Sei sulla pagina 1di 102

IL PIANO DELL'ONU PER SPOPOLARE IL PIANETA: DOCUMENTI E CITAZIONI DIMOSTRANO LA TEORIA!

gioved 3 novembre 2011 179 E' mia intenzione dare stralci da documenti, molti dei quali provengono dalle Nazioni Unite che provano che vi un piano per spopolare questo pianeta. Fornir anche citazioni da diverse persone e organizzazioni che dimostrano ulteriormente che questo piano operativo. Prego che la guida del Signore Dio Onnipotente sia con me in questa ricerca per avvertire gli altri di questo oscuro complotto contro l'umanit.

Tutte le cose scritte nel presente documento sono facilmente verificabili. Ci pu richiedere molto tempo e fatica, ma stato richiesto un grande sforzo per rendere questo documento quanto pi preciso mi fosse possibile. Il piano per lo spopolamento si basa sul culto della natura, o culto di Gaia. Nella Genesi, Dio ha detto

chiaramente ad Adamo ed Eva, e poi a No e la sua famiglia di andare avanti e moltiplicarsi per popolare la Terra. In nessun punto della Bibbia Dio revoca questo comandamento chiaramente enunciato. Quindi l'uomo sta tentando di sostituire il comando del Signore Dio in cielo: Il Creatore! Vi chiedo, chi ne sa di pi sullo stato della Terra, il creato, o il Creatore? La base per il piano di spopolamento uno standard in possesso di tutti gli elitisti. Questo standard si chiama: La dialettica hegeliana: Problema - Reazione - Soluzione Creare un Problema Causare una Reazione Offrire una Soluzione Vi renderete esattamente conto di come hanno creato il problema, quanto sia impressionante come siano stati vincenti a creare una reazione cos diffusa, ed in che modo abbiano offerto una soluzione: Una soluzione mortale. Vi chiedo per favore di tentare di distribuire questo documento ovunque vi sia possibile. Il tempo scorre veloce ed in molti stanno per essere presi alla sprovvista. Pubblicizzando quanto segue, potreste essere in grado di impedire a qualcuno dolore e sofferenze inutili.

William Benton, assistente segretario di Stato americano presso l'UNESCO 1946: (UNESCO l'Organizzazione delle Nazioni Unite per Educazione, Scienza e Cultura)
"Fino a quando un bambino respira l'aria avvelenata del nazionalismo, l'educazione delle menti nel mondo pu produrre solo risultati precari. Come abbiamo sottolineato, spesso la famiglia che infetta il bambino con il nazionalismo estremo. Le scuole pertanto utilizzano gli strumenti descritti in precedenza per combattere gli atteggiamenti di famiglia che favoriscono sciovinismo (nazionalismo) ... noi dobbiamo attualmente riconoscere nel nazionalismo il maggior ostacolo per lo sviluppo della mentalit mondiale. Siamo all'inizio di un lungo processo di abbattimento dei muri della sovranit nazionale. L' UNESCO deve esserne il pioniere. "(Sottolineatura mia in tutto)

Club di Roma, La Prima Grande Rivoluzione, 1991:


"Alla ricerca di un nuovo nemico che ci unisca, abbiamo tirato fuori l'idea che inquinamento, minaccia del riscaldamento globale, scarsit d'acqua, fame e cose simili avrebbero centrato l'obiettivo (questa la prova assoluta che il riscaldamento globale causato dall'uomo solo una bugia ) .... Ma nel designare questi come il nemico, cadiamo nella trappola di confondere i sintomi per le cause. Tutti questi pericoli sono causati dall'intervento umano, ed solo attraverso un cambio di atteggiamenti e comportamenti che possono essere superati. Il vero nemico, allora, l'umanit stessa ".

Mikhail Gorbachev:
"Dobbiamo parlare con maggiore chiarezza a proposito di sessualit, la contraccezione, l' aborto, riguardo valori che contrllino la popolazione, perch la crisi ecologica, in breve, la crisi della popolazione. Tagliamo la popolazione del 90% e non saranno rimaste abbastanza persone che causino grandi quantit di danni ecologici ".

Aldous Huxley, Mondo Nuovo 1946:


Non esiste, ben inteso, nessuna ragione perch i nuovi totalitarismi debbano somigliare ai vecchi. Il governo basato su manganelli e plotoni di esecuzione, carestie artificiali, imprigionamenti e deportazioni di massa, non soltano disumano (cosa che, oggi come oggi, non preoccupa nessuno pi di tanto), ma provatamente inefficiente. E questo, in unera di tecnologia avanzata, un peccato contro lo Spirito Santo.

