Sei sulla pagina 1di 118

Rassegna del 21/09/2010

PROVINCIA DI ROMA
21/09/10 Messaggero 2 Napolitano: solo Roma è capitale - Napolitano: "Solo Roma è Rizza Claudio 1
capitale, nessun'ombra sull'unità della Nazione"
21/09/10 Messaggero 1 L'orgoglio di essere romani - Il presidente al Campidoglio, simbolo Ajello Mario 4
dell'Urbe unica e universale
21/09/10 Messaggero 4 Nasce la nuova Assemblea capitolina. Il primo obiettivo: le Marincola Claudio 6
Olimpiadi del 2020
21/09/10 Messaggero 2 Urbanistica, trasporti, ambiente: il nodo dei poteri Fa.Ro. 8
21/09/10 Corriere della Sera 2 Napolitano primo cittadino di Roma Capitale - Appello del Foschi Paolo 9
Roma presidente "Collaborate uniti"
21/09/10 Corriere della Sera 3 "Roma è Capitale, non ladrona" Menicucci Ernesto 12
Roma
21/09/10 Repubblica 1 E la festa laica ora è benedetta - Trombe, grisaglie e baciamani e i Ceccarelli Filippo 14
massoni gridano: viva Garibaldi
21/09/10 Repubblica Roma 1 Campidoglio, nasce l'Assemblea - "Roma è in credito, non è Mari Laura 16
ladrona"
21/09/10 Repubblica Roma 2 "Premiata l'intesa, la capitale faccia tesoro" L'appello di Napolitano Cillis Anna_Rita 19
alle istituzioni
21/09/10 Tempo 6 Ci deve essere una sola Capitale, Roma - "Roma sola deve Imberti Nicola 20
essere la Capitale d'Italia"
21/09/10 Tempo 7 Si apre dibattito sulle competenze E nasce l'asse Polverini- s.n. 22
Zingaretti
21/09/10 Libero Roma 46 Giorgio e Gianni al Campidoglio ... 23
21/09/10 Libero Roma 45 Asse Napolitano-Alemanno per Roma Capitale Buoncristiani Chiara 24
21/09/10 Libero Quotidiano 11 Roma si fa la festa e attacca il Senatur Bolloli Brunella 25
21/09/10 Giornale 12 Anche Bertone celebra Porta Pia: "Laici e cattolici non siano divisi" Tornielli Andrea 27
21/09/10 Osservatore Romano 5 Il ruolo intangibile della capitale Napolitano Giorgio 28
21/09/10 Avvenire 8 "Roma non si discute" - Da Bertone preghiera per Roma e l'Italia Cardinale Gianni 30
21/09/10 Avvenire 9 Tanti stop sui ministeri al Nord ... 33
21/09/10 Mattino 2 Il Colle alla Lega "Roma è l'unica capitale d'Italia" - Napolitano Bartoli Teresa 34
avverte la Lega "Solo Roma è la capitale"
21/09/10 Unita' 10 Napolitano: "Roma è l'unica capitale dello Stato unitario" Ciarnelli Marcella 37
21/09/10 Leggo Roma 20 Napolitano avverte la Lega: "Solo Roma Capitale d'Italia" ... 39
21/09/10 Secolo d'Italia 4 Ladrona a chi? Roma, capitale con orgoglio Scianca Adriano 40
21/09/10 Secolo d'Italia 5 Cosa cambia con il decreto? Nuovi poteri in arrivo e il consiglio Lecchi Federico 42
comunale diventa l'assemblea capitolina
21/09/10 Avanti 3 "Nessuna ombra sull'Unità d'Italia" ... 43
21/09/10 Lab il Socialista 6 I 140 anni della Breccia di Porta Pia ... 44
21/09/10 Liberazione 2 Il papocchio - XX settembre, 140 anni senza Stato Musacchio Castalda 45
21/09/10 Padania 6 Meno "palazzi" migliorerebbero la città Ricci Marcello 48
21/09/10 La discussione 5 "Oggi c'è una ritrovata concordia tra Stato e Chiesa" ... 49
21/09/10 Italia Sera 4 Zingaretti: "La competizione non è un problema" ... 51
21/09/10 Cinque Giorni 3 "Le nostre competenze sono chiare" ... 52
21/09/10 Corriere Laziale 2 Zingaretti: "Più efficienza per l'area metropolitana" ... 53
21/09/10 Corriere Laziale 2 Polverini: "Spostare i ministeri? Si parte col piede sbagliato" ... 54
21/09/10 Corriere di Viterbo 10 "Roma Capitale, altro che ladrona" ... 55
21/09/10 Messaggero 13 "Un angelo è salito in cielo". L'addio di Roma al suo parà Bogliolo Laura 56
21/09/10 Repubblica 19 "Voleva aiutare l'Afghanistan" l'ultimo saluto al tenente Romani Forgnone Valeria 57
21/09/10 Mattino 11 Lacrime e dolore per l'ultimo saluto al parà ucciso Bogliolo Laura 58
21/09/10 Leggo Roma 20 Lacrime e dolore per l'addio a Romani: "E' una via crucis" ... 59
21/09/10 Liberal 7 L'ultimo saluto ad Alessandro "vittima di pace" - L'italia piange Salvatori Pietro 60
un'altra "vittima di pace"
21/09/10 Tempo Roma 35 L'ultima lezione del capitano Romani ... 62
21/09/10 Repubblica Roma 9 Creatività, arte, industria, urbanistica nasce l'alleanza fra Roma e Paolini Alessandra 63
Barcellona
21/09/10 Repubblica Roma 11 Intervista a Eugenio Batelli - Le proposte dell'Acer: "Così d.aut. 64
possiamo risolvere la peggior crisi da 10 anni" - "Il rilancio
dell'edilizia deve ripartire dalle periferie"
21/09/10 DNews 2 Accade oggi ... 65
21/09/10 Unita' 47 "In sport we trust" Giovani peruviani sulle orme di Vargas Di Stefano Simone 66
21/09/10 Gazzetta dello Sport 46 Semilleros, oggi il via "Ci fidiamo dello sport" Calabresi Marco 67
Roma
21/09/10 Corriere dello Sport 5 Roma, Lazio e Perù: da oggi tocca ai giovanissimi a.ghi. 68
21/09/10 Cinque Giorni 15 Un calcio a droga e delinquenza ... 69
21/09/10 Messaggero Cronaca di 31 Giornata mondiale dell'Alzheimer. Cecchini: "Rafforzare i servizi ... 70
Roma sul territorio"
21/09/10 Cinque Giorni 4 "Rafforzare la rete dei servizi sul territorio" ... 71
21/09/10 Cinque Giorni 8 La Garbatella vista con gli occhi di Smeriglio Longo Giuliano 72
21/09/10 Cinque Giorni 2 Tpl, Province a confronto per migliorare i servizi e ridurre l'impatto ... 74
dei tagli
21/09/10 Cinque Giorni 2 Provincia ... 75
21/09/10 DNews 23 Le perquisizioni sono troppo lente. "A Roma-Inter si cambia M.M. 76
metodo"
21/09/10 Cinque Giorni 2 La Provincia dimezza i tempi di autorizzazione per aprire agenzie ... 77
di viaggio
21/09/10 Latina Oggi 16 Procedimenti, le proposte dell'opposizione Ro.Be. 78
21/09/10 Messaggero Roma 31 Lago sempre più giù: allarme dei sindaci Jovino Luigi 79
Metropoli
21/09/10 Messaggero Cronaca di 32 Oggi incontri e fiaccolate contro il dramma del "cappio" ... 80
Roma
21/09/10 Tempo Roma 41 In piazza ... 81
21/09/10 Provincia Frosinone 35 Cantone alla fiaccolata Nicoletti Angela 82
21/09/10 Terra 10 Racket, per uscire dal coro del silenzio Gammardella Assunta 83
21/09/10 Leggo 17 Gli ambientalisti contro il volo dell'aquila: "E' bracconaggio" E.Sar. 84
21/09/10 Italia Sera 12 "Emergenze d'identità. emanciparsi è un'arte" ... 85
21/09/10 Italia Sera 16 Il primo Salone del Lusso di Roma "Expo Luxe 2010" ... 86
21/09/10 Conquiste del Lavoro 7 A Roma la seconda edizione del Salone dell'editoria sociale Nuboloni Isabella 87

ZZZ_WEB
20/09/10 repubblica.it 0 Napolitano e monsignor Bertone ... 88
al via la celebrazione della Breccia
20/09/10 ILTEMPO 0 Roma mai così Capitale ... 91
20/09/10 LIBERO 0 Roma Capitale: Napolitano in ... 93
Campidoglio, affaccio sui Fori e firma
all'Albo d'Onore
20/09/10 avvenire.it 0 Roma capitale d'Italia, ... 94
verità indiscussa»
20/09/10 pupia.tv 0 140 anni di Porta Pia, Napolitano: “Roma è l'unica capitale” ... 95
20/09/10 quotidianonet.it 0 I 140 anni di Roma capitale Bertone: "Verità indiscussa" ... 97
20/09/10 stato oggi.it 0 ROMA CAPITALE: ZINGARETTI, GRANDE GIORNO CON ... 98
GRANDE CAPO STATO
20/09/10 VIRGILIO 0 Roma Capitale/ Napolitano: Sono contento ... 99
20/09/10 ANSA 0 20 settembre: Bertone, Roma capitale verità indiscussa ... 102
20/09/10 asca.it 0 DECENTRAMENTO: ZINGARETTI, RIDICOLO SPOSTARE ... 104
MINISTERI
20/09/10 stato oggi.it 0 FEDERALISMO: ZINGARETTI, RIDICOLO SPOSTARE ... 105
MINISTERI
20/09/10 agi.it 0 XX SETTEMBRE: NAPOLITANO A MUSEO STORICO DEI ... 106
BARSAGLIERI
20/09/10 repubblica.it 0 Confcommercio, Pambianchi e suoi disertano l'incontro con ... 107
Napolitano
20/09/10 iltempo.it 0 I funerali di Alessandro ... 108
"Una vita per gli altri"
20/09/10 ilvelino.it 0 Afghanistan, le esequie di Romani: Alunni dinanzi alla sua bara ... 110
20/09/10 digayproject.it 0 GAY VILLAGE ROMA: SERATA CON ALEMANNO, POLVERINI ... 111
E ZINGARETTI
20/09/10 LA REPUBBLICA 0 Esquilino, arrivano le pulizie "fai da te" ... 113
20/09/10 pmi.it 0 Roma, bando da 500mila euro per le micro-imprese ... 114
20/09/10 confini online.it 0 Bambini e adolescenti abusati a Roma e nel Lazio. Una realtà da ... 115
affrontare
art

