Sei sulla pagina 1di 10

Tutorial di Photoshop per la correzione delle foto in RAW.

Questa guida è stata realizzata utilizzando molte tecniche prelevate da vari tutorial pescati nel web. Ho aggiunto alcune caratteristiche lette da vari testi come Photoshop CS3 di Scott Kelby. Non deve essere presa alla lettera ma anzi considerarsi un punto di partenza per le proprie esperienze. Ogni passaggio è stato provato più volte variando i parametri e valutando i risultati. Ogni consiglio o critica è benvenuto soprattutto in considerazione del fatto che nella fotografia non vi è nulla di sicuro, ogni scatto ha una sua vita propria e per nulla al mondo deve considerarsi uguale all’altro. Usiamo come esempio l’immagine IMG_9391, questa si presenta con alcuni errori tipici.

IMG_9391, questa si presenta con alcuni errori tipici. Notiamo subito c he le zone bianche sono

Notiamo subito che le zone bianche sono evidenziate dal colore rosso, segno che l’esposizione è stata esagerata. Utilizziamo il comando “Esposizione” e abbassiamo il cursore fino a far ricomparire il bianco della fusoliera.

Utilizziamo il comando “Esposizione” e abbassiamo il cursore fino a far ricomparire il bianco della fusoliera.

Fatto questo notiamo che abbiamo così scurito tutta la scena (-1 stop) ma a questo penseremo in un secondo momento. Io ho usato i seguenti settaggi: sRGB e 16 bit a 300 dpi (vedi immagine sotto.)

settaggi: sRGB e 16 bit a 300 dpi (vedi immagine sotto.) A questo punto, sempre che

A questo punto, sempre che non serva fare ulteriori regolazioni come “recupero” o luce di schiarita, apro l’immagine in CS3. Prima di tutto mi preoccupo di aver inquadrato l’immagine dritta, nonostante si ponga attenzione, molto spesso le foto sono leggermente pendenti. Con lo strumento “Righello” nascosto chissà poi perché sotto il contagocce (tasto destro del mouse) ci disponiamo su un dettaglio che sappiamo essere dritto, in questo caso la pista. Attenzione che non sempre la pista deve essere in asse, dipende dalla nostra posizione rispetto a essa. In casi dubbi è meglio prendere la posizione dell’orizzonte o dove possibile qualche elemento verticale. CS sarà in grado anche così di rilevare il grado di correzione da apportare. Dopo aver segnato con una linea il nostro orizzonte, ci spostiamo sul menù Immagine/Ruota quadro/Altro. In questo caso la rilevazione è minima (0.43°).

In questo caso la rilevazione è minima (0.43°). Cliccando su OK la nostra immagine sarà ruotata

Cliccando su OK la nostra immagine sarà ruotata nel verso giusto e avremo la perfetta inquadratura. Ora però dobbiamo pensare a ritagliare la foto per centrarla e togliere gli antiestetici bordi storti. Ricordiamoci mentre scattiamo di inquadrare il soggetto nel miglior modo possibile anche nelle sue dimensioni, più siamo costretti a ingrandire con la nostra taglierina e maggiore sarà la qualità che andremo a perdere. Per mantenere le proporzioni della nostra foto premiamo CTRL+ A e dal menù Selezione/Trasforma selezione tenendo premuto maiuscolo spostarsi e regolare il taglio fino a trovare la giusta inquadratura (generalmente la linea dei finestrini è al centro). A questo punto dal menù Immagine/ritaglia si esegue il crop. Vedi foto prima, e dopo. (IMG_9391passo2)

è al centro). A questo punto dal menù Immagine/ritaglia si esegue il crop. Vedi foto prima,
è al centro). A questo punto dal menù Immagine/ritaglia si esegue il crop. Vedi foto prima,

Ora la nostra inquadratura è ok e si passa alla verifica della polvere che nonostante la cura che riponiamo nel cambio degli obiettivi riesce sempre a incanalarsi all’interno della macchina fotografia e a farsi vedere negli scatti che facciamo. Per questo passaggio dobbiamo duplicare il livello su cui operiamo. Andiamo nel menù Immagine/Regolazioni/Equalizza:

operiamo. Andiamo nel menù Immagine/Regolazioni/Equalizza: In questo caso siamo stati fortunati e non abbiamo bisogno

In questo caso siamo stati fortunati e non abbiamo bisogno dell’uso della funzione cerotto.

e non abbiamo bisogno dell’ uso della funzione cerotto. Prendiamo in esame una foto che presenta

Prendiamo in esame una foto che presenta alcune macchie.

e non abbiamo bisogno dell’ uso della funzione cerotto. Prendiamo in esame una foto che presenta

A dire il vero qui sarebbe stato meglio una pulizia prima ma una situazione limite potrebbe comunque

sempre capitare. Dopo aver duplicato il nostro livello, selezioniamo il cerotto.