Aldous Huxley, Lettura chiamata L'Esplosione Demografica (Population Explosion) 1959:


"... Chiediamoci quali sono le alternative concrete, visto che ci troviamo di fronte al problema della crescita demografica. Un'alternativa quella di non fare nulla in particolare riguardo ci e lasciare che le cose vadano avanti cos ... La domanda : stiamo andando a ristabilire l'equilibrio in modo naturale, che una maniera brutale e interamente anti-umana, o stiamo andando a ripristinarla in una maniera intelligente, razionale ed umana ... Provate ad aumentare per quanto possibile la produzione e allo stesso tempo tentate di ristabilire l'equilibrio tra il tasso di natalit con mezzi meno raccapriccianti di quelli che vengono utilizzati dalla natura - da tecnologie intelligenti e metodi umani? ... Ci sono delle difficolt enormi nel modo di attuare qualsiasi politica di grande portata della limitazione della popolazione; mentre il controllo della morte estremamente semplice in circostanze moderne, il controllo delle nascite estremamente difficile. Il motivo molto semplice: il controllo della morte il controllo, per esempio, di malattie infettive - pu essere realizzato da una manciata di esperti e da una forza lavoro alquanto piccola di persone non qualificate e richiede una spesa molto piccola di capitale ".

Barry Commoner, Fare la pace col pianeta:


"Ci sono state 'proposte triage', che avrebbero condannato a morte intere nazioni attraverso alcune specie di 'negligenza benigna' globale. Ci sono stati regimi che hanno costretto la gente a ridurre la loro fertilit, con mezzi fisici e legali che sono rimasti sinistramente non specificati. Ora ci viene detto che dobbiamo limitare anzich estendere i nostri sforzi per sfamare i popoli affamati del mondo. Come andr a finire? " Il segretario alla Difesa William S. Cohen, 28 aprile 1997, testimonianza davanti alla Commissione Congresso :" Ci sono dei rapporti, per esempio, che riferiscono di alcuni paesi che hanno cercato di costruire qualcosa di simile al virus Ebola, e che, per usare un eufemismo, sembrerebbe essere molto pericoloso. Alvin Toeffler ha scritto riguardo a questo, di alcuni scienziati che nei loro laboratori stanno cercando di individuare alcuni tipi di agenti patogeni che colpirebbero ceppi etnici specifici, in modo tale da eliminare alcune etnie e razze; altri stanno progettando attraverso una specie di ingegneria genetica, una sorta di insetti in grado di distruggere colture specifiche. Altri sono impegnati anche in una specie di terrorismo ecologico in base al quale si possa alterare il clima, generare terremoti, eruzioni vulcaniche a distanza attraverso l'uso di onde elettromagnetiche.Esistono quindi molte menti ingegnose che sono al lavoro che cercano il modo di provocare terrore contro altre nazioni. E' reale, questo il motivo per cui dobbiamo intensificare i nostri sforzi, ed per questo che cos importante ".

Jacques Cousteau Ambasciatore UNESCO 1991:


"Al fine di salvare il pianeta sarebbe necessario uccidere 350.000 persone al giorno."

Jacques Cousteau, Popolazione: Punti di vista opposti:


Se vogliamo che il nostro sforzo precario abbia successo, dobbiamo convincere tutti gli esseri umani a partecipare alla nostra avventura, e dobbiamo trovare urgentemente soluzioni per contenere

l'esplosione demografica che ha una diretta influenza sull' impoverimento delle comunit svantaggiate. In caso contrario, un risentimento generalizzato generer odio, ed il pi brutto genocidio che si possa immaginare, che coinvolger miliardi di persone, sar inevitabile ". "La crescita demografica incontrollata e la povert non devono essere combattute dall'interno, dall'Europa, dal Nord America, o qualunque nazione o gruppo di nazioni, ma deve essere attaccato dall'esterno - da organismi internazionali supportati in questo lavoro formidabile da organizzazioni competenti e totalmente non governative ". Bertrand Russell, L'Impatto della Scienza sulla Societ (The Impact Of Science On Society) 1953 Non pretendo di dire che il controllo delle nascite sia il solo mezzo per impedire ad una popolazione di aumentare. Ce ne sono altri... la guerra piuttosto deludente a riguardo, ma una guerra batteriologica potrebbe rivelarsi efficace. Se una peste potesse propagarsi nel mondo ad ogni generazione, i sopravvissuti potrebbero procreare liberamente senza riempire troppo il mondo.. Lo stato delle cose potrebbe essere un po 'sgradevole, ma che importa? Le persone veramente nobili sono indifferenti alla felicit, soprattutto a quella di altre persone ... Ci sono tre modi di garantire una societ che voglia essere stabile per quanto riguarda la popolazione. Il primo quello del controllo delle nascite, il secondo quello dell'infanticidio o con guerre realmente distruttive, e il terzo attraverso una povert generale, fatta eccezione per una potente minoranza ... "

Henry Kissinger, 1978:


La politica degli USA nei confronti del Terzo Mondo dovrebbe essere di spopolamento.

David Rockefeller, 2000:


Siamo sull'orlo di una trasformazione globale. Tutto ci di cui abbiamo bisogno la "giusta crisi" globale e le nazioni accetteranno il "Nuovo Ordine Mondiale".

David Rockefeller: Memorie 2002 Fondatore del CFR (Memoirs):


Noi controlliamo le istituzioni politiche e economiche americane. Alcuni credono che facciamo parte di una cabala segreta che manovra contro gli interessi degli Stati Uniti, definendo me e la mia famiglia come internazionalisti e di cospirare con altri nel mondo per costruire una struttura politica ed economica integrate un nuovo mondo, se volete. Se questa laccusa, mi dichiaro colpevole, e sono orgoglioso di esserlo.

