Sei sulla pagina 1di 1

22 Sport LUNEDÌ

8 APRILE 2019

12 La partita 5’ 20’ 25’ 31’ 46’


3
minuto Lecce in avanti, La Mantia va Pericolo in area grigiorosso: Lancio di Terranova, parte Occasionissima per il Lecce: Dopo un minuto di recupero,
9 per giù due volte in area, la prima cross dalla sinistra, La Mantia Strizzolo, il portiere Vigorito corner, Agazzi smanaccia, la l’arbitro manda le squadre
minuto la passa liscia, la seconda am- stacca tra Claiton e Caraccio- esce dall’area ma non prende difesa non rinvia, arriva Mec- negli spogliatoi. Partita equi-
6 monito per simulazione. Bel lo, colpo di testa e palla sul la palla e stende Strizzolo che cariello che batte a porta vuo- librata, la Cremonese però
colpo d’occhio allo Zini, tanti i palo, con Agazzi che guarda, è si invola verso la porta, car- ta, miracolo in tuffo di Agazzi deve sfruttare l’uomo in più,
tifosi del Lecce. andata bene. tellino rosso, Lecce in 10. che devia in corner. decideranno i cambi.

SERIE B, 32ESIMA GIORNATA FESTA ALLO ZINI DAVANTI A OLTRE 10MILA SPETTATORI

25’: il fallo di Vigorito su Strizzolo fuori area L’arbitro mostra il ‘rosso’ al portiere del Lecce

È UN’ALTRA MUSICA
Strizzolo, due gol
Troppa Cremonese
per il Lecce in dieci
Nel primo tempo espulso il portiere Vigorito, i pugliesi colpiscono
due pali, poi arriva l’uno-due dei grigiorossi a chiudere la partita La respinta di Bleve su tiro di Castrovilli finisce sui piedi di Strizzolo che mette in gol

