Sei sulla pagina 1di 124

NOVEMBRE 2018

la cucina nelle tue mani

Con zucchine,
pomodorini,
uvetta, pinoli
e toma fresca

patate farcite
ricette insolite e golose

tortelli di

ZUCCA
Anno 2 - N.11 - Mensile - Poste Italiane S.p.A. – Sped. in A.P – DL 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1-Aut. MBPA/LO-NO/103/A.P./2018 -LO/MI

sc
Con prosciutto
ga
di Praga,
no
champignon

step by step
gio
e formaggio
fondente

30
idee con CUCINA
A
Al forno
con pancetta
di Manuel

la carne CON NOII


risotto giallo
macinata Crocchette
con stracchino
di Aurora

torte
IN EDICOLA
IL 17 OTTOBRE 2018
Con burro
o al pepe,
bacon e cipolla
caramellata
m 8 senza
uova
Risolatte
allo zafferano
di Giovanni
dietro le quinte
Teresa Migliaccio
Valentina Spotti
redazione web
social media
Sara Blasi
produzione video
Carlotta Falletti
cucina STELLE
E PADELLE
SCORPIONE

11
DA
L

1/
24 2
/ 10 AL
FOTO DIGIAN MARCO FOLCOLINI

Estroverso e più quieto


del solito ti aspetta un
autunno godibilissimo
Giove uscirà dal segno
Manuel Saraceno
il 9 novembre dopo un anno
Cinzia Campi
caposquadra veloce di elargizioni gaudenti e potrai
segreteria di redazione vivere di rendita ancora per un po’,
come dopo una lunga vacanza.
E se sei stato tra i meno favoriti

Benvenuti in redazione a causa dei fuochi incrociati


di Marte guerriero e Urano esplosivo
(cioé, sei sei nato a inizio
segno) per te andrà ancora
meglio: i due litigiosi pianeti
Questa volta non ci siamo trattenuti: altro che “provato per voi”, qui ci siamo si sono spostati e tutto torna
proprio spazzolati tutto. Sarà anche un appetito meteo-correlato (più freddo, placido . Si prevedono, dunque,
più fame)... sta di fatto che i piatti erano proprio sopraffini: assaggiarli stati di godimento prolungato,
e basta, così sbocconcellando, sarebbe stato un peccato mortale. Quindi, in versione più contemplativa
diciamo che, chiudendo questo numero del giornale, siamo tutti un po’ più che operativa. Per esempio,
in cucina farai preparare tutto
in carne. Satolli e felici. Ci siamo sbizzarriti con le baked potatoes (pag. 62), agli altri, che ti troveranno pure
cottura a prova di bambino e faciture strepitose. Poi, siamo passati alle 30 molto simpatico , dato che sarai
sfumature di trita, il macinato di manzo proposto in preparazioni classiche meno pungente (ma non
(il ripieno per i cannelloni) e alternative, dalla tartare con pere e pinoli alle meno magnetico) del solito.
bruschettine di frutta e carne (pag. 18). È stata appassionante anche la sfida Ti metterai ai fornelli volentieri
solo per inviti di puro piacere
di questo mese, tutta giocata sul “giallo zafferano” del risotto alla milanese (amici, non parenti). Orientati
rivisitato, persino in veste dolce. Ben incollati ai fornelli della nostra su piatti poco grassi e vini nobili
cucina, siamo partiti dal capoluogo lombardo per arrivati in Alto Adige con in modica quantità, perché
un menù localissimo a base di stufato di costine di maiale al cumino. Piccola il turbinio di pensieri che ti
pausa depurativa con le arance per testare tutti i generi di spremiagrumi caratterizza e ti rende irresistibile
tende a “ingolfare” un po’
(pag. 118), e poi via, verso nuove avventure palatali. Per restare leggeri il fegato, oltre al cervello. Pesce,
ci siamo cimentati con le torte veg, tutte senza uova e davvero deliziose, patate, legumi, riso e agrumi,
anche a detta dei colleghi più diffidenti, quelli che senza proteine animali ottimi frutti per stimolare
a profusione sembra non possano vivere. In barba ai trigliceridi, poi, ci siamo le vie biliari, farebbero proprio
buttati sul profiteroles (pag. 102), che solo a guardarlo fa tornare in mente per te. Ma, conoscendo il tuo
spirito ribelle , prevedo molti
tutte le cose belle dell’infanzia, come la madeleine proustiana ma ben più strappi alle regole. S.B.
pannosamente conturbante. Godimento a parte, abbiamo anche lavorato!
E messo le mani in pasta per fare i tortelli di zucca a sigillo garantito, quelli
che miracolosamente non si aprono in cottura.
Silvia Bombelli, giornalista

G I A L LOZ A F F E R A N O 3
in questo numero

n. 11 novembre
COMUNICATO SINDACALE
L’Assemblea dei giornalisti Mondadori riunitasi d’urgenza
oggi, ha appreso dal CdR con preoccupazione e rabbia la
nuova aggressione al lavoro dei giornalisti e ai loro salari.
Dopo che “Panorama”, la più rappresentativa e prestigiosa
testata della Casa editrice della famiglia Berlusconi, è stata
ufficialmente dichiarata in vendita, con l’arrivo dell’offerta
vincolante de La Verità Srl, cui fa capo l’omonimo quotidiano
diretto da Maurizio Belpietro, ieri è stata espressa da
venditore e acquirente la “conditio sine qua non” di questa
operazione: un drastico abbassamento degli stipendi!
Già prima dell’estate abbiamo visto e vissuto la vicenda
dei colleghi di “TuStyle” e “Confidenze”, che – ormai
già tecnicamente venduti a un editore che, a parere del
sindacato, non dava loro alcuna garanzia di sopravvivenza
nel futuro – per ritornare nel perimetro delle testate
Mondadori hanno dovuto decurtarsi gli stipendi con una
media del 30%. E da quel momento in poi tutti i giornalisti
italiani hanno visto ripetere come un mantra questa
percentuale da innumerevoli editori italiani per le loro
testate: dal “Giornale”, a “L’Espresso”. E questa stessa
percentuale potrebbe essere presumibilmente riproposta 30 38 42
sfida trenta incroci
anche ai colleghi di “Panorama”. Che peraltro, a fronte a tre
di tale sacrificio, si troverebbero a lasciare la prima minuti del gusto
Casa editrice del settore periodici, con alle spalle una
prestigiosa storia e tradizione centenaria, per trasferirsi in
un’Azienda giovanissima e di dimensioni del tutto diverse.
Il tutto, mentre già sullo sfondo, s’intravede in Mondadori
l’intenzione di chiedere nuovi sacrifici definitivi ai giornalisti
– al momento già in solidarietà – a prescindere dalle
peculiarità e dai risultati economici delle singole testate.
30 modi per dire
CARNE TRITA
Cucina Express
È ora di finirla di affrontare le difficoltà economiche
mettendo mano esclusivamente al costo del lavoro Dalle polpette ai ragù fino alle tartare: veloce è rock
una ricetta al giorno con questo prezioso
giornalistico. Nell’ultima decina di anni, Mondadori
ha affrontato la contrazione delle vendite delle sue ingrediente e i consigli per sceglierlo 18 BASTONCINI DI SALMONE AI FUNGHI
testate – dovuta certamente alla crisi, ma anche a una La panatura super croccante e leggera
del pesce si accompagna a una
grave carenza di strategia imprenditoriale ed editoriale
in grado di fronteggiarla con efficacia – facendo ricorso a
sfida a 3 deliziosa crema agli champignon 35
prepensionamenti a valanga, casse integrazioni e contratti RISOTTO GIALLO
di solidarietà, pagati in massima parte dall’Inpgi, la I nostri capisquadra reinterpretano menu smart
il grande classico milanese
cassa previdenziale di noi giornalisti. Per non parlare poi
dell’utilizzo selvaggio di collaboratori, il cui numero supera dando prova della loro fantasia 30 DELIZIE AGRUMATE
oggi di due volte quello degli esuberi convenzionali dello L’aroma di arance e mandarini
esalta tre piatti perfetti per una tavola
stato in crisi attualmente in corso.
E adesso che il ricorso agli ammortizzatori sociali si sta elegante e pronta in un baleno 36
facendo più difficoltoso e meno “durevole nel tempo”,
ecco spuntare il tentativo di pareggiare i bilanci – 30 minuti
o, meglio, per la Mondadori di fare utili – abbassando
indiscriminatamente e a vita gli stipendi dei giornalisti. 8 PASTE CON I SALUMI
Noi diciamo: basta mettere le mani in tasca ai lavoratori! Condimenti rapidi e per tutti
i giorni con pancetta, speck, salame,
L’assemblea dei giornalisti Mondadori dà pertanto mandato
al CdR di aprire un immediato stato di agitazione e gli affida
lardo, guanciale e prosciutti 38
un pacchetto di 10 giorni di sciopero, da gestire e utilizzare
con le modalità e i tempi ritenuti più opportuni, insieme incroci del gusto
a ogni altra iniziativa – anche pubblica – in qualsiasi sede CRÊPES SALATE
opportuna. Tre possibili farciture per le “frittatine”
bretoni adatte a un brunch, a un
L’Assemblea dei giornalisti Mondadori pranzetto leggero o a una merenda 42
Segrate, 3 ottobre 2018
Giallo si
il poster
di Giallo
conserva
45 comprato al super
PATATE FARCITE
T Zucchero semolato
Cinque ricette
saporitissime per condire 49 con la pentola
le tue prossime, a pressione
irresistibili baked potatoes Risotto al radicchio
Chili con carne
51 con il microonde
Vellutata di zucca con spiedini
Sformato di ricotta con lamponi
71 freschezza al banco
Taleggio
75 preparo e congelo
Nuggets di pollo
Rotolo di pasta al ragù di salsiccia

89 delizie dal fruttivendolo


Farina di ceci

dolci senza uova 93 ecoliving


111 bontà dal macellaio
CIOCCOTORTA Reale di vitello
AL MIELE E ARANCE 115 dal mare in pescheria
Tante mandorle, miele Rombo
e cacao per un bellissimo
dessert decorato con
le fette di agrumi candite
Rubriche
56 82 8 indice delle ricette
62 menu della
domenica
idee
vegetariane
10
13
15
blogger e passioni
posta e post
dal nostro sito
18 il calendario di novembre
118 provato per voi
Spremiagrumi

Classico ma non troppo Senza carne e pesce 122 il nostro contest

verace come me veg a modo mio


PERE AL VINO CON CIOCCOLATO GNOCCHI DI ZUCCA CON PATATE VIOLA
Il dessert francese Poire belle Un’antica ricetta si trasforma
Hélène incontra una salsa al vino
novello e un ricco bouquet di spezie 55 in un esperimento colorato, grazie
ai variopinti ortaggi autunnali 79 Step by step
menu della domenica menu green la scuola di Giallo
DELIZIE DAL SUDTIROLO SAPORI NOVEMBRINI RISO PILAF
Una zuppa densa e saporita, uno Morbidi gnocchi, fonduta cremosa La tecnica che viene dal Medio Oriente
stufato con patate e un ottimo e torta al mascarpone per ci consente di ottenere un riso perfetto
strudel, tutti in arrivo dall’Alto Adige 56 scaldare i cuori anche quando piove 80 come contorno o al posto del pane 97
tradizione ai fornelli idee vegetariane guarda e impara
8 PIATTI CON BACCALÀ E STOCCAFISSO 8 TORTE SENZA UOVA TORTELLI DI ZUCCA
Provali con la pasta, le verdure Ci sono la torta di grano saraceno Una delle più tipiche ricette della
o le cipolle, con i crostini di polenta, e quella al cioccolato, ciambella, crostata Pianura padana spiegata nei dettagli
le patate e persino con le sarde 64 e plumcake. Eppure l’uovo non c’è 82 e in tutte le sue possibili varianti 98
guarda e impara
PROFITEROLES
È un superclassico della pasticceria
ma anche il punto di partenza
FOTO DI COPERTINA DI SONIA FEDRIZZI
per tanti altri dessert molto golosi 102
squadre PER 3 MODI DI INTENDERE LA CUCINA: VELOCE, TRADIZIONALE
E VEGETARIANA. CAPITANATE DAGLI ESPERTI DI GIALLO ZAFFERANO,
SI CONTENDONO LA PREFERENZA DEI LETTORI. TE LE PRESENTIAMO
eno
rac veloce è rock
Sa
Manuel

Caposquadra Eleni Mauro Silvia Cinzia Alessandro Ornella


Manuel Pisano Cominelli Viganò Campi Gnocchi Indovina
Saraceno Nel cuore porto un Rapido ed esperto, Lo ammetto: posso Tante cose da fare Mi piace camminare Celiaca ma buongustaia,
Sono passato dal rock po’ di Italia e un po’ di in cucina preferisco mangiare tutto ciò e poco tempo per farle. in montagna e, come appena posso vado
alla cucina, cercando Grecia, ma del cibo amo l’azione e ho la risposta che desidero senza Ecco in sintesi la Poldo, sono il re del alla ricerca di ricette
il suono giusto il linguaggio universale, giusta a ogni quesito ingrassare. Seguitemi mia vita, che richiede panino. Vi pare poco? gluten free, anche se,
anche nei miei piatti. che perfeziono sulle ricette. se dolci e condimenti ricette veloci, ma con Solo perché non avete per dovere di mamma,
di viaggio in viaggio. non vi spaventano. ingredienti di qualità. visto le farciture! cucino un po’ di tutto.

ld i
st a verace come me
Ca
Giovanni

Caposquadra Daniela Cristiana Susanna Barbara Daniela Monica


Malavasi Cassé Meregalli Roncarolo Falsitta Pilotto
Giovanni
Castaldi Da 30 anni cucino Sono di Milano, Mi piacciono le ricette Dopo Torino e Genova, I piatti tradizionali sono Dolci, salati e ancora
A 9 anni la mia prima per set delle migliori lavoro veloce, ma mi delle feste, i buffet ora vivo a Milano. la parte più saporita di dolci. Quando mi dicono
ricetta non riuscita. Da riviste, ma resto ancora piace cucinare piano. che straripano di piatti Amo tutte queste città ogni mio viaggio. E rifarli che so cucinare, non
allora il mio motto affezionata al mio Preferisco cimentarmi invitanti, cocktail e lo dimostro anche a casa, per i miei amici, posso far a meno di
è: se sbagli, ricomincia. primo soufflé preparato nei piatti che restano e drink colorati per stando ai fornelli. è molto più piacevole ammettere che sono
da ragazzina. sul fuoco per ore. brindare in allegria. che obbligarli a guardare brava anche a mangiare.
Cin cin! centinaia di fotografie.
p as si
rt o
veg a modo mio
Co
Aurora

Caposquadra Alessandra Paolo Silvia Diego Silvia Patrizia


Aurora Avallone Riosa Bombelli Stadiotti Tatozzi Zanette
Cortopassi Come agronoma sono Dall’alto dei miei 190 cm Mi sono laureata in Ho scoperto che la mia Il mio momento preferito Una figlia attenta alla
Sono vegetariana per sempre stata vicina ti assicuro che le verdure scienze politiche per poi videocamera può rendere arriva con il dessert, linea e due maschi dal
amore di un coniglietto: al mondo della cucina fanno crescere bene. dedicarmi al giornalismo. semplici i momenti più una passione che sto super appetito. Metterli
una volta salvato vegetariana, specie Se poi le sai cucinare Mi interesso di tendenze complessi di ogni ricetta e trasmettendo alla mia d’accordo è diventato
dalla pentola, abbiamo se naturale e basata a dovere, sono più e consumi: dai vini d’allora non la lascio mai. bambina: ha 5 anni, ma il mio sport prediletto.
condiviso le carote. su prodotti sostenibili. buone della bistecca. ai prodotti vegetariani. già mi aiuta in cucina.
indice delle ricette
Antipasti, pani e focacce
Come funziona la
Baccalà mantecato con crostini di polenta 65 Patate farcite con zucchine, pomodorini, uvetta,
Bocconcini alle spezie 20 pinoli e toma fresca 63
Bruschettine di frutta 25 Polenta al formaggio con cipolle 72

realtà Calzoni alle cime di rapa e carne trita


Crocchette di riso giallo con stracchino
26
32
Rotolo di pasta al ragù di salsiccia e zucca
Torta di carne e cous cous alle spezie
76
20

aumentata Cipolle rosse ripiene di baccalà al latte


Crostini con ragù veloce
Cuculli fritti
65
22
90
Vellutata di zucca con spiedini di pollo
Vellutata di zucca con spiedini di pollo
al microonde
51

51

digiallo Fagottini autunnali


Frittelle di baccalà ai broccoli
Mini hamburger nelle patate
Panino con carne e salsa verde
122
68
21
26
Secondi
Arrosto di vitello con cipolle caramellate e patate
Baccalà fritto
112
68
1 SCARICA L’APP Pie di carne e prugne secche 25 Bastoncini di salmone con crema di funghi 35
Vai allo store del tuo smartphone
Polentine carne e zucca 20 Brasato di vitello con zucca e salsiccia 112
o tablet (AppStore o GooglePlay) e scarica
l’app di Mondadori con nome “Gruppo Polpettine ai pistacchi 20 Chili con carne con cottura tradizionale 50
Mondadori AR+”. L’app è gratuita. Strudel con stoccafisso, verza e patate 68 Chili con carne in pentola a pressione 50
2 INQUADRA LE FOTO! Tartare con pere e pinoli 22 Chili sprint 22
L’app gratuita AR+ chiede di accedere Terrina di manzo e mele 22 Filetti di rombo arrosto con finocchi e arance 116
alla videocamera: devi dire sì. Se inquadri Torrette con trita e topinambur 25 Involtini di verza 28
la copertina, scopri in quali pagine si Nuggets di pollo 75
trovano i contenuti “aumentati”: usa
le informazioni che appaiono come un Primi Orata all’arancia al cartoccio con spinaci 36
indice. Poi vai alla pagina che ti interessa Bigoli con carciofi 41 Pizza di carne 25
e inquadra la foto principale. Oppure Bigoli con guanciale e gamberi 41 Polpette allo zenzero 28
sfoglia la rivista, scopri il simbolo AR+ e Cannelloni carne e spinaci 23 Polpettine filanti 26
inquadra direttamente le foto: troverai video Cannelloni di zucca 100 Polpettine in brodo 22
o testi extra. E non solo, la realtà aumentata Chitarra con pancetta, zucca, cacio e e pepe 38 Polpettone nella frittata 21
è in continuo movimento, perché
aggiungiamo sempre nuovi contenuti: Consommé classico 26 Polpettoni con uovo sodo 26
conserva la rivista per poterli vedere! Fusilli con lardo, madorle e miele 40 Rombo arcobaleno 116
3 INTERAGISCI Gnocchi di ricotta e grana alla barbabietola 80 Spiedini con baccalà, arance e pancetta 67
Inquadrando la foto aumentata, sul Gnocchi di zucca su crema di patate viola 79 Stoccafisso con sarde, pinoli e uva passa 68
telefono vengono visualizzati i bottoni Lasagne di carasau 22 Stufato di costine di maiale al cumino 59
che ti consentono di accedere ai contenuti Orecchiette con prosciutto crudo e ceci 40 Tortilla alle cipolle 20
extra. Toccandoli puoi interagire. Pasta mista con salame, cipolla e verza 39
Niente paura: è tutto semplice e intuitivo.
Pennette al baccalà con datterini e olive 64 Contorni
Pennette con prosciutto cotto e funghi 39 Cavolfiore con fonduta di scalogni 81
Rigatoni con speck e sedano rapa 38 Cipolle ripiene 23
Rigatoni farciti con carne trita 25 Insalata di radicchio, pera e noci con salsa
Riso al forno con pancetta e caciocavallo 32 alla senape 37
1 Riso in cagnone 26
Riso pilaf 97 Dolci
Risotto al radicchio classico 49 Alzatina di uva e ribes brinati 46
Risotto al radicchio in pentola a pressione 49 Caramelle mou alla frutta secca 46
Spaghetti con bacon e uova strapazzate 41 Cake di frutta secca, canditi e spezie 83
Tagliatelle con ragù al vino rosso 23 Ciambella marmorizzata al caffè e cardamomo 85
2 Tortelli di zucca 99 Cioccotorta al miele e arance 83
Zuppa di orzo allo speck con erba cipollina 58 Crema alle nocciole con crumble di castagne 37
Zuppa di orzo con zucca e funghi 10 Croquembouche 104
Crostata senza stampo con pere e nocciole 86
3 Piatti unici Panna cotta con salsa all’arancia 119
Carne e riso al curry 28 Pere al vino con salsa al cioccolato 55
Crêpes alla boscaiola 43 Plumcake di carote con cannella
Crêpes alla napoletana 43 e semi di zucca 85
L’APP Crêpes all’inglese 43 Profiteroles 103
Cos’è la Realtà Aumentata? Detta Crêpes con erbette e spinaci 90 Profiteroles con crema al limone 107
anche AR+ è una tecnologia che
sovrappone oggetti multime- Insalata di stoccafisso con patate al vapore 64 Risolatte allo zafferano 32
diali virtuali all’ambiente circo- Ortaggi al forno con pane, pinoli e fonduta 72 Scacchiera integrale alle mele 82
stante. In questo caso alle nostre
pagine puoi votare i piatti della Patate farcite con burro al pepe, bacon Sformato di ricotta con salsa ai lamponi 52
sfida tra i 3 capisquadra, parcipare con una tua
ricetta al contest del mese e vedere nuove vide- e cipolla caramellata 62 Sformato di ricotta con salsa ai lamponi
oricette. E quando carichiamo altri contenuti, ti Patate farcite con crema d’uovo strapazzato al microonde 52
inviamo le notifiche per informarti.
al guanciale e pecorino 63 Strudel di mele al rum con profumo di agrumi 60
Patate farcite con prosciutto di Praga, Tarte con frutta esotica 86
champignon e formaggio fondente 62 Torta di grano saraceno al limone 82
Patate farcite con zucca e salsiccia alla salvia Torta di zucca, noci e zenzero 86

8 e cannella 63 Torta mascarpone e mele 81


Delicati macarons,
cioccolatini sofisticati,
cupcake invitanti, biscottini
fragranti, cascate di delizioso
cioccolato, un’irresistibile crème
brûlée con quella crosticina tutta
da rompere: scopri tutti i prodotti
per preparare i tuoi capolavori!

sparabiscotti
DELÍCIA art. 630535

www.tescoma.it
blogger e passioni

Un chimico
AI FORNELLI
Pasquale ama da sempre
sperimentare anche
in cucina, giocare con gli
ingredienti, provare nuovi
abbinamenti di sapori e
di spezie, lanciarsi in ricette
d’altri Paesi. Il suo blog
è nato per caso, una vetrina
per le ricette “sicure”, quelle
provate e riprovate: una
passione che in breve si
è trasformata in un lavoro
a tempo pieno, stimolante,
dove estro e fantasia
la fanno da padrone.
Ah, preferisce il salato
al dolce! Il blog
di Pasquale si chiama
Forno e fornelli (https://
blog.giallozafferano.it/
fornoefornelli).

Comfort food
Da provare questa minestra ricca di
FOTO DI SONIA FEDRIZZI

sapori di montagna, ghiotta al palato


e ideale per le giornate piovose

Zuppa di orzo con zucca e funghi


Preparazione 30 minuti Pulisci i funghi pioppini: elimina le radici terrose,
Cottura 40 minuti spazzolali bene, lavali accuratamente e tienili
Dosi per 4 persone
da parte. A metà cottura, unisci i funghi preparati
alla zucca e, se serve, aggiungi acqua calda.
320 g orzo perlato d’oliva - 1 kg di zucca - 400 g Lava, asciuga e trita finemente il prezzemolo.
di funghi pioppini - 3 foglie di alloro - 2 pizzichi Quando la zucca si sarà ammorbidita, aggiungi
di paprika dolce - 1 ciuffo di prezzemolo fresco nella padella l’orzo, mescola e cuoci secondo
- 8 cucchiai di olio extravergine di oliva- sale le istruzioni riportate sulla confezione (circa
30 minuti). Versa altra acqua calda se necessario
Pulisci la zucca: sbucciala, elimina i filamenti interni in cui avrai sciolto, se ti piace, 1/4 di dado
e i semi e lava la polpa. Asciugala tamponandola e sbriciolato e prosegui per altri 5-10 minuti.
tagliala a cubetti da 2 cm di lato; mettili in una larga La zuppa di orzo e zucca non deve risultare
padella con l’olio, sale, la paprika e le foglie di alloro completamente asciutta, quindi regolati con
pulite. Accendi la fiamma e fai andare il tutto a fuoco l’aggiunta di acqua o brodo caldi durante
vivo per qualche minuto, mescolando. Poi abbassala, la cottura. Al termine, spolverizza la minestra con

10
aggiungi poca acqua calda solo se necessario e copri. il prezzemolo tritato e servi calda. Buon appetito!
ergmann
Demner, Merlicek & B ergm a

Un gusto che conquista.


È risaputo che il segreto delle migliori confetture è nella natura. Frutta di prima qualità e
un’attenta lavorazione della materia prima che da Darbo viene tramandata e perfezionata di
generazione in generazione. E il gusto non mente. Fatevi conquistare dalle squisite confetture
Darbo. Per maggiori informazioni sulle nostre confetture visitate www.darbo.com
Il pieno sapore della natura.
posta e post

Chiedi a noi
A domanda, risposta
dalla redazione. Ogni mese le nostre soluzioni
ai tuoi dubbi e quesiti gastronomici

Torta di mele
https://ricette.giallozafferano.it/Torta-rustica-di-
mele.html

@Gaia: Ciao, lo zucchero a velo viene assorbito


quasi subito e non si vede più. Dove sbaglio?
@Giallozafferano: Ciao Gaia. Potrebbe
dipendere dalla torta troppo umida in superficie
o forse ancora calda; lasciala raffreddare bene prima Taralli
di spolverizzarla con lo zucchero a velo.
https://ricette.
giallozafferano.it/
taralli.html
BROCCOLI GRATINATI
https://ricette.giallozafferano.it/ @Nino: Ciao, è proprio
broccoli-gratinati.html necessario sbollentare i
taralli prima del passaggio
@Piera: Mi suggerite una in forno?
ricetta appetitosa con
i broccoli che vada bene @Giallozafferano: In realtà no.
per tutta la famiglia? Lo di fa semplicemente perché
attraverso la gelificazione degli
@Giallozafferano: Puoi amidi della precottura in acqua,
ZUPPA DI provare dei gustosi broccoli il tarallo diventa molto più
CASTAGNE gratinati, una ricetta friabile dopo la cottura in forno.
semplice ma sfiziosa. Basterà Al contrario, il tarallo che non
https://ricette. sbollentare prima i broccoli per è stato sbollentato, dopo la
giallozafferano.it/ poi gratinarli in forno a 200° con cottura in forno, risulterà più
Zuppa-di-ceci-e- besciamella e parmigiano reggiano grattugiato. Dopo biscottato e meno fragante.
castagne.html circa 20 minuti otterrai un contorno dalla crosticina saporita
e invitante che farà gola a tutti!
@STEFANO: PER
LESSARE LE CASTAGNE
È NECESSARIO
INCIDERNE LA BUCCIA?
@GIALLOZAFFERANO:
CIAO STEFANO. È
SCONSIGLIABILE
INCIDERE LA BUCCIA
DELLE CASTAGNE
Polpette di zucca
https://ricette.giallozafferano.it/polpette-di-zucca.html
PRIMA DELLA
BOLLITURA @Marta: Ho provato queste polpette e sono davvero ottime. Vorrei
PERCHÉ L’ACQUA rifarle domenica per pranzo: posso prepararle il sabato, conservarle
INUMIDIREBBE TROPPO in frigorifero senza congelarle per poi cuocerle il giorno seguente?
LA POLPA IN COTTURA. @Giallozafferano: Lo sconsigliamo perché potrebbero assorbire
troppa umidità in frigorifero, compromettendone la consistenza.
In alternativa, cuocile il giorno prima e poi passale in forno al

13
momento di servirle, o congelale e friggile ancora congelate.
Dilemmi gastronomici? Consigli geniali? Ricette segrete? Scrivi a: rivista.giallozafferano@mondadori.it G I A L LOZ A F F E R A N O
Dual Cook Flex™

Hai mai cucinato il dolce e il salmone


contemporaneamente?
Do What You Can’t
Samsung Dual Cook Flex™ è il primo forno che combina il massimo della versatilità con la praticità di una rivoluzionaria porta
flessibile. La tecnologia Dual Cook permette di usare l’intero vano del forno o dividerlo in due forni indipendenti, utilizzabili
anche contemporaneamente con temperature, impostazioni e tempi di cottura differenti, dimezzando i tempi in cucina.
L’esclusiva porta Dual Door consente di accedere solo alla porzione superiore del forno, evitando di compromettere la
qualità della cottura, oppure all’intera cavità, ottimizzando i consumi energetici.

