Sei sulla pagina 1di 5

RELAZIONI TRA GLI ELEMENTI DI UN TRIANGOLO.

1. TRIANGOLO RETTANGOLO Dato il triangolo ABC rettangolo in A, siano a la misura dellipotenusa BC, b e c quelle dei cateti AC e AB e siano e le misure degli angoli in B e C. Valgono le seguenti relazioni: b = asen = acos c = asen = acos ossia in un triangolo rettangolo un cateto: a) b) c) d) uguale allipotenusa per il seno dellangolo opposto a tale cateto; uguale allipotenusa per il coseno dellangolo adiacente al cateto che si calcola; uguale allaltro cateto per la tangente dellangolo opposto al cateto che si calcola; uguale allaltro cateto per la cotangente dellangolo adiacente al cateto che si calcola. b = c tg = c cotg c = b tg = b cotg

ESEMPI C

Figura 1

Con riferimento alla figura 1 risolviamo i seguenti triangoli nel caso in cui siano dati: 1) a = 6 e = . 6 Applicando i teoremi sui triangoli rettangoli otteniamo: 1 b = a*sen =6*sen = 6* = 3; si calcola : = - = 6 2 2 6 3

c = a*cos =6*cos

= 6*

3 =3 3 2

2) a = 4 e c = 2 3 . Applicando i teoremi sui triangoli rettangoli otteniamo: 2 3 3 c=a*sen quindi 2 3 = 4sen da cui sen = = 4 2


2 3

6 1 =2 2

b = a*sen = 4sen

=4*

2.TEOREMA DELLA CORDA La misura di una corda uguale al prodotto della misura del diametro per il seno di uno degli angoli alla circonferenza che insistono su uno degli archi sottesi dalla corda. Diametro = BD = 2r corda = BC = 2 r sen o anche: BC = 2rsen( ) ESEMPI 1) BD = 5; = sar BC = 5sen

=5

3 2

2) BC=8; = sar 8 = BDsen

da cui BD=16

3. AREA DI UN TRIANGOLO IN FUNZIONE DELLA MISURA DI DUE LATI E DEL SENO DELLANGOLO COMPRESO
1 1 1 S= absen = acsen = bcsen 2 2 2

C a

A c

ESEMPIO 1) a = 5 ; b = 12 ;

1 1 2 S= *5*12*sen = *5*12* =15 2 2 4 2 2

4. TEOREMA DEI SENI In un triangolo qualunque, il rapporto fra la misura di un lato e il seno dellangolo opposto costante.
a b c = = = 2R sen sen sen

ESEMPIO Dati b = 2, c = 2, =

, trova gli altri elementi del triangolo.

Per il teorema dei seni: da cui sen =

b c = sen sen

b sen . c

Svolgendo i calcoli si ottiene sen =

2 2

ed essendo c<b sar < ; si avranno pertanto due soluzioni, 1 corrispondente allangolo acuto e 2 , corrispondente allangolo ottuso. Si avr pertanto:

1 =

e 1 =

7 12

2 =

3 3 = e 2 = = 4 4 4 6 12

5. TEOREMA DI CARNOT O DEL COSENO. In un triangolo qualunque, il quadrato della misura di un lato uguale alla somma dei quadrati delle misure degli altri due lati diminuita del doppio del prodotto di queste per il coseno dellangolo opposto al lato che si calcola: a2=b2+c2-2bccos b2=a2+c2-2accos c2=a2+b2-2abcos

a b

A
c

Esempio. Risolvere il seguente triangolo: a=2 2 c= 6+ 2 =60 Applicando il teorema di Carnot trovo:
b2 = 2 2

( ) +(
2

6+ 2

22 2
2

6 + 2 cos 60

Svolgendo i calcoli ottengo b = 12 da cui b=2 3 . Applicando il teorema dei seni si ha: b a 2 3 2 2 = da cui = sen sen sen60 sen da cui sen = 45. Essendo + + = 180 sar = 75

ESERCIZI
1) Calcolare larea di un rombo avente il lato di 12 cm e un angolo di 30. 2) In un triangolo rettangolo un cateto 40 cm, mentre il seno dellangolo opposto al cateto 4 considerato . Calcolare laltezza relativa allipotenusa e le proiezioni dei cateti 5 sullipotenusa stessa. 3) In una circonferenza di diametro AB=2r data la corda AC che forma con il diametro un 3 angolo la cui tangente vale . Calcolare la lunghezza delle corde BC e AC. 4 4) In un triangolo = degli angoli e . 5) In un trapezio isoscele una diagonale forma con uno dei lati obliqui un angolo di 30, uno degli angoli alla base 45 e la base maggiore misura 9 3 . Trovare la lunghezza della base minore. 6) Risolvere un triangolo rettangolo sapendo che un cateto misura 24 cm e che lipotenusa 17 dellaltro cateto. 15 7) Risolvere il triangolo isoscele di perimetro 2p = 64cm e base 14 cm. 8) Calcolare perimetro e area di un triangolo rettangolo sapendo che c = 60 cm e tg =
12 . 5

i lati che lo comprendono sono b = 4 e c =

2 . Calcolare le funzioni

9) Risolvere un triangolo rettangolo sapendo che l ipotenusa 12 cm e larea 18 3 cm2. 10) Risolvere un triangolo isoscele nota la base a = 16 cm e larea S =
64 3 cm2. 3