Sei sulla pagina 1di 1

Urbino

15

MARTED 11 NOVEMBRE 2014

MONTESOFFIO, UN CONFRONTO TRA I CITTADINI E LA GIUNTA


DIBATTITO e confronto, gioved alle 21, a Montesoffio, nella sede della ex
scuola elementare, dove lamministrazione comunale di Urbino ha organizzato
un incontro con i cittadini per confrontarsi sui problemi e criticit della
frazione. Verranno anche illustrate le modalit e linee guida
che lamministrazione intende seguire per garantire alle frazioni
la giusta attenzione e i progetti da realizzare.Saranno presenti
il sindaco Maurizio Gambini, gli assessori e i consiglieri comunali
per affrontare al meglio il dibattito.

UNIVERSITA IL RETTORE FAR I COLLOQUI IN QUESTI GIORNI

Cambio al vertice da dicembre


per il nuovo direttore generale
LUNIVERSIT attende il nuovo direttore generale: gioved ci
sar il colloquio tra i candidati selezionati e dal 1 dicembre si potrebbe avere linsediamento. Appena iniziata lepoca Stocchi, il
momento del cambio della guardia anche nella sede degli uffici
amministrativi e, avviate ormai le
procedure di selezione, si attendono i passi decisivi. Le domande di
ammissione alla selezione indetta
con decreto rettorale del 3 ottobre
scorso sono state 21, scremate da
una commissione appositamente
costituita fino a 5 candidati effettivi. Abbiamo individuato un metodo e la nostra preoccupazione
avere una persona assolutamente
competente per il bene dellUniversit spiega il rettore Vilberto
Stocchi . Ho istituito una commissione composta da 3 professori con competenze ed esperienze e
loro hanno vagliato le 21 domande pervenute e selezionato i curricula di persone che avevano ricoperto funzioni di dirigente in ambito pubblico o privato, provilegiando lambito universitario, per
un congruo numero di anni e abbiano una comprovata esperienza
nella gestione delle risorse umane
in campo universitario. Il rettore
ha la facolt di scegliere il direttore generale ma abbiamo preferito
procedere, sentendo anche il Ministero, con un avviso pubblico,
la selezione e poi anche un collo-

LA SCELTA Gioved ci sar il primo colloquio tra i candidati


selezionati. Sopra, la sede della direzione amministrativa

quio. Dalla analisi della commissione sembra siano stati individuati 5 candidati che per titoli e
qualifiche corrispondessero ai requisiti richiesti dallUniversit;
gioved 13 ci sar il colloquio tenuto dal rettore con la commissione: Li ascolter tutti per fare la
scelta migliore e speriamo che dopo gioved si arrivi allindividuazione della persona adatta, continua Stocchi. Il Senato Accademico, in programma per il 18 novembre, dovr quindi avallare la scelta e poi ci sar il passaggio nel
Consiglio
damministrazione
dellAteneo il 21 novembre. La
nomina, quindi, potrebbe arrivare dal 1 dicembre e anche se lattuale direttore, Luigi Botteghi,
potrebbe restare fino al 20 dicembre, gi stata palesata la disponi-

bilit a lasciare lincarico: Il dottor Botteghi rester tuttavia, un


giorno a settimana anche per tutto il prossimo anno, fino a quando non sar individuato, per concorso, il nuovo dirigente del Servizio finanziario, conclude Stocchi. Voci interne allAteneo dicono che il candidato pi quotato
potrebbe essere il vice direttore generale vicario dellUniversit di
Ferrara, Alessandro Perfetto: classe 1961, laureato in Giurisprudenza, con un percorso allinterno
dellAteneo ferrarese ma anche
allUniversit di Macerata, per un
breve periodo, nel 2001, sarebbe
un altro direttore emiliano-romagnolo a Urbino. Su questo, naturalmente, nemmeno una parola
dal rettorato.
Lara Ottaviani

