Sei sulla pagina 1di 1

Marted 14 Gennaio 2014

ASSIEME A PIETRO EUROPA


NON ELETTORI

PRIMO PIANO
NON ELETTORI ELETTORI TOTALE

Annuncio
Guardano anche ad America Latina, Africa e Mindanao le scelte compiute da Francesco Cinque gli italiani Parolin, Baldisseri Stella, Bassetti e Capovilla
MIMMO MUOLO
ROMA

54

62

116

NON ELETTORI

AMERICA DEL NORD

8
ELETTORI

8
ELETTORI

15
TOTALE

13
ASIA
NON ELETTORI NON ELETTORI TOTALE

23
AMERICA LATINA

21
NON ELETTORI

l collegio cardinalizio diventa sempre pi internazionale. E tende ad aprirsi sempre pi verso quello che nel linguaggio comune il terzo mondo, ma che nei pensieri di papa Francesco il primo. Anche nella scelta dei nuovi cardinali (i primi 19, di cui 16 elettori, che creer nel suo pontificato, il prossimo 22 febbraio), il Pontefice si largamente attenuto alla regola del dinamismo verso le periferie, chiamando a far parte dei suoi pi stretti collaboratori (i cardinali questo sono in effetti) presuli di nazioni del cosiddetto sud del mondo o comunque di nazioni che raramente prima avevano avuto un cardinale. Non solo. Anche allinterno di aree geografiche non proprio sviluppate (Haiti e Filippine, ad esempio) ha scelto rappresentanti di diocesi pi periferiche, rispetto a quelle considerate principali o pi grandi. E nelle Filippine colpisce ad esempio che la berretta sia andata a un vescovo di Mindanao, la regione con maggiori problemi, anche perch soggetta agli attacchi dei terroristi islamici. Per il resto il Papa si attenuto alla regola fissata a suo tempo da Paolo VI. Non verr infatti sforato (se non per pochi mesi) il tetto dei 120 cardinali elettori. Come ha spiegato il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, attualmente vi erano 13 posti vacanti, mentre altri 3 lo diventeranno entro il prossimo mese di maggio. Perci il Papa ha scelto 16 elettori. Ecco i loro nomi nellordine in cui il Papa li ha annunciati: Pietro Parolin, segretario di Stato; Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei vescovi; Gerhard Ludwig Mller, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede; Beniamino Stella, prefetto della Congregazione per il clero; Vincent Nichols, arcivescovo di Westminster (Gran Bretagna); Leopoldo Jos Brenes Solrzano, arcivescovo di Managua (Nicaragua); Grald Cyprien Lacroix, arcivescovo di Qubec (Canada); Jean-Pierre Kutwa, arcivescovo di Abidjan (Costa dAvorio); Orani Joo Tempesta, dellordine dei cistercensi, arcivescovo di Rio de Janeiro (Brasile); Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Citt della Pieve (Italia); Mario Aurelio Poli, arcivescovo di Buenos Aires (Argentina); Andrew Yeom Soo jung, arcivescovo di Seoul (Corea); Ricardo Ezzati Andrello, arcivescovo di Santiago del Cile (Cile); Philippe Nakellentuba Oudraogo, arcivescovo di Ouagadougou (Burkina Faso); Orlando Beltran Quevedo, arcivescovo di Cotabato (Filippine); Chibly Langlois, vescovo di Les Cayes (Haiti). Tra i nuovi cardinali, dunque, quattro sono italiani, due del resto dellEuropa, uno del Nordamerica, due dellAmerica Centrale, tre dellAmerica meridionale, due dellAfrica e due dellAsia. Sette a nove, se vogliamo distinguere tra Nord e Sud del mondo. Altra distinzione possibile quella tra cardinali di Curia (i primi quattro dellelenco, aperto naturalmente dal nuovo segretario di Stato) e i 12 residenziali, che provengono da quattro continenti (non c lOceania). La lista delle 19 nuove porpore completata infine da tre neocardinali non elettori (cio con et superiore agli 80 anni): Loris Francesco Capovilla; Fernando Sebastin Aguilar, arcivescovo emerito di Pamplona; Kelvin