David Rockefeller, Co-fondatore della Commissione Trilaterale:


Siamo grati al Washington Post, al New York Times, al Time magazine, e ad altre grandi pubblicazioni i cui direttori hanno partecipato ai nostri incontri e hanno rispettato le loro promesse di discrezione per quasi quarant'anni. Sarebbe stato impossibile per noi, sviluppare il nostro progetto per il mondo se fossimo stati esposti alle luci della pubblicit nel corso di questi anni. Ma il mondo adesso pi sofisticato e pronto a marciare verso un governo mondiale che non conoscer mai pi la guerra, ma solo la pace e la prosperit per l'intera umanit. La sovranit sovranazionale di una lite intellettuale e di banchieri mondiali sicuramente preferibile all'autodeterminazione nazionale esercitata nei secoli passati.

Thomas Ferguson, Funzionario del Caso Latino-Americano per l'Ufficio del Dipartimento di Stato per gli Affari sulla Popolazione(OPA) (fondato da Henry Kissinger nel 1975):
C' un unico tema dietro ogni nostro lavoro - dobbiamo ridurre il livello della popolazione. O essi [i governi] utilizzano i nostri metodi, attraverso strategie piacevolmente pulite o riceveranno lo stesso tipo di disordine che abbiamo in El Salvador, o in Iran o a Beirut. La popolazione un problema politico. Una volta che la popolazione fuori controllo si richiede un governo autoritario, anche il fascismo, per ridurla. "I professionisti", ha detto Ferguson, "non sono interessati a ridurre la popolazione per motivi umanitari. Questo ci suona bene. Puntiamo alle risorse ed ai vincoli ambientali. Puntiamo alle nostre esigenze strategiche, e diciamo che questo paese deve ridurre la sua popolazione, altrimenti avremo problemi. "Il dado tratto. El Salvador un esempio in cui la nostra incapacit di ridurre la popolazione in modo semplice ha creato le basi per una crisi della sicurezza nazionale. Il governo di El Salvador ha omesso di utilizzare i nostri programmi per ridurre la sua popolazione. Ora per questo avranno una guerra civile .... Ci saranno disordini e scarsit di cibo. C' ancora troppa gente l. "(1981)

Segretario della Difesa William S. Cohen, April 28, 1997; Testimonanza davanti alla Commissione Congressuale:
Forme avanzate di guerra biologica in grado di colpire specifici genotipi possono trasformare la guerra biologica da un regno del terrore a uno strumento politicamente utile.

Sir Julian Huxley, UNESCO: suoi Scopi e la sua Filosofia:


L'unificazione politica in una qualche sorta di governo mondiale sar necessaria ... Cos come si crede che una politica eugenetica radicale sar per molti anni politicamente e psicologicamente impossibile, sar importante per l UNESCO fare in modo che la questione eugenetica sia esaminata con la massima cura, e che l opinione pubblica sia informata delle questioni in gioco, affinch ci che oggi inimmaginabile possa alla fine diventare immaginabile. Agli inizi degli anni '50, l'ex comunista Joseph Z. Kornfeder espresse l'opinione che l'UNESCO fosse paragonabile al dipartimento di agitazione e propaganda del Partito Comunista. Egli ha dichiarato che un tale apparato di partito "si occupa della strategia e del metodo per arrivare alla mente del pubblico, giovani e vecchi." Huxley condirebbe l'agenzia con una serie variegata di comunisti e compagni di viaggio. ll presidente Richard Nixon riteneva che l'aborto fosse necessario come forma di eugenetica, per evitare le nascite interraziali. Theodore Roosevelt a Charles B. Davenport, 3 Gennaio 1913, Charles B. Davenport Papers, Dipartimento della Genetica, Cold Spring Harbor, N.Y.: Spero ardentemente che agli uomini disonesti venga impedito del tutto di procreare e che ci avvenga non appena la cattiva natura di questa gente sia sufficientemente provata. I criminali dovrebbero essere sterilizzati e ai malati di mente dovrebbe essere vietato avere dei figli, importante che solo la brava gente si perpetui. Theodore Roosevelt: La societ non ci guadagna alcunch permettendo che i criminali si riproducano... ogni gruppo di agricoltori, che non ha permesso ai loro stock di riprodursi, e ha lasciato che tutto l'incremento provenisse dallo stock peggiore, sarebbe stato trattato come inquilini adatti ad una prigione .... Un

giorno ci renderemo conto che il primo dovere, il dovere irrinunciabile di buoni cittadini del tipo giusto quello di lasciare il proprio sangue dietro di s nel mondo; e che non abbiamo alcun affare per consentire la perpetuazione di cittadini di tipo errato . Il grande problema della civilt quello di garantire un aumento relativo del prezioso rispetto a elementi meno preziosi o nocivi nella popolazione ... Il problema non pu essere affrontato a meno che non si dia la massima considerazione all'enorme influenza dell'eredit ...

