Sei sulla pagina 1di 2

IL SENSO DI NUMERI Sempre pi spesso mi ricordo la frase che il mio relatore di tesi, Prof.

Gianni Conte, mi disse poche settimane prima della discussione della mia tesi. Ai numeri puoi far dire quello che vuoi. Da brava studente di materie scientifiche nella mia mente dissentii vivamente, ma la considerai una sua gentilezza. In fondo i numeri di cui stavamo parlando dicevano che, come studentessa di ingegneria, ero al pi mediocre. Nel tempo ho capito cosa intendeva: alle percentuali, ancor pi dei numeri, puoi far dire le cose pi diverse. L'ultimo caso, dei molti che ho notato negli anni, me lo ha dato il MoVimento 5 Stelle ed il suo Leader nell'occasione dell'espulsione da M5S del Senatore Mastrangeli. Chiariamo prima di tutto: non conosco chi sia il Senatore in questione, non ho seguito le sue idee e per quel che ne so l'Italia potrebbe sicuramente star meglio con l'espulsione del Senatore. Ma il punto non questo. Il punto sono le affermazioni fatte che sono che alla riunione dei parlamentari eletti i presenti hanno votato all'unanimit per la richiesta di espulsione del Senatore e che nella successiva votazione sul blog del sig. Beppe Grillo 88,8% dei votanti ha optato per l'espulsione. Tutto molto chiaro, i numeri non mentono, la matematica non un'opinione e la maggioranza dei sostenitori di M5S vuole l'espulsione. Beh non proprio, almeno se guardiamo i numeri in una visione appena pi ampia. Partiamo dalla prima votazione, quella all'unanimit. Il numero dei votanti presenti di 62 mentre i parlamentari eletti sono 163. Cio sono presenti solo il 38,04% degli aventi diritto e solo il 38,04% degli aventi diritto ha votato la richiesta di espulsione. Chiunque abbia avuto a che fare con un condominio sa che nemmeno una riunione di condominio, in prima chiamata, valida con queste percentuali. Stessa situazione per la votazione sul blog. L'88,8% dei votanti corrispondono a 17177 voti a favore su 19341 votanti, mentre gli aventi diritto risultano essere 48292. Questo vuol dire che i votanti sono il 40% degli aventi diritto (ricordate le riunioni di condominio?) ed hanno votato per l'espulsione il 35,58% degli aventi diritto. Vogliamo notare che il 60% degli iscritti al blog era pi che contento dello status-quo o considerava la questione cos irrilevante da non spendere 5 minuti per aprire a

pagina web e fare un click col mouse? Un'ultima, fondamentale, nota. Mastrangelo un Senatore, e con gli altri Senatori del M5S rappresenta i 7285648 elettori che li hanno votati. I 48292 iscritti al blog sono solo lo 0,66% dei votanti al Senato di M5S, mentre i 17177 votanti per l'espulsione sono solo lo 0,24%. E' evidente quindi, come diceva il mio professore, che a seconda di come li guardi, ai numeri puoi far dire cose molto diverse e se non si guarda l'intero insieme dei dati ci si pu facilmente sbagliare. O li si pu ignorare. In fondo il Sig. Grillo ha bollato come una farsa le Primarie del centrosinistra allo stesso tempo esaltando come una grande conquista democratica le Parlamentarie tenute sul web. Solo che al primo turno alle primarie del centrosinistra hanno votato 3110208 (30,95% dei votanti per il centrosinistra alla Camera dei Deputati), mentre alle Parlamentarie hanno votano meno dei 48296 iscritti al blog il 31/12/2013, che sono lo 0,55% dei votanti M5S alla suddetta Camera.