Sei sulla pagina 1di 7

Comandi dos per la rete.

PING: verifica la comunicazione tra due pc Sintassi: ping [-t] [-a] [-n conteggio] [-l dimensione] [-f] [-i durata] [-v tiposervizio] [-r conteggio] [-s conteggio] [[-j elencohost] | [-k elencohost]] [-w timeout] elenco destinazione Opzioni: -t Effettua un ping sull'host specificato finche' non viene interrotto. Per visualizzare le statistiche e continuare - digitare Ctrl-Inter; per interrompere - digitare Ctrl-C -a Risolve gli indirizzi in nomi host. -n conteggio Numero di richieste di eco da inviare. -l dimensione Invia dimensioni buffer. -f Imposta il flag per la disattivazione della frammentazione nel pacchetto. -i durata Durata -v tiposervizio Tipologia di servizio. -r conteggio Registra route per il conteggio dei punti di passaggio. -s conteggio Timestamp per il conteggio dei punti di passaggio. -j elencohost Instradamento libero lungo l'elenco host. -k elencohost Instradamento vincolato lungo l'elenco host. -w timeout Timeout in millisecondi per ogni risposta.

IPCONFIG fornisce informazioni dettagliate sul vostro IP Utilizzo: ipconfig [/? | /all | /renew [scheda] | /release [scheda] | /flushdns | /displaydns | /registerdns | /showclassid adapter | /setclassid adapter [IDclasse] ] Opzioni: /? Visualizza l'help /all Visualizza le informazioni complete sulla configurazione. /release Rilascia l'indirizzo IP per la scheda specificata. /renew Rinnova l'indirizzo IP per la scheda specificata. /flushdns Svuota la cache del resolver DNS. /registerdns Aggiorna tutti i lease DHCP e registra di nuovo i nomi DNS /displaydns Visualizza il contenuto della cache del resolver DNS. /showclassid Visualizza tutti gli ID classe DHCP consentiti per la scheda. /setclassid Modifica l'ID classe DHCP. L'impostazione predefinita e' la visualizzazione soltanto dell'indirizzo IP, della subnet mask e del gateway predefinito per ciascuna scheda associata al TCP/IP. Per i parametri Release e Renew, se non e' specificato il nome di alcuna scheda,

vengono rilasciati o rinnovati i lease degli indirizzi IP per tutte le schede associate al TCP/IP. Per Setclassid, se non e' specificato alcun IDclasse, l'IDclasse viene rimosso. Esempi: ipconfig ... Visualizza informazioni. ipconfig /all ... Visualizza informazioni dettagliate. ipconfig /renew ... rinnova tutte le schede ipconfig /renew EL* ... rinnova qualsiasi connessione il cui nome inizi per EL ipconfig /release *Con* ... rilascia tutte le connessioni corrispondenti, ad esempio "Connessione LAN 1" o "Connessione LAN 2" TRACERT: rintraccia tutti i passi che un pacchetto fa per arrivare a destinazione Sintassi: tracert [-d] [-h max_salti] [-j elenco_host] [-w timeout] nome_destinazione Opzioni: -d Non risolve gli indirizzi in nome host -h max_salti Numero massimo di punti di passaggio per ricercare la destinazione. -j elenco_host Instradamento libero lungo lelenco host -w timeout Timeout in millisecondi per ogni risposta.

net net e' un comando dos quindi: start>esegui>e digitare cmd richiama la shell di Dos e digita net per avere a video tutti i comandi di net, con questo comando si possono avere un sacco di informazioni a riguardo della propria rete di cui ne descrivo qualcuno: - net accounts = Modifica le impostazioni degli account. - net computer = Aggiunge e rimuove computers alle risorse di rete con il Windows Domain Controller. - net config = Mostra le tue impostazioni riguardanti il server e/o il workgroup. - net continue = Fa riprendere il funzionamento di un determinato servizio. - net file = Mostra i file condivisi sul computer. -net localgroup = Aggiunge ,cancella, mostra e gestisce i workgroup di rete. -net print = Gestisce i lavori sulle stampanti in rete. -net user = Mostra gli utenti sul computer e /o sul domino. Netstat Un comando sempre dalla shell di Dos,start>esegui>e digitare cmd che vi servira' per vedere le connessioni in entrata ed in uscita dal vostro PC con i seguenti paramitri Netstat -n e' possibile visualizzare gli inidirizzi e le connessioni in forma numerica come nella seguente figura.