Carl Teichrib:
La Georgia Guidestones, un enorme monumento di granito piantato nella campagna della Georgia, contiene un elenco di dieci nuovi comandamenti per i cittadini della Terra. Il primo comandamento, quello che riguarda questo articolo, semplicemente afferma, "Mantenere l'umanit sotto le 500.000.000 unit, in perenne equilibrio con la natura."

Robert Walker, ex presidente della PepsiCola and Procter & Gamble riguardo all'acqua:
L'acqua un dono della natura. La sua distribuzione non lo . Essa deve avere un prezzo per assicurarsi che venga utilizzata in modo sostenibile. Ted Turner rende la dichiarazione radicale che, "una popolazione totale di 250-300 milioni di persone, con un calo del 95% rispetto ai livelli attuali, sarebbe l'ideale"

Margaret Sanger (fondatrice di Planned Parenthood, fondata dai Rockefellers) ha affermato nel suo "The American Baby Code", con l'intento che diventi legge:
"La cosa pi misericordiosa che una famiglia fa per uno dei suoi bambini di ucciderlo." Questa la donna (Margaret Sanger) alla quale Hillary Clinton ha dichiarato pubblicamente di ispirarsi, durante i dibattiti presidenziali del 2008. Ecco un breve elenco di alcuni sostenitori dell'eugenetica: Alexander Graham Bell, George Bernard Shaw, H. G. Wells, Sidney Webb, William Beveridge, John Maynard Keynes, Margaret Sanger, Marie Stopes, Woodrow Wilson, Theodore Roosevelt, Emile Zola, John Maynard Keynes, John Harvey Kellogg, Winston Churchill, Linus Pauling, Sidney Webb, Sir Francis Galton, Charles B. Davenport Futurist Barbara Marx Hubbard (che voleva creare un Dipartimento per la Pace). Nell'intero spettro della natura umana, un quarto votata a prevalere ... Un quarto pronta a scegliere cos, a seguire l'esempio degli altri, ... Un quarto resistente ad emergere. Non sono attratti da una vita in continua evoluzione. Un quarto distruttivo. Sono nati arrabbiati con Dio ... Sono semi difettosi ... Ci sono sempre stati i semi difettosi. In passato sono stati autorizzati a morire di 'morte naturale' ... noi, gli anziani, abbiamo pazientemente aspettato fino all'ultimo momento prima della trasformazione quantistica, di intervenire per annientare questo elemento corrotto e corruttore nel corpo dell'umanit. E' come guardare un cancro crescere ... Ora, avvicinandoci alla svolta epocale da un essere umano ad un essere umano co-creativo, l'Uomo, erede di poteri simili a Dio, deve eliminare quel quarto di umanit dal corpo sociale. Non abbiamo scelta, miei cari. Fortunatamente voi, miei cari, non siete responsabili di questo atto.

Noi lo siamo. Abbiamo il compito del processo di selezione di Dio che riguarda il pianeta Terra. Lui seleziona, noi distruggiamo. Noi siamo i cavalieri del cavallo pallido, la Morte. Siamo venuti a portare la morte a coloro che non sono in grado di conoscere Dio ... i cavalieri del cavallo pallido sono in procinto di passare in mezzo a voi. I Terribili Mietitori, sapranno separare il grano dal loglio. E' questo il periodo pi doloroso della storia dell'umanit ... " Alexander Haig viene citato in riferimento al Dipartimento di Stato Americano degli affari demografici, che stato istituito da Henry Kissinger nel 1975. Il nome stato successivamente cambiato in Ufficio degli Oceani, Ambientalismo Internazionale e degli Affari scientifici. "Di conseguenza, l'Ufficio degli Oceani, Affari Ambientali e scientifici internazionali, ha costantemente bloccato le politiche di industrializzazione nel Terzo Mondo, negando l'accesso alle nazioni in via di sviluppo alla tecnologia per l'energia nucleare, politiche che avrebbero garantito alle nazioni di sostenere la crescita di popolazione. Secondo le fonti del Dipartimento di Stato e lo stesso Ferguson, Alexander Haig un forte sostenitore del controllo della popolazione." Anche se le citazioni riportate qui sopra dovrebbero essere sufficienti a dimostrare che l'lite al potere ha il preciso intento di spopolare questo pianeta a quello che ritengono essere un livello sostenibile, alcuni sostengono che queste sono solo opinioni e non hanno alcun effetto reale. Passo ora a fornire pezzi di documentazione che dimostrino che questo un piano che ha una portata di influenza mondiale. La maggior parte di questi documenti sono vecchi di almeno 10 anni, alcuni altri ancora di pi. Questo tuttavia, non deve distogliere dalla gravit del loro contenuto. Non pensiate non siano validi a causa della loro et. Ci vuole tempo per attuare piani su una cos grande scala. Ma, se sarete onesti con voi stessi, potrete notare scorci di queste cose accadere oggigiorno. Ora andr a parlare di alcuni problemi derivanti dal trattato delle Nazioni Unite sulla diversit biologica (Agenda 21), che Bill Clinton ha trasformato in legge nel 1993, prima che fosse inviato al Senato degli Stati Uniti per la ratifica.