Un forno. Due porte. Infinite possibilità.

www.samsung.it/dualcookflex
dal nostro sito

giallozafferano.it
Novità e tendenze: scopri quali sono le ricette più cliccate e condivise
sul web e sui social. Il nostro è il sito di ricette che fa cucinare proprio tutti
DI BARBARA RONCAROLO

sui social

PIÙ MI PIACE SU INSTAGRAM


RICETTE IN UN MINUTO
Torta 7 vasetti Involtini di cotoletta
agli agrumi Un secondo piatto sfizioso
Un dolce veloce da preparare, di carne impanata, farcita
dove l’unità di misura di formaggio e prosciutto
è il vasetto. https://ricette. cotto per involtini irresistibili!
giallozafferano.it/Torta-7- Il ripieno è davvero goloso:
vasetti-agli-agrumi.html il formaggio fondente avvolge
in un caldo abbraccio
il prosciutto. Sapori in
perfetta armonia per questo
piatto che renderà felici
grandi e piccini. Guarda
il video, bastano pochi minuti
per prepararlo. https://www.
facebook.com/
GialloZafferanolive/
videos/10154615303071896/

sul sito
DI STAGIONE
Gnocchi speck e noci prossimamente
Un primo piatto rustico A COLAZIONE
E PER MERENDA
dall’irresistibile cremosità,
ideale per confortare durante Biscotti
i primi freddi. Se ti piace all’amarena
puoi arricchirlo con un trito DA NAPOLI,
di castagne precotte. https:// DEDICATI
ricette.giallozafferano.it/ AI PIÙ GOLOSI
Gnocchi-speck-e-noci.html
COME PEPITE DORATE ZUPPA ESOTICA
PER VERI INTENDITORI
Polpette di cavolfiore Pho vietnamita
Uno degli ortaggi tipici del
Risotto zucca AMANTI DELLE
periodo racchiuso in fragranti e gorgonzola PIETANZE
bocconcini fritti da servire
ETNICHE, NON
con una salsina di panna acida!
Una versione più saporita con PERDETEVI
https://ricette.
il formaggio erborinato dal QUESTA
giallozafferano.it/Polpette-
gusto inconfondibile. https:// RICETTA
ricette.giallozafferano.it/
di-cavolfiore.html Polpette-di-cavolfiore.html

Connettiti con giallozafferano


facebook
su facebook
GZ Blog
su facebook dei Blog
Twitter
su twitter
Pinterest
su pinterest
Instagram
su instagram
G I A L LOZ A F F E R A N O 15
il calendario
novembre
giovedì venerdì sabato domenica lunedì
DI BARBARA RONCAROLO

CHI ENTRA
1Festeggia la 2 3 4Per tutti i golosi: 5 QUESTO
MESE
Giornata Mondiale appuntamento
Vegan con il nostro aTreviso dall’1 al 4
plumcake di carote novembre per la
e cannella a pag. 82 Tiramisù World Cup radicchio
martedì mercoledì giovedì venerdì sabato
rosso,
cavolfiore,
6 7Luna nuova: semina 8 9 10 carciofi, kiwi,
Geid
Geid ut et ode nim olive, agrumi,
l’aglio. Dividi gli erf
eer rf erae pt pturepe um
spicchi di una testa ssee uia i tiamet
uia tiam que a calamari,
d’aglio e interrali con
n quu
q uu nt ntu
n rionet
tu rri io opta seppie,
la punta verso l’alto ttee iini
ni m
ni msihdes
ssiih illab mazzancolle,
moscardini
domenica lunedì martedì mercoledì giovedì

11
“A San Martino
12
12 13
Giornata mondiale
14 15
Punta il naso all’insù
castagne e vino” della gentilezza: e prepara i desideri:
segna la fine del prepara una torta nella notte delle
lavoro nei campi con n e regalala alla Leonidi vedrai tante
sagre in tutta
utta Italia tua amica più golosa stelle cadenti
venerdì sabato domenica
menica llunedì martedì

16 17
Arriva il freddo:
18
et ode
de nim erf
erf
rf eerae
r e
ra
119 20
porta le piante pturepe m ssee ui
epe um uia
u ia
ia
in casa; mettile tiamet quu
et que a q uu
u u
alla luce, ma non ntu rionet opt
opta
ptta te
te
vicino al calorifero ini msihdes illa
illab
ab
mercoledì giovedì venerdì
nerdì sabato domenica

21
Non buttare i semi
22 23
Lunaa piena: raccogl
raccoglili
24
Fai scorta di
25
di zucca! Fanno bene le bacche
acche di ginepro topinambur:
a chi ha la pelle secca: e insaporisci i piatti è dietetico, combatte
tostali e uniscili a base di carne. stress, stanchezza,
a yogurt o insalate Aiuta la digestione stitichezza e anemia
lunedì martedì mercoledì edì
giovedì venerdì
ve
vene
nerd
rdì

26 27 28 29 30
30
Contro i primi dio naturale
Un rimedio
malanni invernali per puliree stivali
bevi il Golden Milk, e scarpe inn cuoio:
mix di curcuma, acqua, lattee e
latte vegetale, miele sapone di Marsiglia

uva, funghi
CHI ESCE
QUESTO
freschi, castagne,
MESE sogliole, bianchetti

G I A L LOZ A F F E R A N O 17
30 modi per dire

carne trita
Un’idea al giorno per un mese all’insegna di un
ingrediente protagonista di ricette irresistibili come le


TEMPERATURA
a cui si conserva in frigo
al massimo per 1-2 giorni
intramontabili polpette, i gustosi ragù o le raffinate tartare.
Tanti consigli per sceglierlo, conservarlo e cucinarlo
A CURA DI MAURO COMINELLI TESTO DI ALESSANDRO GNOCCHI RICETTE DI MONICA CESARI SARTONI
IN CUCINA ALEXANDRA OLENINA FOTO DI MAURIZIO LODI

SE LA NON
CONSUMI
SUBITO DOPO La freschezza della
L’ACQUISTO, carne trita si verifica
controllando che la
LA PUOI parte magra sia di
CONGELARE colore rosso vivo,
DIVIDENDOLA senza presentare zone
IN PICCOLE scure; quella grassa
PORZIONI deve essere bianca
o giallo molto tenue.

2mesi
DURATA
massima della carne trita
conservata nel freezer

18
PER POLPETTE

Bisogna saper E HAMBURGER


La migliore è quella di
filetto o controfiletto,

scegliere
Dal punto di vista commerciale, viene definita carne
magra e macinata
molto fine. In tal modo
è possibile lavorarla
dando all’impasto
d
laa fforma desiderata.
trita (o macinata) quella disossata, sottoposta a Inoltre
ltr si amalgama
macinazione e contenente meno dell’1% di sale. meglio io ccon gli altri
Dunque si tratta di un prodotto senza conservanti ingredienti
ent delle
e che quindi deve essere necessariamente fresco; polpette e co con gli
aromi degli hamburger.
amb
soprattutto se si tiene conto della alta deperibilità
dovuta alla maggiore superficie esposta e al fatto
che le membrane cellulari vengono frantumate dalla
macinazione. La più utilizzata in cucina è quella
di manzo, che si presta alle più diverse preparazioni, P
PER TARTARE
I tagli da preferire
dalle polpette al ragù, dagli hamburger alle tartare. sono il filetto, il
Ma non tutta la carne trita è uguale e, come si vede controfiletto e lo
qui a destra, ogni preparazione richiede quella scamone; prima che
giusta, per il taglio, la quantità di grasso e il tipo di vengano macinati,
macinatura. Un consiglio che vi consente di non controlla che siano
ben sgrassati.
sbagliare mai è quello di evitare la carne troppo grassa La macinatura deve
perché è ottenuta da scarti o da pezzi di scarsa qualità. essere di grana
abbastanza grossa in
maniera che al palato
LO SAPEVI CHE... se ne percepisca
LA PRIMA RICETTA CHE PREVEDEDE la consistenza.

LA CARNE TRITA È QUELLA DELLE


LE
POLPETTE E RISALE AL XV SECOLO
L
LO PER RAGÙ
R
POLPETTONI
E
E

In questi casi si
possono utilizzare

In cucina Il tocco in più tagli più economici


ricavati dalla spalla
(per esempio il
Conservazione Sul mercato si trova anche carne trita
rita fesone). Deve essere
La carne trita è molto di vitello, maiale e tacchino, che presente anche la
deperibile. Se la si si possono aggiungere in proporzionio
oni parte grassa, che
acquista in vaschetta, diverse a quella di manzo. Unendo o conferisce morbidezza
bisogna controllare la polpa di vitello o tacchino, si hanno
o alla preparazione;
data di confezionamento; composti delicati e teneri; la macinatura deve
in ogni caso, conviene amalgamando quella di maiale le essere fine o media.
comprarla il giorno preparazioni risultano più saporite.e.
stesso in cui viene
utilizzata. Se la si prende
dal macellaio, è bene
farlo poche ore prima
di impiegarla in cucina.
Le dosi Se non viene
mescolata ad altri
Anche al coltello
La carne trita può essere preparata anche in casa; questo permette
ingredienti, per 4 di controllare la freschezza e le dimensioni della grana.
persone si devono Come si fa Acquista un pezzo intero di polpa di manzo. Taglialo
prevedere circa 800 g prima a fettine sottili e poi a listarelle; accosta 5-6 listarelle per volta
di carne trita; si scende e riducile a piccoli dadini; quindi agisci con la lama di un trinciante
a circa 500 g se fa parte in modo da ottenere la consistenza desiderata.
di un comoposto; per il
ragù ne bastano 400 g. Come si usa Con la carne macinata in casa al coltello si possono
preparare ottime tartare (in questo caso la grana deve essere
più grossa) oppure, dopo una macinatura più fine, gli hamburger.
30 modi per dire
1

Polpettine ai pistacchi
Mescola in una ciotola 300 g di carne di manzo
macinata con 100 g di mortadella macinata,
100 g di grana padano grattugiato, 2 albumi, 2 cucchiai
di granella di pistacchi, 2 fette di pancarré ammorbidite
nel latte e strizzate, sale, pepe e abbondante noce
moscata. Se il composto risultasse troppo morbido,
aggiungi poco pangrattato. Forma tante polpettine
grandi come noci, passale nel pangrattato
e friggile, poche alla volta, in abbondante olio di semi
di arachidi ben caldo. Per 4 persone.

Tortilla alle cipolle


Taglia a metà 6 cipolle,
sistemale sulla placca foderata
con carta da forno, condiscile con sale,
pepe e poco olio. Versa un dito di acqua
fredda e cuoci in forno a 180° per circa
30 minuti. Rosola 300 g di carne
macinata in una padella con 1 spicchio
d’aglio tritato con gli aghi di un rametto
di rosmarino, poco olio, sale e pepe. 3
Sbatti 12 uova con 40 g di grana padano
grattugiato e aggiungi la carne tiepida.
Versa il composto in uno stampo a bordi Torta di carne e cous
alti di 24 cm di diametro foderato con cous alle spezie
carta da forno bagnata Porta a bollore 130 ml di acqua
e strizzata e disponici sopra le cipolle con 150 g di passata di
al forno, con la parte tagliata verso pomodoro e il succo di 1 limone.
l’alto. Cuoci in forno già caldo a 180° Unisci 280 g di cous cous
per almeno 20 minuti. Per 6 persone. precotto, spegni e fai riposare
per 5 minuti. Mescolalo con
500 g di carne di manzo
macinata, 1 cucchiaino di paprika
dolce, 1 di cumino, 1 di spezie
4 5
per cous cous, 30 g di pinoli,
30 g di uvetta, sale e pepe.
Polentine carne e zucca   Bocconcini alle spezie   Stendi il composto in uno
Rosola 1/2 porro affettato con poco Insaporisci 500 g di carne appena stampo di 28 cm di diametro
olio e burro in una padella e aggiungi macinata magra con poco sale foderato con carta da forno.
300 g di polpa di zucca a dadini. e 1 cipollotto tritato e forma tante Disponici sopra pomodorini
Regola di sale e pepe e cuoci per polpettine grandi come noci. ciliegia a metà, carote e zucchine
10 minuti. Togli le verdure dalla Passale a piacere in paprika dolce a rondelle e pinoli. Spennella
padella e rosola l’altra metà del o piccante, curry, semi di sesamo, con olio e spolverizza con semi
porro affettato con 600 g di carne olive nere tritate, cetriolini di sesamo. Cuoci in forno
di manzo macinata per 10 minuti. agrodolci tritati, ecc. Disponi a 200° per 10 minuti; abbassa
Griglia su entrambi i lati 8 fette ciascun bocconcino in pirottini di a 180° e prosegui la cottura per
di polenta pronta e distribuisci carta e servili come accompagnamento 40 minuti. Servi la torta di carne
sopra carne e zucca. Per 4 persone. di un aperitivo. Per 4-6 persone. tiepida a piacere con tzatziki

20 pronto. Per 4 persone.


6

Mini hamburger nelle patate


Sbuccia 2 grandi patate e ricava 8 fette spesse 2 cm dalla
parte centrale. Scottale per 10 minuti in acqua bollente
salata e sgocciolale. Mescola a 400 g di carne di manzo
macinata 1/2 cipolla tritata, sale e pepe. Dividi il composto
in 4 parti e forma 4 hamburger del diametro delle fette
di patate. Spella 1 cipolla rossa e tagliala a rondelle. Griglia
le fette di patata 2 minuti per lato, poi le cipolle 1 minuto
per lato e quindi gli hamburger. Componi i “panini”,
alternando patate, cipolla e carne e condendo con una
vinaigrette alla senape. Per 4 persone.

Polpettone nella frittata


Preparazione 600 g di carne di manzo
30 minuti macinata - 8 uova - 200 g di
Cottura formaggio spalmabile - 140 g
1 ora di grana padano grattugiato
e 10 minuti
- pangrattato - 1 ciuffo di
Dosi per prezzemolo - 1 spicchio d’aglio
4 persone
- vino bianco - brodo vegetale -
olio extravergine di oliva - burro
- noce moscata - sale - pepe

Mescola la carne con 2 uova, il formaggio


spalmabile, 80 g di grana padano, il prezzemolo
tritato con lo spicchio d’aglio, noce moscata, sale,
pepe e una quantità di pangrattato sufficiente a
ottenere un composto non troppo morbido.
Sbatti le 6 uova rimaste con il grana padano rimasto,
sale e pepe. Metti un foglio di carta da forno in una
grande padella unta d’olio; imburra la carta da forno
e versa le uova sbattute. Cuoci per 4-5 minuti a fuoco
medio basso. Fai scivolare la frittata con la sua carta
da forno su un piatto. Capovolgici sopra la padella,
gira la frittata ed elimina la carta da forno.
Cuoci ancora per qualche minuto, per rassodarla.
Metti la frittata su un foglio di carta da forno,
disponici sopra la carne macinata, sovrapponi
un altro foglio di carta da forno e appiattisci.
Togli il foglio superiore e aiutandoti con la carta
sottostante, arrotola delicatamente il tutto, formando
un polpettone; fissa i bordi della carta con spago
da cucina. Rosola il polpettone in una casseruola
con 4 cucchiai di olio, girandolo delicatamente. Sfuma
con 1 dl di vino e versa 1 mestolo di brodo. Chiudi e
cuoci a fuoco bassissimo, per 1 ora abbondante. Lascia
intiepidire, estrai il polpettone dalla carta e servilo.

G I A L LOZ A F F E R A N O 21
30 modi per dire
8

Tartare con pere e pinoli


Mescola 6 cucchiai di salsa di soia con 3 cipollotti
tritati con 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaino di senape,
meglio se al miele e 4 cucchiai di olio. Aggiungi
600 g di carne di manzo magra macinata e mescola. 11
Taglia a dadini 1 pera soda, irrorali con succo di
limone e uniscili alla carne con 1 cucchiaio di pinoli Chili sprint  
tostati. Distribuisci la tartare nei piatti e spolverizza Rosola 1 scalogno tritato con
con semi di sesamo bianchi e neri; servi con poco olio. Aggiungi 500 g di carne
misticanza e fettine di pera. Per 4 persone. di manzo macinata e cuoci per
5 minuti. Unisci 2 peperoni grigliati
conservati al naturale e tagliati
a pezzetti, 1 barattolo di fagioli
rossi, 1 cucchiaino di chili,
400 g di pomodori pelati tritati
9 e prosegui la cottura a fuoco
dolce per 10 minuti. Regola di sale
Crostini e pepe e servi. Per 4 persone.
con ragù veloce
Fai appassire 150 g 12
di soffritto pronto
surgelato con poco
olio e burro; aggiungi Lasagne di carasau  
300 g di carne di manzo Prepara il tuo ragù preferito.
macinata e 100 g Bagna velocemente 400 g di pane
di salsiccia spellata carasau sotto acqua fredda.
e sgranata. Soffriggi Disponi uno strato di pane sul
a fuoco vivo, sfuma fondo di una pirofila unta d’olio.
con 1 dl di vino bianco Copri con uno strato di ragù e
e aggiungi 2 pomodori unisci abbondante pecorino poco
a pezzi. Cuoci per stagionato a lamelle. Prosegui
15 minuti, sala e pepa. con gli strati e termina con il
Taglia 1 baguette a fette formaggio. Passa in forno a 180°
e tostale. Suddividi per 30 minuti. Per 4-6 persone.
il ragù sui crostini
e servi come antipasto. 13
Per 4 persone.
Polpettine in brodo  
10 Prepara il tuo composto per
polpette con 400 g di carne
Terrina di manzo e mele macinata e forma tante
Mescola 800 g di carne macinata con 1 spicchio polpettine grandi come
d’aglio, 1 porro, 1 costa di sedano e 1 carota tritati, nocciole. Porta a bollore 1 litro
2 uova, 2 cucchiai di fecola di patate, sale, pepe e abbondante di brodo di carne
noce moscata. Sbuccia 3 mele, dividile a spicchietti, e immergi 200 g di piselli
cuocili a fuoco vivo in una padella con 40 g di di surgelati e le polpettine.
burro, 2 cucchiai di zucchero e 2 chiodi di garofano Cuoci per 5 minuti, spolverizza
per 2-3 minuti. Fodera uno stampo da terrina con erba cipollina tagliuzzata
con 150 g di fettine di pancetta affumicata stesa, e servi. Per 4 persone.
accavallandole leggermente e lasciandole uscire
dallo stampo. Crea uno strato con la metà della
carne e disponici sopra le mele. Prosegui con
la carne rimasta e chiudi la terrina con la pancetta
che fuoriesce. Cuoci in forno a bagnomaria
a 160° per 2 ore abbondanti. Falla raffreddare con
sopra un peso e servila a fette. Per 4-6 persone.

22
14

Cannelloni carne e spinaci


Preparazione 250 g di pasta fresca all’uovo
35 minuti per lasagne a rettangoli di circa
Cottura 10x18 cm - 500 g di carne di
50 minuti manzo macinata - 200 g di
Dosi per mortadella macinata - 4 cucchiai
4 persone di mascarpone - 1 kg di spinaci
già puliti - noce moscata - grana
padano grattugiato - panna
fresca - burro - sale - pepe

Sciogli 20 g di burro in una larga padella,


aggiungi gli spinaci, metti il coperchio e cuocili
a fuoco basso per 4-5 minuti; regola di sale
e sgocciolali. Lasciali intiepidire, strizzali bene
e tritali. Rosola la carne macinata in un’altra
padella senza aggiungere grassi, poi mescolala
15 agli spinaci e alla mortadella. Unisci anche
il mascarpone, abbondante grana padano
grattugiato, un pizzico di noce moscata, sale
Cipolle ripiene e pepe. Lavora bene il composto e trasferiscilo
Spella 8 cipolle e scottale in acqua in una tasca da pasticciere usa e getta.
bollente salata per 10 minuti. Scotta i rettangoli di pasta in acqua bollente
Sgocciolale, tagliale a metà salata per 30 secondi e sgocciolali in una grande
e svuotale, lasciando 2-3 strati ciotola con acqua ghiacciata; sgocciolali ancora
esterni. Trita la parte interna delle e falli asciugare senza sovrapporli, intervallandoli
cipolle e rosolala con poco olio. con fogli di carta da forno.
Mescolala a 200 g di carne di Taglia la parte finale della tasca da pasticciere
manzo macinata, 100 g di salsiccia e fai scendere su ciascun rettangolo di pasta
sgranata, 1 uovo, 40 g di un cilindro di ripieno. Arrotola i rettangoli di pasta
parmigiano reggiano grattugiato, nel senso della lunghezza e disponili man mano
40 g di pangrattato, sale e pepe. in una pirofila imburrata. Spolverizza con altro
Riempi le scodelline di cipolle con grana padano grattugiato, irrora con panna e
il ripieno e disponile nella placca cuoci in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti.
foderata con carta da forno.
Versa sul fondo poco vino bianco
e cuoci in forno a 160° per 1 ora.
Per 4 pesone.

16

Tagliatelle con ragù al vino rosso


Fai rosolare in una casseruola 2-3 scalogni tritati con
un filo di olio, una noce di burro e un pizzico di sale.
Aggiungi 500 g di carne di manzo macinata e 100 g
di pancetta macinata e lascia soffriggere. Sfuma
con 1 bicchierino di brandy e insaporisci con qualche
goccia di salsa Worcestershire e un mix di aghi di
rosmarino, foglioline di timo e prezzemolo. Profuma
con poca noce moscata, zenzero e coriandolo in
polvere. Aggiungi 2 bicchieri di vino rosso e 3 cucchiai
di concentrato di pomodoro e prosegui la cottura
a fuoco basso per circa 2 ore, aggiungendo poco
brodo caldo se necessario. Cuoci 500 g di tagliatelle
fresche al dente, condiscile con il ragù e completa

23
con granella di pistacchi. Per 4 persone. 
G I A L LOZ A F F E R A N O
UN VIAGGIO NEL GUSTO,
TRA I SAPORI
DELLA BAVIERA.
NATI DA UN LATTE UNICO,
DAL SAPERE DELLA TRADIZIONE
E DA PROCESSI INNOVATIVI:
QUESTA È LA RICETTA
DI UNA GAMMA DI PRODOTTI
INCONFONDIBILI.

Scopri tutto il gusto dei prodotti della Baviera, frutto


di una natura generosa, di materie prime ottime, ma
anche di elevati standard di sicurezza e di tecnologie
evolute. In una parola: di tanta qualità. milch.bayern
e.V., l’associazione delle latterie e dei caseifici della
Baviera, è ambasciatrice della genuinità dei prodotti
lattiero caseari di questa regione e ne garantisce la
bontà presentandola come un valore trasversale e
comune a un ricco assortimento. Tante sono infatti le
specialità prodotte: dal latte al burro, dai formaggi
stagionati ai freschi e allo yogurt, ideale in ogni
momento della giornata, a colazione, per un pasto
leggero o una pausa golosa e anche come ingrediente
di numerose ricette.

Reiberdatschi (frittelle di patate) con salsa allo yogurt e aneto


Ingredienti per due persone: Preparazione:
3 patate medie Pela le patate, sciacquale e passale su una grattugia con i fori larghi.
1 cipollotto fresco Raccogli il contenuto in una ciotola capiente, aggiungi poco sale e lascia
Farina riposare per 15 minuti circa. Successivamente scolale e strizzale, poi
200 g di yogurt magro aggiungi il cipollotto tagliato finemente, del pepe macinato fresco, un paio
2 rametti di aneto di cucchiai di farina e mescola. Scalda un filo di olio extravergine di oliva in
Olio extravergine di oliva
una padella e nel frattempo crea con il composto delle frittelline piatte e
Sale e pepe
cuocile fino a farle dorare (o anche leggermente abbrustolire, se preferisci!).
Prepara la salsina con lo yogurt e l’aneto sminuzzato, aggiungi sale e pepe
e servila con i Reiberdatschi caldissimi. Vedrai che delizia!
30 modi per dire
17

Bruschettine di frutta
Taglia a fette di 1 cm di spessore 2 arance non
trattate, 4 kiwi sbucciati, 1 mela e 1 pera private
dei torsoli e irrorate con succo di limone.
Rosola in una padella 1 scalogno tritato con
un filo di olio, aggiungi 400 g di carne di manzo
macinata e cuoci a fuoco vivo per 5 minuti;
regola di sale e pepe. Suddividi il ragù sulle fette
di frutta e completa con 2 cucchiai di noccioline
tostate tritate. Per 4 persone.

18

Pie di carne e prugne secche


Preparazione 2 dischi di pasta sfoglia pronta già stesa
20 minuti - 500 g di carne di manzo macinata - 1 cipolla
Cottura - 50 g di concentrato di pomodoro - 1 barattolo
30 minuti di ceci lessati - 12 prugne secche snocciolate
Dosi per - tabasco - 1 cucchiaio di semi di zucca
4 persone - 1 uovo - olio extravergine di oliva - sale

Sgocciola i ceci e privali delle pellicine. Soffriggi


la cipolla tritata in una padella con un filo di olio, unisci
la carne macinata e rosolala per 3-4 minuti. Aggiungi
i ceci e il concentrato di pomodoro sciolto in 1 mestolo
di acqua calda e cuoci a fiamma bassa per circa
45 minuti, regola di sale e insaporisci con poco
tabasco. Lascia intiepidire.
Disponi 1 disco di pasta sfoglia con la sua carta
da forno in dotazione sulla placca e bucherella
il fondo con i rebbi della forchetta. Distribuisci sopra
il ragù preparato e le prugne secche e copri con
il secondo disco di pasta sfoglia; sigilla bene i bordi
con i rebbi della forchetta e bucherella la superficie.
Spennella la superficie del pie con l’uovo sbattuto
e spolverizza con i semi di zucca.
Cuoci in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti.
Trasferisci la torta su un piatto da portata, lasciala
intiepidire e servila a spicchi.

19 20 21

Torrette ai topinambur   Rigatoni farciti   Pizza di carne 


Cuoci 800 g di topinambur a fettine Prepara il tuo composto di polpette, Mescola a 500 g di carne di manzo
con olio, sale e pepe, finché saranno lasciandolo morbido, trasferiscilo in macinata 2 cipollotti tritati, sale e
teneri. Rosola 400 g di carne di manzo una tasca da pasticcere e farcisci 400 pepe. Stendila sul fondo di una teglia
macinata con 1 scalogno tritato e olio g di rigatoni lessati a metà cottura. antiaderente, copri con passata di
e cuoci per 10 minuti; sala e pepa. Metti sul fondo di una pirofila 3-4 pomodoro e aggiungi capperi dissalati,
Crea 4 torrette sulla placca foderata cucchiai di salsa di pomodoro pronta, acciughe e carciofini sott’olio. Metti
con carta da forno, alternando disponi i rigatoni in un solo strato in forno a 180° per 15 minuti. Estrai la
topinambur e ragù. Termina con e coprili con altra salsa. Spolverizza teglia e copri la pizza di carne con 250
la verdura e spolverizza con grana con grana padano grattugiato, g di mozzarella a fettine. Insaporisci
padano a scaglie. Passa in forno chiudi con alluminio e cuoci in forno con olio e origano e metti in forno
a 180° per 5 minuti. Per 4 persone. a 180° per 20 minuti. Per 4 pesone. ancora per 5 minuti. Per 4 persone.

G I A L LOZ A F F E R A N O 25
30 modi per dire
22

Calzoni alle cime di rapa


Trita 2 spicchi d’aglio con 1 peperoncino e rosolali in una padella
con 5 cucchiai di olio. Unisci 1 kg di cime di rapa (prima pulite
e scottate per 5 minuti in abbondante acqua bollente salata,
sgocciolate, strizzate e tagliuzzate); regola di sale e pepe e lascia
insaporire per 10 minuti. Rosola in un’altra padella 1 cipolla
a spicchietti sottili con un filo di olio, aggiungi 400 g di carne
di manzo macinata, sale e pepe, lasciala soffriggere e sfuma con
1 dl di vino bianco. Unisci le cime, mescola e lascia raffreddare.
Aggiungi 300 g di mozzarella da pizza a dadini, 60 g di
parmigiano reggiano grattugiato. Stendi 2 dischi di pasta da pizza
sulla placca con sotto la loro carta da forno in dotazione. Farcisci
con il ripieno preparato, chiudi a mezzaluna e sigilla i bordi.
Spennella con una emulsione di acqua, olio e sale e cuoci i calzoni
in forno già caldo a 240° per circa 25 minuti. Per 2-4 persone. 25

Polpette filanti  
23 Prepara il tuo composto per
polpette con 400 g di carne
Polpettoni con uovo sodo   di manzo macinata. Forma tante
Mescola a 600 g di carne di manzo macinata polpette e infila al centro di ciascuna
200 g di prosciutto cotto macinato, 1 uovo, 1 cubetto di mozzarella o di
1 spicchio d’aglio tritato, 4 cucchiai di scamorza. Friggi le polpette in olio
parmigiano reggiano grattugiato, 1 patata di semi di arachidi ben caldo,
lessata e passata allo schiacciapatate, noce sgocciolale con un mestolo forato
moscata, sale, pepe e pangrattato sufficiente e falle asciugare su carta assorbente.
a ottenere un composto non troppo morbido. Sala e servi, a piacere, con salsa di
Dividilo in 4 parti e stendi ciascuna fra 2 fogli pomodoro e basilico. Per 4 persone.
di carta da forno con il matterello, in modo
da ottenere 4 rettangoli di circa 2 cm di 26
spessore. Elimina la carta da forno superiore
e posiziona al centro di ciascun polpettone 1
uovo sodo sgusciato. Arrotola il composto di Consommé classico  
carne sul ripieno, aiutandoti con la carta da Versa 1 litro di brodo di carne freddo
forno. Compatta bene i polpettoni e infarinali. fatto in casa in una pentola, unisci
Rosolali uniformemente in una padella con 300 g di carne di manzo macinata
poco olio e trasferiscili una teglia unta con e 1 albume, mescola, porta a bollore
olio. Aggiungi 4 spicchi d’aglio non spellati, e cuoci per 20 minuti. Filtra il brodo
rosmarino e salvia e cuoci in forno già caldo attraverso un colino a maglie fitte
a 180° per circa 1 ora, bagnando di tanto in foderato con un telo e distribuiscilo
tanto con poco brodo caldo. Per 4 persone. nelle tazze. Aromatizza ciascuna
con 1 cucchiaio di Sherry o di altro
vino bianco liquoroso e servi subito.
Per 4 persone.

24 27

Panino con carne e salsa verde Riso in cagnone  


Trita le foglie di 80 g di prezzemolo con 4 filetti di acciughe Rosola 250 g di carne di manzo
sott’olio, 60 g di capperi dissalati, 1 spicchio d’aglio, 1 uovo macinata con 1/2 cipolla trita, olio,
sodo, 50 g di mollica di pane bagnata nell’aceto, 0,5 dl di olio, sale e pepe. Cuoci per 15 minuti
sale e pepe. Rosola in una padella 4 scalogni tritati con poco e regola di sale e e pepe. Intanto
olio, aggiungi 400 g di carne di manzo macinata, regola di sale lessa 320 g di riso Carnaroli in
e pepe e cuoci per 15 minuti. Taglia la calotta superiore di acqua bollente salata per il tempo
4 rosette o altri panini rotondi e farciscili con qualche foglia indicato sulla confezione, scolalo
di insalata, la carne e la salsa verde. Per 4 persone. e condiscilo con il ragù preparato
e 3-4 cucchiai di grana padano
grattugiato. Per 4 persone.

26
I gesti di ieri, le ricette di oggi.

Girmi crea elettrodomestici di alta qualità, dal design senza tempo,


pensati per soddisfare con facilità e rapidità qualunque tipo di ricetta o esigenza.
La cucina è la nostra passione, un luogo magico in cui crescere, creare legami e condividere emozioni.

dal 1919 siamo nel cuore e nelle case di tutte le famiglie italiane!

Scopri la nuova collezione su: www.girmi.it

I piccoli elettrodomestici dai grandi risultati! dal 1919 al 2019


festeggiamo 100 anni di storia.
30 modi per dire
28

Polp
Polpette
P pet
e te allo
alllo
zenzero
z
zenzero Mescola a
500 g di polpa di manzo
macinata 2 cm di zen zenzero
ffresco
fr esco sbucciato e
grattugiato, 1 cip
cipolla
tritata, 2 cucch
cucchiai di salsa
di soia, 2 cucchiai
cuc di
vermouth dry, 2 albumi,
299 1 cucchia
cucchiaio abbondante
di amid
amido di mais e pepe.
Carne e riso Form
Forma con il composto
al curry   tan
tante polpette ovali e
Pulisci 1 carota, 2 coste ddisponile su un vassoio
di sedano e 1 cipolla e foderato con carta da
tritale. Rosola le verdure forno. Grigliale a fuoco
con un filo di olio e basso su una bistecchiera
unisci 400 g di carne foderata di carta da forno,
macinata. Dopo 10 girandole spesso, per
minuti aggiungi 400 g cuocerle uniformemente.
di lenticchie già lessate Infilz
Infilzale su spiedini di
e 1 cucchiaio di curry in legno
gno, spolverizzale
legno, l izzale con
polvere. Versa 2 mestoli sem
emi di sesamo e servi.
semi
di brodo e prosegui Per 4 persone.
P
la cottura per 10 minuti.
Regola di sale e pepe
e unisci 200 g di riso
Basmati già lessato.
Cuoci ancora per
5 minuti. Per 4 persone.

30

Involtini di verza
Scotta 12 foglie di verza, tagliale a metà, in acqua bollente
salata per 2 minuti e scolale. Mescola 400 g di carne
di manzo macinata con 100 g di mortadella macinata,
1 spicchio d’aglio tritato con 1 ciuffo di prezzemolo, 40 g
di grana padano grattugiato, poco pangrattato, 1 uovo, sale
e pepe. Crea 24 polpettine, avvolgi ciascuna con mezza foglia
di verza, chiudi a pacchetto e fissa con rafia naturale o con
spago da cucina. Soffriggi 50 g di pancetta e 2 cipolle tritate
con poco olio e burro in una casseruola; unisci gli involtini
di verza e sfuma con poco vino bianco. Regola di sale e pepe,
chiudi con il coperchio e cuoci a fuoco basso per circa
40 minuti, girando di tanto in tanto gli involtini. Per 4 persone.
TESTATO DA
sfida a

3 HAI PRESENTE
IL RISOTTO ALLO
ZAFFERANO? È
ARRIVATO IL MOMENTO
DI FARSI ISPIRARE
DA QUESTO GRANDE
CLASSICO DELLA CUCINA
MILANESE. I NOSTRI
CAPISQUADRA L’HANNO
TRASFORMATO
IN BUDINO, POLPETTE,
TORTINO. PROVACI
ANCHE TU E POI DICCI
QUALE DELLE LORO
VERSIONI TI HA
CONVINTO DI PIÙ
FOTO DI SARA D’ALBERTO
E GIAN MARCO FOLCOLINI

Vota
la tua ricetta
preferita
La sfida dello
scorso numero,
dedicata
all’insalata
d’autunno, è stata
vinta da Aurora

Quale risotto
preferisci?
Puoi votarlo su
www.giallozafferano.it
oppure con l'app
della Realtà
Aumentata, seguendo
le istruzioni a pag. 8
d
.it

do
1
Risolatte
allo zafferano
Il mio risotto è un dolce
dalla consistenza di budino,
piace a tutti e, soprattutto, ha
il gusto e l’aroma
di una preziosa spezia che lo
rende molto speciale! Il mio
risolatte allo zafferano è una
ventata di novità!”
la ricetta di
Giovanni
caposquadra della
cucina di tradizione

Preparazione
5 min.

