con il silenzio e il

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 1 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

Messaggi: 949
massimo della presenza spirituale.
Stato:

Nel discepolo della Rosacroce il sistema nervoso deve educarsi a non


prendere parte al perturbamento per acclimatazione fisica: deve venir
meno l'intimo collegamento tra il sistema nervoso e sanguigno:
quest'ultimo diviene più autonomo e, in certo modo, più sensibile alle
influenze del clima e del suolo, mentre il sistema nervoso si fa esso
stesso più indipendente. Le variazioni climatiche debbono influire sulla
corporeità, salvo il sistema nervoso, la cui funzione è solo mediatrice.

L'esoterista avverte una diversità interiore tra stagione e stagione, ma


come differenziazione di un medesimo concerto di ritmi. Egli sente la
differenza di temperatura come un uomo ordinario, ma anche qualcosa di
speciale che avverte mediante il sistema nervoso, in quanto non
coinvolge tale organo, per cui ad esempio, gli riesce più facile concepire
in estate determinate idee collegate con il cervello fisico, che non in
inverno. Ciò dipende dal fatto che lo strumento per il piano fisico, il
sistema nervoso, registra le oscillazioni dei cambiamenti di stagione:
interiormente più indipendente dal complesso dell'organismo, tuttavia
oscilla con esso più di quello che di solito non faccia. E' importante, in tal
caso rafforzare l'attività sovrasensibile del pensiero, così che le
oscillazioni non afferrino l'anima, non suscitino stati d'animo.

Una trasformazione, però, del corpo fisico, che può assumere aspetti seri,
è che generalmente si comincia a sentire il corpo fisico più di prima:
diventa più sensibile, più difficile a sopportare, per l'esistenza dell'anima.

Il midollo spinale ed il cervello divengono sempre più indipendenti l'uno


dall'altro. Le parti interne del cervello diventano più indipendenti rispetto a
quelle periferiche, mentre queste ultime, nella vita normale, collaborano
con le parti interne.
Tale indipendenza si manifesta nel fatto che per il discepolo il pensiero
astratto diventa sempre meno possibile, sempre più difficile, sino ad
incontrare nel cervello un'opposizione.
Ma tale opposizione, che si esprime come un'impossibilità all'astrattezza,
è l'inizio di una presenza dello spirito. La logica del discorso non è che la
chiarezza della limitazione dello spirito. Il regno dello spirito è oltre ogni

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 2 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

discorso. Ma ciò che dello spirito può articolarsi nel discorso va


riconosciuto come ciò che in primis va liberato dalla discorsività.

Il cervello dell'uomo, direttamente, ha pochissimo a che fare con ciò che è


azione solare sulla terra: indirettamente ha a che fare come organo di
percezione, in quanto, per esempio, percepisce luce e colori, ma ciò
appunto è mera percezione sensoria, ossia dato che, per valere, esige il
fluire dell'immediata luce del pensiero.
Il Sole, in realtà vive nel cuore umano: ciò che è nel cosmo, oltre il Sole,
vive nella struttura del cervello umano.

Occorre osservare che qui si parla di cervello, non di pensiero: di struttura


interiore del cervello, non del rappresentare che si svolge per mezzo di
esso. In effetti, il cervello è in rapporto con ciò che il Sole opera sulla
terra, soltanto per mezzo della percezione sensibile.
Il cervello in realtà è immerso in una vita interiore cosmica così profonda
che persino il Sole è un ente troppo limitante perché della sua azione
qualcosa possa svolgersi nel cervello.
Quando l'uomo nella meditazione è dedito ad immaginazioni, si svolgono
nel suo cervello processi che niente hanno a che fare con il sistema
solare, ma corrispondono a processi al di fuori di tale sistema. E' il remoto
mondo dello Zodiaco.

Nella meditazione profonda, peculiare è l'effetto della eliminazione


dell'udito. Per questo occorre arrivare a tale astrazione che anche se vi è
qualcosa di udibile nelle vicinanze non lo si oda.
Occorre imparare ad astrarsi volitivamente da quanto è udibile.
Il corpo fisico è il corpo dello spazio, il corpo eterico è il corpo del tempo.

