Sei sulla pagina 1di 68

FLENDER SIP

Riduttori epicicloidali industriali


standard
Catalogo MD 31.1

Agosto 2012
FLENDER gear units
Answers for industry.
Siemens AG 2012
FLENDER SIG MD 30.1
Standard industrial gear unit
E86060-K5730-A111-A1-7600
1)
FLENDER couplings MD 10.1
Standard couplings
E86060-K5710-A111-A4-7600
1)
ARPEX MD 10.5
Composite Couplings
E86060-K5710-A151-A2-7400
1)
ARPEX MD 10.9
High Performance Couplings
E86060-K5710-A191-A2-7400
1)
ARPEX MD 10.10
Couplings Miniature
E86060-K5710-A211-A2-6300
1)
ARPEX MD 10.11
Torque Limiters
E86060-K5710-A221-A2-7400
1)
Gear Units MD 20.1
Sizes 322
E86060-K5720-A111-A2-6300
1)
Gear Units MD 20.11
Sizes 2328
E86060-K5720-A211-A2-6300
1)
Bucket Elevator Drives MD 20.2
E86060-K5720-A121-A2-6300
1)
PLANUREX 2 MD 20.3
Planetary Gear Units
E86060-K5720-A131-A2-6300
1)
Girth Gear Units MD 20.4
for Tube Mills
E86060-K5720-A141-A1-7400
1)
Paper Machine Drives MD 20.5
E86060-K5720-A151-A1-6300
1)
Conveyor Drives MD 20.6
E86060-K5720-A161-A2-6300
1)
Marine Reduction Gearboxes MD 20.7
E86060-K5720-A171-A1-7400
1)
Prodotti per la tecnica di CA 01
automazione e azionamento
Catalogo interattivo
DVD:
E86060-D4001-A510-D1-7200
Mall
Piattaforma di informazione e ordinazione
in Internet:
www.siemens.com/industrymall
Cataloghi collegati
1)
In lingua inglese
Siemens AG 2012
s
FLENDER SIP
Riduttori epicicloidali industriali standard
Catalogo MD 31.1 Agosto 2012
Gentile Cliente,
siamo lieti di presentarLe il nuovo catalogo MD 31.1.
Qui trover l'attuale gamma di riduttori epicicloidali industriali standard FLENDER (FLENDER SIP).
Con la nuova serie FLENDER SIP disponibile un programma dettagliato di prodotti
nel campo di coppia da 10 000 a 80 000 Nm, in una grande variet di scelta:
albero cilindrico con chiavetta, albero cavo con anello calettatore, albero flangiato e albero cavo con
profilo a pi denti e ci con sei rapporti di riduzione in otto grandezze costruttive.
Sono disponibili opzionalmente anche guarnizioni in Taconite.
Nell'impiego di azionamenti con funzionamento limitato nel tempo, spesso difficile capire quali
dispositivi abbiano gi raggiunto o addirittura superato la propria aspettativa di durata di vita. Quanto
pi di frequente Lei si pone la domanda sulla durata di vita del suo azionamento e sulla rapidit di una
sostituzione in caso di guasto, tanto pi incalcolabile la performance della Sua produzione.
I riduttori FLENDER SIP sono progettati per un'alta resistenza a fatica, sono particolarmente silenziosi
e offrono affidabilit sotto ogni punto di vista: prestazioni top, costi minimi di manutenzione e mas-
sima reperibilit. Sfrutti i vantaggi offerti da riduttori affidabili con una lunga durata di vita attesa,
che assicurano la performance della Sua produzione. Faccia affidamento su FLENDER SIP e sui servizi
di fornitura che accompagnano il prodotto.
Ci auguriamo che il catalogo MD 31.1 diventi per Lei un supporto per l'ordinazione da consultare
spesso e volentieri; saremmo lieti, inoltre, di riscontrare il Suo interesse e di avviare una buona
collaborazione.
Valuteremo con attenzione le Sue osservazioni e le Sue proposte di miglioramento.
Informazioni aggiornate si trovano in Internet all'indirizzo:
www.siemens.com/sip
Cordiali saluti
Michael Kupke
Direttore di BSS Standard Drives
Siemens Industriegetriebe GmbH
FLENDER SIP
Riduttori epicicloidali industriali
standard
Catalogo MD 31.1 t Agosto 2012
FLENDER gear units
Answers for industry.
FLENDER gear units
Answers for industry.
Siemens AG 2012
Siemens AG 2012
FLENDER gear units
FLENDER SIP
Riduttori epicicloidali
industriali standard
Catalogo MD 31.1 Agosto 2012
Invalido:
Catalogo MD 31.1 2011
Siemens AG 2012
I prodotti e i sistemi ripor-
tati in questo catalogo
sono commercializzati
sotto il controllo di un si-
stema di gestione per la
qualit certificato in
conformit a DIN EN ISO
9001 (n. di registrazione
certificato:
01 100 000708).
Il certificato riconosciu-
to in tutti i paesi IQNet.
Introduzione
1
Informazioni tecniche
2
Scelta del riduttore
3
Riduttori epicicloidali
installazione orizzontale
4
Combinazioni di riduttori
5
Dimensioni di collegamento
6
Opzioni per l'esercizio
7
Opzioni per installazione e
parti costruttive
8
Appendice
9
Stampato su carta
proveniente da foreste
gestite in maniera sostenibile
e da fonti controllate.
www.pefc.org
Siemens AG 2012
2
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
Answers for industry.
Siemens Industry fornisce risposte alle sfide nel campo dell'auto-
mazione manifatturiera e di processo nonch della Building Auto-
mation. Le nostre soluzioni di azionamento e automazione basate
su Totally Integrated Automation (TIA) e Totally Integrated Power
(TIP) trovano applicazione in tutti i settori: nell'industria manifatu-
riera, nell'industria di processo e negli edifici funzionali.
Potete trovare presso di noi tutto quanto
concerne la tecnica di automazione, di
azionamento e la tecnica di manovra a
bassa tensione nonch software indu-
striale, dai prodotti standard fino a solu-
zioni complete specifiche per settori.
Con il software industriale i nostri clienti
ottimizzano, a partire dalla piccola im-
presa produttiva, il loro intero processo
produttivo dal design allo sviluppo del
prodotto, attraverso la produzione e la
commercializzazione fino al service.
Con i nostri componenti elettrici e mec-
canici, noi vi offriamo tecnologie inte-
grate per l'intera linea di azionamento
dal giunto di accoppiamento fino al ri-
duttore, dal motore fino alle soluzioni di
comando e azionamento per tutti i
tipi di macchine. Con la piattaforma tec-
nologica TIP vi offriamo soluzioni omo-
genee per la distribuzione dell'energia.
Convincetevi voi stessi delle possibilit
che vi offrono le nostre soluzioni di au-
tomazione e azionamento, scoprite
come poter aumentare con noi in modo
duraturo la vostra competitivit.
Siemens AG 2012
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
1
1/2 Avvertenze
1/2 Vantaggi caratteristici
1/2 Panoramica delle forme costruttive
1/3 Avvertenze generali
Introduzione
Siemens AG 2012
Introduzione
Avvertenze
Vantaggi caratteristici
1/2
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
1
Panoramica
Soluzioni costruttive economiche e appropriate hanno dimo-
strato eccellenti risultati in diverse condizioni d'impiego.
Con i riduttori epicicloidali FLENDER SIP Siemens propone un
interessante rapporto prezzo-prestazioni per la gamma di cop-
pia medio-bassa con la comprovata qualit FLENDER. La serie
costruttiva copre una gamma di coppia da 10 000 fino a
80 000 Nm.
Il design modulare consente la standardizzazione di molti com-
ponenti base includendo sia gli ingranaggi planetari sia gli
elementi della cassa e i componenti lato azionamento e uscita.
Si ottiene cos una riduzione della complessit ed una produ-
zione di lotti economici, mantenendo allo stesso tempo uno
standard qualitativo elevato.
I FLENDER SIP sono riduttori a costi contenuti con un'ampia
disponibilit in tutto il mondo e brevi tempi di consegna. Un
ulteriore vantaggio: i riduttori di serie soddisfano gi i requisiti
specifici dei pi svariati settori.
FLENDER SIP: Ampia gamma di tipi
Scelta tra:
7 8 grandezze di riduttore
7 6 rapporti di riduzione
7 5 alberi di uscita:
Albero cavo per anello calettatore
Albero cavo con scanalatura con profilo ad evolvente
secondo DIN 5480
Estremit d'albero cilindrica con chiavetta
Estremit d'albero cilindrica con scanalatura con profilo ad
evolvente secondo DIN 5480
Albero flangiato
7 Guarnizione dell'albero opzionale in Taconite
Campo d'impiego
FLENDER SIP: Uno specialista in molti settori
La serie di riduttori epicicloidali FLENDER SIP particolarmente
adatta per applicazioni industriali che necessitano di rapporti di
riduzione medi e di forme costruttive compatte.
FLENDER SIP sono componenti di azionamento affidabili per
l'impiego nei pi svariati settori industriali.
Vantaggi
Vantaggi di FLENDER SIP
7 Comprovata qualit FLENDER ad un rapporto
prezzo-prestazioni interessante
7 Tempi brevi di fornitura
7 Ampia disponibilit in tutto il mondo
7 Dentatura per alta resistenza a fatica e grandi cuscinetti
planetari per una lunga durata di vita
7 Efficienza energetica grazie ai rendimenti elevati
7 Facile combinabilit con i motoriduttori Siemens
7 Funzionamento silenzioso grazie all'alto rapporto di condotta
trasversale nelle dentature degli ingranaggi
7 Customer Support locale in tutto il mondo
Struttura
Panoramica delle forme costruttive
Forma costruttiva O 2 R C 50 D 33,5
Serie costruttiva dei
riduttori epicicloidali
OmniDrive O
Numero di stadi SIP 2 2
Identificativo del
riduttore
Arrotondato R
Disposizione dell'albero
d
1
rispetto a d
2
Coassiale C
Parallela,
montaggio MOTOX-N
P
Ortogonale,
montaggio MOTOX-N
R
Grandezza del riduttore 30 ... 60 50
Esecuzione
dell'albero di uscita
Albero cavo per
anello calettatore
D
Albero cavo con
scanalatura con profilo
ad evolvente
K
Estremit d'albero
cilindrica con chiavetta
S
Estremit d'albero
cilindrica con
scanalatura con
profilo ad evolvente
secondo DIN 5480
A
Albero flangiato F
Rapporto nominale di
riduzione SIP
25 ... 45 33,5
G_MD30_XX_00074
G_MD30_XX_00076
G_MD30_XX_00075
Siemens AG 2012
Introduzione
Avvertenze
Avvertenze generali
1/3
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
1
Panoramica
Per la scelta accurata dei FLENDER SIP pi adatti si prega di
osservare le informazioni contenute in questo catalogo.
Nelle applicazioni con coppia variabile ma velocit costante, il
dimensionamento del riduttore si basa sulla cosiddetta coppia
equivalente, vedi pag. 3/3.
Per determinate applicazioni, come ad es. l'impiego sporadico
in azionamenti di paratoie, un dimensionamento del riduttore
per un funzionamento limitato nel tempo pu essere sufficiente.
Siamo a vostra disposizione per la verifica della scelta corretta
e per il calcolo accurato della durata di vita, conoscendo i fattori
precisi dell'applicazione.
Forme costruttive e rapporti di riduzione
Le figure a pag. 1/2 mostrano le possibili forme costruttive
standard e i rispettivi campi di riduzione.
Cassa
Gli elementi della cassa sono realizzati in materiali di fusione di
alta qualit e di forma ottimizzata.
Dentatura
Il pignone centrale e gli ingranaggi planetari hanno dentatura
diritta, sono cementati e rettificati. Le corone interne sono di alta
qualit, temprate e realizzate mediante dentatura.
Le dentature sono dimensionate per le coppie nominali indicate
secondo ISO 6336 per alta resistenza a fatica.
Cuscinetti
Gli ingranaggi e gli alberi sono dotati esclusivamente di cusci-
netti volventi opportunamente dimensionati.
Lato azionamento
L'albero realizzato con estremit cilindrica e chiavetta se-
condo DIN 6885-1 ed ad es. predisposto per il montaggio di
giunti.
Esiste, inoltre, la possibilit di combinazione lato azionamento
con un motoriduttore della serie costruttiva MOTOX-N, vedi
pag. 5/2.
Lato uscita
Sono disponibili a scelta alberi cavi per anello calettatore o con
scanalatura con profilo ad evolvente secondo DIN 5480 nonch
estremit d'albero cilindriche o con scanalatura con profilo ad
evolvente secondo DIN 5480.
inoltre disponibile un albero flangiato.
Possibilit di montaggio
Per il montaggio sulla macchina operatrice disponibile una
flangia lato uscita. Per i riduttori in esecuzione ad albero cavo
deve essere previsto un braccio di reazione. Per il braccio di
reazione vedi pag. 8/2. Per l'installazione pu essere impiegato
un basamento di sostegno del riduttore. Per il basamento di so-
stegno del riduttore vedi pag. 8/4.
Sensi di rotazione
Le indicazioni dei sensi di rotazione si riferiscono all'albero di
uscita d
2
con vista frontale rispetto all'albero.
Guarnizioni
L'albero di azionamento e l'albero di uscita sono dotati di serie
di anelli di tenuta radiali. Per applicazioni speciali sono disponi-
bili guarnizioni a labirinto lubrificabili (Taconite).
Centraggi
Per le indicazioni sui centraggi alle estremit d'albero vedi
pag. 6/2.
Lubrificazioni/quantit d'olio/posizioni di montaggio
I riduttori sono previsti di serie con lubrificazione a sbattimento.
Con la lubrificazione a sbattimento tutti gli elementi da lubrificare
si trovano a bagno d'olio. I lubrificanti da utilizzare sono riportati
nelle istruzioni operative 7300.
Le quantit d'olio necessarie sono determinate dagli appositi
dispositivi di controllo del livello. Le relative indicazioni sono ripor-
tate nelle istruzioni operative 9300 Siemens si riserva il diritto di ap-
portare modifiche nell'ambito di ulteriori sviluppi tecnici del prodotto.
I riduttori sono progettati per una posizione di montaggio oriz-
zontale. In caso di posizioni di montaggio diverse necessario
contattare il nostro ufficio tecnico.
Spiegazione dei simboli nei disegni quotati:
Raffreddamento
Fino al limite di potenza termica, vedi pag. 3/9, il raffreddamento
avviene per radiazione e convezione attraverso la superficie
della cassa.
Rumorosit
I riduttori sono ottimizzati riguardo alla rumorosit e possono
essere valutati in base alla potenza secondo VDI 2159.
I relativi valori sono riportati nelle istruzioni operative 9300.
Pesi, misure
I pesi indicati sono valori medi; le figure e le dimensioni non sono
vincolanti. Siemens si riserva il diritto di apportare modifiche
nell'ambito di ulteriori sviluppi tecnici del prodotto.
Condizioni d'impiego
Il campo delle temperature ambiente consentite :
-20 C t
a
50 C (in opzione -40 C). In caso di temperature
ambiente inferiori a -40 C necessaria una consultazione pre-
ventiva. Si devono comunicare influenze ambientali come acqua
salata, aria salina, fluidi aggressivi, polvere, fango, caduta di
sassi, sovrapressione, forti vibrazioni o sollecitazioni d'urto
estreme.
Fornitura
I FLENDER SIP vengono forniti preassemblati e di serie senza
riempimento di olio.
Bracci di reazione e anelli calettatori opzionali vengono
forniti sciolti. I riduttori sono trattati contro la corrosione e
verniciati nel colore RAL 5015.
Simbolo Spiegazione
Tappo di livello olio
Sfiato
Riempimento olio
Scarico olio
Siemens AG 2012
Introduzione
Appunti
1/4
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
1
Siemens AG 2012
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
2
2/2 Norme di dimensionamento
2/2 Disassamento dell'albero
2/2 Posizioni di montaggio
2/2 Condizioni ambientali
2/2 Scelta dell'olio
2/2 Conservazione
2/2 Manutenzione
Informazioni tecniche
Siemens AG 2012
Informazioni tecniche
Norme di dimensionamento, disassamento dell'albero, posizioni di montaggio,
condizioni ambientali, scelta dell'olio, conservazione, manutenzione
2/2
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
2
Panoramica
Norme di dimensionamento
Gli alberi sono dimensionati secondo DIN 743.
La durata di vita dei cuscinetti stata calcolata secondo la
norma ISO 281 e secondo le indicazioni del produttore.
La dentatura dimensionata per alta resistenza a fatica
secondo ISO 6336.
Disassamento dell'albero
Il disassamento dell'albero deriva da uno spostamento dovuto al
montaggio o alle condizioni operative e comporta un carico ele-
vato dei cuscinetti in caso di accoppiamento rigido di macchine
dotate rispettivamente di 2 cuscinetti radiali. La deformazione
elastica del telaio di base, del basamento e della carcassa della
macchina causa un disassamento dell'albero che non pu
essere evitato nemmeno con un allineamento preciso. Inoltre, i
singoli componenti della catena cinematica sono soggetti a un
riscaldamento non uniforme durante il funzionamento, cosicch
il disassamento dell'albero diventa effettivo a causa della dilata-
zione termica della carcassa della macchina.
Azionamenti mal allineati rappresentano una causa comune di
guasto di guarnizioni o cuscinetti. L'allineamento deve essere
eseguito con accuratezza da personale qualificato secondo le
istruzioni operative di Siemens.
A seconda della direzione del disassamento effettivo dell'albero
si distingue tra:
Il disassamento atteso dell'albero deve essere considerato nella
scelta dell'accoppiamento tra i componenti e l'albero di aziona-
mento o di uscita. Le linee guida e i valori limite per la compen-
sazione del disassamento dell'albero vanno richiesti al rispettivo
produttore.
Posizioni di montaggio
I FLENDER SIP vengono forniti per posizioni di montaggio
orizzontali. Altre posizioni di montaggio su richiesta.
Condizioni ambientali
I FLENDER SIP sono previsti per il funzionamento in grandi
capannoni industriali e in ambiente esterno.
Il campo delle temperature ambiente consentite :
-20 C t
a
50 C (in opzione fino a -40 C). L'impiego dei ridut-
tori con temperature ambiente inferiori a -20 C richiede un olio
adatto per bassa temperatura (olio PAO-T).
I collegamenti a vite vanno serrati a temperature ambiente
superiori a -20 C.
Scelta dell'olio
I FLENDER SIP possono essere riempiti con oli di produttori
autorizzati dalla Siemens AG, fermo restando che il produttore o
il fornitore dell'olio responsabile della qualit del rispettivo
prodotto. Nella scelta del tipo di olio e della relativa viscosit,
si devono osservare i limiti di impiego indicati nella tabella.
Deve essere garantita una viscosit di esercizio minima di
25 cSt.
Lubrificazione a sbattimento
Con la lubrificazione a sbattimento tutti gli elementi da lubrificare
si trovano in bagno d'olio e sono adeguatamente lubrificati con
spruzzi d'olio.
Nel caso della lubrificazione a sbattimento la temperatura
dell'olio non deve scendere al di sotto dei punti di scorrimento
(pourpoint) dell'olio scelto.
Per temperature ambiente diverse necessaria una consulta-
zione preventiva.
Di serie previsto olio minerale con viscosit ISO-VG 220. Nel
caso di un numero di giri in ingresso < 900 giri/min si deve pre-
vedere un olio con viscosit ISO-VG 460 e aumentarne il livello.
Conservazione
La protezione contro la corrosione all'interno dei FLENDER SIP
dipende dal tipo di olio utilizzato.
Per riduttori protetti contro la corrosione sono possibili i seguenti
tempi di immagazzinaggio:
Al superamento dei tempi di immagazzinaggio indicati, si deve
provvedere ad una nuova protezione anticorrosione del ridut-
tore.
Le estremit d'albero esterne e le superfici lavorate devono
essere anch'esse protette contro la corrosione.
Manutenzione
Si devono rispettare le condizioni di funzionamento e di montag-
gio. Per evitare danni al riduttore oppure il guasto dell'aziona-
mento si devono eseguire regolari ispezioni e manutenzioni
come riportato nelle relative istruzioni operative.
G_MD10_XX_00002
K
a
G_MD10_XX_00004
K
w
Disassamento assiale
Disassamento angolare
G_MD10_XX_00003
K
r
Disassamento radiale
Viscosit ISO-VG a
40 C in mm
2
/s (cSt)
Temperature limite minime in C per
lubrificazione a sbattimento
Olio minerale Olio sintetico
VG 220 -15 -25
VG 320 -12 -25
VG 460 -10 -25
Conservazione standard Conservazione prolungata
Fino a 6 mesi Fino a 24 mesi
1)
Fino a 36 mesi
2)
1)
Solo con l'impiego di olio minerale o sintetico su base PAO.
2)
Solo con l'impiego di olio sintetico su base PG.
Siemens AG 2012
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
3
3/2 Linee guida per la scelta
3/2 Potenza costante meccanica
3/3 Potenza variabile
3/4 Significato delle denominazioni
3/5 Esempio di calcolo
3/6 Fattori di esercizio
3/8 Tabelle di riepilogo
3/8 Rapporto di riduzione reale
3/8 Potenze nominali
3/9 Coppie nominali di uscita
3/9 Potenze termiche limite
Scelta del riduttore
Siemens AG 2012
Scelta del riduttore
Linee guida per la scelta
Potenza costante meccanica
3/2
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
3
Panoramica
1. Determinazione della forma costruttiva e della grandezza
del riduttore
1.1 Determinazione del rapporto di riduzione
1.2 Determinazione della potenza nominale del riduttore
Non necessaria una consultazione preventiva se:
1.3 Controllo della coppia massima
ad es.: coppia di picco in esercizio, di avviamento o di frenatura
La grandezza del riduttore e il numero di stadi sono stabiliti nelle
tabelle della potenza in funzione di i
N
e P
2N
.
1.4 Verifica dell'ammissibilit di forze addizionali sull'albero di
uscita; necessaria una consultazione preventiva con Siemens!
1.5 Verifica se il rapporto di riduzione reale i adatto,
vedi pag. 3/8
2. Determinazione dell'alimentazione dell'olio:
Posizione di montaggio orizzontale
Tutti gli elementi da lubrificare si trovano in bagno d'olio e sono
lubrificati con spruzzi d'olio.
3. Determinazione della potenza termica limite richiesta P
G
Dati necessari:
Grandezza del riduttore
Rapporto di riduzione nominale
Temperatura ambiente
Per il seguente calcolo valgono i seguenti presupposti:
Riduttore con lubrificazione a sbattimento
Durata d'inserzione per ora: 100 %
Installazione in grande capannone industriale
(velocit del vento 1,4 m/s)
Riduttore con olio minerale ISO-VG220
Calcolo della potenza termica limite:
Senza raffreddamento addizionale P
G
= P
GA
x f
4
Se P
G
P
2
il riduttore adeguato.
Se P
G
< P
2
necessaria una consultazione preventiva.
n
1
n
2
i
r
=
P
2N
P
2
f
1
f
2