PROVINCIA DI ROMA 1
PROVINCIA DI ROMA 2
PROVINCIA DI ROMA 3
art

PROVINCIA DI ROMA 4
PROVINCIA DI ROMA 5
art

PROVINCIA DI ROMA 6
PROVINCIA DI ROMA 7
art

PROVINCIA DI ROMA 8
art

PROVINCIA DI ROMA 9
PROVINCIA DI ROMA 10
PROVINCIA DI ROMA 11
art

PROVINCIA DI ROMA 12
PROVINCIA DI ROMA 13
art

PROVINCIA DI ROMA 14
PROVINCIA DI ROMA 15
art

PROVINCIA DI ROMA 16
PROVINCIA DI ROMA 17
PROVINCIA DI ROMA 18
art

PROVINCIA DI ROMA 19
art

PROVINCIA DI ROMA 20
PROVINCIA DI ROMA 21
art

PROVINCIA DI ROMA 22
art

PROVINCIA DI ROMA 23
art

PROVINCIA DI ROMA 24
art

PROVINCIA DI ROMA 25
PROVINCIA DI ROMA 26
art

PROVINCIA DI ROMA 27
art

PROVINCIA DI ROMA 28
PROVINCIA DI ROMA 29
art

PROVINCIA DI ROMA 30
PROVINCIA DI ROMA 31
PROVINCIA DI ROMA 32
art

PROVINCIA DI ROMA 33
art

PROVINCIA DI ROMA 34
PROVINCIA DI ROMA 35
PROVINCIA DI ROMA 36
art

PROVINCIA DI ROMA 37
PROVINCIA DI ROMA 38
art

PROVINCIA DI ROMA 39
art

PROVINCIA DI ROMA 40
PROVINCIA DI ROMA 41
art

PROVINCIA DI ROMA 42
art

PROVINCIA DI ROMA 43
art

PROVINCIA DI ROMA 44
art

PROVINCIA DI ROMA 45
PROVINCIA DI ROMA 46
PROVINCIA DI ROMA 47
art

PROVINCIA DI ROMA 48
art

PROVINCIA DI ROMA 49
PROVINCIA DI ROMA 50
art

PROVINCIA DI ROMA 51
art

PROVINCIA DI ROMA 52
art

PROVINCIA DI ROMA 53
art

PROVINCIA DI ROMA 54
art

PROVINCIA DI ROMA 55
art

PROVINCIA DI ROMA 56
art

PROVINCIA DI ROMA 57
art

PROVINCIA DI ROMA 58
art

PROVINCIA DI ROMA 59
art

PROVINCIA DI ROMA 60
PROVINCIA DI ROMA 61
art

PROVINCIA DI ROMA 62
art

PROVINCIA DI ROMA 63
art

PROVINCIA DI ROMA 64
art

PROVINCIA DI ROMA 65
art

PROVINCIA DI ROMA 66
art

PROVINCIA DI ROMA 67
art

PROVINCIA DI ROMA 68
art

PROVINCIA DI ROMA 69
art

PROVINCIA DI ROMA 70
art

PROVINCIA DI ROMA 71
art

PROVINCIA DI ROMA 72
PROVINCIA DI ROMA 73
art

PROVINCIA DI ROMA 74
art

PROVINCIA DI ROMA 75
art

PROVINCIA DI ROMA 76
art

PROVINCIA DI ROMA 77
art

PROVINCIA DI ROMA 78
art

PROVINCIA DI ROMA 79
art

PROVINCIA DI ROMA 80
art

PROVINCIA DI ROMA 81
art

PROVINCIA DI ROMA 82
art

PROVINCIA DI ROMA 83
art

PROVINCIA DI ROMA 84
art

PROVINCIA DI ROMA 85
art

PROVINCIA DI ROMA 86
art

PROVINCIA DI ROMA 87
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB repubblica.it 20-SET-2010
art Napolitano e monsignor Bertone al via la celebrazione della Breccia - Roma... Pagina 1 di 3

Cerca: Archivio La Repubblica dal 1984 Cerca

Cerca: Cerca nel Web con Google Cerca


Lunedì 20 Settembre 2010 – Aggiornato Alle 11.17

Home Cronaca Sport Foto Video Annunci Aste-Appalti Lavoro Motori Negozi Cambia Edizioni

http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/09/20/news/porta_pia_commemorazio... 20/09/2010

ZZZ_WEB 88
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB repubblica.it 20-SET-2010
Napolitano e monsignor Bertone al via la celebrazione della Breccia - Rom... Pagina 2 di 3

Sei in: Repubblica Roma / Cronaca / Napolitano e monsignor Bertone al via … Stampa Mail Condividi

PORTA PIA

Napolitano e monsignor Bertone


al via la celebrazione della Breccia
A 140 anni dall'evento storico l'omaggio ai bersaglieri nel luogo simbolo. E' la prima volta che
partecipa un segretario di Stato Vaticano. Il presidente nel giorno della cittadinanza onoraria: "Sono
contento"
Roma Capitale ha 140 anni. A salutare l'evento, questa
mattina, è stato il presidente della Repubblica, Giorgio
Napolitano, dando il via alle celebrazioni in ricordo
dell'ingresso dei bersaglieri a Roma nel 1870 nella storica
piazza. A rendere gli onori al capo dello Stato un reparto di
TROVA INDIRIZZI UTILI
bersaglieri. Alla cerimonia ha partecipato per la prima volta
anche il cardinale di Stato, monsignore Tarcisio Bertone. Cerca negozi e professionisti
"La nostra presenza a questo avvenimento - ha detto Cosa vuoi cercare?

Bertone poco prima che iniziasse la commemorazione - Roma


rappresenta un riconoscimento dell'indiscussa verità di Vicino a Cerca
Roma capitale d'Italia anche come sede del successore di
Pietro". Presenti anche il sindaco di Roma, Gianni Naviga per categoria:
Alemanno, il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, il presidente della provincia di Roma, Nicola  NOLEGGIO AUTO CONCESSIONARI AUTO
Zingaretti. TAXI
 FARMACIE OSPEDALI PRONTO SOCCORSO
 RISTORANTI AGENZIE VIAGGI ALBERGHI
Dopo il silenzio intonato dal trobettista dei bersaglieri, Napolitano ha depositato una corona di fiori ai piedi
AGRITURISMO BED AND BREAKFAST
del monumento che ricorda il sacrificio dei soldati morti per aprire la breccia. Terminata la deposizione, RESIDENCE
l'intero gruppo si è trasferito all'interno della restaurata Porta Pia per visitare il Museo Storico dei Bersaglieri.  AGENZIE IMMOBILIARI FINANZIAMENTI E
MUTUI MOBILI E COMPLEMENTI D'ARREDO
PIANTE E FIORI IDRAULICI TRASLOCHI
Ai margini della cerimonia, è proseguita la protesta dei radicali scattata ieri. "Vaticano e partitocrazia, serve IMPRESE EDILI
una nuova Porta Pia" è lo slogan scandido da un gruppo di dieci esponenti del partito all'uscita dal Museo  PALESTRE PISCINE ISTITUTI DI BELLEZZA
storico dei Bersaglieri. Ieri un bus a due piani, a bordo Marco Pannella e il segretario Mario Staderini, ha PARRUCCHIERI ERBORISTRIE
 ABBIGLIAMENTO GIOIELLI E OROLOGI
dato il via al tour della laicità ( FOTO). Oggi il commento del cardinale Bertone: "le contestazioni fanno
OUTLET CENTRI COMMERCIALI
parte della vita". ELETTRODOMESTICI

I festeggiamenti sono proseguiti al Campidoglio, dove il Capo dello Stato è stato accolto in una piazza ANNUNCI (ROMA E LAZIO)
addobbata e gremita dal sindaco Alemanno, con un picchetto d'onore dei reparti delle quattro forze armate Appartamenti
DOBBIACO Via Roma (RM) 106 mq
schierate in alta uniforme che hanno eseguito l'Inno d'Italia. Accanto al presidente, il ministro della Difesa Nuova costruzione n. bagni 2 Posto auto
Ignazio La Russa. Dall'altro lato della piazza, bandierine tricolore alla mano, alcuni ragazzini delle INFERNETTO BILIVELLI CAPOSCHIERA
CON GIARDINO NUOVA COSTRUZIONE
scolaresche hanno salutato il capo dello Stato. A decorare la piazza i totem guarniti con rose con i colori di PRONTA CONSEGNA....
Roma Capitale. Attico, Mansarda
Ippocrate 23 Viale Roma (RM) 145 mq
Buono n. bagni 1 9 piano cucina: A vista
Dopo gli onori militari, Napolitano è stato accompagnato dal sindaco Alemanno nello studio del primo Senza Box ATTICO viale ippocrate 100 mq
con terrazzo coperto 60 mq...
cittadino, dove ha incontrato i rappresentanti costituzionali, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio
Gianni Letta, il ministro della Difesa Ignazio La Russa, il presidente della Corte Costituzionale Francesco Appartamenti
Ippocrate 23 Viale Roma (RM) 145 mq
Amirante. Il capo dello Stato si è poi affacciato sul Foro Romano dal balconcino dell'ufficio del sindaco. Buono n. bagni 1 9 piano cucina: A vista
Senza Box ATTICO viale ippocrate 100 mq
con terrazzo coperto 60 mq...
Poi Napolitano si è recato nel Palazzo Senatorio dove ha incontrato, per i saluti istituzionali, i membri della
Hotel
giunta e del consiglio comunale. A seguire, la firma sul libro d'oro del Campidoglio, nella sala delle Bandiere. in Maremma benessere con Degustazione
di Prodotti tipici toscani. a euro 239 00
(tariffa weekend) oppure euro 219
Nell'aula Giulio Cesare il presidente della neo assemblea capitolina, Marco Pomarici, ha poi dato il via alla infrasettimanle. . Soggiorno di 2. ....
cerimonia che ha sancito simbolicamente la trasformazione del Comune di Roma in Comune di Roma
capitale, ricordando le tappe principali dell'Unità d'Italia. "A 140 anni da Roma Capitale, quest'istituzione ha
ANNUNCI DI LAVORO (ROMA E LAZIO)
saputo disciplinarsi, evolversi, aprirsi alla vocazione cosmopolita di Roma che ha portato, nell'aula Giulio 10 AGENTI & 30 FUNZIONARI COMM
Cesare, grandi temi e grandi battaglie nazionali e internazionali. Soprattutto, il consiglio comunale ha Progetto BluLineStore per l’ampliamento della Rete
Distributiva Concessionari con nuova apertura 10.000...
garantito ai cittadini romani controllo e rispetto delle regole, tutela dei diritti e una piena rappresentatività".
AGENTI/TECNICI DI COMMERCIO
DIV. ZOOTECNIA AGENTI DI COMMERCIO/TECNICI
COMMERCIALI
10 AGENTI & 30 FUNZIONARI COMM
Progetto BluLineStore per l’ampliamento della Rete
Distributiva Concessionari con nuova apertura 10.000...
(20 settembre 2010) © RIPRODUZIONE RISERVATA

ENTI E TRIBUNALI (ROMA E LAZIO)


Tipologia: Vendite
Località: roma - Lazio
Beni in vendita: 4 - bene immobiliare:
Annunci Premium Publisher Network Garage/box/autorimessa
La nuova Bibbia Leggi i dettagli
Pratica e maneggevole per portarla sempre con te Tipologia: Gare ed appalti
www.famigliacristiana.it Località: roma - Lazio
Oggetto: Forniture
Vola con British Airways Leggi i dettagli
Approfitta dei fantastici saldi su BA.com
www.britishairways.com

Parmalat ti premia!
Oggi tanti punti per la nuova raccolta in omaggio per te!
www.parmalat.it

http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/09/20/news/porta_pia_commemorazio... 20/09/2010

