Sei sulla pagina 1di 2

Aut TrllJ Ancona n f 7/06 Reo. periodici Tribunale di Ancona -Oit: Resp.

Nicola Oi Francesco -Stampa: Errebi Grafiche Ripesi- Falconara


Poste ItalIane Tariffa Pagata Pubblicità diretta Non Indirizzata -SMA CN/AN Aut. N° 160 deI29.1'.06

I Natale è espressione di Ma la notte di Natale ci rimanda al poli non sono meno del Maestro! Il
gioia, di speranza, di pace; è pomeriggio del Venerdì Santo, ci costrin- nostro mondo occidentale, attraversato
sosta per far festa, per vive- ge amorevolmente alla luce della da crisi economiche ed esistenziali, si rirì-
re un più intenso rapporto di Pasqua, che è pienezza di vita! Una vita chiude in se stesso, ha paura dell'altro e
affetto, di condivisione e di "vissuta" fino all'effusione del sangue. Il non si interessa di questo dramma, anzi,
apertura verso l'altro; è la Dio che si incarna, che ti ama e attraver- bandisce anche i segni della fede!
festa del cuore. C'è solo da so la Croce si dona per sempre, ti collo- "Un cristiano autentico oggi mette
chiedersi: ma è tutto qui? ca nei suoi pensieri, nel suo amore e nella paura, come mette paura il Dio crocifis-
Una risposta che completa i sentimenti Resurrezione. Il Natale di quest'anno so. Non vogliamo fare la conta dei nostri
sopra espressi, trova nel silenzio e nella assume, per il mondo cristiano e non martiri; solo dovremmo aprire di più gli
Luce di " quella Notte " il significato più solo, una tonalità particolare. Alle tante occhi per non fare del nostro Credo
" solo culto" ; Cristo--Spalanca la porta a
profondo e vero. Mente e corpo umano prove che affliggono I'urnanità se ne
debbono lasciarsi guidare da quella stel- aggiunge una che sta forse passando tutti; non chiama nessuno "clandestino",
la per attingere dal Bambino una fede sotto il silenzio e l'indifferenza generali: la "diverso"; ma a tutti dice:sei un mio fra-
che ci apre al mistero dell'Incarnazione persecuzione contro i Cristiani che vivo- tello e per te continuo ancora a nascere
del Figlio di Dio, compimento della sto- no in Oriente e in Medio Oriente: chiese e a donare vita.
ria della salvezza. Altrimenti cadiamo in incendiate, cristiani uccisi, interi nuclei Buon Natale a tutti. Con grande affetto.
un buonismo, fatto solo di sentimenti familiari costretti a lasciare le proprie Don Roberto,
che la quotidianità, aldilà della festa, terre per trovare ospitalità altrove. Vicario Arcivescovile di Ancona-Osimo
facilmente cancella dal nostro esistere. Continua la grande schiera di santi e
Il Natale è lo spartiacque tra l'Antico e il martiri che hanno onorato nel passato le :;;.L~c
Nuovo; è la Redenzione che ci viene chiese d'Oriente. Con loro si intende
donata da quella creatura che insieme seppellire anche la "speranza" di una
alla umanità racchiude la divinità.. "il soprawivenza dignitosa, sorretta dai
Verbo si è fatto carne e viene ad abitare valori della fede. Cristo ha conosciuto
in mezzo a noi". l'esilio, la persecuzione, la morte! l disce-