EPA Internal Working Document Ecosystem Management:


Il ramo esecutivo dovrebbe dirigere le agenzie federali per valutare le politiche nazionali .... alla luce delle politiche e degli obblighi internazionali, e di modificare le politiche nazionali per raggiungere gli obiettivi internazionali. " "In altre parole, i nostri burocrati federali scrivono la legge di diritto degli Stati Uniti, indipendenti del Congresso che ha l'autorit costituzionale per farlo. Stanno cambiando i regolamenti e creando leggi dal nulla ". "Non stanno pi lavorando per il popolo degli Stati Uniti. Stanno lavorando per la comunit internazionale. Ci sono cos tanti trattati redatti che hanno (di fatto) legato agli Stati Uniti. Considerando che alcuni dei trattati non erano un problema, l'abbondanza (100's) di loro hanno ormai preso il controllo su tutte le nostre vite" -Michael Coffman

Trattato ONU sulla Valutazione della Biodiversit e sulla Cultura Auspicabile:


"... Le societ tradizionali hanno considerato alcuni siti come sacri, dove la maggior parte delle attivit umane sono vietate". Questo il cuore della Convenzione sulla biodiversit. Bloccare fino a quasi il 50% della superficie terrestre degli Stati Uniti la loro idea di proteggere la diversit biologica." -Michael Coffman

Trattato ONU sulla Biodiversit e uso dei Fertilizzanti Non Sostenibili:


Che i fertilizzanti abbiano svolto un ruolo essenziale nella produzione dei raccolti nel mondo, pacifico. Si stima che, se l'uso di fertilizzanti cessasse, i raccolti del mondo sarebbero tagliati quasi a met. Tuttavia, il lato negativo della equazione che i nitrati provenienti dai fertilizzanti infiltrati nelle falde acquifere sotterranee e sono seriamente coinvolti nel eutrofizzazione dei laghi, dei fiumi e gli ecosistemi costieri, spesso causando cambiamenti drastici nella flora e della fauna ". "Sono disposti a fare una scelta che ridurr l'offerta mondiale di cibo della met, o pi, in quanto probabilmente ridurranno l'uso dei pesticidi sapendo bene quante persone moriranno". -Michael Coffman

Valutazione della Biodiversit ONU sulla Sostenibilit della Popolazione Umana; Senato USA 9 Settembre 1994:
Una stima ragionevole per la societ del mondo industrializzato per lo standard della qualit della vita attuale del Nord America dovrebbe essere un miliardo di persone. Questo traguardo dovrebbe essere raggiunto entro 30-50 anni, due terzi della popolazione deve essere tagliato. L'ONU dice che il diritto alla propriet non assoluto e immutabile, ma c' per la convenienza di qualsiasi cosa voglia fare il governo." - Michael Coffman A nessuno appartiene la biodiversit, perci tutto ci che facciamo incide sulla biodiversit. I diritti sulla propriet diventano insensati. Al summit di Rio De Janeiro stato deciso che il Global Enviromental Facility diventer il depositario di tutti i diritti sulla propriet. - Michael Coffman

Valutazione della Biodiversit Sguardo Mondiale sulla Civilizzazione Occidentale Sezione 12.2.3, Pag. 835:
La visione del mondo occidentale caratterizzata da societ su larga scala, fortemente dipendenti da risorse spostate lungo distanze considerevoli. E' una visione del mondo che caratterizzata dalla negazione dei sacri attributi della natura.. che andato consolidandosi circa 2000 anni fa con le tradizioni religiose Giudaiche, Cristiane e Islamiche. Questo trattato considera le rocce esseri viventi sullo stesso piano degli esseri umani. Molti credono che le rocce si reincarnno in forme di vita inferiori, e progressivamente in esseri umani.

Ufficio della gestione della Terra Documento Lavori Interni Dimensioni Umane della Gestione dell'Ecosistema Obiettivo/Scopo:
"Tutte le attivit di gestione degli ecosistemi dovrebbero considerare gli esseri umani come risorse biologiche ..." (Reminescenza di Soylent Green) Questo documento stato portato davanti al Congresso. Questa affermazione ha creato un tale clamore che stato rimosso. Indipendentemente dalla sua rimozione, serve ancora a dimostrare la mentalit di queste persone, e solo perch questo stato rimosso da un documento non significa che sia stato rimosso dai pensieri e degli obiettivi prefissati da coloro che lo hanno scritto, oppure da coloro i quali ci credono. "Se l'lite avesse la gestione degli ecosistemi, l'uomo non avrebbe pi valore di una roccia." - Michael Coffman

Valutazione della Biodiversit ONU sulla Sostenibilit della Popolazione Umana:


"La crescita della popolazione ha superato la capacit della biosfera" (vale a dire la terra) "Si stima che un 'mondo agricolo' in cui la maggior parte degli esseri umani sono i contadini dovrebbero essere in grado di sostenere dai 5 ai 7 miliardi di persone." Ora mi sembra sia un momento opportuno per parlare di altre aree del governo, nonch delle organizzazioni private che vorrebbe vedere la diminuzione della popolazione del mondo ad una velocit incredibile (fino al 90%). Questa una buia, sanguinosa agenda che causa privazione e dolore terribile a milioni di persone.