ZZZ_WEB 89
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB repubblica.it 20-SET-2010
Napolitano e monsignor Bertone al via la celebrazione della Breccia - Rom... Pagina 3 di 3

Fai di Repubblica Roma la tua homepage | Redazione | Scriveteci | Rss/xml | Mappa del sito | Servizio Clienti | Pubblicità

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Divisione La Repubblica
Gruppo Editoriale L’Espresso Spa - P.Iva 00906801006

http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/09/20/news/porta_pia_commemorazio... 20/09/2010

ZZZ_WEB 90
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB 20-SET-2010
art
Il Tempo - Roma mai così Capitale Pagina 1 di 2

ROMA MAI COSÌ CAPITALE

Le celebrazioni del 140° anniversario della Breccia di Porta Pia con il sindaco Alemanno e il segretario di Stato Vaticano Bertone Il presidente della
Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto la cittadinanza onoraria.
ENTE SPECIALE Non chiamatela Comune

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica,


avvenuta sabato 18 settembre, è in vigore il primo decreto su
Roma Capitale. Il Comune di Roma acquista così il nuovo status in
coincidenza con l'anniversario dei 140 anni dalla breccia di Porta
Pia. E per la prima volta il primo collaboratore di un papa
partecipa alle celebrazioni del 20 settembre, che segnò nel 1870 la
fine del potere temporale della Chiesa e completò il processo di
unificazione nazionale che portò a Roma capitale del Regno d'Italia. "Da vari decenni Roma
è l'indiscussa capitale dello Stato italiano, il cui prestigio e la cui capacità di attrarre sono
mirabilmente accresciuti dall'essere altresì il centro al quale guarda tutta la chiesa cattolica,
anzi tutta la famiglia dei popoli”, ha detto il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato
Vaticano, in un breve intervento pronunciato in occasione dei 140 anni dalla presa di Porta
Pia. "Siamo raccolti in un luogo altamente simbolico - ha detto - per compiere un atto di
omaggio verso coloro che qui caddero". "Dal loro sacrificio e dal crogiuolo di tribolazioni, di
tensione spirituale e morale - ha aggiunto - è sorta però una prospettiva nuova, grazie alla
quale ormai da vari decenni Roma è l'indiscussa capitale dello Stato italiano". Bertone ha
riconosciuto che "nel reciproco rispetto della loro natura e delle loro funzioni, la comunità
civile e quella ecclesiale desiderano praticare in questo Paese una vasta cooperazione a
vantaggio della persona umana e a beneficio dell'intera società". Il segretario di Stato
vaticano ha infine elevato preghiere affinché nel mondo ci siano "salvezza e pace" e "in
questa città e in questa terra d'Italia ridoni concordia di intenti dopo aver prevalso il
contrasto".

LO STATO UNITARIO SI TRASFORMA - Dopo gli onori militari in piazza del


Campidoglio, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è stato accompagnato dal
sindaco di Roma Gianni Alemanno nello studio del primo cittadino, dove ha incontrato i
rappresentanti costituzionali, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, il
ministro della Difesa Ignazio La Russa, il presidente della Corte Costituzionale Francesco
Amirante. Il capo dello Stato si è poi affacciato sul Foro Romano dal balconcino dell'ufficio
del sindaco. Subito dopo Napolitano ha incontrato le Autorità locali nella Sala dell'Arazzo.
Ad accoglierlo, tra gli altri, il vescovo ausiliario mons. Brambilla, la presidente della Regione
Lazio Renata Polverini, il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti e i
capigruppo consiliari. Presente anche il ministro della Gioventù Giorgia Meloni e, tra i
numerosi ospiti, l'ex sindaco di Roma Walter Veltroni. Il capo dello Stato, nella Sala delle
Bandiere, ha firmato con dedica l'Albo d'onore del comune, inserendo una nota di
ringraziamento per il conferimento della cittadinanza. “È con particolare personale
commozione per l'alto riconoscimento conferitomi - scrive il presidente della Repubblica -
che rendo omaggio a Roma, più che mai capitale di uno Stato democratico che si trasforma
restando saldamente Stato nazionale unitario”.

ROMA LADRONA NON ESISTE - Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, sottolinea poi
che "non esiste affatto la Roma ladrona che alcuni si ostinano a stigmatizzare”. Il primo
cittadino, senza mezzi termini davanti al capo dello Stato rispedisce al mittente (spesso
leghista) le accuse: "Altro che Roma ladrona! Roma è largamente e generosamente
creditrice rispetto al resto della comunità nazionale". Alemanno spiega che basta
confrontare i dati del gettito fiscale verso lo Stato prodotto dalla nostra città, con i
trasferimenti statali che, anche attraverso la Regione, arrivano ad essa. “Nel complesso, tra
Irpef, Ires e Iva, la nostra città offre un gettito fiscale di circa 35 miliardi di euro a fronte di
trasferimento statali di poco superiori a un miliardi e 600 milioni di euro: c'è un rapporto di
1 a 22 tra trasferimenti e gettito fiscale di Roma. È chiaro – dice il sindaco - che bisogna fare
alcune tare rispetto a questo rapporto ma è altrettanto evidente che qualsiasi forma di
federalismo fiscale non può non portare a Roma ben altre risorse di quelle che noi oggi
riceviamo". Gianni Alemanno pertanto coglie l’occasione per definire “ dissennate” e
“addirittura autolesioniste le invettive politiche che puntano a depotenziare il ruolo di Roma
Capitale”. Intervenendo nell'Aula Giulio Cesare, il primo cittadino ha sottolineato come "è
impensabile distribuire le sedi centrali dei ministeri su tutto il territorio nazionale, non solo

ZZZ_WEB 91
http://www.iltempo.it/politica/2010/09/20/1202046-roma_cosi_capitale.shtml 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB 20-SET-2010
Il Tempo - Roma mai così Capitale Pagina 2 di 2

per i gravi danni organizzativi ed economici che questa disgregazione comporterebbe - ha


detto Alemanno - ma perchè verrebbe così colpito il simbolo più importante dell'Unità
nazionale". Il sindaco ha inoltre ricordato il tenente Alessandro Romani, ucciso in
Afghanistan, "un ragazzo nato e vissuto a Roma che scelse con tenacia e determinazione di
servire la patria in armi".

CAPITALE SIMBOLO DELL'UNITÀ - "È mio doveroso impegno ed assillo che non
vengano ombre da nessuna parte sul patrimonio vitale e indivisibile dell'unità nazionale, di
cui è parte integrante il ruolo di Roma capitale", ha detto il presidente della Repubblica,
Giorgio Napolitano. "Un ruolo - ha aggiunto - che non può essere negato, contestato o
sfilacciato nella prospettiva che si è aperta e sta prendendo corpo di un'evoluzione più
marcatamente autonomista e federalista dello Stato italiano. Questa - ha proseguito il capo
dello Stato -, con il netto riconoscimento contenuto nel riformato Titolo Quinto della Carta e
con la conseguente norma di legge del 2009, chiama piuttosto voi che rappresentate e
amministrate Roma a un nuovo impegno ordinamentale, d'intesa con la Regione e la
Provincia, e ad una nuova prova di efficienza e modernità nell'esercizio di funzioni ben più
ricche che nel passato. Portarvi all'altezza di questa prova è ciò che conta e che vi stimola,
non l'invocare formalmente il rango di Roma capitale". Napolitano nel suo intervento ha
anche fatto riferimento ai suoi legami con la Capitale: "Mai mi sono sentito a disagio, pur
senza dissimulare la profondità delle radici e degli affetti che mi legavano e mi legano a
Napoli: ed è forse propria dei napoletani l'attitudine a integrarsi, anche in luoghi ben più
lontani, così come propria di Roma, e straordinaria, è la capacità inclusiva, l'attitudine ad
aprirsi, ad accogliere altri, ad abbracciare, innanzitutto, ogni italiano". Per il capo dello
Stato, inotre, "è ingiustificabile ogni forma di denigrazione del ruolo e della centralità di
Roma capitale".

ZZZ_WEB 92
http://www.iltempo.it/politica/2010/09/20/1202046-roma_cosi_capitale.shtml 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB 20-SET-2010
art
Roma Capitale: Napolitano in Campidoglio, affaccio sui Fori e firma all'Albo d'Ono... Pagina 1 di 1

Politica | 20/09/2010 | ore 11.05 »

Roma Capitale: Napolitano in


Campidoglio, affaccio sui Fori e firma
all'Albo d'Onore
Roma, 20 set. - (Adnkronos) - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano non
si e' sottratto al 'rito' dell'affaccio sul Foro Romano dal balconcino dello studio del
sindaco di Roma. Con il capo dello Stato, affiancato dal primo cittadino Gianni
Alemanno, anche il ministro della Difesa Ignazio La Russa e il ministro per gli Affari
europei Andrea Ronchi.

Dopo la vista sui resti archeologici della Roma antica, il presidente Napolitano nella
Sala dell'Arazzo ha incontrato il vescovo ausiliario di Roma, monsignor Armando
Brambilla in rappresentanza del cardinale vicario Agostino Vallini, e il Nunzio
Apostolico Giuseppe Bertello. Quindi il saluto con il governatore della Regione Lazio
Renata Polverini, il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, il
presidente del consiglio comunale Marco Pomarici, gli assessori della giunta
comunale, i capigruppo consigliari fra cui l'ex sindaco Francesco Rutelli, e il prefetto
di Roma Giuseppe Pecoraro.

Successivamente, prima di fare il suo ingresso nell'aula Giulio Cesare, sede della
Assemblea Capitolina che da oggi sostituisce il consiglio comunale, il capo dello Stato
nella Sala delle bandiere ha firmato l'Albo d'Onore del Comune di Roma, con una
dedica alla citta' capitale d'Italia.

ZZZ_WEB 93
http://www.libero-news.it/regioneespanso.jsp?id=492001 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB avvenire.it 20-SET-2010
art «Roma capitale d'Italia,verità indiscussa» | Interni | www.avvenire.it Pagina 1 di 1

«Roma capitale d'Italia,


verità indiscussa»
Una suggestiva cerimonia si è svolta questa mattina a Porta Pia, alla presenza del segretario di Stato vaticano Tarcisio Bertone. Una
presenza che in se stessa rappresenta «un evento di riconciliazione tra Stato e Chiesa e di ritrovata concordia tra comunità civile ed
ecclesiale», come ha ricordato lo stesso Bertone arrivando a Porta Pia, aggiungendo: «Segna anche la ritrovata libertà della Chiesa
universale. Insieme lavoriamo per il bene comune, del popolo italiano, a vastissimo raggio». «La nostra presenza a questo
avvenimento rappresenta un riconoscimento dell'indiscussa verità di Roma capitale d'Italia anche come sede del successore di
Pietro». Il segretario di Stato vaticano, per la prima volta presente alle celebrazioni per i 140 anni di Roma Capitale, così ha parlato
poco prima dell'inizio della commemorazione.

Nel suo breve intervento pronunciato davanti alla Breccia di Porta Pia il porporato ha detto: «Gran Dio benedica l'Italia: benedici oggi
e sempre questa nazione, assisti e illumina i suo governanti affinché operino instancabilmente per il bene comune», ha sottolineato
ricordando una preghiera di Pio IX, invocando la protezione su «questa città, questa nazione e il mondo intero». Bertone ha poi
chiesto che il Papa «possa continuare a svolgere in piena libertà la sua missione universale».