Cottura
70 min.
2
Riso al forno con
pancetta e caciocavallo
Il risotto che resta in
la ricetta
ricetta di pentola, le poche volte che
Manuel
Manu
ue succede, è sempre oggetto di
caposquua della
caposquadra molteplici esperimenti. Fritto,
Preparazione
cucina veloce
vve saltato, dentro una crocchetta
10 min. e perché no, a forma
di disco. Senti come suona!”

Cottura
15 min.
Gira pagina per le ricette

risotto
giallo
Preparazione
40 min.

Cottura
30 min.

la ricetta dii
Aurora
ra della
caposquadra dellla

3 cucina vegetariana
etarianna

Crocch di riso gialloo


Crocchette
con str
stracchino
Come resistere a queste
Com
ti
deliziose polpettine fritte, croccanti
fuori ma dal cuore morbido? Viene e
proprio vvoglia di far avanzare un po’
sol per il gusto di prepararle…
di riso solo le…
e il piacer
piacere di condividerle!”

G I A L LOZ A F F E R A N O 31
sfida a tre

la ricetta dii
Giovanni
nii

la ricetta di

la rice
ricetta
tta di
3 Aurora

Manuel
Man
nuel Crocchette di riso
1 giallo con stracchino
Risolatte Per 6 persone

allo zafferano 2 200 g di riso vialone nano - 0,3 g


di zafferano in pistilli (1 confezione)
- brodo vegetale - 100 g di burro
Per 6 persone
300 g di riso vialone nano - 1,5 l di latte
Riso al forno con - 100 g di parmigiano reggiano
grattugiato - 120 g di stracchino - 2 uova
di mandorle crude non dolcificato -
85 g di zucchero - 1/2 baccello di vaniglia
pancetta e caciocavallo - panko (pangrattato giapponese) - olio
di semi di girasole (per friggere)- olio
- 8 g di semi di finocchietto (circa Per 6 persone extravergine d’oliva - sale - pepe
1 cucchiaio) - 0,3 g di pistilli di zafferano 650 g di risotto allo zafferano pronto
(1 confezione) - sale - 80 g di pancetta affumicata - 80 g Metti in infusione i pistilli di zafferano
Per guarnire: 20 g di mandorle a lamelle di piselli surgelati - 40 g di caciocavallo con un po’ di brodo vegetale caldo e copri
- qualche fogliolina di origano fresco con pellicola. In una casseruola scalda
Con la punta di un coltello incidi - 10 g di pangrattato - 20 g di parmigiano un filo d’olio extravergine e, una volta
il baccello di vaniglia ed estrai i semi. reggiano grattugiato caldo, fai tostare il riso per un paio
Trasferisci sia il baccello sia i semi di minuti mescolando sempre. Bagna con
in un tegame capiente insieme al latte Estrai dal frigo il risotto del giorno il brodo caldo poco alla volta aspettando
di mandorle, unisci il finocchietto e fai prima per portarlo a temperatura che si assorba prima di aggiungerne altro.
insaporire a fuoco basso per 10 minuti. ambiente e occupati del ripieno. In una Sala e a metà cottura e unisci l’infuso
Filtra il composto con un colino padella fai rosolare la pancetta affumicata di zafferano. Porta la cottura al termine.
a maglie strette e alza leggermente la a fuoco medio-alto per 3 minuti, poi Spegni il fuoco, aggiungi il burro
fiamma portando il composto a sfiorare aggiungi i piselli e continua e il formaggio grattugiato per mantecare.
il bollore. Aggiungi lo zucchero e un a cuocere per altri 3 minuti circa. Distribuisci il risotto su un vassoio
pizzico di sale, falli sciogliere e versa Posiziona un anello da pasticceria stendendolo bene, coprilo con la pellicola
il riso. Cuoci per 25 minuti mescolando di 20 cm su una teglia foderata con carta e lascialo raffreddare in frigo per
di tanto in tanto. Aggiungi i pistilli forno e aggiungi 400 g di riso come base 30 minuti. Lavora bene lo stracchino
di zafferano (tienine qualcuno per del tuo disco. Farcisci il suo interno con un cucchiaio in una ciotola per
la decorazione) e continua a cuocere per con la pancetta, i piselli, il caciocavallo ammorbidirlo, quindi inseriscilo
altri 25 minuti: la consistenza dovrà essere a fettine e qualche fogliolina di origano in una sac-à-poche. Quando il riso
quella di un budino, morbida e cremosa, fresco. Chiudi con il rimanente riso, sarà compatto, prelevane un cucchiaio
quindi se occorre versa altro latte oppure rifinisci la superficie spolverizzando con alla volta, forma le palline e crea
fai asciugare per qualche minuto. il pangrattato e il parmigiano reggiano una conca al centro di ognuna.
Tosta le lamelle di mandorle in una e fai scaldare il forno a 220°. Spremi all’interno lo stracchino
padella per pochi istanti. Suddividi il I primi 5 minuti cuoci in modalità e chiudi bene formando una pallina.
risolatte in 6 bicchieri e guarnisci con le ventilata, quindi passa al grill Immergi ogni pallina nelle uova sbattute
mandorle e i pistilli tenuti da parte. Servi per altri 3 minuti e osserva come e poi rotolala nel panko. Friggi
caldo, tiepido o a temperatura ambiente. il colore del tuo sformato si trasformerà le crocchette in olio caldo a 140°.
passando dal giallo vivo all’oro. Scolale su carta assorbente e servile
Il rumore del formaggio che sfrigola dopo averle salate e pepate.
e sobbolle renderà questo piatto di
recupero ancora più appetitoso. Ricordati
di sformarlo e magari, se riesci, aspetta

32 che intiepidisca prima di mangiarlo.


Si prende cura di Te

o C o n t e nu to Calorico
Riidott
i
Pochi Grass
d i C arboidrati
t o
Tasso Ridot
re
Ricco di Fib
n Be ta -g lu cani
c o
teine
Ricco di Pro
a sso R id o tto di Sodio
T
I Beta-glucani aiutano a ridurre
il livello di colesterolo nel sangue.
(almeno
(al
alm 3 g di Beta-glucani/giorno = 150 g di Pane Funzionale Salus®)

DAL TUO FORNAIO ARTIGIANO DI FIDUCIA!


Visita il sito www.panefunzionalesalus.it e scopri i fornai
artigiani più vicini a te con la mappa che ti geolocalizza!
• Autorizzando la localizzazione del tuo dispositivo
accederai alla mappa dei fornai artigiani più vicini,
comprensiva di indirizzi e numeri di telefono. ...OPPURE PREPARALO A CASA
• Chiama il panificio prescelto per scoprire in quali giorni Con il preparato pronto che trovi nei migliori
viene sfornato Pane Funzionale Salus®! supermercati, occorre aggiungere solo l’acqua!
www.delverde.com Acquista pasta Delverde anche su shop.delverde.com
veloce è rock IL CAPOSQUADRA

Manuel
ANIMA ROCK, PAPÀ 2.0,
CUCINA RAPIDA ED ETNICA

DDal Giappone o fatto in casa


Bastoncini di salmone Il panko, che è il pangrattato tipico della
cucina giapponese, è sfiziosissimo!

con crema di funghi Lo trovi facilmente acquistandolo on line,


oppure negli appositi negozi forniti
di alimentari da tutto il mondo. Puoi farlo
Capitan Manu, a tutta dritta!!! anche a casa tua frullando la parte bianca
del pane in cassetta. Il composto ottenuto
Il modo più gustoso di mangiare il pesce? va poi passato in forno 150° per circa
Impanato e fritto! Quando poi la panatura 4 minuti. Sentirai che croccantezza!
è super croccante e l’interno è un delizioso
cuore di salmone... si vince a mani
basse! Se ancora non conoscete il panko,
il leggerissimo pangrattato bianco
giapponese, scopritelo in questa ricetta!

Comincia dalla crema mettendo a rosolare 1


spicchio d’ aglio in una padella con 1 cucchiaio
di olio extravergine d’oliva per 3 minuti. Alza
il fuoco e aggiungi 250 g di funghi champignon
tagliati a falde e 70 g di cipollotto fresco tagliato
a rondelle. Lascia cuocere per altri 3 minuti,
aggiungi 1 cucchiaino di sale e 1 di pepe nero ;
togli lo spicchio d’aglio e versa 100 ml di panna
fresca . Spegni il fuoco, frulla, passa la crema
attraverso un colino a maglie strette e metti
ora in infusione qualche rametto di finocchietto
e di maggiorana a pezzetti. Metti tutto
da parte e occupati del pesce. Dividi 400 g
di salmone fresco in 8 parti, dovresti ottenere
8 rettangolini da 2,5 x 11 cm circa. Prepara 3
ciotole: nella prima metti 100 g di farina di riso ,
nella seconda 2 uova sbattute, nella terza 100 g Senza frittura
di panko . Passa il salmone prima nella farina, Provali anche in
poi nelle uova e infine nel panko. Ora fai forno: ti basterà
scaldare abbondante oio di semi in una padella ccuocerli a 180° per
fino a raggiungere 170° e fai friggere per 2 circa
irc 15 minuti, una
minuti i bastoncini per ottenere una doratura soluzione perfetta
FOTO DI SARA D’ALBERTO

invitante. Grattugia la scorza di 1 limone non per far mangiare il


trattato sopra i bastoncini ancora caldi e servi pesce ai più piccoli,
con la crema di funghi a parte. Per 8 persone. magari a forma
di polpette!

G I A L LOZ A F F E R A N O 35
menu smart

delizie
AGRUMATE
L’aroma inconfondibile di arance e mandariniarini profuma
ed esalta tre piatti ghiotti, perfetti per una
na tavola invernale
invernale
elegante e... pronta in un baleno!
A CURA DI FRANCESCA TAGLIABUE FOTO DI MAURIZIO
O LODI

ricette di
Eleni
Pisano
Food stylist

Orata all’arancia al
cartoccio con spinaci
Per 4 persone
4 piccole orate da circa 300 g, già pulite
- 4 arance non trattate - 2 spicchi d’aglio
- 1 ciuffo di aneto - 600 g di spinaci
già puliti - 60 g di burro - 50 g di grana
padano grattugiato - olio extravergine
d’oliva - sale - noce moscata

Lava bene le orate, dentro e fuori.


Ricava la scorza dalle arance e spremile,
filtrando il succo. Trita nel mixer gli
spicchi d’aglio spellati, il ciuffo di aneto
(foglie e gambo compreso), la scorza
d’arancia e 1 pizzico di sale; riempi con
il composto ottenuto il ventre delle orate.
Preparazione Metti ogni orata farcita su un foglio di
10 min. carta da forno e spennellala da entrambi
i lati
l ti con un’emulsione
’ li ffatta
tt con olio
li
e il succo d’arancia. Forma 4 cartocci
Cottura intorno alle orate e distribuisci
20 min. l’emulsione avanzata nei cartocci.
Chiudili e falli cuocere in forno già caldo
a 190° per 12 minuti. Nel frattempo,
fai sciogliere il burro in una padella in
2 cucchiai di olio con un pizzico di noce
moscata grattugiata; unisci poi gli spinaci
e falli cuocere per 10 minuti. Spegni
il fuoco, sala leggermente e spolverizza
con il grana padano grattugiato. Servi
il pesce direttamente nei cartocci, con

36
gli spinaci ben caldi.
Insalata di radicchio, pera e noci con salsa alla senape
Per 4 persone
400 g di radicchio di Treviso a foglia lunga Pulisci e taglia a fette sottili le pere; condiscile
e croccante - 2 pere mature e sode tipo Abate in una ciotola con poco olio e il succo del
- 3 uova - 80 g di gherigli di noce - 30 g mandarino, filtrato. Riunisci nel bicchiere
di senape dolce - 1 mandarino non trattato del frullatore le uova sode sgusciate, la senape,
- olio extravergine d’oliva - sale - pepe un pizzico di sale, uno di pepe e 2-3 cucchiai
di olio. Frulla fino a ottenere un composto
Lava il radicchio, taglialo a listarelle denso e omogeneo.
sottili e asciugale con la centrifuga per Sgocciola le fette di pera dal condimento,
insalata. Lessa le uova in un pentolino con trasferiscile in una padella antiaderente
acqua bollente per 5 minuti dal punto di e cuocile a fuoco alto per 3 minuti. Unisci
bollore, poi passale sotto il getto dell’acqua al radicchio le pere calde e i gherigli
fredda e lasciale riposare per qualche di noce, mescola. Condisci l’insalata con
minuto (si sgusceranno più facilmente). la crema di uova e senape e servi.
Preparazione
20 min.

Cottura
10 min.

Crema alle nocciole


con crumble di castagne
Per 4 persone
Per la crema: 250 ml di panna fresca
- 50 g di crema alle nocciole - 30 g di granella
di nocciole - 30 g di zucchero a velo
- 1/2 baccello di vaniglia
Per il crumble: 250 g di castagne lessate
- 70 g di granella di pistacchio - 50 g di
zucchero di canna superfino - cannella in
polvere - la scorza di 1 arancia non trattata

Metti una ciotola di alluminio in freezer


per almeno 30 minuti; ricava i semini dal
baccello di vaniglia. Versa la panna molto
fredda nella ciotola con i semini. Montala
con le fruste e, dopo qualche minuto,
unisci la crema di nocciole; prosegui fino
a ottenere una consistenza spumosa
e omogenea. Al termine, gradualmente
aggiungi lo zucchero a velo setacciato, Preparazione
con movimenti dal basso verso l’alto. 20 min.
Metti nel mixer le castagne, il pistacchio,
lo zucchero di canna, metà scorza d’arancia
e un pizzico di cannella e azionalo fino a Cottura
ottenere un crumble granuloso.
Disponi sul fondo di 4 bicchieri o coppe
Britannico crumble nessuna
uno strato di crumble, copri con uno strato La parola, di origine inglese, significa sbriciolare,
di crema alle nocciole e completa i dolci e dà il nome a un classico dolcece anglosassone a
base di mele coperte da un composto
posto (sbriciolato,
con la granella e la scorza d’arancia rimasta, appunto) a base di farina, burro e zucchero.
hero In
grattugiata. Trasferisci in frigo a riposare genere, i crumble sono compost ideali per dare un

37
per almeno 1 ora, prima di servire. extra tocco croccantino a tutti i dolci al cucchiaio.
G I A L LOZ A F F E R A N O
trenta minuti
Per la ricetta

8
puoi usare gli
spaghetti alla
chitarra freschi: in
questo caso calcola
almeno 500 grammi”.
Cinzia Campi

Preparazione Per tagliare


10 min. il sedano rapa Preparazione
a julienne usa 10 min.
l’apposita grattugia.
La trovi nei negozi
Cottura di casalinghi e nei
15 min. Cottura
super più forniti”.
15 min.
Ornella Indovina

Chitarra con pancetta, Rigatoni con speck


zucca, cacio e pepe e sedano rapa
paste
Per 4 persone
320 g di spaghetti alla chitarra - 400 g Per 4 persone
di polpa di zucca - 100 g di pancetta a cubetti 320 g di rigatoni - 120 g di speck a listarelle

con i
- 2 porri - 100 g di pecorino grattugiato - 1 piccolo sedano rapa - 1 limone
- olio extravergine di oliva - sale - pepe - 1 cipolla - 2 caprini - burro - olio extravergine
di oliva - sale - pepe
Priva i porri delle guaine esterne, delle

SALUMI
Ricette rapidissime per
radici e di 2/3 della parte verde. Lavali,
asciugali e dividili a rondelle. Taglia la polpa
di zucca prima a tocchetti e poi a dadini.
Scalda una padella grande, aggiungi la
pancetta e falla rosolare a fuoco basso per
Sbuccia il sedano rapa, lavalo, taglialo prima
a fettine, poi a julienne e bagnalo subito con
il succo del limone, per evitare che annerisca.
Spella la cipolla, tritala e rosolala in una
padella grande con un filo d’olio, poco sale e
qualche minuto senza aggiungere grassi, poi poca acqua. Aggiungi il sedano rapa e prosegui
tutti i giorni, preparate toglila dalla padella e tienila da parte.
Rosola i porri nella stessa padella in cui hai
la cottura per 5-10 minuti finché sarà cotto,
ma ancora al dente.
con gusto e fantasia tostato la pancetta con un pizzico di sale Lavora i caprini in una ciotola con un filo
e poca acqua. Quando i porri saranno morbidi, d’olio e 2-3 cucchiai di acqua fino a ottenere
RICETTE DI O. INDOVINA, C. CAMPI unisci la zucca e prosegui la cottura per una crema. Rosola lo speck in un padellino
M. COMINELLI, S. VIGANÒ
A CURA DI MICHELA PRANDONI
10-12 minuti, mescolando spesso e antiaderente per qualche istante con
FOTO DI MAURO PADULA aggiungendo qualche cucchiaio di acqua una noce di burro.
finchè la zucca sarà morbida. Spegni, regola Lessa la pasta in abbondante acqua bollente
di sale e pepe e irrora con un filo di olio. salata, scolala al dente, trasferiscila nella
Lessa gli spaghetti alla chitarra , in padella con il sedano rapa e falla mantecare
abbondante acqua bollente poco salata, scolali con la crema di caprini. Cospargi con
al dente, tenendo da parte poca acqua di lo speck croccante, pepa e servi.
cottura e trasferiscili nella padella con zucca
e porri. Unisci l’acqua di cottura tenuta da
parte e mescola; spegni, aggiungi il pecorino
e un’abbondante macinata di pepe. Completa

38
con la pancetta rosolata e servi subito.
Preparazione
10 min.
Io tengo
sempre in frigo
Pasta mista con salame, COOK’S
NOTES
un paio di vaschette
di prosciutto già
tagliato a dadini;
in cucina è un vero
cipolle e verza
Cottura Per 4 persone
aiutacuoca”.
10 min. 320 g di pasta mista - 400 g di verza - 200 g
Silvia Viganò di salame morbido - vino bianco - brodo -
formaggio, tipo Asiago o casera - 1 cipolla
- 1 spicchio d’aglio - salvia - paprika dolce -
burro - olio extravergine di oliva - sale - pepe

Pulisci la verza eliminando il torsolo


ed eventuali foglie sciupate. Tagliala a listarelle
e lavale. Trasferisci la verza in una larga padella
antiaderente senza sgocciolarla. Regola di sale
e fai appassire per qualche minuto finché
Chitarra
l’acqua sarà evaporata; quindi trasferiscila in
Detti spaghetti o
una ciotola e tienila da parte. Elimina la pelle
maccheroni (dal dialetto
del salame e taglialo a pezzetti.
abruzzese “maccaruna”),
Nella stessa padella, rosola per 2 minuti la
sono un tipo di pasta
cipolla spellata e affettata con un filo di olio
all’uovo lunga, a sezione
e 2 cucchiai di acqua. Unisci il salame, irrora
quadrata di 2-3 mm di
con il vino e lascialo evaporare. Unisci la verza,
spessore. Si preparano
mescola, lascia insaporire per 2-3 minuti,
con un apposito attrezzo,
bagna con 1 mestolino di brodo caldo, regola di
la chitarra, cioè un telaio
sale e pepe e prosegui la cottura a fuoco
di legno, sul quale sono
medio per una decina di minuti. Sciogli 2
tesi sottili fili d’acciaio. La
cucchiai di burro e rosolaci a fuoco basso
sfoglia è posata sul telaio
l’aglio spellato e tritato e 3 foglie di salvia.
e tagliata, grazie alla
Porta a ebollizione abbondante acqua, salala
pressione del matterello
e tuffaci la pasta mista . Scolala al dente, tieni
passato sulla pasta.
da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura
Pennette con prosciutto e versala nella padella con il sugo. Lascia
insaporire la pasta per 1-2 minuti aggiungendo CUOCI LA
cotto e funghi un po’ di acqua di cottura tenuta da parte.
Cospargi la pasta con il formaggio grattugiato
PASTA MOLTO
AL DENTE SE
Per 4 persone con una grattugia a fori larghi, irrora con POI LA SALTI
320 g di pennette - 400 g di funghi porcini il burro all’aglio e salvia, spolverizza con IN PADELLA
già puliti e affettati (anche surgelati) la paprika dolce e servi subito.
- 100 g di prosciutto cotto in una sola fetta
- 1 ciuffo di prezzemolo - 2 scalogni - granella
Pasta mista
di nocciole - latte - parmigiano reggiano
Ė un mix di formati
grattugiato - burro - olio extravergine di oliva
Al posto del salame diversi mescolati
morbido puoi usare la insieme. La trovi
- sale - pepe pasta di salame. È pronta, già pronta nei super
saporita e poco grassa”. o puoi prepararla in casa
Trita gli scalogni e rosolali in una padella
con un po’ di burro e un filo di olio. Aggiungi Mauro Cominelli con gli avanzi che hai
i funghi e un pizzico di sale e cuocili a fuoco in dispensa. Vanno bene:
vivo finché il fondo di cottura sarà in gran maltagliati, sedanini,
Preparazione farfalle. Tutta la pasta
parte evaporato; poi spolverizza con
prezzemolo tritato. 10 min. lunga va spezzettata.
Taglia il prosciutto cotto a dadini e falli
rosolare in una padella grande con una noce
di burro, finché sarà ben dorato. Cuoci la pasta Cottura
al dente in abbondante acqua bollente salata, 15 min.
trasferiscila nella padella con il prosciutto
cotto e aggiungi un mestolino di latte caldo.
Salta la pasta a fuoco vivo, aggiungendo
anche 2 noci di burro. Spegni il fuoco, aggiungi
4 cucchiai di parmigiano reggiano, mescola,
per ottenere un effetto mantecato, completa
con i funghi caldi e un po’ di granella di
nocciole; servi subito.

G I A L LOZ A F F E R A N O 39
trenta minuti

COOK’S
NOTES
Bacon
Fusilli con lardo,
mandorle e miele
Tipico della tradizione Per 4 persone
anglosassone, è meno 320 g di fusilli bucati corti - caciocavallo
stagionato della nostra stagionato grattugiato - 100 g di lardo a
pancetta affumicata; ha cubetti - una manciata di mandorle a lamelle
una consistenza più tostate - miele fluido - olio extravergine
morbida e un sapore più di oliva - sale - pepe
dolce e aromatico che si
Rosola il lardo a fuoco basso finchéé sarà Quando
evidenzia in cottura. Lo ho ospiti, utilizzo Preparazione
trovi in tranci e a fettine. croccante, sgocciolalo e tienilo da parte;r lascia
rte; le orecchiette a 10 min.
il grasso che ha emesso nella padella.. 3 colori: arancio,
IL GUANCIALE Cuoci la pasta in abbondante acqua bollente bianche e verdi.
LO TROVI poco salata, scolala al dente tenendo d t
da parte Danno al piatto Cottura
ANCHE AL 1-2 mestolini di acqua di cottura e trasferiscila un tocco originale”.
subito nella padella con la parte grassa del 15 min.
SUPER A FETTE Mauro Cominelli
E A CUBETTI lardo e unisci un filo di olio. Falla saltare
velocemente a fuoco vivo con poca acqua
Lardo
Se acquisti un pezzo
di cottura per ottenere un effetto mantecato.
Spegni il fuoco, aggiungi 2 manciate di Orecchiette con
intero, accertati che la
parte grassa sia candida
e la polpa, più o meno
caciocavallo grattugiato e fai saltare ancora
per qualche istante. Completa con il lardo prosciutto crudo e ceci
croccante, le mandorle e una generosa Per 4 persone
estesa, ancora rossa. macinata di pepe; irrora con un filo di miele
Prima di affettarlo o 320 g di orecchiette - 100 g di prosciutto
e servi immediatamente. crudo in 4 fette - 240 g di ceci lessati - 1 ciuffo
tagliarlo a dadini,
strofinalo con carta da di salvia - 1 rametto di rosmarino - 2 spicchi
cucina per eliminare sale d’aglio - 2 cucchiai di concentrato
e spezie in eccesso. Io uso il miele di di pomodoro - olio extravergine di oliva
acacia perché ha un gusto - sale - pepe
Avvolgilo in pellicola
che non sovrasta
e conservalo in frigo: i sapori ma li armonizza”. Lava e asciuga le erbe aromatiche e tritale
dura 2-3 settimane. finemente con l’aglio spellato. Sgocciola i ceci
Ornella Indovina
dal liquido di conservazione, sciacquali sotto
Preparazione
acqua fredda corrente ed elimina le pellicine.
10 min. Taglia il prosciutto a listarelle.
Scalda un filo d’olio in una larga padella
antiaderente e rosola a fuoco basso il
Cottura prosciutto per 1 minuto. Toglilo e tienilo
15 min. da parte. Unisci il trito aromatico preparato
e rosolalo continuando a mescolare.
Porta a bollore abbondante acqua in una
pentola, salala e tuffaci le orecchiette. Versa
i ceci nella padella con il soffritto e falli
insaporire per qualche istante, mescolando
e aggiungendo il concentrato di pomodoro
sciolto con un mestolino di acqua di cottura
della pasta. Scola le orecchiette, trasferiscile
nella padella con il sugo, insaporisci con
un’abbondante macinata di pepe, mescola
bene e completa con il prosciutto rosolato.
Servi subito decorando, a piacere, con
foglioline di salvia e ciuffetti di rosmarino.

40
Per questa
ricetta sono perfette
Per tenere anche le mazzancolle.
Preparazione
in caldo, porto Appartengono alla
10 min. il forno a 60-70°, stessa famiglia dei
lo spengo, inforno gamberi, ma sono più
il cibo e socchiudo carnose e delicate”.
Cottura lo sportello per
Silvia Viganò
10 min. non creare umidità”.
Cinzia Campi

Preparazione
10 min. VARIANTE
Cottura
15 min.
GOLOSA
Bigoli con carciofi
Taglia a fettine 4 cuori di
carciofo (anche surgelati).
Bigoli con guanciale Rosola 1 spicchio d’aglio
spellato con un filo d’olio,
e gamberi unisci i carciofi e falli
insaporire per 5 minuti.
Per 4 persone Taglia 120 g di guanciale
500 g di bigoli freschi - parmigiano a striscioline e rosolalo
reggiano grattugiato - 20 code di gambero con 1 peperoncino intero
già sgusciate e pulite - 100 g di guanciale finché sarà croccante.
tagliato a pezzetti - burro - sale - pepe Sfuma con poco vino,
Spaghetti con bacon Rosola il guanciale a fuoco basso in una
poi prelevalo e tienilo da
parte; togli il peperoncino,

e uova strapazzate padella antiaderente grande senza aggiungere


condimenti fino a quando sarà croccante;
toglilo dal recipiente con un mestolo forato
aggiungi i carciofi senza
l’aglio e 300 g di polpa
di pomodoro; sala e cuoci
Per 4 persone
320 g di spaghetti - 100 g di bacon a fettine
e tienilo da parte. Lascia nella padella per 10 minuti. Intanto
- 4 uova - grana padano grattugiato - burro
il grasso emesso in cottura e aggiungi le code lessa 500 g di bigoli
- sale - pepe
di gambero e cuoci per 30 secondi. freschi, scolali, versali nel
Lessa la pasta in abbondante acqua bollente sugo, unisci il guanciale
Fai rosolare a fuoco basso le fettine poco salata, scolala piuttosto al dente, e pecorino grattugiato.
di bacon su entrambi i lati finché saranno lasciandola leggermente umida e tenendo
croccanti; sgocciolale con un mestolo forato da parte 1-2 mestolini di acqua di cottura.
e tienile da parte in caldo. Trasferiscila subito nella padella con i gamberi,
Sguscia le uova in una ciotola e sbattile fai saltare velocemente tutto a fuoco vivo,
con un’abbondante macinata di pepe e unendo ancora qualche pezzetto di burro
50 g di grana padano. Nel frattempo cuoci e poca acqua di cottura della pasta tenuta
gli spaghetti in abbondante acqua bollente da parte. Mescola in continuazione in modo
e scolali molto al dente; tieni da parte un da ottenere una pasta cremosa.
po’ dell’acqua di cottura. Spegni il fuoco, aggiungi 2 manciate di
Trasferisci la pasta nella padella con il bacon, parmigiano reggiano grattugiato e mescola
aggiungi prima 3-4 pezzetti di burro, poi bene. Completa con il guanciale croccante
le uova sbattute e 1-2 cucchiai di acqua e i gamberi, spolverizza con una generosa
di cottura degli spaghetti. Appena le uova macinata di pepe e servi immediatamente.
inizieranno a diventare cremose, spegni subito
il fuoco e mescolale con una forchetta per
strapazzarle. Distribuisci la pasta nei piatti
individuali, completa con le fettine di bacon

41
croccanti e una macinata di pepe e servi.
G I A L LOZ A F F E R A N O
incroci del gusto

crêpesSALATE
Per un brunch, un pranzetto leggero o una merenda gourmet:
ecco un piatto gustoso e conviviale che fa venire l’acquolina in bocca Alla napoletana
DI MAURO COMINELLI FOTO DI SONIA FEDRIZZI Lava le foglie di scarola, asciugale
e tagliale a pezzettoni. Fai sciogliere
1 acciuga inn una padella con poco
olio e fai appassire
ap l’insalata per 3-4
minuti.
uti. Unisci
U il provolone a dadini,
1 cucchiaio di capperi dissalati,
Alla boscaiola qualche altra acciuga a pezzetti
Sfoglia la verza, lavala, e poco peperoncino; spegni.
asciugala e tagliala Suddividi il tutto al centro delle
a listarelle. Falla crêpes e chiudile a pacchetto.
appassire in una una
padella per 10 minuti a
piacere con 1 spicchio
d’aglio; elimina l’aglio
se lo hai usato e
regola di sale e pepe.
Disponi su ciascuna
crêpe una fetta di
speck, distribuisci
sopra la verza e
completa con il
formaggio di capra a
fettine sottili. Chiudi
le crêpes a cannellone
e disponile man
mano in una teglia
imburrata. Irrorale con
la panna, spolverizza
con grana padano
grattugiato e inforna
a 180° p per 10 minuti.

All’inglese
Spella la cipolla, affettala e grigliala su una piastra.
st Rosola
8 fette di bacon in una padella antiaderente e sgocciolale.
Cuoci 4 uova nel grasso lasciato dalla pancetta. Distribuisci
bacon e cipolla su 4 crêpes, aggiungi le uova e completa

42
con l’emmentaler grattugiato. Chiudi a mezzaluna e servi.
1
PREPARA LE FRITTATINE
Metti 125 g di farina “00” in una ciotola, versa a filo 2,5 dl di latte freddo, mescolando con una frusta e amalgama 3 uova,
20 g di burro fuso e sale. Copri con pellicola e fai riposare in frigo per 30 minuti. Spennella una padella antiaderente
di 24 cm di diametro ben calda con poco burro fuso. Mescola la pastella e versa un mestolino nella padella, facendola
contemporaneamente roteare, per coprire tutto il fondo con un velo uniforme. Cuoci per 1 minuto, gira la crêpe con
una spatola e cuocila sull’altro lato. Prosegui fino a esaurire la pastella e man mano impila le crêpes su un piatto.