FOSSOMBRONE LA PRIMA DONNA ALLA GUIDA DELLA POLIZIA

Marta Bianco al comando della Penitenziaria


- FOSSOMBRONE -

AVVICENDAMENTO al comando della Polizia penitenziaria in servizio alla casa di reclusione di Fossombrone. Pi esattamente, uno dei due
commissari ai quali era finora affidata la responsabilit della Polizia penitenziaria, Francesco Serpico, ha fatto richiesta di avvicinamento a casa, e la
richiesta stata accolta, cosicch a succedergli alla guida del corpo , da sabato prossimo, la dottoressa Marta Bianco, prima donna in assoluto a comandare la Polizia penitenziaria a Fossombrone.
Nelloccasione il coordinamento nazionale Polizia penitenziaria, Segreteria Regionale Marche,
con un comunicato a firma del vice segretario regionale Giuseppe Pasquino, ha ritenuto doveroso salutare con amicizia e stima il citato funzionario (il dottor Serpico, ndr) che in questi anni ha
svolto il suo delicato compito istituzionale con
umanit, abnegazione e alto senso del dovere. An-

ni trascorsi tra innumerevoli difficolt legate alla


tipologia dellIstituto Penitenziario destinato alla
gestione di reclusi del circuito Alta Sicurezza, risolte sempre brillantemente grazie al clima positivo creato dal Direttore dottor. Maurizio Pennelli,
dal Commissario Francesco Serpico e dalle donne e dagli uomini del Reparto della Polizia Penitenziaria della casa di reclusione di Fossombrone. Anni in cui il clima positivo citato ha rinvigorito quotidianamente il gi forte senso di appartenenza allo Stato italiano di ogni singolo poliziotto penitenziario ivi in servizio e che gli ha dato la
giusta forza per affrontare il duro servizio istituzionale. Ai saluti fraterni che facciamo con il presente comunicato al Commissario Serpico si accompagna un grande in bocca al lupo al suo successore, il commissario dottoressa Marta Bianco:
avendo avuto modo di conoscerla in questi mesi,
siamo certi che sapr affrontare egregiamente il
suo importante e delicato mandato istituzionale.
a. b.

LINIZIATIVA E RICCI BOCCIA PESARO STUDI

Stocchi incontra i sindaci


Serve forte collaborazione
PRIMO ATTO dellera Stocchi alla guida dellUniversit
di Urbino, lincontro di ieri
con i sindaci della provincia.
Universit e territorio: una sinergia necessaria per cogliere
nuove opportunit il titolo.
Ci che siamo chiamati a fare
ha spiegato il rettore esprimere una forte capacit propositiva. In un momento di maggiore difficolt richiesto maggiore impegno. Serve una fattiva collaborazione per intercettare le risorse dellEuropa.
Fin qui il perch. Il come stato precisato dal prorettore alla
Terza missione, Fabio Musso:
In passato ha commentato
tutte le attivit si sono svolte
spontaneamente, bisogna darsi unorganicit. Che tradotto
in un vero programma sarebbe: studi e ricerche finalizzate,
consulenza, formazione, tirocini, stages e diffusione della conoscenza. A far seguito a questa apertura dei lavori stata la
relazione del sindaco di Lunano, Mauro Dini, che ha messo
a fuoco alcune idee operative. Una lurgenza di formalizzare un appuntamento annuale per definire una visione
comune. Secondo la necessit
di trovare nellateneo la capacit di monitorare i dati economici del territorio. Terzo
lipotesi di creare un budget
che possa rendere stabili le relazioni. Maurizio Gambini,

sindaco di Urbino, al suo personale apprezzamento per il pragmatismo del rettore ha aggiunto invece unesortazione: il
momento di passare allattacco. Per poi tornare su un tema
a lui caro: Domenica ho partecipato a un incontro sulla viabilit. Anche su questo (frecciatina diretta ai sostenitori della ciclabile Fano-Urbino, tra cui
Ricci, ndr) occorre finanziare
solo scelte strategiche. A prendere la parola dopo di lui stato proprio il sindaco di Pesaro
che a sua volta, agli impegni
imprescindibili, tra cui il sostegno allintraprendenza dei
cittadini, ha messo l due concetti poco distensivi. Ha toccato la questione Pesaro Studi,
per troncarla: Lidea del decentramento anacronistico.
Prima era figo che un sindaco
avesse la sua universit, oggi
non pi pensabile. Pur non
citando mai per nome il distaccamento ha concluso: La sede dellUniversit Urbino. Se
si trovano due lire preferisco
destinarle qui. Da Ucchielli
arrivata infine una bacchettata
alla Regione: Negli anni ha
detto non c stata programmazione. Quindi, sorridendo,
ha specificato: Lo dico per i
giornalisti, non mi sto candidando. A chiudere il Tavolo,
prima del dibattito, stato il
professor Flavio Vetrano, prorettore alla Ricerca.
Emanuele Maffei