P
2
P
2N
3,33
T
A
n
1
9550
P
2N
= f
3

Siemens AG 2012
Scelta del riduttore
Linee guida per la scelta
Potenza variabile
3/3
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
3
Panoramica
Per macchine operatrici con numero di giri costante e potenze
variabili, il riduttore pu essere dimensionato secondo la cosid-
detta potenza equivalente. In questo caso il ciclo di lavoro viene
stabilito in modo che le relative fasi I, II n richiedano le po-
tenze P
I
, P
II
P
n
e le rispettive potenze abbiano una compo-
nente temporale percentuale di X
I
, X
II
X
n
. Con queste indica-
zioni la potenza equivalente viene calcolata secondo la
seguente formula:
La determinazione della grandezza del riduttore avviene analo-
gamente ai punti 1.1 1.5 e 3.
Vale quanto segue:
Infine, dopo aver determinato P
2N
, sono da verificare le compo-
nenti di potenza e tempo secondo le seguenti condizioni.
Le singole componenti di potenza P
I
, P
II
P
n
devono essere
maggiori di 0,4 x P
2N
.
Le singole componenti di potenza P
I
, P
II
P
n
non devono
superare 1,4 x P
2N
.
Per le componenti di potenza P
I
, P
II
P
n
, che sono maggiori
di P
2N
, la somma delle componenti temporali X
I
, X
II
X
n
deve
essere al massimo il 10 %.
Se una delle tre condizioni non soddisfatta, necessario un
nuovo calcolo di P
2eq
.
Fondamentalmente si deve verificare che una potenza di picco
di breve durata, non considerata nel calcolo di P
2eq
, non superi
P
max
= 1,5 x P
2N
.
Nelle applicazioni con coppie variabili ma numero di giri co-
stante, il dimensionamento del riduttore si basa sulla cosiddetta
coppia equivalente.
Per determinate applicazioni pu essere sufficiente un dimen-
sionamento del riduttore per un funzionamento limitato nel
tempo. il caso ad es. del funzionamento sporadico (ad es.
azionamenti di paratoie).
Esempio: Spettro di carico
In presenza di uno spettro di carico necessaria una consulta-
zione preventiva.
n II I
100
X
I
100
X
II
100
X
n
+ P
6,6
+ ... P
6,6
6,6
P
6,6
P
2eq
=
P
2N
P
2eq
f
1
f
2