di 'sidoro Carancini
o assistito, unitamente ad un l'assessore ai LL.PP. che si è scagliato mente apolitico corne previsto dal
numeroso pubblico, al con- contro la mia persona criticando la stra- nostro statuto.
siglio comunale del 7 da di circonvallazione sud (Via Italia) rea- Tutte le nostre attivit~ I esprimono chia-
novembre u.s. ove si discu- lizzata nel 1967 dalla amministrazione ramente programmi e manifestazioni
teva della mozione presen- comunale da me presieduta e soprattut- culturali che, purtropp 10, non hanno mai
tata da Doriano Carnevali to contro il Circolo culturale l'Incontro, trovato una sensibile rispondenza e col-
relativa alla variante ad ovest accusato di fare politica. laborazione da parti e dell'organismo
in contrapposizione alla Ritengo doVeroso pertanto puntualizza- comunale.
Giunta comunale che prevede la realiz- re ancora una volta che il Circolo non Voglio ribadire pertan to che è chiarissi-
zazione del nuovo tratto viario ad est persegue scopi politici, ne intende pro- ma vocazione del Cilrcolo fare cultura
della città. Nell'occasione sono restato muovere, come tale, iniziative di natura con iniziative tendenti ad elevare illivel-
vivamente sorpreso dall'intervento del- prettamente politica. ESSo è assoluta- lo culturale della città, rendere un servi-
Segue a pag. 4
Fa r vivere il mito del Cusa nino

I concerto di domenica 22 genere musicale presentato: canto funamboli- l'aria "Dopo notte atra e funesta" con cui il
I novembre u.s al palazzo comu- co e teatrale dell'antica voce di sopranista. giovane cantante ha dawero dimostrato di
nale di Filottrano ha offerto Il richiamo alla dimensione alata del concerto essere uno dei pochissimi artisti in circolazione
l'occasione di riportare alla ha un duplice senso: uno simbolico e uno con- che sono in grado di onorare degnamente tali
memoria dei filottranesi la figu- creto; come la Penna appartiene alle ali difficili partiture.
ra di Giovanni Carestini (detto dell'Angelo che fa librare un canto asessuato, AI ciacimbelo il Mo Andrea Zepponi ha fatto
Cusanino} nato a Filottrano nel così la Penna è anche uno degli elementi che ascoltare, tra un aria e l'altra cantata dal sopra-
1700, grandissimo cantante, costituiscono il suono del clavicembalo: stru- niSta, dei brani originali del '700 tra cui D.
idolatrato in tutta Europa e morto nel 1760. mento a corde pizzicate da plettri che prendo- scaralatti, Fischer e lo stesso Haendel. La
Cantante preferito dal sommo musicista no appunto il nome di penne. Esso è lo stru- ricreazione di una atmosfera musicale sette-
Haendel, il cusanino era castrato e aveva un mento più rappresentativo della musica baroc- centesca è fondamentale per gustare questo
estensione vocale impressionante stando alle ca con quel senso di argenteria e di doratura genere di canto e l'occasione di farlo in una
partiture che Haendel stesso scrisse apposi- che emana dal suo suono leggero, ma brillan- sala adatta come quella comunale di Filottrano
tamnete per lui; a riportare in vita la sua voca- te. è abbastanza rara; è raro inoltre ascoltare nella
lità è il giovane sopranista Angelo Bonazzoli, Nella storica sala consiliare del berniniano zona musica barocca o antica che in genere,
ventisettenne, diplomato in canto presso il palazzo comunale il Mo Bonazzoli a eseguito anche nei luoghi che hanno una grande offer-
conservatorio di musica "G. Rosini" di Pesaro il brani funambolici ed impervi riproponendo ta musicale, molti credono sia unico appan-
quale ha presentato un programma di arie con tecnica solida, precisa, una vocalità gene- naggio di fìlologi stretti e degli ascoltatori più
d'opera del reperorio del Cusanino accompa- rosa e dirompente le melodie e i passaggi vir- raffinati ed esigenti; ma questa è musica per
gnato al clavincembalo dal M" Andrea tuosistici come fuochi d'artificio scritti da tutti: nata per il teatro, era ascoltata ed apprez-
Zepponi anch'egli laureato presso il conserva- Haendel per Cusanino; zata da tutte le classi sociali che a quel tempo
torio di Pesaro con la qualifica di M" al cemba- arie d'opera come " Agitato da fiere tempe-
confluivano nei teatri a pagamento e tifavano
lo. Il concerto dal titolo "La Penna e l'Angelo" ste" dall'opera Creste di Haendel sono oggi di per cantanti e compositori come oggi si tifa
è l'ultimo di una serie che è iniziata nel 1994, ascolto più unico che raro, così come le arie per i calciatori.
all'apparire della pubblicazione su Carestini ad dalla splendida opera haendeliana Ariodante, L'evento musicale, applauditissimo dal pubbli-
opera dello studioso Mario Filippi, una serie di scritta appositamente per Cusanino ne11735: co intervenuto, ha avuto per gentili sponsor la
concerti che avrebbero dovuto susseguirsi "Tu preparati a morire" di intensità drammati- Banca di Credito Cooperativo di Filottrano, il
ogni anno ininterrottamente dal 2000, quando ca degnamente interpretata da Bonazzoli, Caffè Centrale Bonvecchi, l'hotel ristorante
si è celebrato il trecentenario della nascita del "Scherza infida in grembo al drudo", dove il Sette Colli e la locale società cooperativa agri-
grande filottranese. Il titolo del concerto "La sopranista ha fatto sfoggio del legato e del fra- cola il Biroccio.
Penna e l'Angelo" ha tutto il gusto barocco del seggio con lunghissime arcate di fiato e infine Cisi

