Sei sulla pagina 1di 1

Lo sport in tv

 

Eurosport

  • 13.00 Ciclismo: Tour del

 
  • 19.30 Sport Italia

Rubrica: Solo Calcio

Qatar (Tappa 5)

  • 20.15 Sky Sport 1

Calcio: Everton -

 

Eurosport

  • 14.00 Tennis: Torneo WTA

Chelsea (Premier

(Parigi - Ottavi

League)

   

di finale)

 
  • 20.30 Sport Italia

Basket: Eurolega MPS-

 

Sport Italia

  • 14.30 Rubrica: SI Tennis

Real Madrid

Rai Due

  • 18.10 Notiziario: Rai Tg Sport

 
  • 22.00 Sky Sport 1

Calcio: Racing -

Sport Italia

  • 18.20 Rubrica: NBA News

Atletico Madrid (Coppa

   

del Re - Semifinale

Italia 1

  • 19.00 Notiziario: Studio Sport

ritorno)

 

Eurosport

  • 19.10 Tennis: Torneo WTA

 
  • 23.30 Sport Italia

Rubrica: Solo Calcio

(Parigi - Ottavi di finale)

1.00

Sport Italia

Rubrica: NBA TV

Lo sport in tv Eurosport 13.00 Ciclismo: Tour del 19.30 Sport Italia Rubrica: Solo Calcio Qatar

S S port port

Giovedì 11 febbraio 2010

SX4

SX4

1.5 BENZ. 112 CV

IMPIANTO GPL IN OMAGGIO

(Euro 2.000)

Concessionaria

Concessionaria

S.r.l.

CREMONA - Via Dante, 78 - tel. 0372 463000 MADIGNANO - Via Oriolo, 41 - tel. 0373 658283

www.carulli.com

NOTIZIARIO Sabato c’èiltest allo ‘Zini’ CREMONA — Viali per tutta la settimana dovrà sottoporsi alle cure
NOTIZIARIO
Sabato c’èiltest allo ‘Zini’
CREMONA — Viali per tutta la
settimana dovrà sottoporsi alle
cure del fisioterapista Sandro
Rivetti e lavorare con gli
attrezzi in palestra per non
perdere il tono muscolare. La
settimana prossima il ginocchio
verrà ricontrollato e quindi il
medico Bozzetti potrà stabilire
con più precisione i tempi di
recupero del capitano. Max
Guidetti invece ha subito una
botta al ginocchio durante la
partitella del martedì e ieri è
rimasto a parte. Il resto della
squadra grigiorossa ha
sostenuto la doppia seduta al
campo Soldi. In mattinata
lavoro in palestra per due
gruppi come di consueto. Al
pomeriggio dopo il
riscaldamento tecnico
Venturato ha lavorato sul
possesso palla. La squadra è
stata poi divisa in due gruppi: i
difensori hanno provato il
posizionamento nell’uno contro
uno in area, mentre il secondo
gruppo ha provato i tiri in
porta. La seduta si è chiusa con
due partitelle, la prima a tema.
Tempo permettendo (sono
previste nevicate nelle
prossime ore), sabato allo Zini
(ore 15) test con la primavera
del Brescia. (i.g.)
William Viali in duello

Prima divisione

di Ivan Ghigi

CREMONA — Massimiliano Guidetti con 9 gol all’attivo si piazza attualmente al quarto posto della classifica dei canno- nieri del girone, ma al netto dei rigori il bomber grigiorosso sa- rebbe sul gradino più alto del podio, anche se in buona com-

pagnia. Chi attualmente lotta per il ti- tolo di capocannoniere può con- tare infatti su un discreto nume- ro di rigori trasformati: Le Noci (Pergocrema) su 14 gol ha se- gnato 5 penalty, Motta (Nova- ra) conta 4 rigori su 13 gol, Chia- nese (Arezzo) 2 su 11. Guidetti sgomita senza bonus dagli undici metri,

perché l’uni- co che ha cal- ciato lo ha sba- gliato. Il dato permette di ri- spolverare una riflessio- ne mai passa- ta sotto silen- zio, ossia l’as- soluta man- canza di rigo- ri concessi al- la Cremone-

