Sei sulla pagina 1di 2

Ascolto: Langelo disse alle donne: Voi non abbiate paura! So che cercate Ges, il crocifsso.

Non qui. risorto, infat, come aveva deto; venite, guardate il luogo dove era stato deposto.
Presto, andate a dire ai suoi discepoli: risorto dai mort, ed ecco, vi precede in Galilea; l lo
vedrete. Ecco, io ve lho deto. Abbandonato in freta il sepolcro con tmore e gioia grande, le
donne corsero a dare lannuncio ai suoi discepoli. (Mateo 28, 1-10)
20 aprile 2014 Pasqua di Resurrezione n. 16
Prego cos
Nessuno ti ha vi sto usci re
da quel sepol cro, Ges,
per fi ssare nel l a sua mente
gl i i stanti mer avi gl i osi nei qual i
hai ri preso l a vi ta, hai sci ol to
l e bende che avvol gevano i l cor po
e hai dato i ni zi o
ad una nuova stori a.
Che hai f atto Ges?
Che hai provato nel ri vedere
i l l uogo del tuo mar ti ri o?
Dove sei andato?
Quante domande avrei da por ti ,
sul mi stero pi gr ande
e pi sconosci uto del l a vi ta:
l a tua ri sur rezi one. T
utto da l prende i ni zi o:
ogni cosa ri creata, ogni bene
confer mato, ogni mal e sconfi tto.
Af fi da al nostro cuore ancor a
oggi quel l espl osi vo di l uce
e di amore che hai i nnescato
nel mondo
i n quel l al ba
del pri mo gi or no dopo i l Sabato.
Fa che non tardi amo a contagi are
di questa gi oi a tutti col oro
che i ncontri amo.
Settimanale din-formazione
Orcenico di Sotto e Castions di Zoppola
. . . e vi de e credet t e
Don Ugo Gaspardo Castions: Tel: 0434 - 97241 - Orcenico Tel: 0434 - 97139
Cell. 347 - 2609740 - Mail: parrocchiacastions2011@gmail.com
Comprendo e medito
- Ges risorto! Lo sconfto vincitore; il croci-
fsso disprezzato Signore della storia. Da quellalba,
la luce non si spegne pi e la vita e la speranza non
saranno pi distrute.
- La pietra che lo teneva chiuso nel sepolcro
usata come una panchina dallangelo. Nessuno potr
pi far morire Dio. Ecco il cuore della nostra testmo-
nianza come cristani.
il 20 aprile compleanno di: Bertoia Rina in Scodellaro
S
S
.

M
E
S
S
E

d
a
l


2
0


a
l


2
7

a
p
r
i
l
e



2
0
1
4


Sabato 19 ore 21.00 VEGLIA PASQUALE Chiesa SS. Ulderico e A. Orcenico di Soto
ore 21.00 VEGLIA PASQUALE Pieve Sant Andrea Castons

DOMENICA 20 DOMENICA DI PASQUA
ore 8.30 Pieve Sant Andrea Castons
+ Brusut Antonio e Antonia, Adalgiso e Cosmina
ore 9.30 San Filippo Neri in Casa di Riposo
ore 10.00 Chiesa SS. Ulderico e Antonio Orcenico di Soto
+ Per la comunit + Batston Domenica + Bertoia Michele
+ Pizzol Augusta
ore 11.15 Pieve Sant Andrea Castons
+ Per la comunit + Per persona devota + Mussio Sante e Vitulia
+ Perin Emilia e Marcocchio Raimondo
LUNEDI 21 LUNEDI DELL ANGELO
ore 8.30 Pieve Sant Andrea Castons
ore 10.00 Chiesa SS. Ulderico e Antonio Orcenico di Soto
ore 11.15 Pieve Sant Andrea Castons
Venerd 25 ore 10.00 Chiesa di San Marco FESTA DEL PATRONO
+ Per persona devota
+ Lorenzon Marco e Vendramini Giuseppe e Palmira e famiglia
Sabato 26 18.30 Chiesa Sant Stefano in Cevraia
+ Fedeli Patrizia + Ius Gina e Francescuto Elisa
DOMENICA 27 DOMENICA IN ALBIS
ore 8.30 Pieve Sant Andrea Castons
+ Morat Adelina
ore 10.00 Chiesa SS. Ulderico e Antonio Orcenico di Soto
+ Per la comunit + D Andrea Valentno + Poser Giorgio
ore 11.15 Pieve Sant Andrea Castons
+ Per la comunit
ORCENICO
CASTIONS
A tutti i Parrocchiani di Orcenico di Sotto e di Castions
agli anziani della Casa di Riposo
auguriamo con affetto i pi sinceri e cordiali auguri
di BUONA PASQUA
nella pace e nella gioia di Cristo Risorto!
Padre Previnth e Don Ugo
Luned 21 aprile
alla Messa delle ore 11.15
BATTESIMO
di PERUCH MARIA SOFIA
figlia di Rossano e di Annica
Rivolgiamo
un grazie di cuore
a tutti coloro che in questo periodo:
Quaresima, Settimana Santa e Pasqua,
a Orcenico, a Castions e in Casa di Riposo,
hanno dato tempo, disponibilit, idee,
per la preparazione delle liturgie,
nel catechismo, per il servizio agli anziani,
la cura e laddobbo della chiesa, per i fiori,
ma soprattutto per la vostra preghiera
e per la vostra testimonianza di fede e di vita cristiana
Padre Previnth e don Ugo
Domenica 27 aprile
alla Messa delle ore 11.15
BATTESIMO
di BELLUSCI LORENZO SALVATORE
figlio di Ivan e Agnese
Domenica di Pasqua
Quella pietra che ostruiva il tuo sepolcro era un autentico macigno
posto l a suggellare la tua sconftta:
una volta entrato nelle mani della morte,
Tu avresti dovuto restarci per sempre, Ges.
Era lunico modo sicuro per fermarti veramente:
cos non avresti pi fatto intendere la tua parola,
cos i tuoi gesti di guarigione e di misericordia
non avrebbero piraggiunto i poveri e i malati della terra.
Immerso nelloscurit della morte,spenta per sempre la tua luce,
gli uomini ti avrebbero dimenticato...
Ma al terzo giorno quella pietra stata ribaltata e con essa
sono risultate vane la violenza e la cattiveria scatenate contro di te.
Con essa sono rotolate via le pretese devastanti di chi
voleva eliminarti dalla faccia della terra.
Ecco perch, Signore risorto, oggi per noi
un gran giorno di festa: risorgendo da morte
Tu mandi in frantumi larroganza dei potenti
e ridesti la speranza dei poveri, manifesti la forza dellamore
ed ofri ad ogni uomo la tua presenza di grazia.
Tu sei il Vivente per i secoli dei secoli!