netstat -a 127.0.0.1 Netstat permette di monitorare l'attivita' delle porte del tuo pc, contro eventuali aggressori, che inviano richieste di syn o per verificare le porte in attesa o in collegamento. Si puo' lanciare sempre da start>esegui>e digitare cmd la sintassi e' netstat la lista degli attributi e': -a , -b , -e , -n , -o , -p proto , -r , -s , -v, intervallo di secondi. Piccolo esempio netstat -an mostra le porte aperte, chiuse e in ascolto. Per la guida di questo comando digitate netstat help. systeminfo Per recuperare molte informazioni riguardanti il proprio sistema o un sistema remoto con le dovute autorizzazioni, digitiamo dal prompt di Dos semplicemente systeminfo ed avremo a schermo le seguenti informazioni: 1) nome host 2) sistema operativo 3) versione sistema operativo 4) produttore sistema operativo 5) configurazione sistema operativo 6) tipo build sistema operativo ( trasformazione del codice sorgente in software eseguibile ) 7) propietario registrato 8) numero di serie 9) data installazione S.O. 10) tempo di avvio sistema 11) produttore del sistema 12) modello del sistema 13) tipo di sistema

14) processore 15) versione del bios 16) directori di windows 17) directori di sistema 18) dispositivo di avvio 19) impostazioni di sistema 20) fuso orario impostato 21) memorie disponibili 23) dominio 24) server di accesso 25) aggiornamenti fatti 26) schede di rete 27) schede wireless per le altre opzioni vi rimando all'help in linea che si puo' vedere con il comando systeminfo /?, secondo il mio punto di vista questo comando vale la pena di approfondirlo. Route Visualizza e modifica le voci nella tabella di routing IP locale. Se utilizzato senza specificare i parametri, il comando route visualizza la Guida. Sintassi route [-f] [-p] [Comando [Destinazione] [mask Netmask] [Gateway] [metric Metrica]] [if Interfaccia]] Parametri -f Elimina dalla tabella di routing tutte le voci che non rappresentano route host, ovvero route con netmask 255.255.255.255, route di rete loopback, ovvero route con indirizzo di destinazione 127.0.0.0 e netmask 255.0.0.0, o route multicast, ovvero route con indirizzo di destinazione 224.0.0.0 e netmask 240.0.0.0. Se il parametro viene utilizzato insieme a uno dei comandi add, change o delete, la tabella viene cancellata prima dell'esecuzione del comando. -p Se utilizzato con il comando add, il parametro consente di aggiungere la route specificata al Registro di sistema. Tale route viene quindi utilizzata per inizializzare la tabella di routing IP ogni volta che viene avviato il protocollo TCP/IP. Per impostazione predefinita, le route aggiunte non vengono conservate dopo l'avvio del protocollo TCP/IP. Se utilizzato con il comando print, visualizza l'elenco delle route permanenti. Questo parametro viene ignorato per tutti gli altri comandi. Le route permanenti vengono memorizzate nella posizione del Registro di sistema HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Tcpip\Para meters\PersistentRoutes. Comando Specifica il comando che si desidera eseguire. La tabella seguente elenca i comandi validi.