LLEE CCOOPPPPIIEE--GGOOLL DDEELLLLAA SSTTAAGGIIOONNEE

Novara Y

Motta (13)-Bertani (9)

22

Arezzo Y

Chianese (11)-Maniero (8)

19

Benevento Y

Evacuo (9)-Clemente (8)

17

Cremonese Y

Guidetti (9)-Coda (8)

17

Foligno Y

Cavagna (8)-Giacomelli (8)

16

Pergocrema Y

Le Noci (14)-Florean (2) 16

 

Figline Y

Frediani (9)-Fioretti (6)

15

Lumezzane Y

Pintori (9)-Emerson (5)

14

Alessandria Y

Artico (8)-Fantini (3)

11

Guidetti-Coda, che coppia

Cremo, sonotraimigliori bomber del gironema senza rigori

se. Dopo il penalty fallito con il Viareggio e quello segnato da Zanchetta il 13 settembre con- tro il Lecco, alla Cremonese se- conda in classifica non viene concesso un rigore da 19 giorna- te. Chiedetelo pure a Musetti che ripensa ancora all’uscita a valanga del portiere del Vare- se Moreau, oppure al contatto
di

domenica scorsa con Music

dell’Arezzo a due passi dalla porta. Episodi eclatanti non sanzionati dall’arbitro che non è stato nemmeno coadiuvato dall’assistente di turno. A parti ribaltate invece abbiamo ammi- rato il guardalinee Paglione se- gnalare un tocco di mano di Rossi che con le braccia lungo il corpo ha stoppato il cross di Cristiani del Viareggio a non più di un metro di distanza, op- pure l’arbitro Di Francesco di Teramo giudicare falloso il tuf- fo disperato di Frediani del Fi- gline. A fronte di due rigori con- cessi alla Cremonese, sono ben 8 quelli contro (due parati da Paoloni). La mancanza di rigori rende più giustizia alla forza dell’at- tacco grigiorosso che vede nel- la coppia Guidetti-Coda un’ar- ma di assoluta efficacia. I due hanno segnato 17 gol e sono al terzo posto ex aequo con la cop- pia del Benevento Evacuo-Cle- mente (con 3 rigori); al secondo posto con 19 reti ecco Chianese e Maniero dell’Arezzo (2 rigo- ri), mentre al primo posto vola l’accoppiata del Novara Mot- ta-Bertani con 22 gol ma ben 4 rigori. Insomma, anche la sfida tra le coppie di bomber sareb- be in assoluto equilibrio se non fosse per i penalty. Mentre il duo del Novara ha realizzato circa il 60% dei gol novaresi e quello dell’Arezzo il 52%, gli sforzi di Guidetti e Co- da rappresentano solo il 40% delle reti totali grigiorosse per- ché la Cremonese va in gol con tanti giocatori.

Lo sport in tv Eurosport 13.00 Ciclismo: Tour del 19.30 Sport Italia Rubrica: Solo Calcio Qatar

Max Guidetti esulta dopo aver segnato una rete

(Ib frame)

Lo sport in tv Eurosport 13.00 Ciclismo: Tour del 19.30 Sport Italia Rubrica: Solo Calcio Qatar

Massimo Coda con 8 reti ha superato il suo record personale

Vinoin azzurro per laMirop Cup

CREMONA — Altra soddi- sfazione per il giovane por- tiere della Cremonese Luca

Vino che dopo aver parteci- pato alla sfi- da azzurra tra le rap-
presentati-

Luca Vino

Luca Vino

ve di Lega dei gironi A e B, è stato convocato con la ma- glia dell’Ita- lia Under 20 per la gara

Italia - Slo- venia valida per la Mirop Cup. La partita gara si gio- cherà mercoledi 17 (ore 14)

a Gradisca d'Isonzo (Go).