2
COMPONI LA FARCITURA
Alla boscaiola: tutti i sapori tipici della montagna sono racchiusi nella crespella

Speck a fette 1 piccola verza formaggio di capra 1,5 dl di panna


stagionato fresca

Alla napoletana: i decisi ingredienti della pizza di scarola partenopea rendono le crêpes molto originali

1 piccolo cespo 200 g di acciughe capperi peperoncino


di scarola provolone dolce sott’olio sotto sale

All’inglese: i tradizionali gusti decisi della colazione anglosassone diventano uno sfizioso piatto unico

uovo fritto bacon cipolla 100 g di formaggio


emmentaler

3
SCEGLI LA CHIUSURA
Con semplici mosse trasformi le crêpes in un piatto sempre diverso. A mezzaluna: copri con il ripieno metà delle
crêpes e piega sopra l’altra parte. Per avere tanti cannelloni, disponi il ripieno al centro delle crêpes e arrotolale. Per
chiuderle a fagottino, trasferisci il ripieno al centro delle crêpes forma un “sacchetto” e chiudi con una strisciolina
porro o 1 stelo di erba cipollina scottati. Per creare pacchetti, metti il ripieno al centro delle crêpes e piega i lembi
laterali verso il centro. Se vuoi servirle alla bretone, disponi la farcitura sempre al centro delle crêpes
e piega i 4 bordi verso l’interno, in modo da creare un quadrato, ma lasciando la farcitura ancora visibile.
G I A L LOZ A F F E R A N O 43
comprato al super
Giallo si conserva

DI ALESSANDRO GNOCCHI

SENZA SCADENZA LO SAPEVI CHE...


LO ZUCCHERO
Lo zucchero non ha
scadenza perché
non contiene
VENIVA GIÀ USATO COOK’S
NOTES
vitamine o nutrienti
degradabili. Però IN POLINESIA
7.000 ANNI FA
teme l’umidità
e va conservato in
recipienti chiusi e
in un luogo asciutto.

IN PASTICCERIA
SI UTILIZZA
Bianco e scuro ANCHE LIQUIDO,
La differenza tra lo zucchero SCIOLTO IN
bianco e quello scuro detto
“di canna” dipende dalla ACQUA NELLA
presenza nel secondo di PROPORZIONE
residui di melassa, che non MINIMA DI
modificano le proprietà
nutritive. I veri zuccheri
7 PARTI SU 10
integrali, invece, hanno

392
più vitamine e comportano
minore carico glicemico.

CALORIE PER 100 GRAMMI


corrispondono a circa
45 calorie per cucchiaino

A ciascuno la
grana giusta
1 Grossa Si usa soprattutto
nell’industria alimentare per
L’aggettivo “semolato” non definisce ridotto in grani. La sola differenza la lavorazione di preparati
una particolare qualità dello zucchero, sta nelle zone di coltivazione e in cui lo zucchero non deve
ma vuol dire semplicemente che il di produzione: la fascia temperata sciogliersi subito nei liquidi.
prodotto è stato ridotto in granella (specialmente europea) per la 2 Media È quella di uso
(che può avere diverso calibro: vedi a barbabietola, quella equatoriale e quotidiano in cucina; si
impiega per dolcificare le
lato) grazie alla semolatura in apposite tropicale (in particolare americana e bevande, calde e fredde, e
macine. Lo zucchero semolato che asiatica) per la canna. La lavorazione nella preparazione dei dolci.
usiamo abitualmente in cucina è del nostro zucchero semolato parte 3 Fine Poiché si scioglie
FOTO DI LUCA COLOMBO/STUDIO XL

ottenuto dalla barbabietola; dal punto dall’estrazione di un “sugo grezzo” quasi istantaneamente viene
di vista chimico, ma anche da quello dalla barbabietola; da questo impiegato soprattutto
per le preparazioni fredde.
culinario, è identico a quello prodotto si ricava lo “zucchero greggio”, che
con la canna da zucchero: l’uno e l’altro poi viene raffinato, fatto cristallizzare,

non sono altro che saccarosio puro semolato e messo in commercio.

G I A L LOZ A F F E R A N O 45
Caramelle mou
con frutta secca
Preparazione 15 minuti + riposo
Cottura 15 minuti
Dosi per 4 persone

5 dl di latte - 250 g di
zucchero semolato fine
Alzatina di uva - 250 g di zucchero
di canna fine - 4 gherigli
e ribes brinati di noce - 4 nocciole
- 4 pistacchi - granella
Preparazione 20 minuti + riposo
di pistacchi e di nocciole
Cottura nessuna - 1 lime non trattato - sale
Dosi per 4 persone

2 albumi - 400 g di zucchero


semolato - 200 g di ribes STEP BY
bianco - 200 g di ribes
rosso - 500 g di uva
mista (bianca e rossa)
con acini piccoli
STEP
Lava tutta la frutta e
asciugala delicatamente con
un canovaccio oppure con
carta da cucina. Con le forbici,
dividi l’uva in piccoli grappoli.
Metti gli albumi in un piatto
fondo e sbattili con la
forchetta. Immergi i grappolini
di uva e di ribes negli albumi
facendo in modo che
si bagnino in modo omogeneo.
Trasferisci lo zucchero
semolato in un largo piatto.
Sgocciola molto bene i 3
grappolini di frutta; poi passali
nello zucchero separando 1 Con un coltello,
gli acini con le dita in taglia le caramelle
modo che risultino tutti Miscela i due a rettangoli; poi,
ben ricoperti, poi scuotili tipi di zucchero a metà di queste dai
delicatamente in maniera e versali in un una forma sferica.
che venga eliminato pentolino con il latte. 2 Trasferisci tutto su un
lo zucchero in eccesso. Accendi il fuoco, piano freddo. Rivesti
mescola (se puoi con Spegni il fuoco, aggiungi
RICETTA DI ELENI PISANO, FOTO DI LUCA COLOMBO/STUDIO XL

Appoggia la frutta brinata le caramelle tonde


su un vassoio ricoperto di un mestolo di legno) un pizzico di sale, la scorza
grattugiata del lime e con la granella di
carta da forno e lasciala il composto di latte pistacchi e nocciole.
asciugare per circa 2 ore. e zucchero e porta mescola molto bene.
Spennella con poca acqua Su ciascuna di quelle
Quindi, disponi i grappolini lentamente a rettangolari applica,
su un’alzatina assortendoli ebollizione; continua il fondo di una pirofila
rettangolare di circa alternativamente,
per colore, decora a piacere fino a quando 1 gheriglio di noce,
con foglie verdi e servi. il composto avrà 20 x 30 cm con i bordi bassi.
Stendi la crema mou dandole 1 pistacchio o 1
raggiunto la nocciola facendo
consistenza di un’altezza omogenea e lascia
riposare per circa 10 minuti. una piccola pressione.
una marmellata. Trasferiscile tutte

su un vassoio e servi.

46
momic

Stare insieme è più croccante con le Tapas Pescanova! Tanti modi sfiziosi di gustare il buono che viene dal mare, come i Miniburger:
piccoli burger del miglior merluzzo avvolti da una fragrante panatura di mais e riso. Provali in forno, sentirai che gusto!

Prova anche le altre Tapas chee


abbiamo preparato per te.

pescanova.it
con la pentola a pressione
Giallo si conserva

DI MAURO COMINELLI

LA COTTURA
A
TRADIZIONALE
Rosola il crudo in una
casseruola e quindi fai
stufare scalogno e
radicchio. Unisci il riso
tostato, sfuma con il vino
e versa 2 mestoli di brodo.
Cuoci per 16-18 minuti, STEP BY

STEP
unendo 1 mestolo di
brodo quando il
precedente è evaporato
e mescolando a ogni
aggiunta. Spegni e
manteca come spiegato.

LO SAPEVI CHE... 2
PER DIVENTARE ROSSO
IL RADICCHIO DEVE
ESSERE TENUTO AL BUIO

Risotto al radicchio
Preparazione 10 minuti Dal momento in cui senti il sibilo,
Cottura 20 minuti
cuoci per 1-2 minuti, poi spegni e lascia
sfogare il vapore.
Dosi per 4 persone
2 Scalda una padella antiaderente
320 g di riso Carnaroli - 1 cespo senza aggiungere grassi e tosta il riso
di radicchio rosso trevigiano a fiamma vivace per 2 minuti,
- 50 g di prosciutto crudo in una sola mescolando con un cucchiaio di legno.
fetta - 1 scalogno - 1 dl di vino rosso Apri la pentola a pressione, riaccendi
- 7 dl di brodo vegetale - grana il fuoco al massimo e unisci il riso
padano grattugiato - burro - olio tostato; sfuma con il vino caldo (anche
extravergine d’oliva - sale - pepe scaldato nel microonde alla massima
potenza per 30 secondi) e lascialo
1 Spella lo scalogno e tritalo completamente evaporare.
finemente. Elimina il torsolo del 3 Versa il brodo caldo e chiudi con
radicchio, sfoglialo, lavalo e asciugalo il coperchio. Quando la valvola sibilerà,
con la specifica centrifuga; poi taglialo abbassa il fuoco al minimo e cuoci per
a listarelle. Riduci il prosciutto crudo 10 minuti. Lascia sfogare il vapore e togli
a dadini. Scalda una noce di burro il coperchio. Se il fondo del risotto risotto 3
e un filo d’olio nella pentola a risultasse troppo fluido, fallo asciugare
FOTO DI MAURO PADULA

pressione e rosola il prosciutto. a fiamma vivace. Unisci 20 g di burro


Aggiungi lo scalogno e il radicchio, e 2 cucchiai di grana padano grattugiato,

irrora con poca acqua, chiudi con il regola di sale e pepe, mescola, lascia
coperchio e alza la fiamma al massimo. riposare per 1-2 minuti e servi.

G I A L LOZ A F F E R A N O 49
Chili con carne
Preparazione 15 minuti
Cottura 40 minuti
e 1 cucchiaio scarso di chili in polvere
e mescola con un cucchiaio di legno.
Dosi per 4 persone 2 Aggiungi nella pentola i pelati
600 g di polpa di manzo spezzettati con 1 cucchiaino di origano,
(tipo scamone o codone) 1 cucchiaino di zucchero, l’alloro, poco
STEP BY - 2 cipolle - zucchero - aceto aceto e sale. Chiudi con il coperchio,
alza la fiamma al massimo e aspetta

STEP
- chili in polvere - 450 g di
pomodori pelati - 1 foglia il sibilo. Abbassa la fiamma al minimo
di alloro - 400 g di fagioli e cuoci per 20 minuti. Intanto lava
rossi in barattolo - 1 il peperone, taglialo a metà, elimina
peperone verde - 1 spicchio il picciolo e i filamenti interni e riduci
d’aglio - farina - olio d’oliva la polpa a striscioline.
- origano secco - sale 3 Spegni il fuoco, fai sfogare il vapore,
apri la pentola e unisci i peperoni.
1 Spella le cipolle, tagliale a metà e poi Richiudi, alza la fiamma al massimo,
tritale finemente. Schiaccia e spella abbassa al sibilo e cuoci ancora per 10
l’aglio, poi tritalo. Taglia la carne a minuti. Spegni il fuoco e lascia ancora
striscioline e infarinale leggermente. sfogare il vapore dalla valvola.
Scalda 5-6 cucchiai di olio nella pentola Riaccendi il fuoco e unisci i fagioli
a pressione, rosola la carne a fuoco sgocciolati dal liquido di conservazione
1 alto e sgocciolala. Abbassa la fiamma e ben sciacquati. Regola se necessario
e fai stufare la cipolla e e l’aglio di sale, mescola e cuoci senza
tritati. Aggiungi di nuovo la carne coperchio per 4-5 minuti.

LA COTTURA TRADIZIONALE ONALE Ro Rosola la


carne in una casseruola a bordi bassi sgocciolala. Fai
assi e sg
FOTO DI MAURO PADULA

appassire aglio e cipolla, riunisci la carne e aggiungi


pelati, origano, zucchero, aceto e sale. Abbassa il
fuoco e cuoci per 1 ora. Aggiungi i peperoni e prosegui

la cottura per altri 15 minuti. Completa con i fagioli,


regola di sale e prosegui la cottura per altri 5 minuti.

50
idee con il microonde
Giallo si conserva

DI MAURO COMINELLI

Vellutata di zucca con spiedini di pollo


Preparazione 25 minuti + riposo 2 Sbuccia la patata, lavala e tagliala
Cottura 20 minuti
a pezzettoni; riduci a pezzettoni anche
la polpa di zucca. Estrai la ciotola dal
Dosi per 4 persone
microonde, unisci le verdure, mescola
400 g di polpa di zucca - 1 patata
di circa 200 g - 1 piccola cipolla -
e versa il brodo vegetale. Chiudi
ancora con la pellicola, fai qualche STEP BY
200 g di petto di pollo a fettine - 1/2
litro di brodo vegetale - 2 cucchiai
di grana padano grattugiato - 1
spicchio d’aglio - 0,5 dl di panna
fresca - burro - noce moscata - olio
forellino e cuoci nel forno a circa
500 W per 10-12 minuti, fino a quando
le verdure saranno ben cotte. Regola
di sale e pepe e profuma con una
macinata di noce moscata; insaporisci
con il grana padano e frulla il tutto
STEP
extravergine di oliva - sale - pepe
con il frullatore a immersione.
1 Taglia il petto di pollo a listarelle, 3 Sgocciola il pollo, infilzalo in 4
mettile in una ciotola e condiscile con spiedini e regola di sale. Trasferiscili
l’aglio spellato e tagliato a fettine, un sulla teglia crips e cuoci in forno a circa
filo d’olio e pepe; lascia insaporire per 700 W di potenza per 4-5 minuti,
30 minuti. Spella la cipolla, tritala girando gli spiedini una volta. Riscalda
finemente e mettila in una grande la vellutata nel microonde per 30
ciotola che possa andare nel microonde secondi alla massima potenza
con 30 g di burro. Chiudi con la pellicola e suddividila nelle ciotole individuali.
e fai stufare nel forno a microonde Distribuisci la panna in superficie
a circa 500 W per 3 minuti. e servi subito con gli spiedini. 1

LO SAPEVI CHE... 2
LA DOLCE ZUCCA
È IPOCALORICA:
SOLO 180 CALORIE
OGNI 100 GRAMMI

LA COTTURA
TRADIZIONALE
Rosola la cipolla in una
casseruola, aggiungi zucca
e patate, versa 1 litro di
brodo e cuoci per circa
40 minuti; condisci, frulla
e completa come spiegato.
Prepara gli spiedini
e grigliali su una piastra
a fuoco medio alto per 3-4
minuti da ciascuna parte.

3
FOTO DI MAURO PADULA

G I A L LOZ A F F E R A N O 51
LA COTTURA
TRADIZIONALE Cuoci
il mix di ricotta in uno stampo
quadrato inserendolo in una teglia
STEP BY più grande e versando acqua fino

STEP
a 2/3 del bordo. Inforna a 180° per
1 ora, poi fai raffreddare. Intanto
sciogli 2 cucchiai di zucchero
in una padella antiaderente con
succo e scorza del limone. Unisci
i lamponi
poni e cuocili per 3 minuti.
Frulla e guarnisci
ua lo sformato.

2
Sformato di ricotta
con salsa ai lamponi
Preparazione 20 minuti
Cottura 20 minuti
Dosi per 4 persone

250 g di lamponi - 380 g di


ricotta - 40 g di burro + quello
per lo stampo - zucchero -
miele - 1 cucchiaio di farina
- 2 uova - 80 g di mandorle a
lamelle - 1 limone non trattato

1 In una ciotola, sbatti con le fruste il dorso di un cucchiaio. Trasferisci


3 elettriche il burro ammorbidito con nel forno a 700 W e fai cuocere
3 cucchiai di miele, fino a rendere per circa 10 minuti o finché diventa
il composto cremoso. Incorpora la gonfio e dorato.
farina, la ricotta passata al setaccio 3 Togli il dolce dal forno. Grattugia
e le uova e continua a mescolare fino la scorza del limone, spremi il succo
a ottenere una crema omogenea. dell’agrume, filtralo e trasferisci tutto
2 Imburra uno stampo crips a bordi in una ciotola che può andare nel
alti, versaci il composto preparato microonde con i lamponi e 2 cucchiai
e livellalo con una spatola o con di zucchero. Cuoci nel forno a 400 W
FOTO DI MAURO PADULA

per 3-4 minuti e frulla con il frullatore


a immersione. Versa la salsina
di lamponi sulla superficie dello

sformato, completa con le mandorle


a lamelle e fai raffreddare.

52
Giallo Zafferano per Fever-Tree

La sorpresa
dei tre zenzeri Il cocktail per stupire parte da una
Ginger Beer dagli aromi preziosi

Perfect Storm
Ginger Beer, 1 misurino (50ml)
di rum, ghiaccio fresco (almeno
quattro cubetti grandi), succo di
lime fresco, lime
Riempi un bicchiere highball con
ghiaccio, così che il drink rimanga
fresco il più a lungo possibile.
Poi versa un rum scuro (può essere
speziato) e aggiungi una generosa
spruzzata di succo di lime fresco.
Infine completa con Fever-Tree
Ginger Beer e guarnisci con
del lime.

Come si beve Sai riconoscere accompagnare anche gli


spirit più preziosi, come la
la Ginger Beer 3 diverse radici? celeberrima Indian Tonic Water,
1. Capovolgi la bottiglia per liberare Lo zenzero è ormai amatissimo, ma servita in 7 tra i 10 migliori
i naturali sedimenti di zenzero. quanti possono dirsi intenditori? ristoranti del mondo.
Sicuramente sono al top i fondatori di
2. Gustala liscia e prova a Fever-Tree, che firmano una Ginger
distinguere gli aromi dei tre zenzeri
Beer - bevanda analcolica della
naturali.
tradizione inglese - con 3 zenzeri
3. Proponila nel Perfect Storm (vedi diversi: dalla Costa d’Avorio, dall’India
ricetta) o in altri cocktail a piacere. e dalla Nigeria. Più zucchero naturale
e acqua di sorgente. Troverai solo
ingredienti così selezionati in tutti
Scopri tutti i drink su fever-tree.com i drink Fever-Tree, realizzati per
verace come me IL CAPOSQUADRA

Giovanni
NAPOLETANO DOC,GENUINO
COME LA SUA CUCINA
Pere al vino con salsa
al cioccolato In compagnia di Elena
Ossequi bell’Elena e in alto Nella tradizione francese
la “Poire belle Hélène” va
un calice di novello! accompagnata con una
iglia,
pallina di gelato alla vaniglia,
Il vino novello è speciale! Fresco, delicato, ma anche le mandorle tostate
con tutti i profumi dei frutti di bosco. L’ho si sposano a meraviglia!
utilizzato per cuocere e rivisitare le famose
pere alla bella Elena dello chef francese
Auguste Escoffier. Chissà se a lei
piaceranno!
Sbuccia 800 g di pere Williams sode e privale
del torsolo ma facendo attenzione
a conservare il picciolo. In un pentolino versa
500 ml di vino rosso novello e 300 ml d’ acqua ,
quindi aggiungi 165 g di zucchero , 10 grani
di pepe nero , 2 bacche di anice stellato , 1 baccello
di vaniglia e 1 stecca di cannella . Metti sul fuoco,
mescola e porta quasi a bollore. Immergi
le pere cercando di tenerle diritte, poi abbassa
la fiamma e fai cuocere per circa 20 minuti
a tegame coperto. Quando al tatto
le pere risulteranno ammorbidite, mettile
da parte e fai restringere il liquido fino
a ottenere uno sciroppo denso. Spegni il fuoco
e filtra. Infine fai scaldare 150 ml di panna fresca
e versala in una ciotola con 100 g di cioccolato
fondente all’85% già sminuzzato. Mescola
accuratamente finché panna e cioccolato
non si saranno completamente amalgamati
tra loro. Una volta raffreddate tutte le
preparazioni, procedi all’impiattamento:
spennella un piatto con un po’ di sciroppo,
guarnisci una pera con la salsa al cioccolato
e poi adagiala sul piatto. A questo punto
non ti resta che servire! Per 4 persone.
La guerra dolce
Il dessert originale,
che fu creato nel 1864,
prende il nome dall’opera
buffa La belle Hélène
di Jacques Offenbach,
che rilegge in chiave
satirica la guerra di Troia.
Rosso sì, ma leggero
ge
FOTO DI SARA D’ALBERTO

Assicurati di avere un no
ottimo
t vino novello affinché
questo dessert goloso, e con un basso contenuto
di sensi di colpa, sia ancora più buono.
In alternativa, puoi usare anche un vino leggero,

55
dolce e dal profumo fruttato!

G I A L LOZ A F F E R A N O
menu della domenica

DELIZIE DAL
sudtirolo
Una cucina ghiotta, quella dell’Alto Adige, fatta di piatti sostanziosi
che sono sinonimo di comfort food: qui una zuppa densa, ricca di sapore,
è seguita da uno stufato profumato con le immancabili patate. E per
finire, il più classico dei dolci con le mele, frutti simbolo del territorio
A CURA DI FRANCESCA TAGLIABUE FOTO DI MAURIZIO LODI

ricette di
Daniela
Zuppa di orzo Malavasi
Food stylist
allo speck con
erba cipollina
Ciotole ricche di bontà
Minestre e zuppe della regione
utilizzano ingredienti “poveri”
ma molto nutrienti: accanto
all’orzo troviamo spesso patate,
porri, semolino, ortiche,
gnocchi fatti con il pane
raffermo (canederli), perfino
una polenta molto morbida
fatta cuocendo nel latte farina
bianca e gialla (mosa).

56
TABELLA DI
MARCIA Gli ingredienti
4 ore per la zuppa
prima Priva lo speck della
cotenna e taglialo a
dadini o listarelle. Rosolalo, unisci
l’orzo e il brodo e porta a bollore.
Prosegui la cottura della zuppa
per 2 ore, secondo la ricetta.
Intanto, taglia a pezzi grossi la
carne e il prosciutto di Praga.
Prepara la pasta
3 ore
Stufato di costine prima
del dolce
Fai l’impasto per lo
di maiale al cumino strudel, forma la palla,
coprila e falla riposare per 45
Sapori alemanni minuti. Trita gli aromi
La cucina altoatesina risente delle influenze e prepara il mix con cui strofinare
tedesche nelle tipologie di piatti e nella le costine. Sbuccia le patate
scelta di alimenti. Tra le carni domina e pulisci carote e cipolla: taglia
il maiale, sia affumicato sotto forma tutto a pezzi. Prepara la farcia di
di speck sia fresco. Tipico l’abbinamento
mele per lo strudel.
Strudel di mele con patate e spezie come il cumino,
e, il
la senape, i finocchio e il fieno greco. Fai lo stufato
al rum con 2 ore
prima
e farcisci il dessert
Scalda il brodo. Rosola
profumo di agrumi le costine, bagnale con
Anzi, Apfelstrudel
il brodo, abbassa la fiamma e
È “rubato” alla tradizione cuocile. Unisci patate e carote e
austriaca questo dolce di mele prosegui la cottura. Scalda il
che, insieme allo zelten (una forno. Tira
hiotto
ghiottoneria a base di frutta la sfoglia per il dolce, farciscilo
secca, canditi
c e farina di e chiudilo arrotolandola. Inforna
), celebra degnamente
segale), lo strudel.
ot del territorio.
i prodotti
Le ultime
1 ora operazioni
prima Mescola lo stufato e
fallo riposare per
qualche minuto; scaldalo
di nuovo prima di servirlo. Togli
il dolce dal forno, fallo intiepidire
e spolverizzalo con zucchero
a velo solo al momento di servire.
Servi la zuppa ben calda.

Gira pagina per le ricette

G I A L LOZ A F F E R A N O 57
menu della domenica
1 2 3

ANTI
FREDDO
Tra i primi piatti
Preparazione
20 min.
Zuppa di orzo allo
speck con erba cipollina
tipici del territorio
tradizionalmente Cottura
Per 4 persone
regnano zuppe e 140 min. 100 g di orzo perlato - 120 g di speck in una
minestre corroboranti, sola fetta - 120 g di polpa di maiale - 120 g di
perfette per contrastare prosciutto di Praga (o affumicato), in una fetta
il clima algido - 1 patata - 1 porro - 1 carota - 1/2 costa di
della regione. sedano - 1 mazzetto di erba cipollina - 2 litri
di brodo vegetale leggero - sale - pepe

1 Priva lo speck della cotenna, taglialo


a cubetti e fallo rosolare in una casseruola
capiente. Aggiungi l’orzo nel tegame,
mescolalo allo speck per qualche minuto,
unisci il brodo e portalo a bollore.
2 Nel frattempo, taglia a pezzi grossi
il prosciutto e la carne, aggiungili al brodo
bollente, copri il tegame e cuoci a fuoco
dolce per 1 ora e mezza.
3 Sbuccia la patata, raschia e spunta la carota,
pulisci porro e sedano e tagliali a cubetti.
Sgocciola la carne affumicata, tagliala a pezzi
più piccoli e rimettila nella zuppa insieme
agli ortaggi preparati. Regola di sale, profuma
con un po’ di pepe e prosegui la cottura
per altri 30 minuti. Servi la zuppa ben calda,
con una spolverizzata di erba cipollina
tagliuzzata finemente.

OOrzo perlato
Pratico
r e pronto all’uso,
sostituisce
o quello decorticato,
che
h va ammollato in acqua 12 ore
prima; quello integrale, più ricco
di nutrienti, ne chiede 24.

58
LA SCELTA
GIUSTA
Le costine (anche puntine
Stufato di costine Preparazione
o spuntature) sono la parte
finale delle costole del
di maiale al cumino 20 min. maiale, un taglio grasso
con poca polpa, molto
Per 4 persone saporito. Per renderle
1,2 kg di costine di maiale polpose - 5 dl Cottura più magre e morbide,
di brodo di carne - 1 kg di patate - 4 carote 90 min. scottale in acqua bollente
- 1 cipolla - 2 spicchi di aglio - semi 15 minuti prima di
di cumino tedesco - 1 foglia di alloro - olio utilizzarle nella ricetta.
extravergine d’oliva - sale - pepe in grani

1 Spella gli spicchi di aglio e tritali finemente.


Fai tostare brevemente in un padellino 1
cucchiaio di semi di cumino; falli raffreddare
e mescolali all’aglio pestato con sale e pepe.
Strofina le costine con il composto.
2 Scalda 4 cucchiai di olio in una larga
casseruola dal fondo spesso e fai rosolare
le costine a fuoco medio per 10 minuti circa,
girandole una sola volta. Bagnale con
2 mestoli di brodo, coprile e prosegui la
cottura a fuoco dolcissimo per mezz’ora.
3 Sbuccia le patate, raschia e spunta
le carote; lavale e tagliale a pezzi. Sbuccia
la cipolla e tagliala a spicchietti. Aggiungi gli
ortaggi alle costine nella casseruola, unisci
l’alloro e il brodo rimasto, copri e prosegui
la cottura a fuoco dolcissimo per circa 1 ora,
finché la carne delle costine sarà ben cotta
e tenderà a staccarsi dall’osso e il fondo
di cottura sarà ben addensato, risultando
in una glassa densa e saporita. Servi lo stufato
molto caldo e ben condito con il suo fondo.

Cumino... tedesco
Noto anche come carvi, ha forma a ricurva
e schiacciata. È molto utilizzato nella
ella
lla
cucina tedesca e dell’Alto Adige per
aromatizzare carne, salumi e pane.

1 2 3

G I A L LOZ A F F E R A N O 59
menu della domenica
1 2 3

Preparazione
90 min.
Strudel di mele al rum
con profumo di agrumi
Per 6 persone
Cottura
250 g di farina 00 + quella per la lavorazione
45 min.
- 1,2 kg di mele renette - 1 limone e 1 arancia
non trattati - 60 g di uvetta - 60 g di pinoli
CUPOLA - 1 bicchierino di rum - 1 pizzico di cannella
in polvere - 60 g di zucchero semolato - 30 g di

CALDA
Una volta formata una
pangrattato - 1 tuorlo - latte - zucchero a velo
- burro - 40 g circa di olio di semi di mais - sale

1 Setaccia la farina in una ciotola capiente,


aggiungi 1 pizzico di sale, fai la fontana, versa
palla liscia e omogenea al centro 20 g di olio e poi aggiungi lentamente
con l’impasto, passa una 150 ml di acqua tiepida (35°). Mescola l’impasto
ciotola ampia - dovrà sollevando la farina con la forchetta e unendola a
coprire la palla di pasta olio e acqua al centro, fino a ottenere una pastella
- in acqua bollente, morbida. Inizia poi a lavorare l’impasto con la punta
poi asciugala: il calore delle dita, per 20 minuti, fino a quando non sarà
che emetterà manterrà  più appiccicoso. Trasferiscilo sul piano infarinato
umido l’impasto. e lavoralo a piene mani con energia, per ottenere
una pasta omogenea e liscia. Forma una palla,
ungila in modo uniforme con l’olio di semi rimasto
e mettila su un telo infarinato. Copri la pasta con
la ciotola (vedi box) e falla riposare per 45 minuti.
2 Fai ammorbidire l’uvetta nel rum; rosola
il pangrattato in un padellino imburrato e tienilo
da parte. Grattugia la scorza di limone e arancia.
Sbuccia le mele, privale del torsolo, affettale,
cospargile subito di zucchero e poi profumale con
la scorza degli agrumi; unisci l’uvetta sgocciolata,
i pinoli, la cannella e infine il pangrattato rosolato.
3 Copri il piano di lavoro con un telo infarinato
e inizia a tirare la sfoglia dandole una forma lunga
e stretta. Stendila facendo scorrere il dorso delle
mani tra la sfoglia e il telo, partendo dal centro
verso i bordi, fino a renderla molto sottile. Elimina
L’involucro i bordi spessi, distribuisci il ripieno di mele sulla
sfoglia e poi, aiutandoti con il telo, arrotola lo
Per tradizione è fattoo con
la pasta frolla da strudel
d o la
de strudel e salda le estremità. Trasferisci il dolce con
sfoglia: oggi si trovanoo versioni
v delicatezza in una placca con carta da forno,
assai gustose che usano o spennellalo con il tuorlo sbattuto con poco latte
altri impasti, come la brisée. e cuocilo in forno già caldo a 180° per 45 minuti.
Servi tiepido, spolverizzato con zucchero a velo.

60
Vaporiera 4L

DA DILETTANTE A CHEF
IN TEMPO ZERO.
Linea TempoZero. Tante ricette, in un microonde.
Cuoci Riso e Cereali Vaporiera 4L

Scaldalatte - The

Vaporiera 2L Cuoci Frittata

Scopri tutta la linea su www.snips.it.


Con burro al pepe, bacon
il poster di
e cipolla caramellata
Mescola a 120 g di burro a temperatura
ambiente abbondante pepe
e un cucchiaio di aghi di rosmarino
tagliuzzati; avvolgi il burro in alluminio
e mettilo in frigo. Sbuccia e taglia
a spicchietti 4 cipolline bianche;
giallo
falli rosolare a fuoco dolce in padella
con poco burro. Aggiungi acqua salata,
poca alla volta, e falli stufare. Unisci
1 cucchiaio di zucchero di canna e falli
caramellare a fuoco medio alto per Con prosciutto di Praga,
1-2 minuti. Rosola 8 fettine di bacon champignon e formaggio fondente
finché saranno croccanti. Prepara
Sbuccia 1 piccola cipolla, tritala e falla rosolare
le patate come indicato, metti il burro
con 20 g di burro e un filo di olio extravergine
aromatizzato a cubetti, le cipolle
d’oliva; unisci 120 g di champignon affettati,
e il bacon. Per 4 persone.
falli rosolare a fuoco vivace per pochi minuti,
unisci 100 g di prosciutto di Praga a cubetti),
una spolverizzata di timo, sale, pepe e
prosegui la cottura finché il prosciutto sarà
dorato. Prepara le patate come indicato,
condiscile con un fiocchetto di burro e 40 g di
fontina grattugiata. Aggiungi gli champignon
al prosciutto, 60 g di fontina a scagliette e una
macinata di pepe. Passa sotto il grill le patate
o
per pochi istanti, finché il formaggio inizierà
a fondere. Servile subito. Perr 4 persone.