Comando Scopo Aggiunge una route. add change Modifica una route esistente. Elimina una o pi route. delete Stampa una o pi route. print Destinazione Specifica la destinazione di rete della route. Pu trattarsi di un indirizzo di rete IP, dove i bit host dell'indirizzo di rete sono impostati su 0, di un indirizzo IP di una route host o dell'indirizzo 0.0.0.0 per la route predefinita. mask Netmask Specifica la netmask, detta anche subnet mask, associata alla destinazione di rete. possibile specificare la subnet mask corretta per qualsiasi indirizzo di rete IP oppure specificare 255.255.255.255 per una route host o infine 0.0.0.0 per la route predefinita. Se il parametro viene omesso, verr utilizzata la subnet mask 255.255.255.255. Data la relazione tra l'indirizzo di destinazione e la subnet mask nella definizione delle route, non possibile che la destinazione sia indicata in maniera pi specifica della corrispondente subnet mask. In altri termini, non possibile impostare su 1 un bit della destinazione se il bit corrispondente della subnet mask impostato su 0. Gateway Specifica l'indirizzo IP di inoltro o dell'hop successivo in cui sar raggiungibile l'insieme di indirizzi definiti dall'indirizzo di rete e dalla subnet mask. Per le route di subnet collegate localmente, l'indirizzo del gateway corrisponde all'indirizzo IP assegnato all'interfaccia collegata alla subnet. Per le route remote rese disponibili tramite uno o pi router, l'indirizzo del gateway corrisponde a un indirizzo IP direttamente raggiungibile assegnato a un router adiacente. metric Metrica Specifica il valore intero per la misurazione dei costi per la route, in un intervallo compreso tra 1 e 9999, che viene utilizzato per scegliere, tra le route contenute nella tabella di routing, quella che meglio corrisponde all'indirizzo di destinazione del pacchetto che viene inoltrato. Viene scelta la route con la metrica pi bassa. La metrica pu riflettere il numero di hop, la velocit, l'affidabilit e il flusso di dati del percorso nonch le propriet amministrative. if Interfaccia Specifica l'indice dell'interfaccia tramite cui possibile raggiungere la destinazione. Il comando route print visualizza un elenco di interfacce e di indici di interfaccia corrispondenti. Per gli indici di interfaccia possibile utilizzare sia valori decimali che esadecimali. In quest'ultimo caso, la cifra esadecimale deve essere preceduta da 0x. Se il parametro if viene omesso, l'interfaccia viene determinata dall'indirizzo del gateway. /? Visualizza informazioni della Guida al prompt dei comandi. Osservazioni

I valori elevati presenti nella colonna metric della tabella di routing sono una conseguenza del fatto che il protocollo TCP/IP determina automaticamente le metriche delle route della tabella di routing in base alla configurazione dell'indirizzo IP, della subnet mask e del gateway predefinito per ogni interfaccia LAN. Il rilevamento automatico della metrica dell'interfaccia, attivato per impostazione predefinita, determina la velocit di ogni interfaccia e regola le metriche delle route per ogni interfaccia. In questo modo l'interfaccia pi veloce crea le route con le metriche pi basse. Per eliminare le metriche elevate, disattivare il rilevamento automatico delle metriche di interfaccia dalla finestra delle propriet avanzate del protocollo TCP/IP di ogni connessione LAN. possibile utilizzare i nomi per il parametro Destinazione se esiste una voce appropriata nel file locale Networks memorizzato nella cartella systemroot\System32\Drivers\Etc. possibile utilizzare i nomi per il gateway a condizione che possano essere risolti in un indirizzo IP utilizzando tecniche standard per la risoluzione dei nomi host, ad esempio le query DNS (Domain Name System), l'utilizzo del file locale Hosts memorizzato nella cartella systemroot\system32\drivers\etc e la risoluzione dei nomi NetBIOS. Con i comandi print o delete possibile omettere il parametro Gateway e utilizzare caratteri jolly per la destinazione e il gateway. possibile rappresentare il valore del parametro Destinazione con il carattere jolly asterisco (*). Se la destinazione specificata contiene un asterisco (*) o un punto interrogativo (?), questo carattere verr considerato come un carattere jolly e pertanto verranno stampate o eliminate solo le route corrispondenti. L'asterisco corrisponde a qualsiasi stringa e il punto interrogativo corrisponde a qualsiasi carattere singolo. Ad esempio, 10.*.1, 192.168.*, 127.* e *224* rappresentano modalit valide di utilizzo del carattere jolly asterisco. Se la combinazione della destinazione e del valore della subnet mask non valida, verr visualizzato il seguente messaggio di errore: "Route: indirizzo gateway non valido". Questo messaggio indica che la destinazione contiene uno o pi bit impostati su 1 in posizioni dove il bit corrispondente della subnet mask impostato su 0. Per verificare tale situazione, consigliabile rappresentare la destinazione e la subnet mask utilizzando la notazione binaria. In questo modo, la subnet mask verr rappresentata con una serie di bit 1, che indicheranno la porzione di indirizzo di rete della destinazione, e da una serie di bit 0, che indicheranno la porzione di indirizzo host della destinazione. Verificare se nella destinazione sono presenti bit impostati su 1 corrispondenti alla porzione della destinazione che rappresenta l'indirizzo host, come specificato dalla subnet mask. Il parametro -p supportato soltanto dal comando route di Windows NT 4.0, Windows 2000, Windows Millennium Edition e Windows XP. Non supportato invece dal comando route di Windows 95 o Windows 98. Inoltre, tale comando disponibile solo se il Protocollo Internet (TCP/IP) installato come componente nelle propriet di una scheda di rete in di rete. Connessioni