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, dal canto suo, ha deposto una corona al monumento dei caduti alla Breccia di
Porta Pia alla presenza del segretario di Stato vaticano, del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, del presidente della Regione Lazio,
Renata Polverini, del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni
Letta e delle più alte cariche delle forze dell'ordine. La fanfara dei bersaglieri ha intonato il Silenzio. Il corteo presidenziale si è poi
spostato al museo storico dei bersaglieri di Porta Pia.

NAPOLITANO: ROMA SEMPRE PIU' CAPITALE


In Campidoglio, Giorgio Napolitano ha scritto sul registro d'onore una nota di ringraziamento per il conferimento della cittadinanza
onoraria e saluta Roma «più che mai capitale». «È con particolare personale commozione per l'alto riconoscimento conferitomi -
scrive il presidente della Repubblica - che rendo omaggio a Roma, più che mai capitale di uno Stato democratico che si trasforma
restando saldamente Stato nazionale unitario».

ALEMANNO: NO A DEPOTENZIAMENTO ROMA CAPITALE


«Suonano non solo dissennate ma addirittura autolesioniste, le invettive politiche che puntano a depotenziare il ruolo di Roma
capitale». Lo dice il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, nel suo intervento nel corso della seduta straordinaria dell'assemblea
capitolina. «Roma capitale d'Italia – sottolinea il sindaco – è prevista nella Costituzione, è il compimento dell'opera unitaria del
Risorgimento, appartiene alla coscienza della maggioranza degli italiani come simbolo dell'unità nazionale. È impensabile – aggiunge
il sindaco – distribuire le sedi centrali dei ministeri su tutto il territorio nazionale, non solo per i gravi danni organizzativi ed economici
che questa disgregazione comporterebbe, ma perché verrebbe così colpito il simbolo più importante dell'unità nazionale».

Il primo cittadino evidenzia anche il "naturale bilanciamento che una capitale più forte e riconosciuta esercita sul decentramento
federale", di qui il naturale inserimento della riforma su Roma capitale nel più ampio disegno del federalismo fiscale. Alemanno
ricorda anche l'approvazione avvenuta all'unanimità da parte del consiglio dei ministri e ringrazia il Partito Democratico per il
sostegno dato nelle istituzioni locali e in Parlamento.

ZZZ_WEB 94
http://www.avvenire.it/Cronaca/porta+pia+bertone+140+anni_2010092... 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB pupia.tv 20-SET-2010
art 140 anni di Porta Pia, Napolitano: “Roma è l'unica capitale” - Pupia.Tv Pagina 1 di 2

140 anni di Porta Pia, Napolitano: “Roma è l'unica capitale”


di Redazione del 20/09/2010 in Società - Letto 251 volte

ROMA. "Roma, Roma sola deve essere la capitale d'Italia". Parole di Cavour, tratte
da un discorso di fine marzo del 1861, che il presidente della Repubblica Giorgio
Napolitano ha citato con enfasi davanti all'Assemblea Capitolina che gli conferisce la
cittadinanza onoraria.
Storia d'Italia
Scopri la storia del nostro Paese e quella della nostra moneta!
www.StoriaDellaLira.it

"E il perché dovesse essere solo Roma - ha continuato Napolitano - lo


disse Cavour sottolineando che è la sola città d'Italia che non ha
ricordi solo municipalistici". "È mio doveroso impegno ed assillo che
non vengano ombre da nessuna parte sul patrimonio vitale e
indivisibile dell'unità nazionale, di cui è parte integrante il ruolo di
Roma Capitale". Così Napolitano, nel suo intervento in Campidoglio.
"Un ruolo che non può essere negato- continua- contestato o
sfilacciato nella prospettiva che si è aperta e sta prendendo corpo di
un'evoluzione più marcatamente autonomista e federalista dello Stato
italiano". E ancora: "Nulla può giustificare la sottovalutazione ,
diffusasi in certi periodi in alcuni ambienti" di sottovalutare o rigettare
"la grandezza storica di Roma. Io non ho mai ceduto a queste reazioni
più o meno sofisticate di rigetto di una comune eredità". "Mortificare o
disperdere le strutture portanti dello Stato nazionale - ha aggiunto il presidente - sarebbe semplicemente
fuorviante", poiché esse rappresentano un "essenziale tessuto connettivo". Inoltre, "nessuna ombra pesi
sull'unità d'Italia che venga dai rapporti fra laici e cattolici, tra istituzioni dello Stato repubblicano e istituzioni
della Chiesa cattolica", da questi rapporti piuttosto dovrebbe derivare "conforto e sostegno".

CITTADINANZA ONORARIA. "Sono contento". Queste le parole del capo dello Stato che diventa cittadino
romano nel giorno in cui Roma festeggia i suoi 140 anni da Capitale. In Campidoglio, Napolitano scrive sul
registro d'onore una nota di ringraziamento per il conferimento della cittadinanza onoraria e saluta Roma "più
che mai capitale". "È con particolare personale commozione per l'alto riconoscimento conferitomi - scrive il
presidente della Repubblica - che rendo omaggio a Roma, più che mai capitale di uno Stato democratico che si
trasforma restando saldamente Stato nazionale unitario". Sulla piazza del Campidoglio il capo dello Stato è
stato accolto da un applauso e dall’inno nazionale. Napolitano, accompagnato dal ministro della Difesa Ignazio
La Russa, ha passato in rassegna le truppe e poi, accolto dal sindaco Gianni Alemanno, è entrato nel palazzo
comunale. Il presidente della Repubblica ha ricevuto la cittadinanza onoraria nell’aula Giulio Cesare appena
restaurata nell’ambito della seduta straordinaria dell’assemblea capitolina che segna il passaggio da Comune di
Roma a "Roma Capitale".

"SONO MOLTO LEGATO A ROMA". Aprendo il suo


intervento, Napolitano ha ricordato il suo legame con la Città
eterna, a partire dal suo matrimonio con la moglie Clio,
"celebrato in Campidoglio 50 anni fa" e i suoi figli e nipoti
"romani e appassionati di Roma". Le sue parole: "So bene
che l'omaggio attribuito oggi a me è inseparabile dal ruolo
che svolgo attualmente al vertice dello Stato". "Dal 1944 io e
mia moglie risediamo qui stabilmente. Io mi identificai con
Roma come capitale delle istituzioni repubblicane quando,
assai giovane, fui eletto per la prima volta alla Camera dei
Deputati. Roma per me è stata innanzitutto Monteciorio. Il
Parlamento è divenuto la mia prima e più grande casa in
questa meravigliosa città, e lo è rimasto per lunghi decenni.
Mai mi sono sentito a disagio,pur senza dissimulare la
profondità delle radici e degli affetti che mi legavano e mi
legano a Napoli. Ed è forse propria dei napoletani l'attitudine
ad integrarsi anche in luoghi ben più lontani, così come
propria di Roma, e straordinaria, è la capacità inclusiva,
l'attitudine ad aprirsi, ad accogliere altri, ad abbracciare, innanzitutto, ogni italiano".

"NON C'E' ROMA LADRONA". Prima dell'intervento del presidente della Repubblica, ha parlato il sindaco di
Roma, Gianni Alemanno: "Non esiste affatto la "Roma ladrona" che alcuni si ostinano a stigmatizzare. Per
rendersene conto basta confrontare i dati del gettito fiscale verso lo Stato prodotto dalla nostra città con i
trasferimenti statali che, anche attraverso la regione arrivano ad essa". E rivolto al capo dello Stato: "Credo sia
corretto interpretare la sua presenza - ha aggiunto Alemanno - come un ulteriore invito a procedere sulla strada

ZZZ_WEB 95
http://www.pupia.tv/societa/8425/140-anni-porta-pia-napolitano-roma-e... 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB pupia.tv 20-SET-2010
140 anni di Porta Pia, Napolitano: “Roma è l'unica capitale” - Pupia.Tv Pagina 2 di 2

di riforme condivise. Ma è evidente che i poteri speciali per Roma Capitale non sono soltanto un riconoscimento
simbolico, sono uno strumento necessario per equilibrare la dimensione cittadina, la funzione nazionale e la
vocazione internazionale dell'Urbe". Alemanno ha poi precisato che "nel complesso, tra Irpef, Ires e Iva, la
nostra città offre un gettito fiscale di circa 35 miliardi di euro, a fronte di trasferimenti statali di poco superiori a
un miliardo e 600 milioni di euro: è chiaro che bisogna fare alcune tare rispetto a questo rapporto, ma è
altrettanto evidente che qualsiasi forma di federalismo fiscale non può che portare a Roma ben altre risorse di
quelle che noi oggi riceviamo. Altro che Roma ladrona!".

"NO A FEDERALISMO SE LEGA ROMPE PATTO". E al termine della prima seduta capitolina il sindaco
Alemanno ha precisato: "Il Patto che fu sottoscritto con la Lega nell'ambito del centrodestra all'atto della riforma
sul federalismo fiscale, fu molto chiaro e sanciva l'inserimento nell'impianto complessivo di Roma Capitale.
Questo Patto non può essere violato. Se no tutto l'impianto rischia di cadere". "Roma Capitale - sottolinea il
primo cittadino - sconvolge equilibri e mette in discussione assetti consolidati. Perciò mette in difficoltà la Lega
che deve reagire con polemiche e battute. Sono convinto - aggiunge - che le battute della Lega siano soprattutto
reattive rispetto all'importanza di questa riforma". "Quindi - conclude Alemanno - così come è stato il ministro
Roberto Calderoli a portare avanti il primo decreto, si andrà avanti su questa strada. Sono convinto che alla
prova dei fatti non ci saranno problemi, ma in ogni caso è anche opportuno rispondere in maniera adeguata a
determinate affermazioni". In quanto a Milano, che qulche leghista sogna futura capitale, Alemanno ha detto: "
Milano è la capitale economica d’Italia e fa parte di una delle aree più sviluppate d’Europa: non abbiamo nessun
interesse a mettere in discussione questa leadership. Ma Roma ha un ruolo politico e istituzionale di capitale
d’Italia".

PORTA PIA. La giornata di celebrazioni, che il sindaco


Alemanno ha voluto dedicare al tenente Alessandro Romani
ucciso in Afghanistan, è cominciata a Porta Pia, dove il
presidente della Repubblica ha deposto una corona e dove in
mattinata c'è stato l'omaggio a Porta Pia, dove Napolitano ha
deposto una corona di alloro al monumento dei caduti alla
breccia di Porta Pia alla presenza del segretario di Stato
Vaticano, cardinal Tarcisio Bertone, del sindaco di Roma,
Gianni Alemanno, del presidente della Regione Lazio, Renata
Polverini, del presidente della Provincia di Roma, Nicola
Zingaretti, del sottosegretario alla presidenza del Consiglio
Gianni Letta e delle più alte cariche delle forze dell'ordine la
fanfara dei bersaglieri ha intonato il "Silenzio".