P
2eq
G_MD30_IT_00043
X
l
=15%
X=100%
X
lV
=15% X
lI
=30% X
lII
=40%
I
II
III IV
P
ll
P
l
P
X
P
lll
P
lV
Siemens AG 2012
Scelta del riduttore
Linee guida per la scelta
Significato delle denominazioni
3/4
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
3
Panoramica
Significato delle denominazioni
Avvertenze e legenda sulle tabelle con potenze termiche limite
Dimensioni in mm
Pesi in kg
Quantit di olio in litri (l)
Accoppiamenti secondo DIN/ISO 286-2
Denominazione Spiegazione Capitolo/pagina
D
I
Durata d'inserzione in %
(ad es. D
I
= 80 % per ora)
3/5, 3/9
f
1
Fattore macchina operatrice 3/6
f
2
Fattore macchina di azionamento 3/7
f
3
Fattore coppia di picco 3/7
f
4
Fattore termico 3/7
f
6
Fattore altitudine 3/7
i Rapporto di riduzione reale 3/8
i
N
Rapporto di riduzione nominale
i
r
Rapporto di riduzione di riferimento
n
1
Velocit di azionamento (giri/min) 3/2
n
2
Velocit di uscita (giri/min) 3/2
P
G
Potenza termica limite necessaria (kW) 3/2
P
GA
Potenza termica limite (kW) per riduttori senza raffreddamento aggiuntivo 3/9
P
2N
Potenza nominale del riduttore (kW), vedi tabelle di potenza 3/8
P
rich
Potenza richiesta (kW)
P
2
Potenza della macchina operatrice (kW) 3/2
t
a
Temperatura ambiente (C)
T
A
Coppia max. applicata all'albero di ingresso, ad es.:
coppia di picco in esercizio, di avviamento o di frenatura (Nm)
3/2
T
2N
Coppia nominale di uscita (kNm) 3/9
T
2
Coppia nominale (Nm) della macchina operatrice
P
2eq
Potenza equivalente (kW) 3/3
P
I
, P
II
, P
n
Componenti di potenza (kW) dello spettro di carico 3/3
X
I
, X
II
, X
n
Componenti temporali (%) dello spettro di carico 3/3
f Frequenza di rete (Hz)
T
2rich
Coppia di dimensionamento richiesta
i
minSIP
Rapporto di riduzione minimo del riduttore epicicloidale 5/2
i
maxSIP
Rapporto di riduzione massimo del riduttore epicicloidale 5/2
n
minGM
Velocit di uscita minima del motoriduttore 5/2
n
maxGM
Velocit di uscita massima del motoriduttore 5/2
n
GM
Velocit di uscita del motoriduttore
i
realeSIP
Rapporto di riduzione reale del riduttore epicicloidale 5/3
M
A
Coppia di spunto
M
K
Coppia di stallo
M
N
Coppia nominale
f
max
Fattore massimo sovraccarico massimo consentito dell'azionamento 5/3
f
BK
Fattore di stallo del motore elettrico (corrisponde alla coppia di stallo/nominale M
K
/M
N
) 5/3
f
ST
Fattore di spunto del motore elettrico (corrisponde alla coppia di spunto/nominale M
A
/M
N
) 5/3
f
ErealeSIP
Fattore di esercizio reale del riduttore epicicloidale selezionato 5/3
Siemens AG 2012
Scelta del riduttore
Linee guida per la scelta
Esempio di calcolo
3/5
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
3
Panoramica
Valori dati per l'esempio di calcolo
Macchina di azionamento:
Motore elettrico, a 6 poli: P
1
= 55 kW
N. di giri del motore: n
1
= 1000 giri/min
Coppia di avviamento max.: T
A
= 1332,5 Nm
Macchina operatrice:
Laminatoio per profilati: P
2
= 45 kW
Numero di giri: n
2
= 32 giri/min
Durata di funzionamento: 24 h/giorno
Avviamenti per ora: 15
Durata d'inserzione per ora: D
I
= 40 %
Temperatura ambiente: t
a
= 50 C
Installazione in un grande
capannone industriale
Altitudine: Livello del mare
Esecuzione del riduttore:
Riduttore epicicloidale
Posizione di montaggio: Orizzontale
Albero di uscita d
2
: Albero cavo con anello
calettatore
Senso di rotazione
dell'albero di uscita d
2
: Sinistrorso, con vista
frontale rispetto all'albero
Va considerato l'effetto di forze addizionali sulle estremit
d'albero.
Da ricavare
Forma costruttiva del riduttore
Grandezza del riduttore
1. Determinazione della forma costruttiva e della grandezza
del riduttore
1.1 Determinazione del rapporto di riduzione
1.2 Determinazione della potenza nominale del riduttore
Dalla tabella di pag. 3/8 (potenza nominale P
2N
) risulta la
grandezza di riduttore FLENDER SIP 45 con P
2N
= 127 kW.
1.3 Controllo del carico massimo
Nessun livello di carico supera il carico massimo consentito.
1.4 Controllo del sovradimensionamento
Non necessaria una consultazione preventiva.
1.5 Controllo della coppia di avviamento
necessaria una limitazione della coppia del motore
all'avviamento.
1.6 Controllo della potenza termica limite P
G
1)
Verifica se P
G
P
2
A causa della potenza termica limite insufficiente si deve
scegliere un'altra grandezza di riduttore, in questo caso un
FLENDER SIP 50 con:
n
1
n
2
i
r
= i
N
= 30 scelto = 31,25
1000 giri/min
32 giri/min
=
P
2N
P
2
f
1
f
2
= 45 kW 1 = 2,5 112,5 kW
P
max
= 45 kW < 1,5 127 kW = 190,5 kW
P
2
P
2N
45 kW = kW > P
2N
3,33 3,33 149,85
T
A
n
1
9550
P
2N
f
3
=
9550
P
2N
= 127 kW <
1,26 = 175,8 kW
175,8 kW
1332,5 Nm 1000 giri/min
P
G
= P
GA
f
4
f
6
= 60 kW 0,74 1 = 44,4 kW
P
GA
= 71 kW:
P
G
= P
GA
f
4
f
6
= 71 kW 0,74 1 = 52,54 kW
1)
Nei seguenti casi vanno presi in considerazione i valori per P
GA
della
tabella per livello di olio aumentato a pag. 3/9:
n
1
< 900 giri/min; equipaggiamento con termoresistenza Pt100 o
installazione secondo ATEX 95.
Siemens AG 2012
Scelta del riduttore
Linee guida per la scelta
Fattori di esercizio
3/6
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
3
Panoramica
Fattore macchina operatrice f
1
Avvertenza:
I fattori riportati sono valori empirici. La vostra applicazione
richiede una conoscenza generica delle condizioni costruttive e
di carico delle macchine o degli impianti citati. Per eventuali
scostamenti dalle condizioni normali necessaria una consulta-
zione preventiva. Non esitate a contattarci per tutte le altre
macchine non elencate.
Macchine operatrici Tempo di funzionamento
effettivo sotto carico in ore
0,5 > 0,5 10 > 10
Acque reflue
Concentratori
(azionamento centrale)
1,2
Filtropresse 1,0 1,3 1,5
Agitatori di flocculazione 0,8 1,0 1,3
Aeratori centrifughi 1,8 2,0
Stazioni di grigliatura 1,0 1,2 1,3
Raschiatori circolari e longitudinali 1,0 1,3 1,5
Preispessitori 1,1 1,3
Pompe idrauliche a vite senza fine 1,3 1,5
Turbine idrauliche 2,0
Pompe
Pompe centrifughe 1,0 1,2 1,3
Pompe volumetriche
- 1 pistone 1,3 1,4 1,8
- > 1 pistone 1,2 1,4 1,5
Escavatori
A catena di tazze 1,6 1,6
Benne basculanti 1,3 1,5
Veicoli cingolati 1,2 1,6 1,8
Ruote a tazze
- Come pick-up 1,7 1,7
- Per materiale primario 2,2 2,2
Teste di taglio 2,2 2,2
Ribaltatori
1)
1,4 1,8
Piegatrici per lamiera
1)
1,0 1,0
Industria chimica
Estrusori 1,6
Impastatrici di gomma 1,8 1,8
Calandre per gomma 1,5 1,5
Tamburi di raffreddamento 1,3 1,4
Miscelatori per
- Materiali omogenei 1,0 1,3 1,4
- Materiali non omogenei 1,4 1,6 1,7
Agitatori per/Materiali con
- Densit uniforme 1,0 1,3 1,5
- Densit non uniforme 1,2 1,4 1,6
- Assorbimento di gas non uniforme 1,4 1,6 1,8
Toaster 1,0 1,3 1,5
Centrifughe 1,0 1,2 1,3
Siderurgia
Ribaltatori di lamiere 1,0 1,0 1,2
Spintori di lingotti 1,0 1,2 1,2
Aspi 1,6 1,6
Trasferitori placche di
raffreddamento
1,5 1,5
Raddrizzatori a rulli 1,6 1,6
Trasportatori a rulli
- Continui 1,5 1,5
- Intermittenti 2,0 2,0
Ribaltatori di tubi 1,8 1,8
Cesoie
- Taglio continuo
1)
1,5 1,5
- Taglio a manovella
1)
1,0 1,0 1,0
Macchine per colata continua
1)
1,4 1,4
Dimensionamento della potenza della macchina operatrice P
2
:
1)
Dimensionamento in funzione della coppia massima
2)
Una classificazione precisa del carico pu avvenire ad es. secondo
FEM 1001
3)
Generalmente necessaria una verifica termica
Macchine operatrici Tempo di funzionamento
effettivo sotto carico in ore
0,5 > 0,5 10 > 10
Laminatoi
- Ribaltatori di lamiere 2,5 2,5
- Ribaltatori di bramme 2,5 2,5
- Ribaltatori di fili 1,8 1,8
- Ribaltatori di lamiere fini 2,0 2,0
- Ribaltatori di lamiere spesse 1,8 1,8
Regolazioni dei cilindri di
laminazione
0,9 1,0
Trasportatori
Elevatori a tazze 1,4 1,5
Aspi di estrazione 1,4 1,6 1,6
Macchine di estrazione 1,5 1,8
Trasportatori a nastro 150 kW 1,0 1,2 1,3
Trasportatori a nastro 150 kW 1,1 1,3 1,4
Montacarichi
1)
1,2 1,5
Ascensori
1)
1,5 1,8
Trasportatori a piastre 1,2 1,5
Scale mobili 1,0 1,2 1,4
Veicoli su rotaie 1,5
Convertitori di frequenza 1,8 2,0
Compressori a pistoni 1,8 1,9
Impianti di gru
2)
Meccanismi di rotazione
1)
1,0 1,4 1,8
Meccanismi di introduzione 1,0 1,1 1,4
Carrelli traslatori 1,1 1,6 2,0
Meccanismi di sollevamento 1,0 1,1 1,4
Sollevatori a braccio retrattile 1,0 1,2 1,6
Torri di raffreddamento
Ventilatori per torri di raffreddamento 2,0
Soffianti (assiali e radiali) 1,4 1,5
Industria alimentare
Produzione di zucchero di canna
Tagliatrici per canna da zucchero
1)
1,7
Mulini per canna da zucchero 1,7
Produzione di zucchero di
barbabietola
Maceratori 1,2
Impianti di estrazione, refrigeratori,
apparecchi di cottura 1,4
Vasche di lavaggio, macchine
tagliatrici
1,5
Macchine per la carta
Tutti i tipi
3)
1,8 2,0
Azionamenti per spappolatori
(su richiesta)
Compressori rotativi 1,4 1,5
Funivie
Teleferiche per materiali 1,3 1,4
Funivie a va e vieni 1,6 1,8
Sciovie 1,3 1,4
Telecabine 1,4 1,6
Industria del cemento
Betoniere 1,5 1,5
Frantumatori
1)
1,2 1,4
Forni rotativi 2,0
Mulini cilindrici 2,0
Separatori 1,6 1,6
Mulini a rulli 2,0
Siemens AG 2012
Scelta del riduttore
Linee guida per la scelta
Fattori di esercizio
3/7
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
3
Panoramica (seguito)
Fattore macchina di azionamento f
2
Fattore coppia di picco f
3
Fattore termico f
4
(riduttori senza raffreddamento addizionale)
Fattore altitudine f
6
Macchina Fattore macchina di azionamento f
2
Motori elettrici, motori idraulici,
turbine
1,0
Macchine a pistoni 4 6 cilindri,
grado di irregolarit
1 : 100 ... 1 : 200
1,25
Macchine a pistoni 1 3 cilindri
grado di irregolarit 1 : 100
1,5
Direzione di carico Fattore coppia di picco f
3
Picchi di carico per ora
1 5 6 30 31 100 > 100
Direzione di carico costante 0,67 0,86 0,93 1,13
Direzione di carico variabile 0,93 1,26 1,46 1,66
Temperatura ambiente t
a
Durata d'inserzione per ora (D
I
)
in C in %
100 80 60 40 20
10 1,14 1,20 1,32 1,54 2,04
20 1,00 1,06 1,16 1,35 1,79
30 0,87 0,93 1,00 1,18 1,56
40 0,71 0,75 0,82 0,96 1,27
50 0,55 0,58 0,64 0,74 0,98
Fattore Altitudine in metri s.l.m.
fino a
1000
fino a
2000
fino a
3000
fino a
4000
fino a
5000
f
6
1,0 0,95 0,90 0,85 0,80
Siemens AG 2012
Scelta del riduttore
Tabelle di riepilogo
3/8
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
3
Dati tecnici
Rapporto di riduzione reale i
Potenze nominali P
2N
(kW)
Rapporto di
riduzione nominale
Grandezze di riduttore
i
N
30 35 37 40 45 50 55 60
25 25,07 25,07 25,07 25,07 25,07 25,07 25,07 25,07
27 27,26 27,26 27,26 27,26 27,26 27,26 27,26 27,26
30 30,00 30,00 30,00 30,00 30,00 30,00 30,00 30,00
33,5 33,52 33,52 33,52 33,52 33,52 33,52 33,52 33,52
38 38,22 38,22 38,22 38,22 38,22 38,22 38,22 38,22
45 44,80 44,80 44,80 44,80 44,80 44,80 44,80 44,80
Rapporto
di riduzione
nominale
Velocit
di aziona-
mento
Velocit
di uscita
Grandezze di riduttore
i
N
n
1
n
2
30 35 37 40 45 50 55 60
giri/min giri/min
25 1800 72 78 117 157 196 274 352 509 626
1500 60 65 98 131 163 228 294 424 522
1200 48 52 78 104 131 183 235 339 418
1000 40 44 65 87 109 152 196 283 348
27 1800 66 72 108 144 180 252 324 468 576
1500 55 60 90 120 150 210 270 390 480
1200 44 48 72 96 120 168 216 312 384
1000 37 40 60 80 100 140 180 260 320
30 1800 60 65 98 131 164 229 294 425 523
1500 50 55 82 109 136 191 245 354 436
1200 40 44 65 87 109 153 196 284 349
1000 33 36 55 73 91 127 164 236 291
33,5 1800 54 59 88 117 146 205 263 381 468
1500 45 49 73 98 122 171 220 317 390
1200 36 39 59 78 98 137 176 254 312
1000 30 33 49 65 81 114 146 211 260
38 1800 85 51 77 103 128 180 231 334 411
1500 47 43 64 86 107 150 193 278 342
1200 31 34 51 68 86 120 154 223 274
1000 26 29 43 57 71 100 128 185 228
45 1800 40 44 66 88 110 153 197 285 351
1500 33 37 55 73 91 128 164 237 292
1200 27 29 44 58 73 102 131 190 234
1000 22 24 37 49 61 85 110 158 195
Potenze nominali P
2N
(kW)
Rapporto di riduzione reale i
Siemens AG 2012
Scelta del riduttore
Tabelle di riepilogo
3/9
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
3
Dati tecnici (seguito)
Coppie nominali di uscita T
2N
(kNm)
Potenza termica limite P
GA
(kW), n
1
1800 giri/min, livello di olio regolare
Potenza termica limite P
GA
(kW), n
1
1800 giri/min, livello di olio aumentato
1)
I valori valgono per:
Durata d'inserzione per ora: 100 %
Installazione in un grande capannone industriale
Temperatura ambiente t
a
=

20 C
Rapporto di
riduzione nominale
Grandezze di riduttore
i
N
30 35 37 40 45 50 55 60
25 10 15 20 25 35 45 65 80
27 10 15 20 25 35 45 65 80
30 10 15 20 25 35 45 65 80
33,5 10 15 20 25 35 45 65 80
38 10 15 20 25 35 45 65 80
45 10 15 20 25 35 45 65 80
Rapporto di
riduzione nominale
Grandezze di riduttore
i
N
30 35 37 40 45 50 55 60
25 25 37 41 45 60 71 74 77
27 25 37 41 45 60 71 74 77
30 25 37 41 45 60 71 74 77
33,5 25 37 41 45 60 71 74 77
38 25 37 41 45 60 71 74 77
45 25 37 41 45 60 71 74 77
Rapporto di
riduzione nominale
Grandezze di riduttore
i
N
30 35 37 40 45 50 55 60
25 20 30 33 36 48 57 59 62
27 20 30 33 36 48 57 59 62
30 20 30 33 36 48 57 59 62
33,5 20 30 33 36 48 57 59 62
38 20 30 33 36 48 57 59 62
45 20 30 33 36 48 57 59 62
1)
I valori valgono per le seguenti applicazioni: installazione secondo
ATEX 95, n
1
< 900 giri/min; combinazione di riduttori, monitoraggio della
temperatura dell'olio mediante termoresistenza Pt100.
Coppie nominali di uscita T
2N
(kNm)
Potenza termica limite P
GA
(kW) n
1
1800 giri/min
Siemens AG 2012
Scelta del riduttore
Appunti
3/10
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
3
Siemens AG 2012
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
4
4/2 Dati per la scelta e l'ordinazione
Dimensioni dei riduttori
4/2 Riduttori a due stadi, coassiali
Riduttori epicicloidali
installazione orizzontale
Siemens AG 2012
Riduttori epicicloidali installazione orizzontale
Dimensioni dei riduttori
Riduttori a due stadi, coassiali
4/2
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
4
Dati per la scelta e l'ordinazione
Anello calettatore
G_MD30_IT_00109
n
x
t(
=
3
6
0

s
t


d
a
z
c
G
1
k
1
k
2
d
6


d
1


d
4
l
1


s
2
Dimensioni in mm
O2RC
Grandezze
di riduttore
Estremit d'albero
lato azionamento
Flangia
d
1

1)
l
1
c d
a
d
4
f7 d
6
G
1
k
1
k
2
z s
1
s
2
n t
30 40 70 17 375 290 130 K7 354 335 165 8 17,5 M10 16 22,5
35 40 70 17 425 340 130 K7 373 385 165 8 17,5 M10 20 18
37 45 80 19 450 370 180 K7 393 410 215 8 17,5 M12 24 15
40 45 80 19 480 390 180 K7 399 435 215 8 22 M12 18 20
45 50 100 19 540 445 230 K7 428 490 265 8 22 M12 20 18
50 50 100 24 585 495 230 K7 450 540 265 8 22 M12 24 15
55 60 110 29 650 535 250 M7 516 595 300 8 26 M16 24 15
60 60 110 34 695 585 250 M7 535 640 300 8 26 M16 24 15
1)
Per diametro d'albero d
1
< 100 tolleranza m6
Per estremit d'albero d
1
con chiavetta secondo DIN 6885-1
e fori di centraggio vedi pag. 6/2.
Siemens AG 2012
Riduttori epicicloidali installazione orizzontale
Dimensioni dei riduttori
Riduttori a due stadi, coassiali
4/3
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
4
Dati per la scelta e l'ordinazione (seguito)
Uscita
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 E . . 0 - 0 . . 0
Grandezze
di riduttore
Dimensioni in mm Quantit
di olio
Peso Per il completamento
del n. di ordinazione nella 7
a
,
10
a
, 11
a
, 14
a
e 15
a
posizione
vedi da pag. 4/4 fino a pag. 4/5
G
5
d
w
H7 l kg
1)
Albero cavo per anello calettatore
30 133 90 1,80 100
35 138 100 2,00 130
37 149 110 2,70 167
40 152 120 3,00 186
45 166 130 4,80 268
50 167 140 5,50 331
55 185 165 8,00 480
60 207 180 8,40 576
G
4
d
2
H7 l
2
b
1
b
2
R l kg
2)
Albero cavo con scanalatura con profilo ad evolvente
secondo DIN 5480
30 84 92 81 55 20 1,5 1,80 93
35 82 102 86 60 20 1,5 2,00 118
37 101 112 102 70 25 1,5 2,70 153
40 104 122 107 75 25 1,5 3,00 166
45 117 132 118 80 30 2,5 4,80 242
50 114 142 123 85 30 2,5 5,50 303
55 130 172 144 100 35 2,5 8,00 438
60 136 182 155 110 35 2,5 8,40 516
G
2
d
2
n6 l
2
l kg
2)
Estremit d'albero cilindrica con chiavetta
30 234 110 165 1,80 114
35 255 120 185 2,00 149
37 278 130 205 2,70 193
40 289 140 215 3,00 212
45 314 150 235 4,80 301
50 334 160 255 5,50 391
55 371 200 290 8,00 556
60 378 220 295 8,40 664
G
2
G
7
Scanalatura con profilo ad evol-
vente secondo DIN 5480
l kg
3)
Estremit d'albero cilindrica con scanalatura con profilo ad
evolvente secondo DIN 5480
30 131,5 120,5 W110 3 35 8h 1,80 111
35 140,5 129,5 W120 3 38 8h 2,00 145
37 148,0 137 W130 3 42 8h 2,70 187
40 151,5 140,5 W140 3 45 8h 3,00 205
45 164,0 153 W150 3 48 8h 4,80 292
50 165,0 154 W160 3 52 8h 5,50 373
55 164,0 153 W200 3 65 8h 8,00 534
60 177,5 166,5 W220 5 42 8h 8,40 638
G
5


d
w
G_MD30_XX_00110
Albero del
riduttore
G_MD30_IT_00111
DIN 5480
R
G
4
l
2
b
1
b
2


d
2


d
2
l
2
G
2
G_MD30_XX_00112
G_MD30_IT_00113
Flangia
DIN 5480
G
2
G
7
1)
Peso con anello calettatore e senza riempimento di olio
2)
Peso senza senza riempimento di olio
3)
Peso con flangia e senza riempimento di olio
Siemens AG 2012
Riduttori epicicloidali installazione orizzontale
Riduttori a due stadi, coassiali
4/4
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
4
Dati per la scelta e l'ordinazione (seguito)
Completamento del n. di ordinazione nella 7, 10, 11 e 14 posizione
Avvertenze per l'ordinazione
Nell'ordinazione dell'anello calettatore il n. di ordinazione deve essere completato con -Z.
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
N. di ordinazione 2LP069 - 0 E 0 - 0 . 0
Esecuzione dell'albero di uscita
Albero cavo per anello calettatore 0
Albero cavo con scanalatura con profilo ad evolvente secondo DIN 5480 1
Estremit d'albero cilindrica con chiavetta 2
Estremit d'albero cilindrica con scanalatura con profilo ad evolvente secondo DIN 5480 3
Albero flangiato 4
Grandezza del riduttore
30 A
35 B
37 C
40 D
45 E
50 F
55 G
60 H
Tipo di guarnizione
Guarnizione
sull'albero di
azionamento
Guarnizione
sull'albero di
uscita
WDR WDR 0
WDR Taconite 1
Taconite WDR 2
Taconite Taconite 3
Rapporto di riduzione nominale i
N
25 A
27 B
30 C
33,5 D
38 E
45 F
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Fornitura senza anello calettatore M00
Fornitura con anello calettatore M01
Fornitura con calotta protettiva ATEX per anello calettatore M02
Siemens AG 2012
Riduttori epicicloidali installazione orizzontale
Riduttori a due stadi, coassiali
4/5
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
4
Dati per la scelta e l'ordinazione (seguito)
Completamento del n. di ordinazione nella 15 posizione
Per grandezza
di motore
Potenza
del motore
N. di giri
nominale
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla
abbreviata
P
M
n
M

