Sei sulla pagina 1di 7

Corso di Tecnica delle Costruzioni (Canale A)

Esercizio 7 Gennaio 2014

Q k G k2 G k1 A B C l 1 l 2
Q
k
G
k2
G
k1
A
B
C
l 1
l 2

Per il travetto rappresentato in figura, assumendo che sia cemento armato:

1. progettare le armature longitudinali allo SLU

2. verificare le sezioni progettate allo stato limite ultimo per flessione e taglio.

Dati

Geometria:

l1 m

7.0

l 2 m

6.5

Dimensioni travetto: sezione a T: spessore anima

b

1

10cm , larghezza ala (larghezza collaborante)

b

2

30cm , altezza

h

1

25cm , spessore ala (spessore soletta)

h

2

5cm , copriferro

d

1

2.5cm

Carichi:

carico permanente strutturale distribuito:

carico permanente non strutturale:

carico variabile distribuito:

G 1

k

G

k 2

Q

k

  1 1 . . . 1 3 kN kN kN / / / m m m , , , f MPa

1 4

ck

35

Materiale:

calcestruzzo:

resistenza a compressione caratteristica:

deformazione ultima:

cu

0 0035

.

acciaio:

tensione di snervamento caratteristica:

f MPa

yk

450

modulo elastico:

E

s

200000

coefficienti di sicurezza dei materiali:

Svolgimento:

Reazioni vincolari:

MPa

calcestruzzo

1 5

.

c

, acciaio

.

s

1 15

Carico uniformemente distribuito di progetto:

Per calcolare le reazioni della trave continua si ricorre all’equazione dei tre momenti. Si determina

B imponendo l’uguaglianza delle rotazioni dei tratti di trave AB e BC intorno al nodo

G

d

1 3

.

G

k

1

1 5

.

G

2

k

1 5

.

Q

k

5 42

.

kN / m

il momento

M

B:

M B



G

d

3

l

1

24

l

3

2

24

l

1

3

l

2

3

 30 99

. kNm

Noto il momento in B, dall'equilibrio dei momenti nel polo B del tratto AB si ha:

Y

A

1

l

1

  

G

d

2

l

1

2

M

B

  

1

7

  

5 42

.

7

2

2

30 99

.

 

14 54

. kN

Dall'equilibrio dei momenti nel polo B del tratto BC si ha:

1

 

Y G

C

l

2

d

l

2

2

2

M

B

 

1

6 5

.

 

5 42

.

6 5

.

2

2

30 99

.

 

12 . 85 kN

Dall'equilibrio delle forze nella direzione verticale si ha:

Sollecitazioni:

Legge del taglio:

Y G l l Y Y

B

d

1

2

A

C

45 78

. kN

V x   Y Y

A

A

G x

d

G

 

d

x Y

B

l 1

l 1

V V Y   Y G   14 l  . 54 kN . kN

Bs

A

A

A

d

1

23 4

Legge del momento:

V V Y

Bd

Bs

B

22 38

. kN

V V l l V G l Y  . kN

C

1

2

Bd

d

2

D

12 85

M x

 

Y

A

G

d

M l

1

M

B

2

x

2

V

Bd

x

l

1

G

d

x l

1

2

2

1

M l  . kNm

30 99

l

l

1

1

ascissa di momento massimo positivo nella campata AB:

x 0 AB

Y 14 54

A

.

G

d

5 42

.

2 . 68 m

momento massimo positivo nella campata AB:

M

max AB

M x . kNm

0

AB

19 5

ascissa di momento massimo positivo nella campata BC:

x

0

BC

V Bd

G

d

l

1

4 13

.

m

momento massimo positivo nella campata BC:

M

max BC

M x

0

BC

Progetto della trave a flessione allo SLU:

resistenze di progetto dei materiali:

f

cd

0 . 85 f

ck

c

. kNm

15 22

0 85

.

35

19 83

. MPa

.

1 5

f

yd

f

yk

450

s

1 15

.

391 3

. MPa

Deformazione di snervamento dell’acciaio:

yd

f yd

391 3

.

E

s

200000

1 96 10

.

3

Sezione B

Momento di progetto:

M  M  . kNm 30 99 Ed B Progetto dell’armatura di trazione: M
M  M  . kNm
30 99
Ed
B
Progetto dell’armatura di trazione:
M
d 3099
A
 3 912
.
cm
2
sBmin
0
. 9
d f
0 9
.
22 5 39 13
.
.
yd
 
sB
Utilizzando ferri
14 mm il numero minimo di ferri di trazione è:

Si assume, pertanto:

Da cui:

n

A

sB

sBmin

n

4 A

sBmin

2

sB

n

sB

3

2 54

.

