Sei sulla pagina 1di 0

1 1

Le cellule dellimmunit innata


riconoscono alcune molecole espresse e/o
prodotte dai patogeni dette
PAMP
Identificazione Identificazione dei dei patogeni patogeni
2
PAMP
(pathogen-associated molecular patterns,)
tramite alcuni recettori, detti
PRR
(Pattern recognition receptor)
Identificazione dei patogeni Identificazione dei patogeni
I I PRR PRR sono sono dei dei recettori recettori cellulari cellulari che che
riconoscono riconoscono alcuni alcuni profili profili molecolari molecolari
espressi espressi dai dai patogeni patogeni chiamati chiamati
3
((PAMPs PAMPs), ), che che non non sono sono presenti presenti
nellospite, nellospite, quali quali LPS, LPS, flagellina flagellina,,
peptidoglicano peptidoglicano,, dsRNA dsRNA,, mannano mannano,, --
glucano glucano,, DNA DNA ecc ecc..
Esempi di PRR e di PAMP
PRR
4
Pattern Recognition Receptors (PRR) Pattern Recognition Receptors (PRR)
I PRR possono essere suddivisi in base alla I PRR possono essere suddivisi in base alla
diversa espressione, localizzazione e funzione: diversa espressione, localizzazione e funzione:
PRR che segnalano uninfezione PRR che segnalano uninfezione
Espressi sulla superficie o allinterno della cellula Espressi sulla superficie o allinterno della cellula
5
Espressi sulla superficie o allinterno della cellula Espressi sulla superficie o allinterno della cellula
PRR che inducono la fagocitosi o PRR che inducono la fagocitosi o
lendocitosi lendocitosi
Espressi Espressi sulla membrana delle cellule sulla membrana delle cellule fagocitiche fagocitiche
Solubili Solubili
Pattern Recognition Receptors (PRRs)
che segnalano uninfezione
Toll-like receptor (TLRs)
6
NOD-like receptor (NLRs)
RIG-I-like receptor (RLR, CARD family)
NOD: dominio di oligomerizzazione legante il nucleotide
RIG:retinoic-acid-inducible gene I (RNA helicase)
TLR NLR RLR :
Sono i sensori cellulari del pericolo e sono
posizionati in maniera strategica
7
TOLL TOLL--LIKE RECEPTORS LIKE RECEPTORS
8
Toll Toll--like Receptors (TLRs) like Receptors (TLRs)
Scoperti nella Scoperti nella Drosophila Drosophila
Presenti nel topo e nelluomo (11) Presenti nel topo e nelluomo (11)
PAMPs PAMPs riconosciuti riconosciuti
I TLRs sono una famiglia di PRR conservatasi
nellevoluzione e sono espressi da diverse cellule
importanti per le risposte innate contro i patogeni
9
PAMPs PAMPs riconosciuti riconosciuti
--lipopolisaccaride lipopolisaccaride (LPS) della parete dei batteri Gram (LPS) della parete dei batteri Gram--
negativi negativi
--peptidoglicano peptidoglicano della parete dei batteri Gram della parete dei batteri Gram--positivi e positivi e
Gram Gram--negativi negativi
--zymosan zymosan, , flagellina flagellina
--RNA virale a doppio filamento RNA virale a doppio filamento
--DNA batterico DNA batterico e virale ricco e virale ricco di motivi di motivi CpG CpG non metilati non metilati
Christiane Christiane Nuesslein Nuesslein- -Volhard Volhard: Drosophila Toll : Drosophila Toll
10
Identific Identific nellembrione nellembrione della della Drosophila Drosophila
una una proteina proteina che che chiam chiam Toll ( Toll (1985) 1985)
Premio Nobel 1995
EVOLUZIONE DEI TOLL-LIKE RECEPTOR
11
Toll-like receptor has an
extracellular region which
contains leucine rich
repeats motifs (LRRs) and
Toll like receptor family
LRRs
Ig-like
domain
Toll-like receptor: Molecular Structure
IL-1 receptor family
Cysteine
12
repeats motifs (LRRs) and
region rich in cysteine
Toll-like receptor has a
cytoplasmatic tail which
contains a Toll interleukin-1
(IL-1) Receptor (TIR)
domain
TIR
Domain
Box 1
Box 2
Box 3
Localizzazione Localizzazione dei dei Toll Toll- -like Receptors (TLRs) like Receptors (TLRs)
13
Receptor Receptor Ligand (PAMPs) Ligand (PAMPs) Origin of Origin of Ligand Ligand
TLR1 TLR1 Triacyl Triacyl lipopeptides lipopeptides
Soluble factors Soluble factors
Bacteria and Mycobacteria Bacteria and Mycobacteria
Neisseria meningitidis Neisseria meningitidis
TLR2 TLR2 Heat Shock protein 70 Heat Shock protein 70
Peptidoglycan Peptidoglycan
Lipoprotein/lipopeptides Lipoprotein/lipopeptides
HCV core and nonstructural 3 protein HCV core and nonstructural 3 protein
Host Host
Gram Gram- -positive bacteria positive bacteria
Various pathogens Various pathogens
Hepatitis C Virus Hepatitis C Virus
TLR3 TLR3 Double Double- -stranded RNA stranded RNA Viruses Viruses