kW giri/min
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 E . . 0 - 0 . 0 ...
4 poli, 50 Hz
IEC 63M 0,18 1395 A
IEC 71M 0,37 1384 B
IEC 80M 0,75 1399 C
IEC 90S 1,1 1440 D
IEC 90L 1,5 1440 E
IEC 100L 3 1420 F
IEC 112M 4 1440 G
IEC 132S 5,5 1455 H
IEC 132M 7,5 1455 J
IEC 160M 11 1460 K
IEC 160L 15 1460 L
IEC 180M 18,5 1465 M
IEC 180L 22 1465 N
IEC 200L 30 1465 P
IEC 225S 37 1475 Q
IEC 225M 45 1475 R
IEC 250M 55 1480 S
IEC 280S 75 1485 T
IEC 280M 90 1485 U
IEC 315S 110 1488 V
IEC 315M 132 1488 W
4 poli, 60 Hz
IEC 63M 0,21 1705 Z Q1A
IEC 71M 0,43 1725 Z Q1B
IEC 80M 0,86 1725 Z Q1C
IEC 90S 1,3 1755 Z Q1D
IEC 90L 1,75 1775 Z Q1E
IEC 100L 3,45 1704 Z Q1F
IEC 112M 4,6 1728 Z Q1G
IEC 132S 6,3 1746 Z Q1H
IEC 132M 8,6 1746 Z Q1J
IEC 160M 12,6 1752 Z Q1K
IEC 160L 17,3 1752 Z Q1L
IEC 180M 21,3 1758 Z Q1M
IEC 180L 25,3 1758 Z Q1N
IEC 200L 34,5 1758 Z Q1P
IEC 225S 42,5 1770 Z Q1Q
IEC 225M 52 1770 Z Q1R
IEC 250M 63 1776 Z Q1S
IEC 280S 86 1782 Z Q1T
IEC 280M 104 1782 Z Q1U
IEC 315S 127 1786 Z Q1V
IEC 315M 152 1786 Z Q1W
Altro motore Y23
1)
Y20
1)
Z Q1Y
1)
Inoltre per le sigle abbreviate Y23 e Y20 necessaria l'indicazione di P
M
opp. n
M
con testo in chiaro.
Siemens AG 2012
Riduttori epicicloidali installazione orizzontale
Appunti
4/6
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
4
Siemens AG 2012
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
5
5/2 FLENDER SIP con MOTOX-N
5/2 Panoramica
5/2 Vantaggi
5/2 Struttura
5/2 Progettazione
5/4 Dati per la scelta e l'ordinazione
Combinazioni di riduttori
Siemens AG 2012
Combinazioni di riduttori
Combinazioni di riduttori
FLENDER SIP con MOTOX-N
5/2
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
5
Panoramica
I riduttori epicicloidali della serie costruttiva FLENDER SIP si
possono combinare con i motoriduttori ad assi paralleli e con i
motoriduttori a coppia conica della serie costruttiva MOTOX-N.
Vantaggi
7 Combinazione delle due serie costruttive come standard
7 Ampia scelta di motori, come motori asincroni e servomotori
7 Ampia gamma di rapporti di riduzione
7 Disposizione ortogonale e parallela
7 Utilizzo della gamma di prodotti MOTOX-N nell'ambito del
Siemens DriveTrain
7 Utilizzo di opzioni come freni, trasduttori e sensori
O2.. Riduttori epicicloidali FLENDER SIP
KAF.. Motoriduttore ad assi ortogonali MOTOX-N
F..AF.. Motoriduttore ad assi paralleli MOTOX-N
Struttura
Abbinamento standard
I riduttori della serie costruttiva MOTOX-N devono essere in
versione flangiata con albero cavo e con chiavetta.
Progettazione
Esempio di dimensionamento di un trasportatore a nastro
Macchina di azionamento:
Motore elettrico, a 4 poli: P
1
= 3 kW
Frequenza di rete: f = 50 Hz
Macchina operatrice:
Numero di giri: n
2
= 0,9 giri/min
Fattore di esercizio: f
1
= pag. 3/6
Esecuzione del riduttore:
Posizione di montaggio: orizzontale
Disposizione dell'albero: ortogonale
1. Determinazione della grandezza del riduttore SIP
Grandezza del riduttore selezionata dalla tabella di scelta a
pag. 3/9: FLENDER SIP 50.
2. Determinazione del relativo motoriduttore
2.1 Calcolo dei valori
Gamma di numero di giri possibile del motoriduttore:
22,5 giri/min 40,5 giri/min
Valori per la scelta del motoriduttore:
Motore elettrico, a 4 poli: P
1
= 3 kW
Frequenza di rete: f = 50 Hz
Velocit di uscita: n
GM
= 22,5 giri/min 40,5 giri/min
Fattore di esercizio: f
1
1,3
O2.. KAF../F..AF.. Grandezza nominale
del motoriduttore
flangiato
Diametro nominale
dell'albero cavo
del motoriduttore
30 48 A200 40
35 48 A200 40
37 68 A250 45
40 68 A250 45
45 88 A300 50
50 88 A300 50
55 108 A350 60
60 108 A350 60
G_MD30_XX_00102
KAF..
02..
F..AF..
P
1
9550
n
2
T
2
=
T
2
= 31833,33 Nm
T
2rich
= 41383,33 Nm
T
2N
T
2rich
45000 Nm

41383,33 Nm
T
2rich
= T
2
f
1
=

31833,33 Nm 1,3
3 kW

9550
0,9 giri/min
=
n
minGM
= 22,5 giri/min
n
minGM
= n
2
i
minSIP
=

0,9 giri/min

25
n
maxGM
= 40,5 giri/min
n
maxGM
= n
2
i
maxSIP
=

0,9 giri/min

45
Siemens AG 2012
Combinazioni di riduttori
Combinazioni di riduttori
FLENDER SIP con MOTOX-N
5/3
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
5
Progettazione (seguito)
2.2 Scelta del motoriduttore
Impostare il filtro secondo i valori indicati e selezionare il motori-
duttore tenendo conto della disposizione dell'albero.
Avvertenza:
importante rispettare l'abbinamento standard secondo la
tabella, vedi pag. 5/2. Su richiesta sono possibili combinazioni
diverse.
Verificare la potenza termica limite del motoriduttore.
Scelta: KAF 88
Velocit possibili di MOTOX-N: 35, 29, 25
2.3 Scelta della velocit del motoriduttore
Per la tabella vedi pag. 3/8.
A causa della molteplicit delle possibili gamme di numeri di giri
di MOTOX-N, consigliabile utilizzare una matrice per poter
confrontare tutte le combinazioni.
Motoriduttore scelto:
K88-LA100ZLD4E con:
- P
1
= 3 kW
- n
GM
= 35 giri/min
2.4 Verifica del sovraccarico
I carichi di picco che si verificano all'avviamento non devono
superare il fattore massimo della combinazione di riduttori f
max
.
Se dovesse verificarsi questa situazione, necessario preve-
dere un'opportuna limitazione mediante convertitore di
frequenza o soluzione analoga.
I fattori di picco f
BK
/f
ST
devono essere ricavati dai dati tecnici del
rispettivo motore o dal catalogo D 87.1 "Motoriduttori MOTOX".
Si deve utilizzare il rispettivo valore pi alto.
La coppia di stallo e di spunto del motore elettrico devono
essere limitate, ad es. mediante convertitore di frequenza, a
max. 2,1 volte.
2.5 Configurazione del motoriduttore con scelta obbligata
delle opzioni:
1. Tipo di fissaggio con flangia Esecuzione FAF.. o K..AF..
2. Tipo di albero di uscita Albero cavo
3. Diametro dell'albero di uscita Adatto a d
1
a pag. 4/2 o 4/3
Velocit di
uscita del
motoriduttore
n
GM
Rapporto di riduzione reale i del riduttore epicicloidale
i
realeSIP
25,07 27,26 30,00 33,52 38,22 44,80
35 1,40 1,28 1,17 1,04 0,92 0,78
29 1,16 1,06 0,97 0,87 0,76 0,65
25 1,00 0,92 0,83 0,75 0,65 0,56
n
GM

i
realeSIP
n
2
=
f
max
f
BK
opp. f
ST
f
ErealeSIP

f
3
f
max
=
1,41

0,67
f
max
=
f
ErealeSIP
= 1,41
T
2N

T
2
f
ErealeSIP
=
45000 Nm
31833,33 Nm
=
2,1 =
f
3
vedi pag. 3/7
T
2N
vedi pag. 3/9
2,1

3,9
Siemens AG 2012
Combinazioni di riduttori
Combinazioni di riduttori
FLENDER SIP con MOTOX-N
5/4
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
5
Dati per la scelta e l'ordinazione
Avvertenza: Riproduzione con albero cavo per anello calettatore. Per ulteriori varianti dell'albero di uscita vedi pag. 5/5.
Le dimensioni dei motori devono essere ricavate dal catalogo D 87.1 Moriduttori MOTOX. Le dimensioni globali della combinazione
SIP-MOTOX-N si ricavano in base a questi valori.
a
a
2
l
3
a
2
a
l
3
l
5
l
1
a
4
l
1
G_MD30_XX_00114
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
N. di ordinazione: 2LP069 . - 0 F . 0 - . . A .
O2RR Grandezza Dimensioni in mm Per il completamento del n. di ordinazione
nella 7
a
, 11
a
, 13
a
, 14
a
e 16
a
posizione vedi
da pag. 5/6 fino a pag. 5/7
Grandezze
di riduttore
SIP KAF..
l
1
a a
2
a
4
l
3
30 48 332 432 78 186 520 A
35 48 351 451 78 186 539 B
37 68 373 486 89 220 593 C
40 68 379 492 89 220 599 D
45 88 394 536 110 262 671 E
50 88 416 558 110 262 693 F
55 108 483 639 136 328 799 G
60 108 502 658 136 328 818 H
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
N. di ordinazione: 2LP069 . - 0 F . 1 - . . A .
O2RP Grandezza Dimensioni in mm Per il completamento del n. di ordinazione
nella 7
a
, 11
a
, 13
a
, 14
a
e 16
a
posizione vedi
da pag. 5/6 fino a pag. 5/7
Grandezze
di riduttore
SIP F..AF..
l
1
a a
2
l
3
l
5
30 48 332 150 93 533 491 A
35 48 351 150 93 552 510 B
37 68 373 180 111 606 551 C
40 68 379 180 111 612 557 D
45 88 394 230 132 683 621 E
50 88 416 230 132 706 643 F
55 108 483 280 160 805 739 G
60 108 502 280 160 824 758 H
Siemens AG 2012
Combinazioni di riduttori
Combinazioni di riduttori
FLENDER SIP con MOTOX-N
5/5
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
5
Dati per la scelta e l'ordinazione (seguito)
Uscita
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 F . . . - 0 . . 0
Grandezze
di riduttore
Dimensioni in mm Quantit
di olio
Peso del
riduttore
singolo
Per il completamento del n. di
ordinazione nella 7
a
, 11
a
, 12
a
,
13
a
, 14
a
e 15
a
posizione vedi
da pag. 5/6 fino a pag. 5/7
G
5
d
w
H7 l kg
1)
Albero cavo per anello calettatore
30 133 90 4,00 100
35 138 100 4,30 130
37 149 110 5,50 167
40 152 120 6,00 186
45 166 130 8,60 268
50 167 140 11,20 331
55 185 165 15,00 480
60 207 180 16,70 576
G
4
d
2
H7 l
2
b
1
b
2
R l kg
2)
Albero cavo con scanalatura con profilo ad evolvente
secondo DIN 5480
30 84 92 81 55 20 1,5 4,00 93
35 82 102 86 60 20 1,5 4,30 118
37 101 112 102 70 25 1,5 5,50 153
40 104 122 107 75 25 1,5 6,00 166
45 117 132 118 80 30 2,5 8,60 242
50 114 142 123 85 30 2,5 11,20 303
55 130 172 144 100 35 2,5 15,00 438
60 136 182 155 110 35 2,5 16,70 516
G
2
d
2
n6 l
2
l kg
2)
Estremit d'albero cilindrica con chiavetta
30 234 110 165 4,00 114
35 255 120 185 4,30 149
37 278 130 205 5,50 193
40 289 140 215 6,00 212
45 314 150 235 8,60 301
50 334 160 255 11,20 391
55 371 200 290 15,00 556
60 378 220 295 16,70 664
G
2
G
7
Scanalatura con profilo ad
evolvente secondo DIN 5480
l kg
3)
Estremit d'albero cilindrica con scanalatura con profilo
ad evolvente secondo DIN 5480
30 131,5 120,5 W110 3 35 8h 4,00 111
35 140,5 129,5 W120 3 38 8h 4,30 145
37 148 137 W130 3 42 8h 5,50 187
40 151,5 140,5 W140 3 45 8h 6,00 205
45 164 153 W150 3 48 8h 8,60 292
50 165 154 W160 3 52 8h 11,20 373
55 164 153 W200 3 65 8h 15,00 534
60 177,5 166,5 W220 5 42 8h 16,70 638
G
5


d
w
G_MD30_XX_00115
Albero del
riduttore
G_MD30_IT_00116
DIN 5480
R
l
2
G
4
b
1
b
2


