Sei sulla pagina 1di 2

UNITA 61 - LA VARIAZIONE DELLE RIMANENZE DI MERCI, DI TITOLI E DI OPERE,

FORNITURE E S
1 Le rimanenze finali cosa rapprenetano ai fini del reddito: Una componente positiva
2 Il LIFO a scatti è un criterio di valutazione delle rimanenze finali: Si
3 Le rimanenze iniziali possono essere di ammontare diverso rispetto alle rimanenze
finali dell'esercizio precedente: In nessun caso
4 Se il valore dellle rimanenze finali civilistiche è inferiore a quello fiscale cosa occorre
fare ai fini del calcolo del reddito: Una variazione in aumento del reddito pari alla differenza
5 Come si raggruppano i beni che formano le rimanenze finali:
In categorie omogenee per natura e per valore
6 Per quali beni è possibile procedere alla distruzione dal punto di vista fiscale:
Per tutti i beni dell'impresa
7 Quale categoria di beni genera rimanenze finali: Solo i beni merce
8 Esiste un valore minimo delle rimanenze finali dal piunto di vista fiscale: Si
9 Le rimanenze finali dove sono evidenziate: Nel conto economico e nello stato patrimoniale
10 Le rimanenze finali fiscali delle opere pattuite come oggetto unitario e tempo di
realizzo ultrannuale come sono valutate:
Con le percentuali di completamento applicate al prezzo pattuito
UNITA 62 - LE SPESE PER PRESTAZIONI DI LAVORO, GLI INTERESSI PASSIVI, GLI
ONERI FISCAL…
1 Le spese per prestazioni di lavoro dipendente sono deducibili dal reddito
d'impresa:
Nell'esercizio di competenza previa imputazione a conto economico di tale esercizio
2 Le erogazioni a favore dei dipendenti in natura:
Sono deducibili dal reddito d'impresa secondo le regole generali previste per le spese di
lavoro dipendente
3 Qualora il datore di lavoro abbia imputato nel conto economico dell'anno n+1 le
retribuzioni ai dipendenti di competenza dell'anno n, tali spese:
Non potranno essere dedotte né nell'anno n né nell'anno n+1 tenuto conto che è stato
violato il criterio della competenza economica
4 I compensi agli amministratori sono deducibili:
Per cassa purchè risultanti da una delibera assembleare
5 Una società ha rilevato nell'anno n interessi attivi per 1.000 ed interessi passivi
finanziari per 700. E' corretto dire che:
Gli interessi passivi sono totalmente deducibili ma l'eccedenza di interessi attivi di 300 non
assume rilevanza futura
6 Per ROL si intende:
La differenza tra il valore ed i costi della produzione di cui alle lettere A) e B) del conto
economico redatto in base allo schema ex art. 2425 cod. civ., escludendo le quote di
ammortamento delle immobilizzazioni immateriali e materiali e i canoni di locazione
finanziaria dei beni strumentali
7 Una società ha rilevato nell'anno n interessi passivi (al netto degli attivi) di 300 e
30% del ROL pari a 450. Nella dichiarazione dei redditi la società dovrà:
Memorizzare l'eccedenza di ROL di 150 che sarà utilizzata a scomputo di futuri interessi
passivi
8 Una società ha rilevato nell'anno n interessi passivi (al netto degli attivi) di 500 e
30% del ROL pari a 450. Nella dichiarazione dei redditi la società dovrà:
Effettuare una variazione in aumento di 50 e memorizzare l'eccedenza di interessi passivi
indeducibili scomputabile con futuri ROL
9 Ai fini IRES, l'IRAP: E' un imposta deducibile per cassa entro certi limiti forfetari
10 Le spese sostenute dal datore di lavoro per ricreazione dei dipendenti:
Sono deducibili per competenza per un ammontare complessivo non superiore al 5 per mille
del costo del lavoro purchè tali spese siano destinate alla generalità o categorie di dipendenti