Sei sulla pagina 1di 3

Controllo di autorit VIAF: 100173693 (http://viaf.org/viaf/100173693) LCCN: n50000569 (http://id.loc.

gov/authorities/names/n50000569)

Cesare Ripa
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cesare Ripa (Perugia, 1555 Roma, 1645) stato uno studioso accademico e scrittore italiano. Da giovane entr nella corte del cardinale Anton Maria Salviati, come trinciante, ovvero addetto a tagliare le vivande della mensa del cardinale. Membro dell'Intronati di Siena, dediti allo studio di opere classiche e di medaglie antiche, ebbe contatti con quella degli Incitati a Roma, citt in cui risulta presente dal 1611 al 1620. Quale accademico aveva il soprannome di Cupo, e la sua impresa era formata da un Tronco dAmandola unito con uno di Moro celso. Del 1593 lIconologia overo Descrittione Dellimagini Universali cavate dallAntichit et da altri luoghi, pubblicata a Roma dagli Heredi di Giovanni Gigliotti e dedicata al cardinale Salviati. Tra le fonti letterarie utilizzate per l'opera furono gli Hieroglyphica di Pierio Valeriano, lEmblematum libellus di Andrea Alciato, il Discorso sopra le medaglie degli antichi di Sebastiano Erizzo e le Pitture di Anton Francesco Doni. L'opera "necessaria Poeti, Pittori, et Scultori, per rappresentare le virt, vitij, affetti et passioni humane", unenciclopedia dove vengono descritte, in ordine alfabetico, le personificazioni di concetti astratti, come la Pace, la Libert o la Prudenza, contraddistinte da attributi e colori simbolici. Nel 1603 il testo venne riedito a Roma, per i tipi di Lepido Facij e dedicato a Lorenzo Salviati, ampliato con oltre 400 voci e con numerose immagini xilografiche col titolo Iconologia overo Descrittione di diverse Imagini cavate dall'antichit et di propria inventione.

Allegoria della Dignit

Nel 1611 il testo veniva ripubblicato a Padova dal tipografo Pietro Paolo Tozzi, con un maggior numero di xilografie, probabilmente non da ascriversi all'autore. Nel 1613 presso la tipografia degli Heredi di Matteo Florimi a Siena, venne ripubblicata con il titolo Nuova Iconologia, dedicata a Filippo dAverardo Salviati e con laggiunta di 200 nuove immagini dell'autore. Del 1618 la riedizione di quest'ultima a Padova presso Pietro Paolo Tozzi. Dopo la morte dell'autore furono stampate nel 1625 presso il Tozzi a Padova la Novissima Iconologia e, nel 1630 la Pi che novissima Iconologia presso Donato Pasquardi, testo quest'ultimo ampliato da Giovanni Zaratino Castellini. L'Iconologia di Ripa stata oggetto di un importante studio di mile Mle, pubblicato in Italia nel testo L'arte religiosa nel '600 (Francia, 1939 - Italia, 1984) al capitolo 9 (Lo spirito del XVI secolo continua. L'Allegoria). Un altro importante lavoro stato quello di Erna Mandowsky (Ricerche intorno allIconologia di Cesare Ripa, in La Bibliofilia, vol. XLI (1939), Leo S. Olschki, Firenze) nel quale ha pubblicato anche una lunga lista di monumenti per la decorazione dei quali stato riconosciuto l'uso delle definizioni di allegorie di Ripa. Nel 1992 stata pubblicata un'edizione ragionata dell'Iconologia.[1]Nel 2006 stata ristampata l'edizione romana del 1593.[2]

Indice 1 Note 2 Bibliografia 3 Altri progetti 4 Collegamenti esterni

Note
1. ^ ISBN 88-7819-269-4. 2. ^ ISBN 978-88-89662-09-0. L'edizione pi completa quella in 5 volumi di Perugia del 1764-1767 ristampata a cura di Mino Gabriele e Cristina Galassi, La Finestra editrice, Lavis, 2010 ISBN 978-88-95925-23-3; ISSN 1973-1337.

Bibliografia
Iconologia (L') di Cesare Ripa. Fonti letterarie e figurative dall'antichit al Rinascimento, a cura di Mino Gabriele, Cristina Galassi, Roberto Guerrini, Firenze, Olschki, 2013, ISBN 978-88-222-6276-9.

Altri progetti
Wikiquote contiene citazioni di o su Cesare Ripa Commons (//commons.wikimedia.org/wiki/Pagina_principale?uselang=it) contiene immagini o altri file su Cesare Ripa (//commons.wikimedia.org/wiki/Category:Cesare_Ripa?uselang=it)

Collegamenti esterni
La Biblioteca Virtuale On-Line (http://bivio.signum.sns.it/) riporta le trascrizioni integrali delle edizioni dell'Iconologia del 1593 (Roma), 1603 (Roma) e 1611 (Padova) (http://bivio.signum.sns.it/bvAuthorWorksList.php? authorName=Ripa%2C+Cesare&authorSign=RipaCesare&file=AuthorListGroup14.xml&onlyWorksWithFigure=0). La Biblioteca Nazionale Francese (http://www.bnf.fr) rende disponibili le pagine digitalizzate dell'edizione del 1593 (Roma) (http://visualiseur.bnf.fr/Visualiseur?Destination=Gallica&O=NUMM-59563) e dell'edizione del 1643 (Parigi) (http://visualiseur.bnf.fr/Visualiseur?

Destination=Gallica&O=NUMM-8505). Il sito Liber Liber (http://www.liberliber.it) d la possibilit di scaricare la trascrizione dell'edizione del 1593 (Roma) (http://www.liberliber.it/biblioteca/r/ripa/index.htm). Sul sito Delfico.it (http://www.delfico.it) pagina dedicata (http://www.delfico.it/01%20allegorie.htm) a Cesare Ripa (con le varianti dell'allegoria dell'Abruzzo, la bibliografia delle edizioni dell'Iconologia e i collegamenti a numerose edizioni disponibili online.) Sul sito Iconologia.archivi.info (http://iconologia.archivi.info/) si pu consultare un database dell'iconologia di Cesare Ripa, tratto dal volume "Iconologia del Cavaliere Cesare Ripa Perugino Notabilmente Accresciuta d'Immagini, di Annotazioni, e di Fatti dall'Abate Cesare Orlandi... 5 vols. Perugia: Stamperia di Piergiovanni Costantini, 1764-1767. Portale Biografie : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie Categorie: Accademici italiani Scrittori italiani del XVII secolo Nati nel 1555 Morti nel 1645 Nati a Perugia Morti a Roma Studiosi di iconografia | [altre] Questa pagina stata modificata per l'ultima volta il 5 nov 2013 alle 14:36. Il testo disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono applicarsi condizioni ulteriori. Vedi le Condizioni d'uso per i dettagli. Wikipedia un marchio registrato della Wikimedia Foundation, Inc.