Sei sulla pagina 1di 2

Venerd 13 dicembre, Modena, Chiesa di San Bartolomeo ore 21 ingresso libero

Musica barocca e musica popolare della tradizione modenese

SANTA LUCIA

LA CLESSIDRA
Associazione Ricreativa Culturale

ENSEMBLE BAROCCO DELLISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI VECCHI-TONELLI ANNA RITA PILI soprano e ALICE LOMBARDI mezzosoprano Docenti: Paola Salvezza, Tiziana Tramonti, Alessandro Andriani, Mario Sollazzo CORO AL TURSIN del Centro Sociale la Clessidra di Nonantola direzione FABIO BONVICINI Maria Bruni, Franco Campagnoli, Marisa Campana, Alda Teggi, Anna Ansaloni, Graziella Borsari, Rino Simoni, Rina, Molinari, Alberto Belloi, Fiorenzo Borsari, Valentino Fontanesi, Iliana Bavutti, Zaira Piccinini, Maria Covezzoli, Remo Simoni, Giuseppe Piccinini, Marino Zoboli NUOVA COMPAGNIA DEL MAGGIO DI FRASSINORO Oraldo Biondini, Stefano Marcolini, Flavio Pierazzi

La raccolta dei canti sacri di tradizione popolare dellEmilia sono frutto di una ricerca di Fabio Bonvicini, Mario Nobile e Marco Piacentini. In ringraziamento a Marco Piacentini per la collaborazione agli arrangiamenti. La tradizione ci che lega le generazioni. Il concerto parte dallidea di mettere in contatto generazioni e tradizioni musicali dellEmilia apparentemente distanti ma che distanti non dovrebbero essere. La tradizione ininterrotta dei maggiarini dellAppennino come quella dei cori della Bassa viene accostata alla musica colta della Corte estense eseguita dagli studenti dellIstituto Superiore di Studi Musicali Vecchi-Tonelli. Gli strumenti antichi si prestano ad accompagnare tanto il canto teso ed emozionante dei cantori popolari quanto quello elegiaco e nobile della tradizione classica. Il concerto si snoda sulla struttura del ciclo dellanno che parte dalla
80

Pasqua, passa per un intermezzo mondano costruito su temi amorosi e conviviali e arriva la Natale. I tre diversi momenti del concerto, non sono altro che lesplicitazione della storia di Santa Lucia cos come viene tramandata nellomonimo canto della tradizione popolare emiliana. Le visioni colta e popolare delle figure della narrazione sono spesso contrastanti: Maria Maddalena, la Madonna, il Re di Francia, i Giudei, Santa Lucia e finanche Ges stesso vengono raccontati in queste musiche cariche di umanit e cultura da prospettive assolutamente differenti che, proprio in virt della loro appartenenza a strati culturali e sociali differenti, hanno convissuto per secoli e forse, nascosti e schiacciati dalla cultura di massa, convivono ancora in qualche angolo delle nostre coscienze. Fabio Bonvicini e Mario Sollazzo

LA PASQUA Introduzione strumentale ARCANGELO CORELLI (1653 -1713) Ciaccona per 2 violini e Basso Continuo, op.2 n.12 MADDALENA popolare Compagnia del Maggio e strumenti GIOVANNI BONONCINI (1670-1747) arie da La Maddalena a piedi di Cristo (1690) Voglio piangere; Chi serva la belt LA MATTINA DEL VENERD SANTO popolare Compagnia del Maggio ALESSANDRO STRADELLA (1639-1682) Tantum ergo Sacramentum per soprano, alto e Basso Continuo STABAT MATER popolare Compagnia del Maggio TORNA DEH, TORNA Tutti INTERMEZZO TOMASO ANTONIO VITALI (1663-1745) Ciaccona per violino e basso ADRIANO BANCHIERI (1568-1634) da La Barca di Venezia per Padova (1605) Dialogo; Prima e Seconda ottava allimprovviso nel liuto MAMMA MIA A MEZZANOTTE IN PUNTO popolare Coro Al Tursin ADRIANO BANCHIERI dal Festino del Gioved Grasso avanti cena (1608) Mascherata di villanelle; Gioco del conte PELLEGRIN CHE VIEN DA ROMA popolare Coro Al Tursin IL NATALE ARCANGELO CORELLI dal Concerto Grosso op. VI n. 8 Fatto per la notte di Natale per archi e b.c. Pastorale SANTA LUCIA popolare Compagnia del Maggio ALESSANDRO STRADELLA Si apra al riso ogni labro Cantata 3 Voci con gli Stromenti per la Notte del Santissimo Natale per Soprano, Alto e Basso KYRIE E AGNUS DEI popolare Tutti IN MEZA LA SIRA popolare Tutti
81