d
2


d
2
l
2
G
2
G_MD30_XX_00117
G_MD30_IT_00118
Flangia
DIN 5480
G
2
G
7
1)
Peso con anello calettatore e senza riempimento di olio
2)
Peso senza senza riempimento di olio
3)
Peso con flangia e senza riempimento di olio
Siemens AG 2012
Combinazioni di riduttori
Combinazioni di riduttori
FLENDER SIP con MOTOX-N
5/6
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
5
Dati per la scelta e l'ordinazione
Completamento del n. di ordinazione nella 7, 11, 12 e 14 posizione
Completamento del n. di ordinazione nella 13 e 16 posizione per FLENDER SIP O2RR con riduttore con precoppia KAF
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
N. di ordinazione 2LP069 - 0 F . - . A .
Esecuzione dell'albero di uscita
Albero cavo per anello calettatore 0
Albero cavo con scanalatura con profilo ad evolvente secondo DIN 5480 1
Estremit d'albero cilindrica con chiavetta 2
Estremit d'albero cilindrica con scanalatura con profilo ad evolvente secondo DIN 5480 3
Albero flangiato 4
Tipo di guarnizione
Guarnizione sull'albero
di azionamento
Guarnizione sull'albero
di uscita
WDR WDR 0
WDR Taconite 1
Forma costruttiva
O2RR (FLENDER SIP O2RR con riduttore con precoppia KAF.., disposizione dell'albero da d
1
a d
2
: ortogonale) 0
O2RP (FLENDER SIP O2RP con riduttore con precoppia F..AF.., disposizione dell'albero da d
1
a d
2
: parallela) 1
Rapporto di riduzione nominale i
N
25 A
27 B
30 C
33,5 D
38 E
45 F
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 F . . 0 - . A
Rapporto di riduzione del riduttore con precoppia
Grandezze di riduttore SIP O2RR
30 35 37 40 45 50 55 60
7,22 7,22 5,36 5,36 5,54 5,54 7,68 7,68 0 0
8,40 8,40 6,44 6,44 6,69 6,69 9,36 9,36 0 1
9,32 9,32 7,58 7,58 8,03 8,03 10,97 10,97 0 2
10,15 10,15 8,50 8,50 9,41 9,41 12,90 12,90 0 3
11,35 11,35 9,52 9,52 11,21 11,21 13,74 13,74 0 4
11,95 11,95 10,40 10,40 11,64 11,64 16,75 16,75 0 5
13,90 13,90 11,41 11,41 14,04 14,04 19,63 19,63 0 6
15,42 15,42 11,94 11,94 16,85 16,85 23,08 23,08 0 7
16,79 16,79 14,35 14,35 19,75 19,75 26,48 26,48 0 8
18,78 18,78 16,89 16,89 23,54 23,54 31,25 31,25 1 0
20,54 20,54 18,93 18,93 25,53 25,53 33,87 33,87 1 1
22,54 22,54 21,22 21,22 28,50 28,50 36,44 36,44 1 2
24,85 24,85 23,16 23,16 30,87 30,87 44,44 44,44 1 3
27,55 27,55 25,42 25,42 34,40 34,40 52,08 52,08 1 4
28,90 28,90 27,99 27,99 41,50 41,50 61,22 61,22 1 5
33,60 33,60 30,38 30,38 49,80 49,80 70,24 70,24 1 6
37,28 37,28 32,78 32,78 58,37 58,37 82,90 82,90 1 7
40,60 40,60 39,39 39,39 69,57 69,57 89,85 89,85 1 8
45,41 45,41 46,37 46,37 75,45 75,45 99,90 99,90 2 0
49,65 49,65 51,96 51,96 84,21 84,21 108,52 108,52 2 1
54,49 54,49 58,23 58,23 91,22 91,22 120,03 120,03 2 2
60,08 60,08 63,57 63,57 103,38 103,38 128,86 128,86 2 3
66,60 66,60 69,78 69,78 111,37 111,37 138,87 138,87 2 4
75,45 75,45 76,84 76,84 120,42 120,42 150,31 150,31 2 5
83,25 83,25 83,40 83,40 130,77 130,77 163,51 163,51 2 6
94,12 94,12 90,89 90,89 144,58 144,58 178,90 178,90 2 7
107,47 107,47 99,55 99,55 156,63 156,63 201,11 201,11 2 8
122,19 122,19 109,64 109,64 176,50 176,50 219,64 219,64 2 0
130,78 130,78 126,09 126,09 193,24 193,24 243,47 243,47 3 1
150,76 150,76 136,60 136,60 215,25 215,25 278,10 278,10 3 2
169,53 169,53 150,98 150,98 246,13 246,13 307,24 307,24 3 3
176,14 176,14 272,95 272,95 3 4
196,07 196,07 302,68 302,68 3 5
215,68 215,68 3 6
243,72 243,72 3 7
Siemens AG 2012
Combinazioni di riduttori
Combinazioni di riduttori
FLENDER SIP con MOTOX-N
5/7
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
5
Dati per la scelta e l'ordinazione (seguito)
Completamento del n. di ordinazione nella 13 e 16 posizione per FLENDER SIP O2RP con riduttore con precoppia F.AF
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 F . . 1 - . A
Rapporto di riduzione del riduttore con precoppia
Grandezze di riduttore SIP O2RP
30 35 37 40 45 50 55 60
4,33 4,33 3,97 3,97 4,77 4,77 5,68 5,68 0 0
5,20 5,20 4,49 4,49 5,82 5,82 6,60 6,60 0 1
6,12 6,12 5,75 5,75 6,82 6,82 7,32 7,32 0 2
6,86 6,86 6,74 6,74 8,01 8,01 8,70 8,70 0 3
7,68 7,68 8,03 8,03 9,19 9,19 10,04 10,04 0 4
8,39 8,39 8,55 8,55 10,71 10,71 10,98 10,98 0 5
9,23 9,23 10,31 10,31 13,07 13,07 12,77 12,77 0 6
11,09 11,09 12,38 12,38 15,31 15,31 14,16 14,16 0 7
13,05 13,05 14,51 14,51 18,00 18,00 16,82 16,82 0 8
14,63 14,63 17,29 17,29 20,65 20,65 19,41 19,41 1 0
16,39 16,39 18,75 18,75 24,38 24,38 22,81 22,81 1 1
17,89 17,89 20,93 20,93 26,42 26,42 25,85 25,85 1 2
19,64 19,64 22,67 22,67 29,38 29,38 30,33 30,33 1 3
21,63 21,63 25,69 25,69 31,91 31,91 33,09 33,09 1 4
23,48 23,48 27,68 27,68 35,29 35,29 36,10 36,10 1 5
25,59 25,59 29,93 29,93 37,89 37,89 38,95 38,95 1 6
28,02 28,02 32,50 32,50 40,83 40,83 43,54 43,54 1 7
30,86 30,86 35,93 35,93 44,20 44,20 46,64 46,64 1 8
35,49 35,49 38,93 38,93 48,03 48,03 48,24 48,24 2 0
38,45 38,45 43,87 43,87 52,60 52,60 50,15 50,15 2 1
42,50 42,50 48,03 48,03 54,47 54,47 54,17 54,17 2 2
43,09 43,09 50,48 50,48 59,13 59,13 58,20 58,20 2 3
47,40 47,40 53,50 53,50 64,58 64,58 58,80 58,80 2 4
49,58 49,58 58,71 58,71 65,43 65,43 64,21 64,21 2 5
55,06 55,06 61,17 61,17 77,04 77,04 69,84 69,84 2 6
55,19 55,19 65,14 65,14 86,33 86,33 81,86 81,86 2 7
59,62 59,62 70,93 70,93 96,75 96,75 97,57 97,57 2 8
60,71 60,71 79,33 79,33 105,61 105,61 105,81 105,81 3 0
67,43 67,43 86,74 86,74 115,93 115,93 118,11 118,11 3 1
74,10 74,10 95,20 95,20 127,66 127,66 127,92 127,92 3 2
81,73 81,73 104,96 104,96 138,56 138,56 144,99 144,99 3 3
90,53 90,53 116,36 116,36 151,01 151,01 156,19 156,19 3 4
100,80 100,80 131,82 131,82 165,38 165,38 168,88 168,88 3 5
115,68 115,68 145,44 145,44 182,15 182,15 183,39 183,39 3 6
128,04 128,04 164,44 164,44 209,49 209,49 202,77 202,77 3 7
145,63 145,63 187,76 187,76 226,94 226,94 219,66 219,66 3 8
166,19 166,19 213,48 213,48 250,83 250,83 247,53 247,53 4 0
187,24 187,24 228,48 228,48 292,64 292,64 271,01 271,01 4 1
209,23 209,23 263,39 263,39 325,76 325,76 301,88 301,88 4 2
238,65 238,65 296,18 296,18 358,33 358,33 345,19 345,19 4 3
268,80 268,80 404,92 404,92 382,79 382,79 4 4
424,49 424,49 4 5
Motoriduttore ad assi paralleli a due stadi FZAF
Motoriduttore ad assi paralleli a tre stadi FDAF
Siemens AG 2012
Combinazioni di riduttori
Appunti
5/8
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
5
Siemens AG 2012
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
6
6/2 Estremit d'albero cilindriche
6/2 Fori di centraggio, forma DS secondo
DIN 332-1 nelle estremit d'albero
6/3 Scelta dell'accoppiamento
6/3 Chiavette e scanalature per chiavette
6/4 Alberi cavi
6/4 Per anello calettatore
6/5 Con scanalatura con profilo ad evolvente
secondo DIN 5480
6/6 Estremit d'albero cilindriche
6/6 Con scanalatura con profilo ad evolvente
secondo DIN 5480
6/7 Albero flangiato
6/8 Con chiavetta
Dimensioni di collegamento
Siemens AG 2012
Dimensioni di collegamento
Estremit d'albero cilindriche
Fori di centraggio, forma DS secondo DIN 332-1
nelle estremit dalbero
6/2
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
6
Disegni quotati
Forma DS con filetto, superficie di scorrimento diritta e svasatura di protezione
G_MD30_IT_00047
6
,
3

d
6

d
2

d
1

d
3

d
4

d
5
t
2
t
1
t
3
t
4
t
5
6
0

1
2
0

Intervalli di diametro
consigliati d
6

1)
Forma DS
Centraggio DS d
1
d
2

2)
d
3
d
4
d
5
t
1
t
2
t
3
t
4
t
5
oltre fino a +2 min. max.
mm mm mm mm mm mm mm mm mm mm mm mm mm
16 21 DS 6 M6 5,0 6,4 9,6 10,5 16,0 21 23 5,0 2,8 0,4
21 24 DS 8 M8 6,8 8,4 12,2 13,2 19,0 25 28 6,0 3,3 0,4
24 30 DS 10 M10 8,5 10,5 14,9 16,3 22,0 30 34 7,5 3,8 0,6
30 38 DS 12 M12 10,2 13,0 18,1 19,8 28,0 37 42 9,5 4,4 0,7
38 50 DS 16 M16 14,0 17,0 23,0 25,3 36,0 45 50 12,0 5,2 1,0
1)
Il diametro vale per il pezzo finito.
2)
Diametro della punta elicoidale per prefori secondo DIN 336-1.
Siemens AG 2012
Dimensioni di collegamento
Estremit d'albero cilindriche
Scelta dell'accoppiamento
Chiavette e scanalature per chiavette
6/3
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
6
Panoramica
Scelta dell'accoppiamento Chiavette e scanalature per chiavette
Scelta
dell'accoppiamento
Albero d Tolleranza
dell'albero
Tolleranza
del foro
oltre fino a
mm mm
Tolleranza dell'albero
secondo la norma
Flender
25 k6
25 100 m6 H7
100 n6
Diametro Lar-
ghezza
Altezza Profondit
scanalatura
nell'albero
Profondit
scanalatura
nel mozzo
d b
1)
h t
1
d + t
2
oltre fino a DIN 6885-1
mm mm mm mm mm mm
38 44 12 8 5 d + 3,3
44 50 14 9 5,5 d + 3,8
50 58 16 10 6 d + 4,3
58 65 18 11 7 d + 4,4
65 75 20 12 7,5 d + 4,9
75 85 22 14 9 d + 5,4
85 95 25 14 9 d + 5,4
95 110 28 16 10 d + 6,4
110 130 32 18 11 d + 7,4
130 150 36 20 12 d + 8,4
150 170 40 22 13 d + 9,4
170 200 45 25 15 d + 10,4
200 230 50 28 17 d + 11,4
G_MD30_XX_00046
h
b

d
+
t
2
d
t
1
Accoppiamento a trascinamento con chiavetta parallela
senza serraggio
Chiavetta e scanalatura a norma DIN 6885-1
Chiavetta, forma B
1)
Il campo di tolleranza della larghezza b della scanalatura nel mozzo per
chiavette ISO N9.
Siemens AG 2012
Dimensioni di collegamento
Alberi cavi
Per anello calettatore
6/4
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
6
Disegni quotati
X = Spazio necessario da considerare per la chiave torsiometrica
Anello calettatore
Albero cliente
G_MD30_IT_00093
n
x
t(
=
3
6
0


d
3


d
2
l
2
l
3

s
t


d
a
z
c
k


d
4
Dimensioni in mm
Grandezze
di riduttore
Smusso
su d
2
Albero della macchina operatrice Flangia
d
2
d
3
I
2
I
3
c s n t k z d
4
f7 d
a
30 1 45 90 h6 88 h6 60 60 17 17,5 16 22,5 335 8 290 375
35 1 45 100 h6 98 h6 64 64 17 17,5 20 18 385 8 340 425
37 1 45 110 h6 108 h6 68 68 19 17,5 24 15 410 8 370 450
40 1 45 120 h6 118 h6 76 76 19 22 18 20 435 8 390 480
45 2,5 45 130 h6 125 h6 80 80 19 22 20 18 490 8 445 540
50 2,5 45 140 h6 135 h6 82 82 24 22 24 15 540 8 495 585
55 2,5 45 165 g6 160 h6 96 96 29 26 24 15 595 8 535 650
60 2,5 45 180 g6 175 g6 116 100 34 26 24 15 640 8 585 695
G_MD30_XX_00119


d
w
H X
W
S1
Dimensioni in mm
Grandezze
di riduttore
Anello calettatore
D d d
w
1)
H W T
A
2)
S
1
Peso,
ca.
Nm kg
30 185 110 90 51 12 120 M12 5,8
35 215 125 100 55 12 120 M12 8,7
37 230 140 110 61 14 193 M14 10,3
40 263 155 120 64 14 193 M14 15,2
45 290 165 130 70 15 295 M16 21,5
50 300 175 140 71 15 295 M16 22,5
55 340 200 165 87 15 295 M16 36,3
60 370 220 180 103 19 570 M20 53
1)
Tolleranza del foro dell'albero cavo d
w
= H7
2)
Coppia di serraggio per viti di bloccaggio della classe di resistenza 12.9
(attenersi alle avvertenze di montaggio BA 9300)
Siemens AG 2012
Dimensioni di collegamento
Alberi cavi
Con scanalatura con profilo ad evolvente
secondo DIN 5480
6/5
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
6
Disegni quotati (seguito)
Albero cavo con scanalatura
con profilo ad evolvente
Albero del riduttore
G_MD30_IT_00092
n
x
t(
=
3
6
0

)
DIN 5480

s
t
R


d
a
z
c
k


d
4
l
2
b
1
b
2


d
2
Dimensioni in mm
Grandezze
di riduttore
Smusso
su d
2
Albero di uscita Albero
con scanalatura
con profilo ad evolvente
secondo DIN 5480
Flangia
d
2
I
2
b
1
b
2
c s n t k z d
4
f7 d
a
30 1 45 92 H7 81 55 20 N 90 3 28 8f 17 17,5 16 22,5 335 8 290 375
35 1 45 102 H7 86 60 20 N 100 3 32 8f 17 17,5 20 18 385 8 340 425
37 1 45 112 H7 102 70 25 N 110 3 35 8f 19 17,5 24 15 410 8 370 450
40 1 45 122 H7 107 75 25 N 120 3 38 8f 19 22 18 20 435 8 390 480
45 2,5 45 132 H7 118 80 30 N 130 5 24 8f 19 22 20 18 490 8 445 540
50 2,5 45 142 H7 123 85 30 N 140 5 26 8f 24 22 24 15 540 8 495 585
55 2,5 45 172 g6 144 100 35 N 170 5 32 8f 29 26 24 15 595 8 535 650
60 2,5 45 182 g6 155 110 35 N 180 5 34 8f 34 26 24 15 640 8 585 695
Siemens AG 2012
Dimensioni di collegamento
Estremit d'albero cilindriche
Con scanalatura con profilo ad evolvente
secondo DIN 5480
6/6
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
6
Disegni quotati (seguito)
I cuscinetti sul lato uscita sono previsti per l'utilizzo di elementi
di giunti che non possono trasferire le forze radiali.
Forze aggiuntive su richiesta.
F
R2


d
a
z
c


d
4

s
1
t
k
1
l
2
/2
l
2
b
1
b
2
b
3


d
1


d
3
n
x
t(
=
3
6
0

)
DIN 5480
G_MD30_XX_00120
Dimensioni in mm
Grandezze
di riduttore
Scanalatura con
profilo ad evolvente
secondo DIN 5480
Uscita Flangia
b
1
b
2
b
3
l
2
d
1
p
6
d
3
p
6
c s n t k z d
4
f7 d
a
30 W110 3 35 8h 11 19 15 63,5 100 112 17 17,5 16 22,5 335 8 290 375
35 W120 3 38 8h 13 23 17 71,5 110 122 17 17,5 20 18 385 8 340 425
37 W130 3 42 8h 13 25 19,5 76 120 132 19 17,5 24 15 410 8 370 450
40 W140 3 45 8h 13 27,5 19,5 78,5 130 142 19 22 18 20 435 8 390 480
45 W150 3 48 8h 13 33 20,5 85 140 152 19 22 20 18 490 8 445 540
50 W160 3 52 8h 14 33 20,5 86 150 162 24 22 24 15 540 8 495 585
55 W200 3 65 8h 14 31 20,5 84 190 202 29 26 24 15 595 8 535 650
60 W220 5 42 8h 14 32 26 95,5 205 222 34 26 24 15 640 8 585 695
Siemens AG 2012
Dimensioni di collegamento
Estremit d'albero cilindriche
Albero flangiato
6/7
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
6
Disegni quotati (seguito)
I cuscinetti sul lato uscita sono previsti per l'utilizzo di elementi
di giunti che non possono trasferire le forze radiali.
Forze aggiuntive su richiesta.
G_MD30_IT_00121
Piastra
terminale


d
3
m
x
u
(=
3
6
0
)
u
d5

d
7


d
6


d
4
b5
b6
b4
3x120
Dimensioni in mm
Grandezze
di riduttore
Uscita
b
4
b
5
b
6
d
3
d
4
h
6
d
5
d
6
d
7
m u
30 10 12 20 125 165 210,0 250 22 10 36
35 10 12 22,5 135 175 217,5 260 22 12 30
37 10 12 22,5 145 190 227,5 270 22 16 22,5
40 10 12 22,5 155 205 247,5 290 22 18 20
45 10 12 25 165 220 270,0 320 26 16 22,5
50 10 12 25 175 230 285,0 340 26 18 20
55 10 12 27,5 220 290 355,0 415 33 16 22,5
60 10 12 27,5 240 315 380,0 440 33 16 22,5
Siemens AG 2012
Dimensioni di collegamento
Estremit d'albero cilindriche
Con chiavetta
6/8
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
6
Disegni quotati (seguito)
I cuscinetti sul lato uscita sono previsti per l'utilizzo di elementi
di giunti che non possono trasferire le forze radiali.
Forze aggiuntive su richiesta.