Se il discepolo vuol condurre il corpo eterico ad animazione e liberazione,


così come prima ha dovuto “sopprimere” la percezione dei sensi, deve
gradualmente eliminare anche il pensiero ordinario, naturalmente in
quanto lo possegga: egli deve eliminare il pensiero astratto e passare a
poco a poco al pensiero concreto, essenziale, vivente.
Egli deve passare dal “pensiero” al “pensare”, indi lasciar cadere anche
questo.
Egli tende a presentare al mondo spirituale la coscienza vuota: perciò
lascia cadere i pensieri, sente come il pensare che vive in lui svanisca, o
dilegui, per così dire, ciò che con i propri sforzi egli ha finora suscitato,
come suo pensare: in compenso egli si sente meravigliosamente animato
da pensieri che affluiscono in lui da mondi sconosciuti, che sono lì per lui.

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 3 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

E' una fase di transizione della vita dell'anima che si può caratterizzare
così.

L'uomo cessa di essere intelligente e comincia a diventare saggio.


L'intelligenza che si elabora interiormente, per mezzo del giudizio, della
sagacia, che è un bene terreno, svanisce.
Si arriva soprattutto all'atteggiamento interiore di non tenerlo in gran
pregio: perché si sente gradatamente risplendere in noi una saggezza
donataci dagli Dei. Di fronte a questa saggezza l'uomo diventa sempre
più modesto.
Si può essere superbi soltanto della intelligenza umana o della sagacia
egoicamente elaborata; ma dinanzi a questa saggezza donata dagli Dei,
si sente gradualmente come affluisca nel corpo eterico, riempiendolo:
tanto più quanto più si sia capaci di attuare la possente impersonalità.

Si sente andar via la vita, ci si sente nuotar via con la corrente del tempo.
La corrente della saggezza è tale che ci muove incontro: mentre noi
scorriamo, per così dire, con l'ordinario scorrere del tempo, essa si riversa
in noi come una corrente opposta e si sente questo riversarsi in noi come
una forza tessuta di tempo. Essa penetra nella testa e si riversa nel
corpo, accolta in noi.

Allora non ci si sente più nello spazio: si conosce l'eterico come un essere
di tempo: si impara ad incontrare Entità spirituali che ci muovono incontro
come dall'altra parte del mondo, dall'avvenire, e ci donano saggezza.
Ci si prepara ad accogliere tale saggezza, sviluppando il giusto
atteggiamento riguardo all'avvenire: serenità di fronte a quel che esso ci
reca e perciò dinnanzi ad ogni nuova esperienza. Ciò non è possibile se
si muove incontro alle esperienze con antipatia o simpatia, se non si ama
il proprio Karma o non si sia in accordo con esso.

L'intelligenza umana ha un valore relativo, quando si intenda percorrere la


via ai mondi superiori, sebbene sul piano fisico la si debba portare con noi
per quanto più è possibile.
Se si vogliono acquisire sensi superiori sani, occorre prendere le mosse
da una sana facoltà di giudizio; ma questa deve trasformarsi, per la
contemplazione superiore, in facoltà di visione.
Ciò che è sorto prima dal nostro giudizio e dalla nostra conoscenza viene
da noi stessi: ciò che viene dopo è come affluito in noi, ci è venuto
incontro, ci è stato concesso.
L'intelligenza deve cedere il passo alla saggezza, che fluisce per virtù di

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 4 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

dedizione alla corrente che ci muove incontro dall'avvenire.


Si edifica la coscienza nel sentire sempre più: Non io muovo i pensieri,
ma i pensieri pensano se stessi in me”.
Dal pensiero più semplice può fluire la più alta forza d'impersonalità, se ci
si apre alla forza mediante la quale viene formato.

Ma tale forza sarà sempre impedita dalla retorica spirituale, dal discorso
spirituale in cui si immette la propria persona e la propria necessità di
esprimersi per valere.
Occorre aver cara la rettitudine nel sapere e nel conoscere, come nel
parlare di spirito: che non è il discorso forbito e logico, né la tensione
oratoria, né lo sforzo egoico dell'espressione.
Ogni volta che si tenda a persuadere altri, si fa violenza alla sua libertà;
ogni volta che si creda di far passare lo spirito nel proprio discorso, per il
discorso, si abbassa il livello dello spirito: vengono perdute le forze.

Rastignac

MP Email multiquote »

LeoneFedele Inviato il: 8/12/2012, 10:00 Citazione

Queste sublimi melodie hanno un perno ben preciso, l'Eucarestia.