PATATE
FARCITE
Per la ricetta base scegli 4 patate bio a polpa farinosa da 400 grammi
l’una e pulisci bene la buccia. Avvolgile in fogli di alluminio
e cuocile in forno a 200° per 1 ora o finché la polpa risulterà ben
cotta e molto morbida. Incidile nel senso della lunghezza, aprile poco,
salale e procedi secondo la ricetta preferita
A CURA DI FRANCESCA TAGLIABUE
RICETTE DI DANIELA MALAVASI
FOTO DI LUCA COLOMBO / STUDIO XL
Con zucca e salsiccia
alla salvia e cannella
Fai rosolare 400 g di polpa
di zucca a dadini in un tegame
con 1 scalogno sbucciato e tritato,
qualche foglia di salvia e un paio
di cucchiai di olio extravergine
di oliva. Unisci 200 g di salsiccia
a nastro spellata, tagliata a tocchetti,
falla rosolare mescolando per
2-3 minuti e bagna il tutto con un
mestolino di brodo di carne leggero.
Condisci con sale, pepe, un pizzico
di cannella e prosegui la cottura
a fuoco medio finché il brodo
utto
sarà evaporato quasi del tutto
e la zucca sarà tenera. Prepara le
patate come indicato nella ricetta
base, aggiungi il ragù di zucca
e salsiccia con il suo fondo di cottura
e servi subito. Per 4 persone.

Co zucchine,
Con u pomodorini,
uvetta,
etta, pinoli e toma fresca
Fai ammorbidire 30 g di uvetta in acqua
Con crema d’uovo strapazzato
tiepida con l’aggiunta di 1 cucchiaio al guanciale e pecorino
di vino bianco amabile. Lava 6 zucchine, Taglia 80 g di guanciale privo di cotenna a
spuntale, tagliale a fettine e falle rosolare listarelle e falle rosolare in padella per 2 minuti;ti;
in padella con un filo di olio extravergine tienile al caldo. Sguscia 6 uova in una padella ella
e 1 spicchio di aglio schiacciato. Aggiungi calda su fuoco medio, unisci una noce dii
30 g di pinoli, l’uvetta scolata, 8 burro e mescola con la spatola. Non appena p le
pomodorini semisecchi sgocciolati uova inizieranno ad addensarsi, togli la a padella
dal liquido di conservazione, una manciata dal fuoco e continua a mescolare. Rimettila
di foglie di basilico, sale e pepe. Prosegui sul fuoco, aggiungi 2 cucchiai di panna fresca,
la cottura a fuoco medio-alto, sempre sale, pepe, una spolverizzata di erba cipollina
mescolando, per 5 minuti circa. Prepara tritata e mescola ancora per pochi istanti.
le patate come indicato nella ricetta base Togli dal fuoco, unisci il guanciale e 60 g di
e condiscile con un filo di olio. Aggiungi pecorino grattugiato. Prepara le patate come
le zucchine condite e 80 g di toma fresca indicato, aggiungi un filo di panna e farciscile
a cubetti e servi subito. Per 4 persone. con la crema d’uovo. Per 4 persone.
tradizione ai fornelli
Insalata di stoccafisso

8
PPreparazione
reparazione
15 min.
Per un sugo più
cremoso, prima di unire
i datterini frulla il baccal
baccalà

à
e patate al vapore
con aglio e peperoncino Per 4 persone
e riduci il tempo di cottura 500 g di tranci di stoccafisso pronti all’uso e
Cottura finale a circa 10 minuti.” spellati - 4 patate medie - 80 g di pomodorini
20 min. semisecchi sott’olio - 1 gambo di sedano verde
Monica Pilotto
- 2 spicchi di aglio - 1 piccolo peperoncino
piccante
pic - 1 mazzetto di finocchietto - 1 ciuffo
di basilico
b
ba - 2 rametti di menta - 1 limone non
trattato
tta - olio extravergine di oliva - sale - pepe
trattta

Versaa 5 cucchiai di olio in una ciotola,


Versa
aggiungi
agg g n gli spicchi di aglio divisi a metà,
giun
1 sc
scorzetta
c e di limone, il peperoncino privato
corze
deii semi
semm e tagliato a pezzetti e lascialo in
infusione.
infuu n Sbuccia le patate, lavale e affettale.
usion
Fodera
Fod d il fondo del cestello forato della
dera
vaporiera
vapp
porie con qualche rametto di finocchietto,
agg g
giung
aggiungi i tranci di stoccafisso , le patate
e ccuocili
uoci al vapore per 10-12 minuti circa.
Sgocciola
Sgo o c
occ i pomodorini. Priva il sedano
deii fila
la
filamenti e taglialo a bastoncini. Spezzetta
finemente
fineem
em qualche rametto di finocchietto con
le ffoglie
fo
o di basilico e di menta. Elimina dall’olio
in
n infusione
i l’aglio, la scorza di limone e i 2/3
d
de
del peperoncino, trasferiscilo in un pentolino
con il succo del limone, aggiungi le erbe
preparate, poco sale e un po’ di pepe. Scalda
a fuoco dolcissimo la salsina per pochi istanti.
Sfalda lo stoccafisso a pezzi grossi e mettilo
sul piatto con le patate, dovranno essere
entrambi caldi. Aggiungi i pomodorini,

piatti Pennette
nette al bacc
baccalà
bac
bacca
ccc l
condisci con la salsina tiepida alle erbe
e cospargi con il sedano crudo e qualche
fogliolina delle erbe aromatiche fresche.

con con datterini e olive


Per 4 persone
Preparazione Se usi il cestello

BACCALÀ E
320 g di pennette - 400 g di baccalà pronto per il vapore di bambù,
all’uso, spellato - 250 g di datterini in scatola 15 min. foderalo prima con un
- 1 spicchio di aglio - 40 g di olive nere disco di carta da forno in
denocciolate - 1 ciuffo di basilico - 1 ciuffo modo che pesce e patate

STOCCAFISSO
di prezzemolo - 1/2 bicchiere di vino bianco Cottura non si attacchino“.
secco - peperoncino secco piccante - olio 15 min. Barbara Roncarolo
extravergine di oliva - sale

Spella l’aglio, tritalo e fallo appassire a fuoco


I grandi classici della basso in un tegame con 4 cucchiai
di olio e 2 pizzichi di peperoncino. Spezzetta
cucina italiana interpretati grossolanamente il baccalà mescolalo al
condimento per 2-3 minuti e poi sfumalo
in chiave moderna con il vino. Non appena il vino sarà evaporato,
RICETTE DI B.RONCAROLO, D. FALSITTA, unisci i datterini sgocciolati e prosegui la
M. PILOTTO, C. CASSÉ cottura a fuoco medio per 15 minuti circa.
A CURA DI ANNA PACCHI Intanto cuoci la pasta in acqua bollente
FOTO DI SONIA FEDRIZZI
salata, scolala bene al dente, trasferiscila
nel tegame con il sugo e falla insaporire
mescolandola per qualche minuto e
aggiungendo una spolverizzata di prezzemolo
tritato e qualche foglia di basilico. Al termine
unisci le olive tritate grossolanamente

64
e porta subito in tavola.
Baccalà mantecato PRONTI
con crostini di polenta
Per 4 persone
800 g di stoccafisso pronto all’uso - 2 dl di latte
ALL’USO
Baccalà
- 1 spicchio di aglio - 1 mazzetto di prezzemolo Per fare il baccalà si
- 2 dl di olio extravergine di oliva - 1 foglia eliminano testa e
di alloro - sale - pepe in grani interiora al merluzzo, poi
Per accompagnare: fettine di polenta - olio lo si sala e lo si fa seccare
extravergine di oliva all’aria. Prima di cucinarlo
devi sciacquarlo a lungo
Spella lo stoccafisso , mettilo in una sotto l’acqua, poi coprirlo
casseruola, coprilo con il latte e 1 dl di acqua, completamente di acqua
aggiungi l’alloro, qualche grano di pepe e porta e cambiarla spesso. Se è
lentamente a bollore. Abbassa la fiamma, a filetti, devi lasciarlo per
prosegui la cottura per 10 minuti, spegni e un giorno e mezzo, se
Quando ho fai intiepidire il baccalà nel liquido di cottura. è a pezzi, basta un giorno.
ospiti, preparo le Versa l’olio in un pentolino, aggiungi l’aglio Tienilo in frigorifero e alla
Preparazione cipolle ripiene appena e scalda il composto a fuoco basso. Sgocciola fine sciacqualo di nuovo
20 min. prima che arrivino, lo stoccafisso, asciugalo con la carta da cucina, sotto l’acqua corrente.
poi le lascio nel forno spezzettalo con le mani, elimina le eventuali
caldo, ma spento. Così
devo solo portarle in
lische residue e trasferiscilo in una ciotola.
Cottura
tavola all’ultimo”. Elimina l’aglio dall’olio e filtra il liquido di
30 min. cottura del pesce.
Cristiana Cassé Mescola lo stoccafisso con le fruste
elettriche aggiungendo a filo prima l’olio
Cipolle rosse ripiene caldo e poi il liquido di cottura, lavorando
il composto fino a ottenere la consistenza
di baccalà al latte di una purea soffice e cremosa. Aggiungi poi
una spolverizzata di prezzemolo tritato fine
e, se necessario, regola di sale.
Per 4 persone
Fai raffreddare il composto in frigorifero. IL “RAGNO” È
400 g di baccalà pronto all’uso, spellato - 8
Nel frattempo fai abbrustolire le fettine LA VARIETÀ DI
piccole cipolle rosse della stessa dimensione
di polenta su una piastra spennellata di olio
- 3 foglie di alloro - rosmarino - 5 dl di latte
e servile ben calde con il baccalà mantecato. STOCCAFISSO
- olio extravergine di oliva - sale - pepe
Se ti piace puoi spalmarvi sopra direttamente PIÙ PREGIATA
Sbuccia delicatamente le cipolle senza la crema di pesce, oppure servirla in una Stoccafisso
eliminare la buccia sottile più vicina al bulbo, ciotolina con i crostini abbrustoliti a parte. Per lo stoccafisso si
avvolgile poi singolarmente in un foglio di eliminano testa e
carta da forno con 1 pezzetto di alloro, interiora al merluzzo e
lasciando un po’ di aria tra la carta e la cipolla, poi lo si lascia seccare
mettile sulla placca e cuocile in forno a 200° all’aria. Prima di
per 30 minuti circa. Per verificare la cottura cucinarlo o lo lasci in
apri un cartoccio proteggendoti le mani per Preparazione
acqua per una settimana
non bruciarti e infila uno stecchino al centro 30 min. cambiandola tre volte al
della cipolla che dovrà risultare morbida ma giorno, o lo batti con un
non troppo molle. matterello per sfibrare le
Versa il latte in un tegame a bordi bassi Cottura carni e accorci così a 4-5
con 1 foglia di alloro e 1 rametto di rosmarino, 10 min. giorni l’ammollo in acqua.
scaldalo senza portarlo a ebollizione, aggiungi
il baccalà , copri e cuoci a fuoco basso per
12 minuti circa.
Togli dal forno le cipolle, liberale dal
cartoccio, falle intiepidire il tempo necessario Lo sapevi
per riuscire a tagliare la calotta superiore e che, a dispetto del
svuotarle di una parte della polpa con l’aiuto nome, questa ricetta
di un cucchiaino. Sgocciola il baccalà, sfaldalo tradizionale veneta
a pezzettini e mescolalo alla polpa prelevata prevede lo stoccafisso?
È perché nella regione
dalle cipolle. Condiscilo con un filo di olio, lo stoccafisso è
un po’ di sale (se necessario), pepe e una chiamato “baccalà”.
spolverizzata di aghi di rosmarino tagliuzzati,

65
distribuiscilo nelle cipolle e servi subito. Daniela Falsitta
G I A L LOZ A F F E R A N O
tradizione ai fornelli
Stoccafisso con sarde,
pinoli e uva passa Mescolo a lungo
il baccalà con i broccoli
Per 4 persone e la pastella in modo che
800 g di stoccafisso pronto all’uso - 3 sarde si formi un composto
dissalate - 2 cipolle bianche - 50 g di pinoli omogeneo, poi lo prelevo
- 50 g di uvetta - 1/2 limone non trattato a cucchiaiate e lo friggo”.
- 1 bicchiere di vino bianco - 2,5 dl di brodo
Barbara Roncarolo
vegetale - 2 foglie di alloro - 1 cucchiaino
di zucchero di canna - cannella in polvere
- farina - pangrattato - noce moscata
- olio extravergine di oliva - burro - pepe Preparazione
25 min.
Sciacqua bene le sarde e asciugale con carta
da cucina. Fai ammorbidire l’uvetta in acqua
fredda. Sbuccia le cipolle e affettale Cottura
sottilmente. Spella lo stoccafisso, taglialo a 20 min.
pezzi abbastanza grossi e infarinali leggermente.
Metti sul fuoco una padella antiaderente
con un filo di olio, fai rosolare i pezzi di pesce
finché saranno ben dorati su entrambi i lati
e tienili da parte. Versa nella padella un altro
filo di olio, unisci le cipolle e falle appassire
a fuoco basso per qualche minuto. Aggiungi
un po’ di pepe, l’uvetta sgocciolata, i pinoli,
Frittelle di baccalà VARIANTE
ai broccoli
le sarde e prosegui la cottura bagnando man
mano con un filo di vino e facendolo evaporare.
Trasferisci lo stoccafisso in una teglia, unisci
l’alloro e il mix di sarde, cospargi con lo
zucchero, la scorza grattugiata del limone, un
Per 4 persone
600 g di baccalà pronto all’uso, spellato
- 450 g di cimette di broccoli pulite - 1 ciuffo
GOLOSA
po’ di cannella e un pizzico di noce moscata, di prezzemolo - 200 g di farina - 15 g di lievito
bagna con il brodo e cuoci in forno a 150° per di birra fresco - 1 pizzico di zucchero - olio
2 ore e 30 minuti. Poco prima del termine della per friggere - sale - pepe
cottura spolverizza la superficie con poco
pangrattato, aggiungi qualche fiocchetto di Setaccia la farina in una ciotola, unisci
burro e fai gratinare sotto il grill per 2-3 minuti. lo zucchero, il lievito sbriciolato e poi,
mescolando con una frusta, incorpora a filo
l’acqua tiepida necessaria per ottenere
una pastella morbida e omogenea. Coprila
Preparazione Per accompagnare con un canovaccio e falla lievitare in un luogo
30 min. questo piatto preparo
una polenta morbida
tiepido per 45 minuti circa. Baccalà fritto
e la servo con il pesce Metti il baccalà in una casseruola, coprilo Stempera 60 g di farina
e tutto il sugo di cottura: con abbondante acqua fredda, porta a in 1/2 dl di acqua fredda
Cottura una vera delizia!” ebollizione e fai sobbollire per 10 minuti. e 1/2 dl di birra, aggiungi
3 ore Sgocciola il pesce, asciugalo tamponandolo 1 cucchiaio di olio di oliva
Cristiana Cassé con carta da cucina, sfaldalo con le mani ed e un pizzico di sale. Lavora
elimina le eventuali lische residue. Lava le la pastella con la frusta
cimette di broccoli, sbollentale per 5 minuti in fino a renderla fluida e
acqua leggermente salata, scolale, schiacciale liscia, poi lasciala riposare
grossolanamente con una forchetta, mescolale per 30 minuti. Prepara
al baccalà, aggiungi una spolverizzata il baccalà come descritto
di prezzemolo tritato fine e fai raffreddare. a fianco, ma taglialo a
Riprendi la pastella lievitata, unisci il mix pezzetti e non sfaldarlo.
di baccalà e broccoli e mescola energicamente Completa la pastella
e a lungo con la frusta. Scalda abbondante con 1 albume montato
olio in una padella profonda, friggi il composto a neve, immergici i pezzi
nell’olio bollente, a cucchiaiate, poche per di baccalà, poi friggili in
volta, girandole e facendole dorare abbondate olio ben caldo
uniformemente. Scola man mano le frittelle per 8-10 minuti, finché
su carta da cucina e servile ben calde con saranno dorati.
un pizzico di sale e di pepe.

G I A L LOZ A F F E R A N O 67
tradizione ai fornelli

Spiedini con baccalà,


arance e pancetta
Per 4 persone
600 g di baccalà pronto all’uso - 3 arance non
IL VINO trattate - 150 g di pancetta affumicata affettata
- vino bianco secco - 1 mazzetto di piccole

GIUSTO
Bianco con stile
foglie di alloro - 1 spicchio di aglio - 4 fette
di pancarré senza crosta - 1 cucchiaio di semi
di finocchio - olio extravergine di oliva - pepe

Spella il baccalà, taglialo a cubotti, mettilo


in una terrina con 2 foglie di alloro e l’aglio
Un piatto di stoccafisso spellato e schiacciato; bagnalo con il succo
o baccalà esige un ottimo di 1 arancia emulsionato con 1 bicchiere di vino
calice di bianco, come il unisci anche la scorza dell’arancia privata della
Pinot Bianco Trentino parte bianca e poi fallo marinare in frigorifero
Doc dei Maestri per 30 minuti. Preparazione La pasta fillo è
Vernacoli di Cavit. Lava le arance rimaste e tagliale a tocchetti.
Il vitigno, originario 30 min. preparata senza l’aggiunta
Sbriciola il pancarré nel mixer e profumalo con di grassi, ecco perché è
della Borgogna, i semi di finocchio e un po’ di pepe macinato importante ungere
regala eleganza al momento. Sgocciola il pesce dalla marinata, ogni foglio prima di
e finezza, sapore Cottura sovrapporre il successivo”.
asciugalo tamponandolo con la carta da cucina 1 ora
secco fresco e poi avvolgi ogni cubotto in una fettina di Monica Pilotto
e vivace, e pancetta affumicata.
un sottofondo Prepara gli spiedini alternando il baccalà
leggermente
amarognolo.
Servilo a 10°:
con i tocchetti di arancia e le foglie di alloro
rimaste, mettili sulla placca foderata con carta Strudel con stoccafisso,
sarà perfetto.
da forno, cospargili con il pane ai semi di
finocchio e ungili con poco olio. Cuocili in
forno caldo a 200° per 10 minuti e accendi
verza e patate
Per 4 persone
anche il grill negli ultimi istanti di cottura per
3 fogli di pasta fillo scongelati - 300 g di
gratinare il pane. Servi gli spiedini ben caldi.
stoccafisso pronto all’uso - 6 foglie di cavolo
verza - 2 patate - 1 cipolla rossa - 1 ciuffo
di prezzemolo - 80 g di pecorino grattugiato -
farina - olio extravergine di oliva - sale - pepe

Preparazione Lava le foglie di verza, cuocile in acqua


30 min. bollente salata per 10 minuti, scolale, passale
sotto l’acqua fredda, falle sgocciolare e tagliale
a striscioline. Sbuccia le patate e la cipolla
e affettale entrambe. Trita finemente il
Cottura
prezzemolo. Spella lo stoccafisso, taglialo
10 min. a pezzetti e infarinalo leggermente.
Rosola la cipolla in un tegame con 4 cucchiai
di olio, unisci le patate e la verza, mescola,
copri e fai cuocere per 20 minuti. Aggiungi
il pesce, prosegui la cottura per 10 minuti,
togli dal fuoco, aggiungi il prezzemolo e fai
intiepidire il composto. Regola di sale, unisci
un po’ di pepe, il pecorino e fai raffreddare.
Spennella i fogli di pasta fillo con un filo di
olio e sovrapponili l’uno sull’altro sul piano di
Metti sempre in lavoro foderato con un canovaccio. Distribuisci
acqua per una decina sopra il ripieno, lasciando liberi 2 cm lungo
di minuti gli spiedini i bordi, quindi aiutandoti con il canovaccio
di legno in modo arrotola la pasta sul ripieno e sigilla bene
che durante la cottura i bordi. Trasferisci lo strudel sulla placca
non si brucino”.
foderata di carta da forno, spennellalo con un

68
Daniela Falsitta filo di olio e cuocilo a 200° per 20 minuti circa.
freschezza al banco
Giallo si conserva

DI CRISTIANA CASSÉ

LO SAPEVI CHE...
PRENDE IL NOME UN FORMAGGIO

DALL’OMONIMA A “PASTA CRUDA”


Il taleggio è
VALLE BERGAMASCA denominato a “pasta
cruda”, ma questa
definizione non si
riferisce al latte (che
può anche essere
p
pastorizzato),
ass bensì COOK’S
alla ccagliata, che
non viene scaldata
(cosa che succede
invece per molti
altri formaggi).
NOTES
È UN ALIMENTO
“VIVO” CHE
CONTINUA
LA MATURAZIONE
E ACCENTUA
IL SUO SAPORE
FINCHÉ
La crosta è edibile NON VIENE
È molto gustosa e può MANGIATO
essere mangiata senza

315
rischi per la salute.
Il taleggio rientra infatti
tra i formaggi a crosta
lavata, ovvero detersa
e spazzolata più volte
per eliminare le muffe
indesiderate e mantenere
solo quelle “buone”, che CALORIE PER ETTO
conferiscono alla pasta È calorico e grasso (quindi da
il suo tipico sapore. dosare), ma anche ricchissimo
di vitamina B2 e calcio

Consigli utili
1 Conservazione Tienilo
in frigo nel suo incarto o in
un panno umido (nella pellicola
A pasta molle e compatta, di gusto in celle che imitano le condizioni non respira e si deteriora).
dolce-aromatico con uno spunto acido, delle grotte naturali e dura non meno 2 In cucina È ottimo
di 35 giorni: può essere effettuata con radicchio e zucchine
ha origini antichissime, forse grigliati, per mantecare
antecedenti al X secolo. Ha ottenuto il dal produttore o da esperti affinatori risotto, polenta e puré, e come
marchio Dop nel 1996 ed è sottoposto che la protraggono fino a ottenere ripieno di lasagne, torte
a un severo disciplinare che ne consente un’eccellenza da amatori. Sulla crosta e strudel salati. A fine pasto,
la produzione, come anche la raccolta riporta un marchio a quattro cerchi: abbinalo a mele e pere.
tre contengono una “T”, il quarto riporta 3 Il vino Accompagnalo
del latte, in Lombardia (Bergamo,
FOTO DI LUCA COLOMBO/STUDIO XL

con rossi freschi fruttati


Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, il numero attribuito al produttore. o giovani frizzanti (Oltrepò
Milano, Monza e Brianza, Pavia), Nasce in forme quadrate di circa Pavese Pinot Nero,
Piemonte (Novara, Verbano-Cusio- 2 kg ed è venduto a pezzi con l’incarto Rosso Piceno, Piave Merlot).
Ossola) e Veneto (Treviso). dell’azienda produttrice (su cui deve Tra i bianchi, bene

essere presente il marchio Dop). un Verdicchio dei Castelli


La maturazione avviene su assi di legno di Jesi.

G I A L LOZ A F F E R A N O 71
Ortaggi al forno
con pane, pinoli
Polenta al formaggio e fondutina
con cipolle Preparazione 25 minuti
Cottura 35 minuti
Preparazione 20 minuti Dosi per 4 persone
Cottura 45 minuti
200 g di taleggio - 250 g
Dosi per 4 persone di polpa di zucca pulita
400 g di farina di mais - 250 g di patate - 250 g
fioretto - 300 g di taleggio di cimette di broccoli
- 100 g di parmigiano - 2 piccole cipolle rosse
reggiano grattugiato - 200 g di champignon
- 4 cipolle - 1 rametto - 40 g di pinoli - 4 fette
di salvia - 100 g di burro di pancarré - 1 spicchio
- sale - pepe di aglio - 4 foglie di alloro
- olio extravergine d’oliva
Spella le cipolle, affettale - sale - pepe
e falle rosolare a fuoco
dolce con 40 g di burro
e le foglie di salvia
per 15 minuti circa, finché
saranno ben morbide;
sala e pepa. STEP BY
Intanto scalda 2 litri d’acqua,
salala e, poco prima che inizi
il bollore (quando la vedi
fremere), unisci a pioggia
la farina mescolando
STEP
energicamente con una
frusta. Cuoci per 15 minuti
continuando a mescolare
con un cucchiaio di legno.
Poi aggiungi 40 g di burro 1
e prosegui la cottura per altri Taglia le cimette
15 minuti circa mescolando dei broccoli
di tanto in tanto: togli in pezzetti. Sbuccia
la polenta dal fuoco quando le patate, lavale
inizia a staccarsi dalle pareti e tagliale a cubetti. Fai 3
della pentola. lo stesso con la zucca. Sforna le cocotte,
Incorpora le cipolle (tieni Spella l’aglio e tritalo. 2 mischia gli ortaggi
da parte le foglie di salvia Spella le cipolle con gli champignon
RICETTA DI DANIELA MALAVASI, FOTO DI LUCA COLOMBO/STUDIO XL

rosolate) e servi la polenta e tagliale a spicchi. Pulisci i funghi, privali e cospargi ogni
alternandola a strati Mescola ortaggi della base terrosa e tagliali porzione con il mix
di parmigiano grattugiato e aromi e condiscili a metà. Fai tostare di pane e pinoli.
e dadini di taleggio avendo con 5-6 cucchiai brevemente i pinoli in un Condisci con ancora
cura di terminare con una di olio, l’alloro, sale padellino antiaderente. un filo d’olio
spolverizzata di grana. e pepe. Distribuiscili Elimina la crosta e prosegui la cottura
Completa con il burro rimasto in 4 cocotte e cuoci del pancarré, sbriciola per 5 minuti. Quindi
a fiocchetti e le foglie in forno a 180° grossolanamente la mollica metti la funzione grill
di salvia tenute da parte. per 25-30 minuti. e mescolala ai pinoli. e fai gratinare il tutto
per qualche istante.
Aggiungi il taleggio

a tocchetti, lascialo
ammorbidire a forno
spento e servi.

72
"TANTA FRESCHEZZA
E TUTTO
IL GUSTO DEL MARE"

L E I N S A L AT E D I M A R E

CLASSICA
ASSICA NATURALE
N
IN OLIO SENZ’OLIO
SE

ALISTI DEL
ECI M
PROVALA
ALA CO
COME PIU’ TI PIACE:: RAFFINA
RAFFINATO
ATO ANTIPASTO, SP
AR
I
GL

PIATTO UNICO LEGGERO O SECONDO GOURMET DA L 1861


Abbiamo rinchiuso in uno scrigno il tesoro del mare, appena pescato, e, freschissimo, lo portiamo in tavola.
Scopri l’equilibrato mix di sapori delle nostre insalate, con olio o al naturale, che, già coe e pronte all’uso, hanno
tue le qualità per conservare inalterato il loro gusto. Oime come antipasto o per arricchire i tuoi piai freddi a
LAVORATO IN ITALIA
base di pesce, non nascono per caso, ma da oltre 150 anni di esperienza. Quelli di Medusa, gli specialisti del mare.
UN’AMICA SPECIALE
preparo e congelo
Giallo si conserva

DI MAURO COMINELLI

Nuggets di pollo
Preparazione 20 minuti + riposo spolverizza con una macinata di pepe,
Cottura 15 minuti
mescola, chiudi con la pellicola e metti
in frigo a marinare per un paio d’ore.
Dosi per 4 persone Sgocciola i cubotti di pollo e asciugali
1 petto di pollo di circa 600 g con la carta da cucina.
- 1 limone - 2 rametti di rosmarino 3 Sguscia le uova in una ciotola
e sbattile con la forchetta. Versa
- 2 spicchi d’aglio - 2 uova - farina
- pangrattato - pepe abbondante farina in una ciotola e STEP BY
1 Incidi il petto di pollo nel senso della
lunghezza ed elimina l’ossicino e la
cartilagine centrale. Taglia i due filetti
pangrattato in un’altra. Passa i cubotti
prima nella farina, poi nelle uova
sbattute e quindi nel pangrattato: fai
attenzione che quest’ultimo aderisca
STEP
ottenuti a cubotti di 2-3 cm di lato. bene pressandolo con le mani. Man
Schiaccia gli spicchi d’aglio e tagliali mano che sono pronti, disponi
a fettine; lava e asciuga i rametti i nuggets su un vassoio foderato con
di rosmarino e spremi il limone. carta da forno e mettili in freezer.
2 Disponi i cubotti di pollo in una Quando saranno congelati, trasferiscili
ciotola e aggiungi il succo dil limone, in sacchetti per alimenti. Puoi
gli spicchi d’aglio e il rosmarino; conservarli in freezer per 1 mese. 1

PE SERVIRE Scalda
PER
abbondante olio di semi di
arachide in una pentola a
bordi alti per fritti. Immergi
pochi nuggets ancora
surgelati alla volta e friggili
finché saranno croccanti.
Sgocciolali man mano su un LO SAPEVI CHE...
vassoio foderato con carta
assorbente, tamponali FURONO IDEATI 3
con altra carta e salali.
NEGLI USA NEL 1979
FOTO DI MAURO PADULA

Servili subito
accompagnandoli con PER ESSERE

insalatina mista e ciotoline


di maionese e ketchup. MANGIATI IN AUTO
G I A L LOZ A F F E R A N O 75
Rotolo di pasta al ragù di salsiccia e zucca
Preparazione 30 minuti 2 Trita lo scalogno e fallo appassire
Cottura 1 ora e 10 minuti
con una noce di burro in un’altra
padella, aggiungi la zucca tagliata
Dosi per 4 persone a piccoli dadini, bagna con poca acqua,
6 sfoglie di pasta fresca per chiudi con il coperchio e cuoci per
lasagne - 1 cipolla - 1 7-8 minuti. Regola di sale e insaporisci
con una grattata di noce moscata.
STEP BY scalogno - 200 g di ricotta
300 g di polpa di zucca - 300 3 Disponi un ampio foglio di carta

STEP g di salsiccia - 1 rametto


di rosmarino - vino bianco
- 1 cucchiaio di concentrato
di pomodoro - 40 g di grana
da forno sul piano di lavoro, stendici
sopra la pasta fresca per lasagne,
accavallando leggermente le 6 sfoglie
una sull’altra in modo da ottenere
padano grattugiato - olio un grosso rettangolo di circa 30x40
extravergine d’oliva - burro cm. Spalma le sfoglie con la ricotta
noce moscata - sale - pepe e distribuiscici sopra il ragù di
salsiccia, la zucca e il grana padano.
1 Incidi la salsiccia per eliminare il Arrotola la pasta ben stretta,
budello e sgranala. Spella la cipolla e aiutandoti con la carta da forno,
tritala. Scalda poco olio in una padella in modo da ottenere un cilindro
antiaderente e rosola la salsiccia a fuoco compatto, fissa le estremità e l’intero
1 vivace con il rosmarino; quando sarà rotolo con lo spago da cucina.
croccante, unisci la cipolla e sfuma Immergi il rotolo in una pentola ovale
con 1 dl di vino bianco. Abbassa il fuoco, o in una pescera con acqua bollente
aggiungi il concentrato sciolto in salata. Fallo bollire per 25 minuti,
1 dl di acqua calda, mescola e cuoci poi sgocciolalo, lascialo raffreddare,
per 20 minuti. Regola di sale e pepe. avvolgilo in alluminio e congelalo.
2
PER SERVIRE Lascia quasi
P
completamente
o scongelare
il ro
rotolo e poi elimina alluminio
e carta
ca da forno. Taglialo
a fette di 2-3 cm di spessore
e disponile accavallate in una
pirofila imburrata. Guarnisci
con qualche fiocchetto di burro
e, se ti piace, con 2 amaretti
secchi sbriciolati e passa
in forno per 20 minuti. Infine
fai gratinare sotto il grill
per 2 minuti e servi.

