Sei sulla pagina 1di 1

FISICA GENERALE II prova scritta del 4 settembre 2017

NOME___________COGNOME______________________ N. MATRICOLA__________

FIRMA__________________________ PROFESSORE____________________________

Una carica Q1 = 2.8 µC è posta sull’asse Y nella posizione y = 1.6 m, e una carica Q2 = -1.2
µC è invece posta nell’origine del sistema di assi cartesiani. Se una carica q = 1nC è posta
in un punto P sull’asse delle X a distanza di un metro dall’origine, determinare:
a) l’energia potenziale di q;
b) la forza F cui è soggetta.

Una sfera isolante caratterizzata da una densità di carica volumetrica costante ρ = 1µC/m3
ha raggio R pari a 10 cm. Si determini il potenziale V(r) all’interno della sfera
1) assumendo che il potenziale sia nullo per r = 0;
2) assumendo che il potenziale sia nullo per il punto all’infinito;
Discutere il risultato confrontando i due casi.

In un circuito RC di costante di tempo τ, in serie alla resistenza R è inserita una resistenza


R’ = 4/5 R. Inoltre in parallelo al condensatore C è inserita un condensatore C’ = 2/3 C. Se
nella configurazione finale il valore della costante di tempo τ è pari a 9 secondi, quanto
valeva τ prima che il circuito fosse perturbato?

Una spira quadrata disposta sul piano x-y di lato l = 20 cm, con resistenza R = 0.3 Ω,
viaggia con velocità costante v = 1 m/s. Entra quindi in una regione in cui è presente un
campo di induzione magnetica B = (Bx, By, Bz) con Bx = By = Bz = 0.1 T.
Descrivere la legge oraria della particella da quando entra nella regione in cui è presente B a
quando è totalmente entrate in questa regione. Cosa accade successivamente?