BERTONE: "ROMA CAPITALE INDISCUSSA". Ha preso poi


la parola il cardinale di Stato vaticano, per la prima volta nella
storia presente alle celebrazioni, che ha definito Porta Pia "un
luogo altamente simbolico per compiere un atto di omaggio verso coloro che qui caddero e per raccogliere il
messaggio che ci ha lasciato la breccia di porta Pia", sottolineando che "Roma è l'indiscussa capitale dello Stato
italiano". A conclusione del suo intervento alla cerimonia per l'anniversario della Breccia di Porta Pia, il cardinale
Tarcisio Bertone ha poi letto una preghiera appositamente preparata per le celebrazioni. Nel testo il segretario di
Stato vaticano invoca il sostegno di Dio "perché sempre guidi gli eventi della storia degli uomini verso traguardi
di salvezza e di pace". "L'opera della Tua Provvidenza - ha continuato - si è dispiegata mirabilmente anche in
questa città e in questa terra d'Italia per ridonare concordia di intenti dove aveva prevalso il contrasto". Infine
parlando di fronte alle autorità presenti, all'Associazione dei Bersaglieri e alla folla presente, il cardinale
segretario di Stato ha ricordato anche l'invocazione con cui papa Pio IX, il Pontefice in carica all'epoca della
Breccia di Porta Pia, benedì l'Italia.

LA CONTESTAZIONE DEI RADICALI. "Vaticano e partitocrazia serve una nuova Porta Pia". Così ha urlato un
gruppo di esponenti del Partito Radicale che ha inscenato una protesta al passaggio del corteo presidenziale da
Porta Pia diretto in Campidoglio. Coordinati dal segretario nazionale Mario Staderini i Radicali hanno esposto
cartelli di protesta. Le forze dell'ordine hanno poi identificato i manifestanti. "La storia dice chiaramente che
l'Italia di oggi è meno laica di quella del 1870. E l'Europa ha messo sotto osservazione il nostro Paese proprio
per questo motivo", ha detto Staderini. "Sul palco dei festeggiamenti a porta Pia- ha detto ancora il leader dei
Radicali - ha parlato solo il cardinal Bertone con una preghiera e con la citazione di Pio IX descritto come
elemento di unificazione per l'Italia. Le Istituzioni italiane avrebbero dovuto anch'esse prendere la parola. Così si
è ridotto tutto ad una farsa". "Le contestazioni fanno parte della vita", ha commentato il cardinale Bertone

ZZZ_WEB 96
http://www.pupia.tv/societa/8425/140-anni-porta-pia-napolitano-roma-e... 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB quotidianonet.it 20-SET-2010
art Quotidiano Net - I 140 anni di Roma capitale Bertone: "Verità indiscussa" Pagina 1 di 1

Cronaca

Home Cronache locali Sport Foto e video Blog Sondaggi Meteo In Edicola Lavoro Casa Annunci

CRONACA ESTERI POLITICA ECONOMIA SPORT SPETTACOLI CULTURA CINEMA TV GOSSIP MODA MUSICA SALUTE TECNOLOGIA ALTRO

HOMEPAGE > Cronaca > I 140 anni di Roma capitale Bertone: "Verità indiscussa"

I 140 anni di Roma capitale Bertone: "Verità indiscussa"


Napolitano ha deposto una corona nel punto della breccia di porta Pia. Contestazioni da un gruppo di radicali contro 'Vaticano e
partitocrazia. Il cardinale: "Le contestazioni fanno parte della vita"

 stampa
 |
 dizionario

Trova significati nei dizionari Zanichelli


In questa pagina è attivo il servizio ZanTip:

Facendo doppio click su una qualsiasi parola presente nell'articolo, sarà visualizzata la definizione della parola, così come è stata pubblicata all'interno del Vocabolario della
Lingua Italiana Zingarelli 2010.

Alla fine del riquadro di spiegazione ne sarà proposta anche la traduzione in inglese, ripresa dal lemmario Italiano-Inglese del Ragazzini 2010.

 |
invia per E-mail | condividi

La scritta 'Roma Capitale' nell'aiuola di


Piazza Venezia (Ansa)

Roma, 20 settembre 2010 - Sono iniziati con la deposizione di una corona di alloro nel punto della breccia di porta Pia, da parte del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, i
festeggiamenti per il 140esimo anniversario di Roma Capitale.

Alla cerimonia, alla presenza di un gruppo di studenti con le bandierine dell’Italia e di un picchetto di Bersaglieri, partecipano il sindaco Gianni Alemanno, il segretario di Stato del
Vaticano, il cardinale Tarcisio Bertone, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Gianni Letta, il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, quello del Consiglio
regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, il capo di Stato maggiore della Difesa, il generale Vincenzo Camporini, il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, e il presidente della Provincia di
Roma, Nicola Zingaretti.

Il Capo dello Stato è arrivato al Museo storico dei Bersaglieri, in piazza di Porta Pia a Roma. Il Capo dello Stato ha percorso a piedi le poche decine di metri che separano il museo dalla
stele che ricorda la breccia e l’entrata in Roma dei Bersaglieri del generale Cadorna.

La presenza del Cardinal Tarcisio Bertone alla cerimonia che ricorda la breccia di Porta Pia è anche "un atto di omaggio verso coloro che qui caddero", ha detto lo stesso segretario di
Stato Vaticano intervenendo dopo la deposizione della corona del capo dello Stato, Giorgio Napolitano. Bertone ha anche aggiunto: "Dal sacrificio di quegli uomini e dal crogiuolo di
tribolazioni nacque Roma indiscussa capitale dello Stato italiano, il cui prestigio e la cui capacità di attrarre sono mirabilmente accresciuti dall’essere altresì il centro al quale guarda tutta
la Chiesa cattolica; anzi tutta la famiglia dei popoli. Alla vigilia del 150mo anniversario dell’ Unità d’Italia possiamo ricordare che la comunità civile e quella ecclesiale desiderano
cooperare per il bene del popolo italiano".

LA CONTESTAZIONE DEI RADICALI - Contestazione da parte di alcuni manifestanti alle celebrazioni per Roma Capitale. Al termine della visita del museo dei Bersaglieri da parte
del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, del segretario di Stato vaticano cardinale Tarcisio Bertone e del sindaco di Roma Gianni Alemanno, un decina di persone, tra cui
esponenti radicali, ha urlato lo slogan "Vaticano e partitocrazia, serve una nuova porta pia". Il cardinale Bertone ha commentato: "le contestazioni fanno parte della vita".

"La storia dice chiaramente che l’Italia di oggi e’ meno laica di quella del 1870. E l’Europa ha messo sotto osservazione il nostro Paese proprio per questo motivo”, ha dichiarato il
segretario nazionale dei Radicali, Mario Staderini.

ANCHE GOOGLE FESTEGGIA - Dentro la seconda O l’immagine di piazza del Campidoglio. E’ l’omaggio di Google alla citta’ per i 140 anni di Roma Capitale. Il motore di ricerca
cambia spesso la grafica della home page in base ad avvenimenti o ricorrenze. E oggi partecipa cosi’ ai festeggiamenti per il 20 settembre 1870.

 FOTO Le celebrazioni della breccia di Porta Pia

Copyright © 2010 MONRIF NET S.r.l. P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP - Powered by Softec

http://qn.quotidiano.net/cronaca/2010/09/20/387098-anni_roma_capitale.sht... 20/09/2010

ZZZ_WEB 97
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB stato oggi.it 20-SET-2010
art
Stato ROMA CAPITALE: ZINGARETTI, GRANDE GIORNO CON GRANDE C... Pagina 1 di 1

ROMA CAPITALE: ZINGARETTI, GRANDE GIORNO CON


GRANDE CAPO STATO
(AGI) - Roma, 20 set. - “Oggi e’ una grande giornata con un grande Presidente della Repubblica che ha fatto un
grandissimo intervento e si conferma sempre di piu’ un punto di riferimento per l’Italia, garante insieme della
sua innovazione e della sua unita’ perche’, come ha detto il Presidente, bisogna cambiare questo Paese ma
cambiarlo significa renderlo ancora piu’ unito, efficiente e vicino ai cittadini”. Lo ha detto il presidente della
Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, al termine della visita del Capo dello Stato in Campidoglio. “Il fatto che
lo abbia detto in Campidoglio -’ha aggiunto Zingaretti - rende questo ancora piu’ importante. In un Paese che si
avvia ad un maggior federalismo e’ importante che ci sia la grande forza di una Capitale unita, competitiva e
motore dell’intero Paese”. (AGI) Lam

ZZZ_WEB 98
http://www.stato-oggi.it/archives/000111324.html 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB 20-SET-2010
art Roma Capitale/ Napolitano: Sono contento - Politica - Virgilio Notizie Pagina 1 di 3

Il browser che stai utilizzando è una vecchia versione di Internet Explorer.


Per una navigazione più sicura e più veloce AGGIORNA IL TUO BROWSER!

Home Virgilio Notizie Sport Video Community Annunci People Mail Telecom Italia: ADSL Entra con Facebook Entra Registrati

Cerca nel Web

CRONACA ECONOMIA SPORT ESTERI POLITICA SPETTACOLI SCIENZE-TECH FOTO VIDEO ARCHIVI

Politica
Roma Capitale/ Napolitano: Sono contento

Capo Stato, Bertone, Alemanno celebrano 140 anni presa Porta Pia

postato 1 ora fa da APCOM

ARTICOLI A TEMA

 roma capitale: napolitano giunto a…


 Virgilio Roma indiscussa
bertone:roma capitale,verita' Entra con Entra Registrati
Facebook
 roma
Cercacapitale/
nel Web alemanno:Condividi
presenza card.…
 Altri

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si è limitato a dire "sono contento" al termine delle celebrazioni a Porta Pia per i 140 anni della
presa di Roma da parte dei bersaglieri. Il capo dello Stato, insieme al segretario di Stato Vaticano Tarcisio Bertone, il sindaco di Roma Gianni
Alemanno, il presidente della Regione Renata Polverini e al presidente della Provincia Nicola Zingaretti, ha commemorato i 140 anni della Breccia di
Porta Pia. Dopo aver deposto una corona in omaggio ai caduti davanti alla Breccia, le autorità hanno visitato il Museo storico dei bersaglieri.
Roma

Annunci Google

Prestiti Sicuri su Roma


Fino a 50.000 € Convenzione INPDAP! Rata Fissa Preventivo Gratis Online www.ConvenzioneInpdap.it
Novità Prestiti
Fino a 60.000 € Rata Fissa ! Preventivo Online, Risposta in 1 h Eurelia.it
Corso HACCP a Roma?
Qui Corso online (con Attestato). Facile da seguire. Iscriviti ora. CdsService.it

DAGLI UTENTI

powered by

 Se è per questo l'emblema di Bartolomeo Colleoni è del xv secolo: lo adottiamo…


112 punti | 176 voti | postato 16 ore fa da ghearts10_Gattomelata
 Basta Moniti, Avvisi e Procedure di Infrazione. Invadeteci per Favore
148 punti | 210 voti | postato fa da claudia
 Si aggravano le condizioni mentali di Umberto Bossi
245 punti | 315 voti | postato fa da informafra

DALLA RETE

 Perché una fronda in stile Tea Party servirebbe anche al Pdlinserito 39 min fa da Il Foglio
 Alfano apre ai finianiinserito 39 min fa da Audio News
 GOVERNO/ Berlusconi: in Parlamento tutto sotto controllo. Casini: il premier legittima i ribaltoni,...inserito 39 min fa da Il Sussidiario.net

Stampa Invia Aggiungi RSS Reader Servizi SMS Alice Widget

http://notizie.virgilio.it/notizie/politica/2010/09_settembre/20/roma_capitale_n... 20/09/2010

ZZZ_WEB 99
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB 20-SET-2010
Roma Capitale/ Napolitano: Sono contento - Politica - Virgilio Notizie Pagina 2 di 3

CERCA IN NOTIZIE

Effettua la ricerca

RUBRICHE

Meteo | Il Santo del Giorno

blog

Premier gay? C'è già stato

Vendola risponde alle "Iene"

SOS Pakistan

Dona 2 euro

Telecom sostiene la raccolta fondi di AGIRE e CRI

Spot choc

Suora incinta censurata

Una pubblicità troppo audace

Class CNBC

L'andamento delle Borse e gli umori di Borsa

GALLERY

Tutti i protagonisti del giallo di Meredith Kercher

GALLERY

Amanda Knox

GALLERY

Fini, i Tulliani e la casa di Montecarlo

Virgilio consiglia

http://notizie.virgilio.it/notizie/politica/2010/09_settembre/20/roma_capitale_n... 20/09/2010

ZZZ_WEB 100
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB 20-SET-2010
Roma Capitale/ Napolitano: Sono contento - Politica - Virgilio Notizie Pagina 3 di 3

 Tasso esclusivo e Piccole rate


Speciale Benvenuto. Nuovi Clienti Web!