3
FOTO DI MAURO PADULA

76
Soli Omega3
dalla qualità certificata.

Multicentrum MyOmega3 contiene Omega3


ultra concentrati, costituiti dal 90% da EPA
e DHA*, gli Omega3 più studiati. Ottenuti
esclusivamente da pesca sostenibile
certificata dall’organizzazione FOS (Friends
of the Sea), e garantiti da IFOS, l’organo
internazionale che ne attesta QUALITÀ E
PUREZZA.

Scopri come vincere un magnifico


weekend benessere ed un viaggio da
sogno su www.scelgoilmare.it

Multicentrum MyOmega3 promuove la campagna #SCELGOILMARE e


sostiene “Fondali Puliti”, attività di Legambiente per la pulizia dei fondali marini.

#Scelgoilmare - Regolamento completo su www.scelgoilmare.it - Durata dal 31/03/2018 al 16/03/2019 - Montepremi complessivo: € 24.495.00

*L’EPA e il DHA contribuiscono alla normale funzione cardiaca. Il DHA contribuisce al mantenimento della normale funzione cerebrale e della capacità visiva. L’effetto benefico per la
funzione cardiaca si ottiene con l’assunzione giornaliera di 250mg di EPA e di DHA, per la funzione cerebrale e visiva di 250mg di DHA.
veg a modo mio IL CAPOSQUADRA

Aurora
CUCINA VEGETARIANA CON GUSTO
Piatto double face E CONTAMINAZIONI HIPSTER
Se vuoi, puoi anche
divertirti a invertire
i colori! Sostituisci
le patate alla zucca
e viceversa per
ottenere insoliti
gnocchi di patate viola
su una crema di zucca
dal vivace color
arancio. Il risultato sarà
Gnocchi di zucca
comunque ottimo. su crema di patate viola
L’autunno si tinge di colori!
Il piatto che mi preparava la nonna si
trasforma in un esperimento divertente
e colorato, complici gli ingredienti
variopinti che la natura mette a disposizione
in autunno: patate viola e zucca. Perché
il colore accende la voglia di cucinare!
Fai bollire 400 g di patate rosse per 30-40 minuti.
Taglia 400 g di zucca mantovana a fette e falla
bollire per 20-25 minuti. Monda 1 scalogno
e dividilo in 8. Sbuccia 400 g di patate viola
e tagliale a falde sottili. In una casseruola con
1 cucchiaio d’ olio extravergine d’oliva , fai tostare
scalogno e patate viola per 2 minuti. Copri
a filo con acqua, sala e cuoci per 6 minuti
a tegame coperto. Versa il tutto nel bicchiere
del mixer e frulla. Aggiungi il succo di
1/2 limone , 1 cucchiaio d’olio, mescola e tieni
da parte. Scola la zucca e lasciala in un colino.
Scola le patate, versa 320 g di farina a fontana
su una spianatoia, schiaccia le patate tiepide
al centro; togli la buccia alla zucca e schiacciala.
Impasta con le mani, unisci anche 1 uovo
e lavora fino a ottenere un mix omogeneo.
Crea tanti cilindretti, tagliali a tocchetti di 2 cm
e disponili su un vassoio infarinato. Trita
grossolanamente un pugno di nocciole e tostale
in padella. Lessa gli gnocchi in acqua bollente
salata e, man mano che vegono a galla,
trasferiscili in un tegame con 120 g di burro
e qualche foglia di salvia . Scalda la crema di patate
Per gnocchi da iintenditori viola, dividila nei piatti, adagia sopra gli gnocchi
Anche se questi non sono i classici e guarnisci con le nocciole. Per 4 persone.
gnocchi di patate, per un risultato
FOTO DI SARA D’ALBERTO

soffice al morso, le raccomandazioni


sono le stesse: non lavorare l’impasto
troppo a lungo, utilizza le patate
e la zucca quando sono ancora calde
e usa un po’ meno della farina richiesta

79
per poi aggiungere il resto al bisogno!
G I A L LOZ A F F E R A N O
menu green

sapori
NOVEMBRINI
Serate umide e fredde sono la norma, ma basta portare in tavola
i piatti giusti per scaldare i cuori e stuzzicare l’appetito: morbidi
gnocchi, cremosa fonduta, squisito dessert. E ora... tutti a tavola
Ricette di
Alessandra
Avallone
Food stylist

A CURA DI FRANCESCA TAGLIABUE FOTO DI MAURIZIO LODI


FFai gli gnocchi
Dividi l’impasto preparato in 6-7 parti.
Rotolane una sulla spianatoia infarinata,
lavorandola con le mani fino a ottenere
un cordone spesso 1,5 cm; taglialo a tocchetti.
Allargali su carta da forno infarinata.
Ripeti l’operazione con l’impasto rimasto.

Preparazione
40 min.
Gnocchi ricotta e grana
alla barbabietola
Per 4-6 persone
Cottura
150 g di farina 00 - 750 g di ricotta
20 min. setacciata - 4 cucchiai colmi di grana
padano grattugiato - 1 mazzetto di erba
cipollina - 1 uovo piccolo
Per condire: 300 g di polpa di pomodoro
- 2 scalogni - 1 piccola barbabietola già
cotta a vapore - olio extravergine d’oliva
- sale - pepe

Impasta la ricotta con il grana, 2-3 cucchiai


di erba cipollina tritata e l’uovo. Aggiungi
la farina e termina di impastare, formando
una palla. Sul piano infarinato, lavora
l’impasto come spiegato nel box per
ottenere gli gnocchi. Trita gli scalogni
spellati, soffriggili in 3 cucchiai
di olio; quando inizieranno a prendere
colore, unisci la polpa di pomodoro
e la barbabietola sbucciata e grattugiata.
Cuoci per 15 minuti mescolando spesso,
regola di sale e pepe e profuma con 1
cucchiaio di erba cipollina. Lessa gli gnocchi
in acqua bollente salata e scolali con un
mestolo forato quando saliranno a galla.
Condiscili con un filo di olio e il sugo di

80
barbabietola preparato. Servi subito.
Preparazione
20 min.
Cavolfiore arrosto con fonduta di scalogni
Per 4 persone
1 cavolfiore pulito - 2 fette di pane di segale - 6-8 scalogni - 1 bustina
Cottura
di zafferano - 4 bacche di ginepro - 1 foglia di alloro - 200 g di taleggio
50 min. - 2 cucchiai di panna fresca (o latte) - olio extravergine d’oliva - sale - pepe

Sbriciola grossolanamente il pane lo zafferano, l’alloro e le bacche


di segale, tosta le briciole in forno di ginepro. Quando l’acqua sarà
fino a renderle croccanti. Taglia il evaporata, trasferisci
cavolfiore a fette spesse, condiscile nel mixer e frulla tutto a crema.
con olio, sale e pepe. Allinea le fette Versa la crema nella stessa padella
sopra la placca e cuocile in forno già e rimettila sul fuoco unendo
caldo a 200° finché saranno tenere la panna e il formaggio a dadini,
e dorate (per 30 minuti circa). mescolando fino a scioglierlo
Sbuccia e affetta sottilmente gli del tutto. Regola di sale. Bagna il
scalogni; cuocili in padella con un cavolfiore arrosto con la salsa e
mestolo di acqua, 2 cucchiai di olio, cospargilo con le briciole croccanti.

Preparazione
20 min.

Torta mascarpone e mele Cottura


Per 8 persone 1 ora
140 g di farina - 70 g di burro - 100 g di
zucchero - 1 uovo - 1 cucchiaino di lievito
per dolci - 1 dl di latte - 50 g di mascarpone
- 150 g di purea di mela pronta - 1/2 limone
non trattato
Per la guarnizione: 300 g di mascarpone
- 60 g di zucchero - 1 uovo - 1/2 baccello
di vaniglia - 2 mele Golden

Ricava la scorza del limone e spremilo,


filtrando il succo. Monta il burro morbido
con lo zucchero con le fruste. Quando sarà
soffice e spumoso incorpora l’uovo sbattuto,
il latte, il mascarpone, la scorzetta di limone
e la purea di mela, alternandoli alla farina
setacciata con il lievito. Versa il tutto in uno
stampo di 24 cm di diametro rivestito di
carta forno e livella la superficie. Per la
guarnizione: lavora il mascarpone con 40 g
di zucchero, i semi della vaniglia e l’uovo.
Distribuisci la crema sopra la torta; livella
la superficie tenendoti a 1 centimetro dal
bordo dello stampo. Sbuccia le mele, tagliale
a spicchi, bagnale con il succo di limone
e saltale in padella con lo zucchero rimasto.
Disponi gli spicchi sopra la crema.
Cuoci la torta in forno già caldo a 170-180°
per 1 ora circa. Falla riposare e spolverizzala
- se ti piace - con zucchero a velo; servi.

G I A L LOZ A F F E R A N O 81
idee vegetariane
Mi piace fare

8
una versione “babà”
della torta unendo
allo sciroppo 1
cucchiaio di rum”. Scacchiera integrale
Patrizia Zanette
alle mele
Per 4 persone
300 g di farina integrale - 150 g di zucchero
semolato - 1 limone non trattato - 1 bustina
di lievito per dolci - 1/2 dl di olio di semi
di girasole - 2,5 dl di latte - 3 mele Golden
- 20 g di zucchero di canna - sale

Versa la farina in una ciotola, unisci lo


zucchero semolato, la scorza di limone
grattugiata, il lievito setacciato, l’olio, un
pizzico di sale e il latte e mescola con una
frusta per amalgamare gli ingredienti fino
a ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Versalo in uno stampo quadrato di 20 cm
di lato, rivestito con carta da forno. Sbuccia
Preparazione le mele, elimina il torsolo, tagliale a fettine
20 min. sottili e bagnale con il succo del limone
per non far annerire la polpa.
Inserisci gli spicchi nell’impasto in modo
Cottura
che sporgano di 1/2 cm, spolverizza la
45 min. superficie con lo zucchero di canna e cuoci
la torta in forno già caldo a 180° per circa
45 minuti. Lasciala raffreddare su una gratella
prima di sformarla e servirla.
Torta di grano
saraceno al limone Preparazione Per ottenere

torte Per 4 persone


100 g di farina 00 - 90 g di farina di grano
20 min. l’effetto a scacchiera
metti circa 10 fettine
in un senso, poi di

senza
saraceno - 1/2 bustina di lievito per dolci fianco 10 in un altro”.
- 3 limoni non trattati - 1,6 dl di olio Cottura
di semi di girasole - 180 g di zucchero 45 min. Diego Stadiotti
- 200 g di yogurt greco - 1,2 dl di latte - sale

UOVA
Sfiziose ricette veg
Setaccia la farina “00” con il lievito e un pizzico
di sale e aggiungi la farina di grano saraceno
e la scorza grattugiata di 1 limone. Mescola
in un’altra ciotola l’olio con 100 g di zucchero
e unisci lo yogurt e 1/2 dl di succo di limone.
che nutrono in modo sano Versa il composto sul mix di farine
in 3 volte, alternandoli con il latte e amalgama
e piacciono a tutti il composto con una frusta. Versa l’impasto
in uno stampo rotondo del diametro di 20 cm
RICETTE DI PAOLO RIOSA, SILVIA TATOZZI, rivestito con carta da forno e cuoci la torta
PATRIZIA ZANETTE E DIEGO STADIOTTI
A CURA DI ANNA PACCHI in forno già caldo a 180° per circa 45 minuti.
FOTO DI SONIA FEDRIZZI Nel frattempo riunisci in un pentolino lo
zucchero rimasto con 0,8 dl di acqua e il succo
dei limoni rimasti e cuoci lo sciroppo per
30 secondi da quando inizia a bollire. Lascialo
raffreddare. Leva la torta dallo stampo,
trasferiscila su una gratella posta sopra una
teglia da forno, bucherellala con uno stecchino
di legno e bagnala con lo sciroppo al limone.
Lasciala raffreddare e decorala, a piacere,

82
con filetti di limone canditi .
Preparazione
20 min.
Cioccotorta
al miele e arance
Per 4 persone
Cottura
330 g di farina 00 - 130 g di miele d’acacia
60 min. - 80 g di burro - 80 g di mandorle in polvere
-50 g di uvetta - 70 g di cacao amaro in polvere
- 1/2 bustina di lievito per dolci - 1 baccello
di vaniglia - 1 arancia non trattata - 100 g
di marmellata di arancia - 30 g di mandorle
a lamelle - sale COOK’S
NOTES
Per le arance candite: 2 arance non trattate
- 150 g di zucchero

Metti a mollo l’uvetta in acqua tiepida.


Riunisci i due tipi di miele in una casseruola Canditi di agrumi
Il riposo e scioglili su fiamma bassissima mescolando La canditura è un’arte,
del latte con l’aceto finché sono amalgamati. Leva la casseruola ma con un po’ di
aiuta a migliorare dal fuoco, unisci il burro morbido, mescola attenzione puoi farla
la struttura finale finché si sarà sciolto e fai intiepidire. anche in casa. Per filetti,
del dolce”. Setaccia la farina con il cacao e il lievito, bastoncini e cubetti
Paolo Riosa unisci le mandorle in polvere, la scorza preleva solo la parte
grattugiata dell’arancia, un pizzico di sale, colorata della scorza,
Cake di frutta secca, i semini contenuti nel baccello di vaniglia
e l’uvetta scolata e strizzata; versa infine
tuffala per 2-3 volte in
acqua bollente per
canditi e spezie il composto di miele e burro. Amalgama gli
ingredienti e versa l’impasto in uno stampo
di 22 cm di diametro rivestito con carta
togliere l’amaro,
asciugala bene e poi
Per 4 persone cuocila nello sciroppo.
da forno. Inforna a 180° per 40 minuti o fino Per le rondelle, cerca
100 g di albicocche secche - 10 datteri
a quando uno stecchino inserito al centro di tagliare le fette tutte
disidratati - 50 g di uvetta - 50 g di pistacchi
uscirà pulito.Leva la torta dallo stampo, allo stesso spessore.
sgusciati - 50 g di mandorle pelate - 50 g di
spennella la superficie con la marmellata
mele disidratate - 50 g di scorze di arancia
di arance e lasciala raffreddare su una gratella. IMMERGI I
candite - 3 dl di succo di mela non zuccherato
Cospargila con le mandorle a lamelle. BASTONCINI
- 300 g di farina 00 - 40 g di fecola - 1/2
Per le arance candite , versa lo zucchero in CANDITI
bustina di lievito per dolci - 1/2 cucchiaino di
una casseruola, unisci 1,5 dl di acqua e porta a
bicarbonato - 3 dl di latte - 1 cucchiaio di aceto
ebollizione. Aggiungi le arance tagliate a fette ANCHE NEL
di mele - 200 g di zucchero di canna - 1,8 dl
di 3 mm di spessore e cuocile su fiamma bassa CIOCCOLATO
di olio di semi di girasole - 1 cucchiaino di
per circa 10 minuti fino a quando diventano La scelta giusta
cannella in polvere - 1 cucchiaino di zenzero
trasparenti. Scolale dallo sciroppo e lasciale Siccome per le scorze
in polvere - 1 pizzico di noce moscata
raffreddare su un foglio di carta da forno. candite devi usare la
grattugiata - 20 g di zucchero a velo - sale
Decora la torta con le arance candite e servi. buccia, acquista agrumi
Snocciola i datteri e tagliali a tocchetti non trattati con una
insieme alle albicocche secche, alle scorze bella buccia spessa, che
di arancia candite e alle mele disidratate; renderà di più e sarà
riuniscili in una ciotola, aggiungi l’uvetta, più facile da prelevare.
le mandorle, i pistacchi e il succo di mela e
Faccio seccare
lascia riposare la frutta disidratata per 2 ore. bene le arance e le
Scola la frutta reidratata, setaccia la farina cospargo di zucchero
con la fecola, il lievito e il bicarbonato, a velo così non si
aggiungi le spezie, un pizzico di sale e lo attaccano tra loro”.
zucchero. Mescola il latte con l’aceto e lascia
Silvia Tatozzi
riposare per 10 minuti. Versa il composto
sul mix di farina insieme all’olio, unisci la frutta
reidratata e amalgama il composto.
Versa l’impasto in uno stampo rettangolare Preparazione
di 20 x 24 cm, rivestito con carta da forno 25 min.
e cuoci il dolce in forno già caldo a 180° per
30 minuti. Coprilo con un foglio di alluminio
e prosegui la cottura per altri 30 minuti. Lascia Cottura
raffreddare il dolce su una gratella, sformalo 45 min.

83
e spolverizzalo con lo zucchero a velo.
G I A L LOZ A F F E R A N O
Giallo Zafferano per Germinal Bio

La merenda che ti
vuole bene Con l’autentico biologico
Germinal Bio anche lo snack può
essere un momento di goloso benessere

Alla base di
tutto, pochi
ingredienti di
alta qualità
Da sempre Germinal Bio
ti accompagna in tutta
la giornata con la bontà
sincera del biologico
autentico. Per i tuoi momenti
di pausa, oggi hai due nuove
merende preparate con
materie prime certificate,
dai sapori unici e naturali,
senza coloranti, conservanti,
additivi e OGM. Sono
ricette semplici e ricche di
gusto, da portare con te in
comode monoporzioni nei
loro imballaggi riciclabili.

Merende Farro Merende


Mela & Zenzero con Gocce di
Cioccolato
La frolla di farro, senza latte,
senza uova, con olio di Realizzate senza latte e senza
girasole, è ricca di croccanti uova, sono ricche di fibre e
semi di zucca, di chia, di lino sorprendono con la vivacità
e papavero, per un piacere delle gocce di cioccolato,
a ogni morso. Uno snack che le rendono deliziose e
originale e sfizioso da provare raffinate. Uno snack goloso ed
con un infuso caldo, un succo equilibrato, da provare con un
di mela o da solo in ogni buon caffè o estratto di frutta
momento della giornata. o da solo per un meraviglioso
momento di benessere.
germinalbio.it
idee vegetariane
La frolla
senza uova è meno
elastica: stendila
non troppo sottile
Torta di zucca, e ripiega piano
i bordi sul ripieno”.

noci e zenzero Diego Stadiotti

Per 4 persone
200 g di farina 00 - 50 g di gherigli di noce -
500 g di zucca - 1/2 bustina di lievito per dolci
- 130 g di zucchero - 1 cucchiaino di zenzero Preparazione
in polvere - 1,6 dl di latte - 1/2 dl di olio di semi 25 min.
di girasole - 1,5 dl di panna fresca - 20 g di
zucchero a velo - sale
Cottura
Priva la zucca della scorza, elimina i semi e i
45 min.
filamenti interni, tagliala a spicchietti, disponili
su una teglia rivestita con carta da forno, coprili
GOLOSA
con un foglio di alluminio e cuocili in forno
già caldo a 180° per circa 30 minuti o fino
a quando saranno morbidi. Lasciali raffreddare
e frullali con un mixer a immersione.
Setaccia la farina con il lievito e lo zenzero
VARIANTE
Tarte con
in polvere, unisci lo zucchero, un pizzico
di sale, la purea di zucca, i gherigli spezzettati,
Crostata senza stampo frutta esotica
Pulisci 1/4 di ananas,
il latte e l’olio e amalgama gli ingredienti fino
a ottenere un composto omogeneo. Versa
con pere e nocciole 1 mango, 1/2 papaia
e tagliali a fettine sottili.
l’impasto in uno stampo rotondo di 20 cm di Per 4 persone Sbriciola 6 biscotti secchi
diametro rivestito con carta da forno e cuoci 200 g di farina 00 - 80 g di nocciole tostate e mescolali a 60 g di farina
la torta in forno già caldo a 180° per 45 minuti. - 40 g di zucchero a velo - 120 g di burro - 40 g di mandorle. Prepara
Leva la torta dallo stampo, lasciala di pangrattato - 600 g di pere William - 150 g la pasta come descritto
raffreddare su una gratella, trasferiscila di zucchero di canna - 1 baccello di vaniglia a fianco, stendila in un
sul piatto da portata, spolverizzala con - 1/2 limone - 50 g di nocciole sgusciate - sale disco di circa 35 cm di
lo zucchero a velo e servila accompagnata diametro e trasferiscilo
con la panna precedentemente montata. Riunisci nel mixer la farina con le nocciole su una placca foderata
tostate ridotte in polvere, un pizzico di sale, con carta da forno.
lo zucchero a velo e 100 g di burro freddo a Cospargi la pasta con il
fiocchetti. Frulla fino a ottenere un composto mix di biscotti e mandorle,
Preparazione Se vedo che di briciole e con l’apparecchio in movimento lasciando un bordo di
20 min. l’impasto è troppo molle,
aggiungo un po’ di
unisci 1 cucchiaio di acqua fredda. Continua 5 cm. Distribuisci la frutta
pangrattato, mentre se è a frullare fino a quando l’impasto rimane sulla parte coperta di
asciutto, unisco qualche attaccato alle lame del mixer, forma un briciole e ripiega i bordi
Cottura cucchiaio di yogurt”. panetto, appiattiscilo, avvolgilo in un foglio della pasta verso
75 min. di pellicola per alimenti e lascialo riposare il centro. Cospargi il dolce
Silvia Tatozzi
in frigorifero per almeno 30 minuti. con 40 g di zucchero
Nel frattempo sbuccia le pere, elimina di canna e, solo sul bordo,
il torsolo, tagliale a dadini e cuocili in una metti 60 g di mandorle
casseruola con lo zucchero di canna, la a lamelle. Inforna a 180°
vaniglia e il succo di limone filtrato, per circa per circa 30 minuti.
20 minuti, fino a ottenere una composta
morbida. Elimina la vaniglia e fai raffreddare.
Sciogli il burro rimasto in un padellino,
aggiungi il pangrattato e tostalo su fiamma
bassa mescolando spesso. Lascialo raffreddare.
Stendi la pasta su un foglio di carta da forno
fino a ottenere un disco dello spessore
di circa 3 mm, cospargi la parte centrale con
il pangrattato, lasciando libero un margine
di 4-5 cm, e spalmala con la composta di pere.
Ripiega i bordi di pasta verso il centro, cospargi
la composta con le nocciole sgusciate e cuoci
nella parte bassa del forno già caldo a 180° per
circa 25 minuti.

G I A L LOZ A F F E R A N O 85
idee vegetariane

COOK’S Ciambella marmorizzata


zata
al caffè e cardamomoo
NOTES
Profumi d’oriente
Per 4 persone
180 g di farina 00 - 170 g di burro - 150

di mele - 10 g di cacao amaro in polvere


0g
ceto
di zucchero - 1,8 dl di latte - 15 ml di aceto
re -
Lo zenzero per i dolci
è ottimo in polvere 5 g di caffè liofilizzato - 1/2 bustina di lievito
to
e regala quel tocco per dolci - 1 bacca di cardamomo verde de - sale
sa
piccantino inconfondibile. Monta 150 g di burro morbido con lo o
Il cardamomo, classico zucchero fino a ottenere una crema sofficeoff
ffice
con la frutta secca, e spumosa, unisci il latte mescolato con o
on
insuperabile con il caffè, è l’aceto, un pizzico di sale e 150 g di farina
ina
ina
in bacche (da cui prelevare setacciata con il lievito e amalgama bene ene
i semi) o in polvere. il composto.
LO SAPEVI Dividi l’impasto in due parti dello stessotesso
peso, aggiungi a una il caffè liofilizzatoo con
CHE LA NOCE il cacao setacciato e i semi di cardamomo
momo
MOSCATA VA presenti all’interno della bacca ridotti
BENE ANCHE in polvere e amalgama il composto. Strizza bene con Preparazione
PER I DOLCI? le mani le carote 15 min.
Ungi uno stampo a ciambella di 20 cm grattugiate, poi asciugale
DA PROVARE! di diametro con il burro rimasto, infarinalo
nalo tamponandole con un
con la farina rimanente e versa i due impasti panno per non inumidire
Dolci spezie a cucchiaiate, alternando i colori. Immergi l’impasto”. Cottura
La buona riuscita di negli impasti il manico di un cucchiaio di legno 45 min.
una torta è dovuta e mescolali parzialmente. Cuoci la ciambella Paolo Riosa
all’armonia tra gli in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti,
ingredienti e le spezie lasciala riposare 10 minuti, rovesciala su una
fanno sicuramente la
loro parte. La vaniglia è
gratella e lasciala raffreddare.
Plumcake di carote con
forse la più conosciuta,
può essere in baccello
(da incidere per
Preparazione
15 min.
cannella e semi di zucca
Per 4 persone
prelevare i semini
350 g di farina integrale - 120 g di zucchero
interni) o in estratto,
di canna - 300 g di carote - 70 g di semi
e puoi usarla per gli Cottura
di zucca non tostati - 1 dl di olio di semi
impasti più classici. La 30 min. di girasole - 1 bustina di lievito per dolci
cannella si abbina bene
- 1 cucchiaino di cannella in polvere - 1 limone
alla frutta come mele
non trattato - sale
e pere e ai canditi.
Comodissima in polvere, Raschia le carote e grattugiale con una
c’è anche in bastoncini. grattugia a fori medi. Trita grossolanamente
metà dei semi di zucca. Riunisci in una
ciotola la farina con il lievito setacciato,
lo zucchero, la cannella , la scorza del limone
grattugiata, un pizzico di sale e i semi
di zucca tritati.
Unisci le carote e l’olio e amalgama il
composto unendo se necessario 2 cucchiai
di acqua fredda fino a ottenere un impasto
morbido. Trasferiscilo in uno stampo da
plumcake di 8 x 22 cm rivestito con carta
da forno, cospargilo con i semi di zucca rimasti
Ogni tanto distribuisco e cuoci in forno già caldo a 180° per 45 minuti.
l’impasto in stampini da muffin per Lascia riposare il dolce per 5 minuti, levalo
fare dei dolcetti da potermi portare dallo stampo e lascialo raffreddare su una
in giro per uno snack veloce”. gratella per dolci. Adagia infine il plumcake
su un piatto da portata rettangolare e servilo.

86
Patrizia Zanette
delizie dal fruttivendolo
Giallo si conserva

DI SILVIA BOMBELLI

HOME MADE
Tosta i ceci essiccati
in forno a 150° per
15 minuti. Tritali
finemente con n un
robot da cucina e
conserva la farina
ottenuta in un vaso
COOK’S
a chiusura ermetica.

NOTES
LO SAPEVI CHE...
SI USA MOLTO È UN DELIZIOSO
ANCHE SUPER FOOD
NELL’INDUSTRIA SEMPRE PIÙ
COSMETICA USATO ANCHE
PER PRODURRE
PASTA E PANE
DIETETICI GRAZIE
AL BASSO INDICE
GLICEMICO

Micronutrienti
nti al top

36cal
Oltre all’acido
o llinoleico,
un grasso buono
bu e sano,
questo ingrediente
gre è una
miniera
ra di calcio, potassio,
magnesio e vitamina B.

OGNI 100 GRAMMI


di cui il 20% proteine vegetali
e il 6% grassi polinsaturi

Costo e uso
1 Comprarla Costa in media
4-6 euro/kg, secondo la
qualità. Nei negozi etnici, poi,
Coltivato già nel 3.000 a.C. , il cicer Le preparazione più nota a base di il prezzo è inferiore, perché
arietinum si consuma in tutto il mondo farina di ceci è una torta salata sottile è molto utilizzata nella cucina
asiatica, mentre nei punti
anche essicato e macinato in una farina, (farinata o panissa, quando è condita vendita bio quella macinata a
tipico ingrediente “povero”, che dà però con le cipolle, in Liguria; cecina in pietra puà arrivare a 8 euro/kg.
ottimi risultati in cucina, soprattutto Toscana), che tagliata e fritta diventa 2 Impastarla Si tratta come
quando è freschissima: le proprietà panella, il tipico street food siculo. qualunque altra farina, ma
nutrizionali e il delicato profumo, La farina si usa anche per impasti non è possibile sostituirla
in toto nelle ricette a quella
infatti, diminuiscono sensibilmente con e panature o come addensante per
FOTO DI LUCA COLOMBO/STUDIO XL

di cereali, perché “reagisce”


il passare del tempo. Per questo gli salse e zuppe. Grazie al suo potere diversamente. Se non superi
intenditori la usano entro pochi giorni agglutinante, poi, è un buon sostituto la dose del 20-30%, però, puoi
dalla macinatura, meglio se fatta delle uova nelle preparazioni vegane ottenere ottimi risultati
a pietra perché sviluppa meno calore ed è molto utilizzata dai celiaci perché ottenendo preparazioni light.

e non altera il bouquet aromatico. non contiene glutine.

G I A L LOZ A F F E R A N O 89
Crêpes con
erbette e spinaci
Preparazione 40 min. + rip.
Cottura 15 minuti
Dosi per 4 persone

100 g di farina di ceci


- 1 cipollotto rosso
Cuculli fritti - 1 mazzo di erbette
- 300 g di spinaci
Preparazione 15 minuti + rip.
- 1 zucchina - 2 spicchi
Cottura 10 minuti di aglio - grana
Dosi per 4 persone padano grattugiato
- 1 peperoncino verde
200 g di farina di ceci
piccante (piccolo)
- 40 g di farina 00 - 1,5 g
- peperoncino in polvere
di lievito di birra in cubetto
- 1 pizzico di curcuma
(o la metà di quello
- olio extravergine
secco) - 2 piccoli cipollotti
di oliva - sale
- olio di semi di arachidi
per friggere - sale - pepe

Versa le due farine in una


ciotola mescolando con una
frusta. Unisci 4 dl di acqua STEP BY
a circa 30° versandola a filo.
Aggiungi il lievito di birra
sciolto in poca acqua. Copri
con un coperchio e fai
STEP
lievitare a temperatura
ambiente per 6-8 ore, finché
il composto risulterà denso.
Pulisci e trita finemente
1 cipollotto, utilizzando
anche un po’ di parte verde.
Incorporalo all’impasto
mescolando delicatamente. 3
Unisci poco sale e pepe
e mescola solo due volte Scalda un
con un cucchiaio di legno 1 padellino
per non sgonfiare l’impasto. antiaderente oliato
Scalda l’olio in una padella Scalda una 2 e versa un mestolino
di 20 cm di diametro a bordi padella con 2 (0,6 dl circa) di
Stempera la farina
RICETTA DI ALESSANDRA AVALLONE, FOTO DI LUCA COLOMBO/STUDIO XL

alti. Versa l’impasto a piccole cucchiai di olio pastella coprendo


e l’aglio. Aggiungi di ceci con 1,9 dl di acqua;
cucchiaiate e fai dorare quando avrà raggiunto una il fondo. Appena
i cuculli su tutti i lati. Prelevali gli spinaci e le erbette prende colore (3-4
lavati e tagliati a consistenza liscia, aggiungi
con un mestolo forato altrettanta acqua fino a minuti), girala
e mettili man mano su carta striscioline, poco sale e cuocila per 2 minuti
e un pizzico di ottenere una pastella leggera
da cucina. Servili guarnendo (controlla la consistenza sull’altro lato. Prepara
con il cipollotto restante peperoncino. Copri le altre crêpes
e cuoci per 5 minuti. prima di aggiungerla tutta,
pulito e tagliato ad anelli potrebbe non essere e farciscile con
sottili o, se preferisci, ciuffetti Sgocciola le verdure le verdure saltate.
e tienile da parte. necessaria). Incorpora sale,
di rosmarino. curcuma, il cipollotto tritato, Piegale a metà
la zucchina grattugiata e completa con il
e ben strizzata e un grana. Servile con
un filo di olio crudo

cucchiaino di olio. Mescola e


lascia riposare per 10 minuti. e il peperoncino
tagliato a rondelle.

90
ACCENDI I FORNELLI
E IL TUO TALENTO
IN CUCINA.

Da in Piazza Diaz 5,, a Milano,, a pochi


p passi dal Duomo.

