Sei sulla pagina 1di 5

Un giorno con Carlo in spiaggia

Sabato mattina (andare, io) . con la mia famiglia al mare vicino a


Stintino. Noi (alzarsi) .. presto e mia madre (preparare)
. la colazione. Io (lavarsi) in fretta perch
(dovere) ancora comprare alcuni panini per la spiaggia.
(Partire, noi) gi verso le otto perch (volere, noi) .
ancora trovare un parcheggio libero. In spiaggia (incontrare, noi)
i nostri vicini di casa. (Salutarci) .. e poi (cercare, noi)
.un posto libero. Ma quel giorno la spiaggia (essere) .
piena di turisti tedeschi e inglesi che (fare) . un chiasso enorme.
Alcuni di loro (giocare) . a pallone e (tirare) . la
palla sempre verso il bagnino. All' inizio il bagnino (ridere) . ma dopo la
terza volta (prendere) . la palla e (chiamare) . il suo
collega che poi (nascondere) .. il pallone sotto una barca. Poi mio
padre (proporre) . ai turisti di giocare a boccia e cos (divertirci)
.. molto, perch gli inglesi non (conoscere) . questo
gioco e (giocare) ..male. Ad un tratto (sentire, noi)
.. un grido: "Aiuto!".
(Vedere, noi) due bambini su un pedal che (avere)
paura, perch (essere) . gi troppo lontani
dalla spiaggia. Ma siccome nel passato io (essere) un ragazzo
molto coraggioso, (prendere) .. il motoscafo del bagnino e li
(salvare) ... . La madre dei due bambini mi (comprare)
.. un gelato enorme e (dire) : "Questo
ragazzo un vero eroe!". Che bella giornata!
Un giorno con Carlo in spiaggia

Sabato mattina (andare, io) sono andato con la mia famiglia al mare vicino a Stintino.
Noi (alzarsi) ci siamo alzati presto e mia madre (preparare) ha preparato la colazione.
Io (lavarsi) mi sono lavato in fretta perch (dovere) dovevo ancora comprare alcuni
panini per la spiaggia.
(Partire, noi) Siamo partiti gi verso le otto perch (volere, noi) volevamo ancora
trovare un parcheggio libero. In spiaggia (incontrare, noi) abbiamo incontrato i nostri
vicini di casa. (Salutarci) Ci siamo salutati e poi (cercare, noi) abbiamo cercato un
posto libero. Ma quel giorno la spiaggia (essere) era piena di turisti tedeschi e inglesi
che (fare) facevano un chiasso enorme. Alcuni di loro (giocare) giocavano a pallone e
(tirare) tiravano la palla sempre verso il bagnino. All' inizio il bagnino (ridere) rideva ma
dopo la terza volta (prendere) ha preso la palla e (chiamare) ha chiamato il suo
collega che poi (nascondere) ha nascosto il pallone sotto una barca. Poi mio padre
(proporre) ha proposto ai turisti di giocare a boccia e cos (divertirci) ci siamo divertiti
molto, perch gli inglesi non (conoscere) conoscevano questo gioco e (giocare)
giocavano male. Ad un tratto (sentire, noi) abbiamo sentito un grido: "Aiuto!".
(Vedere, noi) Abbiamo visto due bambini su un pedal che (avere) avevano paura,
perch (essere) erano gi troppo lontani dalla spiaggia. Ma siccome nel passato io
(essere) ero un ragazzo molto coraggioso, (prendere) ho preso il motoscafo del
bagnino e li (salvare) ho salvati. La madre dei due bambini mi (comprare) ha
comprato un gelato enorme e (dire) ha detto: "Questo ragazzo un vero eroe!". Che
bella giornata!
Sabato (fare, noi) una bellissima gita: (andare, noi) in montagna.
(Fare) bel tempo, (esserci) il sole, ogni tanto (soffiare) un leggero
vento. (Camminare, noi) moltissimo, poi (fermarsi, noi) per
un picnic; (prendere, noi) il sole e (riposarsi, noi) un po'. Al
ritorno, per, Piero (rendersi) conto che non (trovare, lui) pi il
portafoglio: dentro (Avere, lui) anche la patente e cos non (potere, noi)
ritornare a casa. Allora (tornare, noi) indietro, (percorrere, noi)
nuovamente tutta la strada fatta durante la mattinata. (Trovare, noi) il
portafoglio su una pietra, vicino al ruscello dove ci eravamo fermati per mangiare.
Ormai, per, (essere) tardi e (iniziare) a fare buio. Cos, (vedere, noi)
un cartello che (indicare) un rifugio di montagna che (trovarsi)
a mezz'ora da dove (essere, noi) . (Decidere, noi) di
andarci e di fermarci l per dormire. (Essere) una gita molto divertente e
avventurosa.
Sabato (fare, noi) abbiamo fatto una bellissima gita: (andare, noi) Siamo andati in
montagna. (Fare) Faceva bel tempo, (esserci) c'era il sole, ogni tanto (soffiare)
soffiava un leggero vento. (Camminare, noi) Abbiamo camminato moltissimo, poi
(fermarsi, noi) ci siamo fermati per un picnic; (prendere, noi) Abbiamo preso il sole e
(riposarsi, noi) ci siamo riposati un po'. Al ritorno, per, Piero (rendersi) si reso
conto che non (trovare, lui) trovava pi il portafoglio: dentro (Avere, lui) Aveva anche la
patente e cos non (potere, noi) potevamo ritornare a casa. Allora (tornare, noi) siamo
tornati indietro, (percorrere, noi) abbiamo percorso nuovamente tutta la strada fatta
durante la mattinata. (Trovare, noi) Abbiamo trovato il portafoglio su una pietra, vicino
al ruscello dove ci eravamo fermati per mangiare. Ormai, per, (essere) era tardi e
(iniziare) iniziava a fare buio. Cos, (vedere, noi) abbiamo visto un cartello che
(indicare) indicava un rifugio di montagna che (trovarsi) si trovava a mezz'ora da dove
(essere, noi) eravamo. (Decidere, noi) Abbiamo deciso di andarci e di fermarci l per
dormire. (Essere) stata una gita molto divertente e avventurosa.
I pronomi interrogativi.

- Chi ha preso i miei appunti?


- Chi quella ragazza?
- Che tipo di musica ti piace?
- Che cosa stai facendo?
- Quale giornale vuoi ?
- Quale di due ti piace di pi? ( di quelle che vedi nella vetrina)
- Qual la prima cosa che fai la mattina?
- Quali programmi hai per domani?
- Da quanto tempo studi l'italiano?
- Quanta acqua devi al giorno?
- Quanti amici hai?
- Quante valigie stanno in macchina?
- Quando vai in Italia?