 RISPARMIA 500€ SU RC AUTO


Confronta 18 assicurazioni e risparmi fino a 500€. Comparazione gratuita

 Crea il tuo fotolibro


Rivivi le tue vacanze e trasforma le tue foto in un libro: sconto di 15 euro per gli utenti Virgilio!

 Trova subito la tua casa


600.000 offerte per te sul sito immobiliare n1 in Italia. Scegli la tua casa su Casa.it

 Scommesse Sportive
Scegli tra 30 Bookmaker, confronta le quote e gioca la tua favorita. Fino a 450€ di bonus

 Altroconsumo
Scopri quanto può esserti utile ogni giorno e quanto può farti risparmiare!

 Fai fruttare i risparmi!


Confronta le offerte di Conti Correnti e Conti Deposito

PRIVACY | NOTE LEGALI | WEBSITE INFO | PUBBLICITÀ | LAVORA CON MATRIX | COMMISSARIATO DI P.S.

© 1997 - 2010 MATRIX S.P.A. TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P. IVA 11586340157

http://notizie.virgilio.it/notizie/politica/2010/09_settembre/20/roma_capitale_n... 20/09/2010

ZZZ_WEB 101
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB 20-SET-2010
art 20 settembre: Bertone, Roma capitale verità indiscussa - Politica - ANSA.it Pagina 1 di 2

Il sito Internet dell'Agenzia ANSA


Politica

20 settembre: Bertone, Roma capitale verità


indiscussa
Il segretario di Stato vaticano alle celebrazioni del 140/o anniversario della
Breccia di Porta Pia
20 settembre, 11:18

Il segretario di Stato Vaticano, cardinale Tarcisio Bertone

ROMA - ''La nostra presenza a questo avvenimento rappresenta un riconoscimento dell'indiscussa verita' di
Roma capitale d'Italia anche come sede del successore di Pietro''. Lo ha affermato il segretario di Stato vaticano,
card. Tarcisio Bertone, parlando con i giornalisti poco prima di prendere parte alle celebrazioni del 140/o
anniversario della Breccia di Porta Pia insieme al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al sindaco
della capitale Gianni Alemanno.

L'avvenimento rappresenta, ha aggiunto il porporato, "la ritrovata libertà del pastore e della Chiesa universale e
anche la ritrovata concordia tra la comunità civile e quella ecclesiale che insieme lavorano a vastissimo raggio
per il bene del popolo italiano". Alla cerimonia sono presenti anche la presidente della Regione Lazio Renata
Polverini e il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

BERTONE, DA SACRIFICIO CADUTI PROSPETTIVA NUOVA - Dal ''sacrificio e dal crogiuolo di


tribolazioni, di tensione spirituale e morale'' che suscito' l'evento della Breccia di Porta Pia ''e' sorta pero' una
prospettiva nuova, grazie alla quale ormai da vari decenni Roma e' l'indiscussa capitale dello Stato italiano, il
cui prestigio e la cui capacita' di attrarre sono mirabilmente accresciuti dall'essere altresi' il centro al quale
guarda tutta la Chiesa cattolica; anzi, tutta la famiglia dei popoli''. Lo ha affermato il segretario di Stato
vaticano, card. Tarcisio Bertone, intervenendo alle celebrazioni per l'anniversario dei 140 anni dalla Breccia di
Porta Pia.

NAPOLITANO DEPONE CORONA A PORTA PIA - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha
deposto una corona al monumento dei caduti alla breccia di Porta Pia alla presenza del segretario di Stato
Vaticano, cardinal Tarcisio Bertone, del sindaco di Roma ,Gianni Alemanno, del presidente della Regione
Lazio, Renata Polverini, del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, del sottosegretario alla
presidenza del Consiglio Gianni Letta e delle più alte cariche delle forze dell'ordine la fanfara dei bersaglieri ha
intonato il 'Silenzio'. Il corteo presidenziale si è poi spostato al museo storico dei bersaglieri di Porta Pia.
''Sono contento''. Giorgio Napolitano ha risposto cosi' ai giornalisti che gli hanno chiesto se oggi, giorno in cui
ricevera' la cittadinanza onoraria di Roma, fosse emozionato. Uscendo dal Museo storico dei bersaglieri
Napolitano si e' fermato davanti alla porta per permettere ai fotografi di fare qualche scatto. Il corteo
presidenziale si e' spostato in Campidoglio per gli onori militari.
Dopo le celebrazioni a Porta Pia per i 140 anni dalla Breccia, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano,

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2010/09/20/visualizza_new.ht... 20/09/2010

ZZZ_WEB 102
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB 20-SET-2010
20 settembre: Bertone, Roma capitale verità indiscussa - Politica - ANSA.it Pagina 2 di 2

accompagnato dal ministro della Difesa Ignazio La Russa, e' giunto in Piazza del Campidoglio, dove ha ricevuto
gli onori militari. Il capo dello Stato e' stato accolto da un applauso delle scolaresche presenti in Piazza, poi i
Corpi militari hanno intonato l'inno di Mameli. Ad accogliere Napolitano il sindaco di Roma Gianni Alemanno,
che lo ha poi accompagnato al Palazzo Senatorio.

Dopo gli onori militari in piazza del Campidoglio, il presidente della Repubblica è stato accompagnato dal
sindaco di Roma Gianni Alemanno nello studio del primo cittadino, dove ha incontrato i rappresentanti
costituzionali, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, il ministro della Difesa Ignazio La
Russa, il presidente della Corte Costituzionale Francesco Amirante. Il capo dello Stato si è poi affacciato sul
Foro Romano dal balconcino dell'ufficio del sindaco. Subito dopo Napolitano ha incontrato le Autorità locali
nella Sala dell'Arazzo. Ad accoglierlo, tra gli altri, il vescovo ausiliario mons. Brambilla, la presidente della
Regione Lazio Renata Polverini, il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti e i capigruppo
consiliari. Presente anche il ministro della Gioventù Giorgia Meloni e, tra i numerosi ospiti, l'ex sindaco di
Roma Walter Veltroni. Il capo dello Stato, nella Sala delle Bandiere, ha firmato con dedica l'Albo d'onore del
comune.

In Campidoglio, Giorgio Napolitano scrive sul registro d'onore una nota di ringraziamento per il conferimento
della cittadinanza onoraria e saluta Roma "più che mai capitale". "E' con particolare personale commozione per
l'alto riconoscimento conferitomi - scrive il presidente della Repubblica - che rendo omaggio a Roma, più che
mai capitale di uno Stato democratico che si trasforma restando saldamente Stato nazionale unitario".
ANNUNCI PPN

La tua segretaria a 39€ Laurea on line


Perfetta per i liberi Ti vuoi laureare ma non puoi
professionisti. Prova gratis! frequentare? Chiedi info!
www.segretaria24.it www.uniecampus.it

Disneyland Paris
Approfitta dei “Giorni

Sms, per abbonarti al servizio visita la sezione di ANSA.it


RSS, sottoscrivi i feed Rss di ANSA.it

P.I. 00876481003 - © Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2010/09/20/visualizza_new.ht... 20/09/2010

ZZZ_WEB 103
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB asca.it 20-SET-2010
art
DECENTRAMENTO ZINGARETTI RIDICOLO SPOSTARE MINISTERI - Agen... Pagina 1 di 1

DECENTRAMENTO: ZINGARETTI, RIDICOLO SPOSTARE


MINISTERI

(ASCA) - Roma, 20 set - ''Il Federalismo e' una riforma importante ma


deve essere approvata senza provvedimenti ridicoli come lo
spostamento dei ministeri al Nord o la capitale reticolare, che non e'
solo una sciocchezza giuridica ma anche antieconomica''. Parole del
presidente della Provincia di Roma, Renata Polverini, che stamani ha
partecipato alla visita ufficiale del Presidnete della Repubblica Giorgio
Napolitano per i 140 di Roma Capitale.

''Ritroviamoci oggi - ha aggiunto - in un grande Presidente della


Repubblica che ha scelto questa giornata per spingerci verso
l'innovazione e la costruzione di un'italia federale ma piu' unita''. E
rispondendo ad una domanda sul riemergere della competizione tra
Roma e Milano, Zingaretti ha sottolineato che ''non e' mai stata un
problema. Anzi ha aiutato le due citta' a migliorarsi. Non c'e'
alternativita' ma complementarieta' cosi' come con tante altre
meraviglie italiane''.

ZZZ_WEB 104
http://www.asca.it/news-DECENTRAMENTO__ZINGARETTI__RIDICOLO_SPOS... 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB stato oggi.it 20-SET-2010
art
Stato FEDERALISMO: ZINGARETTI, RIDICOLO SPOSTARE MINISTERI Pagina 1 di 1

FEDERALISMO: ZINGARETTI, RIDICOLO SPOSTARE


MINISTERI
(AGI) - Roma, 20 set - “Il federalismo e’ una riforma importante ma deve essere approvata senza provvedimenti
ridicoli come lo spostamento dei ministeri al Nord o la Capitale reticolare, che non solo e’ una sciocchezza
giuridica ma e’ anche anti-economica”. Lo ha detto il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, a
margine della visita al Vittoriano. Zingaretti ha poi continuato: “Ritroviamoci oggi in un grandissimo presidente
della Repubblica che ha scelto questa giornata per spingerci verso l’innovazione, verso la costruzione di
un’Italia federale e piu’ unita”. In merito alla competizione Roma - Milano, Zingaretti ha concluso affermando:
“la competizione non e’ mai stata un problema. Anzi, ha aiutato le due citta’ a migliorarsi. Non c’a’
un’alternativita’ ma una complementarita’ cosi’ come con tante altre meravigliose citta’ italiane”.(AGI) Lam

ZZZ_WEB 105
http://www.stato-oggi.it/archives/000111325.html 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB agi.it 20-SET-2010
art

XX SETTEMBRE: NAPOLITANO A MUSEO STORICO DEI


BARSAGLIERI
Condividi

Invia ad un Amico Stampa Dimensione del testo

10:18 20 SET 2010

(AGI) - Roma, 20 set. - Il Capo dello Stato, in occasione dei 140


anni di Roma Capitale d'Italia, e' arrivato al Museo storico dei
Bersaglieri, in piazza di Porta Pia a Roma. Il Capo dello Stato ha
percorso a piedi le poche decine di metri che separano il museo
dalla stele che ricorda la breccia e l'entrata in Roma dei
Bersaglieri del generale Cadorna. Assieme al Presidente
Napolitano sono presenti il Segretario di Stato Vaticano,
cardinale Tarcisio Bertone, il sindaco di Roma, Gianni
Alemanno, il presidente della Provincia di Roma, Nicola
Zingaretti, e la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini.
Per il governo e' presente il sottosegretario alla Presidenza del
Consiglio, Gianni Letta.