WWF (World Wildlife Fund), World Resources Institute International Union for the Conservation of Nature (IUCN):
La IUCN comprende l'EPA, US Fish & Wildlife Service, il National Park Service, gli Stati Uniti Forest Service, Sierra Club, il Nature Conservancy, la National Wildlife Fund, la National Audubon Society, National Resources Defense Council, l'UNESCO, la Difesa Ambientale Fondo, il Programma Ambientale delle Nazioni Unite, ecc

IUCN 1992 Clausola su Ambiente e Sviluppo:


"Alla fine una rete di zone selvagge avrebbe dominato una regione, e quindi essa costituir la matrice, con abitazioni umane nelle isole. La restante met degli Stati Uniti sarebbe stata utilizzata come zona cuscinetto ". "La notte prima della ratifica di questo trattato, il senatore Mitchell l'ha ritirato dal calendario e non mai stato votato. Ci sono voluti quattro uomini, devoti a Dio, per bloccare questo trattato. Il Trattato ancora in attesa dietro le quinte. All'atto della ratifica, gli Stati Uniti non avranno alcuna possibilit di proteggere i propri cittadini. "Michael Coffman Henry Kissinger aveva un piano simile, di usare il cibo come arma nel 1974, come si trova nel National Security Study Memorandum 200: Implications of Worldwide Population Growth for US Security and Overseas Interests, che stato adottato come politica ufficiale dall' allora presidente Gerald Ford nel novembre del 1975. Questo Memorandum deline un piano segreto per ridurre la crescita della popolazione nei paesi meno sviluppati per mezzo di controllo delle nascite, e implicitamente, guerre e carestie. Brent Scowcroft, che aveva allora sostituito Kissinger come National Security Advisor, (lo stesso posto che Scowcroft terr sotto l'amministrazione Bush), stato messo a capo della realizzazione del piano. Al Direttore della Cia George H.W. Bush stato ordinato di assistere Scowcroft, come lo erano i Segretari di Stato, del Tesoro, della Difesa e l'agricoltura. Questo documento non mai stato abbandonato, solo alcune parti sono state modificate, lasciando inalterato il senso fondamentale del controllo della popolazione da parte del governo degli Stati Uniti.

I maggiori responsabili della formulazione di questo documento sono i seguenti:


Henry Kissinger, Richard Nixon, Margaret Sanger, Paul Ehrlich, Werner Fornos, Timothy Wirth, The United Nations Population Fund, The United States Agency for International Development, Planned Parenthood Federation of America, International Planned Parenthood Federation, The Club of Rome, UNICEF, WHO, United Nations World Bank Il documento pu essere letto qui nella sua interezza, insieme con le altre organizzazioni e individui complici di questo abominio:

http://www.scribd.com/doc/13490420/National-Security-Study-Memorandum-200-Italiano Si noti che anche Adolph Hitler ha utilizzato il cibo come arma, affermando che il cibo "uno strumento bellissimo ... per le manovrare e disciplinare le masse." Il cibo stato usato come arma di guerra per secoli. Perch, allora, sarebbe scandaloso per l'lite utilizzare il cibo come arma, sia fisica sia psicologica, in una guerra dichiarata alla sovrappopolazione? Non sarebbe affatto scandaloso. Come stato detto pi volte, la storia si ripete.

Ora ci occuperemo della Carta della Terra.


The Earth Charter; Una religione globale radicale, creato da Mikhail Gorbachev and Michael Strong: "L'iniziativa della Carta della Terra riflette la convinzione che un cambiamento radicale di atteggiamento e di valori dell'umanit sia essenziale per raggiungere obiettivi sociali, economici e di benessere ecologico nel 21 secolo ... la Commissione prevede di rilasciare una versione definitiva della Carta sotto forma di trattato popolare a partire dalla met del 1998. La Carta sar presentata all'Assemblea Generale dell'ONU nel 2000 ... (dove sar) fornendo un documento molto forte che rifletta l'emergente nuova etica globale. "Questo un documento senza precedenti... il primo componente di una governance globale autentica. Stiamo lavorando per il dialogo e la pace. Stiamo dimostrando la nostra capacit di esercitare il controllo sul nostro destino in uno spirito di solidariet per organizzare la nostra sovranit collettiva su questo pianeta, il nostro patrimonio comune ". Al popolo americano non stato permesso di vedere questo documento. Gli americani non vogliono le Nazioni Unite a capo di un governo mondiale. L'unica cosa che la maggior parte delle persone vuole veramente, al di sopra tutto il resto, la loro libert. O l'apparenza della libert che abbiamo lasciato devo dire. In occasione del Vertice della Terra di Rio de Janeiro, il Consiglio Presidenziale per lo sviluppo sostenibile nel 1996 giunto alla conclusione che la popolazione umana del mondo non dovrebbe superare i 500 milioni di persone. Si tratta di una riduzione del 93% della popolazione! Secondo il video delle Nazioni Unite, "Armati fino ai denti", e anche nella regolamentazione Freedom From War - messe in vigore da JFK nel 1961- il disarmo generale e completo e la potenza militare americana stata data, in pieno, alle Nazioni Unite. Questa una perdita di sovranit per l'America. (articolo : http://www.scribd.com/doc/5009662/Freedom-From-War)