 

2

sB

sB

4

4 618

.

cm

2

Sezione di momento massimo positivo in campata AB

Momento di progetto:

 . kNm 19 5 M Ed Progetto dell’armatura di trazione: M d 1950 A
 . kNm
19 5
M Ed
Progetto dell’armatura di trazione:
M
d 1950
A
 2 46
. cm
s min
0
. 9
d f
0 9
.
22 5 39 13
.
.
yd
 
s
Utilizzando ferri
14 mm il numero minimo di ferri di trazione è:

Si assume, pertanto:

Da cui:

n

s

min

4 A

s

min

2

s

n

s

2

1 . 6

2

A

s

n

s

 

s

2

4

3 08

. cm

2

Sezione di momento massimo positivo in campata BC

Momento di progetto:

M  . kNm 15 22 Ed Progetto dell’armatura di trazione: M 1522 A 
M  . kNm
15 22
Ed
Progetto dell’armatura di trazione:
M
1522
A
d
 1 92
. cm
s min
0 9
.
d f
0 9
.
22 5 39 13
.
.
yd
 
s
Utilizzando ferri
14 mm il numero minimo di ferri di trazione è:

Si assume, pertanto:

Da cui:

n

A

s

s

min

n

s

4 A

s

min

2

s

1 2

.

n

s

2

 

s

2

4

3 08

. cm

2

2

Calcolo del momento ultimo per la sezione B:

L’armatura di compressione è costituita da complessiva:

A

s B

1

n

s

1

n

s

1

1

ferri con diametro 14mm con area

 

s

2

4

1 54

. cm

2

Si calcola la posizione dell’asse neutro nell’ipotesi di armatura compressa e tesa snervata:

z cB

A

sB

A

s B

1

f

yd

0

.

8

f

cd

b

1

7 . 5 cm

Calcolo della deformazione dell’acciaio compresso:

s B

1

cu

z

cB

d

1

z

cB

0 0035

.

7 5

.

2 5

.

7 5

.

2 33 10

.

3

yd

L’ipotesi di armatura compressa snervata risulta verificata, si può pertanto calcolare il momento

ultimo:

M

uB

A f

d

.

sB

.

yd

4 618 39 31

0 4

.

z

22 5

.

cB

0 4

.

A

s B

1

7 5

.

f

yd

d

1

1 54

.

0 4

39 31

.

.

z

cB

2 5

.

0 4

.

7 5

.

35 6

. kNm M

B

Calcolo del momento ultimo per la sezione di momento massimo positivo:

L’armatura di compressione è costituita da complessiva:

A

s c

1

n 1

s

1

ferri con diametro 14mm con area

n

s

1

 

s

2

4

1 54

. cm

2

Calcolo della posizione dell’asse neutro nell’ipotesi di armatura compressa e tesa snervata:

z

c

A A

s

s

1

f

yd

0 8

.

f

cd

b

2

3 08

1 54

.

.

0 8 1 983

.

.

39 13

.

30

1 26

. cm

Poiché la distanza dell’asse neutro dal lembo compresso della trave risulta inferiore al copri ferro l’ipotesi di armatura compressa snervata non è verificata. Si procede al calcolo della posizione dell’asse neutro nell’ipotesi di armatura compressa in campo elastico.

con:

   2  4  z   2 51 . cm c
2
 4
z
 2 51
. cm
c
2
A f
A
E
s
yd
s
1
 cu
s
 0 . 267 cm
0
.
8 
f
b
cd
2
A
d E
s B
1
cu
1
s
 5 . 66 cm
2
0 81 
.
f
b
cd
1

La distanza dell’asse neutro dal lembo compresso risulta minore dello spessore dell’ala ed è pertanto lecito fare riferimento ad una sezione rettangolare.

Calcolo della deformazione dell’acciaio compresso:

s

1

cu

z

c

d

1

z

c

0 0035

.

2 51

.

2 5

.

2 51

.

Calcolo del momento ultimo:

M

u

d 3 08 39 31

A f

s

yd

.

.

0 4

.

z

c

0 4

.

A

s

1

.

s

2 51

22 5

.

1

E

s

.

d

1 54

1

0 4

.

39 31

.

z

c

2 5

.

0 4

.

2 26 10

.

2 51

.

5

yd

25 88

. kNm M

max AB

,M

max BC

Verifica a taglio per elementi non armati a taglio, sezione B:

La resistenza a taglio per elementi non armati a taglio è fornita dalla:

0 18

.

l

f

ck

MPa

1 3

cp

b

w

d

100 225

100

V

Rd



0 .

18 1 943

.

c

100

0 02

.

35

1 3

0 15

.

0



21619

N

21 619

.

kN

 

min

0 15

.

1 5 .    b  d  cp w 200 k 
1 5
.

 b  d 
cp
w
200
k
 
1
d

0

.

56

 

 

1

con la condizione:

V v

Rd

0100 225

12616

N . kN

12 6

essendo:

200 225
200
225

.

1 943

2

v

min

0 035

.

k

3 2

f

ck

1 2

0 035 1 9430

.

.

3 2

35

1 2

0 56

.

l

A sl

4 618

.

b d

w

cp

10

N

Ed

22 5

0

.

A

c

0 . 02

, rapporto geometrico di armatura longitudinale, 0.02

, tensione media di compressione nella sezione

. f

0 2

cd

b

w , larghezza minima della sezione in mm d , altezza utile della sezione in mm

Il taglio resistente della sezione risulta inferiore a

necessario realizzare una zona piena in modo tale che:

Da queste ultime due espressioni si ricava l’ampiezza della fascia piena a cavallo del nodo B:

V

Bs

V G x V V

Bd

d

Bd

Bd

Rd

23 4

. kN e

22 38

.

kN , risulta pertanto

.

V G x V

Bs

d

Bs

Rd

e

V  V 22 38 .  21 619 .  Bd Rd  
V  V
22 38
.
21 619
.
 Bd
Rd
 0 14
.
m
x Bd
G
5 42
.
d
 V
23 4
.
21 619
.
x 
V Bs
Rd
 0 . 33 m
Bs
G
5 42
.
d