d
a


d
4
c
z
F
R2
k
t


d
2
l
2
l
2
/2
n
x
t(
=
3
6
0

)
G_MD30_XX_00122
Dimensioni in mm
Grandezze
di riduttore
Flangia
d
2
n
6
l
2
c s n t k z d
4
f7 d
a
30 110 165 17 17,5 16 22,5 335 8 290 375
35 120 185 17 17,5 20 18 385 8 340 425
37 130 205 19 17,5 24 15 410 8 370 450
40 140 215 19 22 18 20 435 8 390 480
45 150 235 19 22 20 18 490 8 445 540
50 160 255 24 22 24 15 540 8 495 585
55 200 290 29 26 24 15 595 8 535 650
60 220 295 34 26 24 15 640 8 585 695
Siemens AG 2012
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
7
7/2 Guarnizioni dell'albero
7/2 Anello di tenuta radiale dell'albero
7/2 Taconite
7/2 Avvertenze per l'ordinazione
7/3 Monitoraggio del livello dell'olio
7/3 Monitoraggio della temperatura
dell'olio
7/3 Avvertenze per l'ordinazione
7/4 Campo d'impiego
7/4 Sollecitazione climatica/
sistema di rivestimento
7/4 Scelta del colore
7/4 Avvertenze per l'ordinazione
7/5 Indicazioni per l'olio
7/5 Indicazioni per l'installazione
7/5 Avvertenze per l'ordinazione
7/6 Certificati di fabbrica
7/6 Ulteriori indicazioni
7/6 Avvertenze per l'ordinazione
7/7 Protezione antideflagrante
secondo ATEX 95
7/7 Avvertenze per l'ordinazione
Opzioni per l'esercizio
Siemens AG 2012
Opzioni per l'esercizio
Guarnizioni dell'albero

7/2
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
7
Panoramica
Anello di tenuta radiale dell'albero
Le guarnizioni tramite anelli di tenuta radiale sono adatte per
velocit di funzionamento medio-basse. Esse possono essere
impiegate in tutte le forme costruttive e grandezze.
Ulteriori caratteristiche sono:
Guarnizione usurabile di facile sostituzione
Formazione di calore localizzata sul labbro di tenuta;
richiesta quindi una lubrificazione (raffreddamento)
adeguata
Prodotto commerciale
Esecuzione con basso livello d'olio su richiesta
Taconite
Le guarnizioni in taconite sono combinazioni di guarnizioni a
labirinto riempite di grasso e lubrificabili a posteriori.
Con questa guarnizione il riduttore in ambiente polveroso
raggiunge un livello elevato di sicurezza operativa. La guarni-
zione una combinazione di 3 elementi di tenuta che proteg-
gono il riduttore dalla penetrazione di particelle di polvere.
Se si utilizza un motoriduttore del capitolo 5 "Combinazioni di
motoriduttori", non prevista alcuna guarnizione in taconite
sull'albero di azionamento in quanto la zona di accoppiamento
stagna contro la polvere.
Avvertenze per l'ordinazione
G_MD30_XX_00130
G_MD30_XX_00131
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . - . . . .
Tipo di guarnizione
Guarnizione sull'albero
di azionamento
Guarnizione sull'albero
di uscita
WDR WDR 0
WDR Taconite 1
Taconite WDR 2
Taconite Taconite 3
Siemens AG 2012
Opzioni per l'esercizio
Monitoraggio del livello dell'olio, monitoraggio della temperatura dell'olio

7/3
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
7
Panoramica (seguito)
Monitoraggio del livello dell'olio
Per il monitoraggio del livello dell'olio la cassa del riduttore
equipaggiata di serie con una tappo di controllo del livello
dell'olio.
Opzionalmente il riduttore pu essere dotato di una spia per il
controllo del livello dell'olio. Essa realizzata con vetro speciale
antigraffio di grande spessore.
Avvertenze per l'ordinazione
Nell'ordinazione della spia dell'olio il n. di ordinazione deve essere completato con -Z.
Monitoraggio della temperatura dell'olio
Opzionalmente la temperatura nella coppa dell'olio pu essere
monitorata mediante termoresistenza.
Avvertenze per l'ordinazione
Nell'ordinazione della termoresistenza il n. di ordinazione deve essere completato con -Z.
Avvertenza:
Termoresistenza Pt100 solo in combinazione con livello d'olio
aumentato.
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Fornitura con spia dell'olio H51
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Fornitura con termoresistenza Pt100 H40
Pt100
G_MD30_XX_00123
Siemens AG 2012
Opzioni per l'esercizio
Campo d'impiego, sollecitazione climatica/sistema di rivestimento, scelta del colore

7/4
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
7
Panoramica (seguito)
Campo d'impiego
Avvertenze per l'ordinazione
In generale il campo d'impiego normale considerato quello della costruzione di macchine.
Sollecitazione climatica/sistema di rivestimento
Il sistema di rivestimento dipende dalla sollecitazione climatica
predominante e risulta specificato automaticamente.
(Sigla abbreviata B41, B43, B44)
Avvertenze per l'ordinazione
Avvertenze per l'ordinazione
Scelta del colore
La vernice di finitura dei riduttori epicicloidali Flender SIP rea-
lizzata di serie nel tono di colore RAL 5015 (blu cielo). Su richie-
sta i riduttori possono essere forniti anche in altri colori.
Avvertenze per l'ordinazione
Nell'ordinazione dei riduttori in un altro colore il n. di ordinazione deve essere completato con -Z.
Atri toni di colore su richiesta (vedi anche pag. 7/6 "Ulteriori
indicazioni").
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Costruzione di macchine in generale. A20
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Zona climatica temperata, condizioni dell'Europa centrale B01+B41
Zone costiere marittime, clima marittimo, trasporto marittimo, tropici, subtropici B02+B43
Condizioni climatiche con decomposizione chimica, influenze ambientali aggressive B03+B44
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Rivestimento standard, rivestimento di finitura, zone climatiche temperate B41
Rivestimento standard, rivestimento di finitura, tutte le zone climatiche B43
Rivestimento standard, rivestimento di finitura, tutte le zone climatiche,
alta resistenza chimica
B44
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
RAL 5015 blu cielo C00
RAL 5009 blu azzurro C01
RAL 5010 blu genziana C02
RAL 1003 giallo segnale C03
RAL 1021 giallo navone C04
RAL 1028 giallo melone C05
RAL 6011 verde reseda C06
RAL 7031 grigio bluastro C07
RAL 7035 grigio luce C08
RAL 7021 grigio nerastro C09
RAL 9005 nero intenso C10
RAL 7030 grigio pietra C11
RAL 7016 grigio antracite C12
Siemens AG 2012
Opzioni per l'esercizio
Indicazioni per l'olio, indicazioni per l'installazione

7/5
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
7
Panoramica (seguito)
Indicazioni per l'olio
I riduttori epicicloidali FLENDER SIP sono forniti di serie senza
riempimento di olio.
Avvertenze per l'ordinazione
Nella scelta del riduttore, le seguenti opzioni possono essere specificate mediante la sigla abbreviata -Z:
Tipo di olio consentito
Viscosit dell'olio consentite
Avvertenza:
Vedi pag. 2/2 "Lubrificazione a sbattimento"
Indicazioni per l'installazione
Avvertenze per l'ordinazione
La seguente scelta in base all'altitudine e al luogo d'installazione va fatta mediante la sigla abbreviata -Z:
Altitudine di installazione e temperatura ambiente
Luogo di installazione
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Previsto per olio minerale H00
Previsto per olio sintetico basato su poliglicole (olio PG) H01
Previsto per olio sintetico basato su polialfaolefine (olio PAO) H02
Previsto per olio sintetico per bassa temperatura basato su polialfaolefine
(olio PAO-T)
H03
Con riempimento di olio, olio sintetico basato su polialfaolefine (n
1
> 900 giri/min) H04
Con riempimento di olio, olio sintetico basato su polialfaolefine (n
1
900 giri/min) H05
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
ISO VG 460 H10
ISO VG 320 H11
ISO VG 220 H12
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Riduttore in esecuzione per bassa temperatura fino a -40 C G29
Fino a 1000 m G30
1001 ... 2000 m G31
2001 ... 3000 m G32
3001 ... 4000 m G33
4001 ... 5000 m G34
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Piccoli spazi chiusi G35
Grandi spazi, capannoni industriali G36
In ambiente esterno G37
Siemens AG 2012
Opzioni per l'esercizio
Certificati di fabbrica, ulteriori indicazioni

7/6
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
7
Panoramica (seguito)
Certificati di fabbrica
Il certificato di fabbrica secondo DIN EN 10204-2.1 compreso
nella dotazione di fornitura standard.
Certificato di fabbrica 2.1
Certificato nel quale il produttore conferma che i prodotti forniti
corrispondono a quanto specificato nell'ordine, senza la docu-
mentazione dei risultati delle prove.
Certificato di fabbrica 2.2
Certificato nel quale il produttore conferma che i prodotti forniti
corrispondono a quanto specificato nell'ordine, con la docu-
mentazione dei risultati delle prove.
Avvertenze per l'ordinazione
Nell'ordinazione con certificato di fabbrica addizionale secondo DIN EN 10204-2.2 il n. di ordinazione deve essere completato con -Z.
Ulteriori indicazioni
Avvertenze per l'ordinazione
Le seguenti ulteriori indicazioni vanno specificate nel n. di ordinazione con la sigla abbreviata -Z.
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Con certificato di fabbrica addizionale secondo DIN EN 10204-2.2 D97
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Tono di colore della vernice di finitura RAL
1)
Y00
Temperatura ambiente minima [C] Y01
Temperatura ambiente massima [C] Y02
Velocit in ingresso n
1
FLENDER SIP [giri/min] Y20
Potenza della macchina operatrice P
2
[kW]
2)
Y21
Coppia della macchina operatrice T
2
[Nm]
2)
Y22
Potenza in ingresso P
1
FLENDER SIP [kW] Y23
Testo addizionale per la descrizione del prodotto presente Y99
1)
Altri toni di colore, diversi da quelli riportati nel catalogo.
2)
Indicazione di P
2
o T
2
Siemens AG 2012
Opzioni per l'esercizio
Protezione antideflagrante secondo ATEX 95

7/7
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
7
Panoramica (seguito)
Protezione antideflagrante secondo ATEX 95
I riduttori epicicloidali FLENDER SIP sono certificati secondo
la direttiva 94/9/CE e possono essere impiegati in ambiente a
rischio di esplosione.
Dalla panoramica risultano i seguenti codici ATEX e le opzioni
addizionali necessarie.
Avvertenze per l'ordinazione
Nell'ordinazione dei riduttori secondo ATEX 95 il n. di ordinazione deve essere completato con -Z.
Posizione
nel codice
Denominazione Varianti Standard SIP Avvertenza
1 Gruppo di apparecchi CE EX II Gruppo di apparecchi II
CE EX I Gruppo di apparecchi I
2 Zona 2G (gas, vapori, nebbie) Zona 1 Combinazione possibile
2D (polvere) Zona 21
3G (gas, vapori, nebbie) Zona 2 Combinazione possibile
3D (polvere) Zona 22
3 Sottogruppo di esplosione II B II B (include II A) Non applicabile in caso
di polvere
II C
4 Classe di temperatura T4 T4 (include T3, T2, T1) Combinazione possibile
5 D 120 C 120 C o superiore
6 Tipo di protezione
antideflagrante
b Monitoraggio della
sorgente di innesco
c Custodia a prova
d'esplosione
k Immersione in liquido
ck Categoria standard 3
bck Categoria standard 2
7 Campo della temperatura
ambiente
-20 C T
a
40 C
Categoria Codice ATEX Opzione necessaria
1 2 3 4 5 6 7
2 CE EX II 2G IIB T4 D 120 C bck -20 C T
a
40 C Taconite, Pt100 (ATEX),
calotta protettiva per anello calettatore
3 CE EX II 3G IIB T4 D 120 C ck -20 C T
a
40 C Taconite, calotta protettiva per anello
calettatore
2 CE EX II 2G IIC T4 D 120 C bck -20 C T
a
40 C Taconite, Pt100 (ATEX),
calotta protettiva per anello calettatore,
spessore dello strato di colore max. 0,2 mm
3 CE EX II 3G IIC T4 D 120 C ck -20 C T
a
40 C Taconite, calotta protettiva
per anello calettatore,
spessore dello strato di colore max. 0,2 mm
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Categoria 2, sottogruppo di esplosione II B o minima energia di innesco > 3 mJ X30
Categoria 3, sottogruppo di esplosione II B o minima energia di innesco > 3 mJ X31
Categoria 2, sottogruppo di esplosione II C o minima energia di innesco 3 mJ X32
Categoria 3, sottogruppo di esplosione II C o minima energia di innesco 3 mJ X33
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Fornitura con resistenza di misura Pt100 (esecuzione ATEX) H44
Fornitura con calotta protettiva ATEX per anello calettatore M02
Siemens AG 2012
Opzioni per l'esercizio
Appunti
7/8
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
7
Siemens AG 2012
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
8
8/2 Braccio di reazione della cassa
(monobraccio), rigido
8/2 Disegni quotati
8/2 Avvertenze per l'ordinazione
8/3 Braccio di reazione della cassa
(monobraccio), antivibrante
8/3 Disegni quotati
8/3 Avvertenze per l'ordinazione
8/4 Basamento di sostegno del riduttore
8/4 Disegni quotati
8/4 Avvertenze per l'ordinazione
8/5 Lanterna motore per motori IEC
8/5 Panoramica
8/5 Struttura
Opzioni per
installazione e parti costruttive
Siemens AG 2012
Opzioni per installazione e parti costruttive
Braccio di reazione della cassa (monobraccio), rigido
8/2
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
8
Disegni quotati
Per i riduttori in esecuzione ad albero cavo con braccio di reazione, il collegamento del braccio di reazione al basamento
deve consentire in qualsiasi momento una mobilit del riduttore in base alla tipologia di cuscinetto dell'albero della macchina,
per evitare l'influenza di forze coercitive sul riduttore.
Avvertenze per l'ordinazione
Nell'ordinazione del braccio di reazione della cassa il n. di ordinazione deve essere completato con -Z.
Il riduttore previsto di serie per montaggio su flangia o per installazione su basamento di sostegno.
Se si utilizza un monobraccio di reazione della cassa, si devono prevedere dei cuscinetti speciali.
Ci necessario anche se il braccio di reazione della cassa non compreso nell'ordinazione ma il suo impiego previsto dal cliente.
Se si utilizza un monobraccio di reazione della cassa, si deve rispettare la distanza minima c per la lunghezza del braccio di leva.
Avvertenza:
Albero cavo con scanalatura con profilo ad evolvente secondo DIN 5480 non in combinazione con braccio di reazione.
G_MD30_XX_00129
G
2
G
10
b
60
c
a
a
D
1
Dimensioni in mm
Grandezze
di riduttore
Coppia nominale
di uscita
T
2N

