Sei sulla pagina 1di 17

Metodo delle correnti di maglia

In maniera duale al metodo dei potenziali di nodo, le equazioni circuitali possono essere espresse mediante altre variabili ausiliarie, dette correnti di maglia (o di Maxwell). A differenza del metodo dei potenziali di nodo, il metodo si applica solo a circuiti planari, ovvero a quelli il cui grafo pu essere tracciato su un piano senza che nessuna coppia di lati si intersechi in un punto diverso da un nodo.
Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Circuito planare Circuito non planare

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Correnti di maglia
R3 R1
+
J1 Ad ogni maglia fondamentale del circuito si associa una corrente Ji (i=1, bn+1), detta corrente di maglia avente orientamento arbitrario.

R2
+

R4 J2

J
J3

E1

E2 R5
Circuito planare

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Propriet delle correnti di maglia


R3 R1
+
J1 Le correnti di maglia godono della propriet di soddisfare automaticamente la LKC ai nodi: ognuna di esse infatti entra ed esce da ogni nodo della maglia a cui associata.

R2
+

J2

R4

J3

E1

E2 R5
Circuito planare

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Legami tra correnti di lato e correnti di maglia I2 R3


J1

I1

I3 I4

R1
+

R2
+

R4 J2

J
J3

E1

E2 R5 I5
Circuito planare

Ogni corrente di lato sar espressa come somma algebrica (segno + se aventi verso concorde, segno se discorde) delle correnti di maglia che circolano nel lato in questione.

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Correnti di lato e correnti di maglia I1 I2


J1

R3
J2

I3 I4

I1 = J1 I2 = J1 J2
J
J3

R1
+

R2
+

R4

I3 = J2
I4 = J2 + J3 I5 = J2 J = J3

E1

E2 R5 I5
Circuito planare

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Vincoli
I1 I2 R3
J1

I3 I4

R1
+

R2
+

J2 R4

J
J3

I vincoli da imporre riguardano le sole LKT alle maglie fondamentali del circuito.

E1

E2 R5 I5

R1I1 R2I2 = E2 E1 R2I2 R3I3 R4 I4 + R5I5 = E2 R4 I4 VJ = 0

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Vincoli per le correnti di maglia


Linsieme delle correnti di maglia deve soddisfare le b-n+1 LKT indipendenti.

R1I1 R2 I2 = E2 E1 R2 I2 R3I3 R4 I4 + R5 I5 = E2 R4 I4 VJ = 0
R1 J1 R2 ( J1 J 2 ) = E2 E1

I1 = J1

I4 = J2 + J3

I2 = J1 J2 I5 = J2 I3 = J2 J = J3

R2 ( J1 J 2 ) R3 J 2 R4 ( J 2 + J 3 ) R5 J 2 = E2 R4 ( J 2 + J 3 ) VJ = 0
Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Correnti di maglia
R1 J1 R2 ( J1 J 2 ) = E2 E1 R2 ( J1 J 2 ) R3 J 2 R4 ( J 2 + J 3 ) R5 J 2 = E2 R4 ( J 2 + J 3 ) VJ = 0
Lincognita Vj compare nella sola terza equazione. Essa pu essere ricavata una volta nota la corrente in R4.
Circuito planare
Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Tenendo conto che J3=J = termine noto, le incognite si riducono alle sole J1 e J2 e quindi il sistema diventa:

R1 J1 R2 ( J1 J 2 ) = E2 E1 R2 ( J1 J 2 ) R3 J 2 R4 ( J 2 + J 3 ) R5 J 2 = E2 R4 ( J 2 + J 3 ) VJ = 0
Anche in questo caso si perviene ad una espressione matriciale.

R2 R1 + R2 J1 E1 E2 R R + R + R + R J = E R J 2 2 3 4 5 2 2 4
Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

R J = E*

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

R2 J1 E1 E2 R1 + R2 = R R2 + R3 + R4 + R5 J2 E2 R4 J 2

R J = E*

I termini Rii sono le somme di tutte le resistenze che sono presenti nella maglia i-esima.

I termini RiJ=RJi sono le resistenze presenti contemporaneamente sia nella maglia i-esima che nella maglia j-esima (matrice simmetrica).
Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I2 I4

R3 I3 R4 VJ
J2

I5

R2
+
J1

J
J3

Nel caso generale si pu sempre considerare come incognita la R5 tensione sul generatore di corrente (bipolo controllato in tensione).

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

I2 I4

R3 I3 R4 VJ
J2

I5

R2
+
J1

J
J3

Accanto allincognita si aggiunge la caratteristica di tale bipolo R5 espressa in funzione delle correnti di maglia.

V1 + V2 V4 = 0 V3 + V4 + VJ = 0 V5 VJ = 0

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

V1 + V2 V4 = 0 V3 + V4 + VJ = 0 V5 VJ = 0

R2 J 1 R4 ( J 1 J 2 ) = E R3 J 2 + R4 ( J 1 J 2 ) + V J = 0 R5 J 3 V J = 0 J3 J2 = J

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Anche in questo caso si giunge ad una espressione matriciale. In questo caso i parametri della matrice e dei vettori colonna non sono tutti dimensionalmente omogenei.

0 R2 + R4 R4 R4 R3 + R4 0 0 0 R5 0 1 1

0 J1 E 1 J2 0 = 1 J3 0 V J 0 J

~ R*J*= E

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Le correnti effettive si ricavano una volta note le correnti di maglia. I2 I4

R3 I3 R4 VJ
J2

I5

I1 = I 2 = J 1
R5

R2
+
J1

J
J3

I3 = J 2 I4 = J1 J 2 I5 = J3

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005

Riepilogo
Conoscenze acquisite: ! metodo delle correnti di maglia ! formulazione matriciale del sistema ! metodo generale

Prof. Vincenzo Tucci Dip. di Ing. dellInformazione e Ing. Elettrica - Universit di Salerno

Corso di Elettrotecnica I a.a. 2004/2005