Scegliamo un diametro leggermente più grande delle macchie da togliere e selezioniamo i livelli di sfondo. Ora con il cerotto ci avviciniamo alle macchie, premiamo il tasto ALT e il cerchio si trasformerà in un mirino.

A destra o a sinistra delle macchie campioniamo il segmento di spazio pulito che andremo a sovrapporre

alla macchia. Sembrerà di non ottenere risultati ma in realtà stiamo eseguendo la pulizia. Ripetiamo per tutte le macchie sull’immagine.

la pulizia. Ripetiamo per tutte le macchie sull’immagine. Ripetiamo, sempre se necessario per verificare altre

Ripetiamo, sempre se necessario per verificare altre macchie. Ora passiamo a controllare i livelli ei colori. All’inizio, in camera Raw, ho alterato l’esposizione per rendere meno sparato il bianco, ma così facendo ho reso tuta l’immagine più scura. Ora andiamo in Livello/Nuovo livello di regolazione/Livelli e otterremo questo istogramma:

di regolazione/Livelli e otterremo questo istogramma: Cerchiamo, ma senza esagerare di riportare le nostre frecce

Cerchiamo, ma senza esagerare di riportare le nostre frecce dx (0) e sx (255) entro il range del grafico.

Si può aggiungere se necessita un leggero ritocco alla saturazione e chiudi riapriamo un nuovo livello di regolazione ma stavolta selezioniamo Tonalità/saturazione. Senza esagerare si può impostare un valore intorno al 10. (prima e dopo):

si può impostare un valore intorno al 10. (prima e dopo): A questo punto mantenendo le
si può impostare un valore intorno al 10. (prima e dopo): A questo punto mantenendo le

A questo punto mantenendo le nostre zone chiare così come sono andiamo a ritoccare le scure come lo sfondo. Selezioniamo il livello di sfondo e sulla sezione sopra “canali ci posizioniamo con il cursore sul canale RGB e premiamo il tasto CTRL. Abbiamo creato una maschera come questa:

il tasto CTRL. Abbiamo creato una maschera come questa: Che per il momento è selezionata sulle

Che per il momento è selezionata sulle nostre zono chiare, premendo Selezione/Inversa avremo questo:

zono chiare, premendo Selezione/Inversa avremo questo: Ora andremo in Livello/Nuovo livello di regolazione/Curve e

Ora andremo in Livello/Nuovo livello di regolazione/Curve e avremo questo:

Le regolazioni qui non avranno valore scientifico ma solo oggettive e quindi faremo delle prove

Le regolazioni qui non avranno valore scientifico ma solo oggettive e quindi faremo delle prove e questo risultato mi ha soddisfatto.

faremo delle prove e questo risultato mi ha soddisfatto. Se avessimo voglia di verificare il contrasto

Se avessimo voglia di verificare il contrasto basta andare in Livello/Nuovo livello di regolazione/luminosità/contrasto e regolare a piacere.

verificare il contrasto basta andare in Livello/Nuovo livello di regolazione/luminosità/contrasto e regolare a piacere.

Alla fine sull’immagine che abbiamo ottenuto, è possibile rifare ogni regolazione andando semplicemente sopra ogni livello creato in precedenza. Nel caso sia di nostro gradimento, uniamo i livelli con Livello/unico livello. (IMG_9391passo3) A questo punto andiamo a ridurre l’immagine per il web (nel caso si decida di tenere la fotografia nelle dimensioni originali si salti questo passaggio). Menù Immagine/Dimensione immagine e inseriamo 1024 con le proporzioni

immagine e inseriamo 1024 con le proporzioni mantenute.(IMG_9391passo4.) A questo punto abbiamo

mantenute.(IMG_9391passo4.)