The Earth Charter (1992), Una Visione Spirituale :


"Un consenso ha determinato che la Carta della Terra debba essere ... l'articolazione di una visione spirituale che rifletta i valori spirituali universali, che comprendano i valori etici senza per limitarsi a essi... una Carta di un popolo che serva come codice universale di condotta per i cittadini, gli educatori , dirigenti d'azienda, scienziati, leader religiosi, gli organizzatori di agenzie non-governative e consigli nazionali di sviluppo sostenibile, e una dichiarazione di principi che possano servire per le basi di una tassa "soft", quando approvato dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite. " Nella sua forma originale, La Carta della Terra ha miseramente fallito a causa del palese approccio panteista. Gorbaciov e Strong hanno lavorato diligentemente per cambiare il linguaggio e farlo apparire meno evidente. Ci si potrebbe chiedere che cosa la Carta della Terra abbia a che fare con lo spopolamento. Essa ha a che fare con esso. Ecco un breve riassunto di ci che la Carta vale per noi: * "Riconoscere che tutti gli esseri viventi sono interdipendenti e che ogni forma di vita ha valore

..." (bambini non ancora nati, ovviamente, non sono inclusi nella definizione delle Nazioni Unite di "ogni forma di vita." Il secondo documento dell'Earth Summit continua a sostenere le politiche delle Nazioni Unite pro-aborto) * "Affermare la fede nella dignit di tutti gli esseri umani." (le Agenzie delle Nazioni Unite, tuttavia, sostengono le politiche di eutanasia per coloro che sono dichiarati non in grado di vivere una vita di qualit.) * "Adottare a tutti i livelli piani di sviluppo e regolamentazioni sostenibili " (Questa una ricetta per il socialismo a livello mondiale in un super-stato regolamentato a livello mondiale.) * "Prevenire l'inquinamento di qualsiasi parte dell'ambiente ..." (forzare questo significherebbe fermare praticamente tutte le attivit umane.) * "Internalizzare i costi ambientali e sociali di beni e servizi nel prezzo di vendita." (Questa frase apparentemente innocua consente allo Stato di regolare prezzo, tasse e tutta la produzione e il consumo di beni) * "Garantire l'accesso universale ai servizi sanitari che promuova la salute riproduttiva e la riproduzione responsabile. (Questo un invito subdolo, che include l'aborto e il controllo della popolazione.) * "Eliminare le discriminazioni in tutte le sue forme, come quella basata sulla razza ... [e] l'orientamento sessuale." (Questa disposizione chiaramente intesa a criminalizzare coloro che si rifiutano di accettare l'omosessualit come positiva e buona.) * "Promuovere un'equa distribuzione della ricchezza all'interno delle nazioni e tra le nazioni. La Carta della Terra non stata ratificata. Non fate l'errore di credere che non stata intessuta nella nostra societ, per! Viene insegnata nelle nostre scuole e promossa spudoratamente da Hollywood, le Nazioni Unite, NBC (di propriet di GE), ABC, CBS, CNN, HLN e tutte le stazioni di propriet Fox, con l'eccezione della Fox News, al fine di mantenere i sostenitori accecati dalle macchinazioni di Rupert Murdock. Non lasciatevi ingannare! Il diritto di procreare liberamente ci verr presto tolto, cos come stato in Cina per molti anni. Non solo non ci sar consentito di avere figli, ma chi verr catalogato come un mangiatore "inutile" (un termine coniato da Henry Kissinger), sar soggetto a eutanasia: abbattuto senza piet. In Svezia, lo "Sterilization Act" del 1934 prevedeva la sterilizzazione volontaria di alcuni pazienti malati di mente. La legge stata approvata, mentre il partito socialdemocratico svedese era al potere, anche se stata sostenuta anche da tutti gli altri partiti politici in Parlamento all'epoca, cos come dalla Chiesa luterana e da gran parte della professione medica. -Wikipedia

In America prevista l'entrata in vigore del Codex Alimentarius (CA) il 31 dicembre 2009.
Il Codex Alimentarius ha il compito di regolamentare praticamente tutto ci che viene messo in bocca, che non sia un farmaco. L'Organizzazione mondiale del commercio (OMC o WTO) ha accettato il Codex Alimentarius e ogni Paese che aderisce al WTO deve aderire al Codex Alimentarius. In ogni controversia tra 2 paesi, quello che aderisce al Codex vince automaticamente. Questo piuttosto uno stimolo per tutte le nazioni ad aderirvi. - Rima Laibow Le linee guida del Codex stabilite per vitamine e minerali sembrano essere facoltative, tuttavia, si prevede che diventino obbligatorie a partire dal 31 dicembre 2009. Nel 1994, il Codex Alimentarius ha classificato delle sostanze nutritive come veleni: Vedere la Dietary Supplement Health Education Act (DSHEA). Eppure, il fluoro accettabile! Perch? Perch crea assoggettamento. Sostanze nutrienti corrette garantiranno una vita pi lunga e sana. E ci non affatto in linea con il piano di spopolamento.