Grazie, Rasti, sono state l'inoculo medutativo che mi ha portato la
soluzione ad un problema (conoscitivo)
che mi trascinavo da mesi.
Scaligero, che potenza!Franco mi consigliò, senza dubbi, il Trattato al
posto delle Fdl

Dewachan

Gruppo: Utente
Messaggi: 41

Stato:

MP Email multiquote »

mitteleuropeo Inviato il: 8/12/2012, 10:17 Citazione

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 5 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

Karma e sangue freddo


E bravo Rasti..guarda che tesori tiene nel cassetto!!!
Grazie !!

Gruppo: Utente
Messaggi: 497 Stavo, proprio ierlatro, leggendo delle parole del Dottore riguardo polarità
Stato: impersonale-personale nella storia del Pensiero relativamente
all'evoluzione umana: è evidente,dalle preziose note regalate dall'amico
del profondo nordest,che il ns compito-sotto questo riguardo- è
riacquisatare in modo volitivo e cosciente l'impersonalità ed oggettività del
conoscere ed il suo muovere dal Macrocosmo propria-spontaneanmente
e poco coscientemente all'uomo antico, Fra questi due poli storico-
spirituali c'è tutto il soffrire e lottare umano.......con al centro il Mistero del
Golgotha.

Personalmente devo lottare proprio contro quell'intensificazione della


risonanza del mondo fenomenico sugli stati d'animo qualificata come
"seria" da Massimo....sì, lo è veramente!
MP Email multiquote »

rastignac Inviato il: 8/12/2012, 12:34 Citazione

No nel cassetto ma come i cani con l'osso, quintali di faldoni sepolti in


giardino...!

Scherzo.

Sai, e lo denuncio apertamente, altri si sono comportati da...cani. E trovo


assai biasimevole che si siano arrogati la "produzione" di un Iniziato,
come fosse cosa loro.
Karma e sangue freddo
Una cosa è amministrare, altra è accumulare: vaneggiando primati
misteriosi?
Gruppo: Utente
Messaggi: 949
Mi sa che qualcuno avrebbe dovuto andare a lezione dagli evoliani...
Stato:

Non ho molto: comunque ciò che Scaligero mi ha dato quando i calzoni di


certe figure erano corti,
fanno parte del modesto rapporto tra Scaligero e me.

Pensavo a pubblicazioni (a puntate) su Eco rinnovato. per ritrovarli in ogni


momento e non affondati nel gorgo dei topic come avviene un po' ora.

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 6 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

Rastignac

MP Email multiquote »

RESOLARIS (Deiboschi) Inviato il: 8/12/2012, 12:37 Citazione

Fantastico ! Così magari mettiamo anche un poche di conferenze audio.


Mi pare siano in possesso di un certo Stefano Pace. Proverò a
Sulla via
contattarlo.

Gruppo: Utente
Messaggi: 39

Stato:

MP Email multiquote »

mitteleuropeo Inviato il: 8/12/2012, 12:54 Citazione

Karma e sangue freddo Ottimo Rasti...quanto a certe appropriazioni ,essendo romano, credo di
aver,purtroppo, capito a chi ti riferisci.
Ma transeat e viva....el can de Trieste!! (Che almeno dissotterra le
Gruppo: Utente "ossa"...)
Messaggi: 497

Stato:

MP Email multiquote »

Savitri* Inviato il: 8/12/2012, 13:30 Citazione

Siete troppo forti.....

Karma e sangue freddo Per quanto riguarda il materiale che condividerete qui tutti voi, esprimo
davvero la mia gratitudine, non vedo l'ora di leggere e ascoltare altro di
Massimo Scaligero.
Gruppo: Moderatore
Messaggi: 1650 Mi sembra che anche Mau accenno' a delle registrazioni.
Stato: E pure Cosimo ha qualcosa, cosi' mi sembra di ricordare....
Bene, organizzatevi e organizzate tutto il materiale a disposizione che poi
provvederemo ad inserire nel nuovo sito ma se lo ritenete opportuno, gia'
possiamo iniziare a mettere qui qualcosa.
Se trattasi di file audio bisogna chiedere a Beppe come inserire, credo ci
sia bisogno di qualche programma esterno che faccia da tramite. In
questo io sono incapace. Ma per il nuovo sito ho intenzione di studiare
bene tutte le funzionalita'.