GUARDA
il calendario dei corsi
su www.scuoladicucina.it
TANTI NUOVI CORSI UNA LOCATION SPECIALE e ISCRIVITI ON LINE.
E ATTIVITÀ DOVE CUCINI TU!
Lezioni private o di gruppo
o Aperta 7 giorni su 7
Percorsi a più a lezioni Postazioni di lavoro attive Per info e prenotazioni:
Eventi aziendali Sede tecnologica info.scuoladicucina@mondadori.it,
e dal design contemporaneo oppure chiama il numero
no
Feste private e di compleanno 02.75423300.
Cucina altamente attrezzata

IN COLLABORAZIONE CON SPONSOR UFFICIALI SPONSOR TECNICI


APRI LA TUA SCUOLA DI CUCINA
E REALIZZA UN SOGNO.

SCEGLI DI APRIRE UNA SCUOLA DI CUCINA CON SALE&PEPE


E SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DI LAVORARE CON NOI.

Sale&Pepe è alla ricerca di persone che desiderano trasformare la propria passione in un mestiere.
Scopri com’è facile aprire una scuola di cucina nella tua città. Con il nostro supporto, potrai avvalerti di
tanti benefici e agevolazioni oltre alla garanzia di utilizzare un brand leader di settore come Sale&Pepe.
Ci occuperemo di tutto: dall’allestimento degli spazi, alla formazione degli operatori, oltre a un piano
didattico realizzato ad hoc dai nostri chef. Scegli il partner giusto per creare la professione che hai
sempre desiderato.

PER TUTTE LE INFO VAI SU SALEPEPE.IT O SCRIVI A SCUOLADICUCINAFRANCHISING@MONDADORI.IT


eco living
Giallo si conserva

DI SILVIA TATOZZI
HOME DÉCOR

Questo modo di piegare il tovagliolo


era il prediletto dello chef francese
Auguste Escoffier e consente
QUESTIONE DI STILE
Un tempo, sulla tavola
COOK’S
di accogliere il pane con eleganza
in una “rosa” di tessuto. Per una buona
riuscita è bene scegliere un tovagliolo
piuttosto ampio e di una stoffa
raffinata, si usava
presentare il pane
arrotolato nel tovagliolo;
oggi questo metodo è
superato: “nell’aprire
NOTES
non troppo morbida: vanno bene l’involto, i panini finivano
il lino e il cotone un po’ spesso, meglio per rotolare sul tavolo
come bocce. Meglio un
ancora se inamidati. involucro aperto a fiore”.
DOVE LO BUTTO
Parola di Miss Manners,
nota gionalista americana
esperta di etichetta. olio vegetale
L’olio vegetale dei prodotti
in conserva (tonno, olive,
conserve) è molto
inquinante e non va buttato
nello scarico del lavandino.
L’ideale è raccoglierlo in una
bottiglia e portarlo nel
più vicino centro di raccolta
differenziata dell’olio
esausto o in discarica.

come pulire
il forno
Metti in forno caldo a 180°
una teglia con 1 dito
d’acqua e 1 dito d’aceto
bianco e lascia evaporare
del tutto la miscela. A forno
1 Piega il tovagliolo 2 Piega di nuovo 3 Premi con un dito 4 Tira gli altri 4 angoli freddo, strofina le pareti
lungo le 2 diagonali i 4 angoli verso il centro del tovagliolo, rimasti sotto fino con una pastella preparata
e premi per creare il centro del quadrato raggiungi gli angoli a formare 4 “petali” con acqua, sale grosso,
le pieghe. Apri e quindi ripeti ancora sotto di esso e tirane esterni. Sistema
FOTO DI THELLMA&LOUISE

e bicarbonato in parti
il tovagliolo e piega i l’operazione. Gira il uno alla volta in modo il tovagliolo su un uguali. Quindi pulisci
4 angoli verso il centro quadrato e piega i 4 da creare un “petalo” piattino e disponi con un panno umido.

creando un quadrato. angoli verso il centro. a forma di coppa. al centro un panino.

G I A L LOZ A F F E R A N O 93
FOTO DI THELLMA&LOUISE
riciclo creativo
Maglione infeltrito? Trasformalo
USALO ANCHE COSÌ in piccoli capolavori
il latte Se hai lavato il pullover con
il programma sbagliato, non buttarlo
scaduto via. E se invece è bucato
e irrecuperabile, lavalo
con il programma sbagliato (cioè
con l’acqua a 50° e la centrifuga)
e infeltriscilo apposta. Sarà la base
perfetta per un lavoretto di bricolage,
oltre che un modo per non separarti
del tutto da un capo a cui eri
affezionato. Quello che devi ottenere
è un tessuto molto compatto,
che non si smagli tagliandolo:
se necessario, ripeti il lavaggio più
1 Pulire l’argenteria: fai
volte, aumentando un poco la
bollire il latte aggiungendo
un po’ di aceto bianco temperatura dell’acqua. A questo
o di succo di limone. Lascia punto, fai asciugare il maglione,
raffreddare, immergi stiralo e crea una dima: cioè disegna
nel liquido un panno di lana
e strofinalo sulle posate su un cartoncino la sagoma
o altri oggetti in argento. di quello che vuoi creare. Appoggiala animaletti di pezza, borsette
sulla lana e intagliala due volte. e copricuscini. Davvero deliziosi
2 Togliere le macchie
di inchiostro: immergi Sovrapponi le due parti e cuci a zig e molto utili sono i guanti
i capi macchiati nel latte zag. Qualche idea? I copri borsa a manopola, facilissimi
e lasciali in ammollo dell’acqua calda, una bustina per da disegnare: puoi anche farli
tutta la notte. Sciacqua
gli occhiali o il cellulare, dei piccoli con le facce di due colori diversi.
con acqua fredda e poi
procedi al normale lavaggio.

3 Contro le occhiaie:
immergi due dischetti
di ovatta nel latte e lasciali
riposare per 10 minuti nel
frigorifero. Quindi appoggiali
bottoni spaiati
sugli occhi per 15 minuti. Ti dispiace buttarli via, ma non
sai cosa farne? Puoi usarli per creare
4 Per i capi delicati
ingialliti: immergi i vestiti degli orecchini spiritosi: basta
bianchi di lana o seta acquistare gli appositi perni
in una bacinella dove avrai e sbizzarirsi, anche sovrapponendone
miscelato in parti uguali
più d’uno o inventando dei variopinti
latte tiepido e acqua. Lasciali
in ammollo per 30 minuti, pendenti. Se invece di orecchini nei
falli asciugare al riparo hai già fin troppi, infilali nei buchini
dal sole e poi procedi dei bottoni e resteranno sempre
al lavaggio.
appaiati, evitandoti lunghe ricerche

nella scatola dei gioielli.

94
L A C U C I N A NEL L E T U E MA N I

SCOPRI DOLCI EMOZIONI!


REALIZZA IRRESISTIBILI DELIZIE
DA MANGIARE CON GLI OCCHI: GLI ESCLUSIVI
STAMPI E ACCESSORI DI CAKE DESIGN
TI PERMETTONO DI CREARE E PRESENTARE
3 PEZZI FANTASIOSE TORTE, ALLEGRI BISCOTTI,
*Prezzo rivista esclusa

SOLO PASTICCINI E COLORATI


ORATI CUPCAKE!
U

4,99 E *
Alzatina
in
na
per dolci
lc
ci
Elegante struttura a due
uee piani
zioni
per esibire le tue creazioni

Stencil
carte da gioco
o
4 divertenti sagome ispirate
ai simboli delle carte

Stampino
in silicone
Per realizzare raffinati ornamenti DAL 17 NOVEMBRE IN EDICOLA CON
e decorazioni a rilievo

Scopri lo shop on line su mondadoriperte.it


SALE&PEPE COLLECTION

FANTASIA DALL'ORTO
Idee appetitose a base di legumi, con abbinamenti a verdure
di ogni tipo per piatti invitanti, sani e nutrienti
p e 3,50
di Sale&Pepe ,

EDIZIONE DA COLLEZIONARE
*Oltre al prezzo

RILEGATURA CARTONATA
p

RICETTE SPECIALI

IMMAGINI SPETTACOLARI

24 otto
l
a solo
br
da

Sono ideali in ogni stagione i legumi,


freschi o secchi, croccanti e ricchi di
€ 4,90* ortaggi per risultati sorprendenti, dalle
minestre caserecce ai burger aromatizzati.
in più
da

re

proteine, grandi protagonisti di questo co a Non mancano idee stuzzicanti anche


volume. Scoprite i baccelli dalle svariate llezi o n per aperitivi e cene veloci, come i muffin
forme e consistenze, come le fave, i ceci, i alle fave e pecorino o i tacos di carote con
fagiolini e le lenticchie, e abbinateli a verdure e hummus di ceci e avocado.
la scuola di Giallo LA NOSTRA ESPERTA

Monica
RISO GASTRONOMA, RISTORATRICE
E MAESTRA DI CUCINA SVELA TUTTI I SUOI SEGRETI

pilaf
La tecnica di cottura
mediorientale
regala un piatto che può
essere servito come contorno
o al posto del pane.
Ed è ideale coprotagonista
di saporiti piatti unici
A CURA DI MAURO COMINELLI

Fai il soffritto
Fai appassire 1 cipollotto
tritato in una casseruola
che possa andare in forno
con 40 g di burro. Tosta
Completa
il riso, versa 8 dl di brodo
vegetale caldo, mescola,
regola di sale e fai
riprendere l’ebollizione.
4 Togli la casseruola
dal forno, coprila con
un telo pulito, rimetti il
coperchio e lascia riposare
il riso pilaf per 5 minuti.
2 Distribuisci il riso
nelle ciotole individuali,
sgranalo con una forchetta
1 per separare bene
i chicchi. Servilo a piacere
con spezzatini di carne,
Sciacqua il riso 3 di pesce o vegetariani,
conditi con spezie orientali.
FOTO DI LUCA COLOMBO/STUDIO XL

Versa 400 g di riso


Basmati in un colino,
posto dentro una ciotola
Inforna
e sciacqualo Metti un coperchio ermetico
ripetutamente sotto o un doppio foglio di
acqua fredda corrente alluminio e cuoci in forno
per eliminare ogni già caldo a 170° per 18
traccia di amido. minuti, senza mai scoprire

97
e mescolare.
G I A L LOZ A F F E R A N O
guarda e impara

TORTELLI
di zucca
Una delle più tipiche ricette della Pianura
padana spiegata in ogni sfaccettatura.
E in più tutte le sue possibili varianti
per assaporare un primo sempre nuovo
A CURA DI MAURO COMINELLI RICETTA DI MONICA CESARI SARTONI
FOTO DI MAURIZIO LODI

98
Segue
Ingredienti
Per 4 persone
600 g di polpa di zucca
con la scorza, meglio
se mantovana
140 g di farina 0
1 uovo + 2 tuorli
20 g di amaretti secchi
30 g di mostarda senapata
di frutta
1
parmigiano reggiano
grattugiato
noce moscata
Cuoci la zucca
cannella in polvere Taglia la zucca a spicchi non troppo sottili,
1 rametto di salvia avvolgili in alluminio e cuocili in forno
burro già caldo a 200° per circa 40 minuti.
sale Lascia intiepidire, togli gli spicchi
dall’alluminio e preleva la polpa con
un cucchiaio, staccandola bene dalla
scorza, che poi eliminerai.

2
Prepara il ripieno
Passa la polpa della zucca
allo schiacciapatate o al
passaverdure, oppure
schiacciala con una forchetta
e mescolala con gli amaretti
ben sbriciolati, la mostarda
tritata, 30 g di parmigiano
3 reggiano grattugiato
e un pizzico di sale, di noce
moscata e di cannella.
Fai la pasta
Versa la farina
a fontana sulla
spianatoia, crea che accomuna le due versioni è la
un incavo al centro,
sgusciaci dentro
TUTTE LE presenza dell’amaretto, mentre le

VERSIONI
differenzia il tipo di mostarda: per i tortelli
l’uovo e aggiungi mantovani si usa quella di mele, per quelli
i tuorli e 1 pizzico cremonesi quella di frutta mista. Il ripieno
di sale. Amalgama delle ricetta ferrarese (nella foto) è invece
a poco a poco gli I tortelli di zucca in Lombardia composto da zucca, tanto parmigiano
ingredienti prima ed Emilia hanno una diffusione tanto reggiano grattugiato e una decisa dose di
con una forchetta, popolare che le interpretazioni posso noce moscata; chiusi a cappellaccio, sono
poi lavora con forza essere innumerevoli. La ricetta che conditi con ragù. Infine quelli piacentini
con le mani per vi proponiamo è quella d’ispirazione vengono conditi con burro e hanno nella
almeno 10 minuti. mantovana-cremonese. L’ingrediente farcia solo zucca, ricotta e grana padano.
guarda e impara
Tira la sfoglia
Copri la pasta con la pellicola da cucina
4
e lasciala riposare per 30 minuti. Stacca dalla
pasta un piccolo panetto, appiattiscilo con le
mani, poi passalo ripetutamente nell’apposita
macchinetta, partendo dalla tacca più larga e
arrivando a quella più stretta. Ricava una lunga
striscia di sfoglia di circa 8 cm di larghezza.

Ripieno
sempre uguale 5 Inizia a creare i tortelli
Per ottenerli tutti delle stesse Disponi al centro della striscia
dimensioni, preleva 1 cucchiaino di sfoglia tanti mucchietti regolari
di ripieno e disponilo sulla sfoglia, di ripieno, distanziandoli 2-3 cm
aiutandoti con un secondo l’uno dall’altro. Piega la pasta
cucchiaino. In alternativa a metà sul ripieno e fai aderire
trasferisci il ripieno in una tasca da i 2 strati, premendo bene con le
pasticciere usa e getta, taglia la dita ed eliminando le sacche d’aria.
parte inferiore in modo da ottenere
un foro di 2 cm di diametro e fai
scendere il ripieno sulla pasta.

Completali 6
Taglia la pasta intorno al ripieno, aiutandoti con una rotella
dentellata, in modo da ottenere tanti tortelli regolari. Disponili
man mano su vassoi foderati con carta da forno, senza
sovrapporli. Stendi con lo stesso procedimento la pasta rimasta,
faciscila, chiudila e ricava i tortelli.

stendila e tagliala in rettangoli di


ANCHE circa 8x10 cm, scottali per 30 secondi
un acqua bollente salata, raffreddali

CANNELLONI
Preparara il ripieno come
in acqua ghiacciata e falli asciugare.
Disponi un cordoncino di ripieno su
ciascun rettangolo e arrotola. Disponi
man mano i cannelloni in una teglia
spiegato nella ricetta e mescolalo a imburrata, condiscili con burro fuso,
250 g di salsiccia spellata, sgranata e salvia e grana padano grattugiato.

100
rosolata in padella. Fai la pasta fresca, Passa in forno a 180° per 20 minuti.
TESCOMA - AVVISO
AL CONSUMATORE
RICHIAMO PRECAUZIONALE
Fondi il burro settembre 2018
Disponi il burro e le foglie di salvia in una
grande padella che possa contenere anche i
tortelli; fai sciogliere il burro a fiamma bassa. Tescoma S.p.A. - in via volontaria,
avendo ricevuto dalla produzione
indicazione in tal senso, ed al fine di
7 garantire la massima sicurezza degli
utilizzatori – ha avviato la procedura di
richiamo precauzionale del seguente
prodotto:
SIFONE PER PANNA DELICIA
CON TESTA IN PLASTICA
(codice articolo 630540 e 630542)

Tescoma S.p.A., manifesta la


disponibilità a ritirare dal mercato tutti
i sifoni per panna con testa in plastica
delicia, art. 630540 e art. 630542
prodotti sino all’anno 2015 per il seguente motivo:
in conseguenza all’applicazione di eccessiva forza durante
l’avvitamento della parte superiore in plastica al corpo del
sifone in alluminio, o in conseguenza del deterioramento
del medesimo componente dovuto, prevalentemente,
ad una impropria manutenzione, potrebbe determinare
il cedimento della testa in plastica del sifone in presenza
del gas introdotto con la cartuccia di ricarica per sifone per
panna montata, provocando un rischio per la sicurezza
8 Cuoci e servi dell’utilizzatore.
Intanto, tuffa i tortelli
in acqua salata in
leggera ebollizione Tescoma S.p.A., non ha ricevuto alcuna segnalazione
e cuocili per 3-4 minuti, relativa ad incidenti causati dal cedimento sopra ipotizzato,
dopo che saranno ma intende procedere al ritiro del prodotto dal mercato, si
venuti a galla. Scolali
delicatamente con ribadisce in via precauzionale, al fine di evitare il rischio di
un mestolo forato possibili lesioni.
direttamente nella
padella con il burro.
Smuovi la padella Invitiamo i clienti che avessero acquistato il prodotto sopra
per condire bene, descritto ad interrompere l’utilizzo e a contattare il Servizio
aggiungendo anche
1/2 mestolino di acqua Clienti per conoscere le modalità di riconsegna e per ricevere
di cottura. Quando la sostituzione con prodotto della medesima tipologia, privo
il fondo sarà morbido delle possibili problematiche sopra descritte.
e vellutato, spegni
il fuoco, aggiungi 2
cucchiai di parmigiano Per qualunque informazione è attivo il Servizio Clienti al
reggiano e scuoti numero verde 800777546 (dal lunedì al venerdì, dalle 8:30
ancora la padella.
Se ti piace, puoi alle 18:00) o l’indirizzo mail servizio.clienti@tescoma.it
spolverizzarli con altro
parmigiano reggiano
e amaretti sbriciolati.
www.tescoma.it
guarda e impara

profiteroles Il superclassico della


pasticceria internazionale spiegato
passo a passo: sarà un successo
La copertura garantito e un punto
Fai colare lentamente
la crema di cioccolato di partenza per realizzare tante
e panna, partendo dalla
sommità della piramide
altre golose ricette
di bignè. In questo modo A CURA DI MAURO COMINELLI
entrerà anche negli RICETTA DI MONICA CESARI SARTONI
FOTO DI MAURIZIO LODI
interstizi fra un bignè
e l’altro e renderà il dessert
più stabile. Prima di servire,
dolce in frigo
metti il do
per una decina
e di minuti.

102
1 Fai il composto
TUTTO CON
Per i bignè, fai bollire
il latte con 1 dl di
acqua, il burro e un
pizzico di sale. Unisci
la farina a pioggia
LA CHOUX
La pasta per i bignè
e mescola con una
frusta, finché spiegata nella ricetta, che
l’impasto si staccherà è chiamata pasta choux, è una
dalle pareti. Lascia versatile base della pasticceria.
intiepidire e infine Oltre ai classici bignè rotondi,
incorpora 1 uovo alla potete preparare éclair allungati,
volta, mescolando ciambelline, spirali, ma anche
sempre con la frusta. elementi composti, come funghetti
o cigni. Tante delizie da farcire
come più vi piace con panna
montata, crema alla ricotta,
zabaione, confettura, crema
pasticcera o al cioccolato e persino
gelato. La pasta choux, essendo
priva di zucchero, ha un sapore
neutro. Potete completare i bignè
anche con ripieni salati, come
mousse di tonno, salmone
e prosciutto. Da provare anche
con una fonduta al parmigiano
reggiano o con formaggi freschi
aromatizzati.

Ingredienti
Per i bignè:
150 g di farina “00”
150 ml di latte
100 g di burro
4 uova
sale
Per la crema pasticcera:
1/2 litro di latte fresco
125 g di zucchero
6 tuorli
60 g di farina “00”
1 baccello di vaniglia
Per la crema al cioccolato:
200 g di cioccolato
2
fondente
4 tuorli
50 g di farina 00
Crea i bignè Segue
1/2 litro di latte fresco Traferisci il composto in una
150 g di zucchero tasca da pasticciere usa e getta
2,5 dl di panna fresca con bocchetta rotonda e liscia e
forma tante mucchietti di pasta
di 2-3 cm di diametro sulla placca
foderata con carta da forno.
Cuoci in forno già caldo a 200°
per 20 minuti; togli i bignè dal
forno e lasciali raffreddare.

G I A L LOZ A F F E R A N O 103
guarda e impara
Passaggio
critico
r
Prima di riempire i
bignè con la crema
pasticcera, crea un
forellino di circa
1/2 cm di diametro al
centro del fondo dei
dolcetti. Impugna un
piccolo coltellino,
come se fosse una
matita, e incidi con
delicatezza. Riempi i
bignè con la crema,
torcendo la parte
superiore della tasca e
schiacciando la parte
centrale.

PIRAMIDE

GOLOSA
Con i bignè, prova il
3
croquembouche, sontuoso
dolce della pasticceria francese. Prepara la crema pasticcera
Srotola 1 disco di pasta sfoglia Porta lentamente a ebollizione il latte con il baccello di vaniglia
pronta sulla placca foderata con inciso nel senso della lunghezza. Monta con la frusta i tuorli con lo
carta da forno. Bucherellala e zucchero, aggiungi la farina setacciata, alternandola con mestolini
cuoci in forno già caldo a 200° di latte filtrato attraverso un colino a maglie fitte. Versa tutto il latte
per 15-20 minuti. Metti in una a filo rimasto, mescolando. Cuoci la crema a fuoco basso per circa
casseruola 200 g di zucchero con 10 minuti, continuando a mescolare, finché si sarà addensata.
qualche goccia di succo di limone Lasciala raffreddare. 
e cuoci a fiamma bassa
mescolando, fino a ottenere un
caramello ambrato. Riempi i bignè
con panna montata. Immergi
la parte superiore di 1 bignè
per volta nel caramello e mettilo
sul bordo esterno della sfoglia.
Continua a posizionare i bigne
sul disco di sfoglia, in modo da
4 Riempi la tasca
Rivolta i bordi della
formare una piramide regolare. tasca da pasticciere
Rendi più fluido il caramello usa e getta verso
rimasto, ponendolo sopra un l’esterno con
bagnomaria. Immergi a più riprese montata una
una frusta o i rebbi di una bocchetta a punta.
forchetta nel caramello e lascialo Riempi la tasca con
cadere, sul dolce, in modo da la crema solo per i
ottenere tanti fili avvolgenti. 2/3, aiutandoti con
Completa con frutti di bosco rossi un cucchiaio.
e confettini di zucchero. Risolleva i bordi e
attorcigliali
delicatamente.

104
6
Inizia la crema al cioccolato
Porta quasi a ebollizione il latte con il cioccolato
5 fondente a pezzetti e mescola, finché il
cioccolato si sarà completamente sciolto.
Monta a parte i tuorli con lo zucchero, aggiungi
la farina poca alla volta, alternandola con il latte
Farcisci i bignè caldo al cioccolato. Cuoci la crema a fuoco
Fora i bignè sul fondo, infila basso per circa 10 minuti, mescolando.
all’interno la bocchetta
della tasca, torci ancora
la tasca e premi per farcire Segue
i bigné con la crema.

Autentici.
Sempre.
BEVI RESPONSABILMENTE

Follow us
www.cantinatollo.it
•IL WEEK END DEL BENESSERE•
MILANO 20•21 OTTOBRE 2018
Bastioni di Porta Nuova 21

CONSULENZE MEDICHE GRATUITE Nutrizionista - Gastroenterologo - Ginecologo - Cardiologo


Senologo - Dermatologo - Medico estetico - Neurologo
in collaborazione con il GRUPPO OSPEDALIERO SAN DONATO
TA L K L'importanza della prevenzione e dei corretti stili di vita
a cura degli esperti di STARBENE
A R E A F I T N E S S Classi speciali con personal trainer
in collaborazione con i VILLAGGI FITNESS VIRGIN ACTIVE
A N G O L O B E N E S S E R E Analisi del capello a cura di esperti BIOSCALIN
Test ossidativo delle tossine in collaborazione con DR FARMER
Consulenze personalizzate a cura di FIORI DI BACH ® originali - RESCUE ®
A R E A K I D S Laboratori scientifici in collaborazione FOCUS JUNIOR
Pe r i n f o e p r e n o t a z i o n i : w w w. s t a r b e n e . i t

In collaborazione con Partner Thanks to


guarda e impara
Completala
Fai raffreddare la crema
al cioccolato; monta Amalgama bene
la panna ben fredda e Unisci la panna montata alla
incorporala delicatamente crema, mescolando lentamente ente
alla crema di cioccolato. e con movimenti dal basso verso
er
l’alto: così non si smonterà.

8
Impiatta e servi
Intingi la base dei bignè
nella crema al cioccolato
e disponili a piramide
in un piatto da portata.
Versa sopra la piramide
la crema al cioccolato
rimasta e guarnisci a
piacere con fiocchetti
di panna montata.

scorza e tienili da parte. Lavora 6 tuorli


CON CREMA con 240 g di zucchero con la frusta,

AL LIMONE
unisci 60 g di farina, 6 dl di latte caldo
e cuoci per 10 minuti. Dividi la crema
a metà. Unisci a una parte 140 g dello
sciroppo di limone preparato e 3,5 dl
Grattugia la scorza di 2 limoni di panna montata. Farcisci i bignè
non trattati e spremili. Taglia a filetti la (preparati come nella ricetta principale)
scorza di altri 2 limoni, spremili e filtra con l’altra metà della crema, passali nella
1,7 dl di succo. Porta a bollore il succo con crema alla panna e disponili a piramide.
le scorze (a filetti e grattugiate) e 120 g Decora con i filetti di limone tenuti da

107
di zucchero per 15 minuti. Togli i filetti di parte e, se ti piace, con violette candite.
G I A L LOZ A F F E R A N O
Novità
dalle aziende

RUGGERI
PANE FUNzioNALE SALUS®
L’azienda italiana Ruggeri ha creato il rivoluzionario preparato completo per
fare in casa un pane funzionale naturale al 100%, il Pane Funzionale Salus® Ruggeri,
che racchiude in sé sette vantaggi nutrizionali: ridotto contenuto calorico, pochi
grassi e carboidrati, alta concentrazione di fibre e proteine, poco sodio, presenza
di Beta-glucani dell’avena che se assunti giornalmente hanno la proprietà di ridurre
il colesterolo. È facilissimo da preparare, basta aggiungere acqua tiepida
e lasciare lievitare per circa due ore. Lo trovate nei supermercati oppure online
su ruggerishop.it. Pane Funzionale Salus® è sfornato da tanti panifici in tutta Italia,
cercate il più vicino su www.panefunzionalesalus.it/trova-un-panificio/

VALFRUTTA BUSTAFFA ZAFFERANO DI NEPI


DUE NUovi MiX tANGNAM L’oRo RoSSo
PRoNti AL vAPoRE Pronti? Via! Taglia in 7 parti una fetta DEGLi CHEF
di pane di segale integrale per tramezzini,
Con i due nuovi mix 5 Cereali, Zucca, Carota Zafferano puro in pistilli raccolto a mano,
cercando di riprodurre le forme geometriche
e Scorza d’Arancia e Riso Rosso, Bulgur, lenticchie essiccato lentamente a basse temperature.
dei 7 pezzi del rompicapo cinese Tangram.
verdi, ceci e curcuma, si amplia la linea Prodotto di indiscussa qualità,
Fatto? Ora stendi il formaggio Spalmabile
I Pronti al Vapore Valfrutta che diventa di ben lo Zafferano di Nepi si presenta in tutta
Bustaffa sulle formine e accostale imitando
sei referenze. I Pronti al Vapore Valfrutta sono la sua raffinatezza grazie all’elegante
la sagoma di un pesce. Per finire, aggiungi
ricette gustose, 100% vegetali e naturali, confezione, pensata in particolar modo
le more, grattugia un poco di scorza
senza conservanti, semplici e leggere ma ricche per chef e ristoratori.
di arancia e decora con qualche fogliolina
di sapore, subito pronte da gustare. Può contenere fino a 5 grammi.
di basilico. I tuoi ospiti rimarranno muti come
Le due novità presentano un bilanciato Per info e/o ordini:
pesci. Ecco fatto, con Bustaffa!
equilibrio nutrizionale. www.zafferanodinepi.com
CONSORZIO CACCIATORE ITALIANO
SALAMiNi itALiANi
ALLA CACCiAtoRA DoP
“Salamini Italiani alla Cacciatora DOP” ovvero “Cacciatore Italiano”.
Due modi differenti per riferirsi a un’unica eccellenza gastronomica del nostro
Paese, che trova sempre più consenso anche a livello internazionale, non solo
per le sue caratteristiche produttive e nutrizionali, ma anche per un’indubbia
versatilità negli abbinamenti culinari. La diffusione del Cacciatore Italiano, sostenuta
anche da meritevoli programmi di promozione dei salumi DOP e IGP, è determinata
dalle sue apprezzate peculiarità qualitative. Un prodotto unico, caratterizzato
dall’eccellenza della materia prima e da una filiera produttiva certificata.

NÁTTÚRA
NUovE CoNSERvE Di vERDURE
Le nuove Conserve di Verdure Bio Náttúra sono verdure selezionate
esclusivamente da agricoltura biologica, lavorate accuratamente e conservate
nei vasetti di vetro per preservare gusto e qualità. La gamma è davvero ampia
per avere ogni giorno una proposta diversa: mais, piselli, carote, spinaci,
cavolo rosso, barbabietole, germogli di soia e fantasia di verdure.

MADAMA OLIVA
SELEzioNE SPECiALE BAULE VOLANTE
Madama Oliva presenta la nuova selezione speciale
ACEto Di MELoGRANo
“Olive Novelle – Nuovo raccolto”: frutti appena raccolti
nella campagna settembre – ottobre 2018, dalla fragranza
CRUDo NoN FiLtRAto
inconfondibile e dall’estrema freschezza. Il prodotto sarà Pregiato aceto raw non filtrato né pastorizzato
disponibile sugli scaffali fino al mese di dicembre 2018. dal sapore agrodolce e piacevolmente fruttato
Le olive del nuovo raccolto sono proposte in due referenze: e che contiene la madre, una preziosa componente
Dolci Verdi Giganti Frutto del Mediterraneo da 250 grammi che esalta il gusto e sprigiona tutta la sua vitalità.
e Dolci Verdi Giganti in buste da un kilo. È ottenuto dal succo di melograno fresco,
Per il loro sapore delicato e inconfondibile sono perfette lasciato fermentare naturalmente ed è ideale
per accompagnare aperitivi e antipasti, servendo in tavola per preparare originali dressing per condire
una vera e propria primizia selezionata. insalate, verdure e carni bianche.
L’Eleganza nel dettaglio

CasaFacile, il magazine che arreda con te,


è tutto nuovo.
Se anche per te l’eleganza è nel dettaglio, pubblica su Instagram
la foto che rappresenta il #DettaglioPerfetto di casa tua ed entra
a far parte della nostra community.

#DettaglioPerfetto #CasaFacileStyle
bontà dal macellaio
Giallo si conserva

DI CRISTIANA CASSÉ
È UN TAGLIO
GRASSO MA... LO SAPEVI CHE...
Le parti grasse
e i tessuti connettivi È CHIAMATO
del reale sono ben
separati dalla polpa: ANCHE
rendono la carne
morbida in cottura
TENERONE
e poi possono essere
facilmente eliminati
al momento
del consumo; tra
COOK’S
l’altro riducono
la necessità
di aggiungere
condimenti.
NOTES
SE FAI L’ARROSTO
Ottimo rapporto CON IL PEZZO
qualità-prezzo INTERO, DEVI
È considerato un taglio
di seconda scelta,
LEGARLO PER
ma la sua morbidezza TENERE INSIEME
e il prezzo contenuto LE FASCE DI CUI
lo rendono davvero È COMPOSTO
interessante in tavola.
Non a caso è apprezzato

205
anche dagli chef.