Esempi Per visualizzare il contenuto completo della tabella di routing IP, digitare: route print Per visualizzare le route nella tabella di routing IP che iniziano con 10., digitare: route print 10.* Per aggiungere una route predefinita con l'indirizzo di gateway predefinito 192.168.12.1, digitare: route add 0.0.0.0 mask 0.0.0.0 192.168.12.1 Per aggiungere una route alla destinazione 10.41.0.0 con la subnet mask 255.255.0.0 e l'indirizzo di hop successivo 10.27.0.1, digitare: route add 10.41.0.0 mask 255.255.0.0 10.27.0.1 Per aggiungere una route permanente alla destinazione 10.41.00.0 con la subnet mask 255.255.0.0 e l'indirizzo di hop successivo 10.27.0.1, digitare: route -p add 10.41.0.0 mask 255.255.0.0 10.27.0.1 Per aggiungere una route alla destinazione 10.41.0.0 con la subnet mask 255.255.0.0, l'indirizzo di hop successivo 10.27.0.1 e il valore di metrica di costo 7, digitare: route add 10.41.0.0 mask 255.255.0.0 10.27.0.1 metric 7 Per aggiungere una route alla destinazione 10.41.0.0 con la subnet mask 255.255.0.0, l'indirizzo di hop successivo 10.27.0.1 e utilizzare l'indice di interfaccia 0x3, digitare: route add 10.41.0.0 mask 255.255.0.0 10.27.0.1 if 0x3 Per eliminare la route dalla destinazione 10.41.0.0 con la subnet mask 255.255.0.0, digitare: route delete 10.41.0.0 mask 255.255.0.0 Per eliminare tutte le route della tabella di routing IP che iniziano con 10., digitare: route delete 10.* Per modificare l'indirizzo di hop successivo della route con destinazione 10.41.0.0 e subnet mask 255.255.0.0 da 10.27.0.1 a 10.27.0.25, digitare: route change 10.41.0.0 mask 255.255.0.0 10.27.0.25 Significati della formattazione Formato Significato Informazioni che devono essere Corsivo specificate dall"utente Elementi che l"utente deve digitare Grassetto esattamente come indicato Parametro che possibile ripetere Puntini (...) pi volte in una riga di comando Parentesi quadre ([]) Elementi facoltativi Parentesi graffe ({}); varie scelte separate da Opzioni alternative tra le quali una barra verticale (|). Esempio: {even|odd} l"utente deve sceglierne una sola Tipo di carattere Courier Output codice o programma