Per Stefano Pace: Raul, puoi anche proporgli di iscriversi e postare poi lui
direttamente ......fallo a nome di voi "discepoli"...che ne pensi?

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 7 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

Comunque gli saremo grati per quello che potra' donarci nella maniera
che lui scegliera'.

"...Allora......la luce e la pace regneranno in tutti i mondi.” (S.A.)

MP Email multiquote »

veeraj Inviato il: 9/12/2012, 01:51 Citazione

New Entry caro Rasti, è un regalo di Natale anticipado ? Se sì, non ne esiste di più
Gruppo: Utente meraviglioso, davvero. Per me coincide anche con un regalo di
Messaggi: 9
Provenienza: Mendoza, argentina compleanno, mah...
Stato: Non tutto si capisce, anzi, nel mio caso, davvero poco si comprende,
almeno come vera comprensione, nel senso letterale e non intellettuale,
ma una domanda resta viva al terminare la lettura di questi scritti, "chi era
quest'essere, cosa era e da dove proveniva quell'essere che si incarnò
sul pianeta nell'anno di grazia 1906 ? Lo sapremo mai ? Lo capiremo mai
? " Non so, però sicuramente le sue parole arrivano nel profondo
dell'anima, toccando corde sconosciute a se stessi, svegliano memorie
arcane. Ispirano la parte più nobile dell'anima.
Son qualcosa di simile alla Grazia.
Regalo degli Dei.
Grazie.
MP Email multiquote »

Savitri* Inviato il: 9/12/2012, 11:53 Citazione

Giovanni, mi sembra di capire che oggi sia il tuo compleanno.....ieri sera


ho appena fatto gli auguri a due nostri amci comuni.....tali Di Lieto padre e
figlio......
Karma e sangue freddo

Buon compleanno Giovanni!

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 1650

Stato:

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 8 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

"...Allora......la luce e la pace regneranno in tutti i mondi.” (S.A.)

MP Email multiquote »

pierocammerinesi Inviato il: 9/12/2012, 19:46 Citazione

QUOTE
Sai, e lo denuncio apertamente, altri si sono comportati da...cani. E
trovo assai biasimevole che si siano arrogati la "produzione" di un
Iniziato, come fosse cosa loro.

Non solo biasimevole, Rasti, ma gravissimo in quanto non solo nega i


principi fondamentali della Via spirituale moderna ma in particolare il
radicale senso di libertà che ci è stato insegnato proprio da Massimo, il
quale non esitava a distribuire - con sovraumana generosità - libri,
Libero Pensare
conferenze, saggi a tutti.

Gruppo: Utente
Messaggi: 75 Così come sono a mio avviso contrari ai tempi tutti i tentativi dei "custodi
Provenienza: Houston, Texas
dell'ortodossia" di mantenere celate comunicazioni o indicazioni dei
Stato:
Maestri.

Permettetemi, a tal proposito, di condividere con voi un episodio recente e


le considerazioni che ho maturato in proposito e che ho avuto modo di
indirizzare a chi fa parte dei "custodi"....

Ho ricevuto recentemente attacchi - e insulti - per la mia decisione di


pubblicare - se pure previa necessità di registrazione - nel mio sito le
conferenze che Mimma aveva fatto al nostro gruppo nel corso di anni.

Queste conferenze furono registrate da me e successivamente da altri


partecipanti del gruppo - evidentemente con il permesso e l'approvazione
di Mimma. Il materiale, poi sbobinato e trascritto fu sottoposto a Mimma e
lei mi chiese personalmente di rivedere i contenuti e di porli in modo
leggibile, adatto alla parola scritta.
Le conferenze vennero stampate e distribuite a chi ne faceva richiesta.
Poi, nel corso del tempo, questo processo di passaparola o meglio, di
passa-conferenza, si è ingigantito e riprodotto in progressione
geometrica.

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 9 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

Ma non senza effetti negativi.

Il famoso alone di finto mistero e di autoreferenzialità di chi ha


'generosamente' elargito ad altri contenuti ricevuti 'personalmente' con la
preghiera di non diffonderli ulteriormente...

Alla fine della catena mi è arrivata - da persone ormai sconosciute - la


confessione di aver ricevuto questo materiale e di non sapere più per
quale motivo esso non dovesse essere diffuso!
Questa situazione 'umana troppo umana' mi ha fatto ritornare alla mente
quanto Steiner scrisse, qualcosa come 88 anni fa, a proposito dell'uso dei
cicli.