CALORIE PER ETTO


e tante proteine nobili.
La digeribilità è ottima

Consigli utili
1 Conservazione
Si mantiene 2 giorni in frigo
e fino a 3 mesi in freezer
(lo scongelamento richiede
Tenero, gustoso e versatile, Tra la testa e la schiena almeno 10 ore in frigo).
è costituito da tre fasce muscolari, È ricavato dai muscoli che Per averlo pronto all’uso,
unite da tessuto connettivo, che coprono le prime vertebre fallo mettere sottovuoto
dorsali. Il taglio intero pesa dal macellaio e conservalo
si prestano per preparazioni diverse: in media 3 kg e confina
la più vicina alla lombata, simile con la lombata e la spalla.
in frigo fino a 9 giorni.
2 In cucina Il modo più
alla costata, è indicata ai ferri facile e goloso per gustarlo
(con l’osso) e per bistecchine; quella è farlo al forno in fette
centrale va bene per le scaloppe; di 3-4 cm di spessore (non
la punta (più marezzata di grasso) necessitano di essere legate):
FOTO DI LUCA COLOMBO/ STUDIO XL

si presta per le lunghe cotture come mettilo su una teglia


con pochismo olio e aromi
bolliti (il brodo è eccellente), brasati e cuocilo a 180° per 45-60
e arrosti. Tutte e tre le parti, private minuti (è pronto quando
del grasso più evidente, sono indicate

la carne inizia a sfaldarsi).


per carne macinata e spezzatini.

G I A L LOZ A F F E R A N O 111
Arrosto con cipolle
caramellate
e patate
Preparazione 30 minuti
Cottura 1 ora e 40 minuti
Brasato con zucca Dosi per 4 persone
e salsiccia 1 kg di reale di vitello
Preparazione 10 minuti
con l’osso - 300 g
di patatine novelle
Cottura 3 ore e 1/2
- 300 g di cipolle rosse
Dosi per 4 persone - 1 cucchiaio di zucchero
1 kg di reale di vitello di canna - 1 cucchiaino
- 350 g di polpa di zucca di senape all’antica
- 180 g di salsiccia - 1 cipolla - 2 foglie di alloro
- 2 dl di vino bianco - 1 rametto - 2 rametti di rosmarino
di salvia - 1 litro abbondante - 2 foglie di salvia
di brodo - 30 g di burro - 4 rametti di timo - 2 dl
- sale - pepe di vino bianco - 40 g
di burro - olio extravergine
Lega la carne con 2-3 giri d’oliva - sale - pepe STEP BY
di spago da cucina. Spella
la cipolla e tritatala. Scalda
il brodo. Fai sciogliere il burro
in una casseruola, unisci
il reale e rosolalo su tutti i lati.
STEP
Aggiungi la cipolla e falla
appassire a fiamma dolce.
Sala, pepa e sfuma con il vino.
Versa 1 mestolino di brodo
bollente nella casseruola
e prosegui la cottura
per almeno 3 ore, a fiamma
bassa e a casseruola coperta,
unendo gradualmente il resto 1 3
del brodo. Intanto, pulisci
la zucca, e riducila a dadini. Pulisci le erbe
aromatiche, tranne Lava le patate,
Spella la salsiccia e sbriciolala. 2 trasferiscile in una
Aggiungi la zucca alla carne, l’alloro, e tritale
finemente. Massaggia pentola con acqua
regola di sale, pepa e prosegui Spella le cipolle, tagliale fredda, porta
la cottura con il coperchio il pezzo di carne
con una presa di sale, a fettine sottili e falle a ebollizione, unisci
per circa 30 minuti. stufare dolcemente in una una presa di sale
RICETTA DI CLAUDIA COMPAGNI, FOTO DI LUCA COLOMBO/ STUDIO XL

Nel frattempo, rosola una macinata di pepe


e le erbe. Trasferiscilo casseruola con il burro e cuoci per 15 minuti.
la salsiccia in una padella rimasto, 3 cucchiai di olio, Scola le patate,
antiaderente con le foglie una teglia con 3
cucchiai di olio le foglie di alloro, una schiacciale
di salvia per 4-5 minuti (senza presa di sale, lo zucchero leggermente con una
aggiungere condimenti). e la metà del burro
a fiocchetti. Cuoci di canna e la senape. paletta e uniscile
Sgocciola la salsiccia, uniscila Mescola bene, metti all’arrosto. Copri
al brasato e mescola bene. la carne in forno caldo
a 180° 5 minuti il coperchio e prosegui quest’ultimo
Fai riposare coperto per la cottura e fiamma con le cipolle stufate
2-3 minuti prima di servire. per lato. Bagnala
con il vino, copri bassissima per 20 minuti. e prosegui la cottura
la teglia con un foglio per altri 30 minuti
di alluminio unendo se necessario
poca acqua bollente.

e prosegui la cottura
a 160° per 1 ora.

112
Un autentico talento narrativo,
una serie di successi editoriali!
*Prezzo rivista esclusa. Opera composta da 7 uscite. Prezzo uscite successive € 7,90 (prezzo rivista esclusa). L'editore si riserva la facoltà di variare il numero delle uscite periodiche complessive,

LUCA
nonché di modificare l'ordine, la sequenza e/o i prodotti allegati alle singole uscite, comunicando con adeguato anticipo i cambiamenti che saranno apportati al piano dell'opera.

BIANCHINI

Foto: Alessandro Albert/Getty Images


PRIMO VOLUME

Io che amo solo te


Ninella ha cinquant'anni e un grande amore, Don Mimì, con cui non
si è potuta sposare. Ma ora il destino le riserva un colpo di scena: sua
figlia si è innamorata proprio del figlio dell'uomo che è da sempre nel
suo cuore, e i due giovani hanno già fissato le nozze. Ma al suggestivo
matrimonio gli occhi di tutti gli invitati sono puntati sui loro genitori.
solo e 7,90*
Per la prima volta in edicola in una serie da collezione
gli irresistibili romanzi di Luca Bianchini che, con
scrittura acuta e brillante e stile diretto, ha conquistato
milioni di lettori: 7 appuntamenti con gli straordinari
successi letterari di uno tra i più originali autori
contemporanei. Ogni settimana un nuovo romanzo.

In libreria
IN EDICOLA DAL 23 OTTOBRE CON Il nuovo romanzo
So che
un giorno
tornerai
Scopri lo shop on line su mondadoriperte.it!
dal mare in pescheria
Giallo si conserva

DI CRISTIANA CASSÉ

LO SAPEVI CHE...
UN CIBO O HA ENTRAMBI
ECCELLENTE
LE GLI OCCHI DALLA
STESSA PARTE
Ha carni facilmente
digeribili, ricche
di proteine, sali
minerali (iodio,
fosforo e ferro),
vitamine (B e D)
COOK’S
e Omega 3,
mentre le calorie
sono solo 81
per 100 grammi:
l'ideale per
NOTES
chi è a dieta

SPELLARLO
A CRUDO NON
È SEMPLICE:
MEGLIO
SCOTTARLO
PRIMA IN ACQUA
BOLLENTE
PER 2 MINUTI
Al mercato
Il più diffuso

30%
è quello allevato
nell’Atlantico
(di ottima qualità),
ma non è raro
trovare esemplari
pescati in Italia.
Vengono proposti SCARTO MEDIO
sia freschi È quanto resta inutilizzato
sia congelati. partendo dal pesce intero
per ottenere i filetti

Consigli utili
1 Conservazione
Ha carni piuttosto delicate.
Puoi tenerlo in frigo 2 giorni
Il nome rombo viene attribuito nell’Oceano Atlantico e nei mari al massimo e in freezer fino
ad alcuni pesci piatti appartenenti del Nord. In Italia, è facile pescarli 1 mese: riponilo in un sacchetto
a specie e famiglie diverse, nell’Adriatico, dove abbonda il chiodato, adatto al gelo, fai uscire
l’aria e chiudi bene.
ma tutti radunati sotto l’ordine che è ritenuto il migliore in assoluto. 2 In cucina In Romagna
dei Pleuronectiformes e accomunati Vivono su fondali sabbiosi, da 10 a 70 è tipica la ricetta con patate,
appunto dalla forma romboidale. metri di profondità, dove procedono pomodorini e olive;
Le due tipologie più diffuse sono ondeggiando in orizzontale in Toscana si preprara quello
il rombo chiodato (Psetta maxima) e appoggiandosi solo sul lato destro alla livornese, con pomodori
e capperi. In generale si presta
e il rombo liscio o soaso (Scophthalmus del corpo (quello senza occhi). Possono
FOTO DI LUCA COLOMBO/ STUDIO XL

ogni cottura (forno, griglia,


rhombus), ma sul mercato si trovano raggiungere il metro di lunghezza umido) e consente infiniti
anche il giallo, il quattrocchi e il peloso. e 12 chili di peso, ma in genere sono abbinamenti con ortaggi
Si tratta di pesci particolarmente proposti in pezzature più pratiche, da e aromi. In alcune ricette
gourmand è proposto

pregiati, dalle carni morbide e gustose, 300 grammi a 2 chili: va tenuto presente
con le lenticchie,
che vivono in tutto il Mediterraneo, che i più grandi sono più gustosi. i pistacchi, le verze.

G I A L LOZ A F F E R A N O 115
Filetti arrosto
con finocchi
e arance
Preparazione 25 minuti
Cottura 40 minuti
Dosi per 4 persone

1 rombo pulito di 1,5 kg


circa - 3 finocchi
Pesce arcobaleno - 3 arance non trattate
Preparazione 20 minuti - 1 dl di vino bianco
- 1 mazzetto di menta
Cottura 25 minuti
- olio extravergine
Dosi per 4 persone d’oliva - sale - pepe
1 rombo pulito di 1,5 kg circa
- 3 patate piccole - 2 zucchine
- 2 carote - 1 mazzetto
di timo - 2 spicchi d’aglio
- 1 bicchierino di vino
bianco - olio extravergine
d’oliva - sale STEP BY
Pulisci le carote, le zucchine
e le patate, lavale e riducile
a fettine molto sottili.
Scalda abbondante acqua
STEP
in una larga padella, adagiavi
il rombo e lascialo sobbollire
per qualche secondo, in modo
che cuocia solo in superficie.
Prelevalo con l’aiuto di una
paletta e privalo della pelle:
questo passaggio può essere
fatto il giorno prima 1
di mangiare il pesce (che Pulisci i finocchi 3
conserverai in firgorifero), eliminando le foglie
in modo da risparmiare più esterne, tagliali Elimina le fette
tempo in caso di ospiti. a metà, riducili 2 di arancia, dividi
Fodera una teglia con carta a fettine e disponili il rombo in filetti
da forno leggermente oliata. in una grossa teglia Metti sul fuoco una e disponili nei piatti
Disponi sopra il rombo rivestita con carta padella colma d’acqua, insieme ai finocchi
e ricoprilo con gli ortaggi portala a ebollizione, spegni e al fondo di cottura.
RICETTA DI CLAUDIA COMPAGNI, FOTO DI LUCA COLOMBO/ STUDIO XL

a forno (deve
allineando le fettine in file contenere il rombo la fiamma e unisci il rombo: Pela al vivo le arance
regolari. Condisci il tutto di misura). Condiscili lascialo a bagno per rimaste, ricava
con olio, sale, l’aglio a fettine con 3 cucchiai di olio 2 minuti. Sgocciolalo, gli spicchi, spellali
e un po’ di foglioline di timo. e un pizzico di sale lascialo intiepidire e privalo e condiscili con olio
Spruzza con il vino bianco e cuocili in forno della pelle. Adagialo e sale. Aggiungili
e cuoci in forno caldo caldo a 180° nella teglia con i finocchi, nei piatti, profuma
a 200° per 20 minuti. per 10 minuti. sala, pepa e aggiungi il vino. con qualche fogliolina
Fai scivolare il pesce su un Taglia un’arancia a fettine di menta e servi.
piatto di portata e servi. sottili e disponile sul pesce
in modo da ricoprirlo
interamente. Condisci
con altri 2 cucchiai di olio

e prosegui la cottura
in forno per 30 minuti.

116
Apro il guardaroba
e sono già di umore nero.
Non ho niente
di bello da mettermi,
non è possibile,
mai una gioia! 
Vado fuori di testa
con la moda di oggi.

Quello che conta davvero per te, in evidenza.


NUOVO! In edicola.

#tuinevidenza
provato per voi

spremiagrumi
DI MONICA PILOTTO FOTO DI SONIA FEDRIZZI

1
L’arancia
e i suoi fratelli
Mandarini, bergamotti,
limoni, pompelmi
2 e cedri potenziano
le difese immunitarie,
Maneggevoli e capienti sono antiossidanti,
Che siano spremigrumi antinfiammatori
manuali oppure elettrici, ecco e antitumorali, amici
alcuni consigli prima di della linea e combattono
procedere all’acquisto: se hai i radicali liberi.
una famiglia numerosa, Questa è la loro stagione.
controlla che il contenitore
abbia una capicità di almeno
0,8 litri; oppure scegli quelli
dotati di un flusso diretto,
così da riempire direttamente
il bicchiere di succo.
È importante la pulizia: le parti
removibili devono poter
essere messe in lavastoviglie.

LINEE VINTAGE
Estetica e funzionalità sono alleate dello
spremiagrumi con forme sinuose e alte performance.
Dotato di un potente motore da 70 W, con sensore
on-off integrato, ha coperchio antipolvere, vano
avvolgicavo integrato e piedini antiscivolo.
L’arancia si spreme sul cono in acciaio inox, adatto
a qualsiasi tipo di agrume, il succo viene raccolto
nella vaschetta interna in Tritan™ e scende dal L’importanza della scorza
beccuccio anti goccia direttamente nel bicchiere. 3 Scegli agrumi italiani e biologici, coltivati senza pesticidi
Fa parte della collezione Anni ‘50 ed è proposto in e non trattati, anche dopo la raccolta, con sostanze chimiche
altri cinque colori (Smeg, cm 16,6x16,6x28,1h, € 149). che rendono la scorza più bella, ma non commestibile.
Ricca di sostanze antiossidanti, la buccia viene spesso usata

118
in cucina per il suo profumo, le sfumature acide e aromatiche.
Fai un pieno
di salute
AVVITA E SPREMI
Taglia a metà il limone o il lime,
posizionalo nel contenitore
in acciaio inox, chiudi con la pressa
e avvita esercitando una
rotazione orizzontale; poi sciacqua
lo spremiagrumi manuale sotto
il rubinetto o mettilo in lavastoviglie
(JosephJoseph da Democracy
Design, cm 24,5x9,4x9,1, € 22).

POLPA SOTTO CONTROLLO


Grazie al selettore regolabile,
con lo spremiagrumi CJ3000 puoi
Preparazione dosare la quantità di polpa nella
15 min. caraffa graduata come più ti piace;
per lo start basta premere il frutto
Panna cotta Cottura
5 min.
sul cono dotato di doppia rotazione
alternata che garantisce una
con salsa all’arancia maggiore quantità di succo prodotto
(Braun, 20 W, cm 17x17x17, € 25).
Per 4 persone
3,5 dl di panna fresca - 1 dl di latte fresco
- 1 baccello di vaniglia - 1 limone non LA CARAFFA È IN VETRO
trattato - 8 g di gelatina in fogli - 60 g Servi il succo appena spremuto dalla
di zucchero di canna - 2 cucchiaini di caraffa in vetro da 1 litro o conservalo
amido di mais - 150 ml di succo d’arancia in frigo con il suo coperchio a chiusura
- 150 ml di succo di mirtilli ermetica; per piccole quantità, puoi
adattare cono e filtro a qualsiasi altro
Metti a bagno la gelatina in una ciotola contenitore; il cono a doppia rotazione
con acqua fredda. Intanto lava il limone, è perfetto per spremere grandi
asciugalo e ricava la parte gialla della scorza, e piccoli agrumi (Bosch, VitaStyle Citro,
prelevandola con un coltellino affilato. 40 W, cm 17x17x31h, € 99,90).
Versa in una casseruolina il latte e la
panna, unisci la scorza di limone
e la gelatina, sgocciolata e strizzata; incidi MASSIMA POTENZA
il baccello di vaniglia, nel senso della Dotato di un motore di 160 W, con
lunghezza, preleva i semini con la punta questo spremiagrumi in acciaio inox
del coltello e aggiungili al latte; porta il tutto ottieni alla velocità della luce ottime
a ebollizione, mescolando; riempi 4 stampini spremute direttamente nel bicchiere
monoporzione, filtrando con un colino, o nella caraffa; la spremitura è a leva,
poi lascia intiepidire e trasferisci in frigorifero la coppia di coni ha misure diverse per
per almeno 2 ore. piccoli e grandi agrumi ed è completo
Intanto prepara le salse: mescola in una di alette premipolpa e beccuccio salva
ciotola 30 g di zucchero e metà amido goccia (Ariete ProJuice, 160 W, € 50).
e versa a filo il succo di arancia; trasferisci
in un pentolino, porta il succo a leggero
bollore e, sempre mescolando, cuoci per
2 minuti. Versalo in una ciotola e fallo SUCCO A PRESSIONE
raffreddare, poi trasferiscilo in frigo. Ripeti la Lo spremiagrumi manuale a leva dà
stessa procedura per la salsa ai mirtilli, circa il 25% di succo in più rispetto a
usando lo zucchero e l’amido rimasti. Sforma quelli tradizionali ed è indistruttibile;
le panne cotte sui piatti e decora con le salse. posiziona arancia, pompelmo o
limone sul cono e aziona la leva: semi
e polpa restano nel cono. Dotato di
piedini a ventosa, ha cono e imbuto
in acciaio inox (Cilio distr. da
Schoenhuber, cm 18x3x40h, € 145).
la cucina nelle tue mani

(24 NUMERI VERSIONE


Scegli la tua
a 2 anni DIGITALE INCLUSA)

,90
24
MAXI SCONTO
offerta e € %

ABBONATI!! anziché € 36,00


30
Ogni mese 100 ricette inedite: + € 1,80 come contributo spese di spedizione per
un totale di €26,70 IVA inclusa
del territorio, tradizionali,
vegetariane; foto step-by-step
(12 NUMERI VERSIONE
per un risultato sempre perfetto;
i segreti dei migliori blogger 1 anno DIGITALE INCLUSA)

,50
13
del sito Giallo Zafferano; e poi SCONTO
approfondimenti, schede € %
da conservare e contenuti extra
tutti da scoprire con la realtà anziché € 18,00
25
aumentata. + € 1,20 come contributo spese di spedizione per
un totale di €14,70 IVA inclusa

ECCO COME PUOI COUPON DI ABBONAMENTO Offerta valida


solo per l’Italia
ABBONARTI:
884 11 016 884 01 sc. 20
Sì, mi abbono
posta: mi abbono per 2 anni (24 numeri versione digitale inclusa) a GialloZafferano con lo sconto del 30%. Pagherò solo
€ 24,90 + € 1,80 come contributo spese di spedizione, per un totale di € 26,70 (IVA INCLUSA) invece di € 36,00.
Compila e spedisci il coupon in busta chiusa a: 884 11 016 884 01 sc. 10
PRESS-DI ABBONAMENTI SPA Sì, mi abbono
mi abbono per 1 anno (12 numeri versione digitale inclusa) a GialloZafferano con lo sconto del 25%. Pagherò solo
C/O CMP BRESCIA € 13,50 + € 1,20 come contributo spese di spedizione, per un totale di € 14,70 (IVA INCLUSA) invece di € 18,00.
VIA DALMAZIA 13
25126 BRESCIA BS NON INVIO DENARO ORA Se preferisci pagare con carta di credito o regalere un abbonamento collegati a:
Oppure inviala al numero di fax 030.7772385 Scelgo di pagare in un’unica soluzione con il c/c postale che mi invierete. www.abbonamenti.it/gz2018

internet: Data: ....../......../...........


INDICO QUI I MIEI DATI
Vai su: www.abbonamenti.it/gz2018 Cognome Nome

telefono: Indirizzo N.

Chiama il numero: 199.111.999*. CAP Città Prov.


(dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00. *Costo massimo
della chiamata da tutta Italia per telefoni fissi: euro 0,12 + Telefono E-mail
IVA al minuto senza scatto alla risposta. Per le chiamate da
INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 13 DEL D.LGS. 196/03 - La presente informativa è resa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento EU 679/2016 da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.,
cellulare i costi sono legati all’operatore utilizzato.) con sede in Via Bianca di Savoia 12 - Milano, titolare del trattamento, al fine di dar corso alla tua richiesta di abbonamento alla/e rivista prescelta. Il trattamento dei tuoi dati personali si
baserà giuridicamente sul rapporto contrattuale che verrà a crearsi tra te e il titolare del trattamento e sarà condotto per l’intera durata dell’abbonamento e/o per un ulteriore periodo di
tempo previsto da eventuali obblighi di legge. Sulla base del legittimo interesse come individuato dal Regolamento EU 679/2016, il titolare, in contitolarità con tutte le società afferenti al
Tutti i prezzi si intendono IVA inclusa. Lo sconto è computato Gruppo Mondadori come indicate nella versione estesa della presente informativa (i “Contitolari”), potrà inviarti comunicazioni di marketing diretto fatta salva la tua possibilità di opporsi a
sul prezzo di copertina al lordo di offerte promozionali edicola. tale trattamento sin d’ora spuntando la seguente casella o in qualsiasi momento contattando il titolare e/o i Contitolari. Sulla base invece del tuo consenso espresso e specifico, i Con-
titolari potranno effettuare attività di marketing indiretto e di profilazione. Il titolare del trattamento ha nominato Press-di Abbonamenti S.p.A., responsabile del trattamento per la gestione
La presente offerta, in conformità con l’art. 45 e ss. del codice degli abbonamenti alle proprie riviste. Il DPO del Gruppo Mondadori è l’Avv. Ugo Ettore Di Stefano, contattabile a dpo@mondadori.it o +39 02 75421. Potrai sempre contattare il titolare e i
Contitolari all’indirizzo e-mail privacy@mondadori.it nonché reperire la versione completa della presente informativa con l’indicazione specifica dei Contitolari all’interno della sezione Privacy
del consumo è formulata da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. del sito www.abbonamenti.it, cliccando sul logo della rivista da te prescelta, dove troverai tutte le informazioni sull’utilizzo dei tuoi dati personali, i canali di contatto del titolare del trattamento
Puoi recedere entro 14 giorni dalla ricezione del primo numero. e dei Contitolari nonché tutte le ulteriori informazioni previste dal Regolamento ivi inclusi i tuoi diritti, il tempo di conservazione dei dati e le modalità per l’esercizio del diritto di revoca.

Per maggiori informazioni visita www.abbonamenti.it/cgaame rilascio nego il consenso per le attività di marketing indiretto rilascio nego il consenso per le attività di profilazione
NEL
PROSSIMO

NUMERO
IN EDICOLA IL

DIRETTORE RESPONSABILE 17 NOVEMBRE


Laura Maragliano
laura.maragliano@mondadori.it

“Io vado pazza


per lo street
food: l’originale
ricetta degli
PROGETTO GRAFICO
Silvano Vavassori e Daniela Arsuffi

REDAZIONE
Enza Dalessandri
enza.dalessandri@mondadori.it
REDAZIONE GRAFICA
Silvano Vavassori
silvano.vavassori@mondadori.it
“Alla vista delle
profiteroles
mi emoziono:
sono il miodolce
preferito. E quelle
fatte da Monica
sono le più buone
8 idee
PER IL PANETTONE
gastronomico per iniziare alla
hamburgherini che abbia mai
messi fra due
(caporedattore) (caporedattore) assaggiato”
grande il pranzo di Natale: un’ampia
panini di patata mi scelta di farciture per realizzare
ha entusiasmata!” Barbara Galli Daniela Arsuffi un antipasto unico e originale
barbara.galli@mondadori.it ondadori.it
daniela.arsuffi@mondadori.it
(caporedattore)
o (caposervizio) “Pennette

Livia Fagetti
livia.fagetti@mondadori.it
Ornella Claudia Indovina
ornella.indovina@mondadori.it
con baccalà e
pomodorini. Tanto
buone e facili
Sfida a tre
Manuel, Giovanni e Aurora
(caporedattore) che domani a casa
Susanna Meregalli le cucinerò io... io gareggiano in un grande classico
Cristiana Cassé susanna.meregalli@mondadori.it che in cucina sono delle feste: il fritto della Vigilia.
un disastro”
cristiana.casse@mondadori.it Smart, classico o vegetariano?
(caposervizio) Diego Stadiotti Sarete voi a decidere
diego.stadiotti@mondadori.it chi lo interpreterà al meglio
Alessandro Gnocchi
alessandro.gnocchi@mondadori.it Silvia Viganò
(caposervizio)

Barbara Roncarolo
silvia.vigano@mondadori.it

Patrizia Zanette
Piatti di Natale
barbara.roncarolo@mondadori.it
(caposervizio web)
patrizia.zanette@mondadori.it DA FARE IN ANTICIPO
Vietato abbrutirsi ai fornelli
SEGRETERIA DI REDAZIONE
Monica Pilotto a ridosso delle feste. Realizzate
Cinzia Campi i menu “a tappe”... con l’aiuto del
monica.pilotto@mondadori.it cinzia.campi@mondadori.it freezer e dei nostri consigli furbi
(vicecaposervizio) (responsabile)

“Riso, riso e
Silvia Bombelli iosa
Paolo Riosa
... E TANTO ALTRO!
ancora riso: è il silvia.bombelli@mondadori.it sa@
paolo.riosa@mondadori.it (ricerca fotografica)
mio ingrediente
preferito. Le i
Mauro Cominelli CON LA COLLABORAZIONE
ARNOLDO MONDADORI EDITORE S.P.A.
polpettine di dad
mauro.cominelli@mondadori.it della redazione web giallozafferano.it SEDE LEGALE
Aurora non le ho via Bianca di Savoia 12, Milano
REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE
assaggiate, ma Daniela Falsitta COLLABORATORI 20090 Segrate (Milano) - Tel. 02/75421- Fax 02/75422683
divorate” Casella postale n. 1833, 20101 Milano. 
daniela.falsitta@mondadori.it Alessandra Avallone, Monica Cesari Sartoni, Telegrammi e Telex: 320457 MONDMI I.
Claudia Compagni, Daniela Malavasi, DISTRIBUZIONE a cura di Press Di srl.
SERVIZIO ABBONAMENTI è possibile avere informazioni
Silvia Tatozzi Anna Pacchi, Eleni Pisano, Maurizio Polenghi, o sottoscrivere un abbonamento tramite: sito web:
www.abbonamenti.it/mondadori; e-mail: abbonamenti@
silvia.tatozzi@mondadori.it Michela Prandoni, Francesca Tagliabue mondadori.it; telefono: dall’Italia 199.111.999 (per telefoni fissi: euro
0,12 + IVA al minuto senza scatto alla risposta. Per cellulari costi
in funzione dell’operatore); dall’estero tel.: +39 041.509.90.49. Il
IN CUCINA servizio abbonati è in funzione dal lunedì al venerdì dalle 9:00
alle 19:00; fax: 030.77.72.387; posta: scrivere all’indirizzo: Press-Di
Francesca Bagnaschi, Alexandra Olenina, Abbonamenti S.p.A. - C/O CMP Brescia - via Dalmazia, 13
- 25126 BS. L’abbonamento può avere inizio in qualsiasi periodo
Elena Tettamanzi dell’anno. L’eventuale cambio di indirizzo è gratuito: informare
“Ero alquanto il Servizio Abbonati almeno 20 giorni prima del trasferimento,
scettica quando allegando l’etichetta con la quale arriva la rivista.
FOTO SERVIZIO ARRETRATI/COLLEZIONISTI a cura di Press-Di
ho assaggiato Distribuzione Stampa e Multimedia srl (tel. 045/8884400) email
i dolci senza uova Luca Colombo, Sara D’Alberto, Sonia Fedrizzi, collez@mondadori.it, conto corrente n°77270387, inviare importo a
Gian Marco Folcolini, Maurizio Lodi, Mauro Padula, PressDi Servizio Collezionisti specificando sul bollettino il proprio
studiati per le Idee indirizzo e i numeri richiesti
vegetariane. Mi devo Michele Tabozzi (ritratti), Thelma&Louise CONCESSIONARIA ESCLUSIVA PER LA PUBBLICITÀ
Mediamond S.p.A. Palazzo Cellini – Milano Due 20090 Segrate,
ricredere: erano tutti tel: 02 21025259 e-mail contatti@mediamond.it ; tariffa inserzioni
supergolosi” STYLIST a pagina colori: €21.000. © 2017 Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.
- Milano. Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati.
Alice Barsotti, Laura Cereda, Stefania Frediani Manoscritti e foto anche se non pubblicati non si restituiscono.
Pubblicazione registrata al Tribunale
di Milano n° 105 del 14/03/2017.
Stampa: Elcograf S.p.A., via Mondadori 15, Verona
Questo periodico è iscritto

121
alla Federazione Italiana
Editori Giornali ISSN 2532-3539
G I A L LOZ A F F E R A N O
il nostro contest

Gioca con noi!


Usa i tre ingredienti che trovi qui
LA VINCITRICE
“Le infaticabili” ovvero Veronica ed
Elisabetta: ecco le vincitrici di questo
mese con la loro ricetta (squisita) dei
fagottini autunnali. Sono madre e figlia,
bolognesi, e costituiscono un team perfetto
per preparare una ricetta, che unisce l’esperienza con la freschezza
e la voglia di imparare della gioventù.
aggiungine altri per completarla “Ci piace metterci alla prova - scrivono - divertirci
con nuovi ingredienti per sperimentare e creare
e inviaci la tua creazione. ricette appetitose che mettano d’accordo i gusti
di tutta la famiglia”.
La più bella sarà pubblicata
sul prossimo numero

birra
Bionda, rossa o scura, è fresca e
spumeggiante. La più antica delle
bevande entra in cucina con il suo
carattere deciso. Ne basta poca per
dare ai piatti una sferzata di bontà.

rosmarino
filetto
I piccoli aghi ricchi di fragranze
inconfondibili,
f d b l arricchiscono
h
primi, secondi e piatti unici.
Magro, facilmentee
po
digeribile, è un tipoo
di carne adatto
a.
a tutta la famiglia.

e cucinalo in modo
lio
Intero o a medaglioni
doo
oni
Fagottini autunnali
originale. Per 4 persone
2 rotoli di pasta brisée pronta - 150 g di gorgonzola
- 2 pere - 1 piccolo cespo di radicchio di Treviso
- 1 tuorlo - erba cipollina - sale - pepe

Come partecipare Stendi i rotoli di pasta sul piano di lavoro e, con uno
stampino rotondo, dividi ciascuno in 2 dischi. Togli la
Quando hai preparato la tua ricetta, utilizzando tassativamente crosta al gorgonzola e dividilo a cubetti. Sbuccia le pere,
gli ingredienti indicati qui sopra, fotografala e scrivi un breve aprile a metà, togli i torsoli e tagliale a dadini piccoli.
testo, dove racconti quali altri ingredienti occorrono Distribuisci al centro dei dischi di pasta il formaggio
e come cucinarla, un passaggio per volta. Poi inquadra questa e le pere. Aggiungi il radicchio tagliato a striscioline
pagina con l’app della Realtà Aumentata (info a pag.8) o vai sottili, un po’ di erba cipollina tagliuzzata, sale e pepe.
su www.giallozafferano.it nello spazio dedicato alla rivista, Chiudi i dischi di pasta a fagottino e legali con 2 fili di
carica la foto e la ricetta e scrivi due parole su di te. Per esempio erba cipollina scottati per 2 secondi. Spennella la pasta
puoi raccontarci chi sei e da quale idea nasce il tuo piatto. con il tuorlo leggermente sbattuto, sistema i fagottini
La ricetta deve arrivare entro il 31 ottobre. Perché così presto? sulla placca foderata di carta da forno bagnata e strizzata
C’è un motivo: noi della redazione guardiamo tutte le ricette, e cuoci in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti.
selezioniamo la più appetitosa, la più bella o la più curiosa Servi, se ti piace, con foglie di radicchio e qualche stelo
e la pubblichiamo sul prossimo numero della rivista. di erba cipollina.

122

Potrebbero piacerti anche