ZZZ_WEB 106
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB repubblica.it 20-SET-2010
art Confcommercio, Pambianchi e suoi disertano l'incontro con Napolitan... Pagina 1 di 1

Confcommercio, Pambianchi e suoi


disertano l'incontro con Napolitano
La decisione di mancare all'appuntamento sembrerebbe un modo per rimarcare la "scissione"
all'interno della "casa delle imprese" consumatasi nel giorno dell'elezione di Cremonesi alla Cciaa

I rappresentanti della Confcommercio di Roma, Cesare Pambianchi in testa, secondo quanto si apprende,
sarebbero intenzionati a non prendere parte all'incontro con il presidente Giorgio Napolitano e il sindaco
Gianni Alemanno in programma oggi pomeriggio al Macro, al quale parteciperanno le parti sociali e gli
esponenti del mondo produttivo della Capitale. Una sorta di ritiro sull'Aventino da parte dell'associazione dei
commercianti proprio nel giorno in cui la città eterna celebra la nascita della "nuova" Roma Capitale.

Nello spazio Pelanda dell'ex mattatoio, oltre al presidente della Regione, Renata Polverini, e della Provincia,
Nicola Zingaretti, si ritroveranno anche Andrea Mondello, presidente di Unioncamere ed ex presidente della
Camera di Commercio di Roma, e il suo successore alla guida dell'ente camerale, Giancarlo Cremonesi. La
scelta di mancare l'appuntamento sembra quindi un modo per rimarcare la "scissione" all'interno della "casa
delle imprese" consumatasi nel giorno dell'elezione del presidente di Acea alla Cciaa.

ZZZ_WEB 107
http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/09/20/news/pambianchi-7256458/ 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB iltempo.it 20-SET-2010
art Il Tempo - I funerali di Alessandro "Una vita per gli altri" Pagina 1 di 2

I FUNERALI DI ALESSANDRO
"UNA VITA PER GLI ALTRI"

Gremita S. Maria degli Angeli di Roma per le esequie di Romani, il parà ucciso in Afghanistan.
Presenti le più alte cariche dello Stato.
INSULTI Dopo lo stadio rischio di contagio

"Alessandro in Afghanistan voleva che gli ordigni non spegnesser


più i sogni dei bambini, che le donne non fossero più sfigurate e
lapidate, che gli uomini non fossero più legati su pali in attesa
della morte dinanzi agli occhi dei figli". Queste sono le parole
dell'arcivescovo Vincenzo Pelvi, ordinario militare, nel corso
dell'omelia per la morte del tenente Alessandro Romani, morto
durante una sparatoria in Afghanistan. La Basilica di Santa Mari
degli Angeli è gremita di gente commossa. Sono presenti inoltre le alte cariche dello Stato,
rappresentanti delle forze armate e i genitori di Alessandro, seduti in prima fila, alla destra
dell'Altare. Durante l'omelia, monsignor Pelvi ha detto: "Ancora un incontro di dolore e di
lutto. E la sofferenza del nostro Paese diventa più profonda, tanto che vengono meno anch
le parole per descriverla e i sentimenti per esprimerla. La morte di Alessandro, un'altra via
crucis, nella quale il Dio vivente viene inchiodato dagli uomini in quella mortale immobilit
che ammutolisce ogni voce".

UN MODELLO DI VITA - "Un giovane, il nostro Alessandro - ha aggiunto monsignor


Pelvi - dai grandi ideali, modello di una vita realizzata e spesa per gli altri. Gesù stesso è la
luce che dispone non a subire ma a fare della morte un atto, a viverla in quello stesso amor
in cui egli ha vissuto. Chi ha una ragione per vivere ha anche una ragione per morire. E'
stato così per il nostro amato Alessandro uomo delle forze speciali che non amava parlare
se, ma in cerca di gloria, sempre convinto del coraggio di esserci". Oltre al presidente della
Repubblica, Giorgio Napolitano, ai funerali solenni del parà ucciso in Afghanistan sono
presenti i presidenti di Senato e Camera, Renato Schifani e Gianfranco Fini, il
sottosegretario Gianni Letta, i ministri Ignazio La Russa, Renato Brunetta, Giorgia Meloni
il governatore del Lazio, Renata Polverini, il presidente della Provincia di Roma, Nicola
Zingaretti, il sindaco della Capitale, Gianni Alemanno, i massimi vertici militari e delle foz
dell'ordine. Fra i politici, il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini e Piero Fassino del Pd.
L'ingresso del feretro avvolto nel Tricolore nella basilica è stato salutato da un applauso
della gente presente.

LE DONAZIONI - La famiglia di Alessandro Romani invita tutti coloro che vogliono


manifestare in modo concreto il loro cordoglio per la scomparsa di Alessandro non
acquistando fiori, ma inviando un sms di 2 euro al 45506 dell'Associazione Peter Pan

ZZZ_WEB 108
http://www.iltempo.it/interni_esteri/2010/09/20/1202050-funerali_aless... 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB iltempo.it 20-SET-2010
Il Tempo - I funerali di Alessandro "Una vita per gli altri" Pagina 2 di 2

la onlus di Roma che si occupa del sostegno ai bambini malati di cancro e alle loro famiglie
Le donazioni contribuiranno alla costruzione della Grande casa di Peter Pan, anche in
memoria di Alessandro Romani.

ZZZ_WEB 109
http://www.iltempo.it/interni_esteri/2010/09/20/1202050-funerali_aless... 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB ilvelino.it 20-SET-2010
art il VELINO - Afghanistan, le esequie di Romani: Alunni dinanzi alla s... Pagina 1 di 1

Afghanistan, le esequie di Romani: Alunni dinanzi alla sua bara


Omelia dell'arcivescovo Pelvi, a Roma applausi e commozione per il tenente caduto
Roma, 20 set (Il Velino) - “Un giovane dai grandi ideale, modello di una vita spesa per gli altri, con la partecipazione
alle missioni internazionali, sei diventato, senza cercarlo, fiaccola della nostra patria”. L'arcivescovo Vincenzo Pelvi,
ricorda così il sacrificio di Alessandro Romani, il tenente caduto venerdì scorso in un conflitto a fuoco a Farah, in
Afghanistan. “Prima per il popolo iracheno e poi per quello afgano, sei stato luce di speranza, convinto che la vita di
ogni uomo sia un valore non negoziabile - ha aggiunto il religioso -. Alessandro in Afghanistan voleva che gli ordigni
non spegnessero più i sogni dei bambini, che le donne non fossero piu' sfigurate e lapidate, che gli uomini non
fossero piu' legati su pali in attesa della morte, dinnanzi agli occhi dei figli". “Diventiamo alunni davanti alla sua
cattedra – ha proseguito -, cattedra, non sempre riconosciuta e condivisa, da cui viene un insegnamento, che fa
trionfare la luce della solidarietà. Una cattedra questa bara – ha sottineato - che insegna ad accogliere i più deboli”.
Monsignor Pelvi i rivolto i ringraziamenti dell’Italia “ai nostri militari”, il cui servizio “rivela un obiettivo di profonda
solidarietà”.

“Non deludiamo mai questi nostri giovani, che donano la vita per rendere l’umanità una famiglia, superando diffidenza e divisioni. La guerra non è mai inevitabile – ha
chiosato -, la pace è sempre possibile, e anche doverosa”. Alla funzione, che si svolge nella basilica di Santa Maria degli Angeli e Martiri a Roma, partecipano il capo
dello Stato, Giorgio Napolitano, i presidenti di Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani. In rappresentanza del governo il sottosegretario alla Presidenza
del Consiglio, Gianni Letta, i ministri della Difesa, Ignazio La Russa, e i colleghi della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, e della Gioventù, Giorgia Meloni.
Presenti anche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, il presidente della Provincia, Nicola Zingaretti, e il governatore del Lazio, Renata Polverini. Tanti i militari venuti
a rendere omaggio al tenente, rimasto ucciso a Farah. Una folla di cittadini ha atteso l'arrivo del feretro davanti alla basilica

ZZZ_WEB 110
http://www.ilvelino.it/articolo.php?Id=1202067 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB digayproject.it 20-SET-2010
art

GAY VILLAGE ROMA: SERATA CON ALEMANNO, POLVERINI E


ZINGARETTI

20/09/2010

ROMA, 18 SET - Gianni Alemanno, Renata Polverini e


Nicola Zingaretti alla serata finale della manifestazione
Gay Village, che e' durata per tutta l'estate. Ovvero,
sottolinea Imma Battaglia, presidente di Di Gay
Project, le istituzioni presenti per dare un segnale 'e
fare passi avanti sulla cultura delle diversita''. 'Possano
essere di esempio - dice Battaglia - per la politica del futuro, con
l'augurio che presto in Italia ci siano le unioni civili, la legge contro
l'omofobia e che finiscano le violenze'.

Vedi le foto della serata!


Tra gli stand della
manifestazione che in
questa nona edizione ha
attirato 170 mila persone, il
sindaco di Roma e i
presidenti di Provincia e
Regione passeggiano,
stringono mani e vengono
intervistati dalle radio che
animano la serata.
'Sono venuto gia' l'anno
scorso - dice Alemanno, che
e' accompagnato
dall'assessore alle Politiche
sociali, Sveva Belviso - dopo alcuni episodi di aggressione verso i gay,
per sottolineare il rifiuto per ogni forma di violenza e intolleranza. Oggi
torno in spirito di amicizia e per ribadire che Gay Village e' una
manifestazione importante per la citta' di Roma. Io - aggiunge - sento
forte l'impegno contro ogni forma di intolleranza, aggressione e
intimidazione'.
'Il Gay Village e' uno degli appuntamenti piu' significativi della citta',
oltre che una opportunita' di arricchimento culturale e anche economico
- afferma il presidente della Provincia, Zingaretti - questa
manifestazione dimostra che anche per la comunita' gay avere una
vetrina per esprimere la sua identita', rivendicare diritti e produrre
cultura, non solo non e' un problema, ma un qualcosa che arricchisce'.
Renata Polverini sottolinea
che 'si e' osato e si e'
riusciti a far arrivare a
questa manifestazione
gruppi importanti, con un
potenziamento del turismo
che e' uno straordinario
volano di sviluppo'. La
presidente della Regione
sostiene anche che 'c'e' una
classe dirigente in questo
paese che si sta rinnovando, sa collaborare e dare prova, come
stasera, di unita' di fronte a un evento importante e nell'impegno per
persone che magari la pensano diversamente da noi e che chiaramente
sosteniamo'.
Domanda d'obbligo, da parte dei partecipanti alla manifestazione, se i

ZZZ_WEB 111
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB digayproject.it 20-SET-2010

Domanda d'obbligo, da parte dei partecipanti alla manifestazione, se i


tre politici avessero intenzione di unirsi alle danze, che si svolgono in
diversi spazi e su diversi generi musicali. 'Non sono un gran ballerino',
e' la risposta di Alemanno. Mentre Polverini promette: 'Ballero'
sicuramente, e' un po' di tempo che non lo faccio, ma magari ricomincio
stasera: io ballo e canto qualsiasi cosa purche' ci si diverta'. (ANSA).

