Sei sulla pagina 1di 40

ANALISI E SINTESI DEL DOPPIO BIPOLO

Vn

Si chiama n-bipolo un componente elettrico racchiuso da una superficie , dalla quale fuoriescono n coppie di morsetti.

In
1

I1 V1
n-bipolo

In

Ik Vk

I1

I2
2

Ik k I2
2

V2

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

N - BIPOLI Un n-bipolo propriet: caratterizzato


n

dalle
Vn

seguenti
n

La corrente entrante dal morsetto k uguale a quella uscente dal morsetto k k=1, n); La tensione tra due morsetti (k, k) qualunque si pu esprimere come differenza di potenziale tra tali morsetti.

In
1

I1 V1
n-bipolo

In

Ik Vk

I1

I2
2

Ik k I2
2

V2

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

DOPPIO BIPOLO
Tra i possibili n-bipoli risulta particolarmente interessante il doppio bipolo. La caratteristica del doppio bipolo descritta dalla relazione:
1

I1 V1

I2 V2

F (I1 ,I2 ,V1 ,V2 ) = 0

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Caratterizzazione del doppio bipolo


Un modo per caratterizzare il doppio bipolo quello di imporre, tramite dei generatori esterni due grandezze e di valutare le rimanenti due. Nel caso il doppio bipolo sia costituito da resistori lineari passivi possibile applicare il principio di sovrapposizione degli effetti.

I1 V1

I2 V2

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Caratterizzazione in tensione
1 + -

I1 V1

I2 V2

2 + 2

Se le variabili indipendenti sono le tensioni si ha (caratterizzazione in tensione del doppio bipolo): ovvero in forma matriciale:

I1 = G11V1 + G12V2 I 2 = G21V1 + G22V2

I = G V

G la matrice delle conduttanze del doppio bipolo.


Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Gli elementi della diagonale principale della matrice delle conduttanze (autoconduttanze) saranno dati da:
1

I1 V1

I2 V2=0

+ -

G 11

I1 = V1

0
V2 = 0

I1

I2

2 + 2

V1=0
1

V2

G 22

I2 = V2

0
V1 = 0

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Gli elementi della diagonale secondaria della matrice delle conduttanze (transconduttanze) saranno dati da:
1

I1 V1

I2

+ -

V2=0
2

G 21

I2 = V1

V2 = 0

I1 V1=0

I2 V2

2 + 2

G 12

I1 = V2

V1 = 0

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Per il teorema di reciprocit:


1

I1 V1=0

I2 2 V2
2 + -

I2 I1 G12 = = G21 = = Gm V1 V =0 V2 V =0
1 2

1 1 + -

I1 V1

I2 V2=0

La matrice delle conduttanze di un doppio bipolo costituito da resistori (lineari tempo invarianti) simmetrica.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I1 I2 G12 = = G21 = = Gm V2 V =0 V1 V =0
1 2

Gm pu risultare positivo, negativo o nullo, poich la corrente I1 (I2) interessa un ramo che collega due nodi interni al doppio bipolo: non dato sapere a priori quale tra i due sia il nodo a potenziale maggiore.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Per il teorema di non amplificazione delle correnti:

I k I h Gkk Gm
1 + -

k, h = 1, 2 k h
1

I1 V1

I2 V2=0

I1 V1=0

I2 2 V2
2 + -

I parametri indipendenti che definiscono interamente il funzionamento del doppio bipolo di resistori lineari sono dunque 3.
Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Caratterizzazione in corrente
1

I1 V1

I2 V2

Se le variabili indipendenti sono le correnti si ha (caratterizzazione in corrente del doppio bipolo):

V1 = R11 I1 + R12 I 2 V2 = R21 I1 + R22 I 2

ovvero in forma matriciale:

V = RI

R la matrice delle resistenze del doppio bipolo.


Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Gli elementi della diagonale principale della matrice delle resistenze (autoresistenze) saranno dati da:
1

I1

I2=0 2

V1
1

V2
2

R11

V1 = I1

0
I2 =0

I1=0 V1

I2 V2

R 22
2

V2 = I2

0
I1 = 0

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Per il teorema di reciprocit:


1

I1 =0 V1

I2 2 V2
2

V1 R12 = I2

V2 = R21 = I1 I =0
1

= Rm
I 2 =0

1 1

I1 V1

I2 =0 2 V2
2

La matrice delle resistenze di un doppio bipolo resistivo simmetrica. Rm pu risultare positivo, negativo o nullo poich non dato sapere quale tra i due nodi 1,1 (2,2) sia a potenziale maggiore.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Per il teorema di non amplificazione delle tensioni:

Vk Vh Rkk Rm
1

k, h = 1, 2 k h
1

I1 V1

I2=0 2 V2
2

I1=0 V1

I2 2 V2
2

I parametri indipendenti della matrice delle resistenze del doppio bipolo di resistori lineari sono dunque 3.
Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Osserviamo che: Ad esempio:


1 + -

1 Rhk Ghk
I2 V2=0
2 2

k, h = 1, 2
1

I1 V1

I1 V1

I2=0 2 V2
2

I2 G21 = V1 V =0
2

V2 R21 = I1

I 2 =0

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I = GV e V = RI I = GRI GR = 1
dove 1 la matrice identit.
1 + -

I1 V1

I2 V2

2 + 2

I1 V1

I2 V2

Si ha pertanto che:

G=R

R22 G = R 1 = det R R12 det R

R21 det R R11 det R

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Analisi del doppio bipolo


Problema di analisi: data una configurazione di resistori lineari passivi si desidera determinare la matrice delle conduttanze (o delle resistenze) del doppio bipolo.
1 + -

I1
R

I2
R R R

2 + 2

V1
1

V2

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I parametri si calcolano applicando le definizioni.


1 + -

I1
R

I2
R R R

2 + 1

I1
R

V1
1

V2=0
2

V1

2R/3

G 11

I1 = V1

V2 = 0

3 = 8R

Gm

I2 = V1

V2 = 0

1 = 8R

Per la simmetria del circuito:

G11 = G 22

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Calcolo dei parametri R

I1
R

I2=0 2
R R R

R11

V1 = I1

= 3R
I2 =0

V1
1

V2
2

V2 Rm = I1

=R
I2 =0

Per la simmetria del circuito:

R11 = R 22

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Caratterizzazioni alternative del doppio bipolo


E possibile alimentare le due porte rispettivamente con un generatore di corrente ed uno di tensione: si ottengono in questo modo due matrici caratteristiche dette matrici dei parametri ibridi.
1

I1 V1

I2

2 + 2 + -

V2

I1 V1

I2 2

V2
2

1
Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Matrici dei parametri ibridi di prima specie

I1 V1

I2

2 + 2

V1 = h11 I1 + h12V2 I 2 = h21 I1 + h22V2

V2

Y = HX
X vettore degli ingressi Y vettore delle uscite.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I parametri ibridi h cos definiti:


1

(di prima specie) risultano


2

I1 V1

I2 V2=0

V1 h11 = 0 I1 V =0
2

1 1

Resistenza di ingresso con porta secondaria in c.c.

I1 V1

I2 V2=0

I2 h21 = I1

V2 = 0

Guadagno di corrente con porta secondaria in c.c.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I1 =0 V1

I2 V2

2 + 2

I2 h22 = V2

0
I1 =0

Conduttanza di uscita con porta primaria a vuoto.

1 1

I1 =0

I2

2 + -

V1
1

V2
2

V1 h12 = V2

I1 = 0

Attenuazione in tensione con porta primaria a vuoto.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Matrici dei parametri ibridi di seconda specie


1

I1 V1

I2

2 + 2

I 1 = h'11 V1 + h'12 I 2 V2 = h' 21 V1 + h' 22 I 2

V2

Y = H' X

X vettore degli ingressi Y vettore delle uscite.


Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I parametri ibridi h cos definiti:


1 + -

(di seconda specie) risultano Conduttanza di ingresso 0 con porta secondaria a vuoto

I1 V1

I2=0 2

V2
2

I1 h'11 = V1

I 2 =0

1 + -

I1 V1

I2=0 2 V2

V2 h ' 21 = V1

I 2 =0

Guadagno di tensione con porta secondaria a vuoto.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I1 V1 =0

I2 V2

V2 h'22 = 0 I 2 V =0
1

1
1

Resistenza di uscita con porta primaria in c.c.