16
ELETTORI

6
ELETTORI

TOTALE

218
ELETTORI

3
NON ELETTORI ELETTORI

TOTALE

TOTALE

35

19

123

OCEANIA
bisognoso di conversione -, Dio Padre fece udire la sua voce dal cielo: Questi il Figlio mio, lamato: in lui ho posto il mio compiacimento (v.17). Ges riceve lapprovazione del Padre celeste, che lha inviato proprio perch accetti di condividere la nostra condizione, la nostra povert. Condividere il vero modo di amare. Ges non si dissocia da noi, ci considera fratelli e condivide con noi. E cos ci rende figli, insieme con Lui, di Dio Padre. Questa la rivelazione e la fonte del vero amore. E questo il grande tempo della misericordia! Non vi sembra che nel nostro tempo ci sia bisogno di un supplemento di condivisione

19
AFRICA

13

95

1
TOTALE

Cardinali dalle periferie del mondo


Nel Concistoro del 22 febbraio il Papa creer 19 nuovi porporati
Edward Felix, arcivescovo emerito di Castries (Santa Lucia, Antille). Spicca proprio il nome di monsignor Capovilla, gi segretario di Giovanni XXIII e successivamente arcivescovoprelato di Loreto. La sua presenza appare come un segno di deferenza per la memoria di papa Roncalli, che proprio Francesco canonizzer, insieme con Giovanni Paolo II, il prossimo 27 aprile. Capovilla, dunque, fa salire a cinque il numero degli italiani che riceveranno la porpora il 22 febbraio. Gli altri quattro, come gi ricordato, sono elettori e si tratta del segretario di Stato Pietro Parolin, 59 anni, vicentino, che proprio Francesco ha chiamato a ricoprire questo incarico lo scorso ottobre. Cos come sono stati nominati da papa Bergoglio Lorenzo Baldisseri, toscano, segretario del Sinodo, classe 1940, in precedenza nunzio in Brasile e segretario della Congregazione dei vescovi; e Beniamino Stella, di un anno pi giovane, trevigiano, presidente della Pontificia Accademia Ecclesiastica prima di essere chiamato allincarico di prefetto della Congregazione per il Clero. Monsignor Gualtiero Bassetti, 71 anni, vice presidente della Cei e arcivescovo di Perugia-Citt della Pieve (sede tradizionalmente non ritenuta cardinalizia) lunico presule residenziale italiano che ricever la berretta. A tutti i nuovi cardinali, il Papa ha ricordato ieri con una lettera: Il cardinalato non una promozione, n un onore, n una decorazione; semplicemente un servizio che esige di ampliare lo sguardo e allargare il cuore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

da sapere
La norma degli 80 anni introdotta da Paolo VI
A regolare i compiti che spettano al Collegio cardinalizio il canone 349 del Codice di diritto canonico: i cardinali devono eleggere il Papa e assisterlo nella cura soprattutto quotidiana della Chiesa universale. Le norme per lelezione del Pontefice, poi, sono contenute nella costituzione apostolica Universi Dominici gregis di Giovanni Paolo II (22 febbraio 1996), che ha subito due piccole modifiche a opera di Benedetto XVI nel 2007 e nel 2013. Per i cardinali elettori il cui numero viene stabilito a un massimo di 120 previsto il limite di 80 anni di et. Tale limite stato introdotto per la prima volta nel 1970 dalla Ingravescentem Aetatem di Paolo VI, che poi lha confermato con la costituzione apostolica Romano Pontifici eligendo nel 1975. Papa Montini, per, stabiliva che erano elettori tutti i cardinali che non avevano compiuto 80 anni al momento di ingresso in Conclave, mentre Wojtyla decise che possono votare tutti coloro che non hanno ancora compiuto 80 anni al momento in cui la Sede Apostolica diventi vacante. Ci significa che se un porporato dovesse compiere 80 anni tra la fine di un pontificato e linizio del Conclave, allora verr considerato comunque un cardinale elettore. Fedeli in piazza San Pietro domenica scorsa per lAngelus
(Ap)

Il cardinalato non una promozione, n un onore, n una decorazione; un servizio che esige di ampliare lo sguardo e allargare il cuore. E questo poter guardare pi lontano e amare pi universalmente con maggiore intensit si pu acquistare solamente seguendo la via dellabbassamento e dellumilt, prendendo forma di servitore.
Papa Francesco dalla lettera ai 19 nuovi cardinali

Angelus.