Era il 1923: "Questi cicli sono dapprima apparsi quando si credeva di


poterli conservare in una certa cerchia di persone: essi sono stati
pubblicati per gli appartenenti alla Società Antroposofica. (…) sorse per
me già da anni, vorrei dire, la domanda: che cosa si deve veramente fare
con i cicli? E oggi non c’è nessun’altra possibilità che quella di elevare
quel muro di confine, che finora si voleva elevare fisicamente, e che
dappertutto è stato sfondato, di elevarlo moralmente.
Questo io ho cercato di fare nel progetto degli Statuti. I cicli devono quindi
nel futuro essere venduti al pubblico, tutti, senza eccezioni, proprio
come altri libri."

Detto ciò ho ritenuto che fosse venuto il momento di metter fine a questa
bizzarra situazione di 'si fa ma non si dice', che mi appare, peraltro, una
condizione purtroppo endemica di certe associazioni spirituali. Basta
leggere "Perche' un'associazione spirituale viva" di Massimo Scaligero
per capirlo.

O no?

Ho scelto di pubblicare dunque un po' alla volta questo materiale sul mio
sito, dove raccolgo scritti di Maestri che metto a disposizione di chi
desidera attingere a contenuti che possano aiutare la difficile situazione
dell'uomo attuale.
Al tempo stesso per leggere questi contenuti è necessario registrarsi, il
che rappresenta una difesa contro l'anonimato di chi vi accede.

A mio avviso, proprio il fatto che le conferenze di Mimma siano - come,

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 10 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

peraltro, quelle di Steiner, di Colazza ed altri, da sempre pubblicate - di


grande elevatezza dovrebbe spingerci a condividerle con i nostri
compagni di percorso come ogni altra parola dei Maestri e degli aiutatori,
senza tenere NULLA per noi stessi. Senza, come diceva proprio l'amata
Mimma, che "nulla ci resti attaccato alle mani"...

Come gli audio degli indimenticabili incontri di Via Barrili che sono stati
messi su YouTube!

Anche se Mimma desiderava 'passare inosservata', a vent'anni dalla sua


scomparsa ritengo sia compito nostro comprendere con spregiudicatezza
e libertà interiore quale sia il modo migliore per restare fedeli a
determinati contenuti.

Il mondo cambia, e le esigenze che ci vengono incontro da una umanità e


da una cultura profondamente diverse da quelle di venti o quaranta anni
fa ci richiedono l'uso di un pensiero libero e sagace per comprendere in
che modo dobbiamo oggi interpretare la fedeltà allo Spirito.
Non è rimanendo immobili mentre il mondo cambia che possiamo
comprendere realmente quello che muta intorno a noi; altrimenti saremo
proprio come quegli antroposofi che ancora oggi vanno in giro vestiti
come RS con il baschetto e i pince nez...

Sono stato confortato in questa scelta dalle reazioni – in larghissima


maggioranza positive – di molte, moltissime persone che, sia che le
avessero e si rendessero conto dell'assurdità del 'te la do ma tu non darla
a nessuno' sia che non le avessero e fossero letteralmente assetati di
leggerle, hanno decisamente apprezzato l'iniziativa di pubblicare le
conferenze.

C'è chi mi ha scritto espressamente: "Mi congratulo per il 'coraggio' che


hai finalmente avuto di pubblicare queste conferenze, che tutti avevamo,
ma di cui non si poteva parlare, né tanto meno pubblicare"!

Per questo motivo cari amici, sono con voi e non cesserò mai di
appoggiare ed incoraggiare tutti coloro che - in una sempre più ampia e
globale 'catena' micheliana - vorranno rendere partecipi gli altri dei doni
che hanno ricevuto dai Maestri, senza tenere per sé alcunché.

Dobbiamo saper trasformare l'impagabile 'fortuna' di chi ha potuto


frequentare Massimo e Mimma per anni da 'privilegio' in 'dovere'; il

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 11 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

dovere di restituire quello che abbiamo ricevuto!