D
1
G
2
G
10
a b c Peso,
ca.
Nm kg
30 10000 375 132 25 55 225 435 12,5
35 15000 425 115 25 60 260 480 15
37 20000 450 122 25 70 280 555 18,5
40 25000 480 125 30 80 310 690 29
45 35000 540 135 30 90 330 725 32
50 45000 585 135 30 110 430 905 49
55 65000 670 185 35 130 450 1065 72
60 80000 695 206 35 130 500 1065 72
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Predisposto per il montaggio di un monobraccio di reazione della cassa M11
Monobraccio di reazione della cassa, rigido M10
Siemens AG 2012
Opzioni per installazione e parti costruttive
Braccio di reazione della cassa (monobraccio), antivibrante
8/3
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
8
Disegni quotati
Per i riduttori in esecuzione ad albero cavo con braccio di reazione, il collegamento del braccio di reazione al basamento
deve consentire in qualsiasi momento una mobilit del riduttore in base alla tipologia di cuscinetto dell'albero della macchina,
per evitare l'influenza di forze coercitive sul riduttore.
Avvertenze per l'ordinazione
Nell'ordinazione del braccio di reazione della cassa il n. di ordinazione deve essere completato con -Z.
Avvertenza:
Il braccio di reazione viene fornito sciolto. L'elemento ammortizzante (blocco di supporto) premontato e viene fornito sciolto.
D
1
H
1
H
2
d
3
m
A
s
1
b
60
c
a
a
n
F
B
G
2
G
10
G
_
M
D
3
0
_
X
X
_
0
0
1
2
4
Dimensioni in mm
Grandezze
di riduttore
Coppia
nominale
di uscita
T
2N
D
1
G
2
G
10
a b c A B d
3
F H
1
H
2
m n s
1
Boccola
Metalastik
Peso,
ca.
Nm kg
30 10000 375 132 25 55 225 435 200 160 19 170 250 90 160 120 20 095 33
35 15000 425 115 25 60 260 480 200 160 19 170 250 90 160 120 20 095 35,5
37 20000 450 122 25 70 280 555 200 160 19 170 250 90 160 120 20 095 39
40 25000 480 125 30 80 310 690 200 160 19 170 250 90 160 120 20 095 49,5
45 35000 540 135 30 90 330 725 200 160 19 170 250 90 160 120 20 095 52,5
50 45000 585 135 30 110 430 905 200 160 19 170 250 90 160 120 20 095 69,5
55 65000 670 185 35 130 450 1065 320 200 19 195 400 140 260 130 25 772 126,5
60 80000 695 206 35 130 500 1065 320 200 19 195 400 140 260 130 25 772 126,5
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Predisposto per il montaggio di un monobraccio di reazione della cassa M11
Monobraccio di reazione della cassa, antivibrante M14
Siemens AG 2012
Opzioni per installazione e parti costruttive
Basamento di sostegno del riduttore
8/4
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
8
Disegni quotati
Avvertenze per l'ordinazione
La fornitura con basamento di sostegno del riduttore non montato comprende i necessari elementi di accoppiamento.
m
1
a
c
e
m
4 m
3
m
5
m
2
b
H
d
h
-
1
G_MD30_XX_00125
Dimensioni in mm Viti
Grandezze
di riduttore
a b c d e h H m
1
m
2
m
3
m
4
m
5
Basamento
di sostegno
Flangia Peso,
ca.
T
A

1)
T
A

1)
s Nm s Numero Nm kg
30 460 330 80 20 17,5 235 435 390 290 221 195 20,0 M16 186 M16 16 186 24
35 530 365 85 20 17,5 260 490 450 320 251 216 22,5 M16 186 M16 20 186 30
37 565 375 90 25 17,5 280 518 475 330 250 231 22,5 M16 186 M16 24 186 43
40 615 415 115 25 22 295 548 500 360 270 237 27,5 M20 364 M20 18 364 54
45 695 470 120 30 22 330 613 575 410 300 247 30,0 M20 364 M20 20 364 101
50 745 510 120 30 22 350 655 625 450 340 267 30,0 M20 364 M20 24 364 102
55 845 570 145 35 26 395 733 700 500 380 299 35,0 M24 614 M24 24 614 146
60 895 590 145 35 26 415 775 750 520 400 306 35,0 M24 614 M24 24 614 175
Posizione del numero di ordinazione 1 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Sigla abbreviata
N. di ordinazione 2LP069 . - 0 . . . . - . . . . -Z
Fornitura con basamento di sostegno del riduttore M16
Fornitura con basamento di sostegno del riduttore non montato M17
1)
Coppie di serraggio per viti della classe di resistenza 8.8.
Siemens AG 2012
Opzioni per installazione e parti costruttive
Lanterna motore per motori IEC
8/5
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
8
Panoramica
Mediante lanterna motore e giunto elastico possibile applicare
motori IEC al riduttore epicicloidale FLENDER SIP.
Ulteriori informazioni su richiesta.
Struttura
G_MD30_IT_00126
Motore IEC
Giunto elastico
Lanterna motore
Riduttore epicicloidale SIP
Siemens AG 2012
Opzioni per installazione e parti costruttive
Appunti
8/6
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
8
Siemens AG 2012
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
9
9/2 Interlocutori presso Industry
Automation and Drive Technologies
9/3 Servizi online
9/3 Informazioni e possibilit di ordinazione
in Internet e su DVD
9/4 Siemens Industry Online Support
9/4 Offerta eccezionale e completa lungo
tutto il ciclo di vita
9/7 Indice
9/7 Indice analitico
9/8 Condizioni di vendita e di fornitura
Appendice
Siemens AG 2012
Appendice
Interlocutori presso Industry Automation and Drive Technologies
9/2
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
9
Presso Industry Automation and Drive Technologies pi di
85 000 persone perseguono coerentemente un obiettivo:
migliorare durevolmente la vostra concorrenzialit. nostro
obbligo farlo. Grazie al nostro impegno continuiamo a definire
nuovi standard nella tecnica dell'automazione e degli aziona-
menti. In tutte le industrie in tutto il mondo.
Sempre vicini a voi, in tutto il mondo: partner di consulenza,
vendita, training, assistenza, supporto, ricambi ... per l'intera
offerta della Industry Automation and Drive Technologies.
Troverete il vostro interlocutore personale nella nostra banca dati
degli interlocutori all' indirizzo:
www.siemens.com/automation/partner
Il procedimento di ricerca inizia con la scelta di
un gruppo prodotto,
uno stato,
una citt,
un service.
I IA/DT/BT Ansprechpartner It 16.04.2012
Siemens AG 2012
Appendice
Servizi online
Informazioni e possibilit di ordinazione
in Internet e su DVD
9/3
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
9
Siemens Industry Automation and Drive Technologies in WWW
Nella pianificazione e progettazione di impianti di automazione,
sono essenziali informazioni dettagliate sulla gamma di prodotti
da impiegare e sui tipi di Service disponibili. Ed conseguente-
mente necessario che queste informazioni siano il pi possibile
aggiornate.
Industry Automation and Drive Technologies Siemens ha perci
predisposto unampia offerta di informazioni nel World Wide
Web, rendendo cos accessibili, in un modo confortevole e privo
di difficolt, tutte le informazioni necessarie.
All'indirizzo
www.siemens.com/industry
si trova tutto quello che bisogna sapere su prodotti, sistemi e
offerte di Service.
Scelta dei prodotti con il catalogo interattivo CA 01 di Industry
Informazioni complete e dettagliate insieme a confortevoli
funzioni interattive:
il catalogo interattivo CA 01 con oltre 80 000 prodotti, fornisce
una panoramica completa sull'offerta di Industry Automation e
Drive Technologies Siemens.
In essi si trova quanto serve per la soluzione dei compiti della
tecnica di automazione, di manovra, di installazione e di aziona-
mento. Tutte le informazioni sono contenute in una superficie
operativa che rende il lavoro facile e intuitivo.
Dopo la scelta, possibile, premendo un tasto, ordinare via fax
o con un collegamento online.
Informazioni sul catalogo interattivo CA 01 si trovano in Internet
all'indirizzo:
www.siemens.com/automation/ca01
Le informazioni si possono avere anche su DVD.
Easy shopping con Industry Mall
Industry Mall il grande magazzino virtuale della Siemens AG in
Internet. Qui si ha l'accesso alla gigantesca gamma di prodotti
che viene presentata, in modo ordinato e completo
nelle informazioni, nei cataloghi elettronici.
Lo scambio di dati via EDIFACT consente tutta l'elaborazione,
dalla scelta all'ordinazione fino al tracking dell'ordine online
tramite Internet.
Qui sono disponibili potenti funzioni di supporto del cliente.
Potenti motori di ricerca facilitano l'individuazione dei prodotti
desiderati, di cui possibile verificare immediatamente la
disponibilit. Online possibile ricevere un offerta cos come
possibile l'applicazione di sconti individuali per il singolo cliente;
infine possibile il tracking ed il tracing del proprio ordine.
Industry Mall si trova in Internet all'indirizzo:
www.siemens.com/industrymall
Siemens AG 2012
Appendice
Siemens Industry Online Support
Offerta eccezionale e completa
lungo tutto il ciclo di vita
9/4
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
9
Sia che siate costruttori di macchine, fornitori di soluzioni o
gestori di impianti: l'offerta di servizi di Siemens Industry Auto-
mation and Drive Technologies comprende prestazioni di ser-
vice complete per gli utenti pi diversi e in tutti i settori dell'indu-
stria manifatturiera e di processo.
Per tutti i nostri prodotti e sistemi offriamo servizi unitari e struttu-
rati, che garantiscono un supporto valido in ogni fase del ciclo
di vita della vostra macchina o del vostro impianto dalla piani-
ficazione alla realizzazione, attraverso la messa in servizio, fino
alla manutenzione ed alla modernizzazione.
Il nostro Service & Support vi assiste in tutto il mondo e in tutte
le questioni relative alla tecnica di automazione e di aziona-
mento. In pi di 100 Paesi, direttamente sul posto, attraverso
tutte le fasi del ciclo di vita delle macchine e degli impianti.
Un'quipe esperta di specialisti vi assiste efficacemente, offren-
dovi un ampio know-how. La frequenza regolare di corsi di for-
mazione e gli intensi contatti dei nostri collaboratori tra di loro
anche intercontinentali assicurano un service affidabile nei
settori pi disparati.
Online Support
La piattaforma informativa on-
line e completa sul nostro Service
& Support vi fornisce in ogni
momento una valida assistenza
tecnica ovunque nel mondo.
www.siemens.com/
automation/service&support
Technical Support
La consulenza competente per
domande tecniche con un'am-
pia gamma di prestazioni ri-
spondenti alle necessit per tutti
i nostri prodotti e sistemi.
www.siemens.com/
automation/support-request
Technical Consulting
Supporto per la pianificazione e
la concezione del vostro proget-
to: dall'analisi dettagliata della
situazione in essere e dalla defi-
nizione dell'obiettivo, attraverso
la consulenza su prodotti e
sistemi fino all'elaborazione di
una soluzione di automazione.
Training
Assicuratevi un vantaggio
competitivo grazie al kow-how
orientato alla pratica e fornito
direttamente dal produttore.
www.siemens.com/sitrain
R
i
c
a
m
b
i
T
e
c
h
n
ic
a
l
S
u
p
p
o
r
t
Technical
Consulting
Technical
Consulting
T
e
c
h
n
ic
a
l
S
u
p
p
o
r
t
Programmi di
service
Programmi di
service
Engineering
Support
Engineering
Support
Training Training
Ottimizzazione Ottimizzazione
R
i
c
a
m
b
i
Modernizzazione Modernizzazione
O
n
lin
e
S
u
p
p
o
r
t
O
n
lin
e
S
u
p
p
o
r
t
F
i
e
l
d

