Sei sulla pagina 1di 5
Come scrivere un articolo ottimizzato per i Motori di Ricerca I contenuti sono uno degli

Come scrivere un articolo ottimizzato per i Motori di Ricerca

I contenuti sono uno degli elementi fondamentali per un sito internet, secondo alcuni il più importante in assoluto. Offrire contenuti originali e di qualità agli utenti è quindi fondamentale per il successo di un sito web, sia in fase di startup, per farsi conoscere come una risorsa utile e degna di essere raccomandata ad amici, segnalata, linkata, ecc… sia in una fase successiva per mantenere vivo l’interesse dei nostri visitatori e far crescere costantemente il traffico sulle nostre pagine. Ma la qualità dei contenuti non sempre basta, è importante strutturare le nostre pagine affinché possano essere lette, apprezzate ed adeguatamente posizionate dai motori di ricerca, in particolare da Google che è attualmente in motore capace di portarvi il maggior numero di visite.

Vediamo quindi come creare dei testi che siano ottimizzati per i motori di ricerca, ovvero che facilitino, con appositi accorgimenti, l’accesso dei motori ai nostri contenuti e permettano una giusta valorizzazione degli stessi.

Gli elementi da tenere sott’occhio sono davvero molti, ma noi cercheremo di individuare i principali e di soffermarci brevemente su ognuno di loro per spiegarli e dare alcuni semplici, ma utili consigli.

Iniziamo col dire che tutti i fattori che influenzano il posizionamento di un articolo su Google, di cui parleremo ora, sono definiti Fattori “on-page”, ovvero interni alla pagina web. In particolare si tratta, come vedremo, di accorgimenti sul contenuto e sulla sua formattazione, esistono anche altri fattori, molto importanti, ma esterni al nostro sito, di cui invece non parleremo in questo articolo.

Ecco quindi la lista di alcuni dei fattori che Google considera importanti ai fini del posizionamento di una pagina web:

Presenza del meta tag Title

Presenza di altri meta tag

Presenza di un’unica “pagina principale”

Utilizzo dei tag <h1></h1>,<h2></h2>,<h3></h3> ecc…

Utilizzo del tag <strong> per evidenziare termini o frasi importanti

Presenza di un link su immagini o loghi

Presenza del tag ALT sulle immagine

Uso di testi descrittivi come “ancore” dei link interni (es. classico: un link su “clicca qui” va

sostanzialmente evitato). ∑ Utilizzo di un codice pulito e che possibilmente rispetti gli standard W3C

sostanzialmente evitato).

Utilizzo

di

un

codice

pulito

e

che

possibilmente

rispetti

gli

standard

W3C

Presenza del meta tag Title

Tra i meta tag, oggi il Meta Title è sicuramente il più importante. Va pertanto scelto con cura, riprendendo il linea di massima il titolo del nostro articolo che comparirà anche nella pagina tra i tag <h1></h1>.

Consigliamo di evitare di ripetere nel Meta Title di tutte le vostre pagine il nome del vostro sito o eventualmente se non volete rinunciare a citarlo, di posporlo al titolo della singola pagina, in modo da dare più importanza ai fini del posizionamento al contenuto di ogni singolo articolo.

Presenza di altri meta tag

Tra gli altri Meta Tag i più noti sono probabilmente keywords e description, entrambi oramai, vista l’evoluzione dei motori di ricerca quasi totalmente inutili, in particolare vi sconsigliamo di usare il meta keywords o eventualmente di limitarne l’uso indicando solo un paio di parole o gruppi di parole chiave.

Il meta description invece non influenza il posizionamento, ma può comunque essere utile, se scritto in modo efficace, per invitare l’utenza che trova la nostra pagina in Google a preferirla ad un’altra che magari ha una descrizione mancante, poco attinente o semplicemente scritta male.

Presenza di un’unica “pagina principale”

E’ importante linkare l’home page del nostro sito da molte pagine dello stesso e organizzare la struttura delle nostre pagine e relativi link interni in modo da rendere facile la navigazione degli utenti e di far seguire percorsi che puntano alle pagine di nostro maggiore interesse anche agli spider dei motori di ricerca.

Una volta scelte le parole chiave con cui intendiamo posizionarci è opportuno utilizzarle nei nomi dei files che compongono le pagine del nostro sito e, soprattutto nei link e nel tag title ad esso associati.

Se la testata del vostro sito contiene un logo è bene usare il tag ALT per dare informazioni sul vostro sito e linkarlo alla vostra Home Page. In ogni caso vanno evitati contenuti duplicati e

collegamenti a diverse pagine “principali” per evitare confusione negli utenti e di disperdere la link

collegamenti a diverse pagine “principali” per evitare confusione negli utenti e di disperdere la link polularity. L’Home Page deve essere una sola ed individuabile con facilità, seguendo vari percorsi

cura.

semantici, costruiti

con

link

studiati

con

Utilizzo dei tag <h1> e <h2>

E’ molto importante creare una gerarchia all’interno della nostra pagina per far capire, soprattutto se il nostro testo è lungo ed articolato, quali sono i principali temi trattati e le parole chiave più rilevanti. Questi termini andranno evidenziati con appositi tag e inclusi in liste, usati nei link alle pagine di approfondimento, ecc… Sopratutto i termini principali di ogni testo del nostro sito andranno indicati nel meta title della pagina, di cui abbiamo parlato sopra, e nel titolo ed eventuali sottotitoli, oltre che ovviamente nel corpo del nostro testo. Vi ricordiamo di fare attenzione a non ripetere troppe volte le stesse keywords per non essere penalizzati mancando così il vostro obbiettivo, vanno invece utilizzati sapientemente anche sinonimi o termini e temi collegati a quelli principali.