TLR4 TLR4 Lipopolysaccharides Lipopolysaccharides (LPS) (LPS)
Envelope protein Envelope protein
Taxol Taxol
Gram Gram- -negative bacteria negative bacteria
Mouse mammary Mouse mammary- -tumor virus tumor virus
Plants Plants
Toll-Like Receptors e i loro ligandi
14
Taxol Taxol Plants Plants
TLR5 TLR5 Flagellin Flagellin Bacteria Bacteria
TLR6 TLR6 Zymosan Zymosan
Lipoteichoic Lipoteichoic acid acid
Diacyl Diacyl lipopetides lipopetides
Fungi Fungi
Gram Gram- -positive bacteria positive bacteria
Mycoplasma Mycoplasma
TLR7 TLR7 Single Single- -stranded RNA ( stranded RNA (ssRNA ssRNA))
Imidazoquinoline Imidazoquinoline
Viruses Viruses
Synthetic compounds Synthetic compounds
TLR8 TLR8 Single Single- -stranded RNA ( stranded RNA (ssRNA ssRNA))
Imidazoquinoline Imidazoquinoline
Viruses Viruses
Synthetic compounds Synthetic compounds
TLR9 TLR9 CpG CpG- -containing DNA containing DNA Bacteria, Malaria and Viruses Bacteria, Malaria and Viruses
TLR10 TLR10 Not determined Not determined Not Determined Not Determined
TLR11 TLR11 Profilin Profilin- -like molecule like molecule Toxoplasma Toxoplasma gondii gondii
Componenti della parete batterica
15
Batteri gram-negativi
Batteri gram-positivi
Proteine Proteine
accessorie accessorie per per
il il TLR TLR--44
Il Il legame legame del del
LPS al TLR LPS al TLR--44
espresso espresso
16
espresso espresso
dai dai macrofagi macrofagi
mediato mediato dal dal CD14 e CD14 e
da da MD MD--22
ed ed potenziato potenziato
dal dal LBP LBP
Funzione Funzione dei dei Toll Toll- -like Receptors (TLRs) like Receptors (TLRs)
Il legame dei recettori TRLs con i vari PAMPs innesca:
Lattivazione del fattore di trascrizione NF B che porta
alla:
produzione di chemochine e citochine infiammatorie
(TNF- , IL-1, IL-6, IL-8, IL-12, IL-18)
espressione di molecole co-stimolatorie nelle cellule
17
espressione di molecole co-stimolatorie nelle cellule
APC (CD80, CD86) con conseguente attivazione
dellimmunit acquisita
Molecole dadesione (E-selectina)
Lattivazione del fattore di trascrizione IRF-3/7 che
porta alla:
produzione di INF /
Toll-like receptors ed immunit acquisita
18
CITOCHINE INFIAMMATORIE
19
TLR: Meccanismi essenziali della trasduzione del segnale
20
MyD88 (myeloid differentiation factor-88).
TIRAP (TIR domain-containing adapter
protein) anche chiamata MAL (da MyD88-
adapter-like).
Proteine adattatrici
21
adapter-like).
TRIF (Toll/IL-1 receptor domain-containing
adaptor inducing IFN-alpha/beta).
TRAM (Toll-receptor-associated molecole).
IRAK: IL-1
RECEPTOR-
ASSOCIATED
KINASE
MyD88: myeliod
differentiation factor
TIRAP/MAL: TIR-
domain-containing
adaptor protein/MyD88-
adaptor-like
TRIF: TIR-domain-
I variTLRs usano
differenti molecole
adattatrici:
22
KINASE
TRIF: TIR-domain-
containing adaptor
protein inducing IFN-
TRAM: TIR-related
adaptor molecule
IRF3: IFN regulatory
transcription factor
NF- B: regulatory
transcription factor
TRAF-6: TNF
RECEPTOR
ASSOCIATED
FACTOR
IKK
IKK: IB KINASE
NOD-like receptor (NLRs)
23
NOD1 & NOD2 recognize peptidoglycan NOD1 & NOD2 recognize peptidoglycan
substructures and promote innate immune substructures and promote innate immune
responses responses
24
NOD1 and NOD2 are intracellular molecules and resemble some plant disease
resistance proteins; best understood of the NOD-like receptors or NLRs
Struttura Struttura dei dei NODs NODs
CARD NBD LRRs
N-term
C-term
25
CARD (Caspase Caspase--activating and recruitment domain) activating and recruitment domain)
NBD (Nucleotide binding Domain Nucleotide binding Domain))
LRRs (Leucine Leucine--Rich Repeats Rich Repeats)) 3 DOMINI:
LRR --> riconoscimento ligando
NBD-> oligomerizzazione
CARD--> reclutamento e attivazione
NOD ligands: molecules produced during synthesis and/or
degradation of peptidoglycan
NOD1. dipeptide--D-glutamyl-meso-diaminopimelic acid
(DAP), gram-negative
NOD2: muramyl dipeptide (MDP); gram-negative e gram-positive
26
Meso-DAP
MDP
NOD signalling
27
rara patologia con
eritema cutaneo
uveite
artrite
formazione di granulomi
Sindrome di Sindrome di Blau Blau o o
sarcoidiosi sarcoidiosi ad esordio precoce ad esordio precoce
(NOD2 (NOD2) )
una patologia multifattoriale grave a carico
dellintestino
infiammazione transmurale a chiazze lungo tutto il
tratto gastrointestinale
sintomi extra-intestinali a carico di cute, articolazioni,
occhi
Rischio di sviluppare tumore colonrettale.