i è svolto presso la sede del serate di preparazione per i giocatori Sono state premiate le prime dieci coppie
S circolo il torneo open di filottranesi guidate da Anna e Franco che sono risultate:
burraco, domenica 19 Jacoacci;quest'ultimo, in qualità di giudi- 1.Trillini-Vladani; 2. Capecci-Piersampier;
Ottobre. ce federale,ha controllato e guidato tutte 3. Gigi ed Anna Baleani; 4. Sanseverinati-
Hanno partecipato 44 per- le operazioni e lo svolgimento del torneo. Formica; 5. Anna-Luciana; 6. Graziella-
sone che formavano 22 Noi ringraziamo vivamente Anna e Liliana; 7. Maria-Peppe; 8. Secondo- Buti;
coppie impegnando 11 Franco per la loro cortese disponibilità e 9. Alessandrini-Costantino; 10. Floriano-
tavoli verdi predisposti con collaborazione. Gabriele.
ordine in tre sale della nostra sede. Il torneo ha potuto godere di ricchi premi Il nostro circolo ha ospitato con molta
l partecpanti provenivano in gran parte rappresentati da generi alimentari (pro- soddisfazione questo torneo e resta
da Filottrano e da Osimo ma anche da sciutti,formaggi,salumi) e vari capi di comunque a disposizione dei giocatori di
Castelfidardo, Ancona e Belvedere abbigliamento offerti da varie aziende burraco, filottranesi e non, per dedicare
Ostrense. locali (Piccini, Baleani, Focante; Paricop, una serata della settimana a questo gioco
Il torneo è stato preceduto da quattro CPF) che ringraziamo vivamente. che annovera ormai tanti appassionati.

121 novembre '08, si è svolto, composta dall'ex arbitro Daniele Tombolini Branchiesi, e i vincitori Franco Cusini e
presso la sede del "Circolo ed Alessio Stacchiotti. Doriano lillini, i quali oltre al primo premio
l'Incontro", il torneo di calcio Alla fase finale sono arrivate le prime quattro come gli altri concorrenti sopraelencati,
balilla suddiviso in due gironi, coppie composte da Mirco Gabrielloni e hanno ricevuto in omaggio la tessera di
al quale hanno partecipato 14 Matteo Angelozzi, leonardo Ubertini ed socio del Circolo.
coppie concorrenti tra cui una Angelo Tarabelli, Andrea Giaconi e Marco Giacomo Cora//ini

IMPRESA EDILE BOLLETTA G,USEPPE Tel. e fax 0733 603526 Celi. 3391688097
bolletta@ .ecorestauri.it
Via CampoSportivo 12 -62011 Cingoli (MC)
Azienda certificata UNI EN 150 9001 :2000