Sei sulla pagina 1di 2

UNITA 33- I COSTI DELLA PRODUZIONE

1 Nel conto economico i costi della produzione: Sono separati da quella di natura
finanziaria e classificati nella classe B
2 L'acquisto di merci deve essere contabilizzata con la seguente scrittura: Merci
c/acqusiti e IVA a credito in dare a debiti v/fornitori in avere
3 Gli sconti, gli abbuoni, i resi attivi devono essere classificati: Col segno negativo, in
diminuzione del costo sostenuto per l'acquisto dei beni
4 Da un punto di vista fiscale, i costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e
merci: Sono interamente deducibili

5 In caso di acquisti da soggetti esteri, nei quali l'IVA non deve essere pagata al
cedente ma assolta mediante il meccanismo del reverse change: Il cessionario registra
l'acquisto, sia nel registro delle fatture emesse sia in quello degli acquisti

6 Le operazioni di sconto, abbuono, reso, ai fini IVA: Devono essere documentate con
l'emissione di una nota di credito
7 I compensi ad amministratori e sindaci devono essere contabilizzati: Nei costi per
servizi
8 I costi per servizi si considerano di competenza quando: La prestazione è stata ultimata
9 Nella contabilizzazione dei costi relativi a professionisti, laddove esista una cassa
previdenziale (CAP): Essi potranno maggiorare il compenso dell'aliquota prevista e su tale
maggiore importo dovrà essere applicata l'IVA

10 Se l'attività di amministratore o sindaco rientra fra quelle assimilate al lavoro


dipendente: L'onere previdenziale è per due terzi a carico del committente e per il restante
terzo a carico del collaboratore
UNITA 34 - I COSTI PER SERVIZI
1 Le manutenzioni di natura straordinaria: Comportano un aumento della vita utile e della
capacità produttiva del bene
2 Le manutenzioni di natura ordinaria: Servono per mantenere il bene in buono stato di
funzionamento
3 Le riparazioni: Sono costi sostenuti per riparare guasti e rotture
4 Contabilmente, gli oneri relativi alle manutenzioni ordinarie devono: Essere iscritte tra i
costi del conto economico
5 Contabilmente, gli oneri relativi alle manutenzioni straordinarie devono: Essere iscritte
nelle immobilizzazioni ad incremento del valore del bene
6 Tra i costi di pubblicità si considerano "spese promozionali": Quelle azioni a supporto
dell' attività commerciale dell'impresa
7 Tra i costi di pubblicità si considerano "spese di propaganda":
Quelle azioni che tendono a far conoscere il prodotto creando un rapporto più attivo e
personale con il pubblico (attraverso conferenze, dibattiti, pubblicazioni etc.)
8 Tra i costi di pubblicità si considerano "spese di pubblicità": Quelle operazioni di
marketing attraverso cui si predispongono i mezzi (cartelli, manifesti,
spot pubblicitarietc.) per far conoscere al pubblico il prodotto
9 Le spese di vitto e alloggio sono costi: Deducibili per il 75% del loro ammontare

10 Ai fini IVA le spese per acquisto di carburanti sono: Deducibili interamente solo se i
mezzi sono utilizzati esclusivamente nell'attività di impresa
UNITA 35 - I COSTI PER GODIMENTO BENI DI TERZI
1 La registrazione contabile con cui rilevare i costi relativi al godimento di beni di
terzi è: Fitti passivi (o altra voce) e IVA a credito in dare aa debiti (o banca c/c) in avere
2 Nel caso in cui il canone di affitto pagato sia relativo a un periodo a cavallo di due
esercizi ed il pagamento è posticipato: Si dovrà rilevare un rateo passivo

3 Nel caso in cui il canone di affitto pagato sia relativo a un periodo a cavallo di due
esercizi ed il pagamento è anticipato: Si dovrà rilevare un risconto attivo

4 Le spese per godimento beni di terzi da un punto di vista fiscale ai fini delle imposte
sui redditi, salvo dei casi particolari: Sono deducibili

5 Il leasing, o locazione finanziaria, è quel contratto che coinvolge: La società di leasing,


il venditore del bene e l'utilizzatore del bene
6 Affinchè sia rispettato il principio di competenza il maxicanone del canone di
leasing: E' incluso nel calcolo del canone medio mensile

7 Nella contabilizzazione delle operazioni di leasing finanaziario con cosiddetto


metodo patrimoniale:
I canoni di leasing (comprensivi della quota di competenza del maxicanone) vengono
imputati a conto economico

8 Si stipula un contratto di leasing della durata di 60 mesi che prevede rate mensili
da 1.300 euro + IVA e un maxicanone di 30.000 euro. Il canone medio mensile da
contabilizzare è: Euro 1.800

9 L'eventuale sopravvenienza attiva derivante dala cessione di un contratto di


leasing: Sarà tassata

10 Il lease-back è un particolare contratto di leasing in base al quale: Il soggetto


proprietario di un bene mobile o immobile, lo cede ad una società di leasing che
gli paga il prezzo e contestualmente glielo assegna in locazione finanziaria