Ciao a tutti

www.liberopensare.com

MP Email Web multiquote »

maubaru Inviato il: 10/12/2012, 10:53 Cancella Modifica Citazione

CITAZIONE (Savitri* @ 8/12/2012, 13:30)


(…)
Mi sembra che anche Mau accenno' a delle registrazioni.
(…)

Si, sono una dozzina che la nostra cara amica di Roma ci donò e che noi
(NON è un plurale maiestatis) trasformammo in mp3.
Fantoma
Al momento la via più facile mi sarebbe la condivisione (che già c'è)
tramite Dropbox, dove chiunque potrebbe scaricarli già da subito.
Gruppo: Utente
Messaggi: 107
Provenienza: Bassa friulana
A proposito ed in coda a quanto scrive più sopra Piero, è da un po' di
Stato:
tempo che cerco la maniera per « rivelare » chi si celi dietro lo
pseudonimo di Orao, i scritti del quale si possono trovare (proprio a
proposito di…) nella rivista Graal. Cosa che ho scoperto leggendo in un
numero de L'Archetipo di quest'anno, dove si scrive a proposito del
trapianto del cuore.
Ecco che mi si è innescato un pregiudizio al contrario, cioè in positivo,
che mi ha portato a rileggere tutti gli articoli della persona in questione e
di accorgermi di molte cose e soprattutto del valore di tali scritti proprio in
riferimento all'ammaestramento esoterico dei tempi posteriori alla
scomparsa di Scaligero e di come proprio tale persona sia « il ponte » per
le persone proprio di questi tempi. Sopra a tutti, tutti gli scritti riguardanti «
La Quarta meditazione » ed a seguire le altre. Proprio di quel testo del
Dottore di trentatrè ed un terzo per tre volte anni fa…

(sarà il freddo, saranno dei particolari sintomi fisici che non vi descrivo,
ma mi avverto un tichinìn… apocalittico, tudei…)

Maurizio Barut

MP Email Web Contatti multiquote »

Savitri* Inviato il: 10/12/2012, 11:00 Citazione

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 12 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

Ciao Mau. Andata bene in quel di Milàn?

Ottimo Mau!
Karma e sangue freddo Per il momento c'e' molto impegno nei lavori del nuovo sito. Beppe
Marvignano praticamente tra il suo lavoro e quello del sito lavora notte e
giorno da tempo ormai....
Gruppo: Moderatore Per evitare sovrapposizioni o eventuali doppioni di materiale direi che
Messaggi: 1650
puoi metterti in contatto con Raul che sta sentendosi con Pace...... con
Stato:
Rasti..Cosimo..voi altri ne sapete piu' di me. Individuate e ordinate il
materiale quindi........e poi possiamo anche considerare la possibilita' di
pubblicare prima gia' qui qualcosa se il sito nuovo ancora non sara' pronto
al via, perche' no?

Grazie Mau......

"...Allora......la luce e la pace regneranno in tutti i mondi.” (S.A.)

MP Email multiquote »

maubaru Inviato il: 10/12/2012, 11:09 Cancella Modifica Citazione

CITAZIONE (Savitri* @ 10/12/2012, 11:00)


Ciao Mau. Andata bene in quel di Milàn?
(…)

…a proposito dei sintomi fisici cui accennavo, causa freddo, camminate


nel freddo, immersione in fiumane di persone mai viste prima …e strani
nervosismi che montavano fino a far vibrare le mani desiderose di
Fantoma
dirigersi con velocità e ritmo verso chiunque con insistenza. Ma vara ti,
ma vjiòt tu… (per gli italiani « ma guarda te »).
Gruppo: Utente
Messaggi: 107
Provenienza: Bassa friulana

Stato: Maurizio Barut

MP Email Web Contatti multiquote »

rastignac Inviato il: 10/12/2012, 12:06 Citazione

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 13 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

"Dobbiamo saper trasformare l'impagabile 'fortuna' di chi ha potuto


frequentare Massimo e Mimma per anni da 'privilegio' in 'dovere'; il dovere
di restituire quello che abbiamo ricevuto!"

"nulla ci resti attaccato alle mani"...

Per me sei troppo signorile quando chiami la banda Bassotti "custodi


dell'ortodossia"!

Karma e sangue freddo


Sai bene che viene detto: "uno è un caso, due è un sospetto, tre è una
certezza"
Gruppo: Utente
Messaggi: 949 Io ho quattro testimoni diversi (persone libere, serie e fedeli) che mi
Stato: hanno fatto un quadro più che pessimo di un "arraffa e nascondi" che
oscilla tra il furto e la circonvenzione...con il solito contorno di
ammestramenti segreti. Le guardie nere della rivoluzione?