Inserisci un tuo commento

ZZZ_WEB 112
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB 20-SET-2010
art
Esquilino, arrivano le pulizie "fai da te" - Roma - Repubblica.it Pagina 1 di 1

Esquilino, arrivano le pulizie "fai da te"


Venerdì prossimo si inizierà con la zona da via Turati a piazza Pepe. Il progetto avviato dalle
associazioni che da anni operano nel quartiere. Saranno anche installate delle fioriere e verranno
staccati i manifesti abusivi. Abitanti, commercianti e comunità straniere spazzeranno vie e
marciapiedi
di LAURA MARI
Vasi e fioriere su ogni marciapiede. Muri puliti dai manifesti
e dalle scritte dei writer, strade spazzate ogni giorno e
rifiuti gettati nei cassonetti. Il sogno di un Esquilino più
pulito passa attraverso il progetto delle associazioni che da
anni operano nel quartiere e che già dalla prossima
settimana daranno vita a una serie di iniziative per
restituire decoro al rione del I municipio. «Venerdì a partire
dalle ore 14 puliremo le strade intorno al mercato di piazza
Vittorio, perché il dialogo e le relazioni sociali vanno di pari
passo con la cura dell´ambiente» sottolinea Leonardo Carocci, dell´associazione Mediazione Sociale che,
grazie al sostegno della Provincia di Roma, con il patrocinio del I municipio e con la collaborazione delle
cooperative sociali Parsec ed Eureka Primo Onlus ha ideato l´iniziativa Esquilindo. Venerdì pomeriggio,
dunque, aderendo alla campagna di Legambiente "Puliamo il mondo", residenti e commercianti puliranno via
Turati, via Mamiani, via Principe Amedeo, via Cairoli, via La Marmora, via Ricasoli e piazza Pepe.

GUARDA Volontari in azione al Colosseo

Ma il progetto di riqualificazione del rione proseguirà grazie alle iniziative di Cittadinanzattiva e del Comitato
Esquilino. «Coinvolgeremo residenti e commercianti, sia italiani che stranieri, affinché tutto l´anno ognuno
tenga pulita la strada dove abita o lavora» spiega Roberto Crea, del comitato Esquilino. Dunque,
l´associazione intende coinvolgere le varie comunità straniere perché non solo tolgano i manifesti dai muri e
lavino strade e marciapiedi, ma sponsorizzino anche l´acquisto di vasi e fioriere. «Molte comunità hanno già
aderito all´iniziativa - fa sapere Crea - il nostro appello è dunque al I municipio affinché faccia mettere le
fioriere senza pagare l´occupazione di suolo pubblico».

ZZZ_WEB 113
http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/09/20/news/esquilino_arrivano_le_pulizie_fai_... 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB pmi.it 20-SET-2010
art
Roma, bando da 500mila euro per le micro-imprese | Finanziamenti | PMI.it Pagina 1 di 1

Roma, bando da 500mila euro per 
le micro‐imprese
di Alessandro Vinciarelli
lunedì 20 settembre 2010

Ancora aperti i termini di adesione al bando per le piccole imprese della


Capitale: sul piatto, un fondo da 500 mila euro per il sostegno allo sviluppo e
alla competitività. Contributi fino a 25mila euro, scadenza 30 settembre

Per il sostegno agli investimenti delle micro-imprese capitoline, la


Provincia di Roma ha predisposto un fondo di 500mila euro cui si potrà
accedere dalle aziende locali attive nei settori Turismo, Artigianato,
Terziario e Servizi alle imprese e alle persone.

Il bando per la competitività


prevede l'accesso alle
agevolazioni anche per la
creazione di impresa per
le spese da sostenere in fase
di start-up, o anche per
ammodernamento,
ampliamento,
ristrutturazione e
cambiamento di
localizzazione.

Unico vincolo, possedere i


requisiti di micro-impresa
ed essere localizzati nei
comuni dell'Area Sabina o
Area Valle del Tevere.

Il termine ultimo per presentare la domanda è invece il prossimo 30


settembre.

Per quanto riguarda i fondi disponibili per ogni impresa, si tratta di


contributi in conto capitale, che non potranno comunque superare i 25
mila euro per ciascuna al netto d'IVA, e potranno coprire non oltre il
50% delle spese ammissibili.

Tra le spese ammissibili si considerano sia interventi di progettazione,


come gli studi di fattibilità, la direzione lavori o la redazione del business
plan, sia interventi di registrazione brevetti, di realizzazione di sistemi di
qualità e di realizzazione del marchio aziendale.

A queste potranno essere sommate le spese di ristrutturazione, anche


impianti e opere murarie, e quelle per l'acquisto di macchinari
attrezzature e impianti specifiche, compresi gli arredi.

ZZZ_WEB 114
http://www.pmi.it/finanziamenti/news/7675/roma-bando-per-le-micro-imprese.html 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB confini online.it 20-SET-2010
art
Bambini e adolescenti abusati a Roma e nel Lazio. Una realtà da affrontare Pagina 1 di 2

Bambini e adolescenti abusati a Roma e nel Lazio. Una


realtà da affrontare

Abusi e maltrattamenti sui minori: i dati parlano chiaro. Nel Lazio,


su 975.000 minori residenti, in un anno, circa 600 sono rimasti
vittime di gravi forme di violenza. Un bambino o adolescente su
1600, quindi, è stato abusato o maltrattato. Nel 2008 solo nella
città di Roma le richieste di assistenza ai Servizi Sociali per questo
genere di casi hanno riguardato 2.108 minori, il 72% dei quali di
nazionalità italiana (Fonte Anci). Un panorama allarmante, che fa
riflettere sulla necessità di continuare ad investire in servizi di
prevenzione, intervento e cura. In questo contesto ha operato il
Tetto Azzurro di Roma, gestito da Telefono Azzurro, divenendo
punto di riferimento sul territorio provinciale per il contrasto di
questi fenomeni.

11 anni dalla parte dei bambini, lungo un percorso di impegno,


crescita e ricerca. Un’esperienza da raccontare e rilanciare
nonostante l’imminente chiusura del Tetto Azzurro.

Il 30 settembre, infatti, il Centro Polifunzionale di Roma, in


servizio h24 per l’accoglienza e la gestione in emergenzadi casi che
coinvolgono bambini in situazioni di abuso sessuale, fisico, e
psicologico, cesserà il suo servizio.

A dicembre del 2009, la Provincia di Roma ha infatti


annunciato la rivisitazione delle attività del Centro.

Il nuovo bando, pubblicato il 7 luglio scorso, ha previsto le sole


attività di affiancamento e supporto agli operatori territoriali per la
consulenza psico-sociale e di diagnosi e trattamento.

In alcun modo sono citati i servizi che hanno storicamente


contraddistinto le attività del Centro, e lo hanno reso risorsa
centrale e strategica nell’intervento di rete degli operatori e delle
istituzioni del territorio: non è presente alcun riferimento
all’Area Legale o allo Spazio Neutro, alla risposta H24 in
emergenza e alla Pronta Accoglienza, della quale era già stata
anticipata la soppressione.

Stravolti così, dopo oltre 10 anni, il modello e gli strumenti di


intervento, Telefono Azzurro ha scelto di non partecipare al
bando, trovandosi di fatto costretto alla chiusura del Centro
di Via Antonio Musa.

Durante questi 11 anni di attività, un Comitato Scientifico


interistituzionale ha garantito l’eccellenza e il costante
aggiornamento dei modelli applicati dal Tetto Azzurro; la
collaborazione concentri internazionali che si occupano di
abusi e traumi in età evolutiva ha permesso di utilizzare gli
strumenti e le tecniche di intervento più innovative ed efficaci; la
relazione con le Università, in particolare con La Sapienza di
Roma, inoltre, ha reso possibile coniugare finalità operative di
intervento e obiettivi di ricerca, elaborando e divulgando buone
prassi per l’accoglienza, l’ascolto a fini giudiziari, la diagnosi e il
trattamento.

Queste ragioni rendono particolarmente dolorosa la chiusura del


Tetto Azzurro di Roma, il cui modello e la cui esperienza hanno
consentito l’apertura di altri Centri, come quello di Treviso, in

ZZZ_WEB 115
http://www.confinionline.it/ShowRassegna.aspx?Prog=20287 20/09/2010
Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB confini online.it 20-SET-2010
Bambini e adolescenti abusati a Roma e nel Lazio. Una realtà da affrontare Pagina 2 di 2

collaborazione con la Regione Veneto.

”La chiusura del Tetto Azzurro è un esempio delle difficoltà


che ancora oggi caratterizzano il rapporto tra un non profit
sempre più competente e qualificato e le diverse
amministrazioni pubbliche. Quanto maggiore è la necessità di
intervenire sul territorio secondo conoscenze locali e concrete, con
rapidità e competenza (e non solo con la solidarietà), con
interdisciplinarietà e commistioni di saperi, tanto più importante è
il ruolo delle organizzazioni non profit.Questo significa che da una
parte il non profit deve essere sempre più all’altezza di
gestire sfide complesse per rispondere meglio ai nuovi
bisogni emergenti, dall’altra le istituzioni devono rendersi
sempre più partecipi di percorsi comuni nell’interesse della
collettività – dichiara il Presidente di Telefono Azzurro, Prof.
Ernesto Caffo.”

Per questo motivo, concluso il rapporto con la Provincia di


Roma,Telefono Azzurro intende individuare le modalità più
opportune per continuare a sviluppare la sua presenza nel
territorio di Roma, nella sua Provincia e nella Regione Lazio,
valorizzando le conoscenze, le esperienze e le importanti
collaborazioni maturate in questi anni.

L’Associazione continuerà ad impegnarsi per accrescere le


competenze presenti a livello territoriale e per promuoverne
l’integrazione, condizione necessaria per la cura efficace del
bambino vittima di abusi e maltrattamenti.

Telefono Azzurro manterrà il suo impegno nella ricerca, nella


convinzione che ogni giudizio e ogni scelta operativa debbano
scaturire da evidenze scientifiche suffragate da dati, controllati e
verificati.

Quando si profila l’ipotesi di un abuso il bambino e la sua


famiglia hanno diritto ad avere a propria disposizione i
migliori esperti dei settori giudiziario e psico-socio-sanitario.

Nel suo stare dalla parte dei bambini, da oltre ventitrè anni,
Telefono Azzurro continuerà ad impegnarsi affinché questo diritto
sia sempre rispettato.

Fonte: Telefono Azzurro

ZZZ_WEB 116
http://www.confinionline.it/ShowRassegna.aspx?Prog=20287 20/09/2010