Sei sulla pagina 1di 1

UNITA 68 - GLI ACCANTONAMENTI DI QUIESCENZA E PREVIDENZA E GLI ALTRI

ACCANTONAMENTI
1 Gli accantonamenti di quiescenza e previdenza sono:
Oneri relativi alle prestazioni di lavoro subordinato che vengono ogni anno accantonati per
essere poi corrisposti al momento della cessazione del rapporto di lavoro
2 Il fondo per il trattamento di fine rapporto:
Raccoglie gli importi accantonativi annualmente dall'impresa relativi alle prestazioni di lavoro
subordinato non occasionale
3 Nel fondo per il trattamento di fine rapporto:
Deve essere annualmente accantonato un importo pari ad 1/13,5 della retribuzione annua
per lavoro subordinato non occasionale
4 Il fondo per il trattamento di fine rapporto trova collocazione in Bilancio:
Nel Passivo dello Stato Patrimoniale
5 Gli altri fondi di quiescenza e previdenza trovano collozaione in Bilancio:
Nel Passivo dello Stato Patrimoniale
6 Il fondo per il trattamento di fine rapporto verrà decrementato:
Al termine del rapporto di lavoro del lavoratore subordinato non occasionale
7 Gli accantonamenti ai fondi di quiescenza e previdenza sono deducibili se:
Di competenza, effettuati a fondi interni istituiti ai sensi dell'art. 2117 e costituiti in conti
individuali intestati a ciascun singolo lavoratore
8 Gli accantonamenti necessari all'adeguamento dei fondi di quiescenza e previdenza
diventati insufficienti per effetto di sopravvenute modifiche normative sono:
Deducibili nell'esercizio in cui hanno effetto le modifiche che hanno reso necessario
l'adeguamento o, alternativamente, in 3 quote costanti a partire dall'esercizio in cui hanno
effetto le modifiche
9 Gli altri accantonamenti di cui all'art. 107 del T.U.I.R. riguardano:
Principalmente gli accantonamenti per lavori ciclici di manutenzione di navi ed aeromobili,
per operazioni e concorsi a premio e gli accantonamenti eseguiti a fornte di spese di
ripristino o sostituzione dei beni gratuitamente devolvibili al termine della concessione di
opere pubbliche
10 Gli accantonamenti per lavori ciclici di manutenzione di navi ed aeromobili sono:
Deducibili nel limite del 5% del costo di ciascuna nave o aereo iscritto nel registo dei beni
ammortizzabili ad inizio esercizio