Noi cercheremo invece di dare ciò che ci fu dato!

Riconosco nella frase di Mimma una precisa istanza dell'anima. Possibile


che dopo tanti anni (di maturazione, di discipline) questa non bussi al
cuore?

Ovviamente sostengo in toto il tuo intervento!!!

Rastignac

MP Email multiquote »

pierocammerinesi Inviato il: 10/12/2012, 16:54 Citazione

QUOTE
Per me sei troppo signorile quando chiami la banda Bassotti
"custodi dell'ortodossia"!

Rasti, forse hai ragione ma ci sono due considerazioni che mi spingono a


farlo.

Prima di tutto il fatto che tutti - io per primo - possono sbagliare ma anche
correggersi.
Libero Pensare

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 14 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

E personalmente non posso fare a meno di pensare che - prima o poi - i


Gruppo: Utente nostri 'amici' si correggeranno!
Messaggi: 75
Provenienza: Houston, Texas

Stato: Dio maledica gli ottimisti!

E comunque sappiamo bene che dovremo attendere anche l'ultimo


'disgraziato' - attenzione 'disgraziato' in accezione romanesca - prima
di procedere...

Detto ciò - 'sterilizzata' la lecita indignazione mediante la considerazione


al punto 1 - la seconda è che in me prevale la tristezza, lo sconforto nel
vedere la meravigliosa opera dell'amatissimo Maestro - e non solo -
chiusa in un cassetto e negata ai più.

Come pure tristezza infinita nel vedere che, in un mondo lacerato dai
contrasti non c'è pace neppure tra noi che pace dovremmo portare.
Gli antroposofi contro tutti gli altri, gli 'scaligeriani' contro gli antroposofi,
una parte degli 'scaligeriani' contro gli altri, i 'mimmiani' - sì avete letto
bene, mi è arrivata alle orecchie l'ultima folle definizione - contro gli
'scaligeriani', non so più di quale fazione...

Ma ci rendiamo conto?

Vedere che non c'è pace neppure tra coloro che nel ricordo dello stesso
Maestro non si stancano di giudicare, criticare, insultare. Di tracciare
confini tra il il giusto e l'ingiusto, tra il lecito e l'illecito, dimenticando
ancora una volta che lo Spirito è come “il vento che non si sa dove vada
né d’onde spiri”.

Inoltre mi avvedo purtroppo che non è solo una posizione del vertice della
'banda bassotti' - come la chiami tu - ma è una sincera convinzione di
molte persone quella di anteporre la riservatezza e la 'protezione' della
fonte alla 'sete' di chi vorrebbe abbeverarvisi.

Una convinzione che - pur non condividendola - in molti casi merita


rispetto, eccetto quando si configuri come aggressione o tentativo di
imporre malintesi principi di fedeltà.
Una convinzione che, come tante nostre 'certezze', ha bisogno di
crescere, di maturare, di confrontarsi con un mondo più vasto, con un
pensiero più libero.
In fondo sono sempre le due correnti - platonica e aristotelica - cui

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 15 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

apparteniamo che ci fanno vedere il mondo in modo diverso pur se 'figli


degli stessi padri'.

E allora mi ritornano alla mente le parole di Judith von Halle “Come mai
l’altro ha un’opinione diversa dalla mia? Ma perché siamo uomini, perché
l’altro è la gamba sinistra ed io sono la destra. Ora capisco. Lui non è
costretto da qualcosa, la vede semplicemente diversamente, ma è la
stessa cosa”.

www.liberopensare.com

MP Email Web multiquote »

17 risposte dal 7/12/2012, 18:40 Iscrizione Stampa Email Condividi

Pagine: (2) [1] 2 ( Ultimo messaggio ) Rispondi | Nuova Disc.| Sondaggio


La Via del Pensiero

Risposta rapida

B I U Font Dimens. Colore

URL IMG QUOTE CODE SPOILER

Help box

Iscrizione Abilita la firma

Aggiungi la Risposta Anteprima

La Via del Pensiero Vai!

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 16 di 17
ALCUNE NOTE DI SCALIGERO - La Via del Pensiero 11/12/12 07:26

Crea il tuo free forum e il tuo free blog! · Support · Top Forum · Top Blog · Contatti · Powered by ForumFree

Skin realizzata da Armstrong del Black Label

http://ecoantroposophia.forumfree.it/?t=64200857 Pagina 17 di 17