Morbo di Crohn (NOD2) Morbo di Crohn (NOD2)
28
Le mutazioni di NOD2 associate alla BS
sono localizzate nel gene CARD e
rendono NOD2 sempre attivo anche in
assenza di stimolo
Continua attivazione di NF-kB
Esistono 3 (+) varianti di NOD2 che conferiscono
una maggior suscettibilit al morbo di Crohn
sono localizzate nel LRR del gene NOD2 non in
grado di modulare lattivazione del NF-kB
NOD2 ha un duplice ruolo:
quando viene stimolato da solo attiva il fattore NF-kB
quando viene stimolato insieme al TLR2 il NOD2, riduce
lattivazione di NF-kB da parte di TLR2
Morbo di Crohn
29
In un sistema fisiologico la situazione che si verifica e sempre la
seconda, cio NOD2 un modulatore negativo del segnale di
TLR2
In un individuo sano lattivazione di NF-kB da parte di
TLR2 limitata dallazione di NOD2.
In un individuo affetto da morbo di Crohn , il NOD2 non
esercita la sua funzione modulatrice, quindi TLR2 induce
uneccessiva attivazione di NF-kB che fa aumentare
nellAPC la trascrizione di IL-12 e di IL-23 (un membro
della famiglia di IL-12)
Morbo di Crohn
30
LIL-12 secreto dallAPC si
lega allIL-12R del linfocita
Th1, il quale aumenta il
rilascio di IFN-
LIL-23 induce i linfociti Th a
differenziare in Th17, cio in una
popolazione capace di rilasciare
IL-17 ed coinvolta nei processi
infiammatori cronici e in alcune
malattie autoimmuni
RLR (RIG-I like helicases)
31
RLR (RIG-I like helicases)
RIG-I
retinoic acid inducible gene I
MDA5
melanoma differentiation associated gene 5
LGP2
laboratory of genetics and physiology
32
Riconoscimento di virus a RNA
Produzione di IFN di tipo I (alpha/beta)
Risposta immunitaria anti-virale
(apoptosi di cellule infettate, resistenza antivirale,
attivazione NK & T cells)
Rappresentazione schematica del RIG-I e degli altri RLRs
33
Yoneyama M, Fujita T J. Biol. Chem. 2007;282:15315-15318
Innate response to viruses - nucleic acid recognition
Pichlmair and Reis e Sousa, Immunity 27:370, 2007
PRR PRR espressi espressi sulla sulla superficie superficie delle delle cellule cellule
35
PRR PRR espressi espressi sulla sulla superficie superficie delle delle cellule cellule
Altri PRR espressi sulla membrana Altri PRR espressi sulla membrana
che legano i carboidrati batterici che legano i carboidrati batterici
36
Il recettore per il Il recettore per il Glucano Glucano
Presente su tutti i fagociti Presente su tutti i fagociti
PRR espressi sulla membrana PRR espressi sulla membrana
che legano alcuni componenti batterici che legano alcuni componenti batterici
I I recettori recettori Scavenger Scavenger
37
Riconoscono alcuni polimeri anioni e Riconoscono alcuni polimeri anioni e
lipoproteine acetilate a bassa densit lipoproteine acetilate a bassa densit
Si trovano su tutti fagociti Si trovano su tutti fagociti
PRR solubili
38
PRR PRR solubili solubili
Proteine della fase acuta: proteina C-reattiva;
riconoscono riconoscono la la fosfolipina fosfolipina dei dei lipolisaccaridi lipolisaccaridi
Collectine Collectine: : Lectina Lectina legante legante il il mannosio mannosio (MBL); (MBL);
Proteine Proteine surfactanti surfactanti (SP (SP- -A / SP A / SP- -D) ( D) (polmone polmone) ) riconoscono riconoscono
i i carboidrati carboidrati batterici batterici ((mannosio mannosio))
39
I PRR di membrana e
quelli solubili sono
importanti per stimolare la
40
importanti per stimolare la
fagocitosi e lendocitosi