Sono 84i partner della Cremonese che sta creando un sistema di aziende L’azienda vuole legarsi ulteriormente
Sono 84i partner della Cremonese che sta creando un sistema di aziende
L’azienda vuole legarsi ulteriormente al territorio
Adecco, altro sponsor grigiorosso
CREMONA — Con l’arrivo di
Adecco, azienda leader nella
gestione delle risorse umane,
salgono a 84 gli sponsor della
Cremonese. Adecco arriva in
via Persico come sponsor gold e
desidera legare il proprio no-
me al territorio sul quale è già
presente con tre filiali. Andrea
Malacrida, direttore commer-
ciale e marketing, affiancato
dal vice presidente della Cre-
monese Maurizio Calcinoni e
dal responsabile marketing gri-
rossi».
Il progetto è stato illustrato
da Cortinovis che ha parlato di
uno sposnor day (fine aprile) e
di una sponsor Cup, una gara di
calcio sul terreno dello Zini.
Sponsor dunque non solo in cer-
ca di visibilità ma anche di con-
tatti diretti tra loro senza di-
menticare la possibilità di fare
direct marketing verso tifosi e
appassionati della Cremonese.
«E’ importante — dice Calcino-
ni — che tante aziende voglia-
no veicolare il proprio marchio
attraverso la Cremonese, tanto
è vero che vogliamo creare una
community di partner grigio-
giorosso Pietro Cortinovis, ha
spiegato i due motivi che han-
no portato all’accordo di part-
nership: «Innanzi tutto voglia-
mo stare vicini al territorio, in
secondo luogo crediamo ai valo-
ri dello sport, gli stessi che tra-
smettiamo ai nostri dipendenti
che devono sentirsi parte di
una squadra».
Adecco, attraverso alcune
iniziative studiate dalla Cremo-
nese resterà in stretto contatto
con gli altri sponsor grigiorossi.
Malacrida,
Calcinoni e
Cortinovis
durante la
presentazio-
ne dello
sponsor
Lo sport in tv Eurosport 13.00 Ciclismo: Tour del 19.30 Sport Italia Rubrica: Solo Calcio Qatar

L’ex grigiorosso non hatrovato molto spazio: «Ci sono regole da rispettare sugli under»

Favalli: ‘Il Picemerita di più’

«Purtroppola classifica nonfotografale qualità della squadra»

di Giuseppe Dognini

PIZZIGHETTONE — Per Andrea Fa- valli, partito un po’ in ritardo nella preparazione precampionato per i po- stumi di un infortunio piuttosto pesan- te, la stagione con il Pizzighettone de- ve dire ancora parecchio. Avevi esor- dito a Fiorenzuola, poi? «Ho giocato tre volte da titolare ed altri spezzoni.

Purtroppo mi sono preso un paio di at- tacchi febbrili, mali di stagione, che
mi

hanno impedito altre convocazioni

ed eventuali presenze».

Sei un classe '91 e quindi anche que-

sto pesa a volte nelle scelte, spesso in- crociate per motivi tattici. «Sì, si sa be- ne come funziona, non è un problema, c'è sempre la Juniores come alternati- va per tenere in qualche modo il ritmo partita. Logico che si spera sempre di giocare il più possibile, però ci sono delle regole e vanno rispettate». Il primo anno in un campionato do- ve i punti contano. Quale idea ti stai facendo di questa categoria, la serie

D? «Campionato bello tosto, duro, non c'è proprio da scherzare. Mi sto

abituando, come gli altri miei coeta- nei, ce la metto sempre tutta per mi- gliorarmi, negli allenamenti e nelle partitelle soprattutto». Un tuo giudizio su questo Pizzighet- tone e le prospettive prossime? «Cre- do che abbiamo sinora incamerato me- no punti di quanto avremmo meritato ed in cuor nostro si sperava. Dico que- sto perché lavoriamo sempre molto bene e con la giusta intensità, il calcio però è così, non sempre ripaga i meri- ti. Comunque sono molto fiducioso, ci sono ancora molte partite da giocare,

tanti punti in palio, possiamo rimonta- re la corrente. Lo dico per la squadra ed anche per me stesso, spero ovvia- mente di giocare il più possibile». Allenamento molto tosto ieri per il Pizzighettone, apertosi con una fase atletica di potenziamento, con salite sugli argini dell'Adda presso il campo Sicrem. Quindi partitelle tattiche e quella finale di prassi consueta. Oggi, neve permettendo, date le previsioni meteo, amichevole in famiglia. Recupero — Ieri Sestese-Pontisola è terminata 1-1.

Favalli in elevazione (foto Defanti)
Favalli in elevazione
(foto Defanti)