C bisogno di un supplemento di carit


per queste creature e per ogni nuova vita. A me piace battezzare bambini. Mi piace tanto! Ogni bambino che nasce un dono di gioia e di speranza, e ogni bambino che viene battezzato un prodigio della fede e una festa per la famiglia di Dio. Lodierna pagina del Vangelo sottolinea che, quando Ges ebbe ricevuto il battesimo da Giovanni nel fiume Giordano, si aprirono per lui i cieli (Mt 3,16). Questo realizza le profezie. Infatti, c una invocazione che la liturgia ci fa ripetere nel tempo di Avvento: Se tu squarciassi i cieli e scendessi! (Is 63,19). Se i cieli rimangono chiusi, il nostro orizzonte in questa vita terrena buio, senza speranza. Invece, celebrando il Natale, la fede ancora una volta ci ha dato la certezza che i cieli si sono squarciati con la venuta di Ges. E nel giorno del battesimo di Cristo ancora contempliamo i cieli aperti. La manifestazione del Figlio di Dio sulla terra segna linizio del grande tempo della misericordia, dopo che il peccato aveva chiuso i cieli, elevando come una barriera tra lessere umano e il suo Creatore. Con la nascita di Ges i cieli si aprono! Dio ci d nel Cristo la garanzia di un amore indistruttibile. Da quando il Verbo si fatto carne dunque possibile vedere i cieli aperti. stato possibile per i pastori di Betlemme, per i Magi dOriente, per il Battista, per gli Apostoli di Ges, per santo Stefano, il primo martire, che esclam: Contemplo i cieli aperti! (At 7,56). Ed possibile anche per ognuno di noi, se ci lasciamo invadere dallamore di Dio, che ci viene donato la prima volta nel Battesimo per mezzo dello Spirito Santo. Lasciamoci invadere dallamore di Dio! Questo il grande tempo della misericordia! Non dimenticatelo: questo il grande tempo della misericordia! Quando Ges ricevette il battesimo di penitenza da Giovanni il Battista, solidarizzando con il popolo penitente - Lui senza peccato e non fraterna e di amore? Non vi sembra che abbiamo tutti bisogno di un supplemento di carit? Non quella che si accontenta dellaiuto estemporaneo che non coinvolge, non mette in gioco, ma quella carit che condivide, che si fa carico del disagio e della sofferenza del fratello. Quale sapore acquista la vita, quando ci si lascia inondare dallamore di Dio! Chiediamo alla Vergine Santa di sostenerci con la sua intercessione nel nostro impegno di seguire Cristo sulla via della fede e della carit, la via tracciata dal nostro Battesimo. Francesco
LIBRERIA EDITRICE VATICANA

Papa Francesco durante lAngelus di domenica

(Ap)

La manifestazione del Figlio di Dio sulla terra segna linizio del grande tempo della misericordia, dopo che il peccato aveva chiuso i cieli, elevando come una barriera tra lessere umano e il suo Creatore. Con la nascita di Ges i cieli si aprono! Dio ci d nel Cristo la garanzia di un amore indistruttibile

Il Battesimo di Ges, ma anche il Battesimo di 32 bambini. stato il filo conduttore della riflessione che papa Francesco ha svolto prima della recita della preghiera mariana dellAngelus domenica mattina. Al termine della preghiera, oltre al saluto a tutti i pellegrini presenti, il Papa ha annunciato i nomi dei nuovi cardinali che creer nel Concistoro del 22 febbraio. Di seguito le parole del Papa. ari fratelli e sorelle, buongiorno! Oggi la festa del Battesimo del Signore. Stamattina ho battezzato trentadue neonati. Ringrazio con voi il Signore