A questo punto abbiamo un’immagine che pesa molto di meno ed è quasi pronta. Passiamo a dare una maggiore nitidezza duplicando il nostro livello di sfondo. Selezionare il livello con Selezione/Tutto (CTRL A) e poi Modifica/Copia (CTRL C), andare su Canali (in basso a destra) e con la funzione Crea nuovo canale otterremo lo schermo nero. Con il menù Modifica/Incolla (CTRL V) andremo a incollare la precedente selezione. Ora andare su Selezione/Deselezione (CTRL D). Andiamo a cercare i bordi della nostra immagine che vorremo rendere più nitidi tramite il menù Filtro/Stilizzazione/Trova bordi. Otterremo questa immagine:

Filtro/Stilizzazione/Trova bordi. Otterremo questa immagine: Per ridefinire i bordi usiamo Immagine/Regolazioni/Livelli e

Per ridefinire i bordi usiamo Immagine/Regolazioni/Livelli e avremo questo istogramma:

bordi. Otterremo questa immagine: Per ridefinire i bordi usiamo Immagine/Regolazioni/Livelli e avremo questo istogramma:

Utilizzando la freccia a sinistra (nera) spostiamo verso sinistra su un valore medio di 65 (ma ogni valore è a se). Ecco che il nostro istogramma cambierà e l’immagine sarà più marcata:

istogramma cambierà e l’immagine sarà più marcata: Ora selezioniamo da questo canale una maschera da utilizzare

Ora selezioniamo da questo canale una maschera da utilizzare per la regolazione della nitidezza, per far questo selezioniamo l’icona circolare in basso a destra.

questo selezioniamo l’icona circolare in basso a destra. Otterremo una selezione come questa, che però andremo

Otterremo una selezione come questa, che però andremo a invertire tramite Selezione/Inversa.

che però andremo a invertire tramite Selezione/Inversa. Adesso eliminiamo tramite cestino il nostro canale Alfa 1

Adesso eliminiamo tramite cestino il nostro canale Alfa 1 e, siamo pronti per la nostra maschera di contrasto. La regola della maschera di contrasto è come la ricetta della nonna, ogni una ci mette del suo. Uguale per tutti e come ottenere l’effetto, quindi Filtro/Contrasta/Maschera di contrasto.

I valori sono indicativi (da 50 a 100 con raggio 0,3) in quanto c’è che

I valori sono indicativi (da 50 a 100 con raggio 0,3) in quanto c’è che preferisce fare un unico passaggio mentre altri tendono a regolare il Fattore più basso e fare più passate. Diamo OK e rimuoviamo la selezione (CTRL D) e uniamo i livelli:

OK e rimuoviamo la selezione (CTRL D) e uniamo i livelli: Quest’ operazione può essere ripetuta

Quest’operazione può essere ripetuta più volte fino ad aver il livello d’incisività gradito.(IMG_9391passo5) Un altro metodo che può essere a se o in aggiunta all’ultima maschera di contrasto consiste nel duplicare il livello di sfondo e aggiungere una maschera di contrasto estremamente alta:

e aggiungere una maschera di contrasto estremamente alta: Sembra andare contro tutti gli schemi regolare fuori

Sembra andare contro tutti gli schemi regolare fuori scala il fattore ma il risultato potrebbe sorprendere.

Ora andiamo su Livello/Maschera di livello/Nascondi tutto e otterremo questo sulla nostra tavolozza dei canali.

tutto e otterremo questo sulla nostra tavolozza dei canali. Selezioniamo il pennello sulla barra degli strumenti

Selezioniamo il pennello sulla barra degli strumenti di sinistra, selezioniamo una misura adeguata (30-40) e diamo opacità 20% e flusso 100%. Ora ripassiamo semplicemente sulla figura che vogliamo più incisiva, noteremo il nostro passaggio guardando il quadratino neo sulla destra.

nostro passaggio guardando il quadratino neo sulla destra. Al termine riunire i livelli e passare al

Al termine riunire i livelli e passare al salvataggio.(IMG_9391passo6.) Personalmente ho fatto più tentativi con varie opzioni non ultima di saltare tutto il passaggio della maschera di contrasto e passare direttamente all’ultimo, per capirci quello con i valori esagerati. Il risultato mi è sembrato migliore così ma ogni foto ha le sue caratteristiche. Prima di salvare torniamo a 8bit tramite Immagine/Metodo/8bit e salviamo in JPG con la massima qualità

(12).