S
e
r
v
i
c
e
F
i
e
l
d

S
e
r
v
i
c
e
I dati di contatto si trovano in Internet al sito:
www.siemens.com/automation/partner
Siemens AG 2012
Appendice
Siemens Industry Online Support
Offerta eccezionale e completa
lungo tutto il ciclo di vita
9/5
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
9
Engineering Support
Supporto durante la progetta-
zione e lo sviluppo con servizi
orientati alle necessit, dalla
configurazione fino alla realizza-
zione concreta di un progetto di
automazione.
Field Service
Il nostro Field Service vi offre
tutte le prestazioni per la messa
in servizio e la manutenzione,
garantendovi cos la disponibili-
t delle macchine e degli im-
pianti in ogni caso.
Ricambi
Gli impianti e i sistemi devono
poter funzionare con una dispo-
nibilit sempre maggiore in tutti i
settori. Il nostro supporto vi aiuta
ad evitare ogni fuori servizio:
grazie ad una rete mondiale di
esperti ed a catene di logistica
ottimizzate.
Riparazioni
I tempi di fuori servizio compor-
tano problemi aziendali e cau-
sano costi inutili. Noi vi aiutiamo
a contenere il pi possibile
questi due fattori e vi offriamo
possibilit di riparazione in tutto
il mondo.
Ottimizzazione
Durante l'esercizio di macchine
o di impianti si verifica spesso
un notevole potenziale per l'au-
mento della produttivit o il ri-
sparmio di costi. Per
l'individuazione mirata del po-
tenziale vi offriamo tutta una se-
rie di servizi di ottimizzazione.
Modernizzazione
Potete contare sul nostro sup-
porto anche nel caso di moder-
nizzazioni grazie ad un'ampia
gamma di servizi dalla pianifica-
zione fino alla messa in servizio.
Programmi di service
I nostri programmi di service
sono pacchetti selezionati di
prestazioni per gruppi di sistemi
o di prodotti della tecnica di
automazione e di azionamento.
I singoli servizi sono reciproca-
mente armonizzati lungo l'intero
ciclo di vita e supportano un im-
piego ottimale dei vostri prodotti
e sistemi.
Inoltre, le prestazioni di un pro-
gramma di service possono es-
sere adattate in ogni momento
con flessibilit e indipendente-
mente l'una dall'altra.
Esempi di programmi di service:
7 Contratti di service
7 Plant IT Security Services
7 Life Cycle Services per la tecnica di azionamento
7 SIMATIC PCS 7 Life Cycle Services
7 SINUMERIK Manufacturing Excellence
7 SIMATIC Remote Support Services
I vantaggi in sintesi:
7 Tempi di fuori servizio minimizzati per una maggiore
produttivit
7 Costi di manutenzione ottimizzati grazie ad un pacchetto di
prestazioni su misura
7 Costi calcolabili e quindi pianificabili
7 Sicurezza di service grazie a tempi di reazione e fornitura
delle parti di ricambio garantiti
7 Integrazione ed alleggerimento del lavoro del proprio
personale di service
7 Service completo e fornito da un unico produttore, meno
interfacce e pi know-how
I dati di contatto si trovano in Internet al sito:
www.siemens.com/automation/partner
Siemens AG 2012
Appendice
Siemens Industry Online Support
9/6
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
9
Knowledge Base su DVD
In quei settori in cui non
prevista una presenza online
presente su DVD (Service &
Support Knowledge Base) un
estratto delle informazioni di-
sponibili gratuitamente. Questo
DVD contiene tutte le informa-
zioni di prodotto che sono ag-
giornate al momento della sua
realizzazione (domande poste
frequentemente, materiale da
scaricare, trucchi e suggeri-
menti, attualit) ed informazioni
di carattere generale sui Service
& Support.
Sul DVD sono anche disponibili una funzione di ricerca a tutto
testo ed il nostro Knowledge Manager che permettono di effet-
tuare una ricerca mirata di soluzioni. Il DVD viene attualizzato
con frequenza quadrimestrale.
Esattamente come il nostro servizio Online presente su Internet
il nostro DVD Service & Support Knowledge Base disponibile
in 5 lingue (tedesco, inglese, francese, italiano e spagnolo).
E' possibile ordinare il DVD Service & Support Knowledge
Base direttamente dal referente regionale Siemens di zona
competente.
Numero d'ordinazione 6ZB5310-0EP30-0BA2
Automation Value Card
Grazie ad una piccola carta possibile ottenere un'elevata
gamma di servizi
La Automation Value Card parte integrante del concetto di
servizio con cui la Siemens Industry Automation e Drive Techno-
logies accompagna il suo progetto di automazione in ciascuna
fase.
Indipendentemente dal fatto che si necessiti di usufruire di
determinate prestazioni offerte dal nostro Servizio d'Assistenza
Tecnica o che si desideri fare acquisti nel nostro portale online,
sempre possibile pagare con la propria Automation Value
Card, senza ulteriori spese ed in maniera trasparente e sicura,
in quanto unicamente con il numero della carta ed il PIN noti
possibile conoscere in qualsiasi momento il credito residuo
rimanente e tutte le operazioni effettuate.
Servizi " la Card". Ecco come procedere.
Il numero della carta ed il PIN sono riportati sul retro della
Automation Value Card. Alla consegna il PIN protetto da un
supporto protettivo, in maniera tale che sia possibile garantire
la possibilit di usufruire dell'intero credito della carta.
Fornendo il numero della carta ed il PIN possibile accedere
a tutti i servizi Service & Support disponibili. L'importo per il
servizio di cui si usufruito viene detratto in forma di crediti
dall'importo residuo della Automation Value Card.
I pagamenti di tutti i servizi da corrispondere devono essere
effettuati con dei crediti indipendentemente dalla valuta di riferi-
mento, in maniera tale che sia possibile utilizzare la Automation
Value Card in tutto il mondo.
Ordinate la vostra Automation Value Card in modo semplice e
comodamente come un prodotto dal vostro partner di riferi-
mento commerciale.
Maggiori informazioni sui servizi forniti sono desumibili dal
nostro sito Internet
www.siemens.com/automation/service&support
Service & Support la Card: Alcuni esempi
Numeri d'ordinazione della Automation Value Card
Crediti Numero d'ordinazione
200 6ES7 997-0BA00-0XA0
500 6ES7 997-0BB00-0XA0
1 000 6ES7 997-0BC00-0XA0
10 000 6ES7 997-0BG00-0XA0
Tipologia di supporto tecnico
"Priority" Trattamento preferenziale della richiesta in casi
urgenti
"24 h" Raggiungibilit continua
"Extended" Consulenza tecnica in presenza di domande
complesse
"Mature
Products"
Consulenza sui prodotti non pi disponibili
attualmente.
Strumenti di supporto disponibili nel Support Shop
Strumenti direttamente utilizzabili per il progetto,
l'analisi ed il controllo
I IA/DT/BT Siemens Industry Online Support It 17.02.2012
Siemens AG 2012
Appendice
Indice
9/7
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
Indice analitico
9
A
Alberi cavi ....................................................................................................6/4
Albero flangiato............................................................................................6/7
Anello di tenuta radiale dell'albero ..............................................................7/2
Avvertenze per l'ordinazione ...........................................7/2, 7/4, 7/5, 7/6, 7/7
Avvertenze
Avvertenze generali.................................................................................1/3
Panoramica delle forme costruttive.........................................................1/2
Vantaggi caratteristici ..............................................................................1/1
B
Basamento di sostegno del riduttore...........................................................8/4
Braccio di reazione della cassa (monobraccio)
antivibrante..............................................................................................8/3
rigido .......................................................................................................8/2
C
Campo d'impiego ........................................................................................7/4
Certificati di fabbrica ...................................................................................7/6
Certificato di fabbrica secondo DIN EN 10204-2.1.....................................7/6
Chiavetta......................................................................................................6/8
Chiavette e scanalature per chiavette.........................................................6/3
Combinazioni di riduttori FLENDER SIP con MOTOX-N..............................5/2
Condizioni ambientali ..................................................................................2/2
Condizioni di vendita e di fornitura..............................................................9/8
Conservazione.............................................................................................2/2
D
Determinazione della forma costruttiva e della grandezza
del riduttore..................................................................................................3/2
Dimensioni di collegamento ........................................................................6/1
Disassamento dell'albero ............................................................................2/2
E
Esempio di calcolo
FLENDER SIP con MOTOX-N..................................................................5/2
Scelta del riduttore ..................................................................................3/5
Estremit d'albero cilindriche ......................................................................6/2
F
FLENDER SIP con MOTOX-N......................................................................5/2
Fori di centraggio, forma DS secondo DIN 332-1 nelle estremit
d'albero........................................................................................................6/2
G
Guarnizioni dell'albero.................................................................................7/2
I
Indicazioni per l'installazione.......................................................................7/5
Indicazioni per l'olio.....................................................................................7/4
Informazioni tecniche...................................................................................2/1
Introduzione.................................................................................................1/1
L
Lanterna motore per motori IEC ..................................................................8/5
Linee guida per la scelta
Esempio di calcolo..................................................................................3/5
Fattori di esercizio ...................................................................................3/6
Potenza costante meccanica..................................................................3/2
Potenza variabile.....................................................................................3/3
Significato delle denominazioni...............................................................3/4
M
Manutenzione ..............................................................................................2/2
Monitoraggio del livello dell'olio...................................................................7/3
Monitoraggio della temperatura dell'olio .....................................................7/3
N
Norme di dimensionamento.........................................................................2/2
O
Opzioni per installazione e parti costruttive ................................................ 8/1
Basamento di sostegno del riduttore...................................................... 8/4
Braccio di reazione della cassa (monobraccio), antivibrante ................ 8/3
Braccio di reazione della cassa (monobraccio), rigido.......................... 8/2
Lanterna motore per motori IEC.............................................................. 8/5
Opzioni per l'esercizio................................................................................. 7/1
Anello di tenuta radiale dell'albero.......................................................... 7/2
Avvertenze per l'ordinazione....................................... 7/2, 7/4, 7/5, 7/6, 7/7
Campo d'impiego ................................................................................... 7/4
Certificati di fabbrica............................................................................... 7/6
Guarnizioni dell'albero ............................................................................ 7/2
Indicazioni per l'installazione .................................................................. 7/5
Indicazioni per l'olio ................................................................................ 7/4
Monitoraggio del livello dell'olio.............................................................. 7/3
Monitoraggio della temperatura dell'olio................................................. 7/3
Protezione antideflagrante secondo ATEX 95......................................... 7/7
Scelta del colore ..................................................................................... 7/4
Sollecitazione climatica/sistema di rivestimento..................................... 7/4
Taconite................................................................................................... 7/2
P
Panoramica delle forme costruttive............................................................. 1/2
Partner di riferimento presso Industry Automation e
Drive Technologies ...................................................................................... 9/2
Posizioni di montaggio ................................................................................ 2/2
Protezione antideflagrante secondo ATEX 95............................................. 7/7
R
Riduttori a due stadi, coassiali .................................................................... 4/2
Riduttori epicicloidali Installazione orizzontale......................................... 4/1
Dati per la scelta e l'ordinazione............................................................. 4/2
Riduttori a due stadi, coassiali ................................................................ 4/2
S
Scanalatura con profilo ad evolvente secondo DIN 5480........................... 6/6
Scelta del colore.......................................................................................... 7/4
Scelta del riduttore
Linee guida per la scelta ........................................................................ 3/2
Tabelle di riepilogo.................................................................................. 3/8
Scelta dell'accoppiamento.......................................................................... 6/3
Scelta dell'olio ............................................................................................. 2/2
Servizi online ............................................................................................... 9/3
Siemens Industry Online Support................................................................ 9/4
Simboli nei disegni quotati .......................................................................... 1/3
Sollecitazione climatica/sistema di rivestimento ......................................... 7/4
T
Tabelle di riepilogo
Coppie nominali di uscita ....................................................................... 3/9
Potenze nominali ..................................................................................... 3/8
Potenze termiche limite........................................................................... 3/9
Rapporto di riduzione reale .................................................................... 3/8
Taconite ....................................................................................................... 7/2
Siemens AG 2012
Appendice
Condizioni di vendita e di fornitura
9/8
Siemens MD 31.1 Agosto 2012
9
1. Prescrizioni generali
Potete acquistare i prodotti (hardware e software) descritti in
questo catalogo presso la Siemens alle condizioni di vendita e
di fornitura seguenti . E' da tener presente che, per quanto
riguarda l'entit, la qualit e le condizioni per forniture e presta-
zioni (incl. software) da parte di unit/societ regionali Siemens
con sede fuori della Germania valgono esclusivamente le
rispettive condizioni generali dell'unit/della societ regionale
Siemens con sede fuori della Germania. Queste condizioni di
vendita e di fornitura valgono esclusivamente per ordini a
Siemens Aktiengesellschaft, Germania
1.1 Per clienti con sede in Germania
Per clienti con sede in Germania sono inoltre valide le seguenti
condizioni in ordine subordinato alle presenti condizioni di
vendita e di fornitura
le "Condizioni generali di pagamento"
1)
e
per i prodotti software le "Condizioni generali per la cessione
di software per la tecnica di automazione ed azionamento per
licenziatari con sede in Germania"
1)
e
per ulteriori forniture e prestazioni le "Condizioni generali di
fornitura per prodotti e prestazioni dell'industria elettrica"
1)
.
1.2 Per clienti con sede fuori della Germania
Per clienti con sede fuori della Germania sono inoltre valide le
seguenti condizioni in ordine subordinato alle presenti condi-
zioni di vendita e di fornitura
le "Condizioni generali di pagamento"
1)
e
per i prodotti software le "Condizioni generali per la cessione
di prodotti software di Automation and Drives a licenziatari con
sede fuori della Germania"
1)
e
per ulteriori forniture e prestazioni le "Condizioni generali di
vendita e di fornitura di Siemens Automation and Drives per
clienti con sede fuori della Germania"
1)
.
2. Prezzi
I prezzi si intendono in (Euro) franco fabbrica, imballo escluso.
Limposta sul valore aggiunto (IVA) non compresa nei prezzi.
Essa verr calcolata a parte secondo le disposizioni di legge al
tasso in vigore.
Ci riserviamo di modificare i prezzi, applicando quelli validi al
momento della fornitura.
Ai prezzi dei prodotti che contengono argento, rame, alluminio,
piombo e/o oro sono applicati dei sovrapprezzi se vengono
superati i rispettivi valori limite notificati. I sovrapprezzi si deter-
minano in base alla quotazione e al fattore metallo di ogni
prodotto.
Per il calcolo del sovrapprezzo si usa la quotazione del giorno
precedente l'arrivo dell'ordinazione o il ritiro. Il fattore metallo
permette di determinare a partire da quale quotazione e con
quale metodo di calcolo sono stati calcolati i sovrapprezzi per i
metalli. Il fattore metallo, se applicabile, specificato con il
prezzo dei prodotti.
Una spiegazione dettagliata del fattore metallo da scaricare si
trova al sito
www.siemens.com/automation/salesmaterial-as/catalog/en/
terms_of_trade_en.pdf
3. Ulteriori condizioni
Le dimensioni sono indicate in mm. In Germania i dati in pollici
(inch) valgono, secondo le "Disposizioni di legge per le unit dei
sistemi di misura", solo per l'esportazione.
Le illustrazioni non sono impegnative.
Salvo specifiche indicazioni contrarie nelle singole pagine di
questo catalogo, ci riserviamo di apportare eventuali modifiche,
in particolare per quanto riguarda i valori, le dimensioni ed i pesi
specificati.
4. Norme per l'esportazione
Per l'adempimento contrattuale da parte nostra vale la condi-
zione che non sussista alcun impedimento dovuto a norme
nazionali o internazionali del diritto del commercio estero
nonch alcun embargo e/o altre sanzioni.
L'esportazione dei prodotti di questo catalogo pu essere
soggetto all'obbligo di autorizzazione. Nelle informazioni di
fornitura contrassegnamo gli obblighi di autorizzazione secondo
la lista di esportazione tedesca, europea e US. I prodotti
contrassegnati con codice "AL" diverso da "N" sono soggetti a
obbligo di autorizzazione UE/tedesca in caso di esportazione al
di fuori dell'UE. Le merci contrassegnate con "ECCN" diverso da
"N" sottostanno all'obbligo di autorizzazione US per la riesporta-
zione.
Mediante il nostro sistema di catalogo online "Industry Mall"
possibile visualizzare i codici di esportazione nella rispettiva
descrizione dei prodotti. Fanno tuttavia fede i codici di esporta-
zione "AL" e "ECCN" riportati nelle conferme d'ordine, nelle bolle
di consegna e nelle fatture.
Anche in assenza di contrassegni o con contrassegno "AL:N"
oppure "ECCN:N", pu sussistere un obbligo di autorizzazione
legato alla destinazione finale o alla destinazione d'uso delle
merci.
Nel trasferimento a terzi nel mercato interno o estero dei prodotti
da noi forniti (hardware e/o software e/o tecnologia nonch
relativa documentazione, indipendentemente da tipo e modo in
cui sono messi a disposizione) o delle prestazioni d'opera e di
servizio (incl. supporto tecnico di ogni tipo) dovete osservare le
norme applicabili del diritto nazionale e internazionale di
controllo dell'esportazione/della riesportazione.
Se necessario per verifiche di controllo dell'esportazione, siete
tenuti a darci immediatamente su richiesta tutte le informazioni
sul destinatario finale, sul luogo di installazione finale e sullo
scopo applicativo dei prodotti o delle prestazioni d'opera e di
servizi nonch sulle relative limitazioni di controllo dell'esporta-
zione.
I prodotti riportati in questo catalogo possono essere soggetti
alle norme per l'esportazione europee/tedesche e/o US. Ogni
esportazione soggetta ad obbligo di autorizzazione necessita
perci dell'approvazione delle autorit competenti.
Con riserva di modifiche ed errori.
1)
Informazioni dettagliate sulle condizioni commerciali di Siemens AG
possono essere scaricate al sito
www.siemens.com/automation/salesmaterial-
as/catalog/en/terms_of_trade_en.pdf
IA/DT/BT VuL_ohne MZ It 27.10.11
Siemens AG 2012
Cataloghi
Industry Automation, Drive Technologies e Low-Voltage Power Distribution
Per eventuali richieste siete pregati di rivolgervi alla struttura di vendita Siemens pi vicina.
Gli indirizzi si trovano nellappendice o in Internet: www.siemens.com/automation/partner
IA/DT/LV/3U/It 21.08.12
Catalogo interattivo su DVD Catalogo
per Industry Automation, Drive Technologies e
Low Voltage Distribution
CA 01
Alimentazione e sistema di cablaggio
Alimentatore SITOP KT 10.1
Sistema di cablaggio SIMATIC TOP connect KT 10.2
Apparecchi di bassa tensione
SIVACON 8PS
Condotti sbarre CD, BD01, BD2 fino a 1250 A
LV 70
Motion Control
SINAMICS e motori per azionamenti monoasse D 31
SINUMERIK & SINAMICS
Equipaggiamenti per macchine utensili
NC 61
SIMOTION, SINAMICS S120
e motori per macchine di produzione
PM 21
Motori di bassa tensione
Motori in bassa tensione SIMOTICS D 81.1
PDF: Motoriduttori MOTOX D 87.1
SIMATIC HMI
Sistemi per servizio e supervisione ST 80
SIMATIC Ident
Sistemi di identificazione industriale ID 10
SIMATIC NET
Comunicazione industriale IK PI
PDF: Questo catalogo disponibile soltanto in formato PDF.
Sistemi di automazione SIMATIC Catalogo
Prodotti per Totally Integrated Automation e
Micro Automation
ST 70
Sistema di controllo di processo SIMATIC PCS 7 ST PCS 7
PDF: Add Ons per il sistema di controllo di processo
SIMATIC PCS 7
ST PCS 7.1
PDF: Soluzioni di migrazione con il sistema di
controllo di processo
ST PCS 7.2
Sistemi dazionamento
SINAMICS G130 Convertitori da incasso
SINAMICS G150 Convertitori in armadio
D 11
SINAMICS S120 Apparecchiature da incasso
forma Chassis e Cabinet Module
SINAMICS S150 Convertitori in armadio
D 21.3
SINAMICS e motori per azionamenti monoasse D 31
Convertitori MICROMASTER 420/430/440 DA 51.2
SIMOVERT MASTERDRIVES VC
da 0,55 kW a 2300 kW
DA 65.10
SIMOVERT MASTERDRIVES MC
da 0,55 kW a 250 kW
DA 65.11
Servomotori sincroni e asincroni per
SIMOVERT MASTERDRIVES
DA 65.3
SINUMERIK, SINAMICS S120
e motori per macchine utensili
NC 61
SIMOTION, SINAMICS S120
e motori per macchine di produzione
PM 21
FLENDER SIP
Riduttori epicicloidali industriali standard
MD 31.1
Strumentazione di processo e analisi
Prodotti per la tecnica di pesatura WT 10
Information and Download Center
I cataloghi sono disponibili in Internet in formato PDF:
www.siemens.com/drives/infocenter
Siemens AG 2012
Le informazioni riportate in questo listino prezzi contengono
caratteristiche che potrebbero variare con levolversi dei prodotti o non
essere sempre appropriate, nella forma descritta, per il caso applicativo
concreto. Le caratteristiche richieste saranno da considerare
impegnative solo se espressamente concordate in fase di definizione
del contratto. Con riserva di disponibilit di fornitura e modifiche
tecniche.
Tutte le denominazioni dei prodotti possono essere marchi oppure
denominazioni di prodotti della Siemens AG o di altre ditte fornitrici,
il cui utilizzo da parte di terzi per propri scopi pu violare il diritto dei
proprietari. www.siemens.com/sip
Con riserva di modifiche
N. di ordinazione E86060-K5731-A111-A3-7200
MP.R2.PE.MD3B.31.2.02 / Dispo 18407
KG 0912 1.0 AUM / HO 64 It
Printed in Germany
Siemens AG 2012
Siemens Industriegetriebe GmbH
Thierbacher Str. 24
09322 PENIG
GERMANY
Siemens AG 2012