I1 V1 =0

I2 V2

I1 h '12 = I2
2

V1 = 0

Attenuazione in corrente con porta primaria in c.c.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

La matrice dei parametri ibridi antisimmetrica


1

I1 V1

I2 V2=0

I2 h21 = I1

V2 = 0

1 1 I1 =0

I2 V2

2 + 2

h12 = h21
V1 h12 = V2
I1 = 0

V1
1

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Per il teorema di Tellegen:


1

I1 V1

I2 V2=0

V I + R I I V I =
' 1 1 k =1 ' k k k ' 2 2

NR

1 1

= R I I = 0
k =1 ' k k k

NR

I1=0 V1
1

I2 2 V2
2 + -

V I + R I I V I = 0
' 1 1 k =1 ' k k k ' 2 2

NR

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Sottraendo la prima dalla seconda relazione:

V1' ' ' V1 I 1 V2 I 2 = 0 ' V2

' I1 =0

I2 = I1

h12 = h21
V2 = 0

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Matrici dei parametri di trasmissione


Si scelgono come variabili indipendenti la corrente e la tensione ad una porta, mentre le altre due rappresentano quelle dipendenti. Si ottengono anche in questo caso, come per i parametri ibridi, due possibili matrici caratteristiche.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

A differenza delle altre caratterizzazioni, sulla porta secondaria si considera la convenzione del generatore.

V1 = t11V2 + t12 I 2
1

I1 V1

I2 V2

I1 = t 21V2 + t 22 I 2
Ovvero:

Y = T X

V2 = t V + t I
' 11 1 ' 21 1

' 12 1 ' 22 1

I2 = t V + t I
Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Y' = T'X'

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Si osserva che non possibile imporre contemporaneamente corrente e tensione alla stessa porta: pertanto, i parametri si determinano alimentando dalla porta di uscita (grandezza a numeratore del rapporto che definisce il parametro) e valutando le grandezze di ingresso corrispondenti.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

1 + -

I1 V1

I2=0 2

V2
2

V1 t11 = V2

I 2 =0

Rapporto di tensione con porta secondaria aperta.

1 + -

I1 V1

I2

V2=0
2

V1 t12 = I 2 V =0
2

Trans-resistenza con porta secondaria in corto circuito.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I1 V1

I2=0 2 V2
2

I1 t12 = V2

Trans-conduttanza con porta I 2 =0 secondaria aperta.

I1 V1

I2

V2=0
2

I1 t22 = I 2 V =0
2

Rapporto di corrente con porta secondaria in corto circuito.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Domanda
Dato un doppio bipolo lineare passivo sempre possibile determinare una qualunque sua matrice caratteristica (R, G, H, T)? La risposta no!
1

I1 V1
R

I2 V2

I1
R

I2

V1
2 1

V2
2

Non ammette rappresentazione G

Non ammette rappresentazione R

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

1 + -

I1 V1
R

I2 V2

2 + 2

1 1

I1 V1
R

I2 V2

Non sono infatti definibili i parametri G della matrice: presente una maglia costituita da due generatori di tensione (ovvero un generatore di tensione ed un corto circuito).

Si possono, invece, definire i parametri R, H e T.


Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I1
R

I2

V1
1 1 + -

V2
2

I1
R

I2

2 + -

V1
1

V2
2

Non sono infatti definibili i parametri della matrice R: presente un insieme di taglio costituito da due generatori corrente (ovvero un generatore di corrente ed un circuito aperto).

Si possono, invece, definire i parametri G, H e T.


Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Propriet di adattamento del carico


Un doppio dipolo lineare passivo consente di modificare il valore della resistenza vista dai morsetti di un generatore. Le equazioni che I2 2 descrivono il circuito 1 I1 sono:
+ -

V1
1

V2
2

RL V1

= R11 I1 + Rm I 2

V2 = Rm I1 + R22 I 2 V2 = R L I 2

Rm I1 R L I 2 = Rm I 1 + R22 I 2 I 2 = R L + R22
Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Sostituendo nella prima equazione si ottiene:

1 + -

I1 V1

I2 V2

R I1 V1 = R11 RL + R22
2 m

RL e quindi la resistenza
2

equivalente vista dal generatore risulta:

2 Rm V1 = R11 Req = R L + R22 I1

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Riepilogo
Conoscenze acquisite:

! Caratterizzazioni del doppio bipolo


! Doppio bipolo lineare passivo ! Propriet del doppio bipolo

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005