Come detto in nostro testo va strutturato in modo gerarchico e, soprattutto se è piuttosto lungo, va diviso in paragrafi, preceduti da titoli e sottotitoli, in base all’importanza del titolo si useranno i tag <h1>, per il titolo principale, <h2> per sottotitoli dei due o tre paragrafi più importanti, <h3> e <h4> a scendere per sottosezioni meno importanti.

Molto utile anche l’uso di elenchi puntati e numerati e, in generale, di ogni accorgimento

strutturale che aiuti ad organizzare al meglio i nostri contenuti rendendoli chiari e facilmente

fruibili, all’utenza

ricerca.

così

come

ai

motori

di

Utilizzo del tag <strong> per evidenziare termini o frasi importanti

, particolare è buona norma evidenziare i termini o i passaggi più significativi di un articolo con il grassetto, usando il tag <strong>, da preferire al bold <b> stando alle indicazioni del W3C.

ma in

Il nostro testo va formattato con cura, possiamo utilizzare il corsivo, il sottolineato, ecc

Andranno così valorizzate sostanzialmente le stesse parole chiave che compariranno nel nostro meta title, nel titolo o sottotitoli e perché no anche nel file della nostra pagina, ovvero nel permalink della stessa.

Come per tutti gli accorgimenti precedenti vale la regola di non esagerare, mettere un intero paragrafo in grassetto è come non evidenziare nulla.

Come sempre dovete puntare soprattutto a creare soluzioni utili per i vostri visitatori, senza farvi ossessionare dai motori di ricerca.

Presenza di un link su immagini o loghi Spesso l’utilizzo di immagini all’interno dei testi

Presenza di un link su immagini o loghi

Spesso l’utilizzo di immagini all’interno dei testi è, soprattutto ai fini del posizionamento sui motori, decisamente sottovalutato, si tratta di un errore, anche le immagini possono contribuire, se utilizzate a dovere, a migliorare il posizionamento della nostra pagina, oltre che, ovviamente, ad offrire un contenuto più gradevole ed approfondito per i nostri visitatori.

E’ molto importante indicare per ogni immagine un tag ALT, ovvero un testo alternativo all’immagine, che apparirà prima del caricamento delle stessa e in sua sostituzione se questa non fosse più presente sul server. Questo tag deve descrivere brevemente il contenuto dell’immagine

e va preferito al title se la nostra foto non è linkata, in caso contrario potete sostanzialmente

riprodurre il contenuto del tag alt nel title del link o preferire quest’ultimo, ricordando comunque che per rispettare gli standard dell’html il tag alt va sempre inserito, anche se tra le virgolette non

mettete

nulla.

Uso di testi descrittivi come “ancore” dei link

Sia nei nostri menù che in specifiche keywords o keyphrases all’interno dei nostri testi è bene linkare risorse utili, anche se esterne al nostro sito e, naturalmente, altre pagine dello stesso che vogliamo promuovere per quelle specifiche parole chiave. Come sempre è bene non esagerare, anche nel numero dei link, siano essi interni od esterni. Vale sempre la regola che dobbiamo innanzitutto creare dei contenuti di qualità che possano essere interessanti ed utili a chi li leggerà. Quindi via libera a pochi link che puntano a pagine del nostro sito che, in un’ottica ipertestuale, approfondiscano specifici temi o spieghino il senso delle keywords linkate. Ad ogni modo, è importante che i nostri link avvengano su parole significative, che riprenderemo poi anche nel tag title. Da evitare quindi, se possibile, link poco significativi come, ad esempio i classici “clicca qui”.

Utilizzo di un codice HTML pulito

Per facilitare il lavoro agli spider dei motori di ricerca è bene che il codice delle nostre pagine sia privo di formattazioni inutili. Inoltre un codice pulito e leggero permette ai nostri visitatori di accedere ai nostri contenuti in modo più rapido e con minori problemi di compatibilità sui diversi browser, oltreché sugli ormai sempre più diffusi dispositivi mobili in grado di connettersi alla rete. In molti casi infatti non è necessario creare contenuti appositamente pensati per smartphone o simili, questi dispositivi sono spesso in grado di leggere qualsiasi pagina web che rispetti gli standard W3C (The World Wide Web Consortium).

E’ quindi consigliabile evitare di copiare ed incollare i nostri articoli da Word (o simili) direttamente

nelle htmlarea del nostro CMS, dotate di editor wysiwyg (What You See Is What You

nelle htmlarea del nostro CMS, dotate di editor wysiwyg (What You See Is What You Get), perché così facendo ci porteremo dietro molto codice inutile. E’ buona norma invece inserire il nostro contenuto come puro testo ed andarlo a formattare e impaginare direttamente seguendo gli standard web.

In conclusione

Concludiamo questa breve guida su alcuni dei principali aspetti legati all’ottimizzazione di un articolo scritto per il web, dedicando il nostro ultimo pensiero ad una aspetto davvero fondamentale.

Dobbiamo sempre, come detto più volte, puntare alla creazione di contenuti di qualità, questo sottintende che essi siano originali. Copiare testi o parti di essi da altri siti web è infatti una tendenza purtroppo molto diffusa, che però da, soprattutto nel medio periodo pochissime soddisfazione, oltre alla questione etica e a possibili problemi legali, ai fini del posizionamento nei motori di ricerca, offrire sul vostro sito contenuti originali è davvero fondamentale.

Abbonati Subito al Feed di Masu.it per Scaricare in Anteprima i prossimi Ebook per la tua formazione o diventa fan di Masu.it sulla pagina ufficiale di Facebook.