CREMONESE 2 di FELICE STABOLI entra dà tutto e che, in un


pomeriggio speciale, trova
inizio ripresa e, infine, la gio-
cata di Castrovilli, ancora lui,
Carretta per Piccolo. La Cre-
monese, guardinga e quasi
secondo palo, ha toccato di
giustezza col sinistro stavol-
n Seconda vittoria conse- anche i gol di uno degli at- che — dopo Livorno — ha innervosita dal compiuto che ta, ancora in gol e partita
LECCE 0 cutiva, obiettivo ormai a por- taccanti più discussi, Strizzo- concesso il bis: stessa posi- la superiorità numerica le chiusa.
tata di mano, una squadra in lo, che ha aspettato fin qui zione, sulla sinistra, due av- aveva affidato — vincere — si
CREMONESE (3-5-2): Agazzi; salute, a otto punti dai pla- per metterne in fila due nella versari saltati col solito passo è distesa e ha tirato un so- LA CLASSE IN DOTE
Caracciolo, Claiton, Terranova; yout e a sei dai playoff e che stessa partita. Una partita di danza, incomprensibile spirone di sollievo insieme a Non si può dire che sia stata
Mogos, Arini, Castagnetti, Ca- finalmente si merita anche che — a parte il colpo d’oc- per gli altri quanto naturale tutta la sua gente. Da lì in poi una partita semplice e sareb-
strovilli (34’ st Croce), Migliore; un po’ di fortuna. Fa quasi ef- chio che rimanda a stagioni per lui, poi destro a giro sul è stata una passerella, fin be ingiusto non ricordare che
Strizzolo (43’ st Strefezza), Car- fetto descrivere così una di gloria — ha vissuto di al- palo lontano. Stavolta il por- quando ancora Castrovilli — la squadra di Liverani, pur in
retta (15’ st Piccolo). All.: Rastel- Cremonese che esce dallo Zi- cuni momenti chiave, tutti di tiere c’è arrivato, ma ha po- pochi secondi prima del dieci per oltre un’ora, ha di-
li. ni tra la festa del suo popolo, segno positivo per i grigio- tuto solo respingere. Strizzolo cambio — è ripartito in con- mostrato di non essere là in
LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Ve-
mentre dall’altra parte i tifosi rossi e anche questo è un fat- ha allungato le sue leve e, da tropiede, ha aperto sulla de- alto per caso. Ma, dato al Lec-
nuti, Meccariello, Lucioni, Calde- del Lecce, tantissimi, applau- tore di cui tenere conto. Pri- due passi, ha messo in gol. stra per Piccolo che, una vol- ce quel che è del Lecce e det-
roni (16’ st Marino); Tabanelli dono la loro squadra nono- ma il palo di La Mantia, poi Era la metà del secondo tem- ta sul fondo, ha messo in to che su entrambe le occa-
(26’ st Falco), Tachtsidis, Petric- stante la sconfitta per 2 a 0. l’espulsione del portiere Vi- po, Rastelli da poco aveva mezzo forte e teso, rasoterra. sioni che hanno determinato
cione ; Mancosu; La Mantia, Pa- Ed è un effetto strano: contro gorito, il palo di Meccariello a mosso le sue pedine, fuori Strizzolo ben appostato sul altrettanti pali la difesa gri-
lombi (26’ pt Bleve). All.: Live- i pugliesi si chiude un ciclo giorossa è stata un po’ troppo
rani. che doveva essere terribile a guardare, quel che conta è
(Verona, Livorno, Lecce) ed aver visto una Cremonese
ARBITRO: Di Martino di Teramo invece è stato strepitoso. Pas- ancora una volta camaleon-
(assistenti: Lanotte di Barletta, sata (sì, passata) la grande tica nella formazione e mu-
Chiocchi di Foligno. Quarto uf-
ficiale: Piscopo di Imperia).
paura, resta in sospeso una tevole nell’at t eggiament o,
domanda: cosa avrebbe po- brava a usare la testa e a ca-
RETI: 22’ st e 33’ st Strizzolo tuto fare questa Cremonese pire che, per vincerla, biso-
(C). se fosse stata sempre quella gnava aspettare il momento
dell’ultimo mese? E che cosa giusto, ovvero che lo slancio
NOTE: spettatori 10.199 (record
stagionale, paganti 6.058, ab-
è cambiato nelle ultime set- del Lecce decantasse e arri-
bonati 4.141), incasso 71.427 eu- timane? Molte, moltissime vasse la firma d’autore. Ci ha
ro (incasso partita 50.516, quota cose. Una stava seduta in tri- pensato chi la classe se la
abbonamenti 20.911). Espulso buna, vicino al dg Armenia, e porta in dote da casa, cioè
Vigorito al 25’ del primo tempo risponde al nome del ds Bo- Castrovilli, più in forma che
Ammoniti: La Mantia (L), Miglio- nato. Al suo arrivo, qualcuno mai.
re (C), Castrovilli (C), Petriccione aveva eccepito: squadra in Nuvole nere e lampi sullo Zi-
(L), Tachtsidis (L). crisi, resta il mister e via il ni hanno accompagnato il fi-
ds? Oggi, probabilmente, la nale di partita, ma era come
risposta è chiara. se splendesse il sole ad illu-
minare questa Cremonese. A
CHISSÀ FINO A DOVE cui manca ancora qualche
Ma dove avrebbe potuto es- metro per tagliare il traguar-
sere oggi la Cremonese non si do, ma adesso viene quasi
saprà mai, meglio guardare la voglia di cominciare a im-
realtà dei numeri: undici maginare cosa potrà combi-
punti nelle ultimi cinque nare da qui in avanti. Verità,
partite, tre vittorie e due pa- fai la tua strada.
reggi, una squadra dove chi La grande parata di Agazzi che salva il risultato nel primo tempo © RIPRODUZIONE RISERVATA