Sei sulla pagina 1di 1

UNITA 67 - LA SVALUTAZIONE DEI CREDITI E GLI ACCANTONAMENTI PER RISCHI SU

CREDITI
1 I crediti devono essere iscritti in Bilancio:
Tra le Immobilizzazioni, se esigibili a lunga scadenza, distinguendo tra quelli vantati vs
imprese controllate, collegate, controllanti e vs altri.Nell'Attivo Circolante, se esigibili nel
breve periodo, distinguendo tra quelli vantati vs clienti, imprese controllate, collegate,
controllanti e vs altri 2 La svalutazione dei crediti deve essere effettuata:
Tenendo conto dell'utilizzo di apposito fondo
3 Il fondo fiscale: E' utilizzato ai fini di copertura di eventuali perdite su crediti
4 La deduzione delle svalutazioni dei crediti e degli accantonamenti per rischi su
crediti è determinata:
In via del tutto slegata dalla svalutazione dei crediti effettuata a fini civilistici
5 Il Fondo fiscale riferibile al portafoglio dei crediti:
Rappresenta un fondo ricomprendente l'ammontare complessivo delle svalutazioni e degli
accantonamenti deducibili
6 L'art. 106 del T.U.I.R., in tema di svalutazioni dei crediti e di accantonamenti per
rischi su crediti, prevede: La deducibilità per masse
7 Le svalutazioni dei crediti e gli accantonamenti per rischi su crediti sono:
Deducibili fiscalmente per un importo pari allo 0,5% del valore nominale o di acquisizione dei
crediti risultanti in Bilancio, non coperti da garanzia assicurativa, che derivano da cessione di
beni e da prestazioni di servizi che hanno dato origine a ricavi per l'impresa
8 Il limite massimo deducibile del totale delle svalutazioni dei crediti e degli
accantonamenti per rischi su crediti è rappresentato:
Dal raggiungimento del valore del fondo svalutazione crediti al 5% del valore nominale dei
crediti 9 Ai fini del calcolo dei limiti di deducibilità delle svalutazioni dei crediti e degli
accantonamenti, non si deve tenere conto di:
Crediti per cessione di beni strumentali o patrimoniali
10 Ai fini del calcolo dei limiti di deducibilità delle svalutazioni dei crediti e degli
accantonamenti, il valore dei crediti deve:
Assunto in base al relativo valore nominale o di acquisizione degli stessi (iscritti in Bilancio) ed
al lordo delle perdite già accertate