Tratto da Esoteric Agenda, un documentario di Ben Stewart:


Dunque, nel 1962 hanno detto che stavano lavorando all'implementazione mondiale del "Codice Alimentare" per il 31 dicembre del 2009. Il comitato del Codice Alimentare amministrato dall'Organizzazione Mondiale della Sanit (OMS) e dall'Organizzazione per l'Agricoltura e l'Alimentazione (FAO) le quali finanziano il "Codice" e lo rendono esecutivo per la richiesta dell'ONU. Se osservate le statistiche secondo la OMS e la FAO, famose nella previsione delle epidemie, esse predicono che solamente la carenza di vitamine e minerali, da sole, quando si attuer l'implementazione globale il 31 dicembre 2009, faranno un minimo di 3 miliardi di morti; un miliardo dovuto alla fame. Due miliardi moriranno per malattie prevenibili conseguenti la denutrizione. Le Nazioni Unite hanno emesso dozzine di supposti documenti pubblici nei quali stanno invocando a una riduzione dell'80% della popolazione mondiale. Tanto vero che, nella Conferenza mondiale della Donna celebrata a Pechino nel 1997 il direttore del programma alimentare dell'ONU disse: "siamo pronti a usare il cibo come arma contro le persone" Secondo il Codex Alimentarius, il cibo sar limitato e il consumo di acqua verr ridotto a 10 galloni al giorno, per persona. L'americano medio utilizza 140 galloni d'acqua ogni giorno. I cibi forniti saranno geneticamente modificati e carente a livello nutritivo. Come da Codex Alimentarius (CA) in data di attuazione del 31/12/09, in presenza di una carestia in tutto il mondo, sar illegale inviare biscotti ad alta densit di nutrienti. O distribuirli! Una volta che un paese aderisce al CA, lo stesso non potr mai essere abrogato. L' adesione all'OMC priva le nazioni aderenti di qualsiasi sovranit. La Germania ora aderisce al CA. Il Codex Alimentarius va di pari passo con l'Agenda 21 e il trattato di Kyoto. Il termine per l'attuazione sia Agenda 21 e il trattato di Kyoto il 2012. "(Rima Laibow) Agenda 21, fu generata al vertice di Rio del 1992. Agenda 21 (A 21), alias Smart Growth (Sviluppo Intelligente), regionalismo, Processi di visioning, piani d'azione, valori condivisi; 20/20, Best Practices; Festival Comunit & partenariati pubblico-privato. Questi sono i nomi con i quali identificherete l' A 21, le parole chiave. Ogni contea deve istituire un Consiglio per controllare l'attuazione della A 21. A 21 lo sviluppo sostenibile. Steven Rockefeller istitu la Carta della Terra, di cui sopra. La Carta della Terra la nuova religione del Mondo Unificato: il culto della Terra. La Terra considerata 'sacra', e la sua protezione una 'credenza sacra'. Responsabilit globale richieder cambiamenti fondamentali nei valori, comportamenti e atteggiamenti di governo, settore privato e societ civile. Nell'ambito dello sviluppo sostenibile, l'uomo considerato responsabile dell'inquinamento del pianeta ed subordinato a tutte le altre creature viventi. Questa una contraddizione con la Bibbia, dove Dio ha posto l'uomo in una posizione dominante su tutta la terra. L'lite si adoperer a servire la creatura piuttosto che il Creatore. "L'agenda ambientale un programma di culto spirituale con la terra alla sua radice. Come tali, le seguenti pratiche sono tutte considerate insostenibili: i combustibili fossili, concimi artificiali, i moderni sistemi di produzione agricola, l'acqua di irrigazione, erbicidi, pesticidi, terreni agricoli, pascoli, pascolo del bestiame, il consumismo, le abitudini alimentari, sale, zucchero, privato di propriet, strade lastricate, dighe, serbatoi, attivit di disboscamento, recinzioni dei pascoli ". - Joan Peros "Ogni risorsa ambientale deve essere misurata. Ci che misurabile va gestito sotto il Progetto dell' Analisi dell'Ecosistema del Millennio (Millenium Ecosystem Assessment Project)". - Joan Peros Tra le cose da considerarsi insostenibili, come citato prima, vi sono inclusi il Monoteismo e l'unit

della famiglia. Il piano sulla salute del presidente Obama in accordo con l' A21. All'interno del piano sulla salute l'unit della famiglia pesantemente minata. Ognuno al di sopra dei 65 anni d'et dovr sottomettersi a "consulenze per la fine della vita" presso dei medici ogni 5 anni. La pratica abortiva verr spinta al max specialmente con sterilizzanti voluti dai Signori della Scienza posti direttamente nelle nostre condutture idriche. Uno dei delegati dell'amministrazione di Obama ha dichiarato in un libro che un bambino potrebbe essere eliminato entro i 2 anni! Che genere di mostro potrebbe pensare che questa cosa sia accettabile? Approssimativamente furono usati gli stessi termini per definire lo Sviluppo Sostenibile nella Costituzione Sovietica del 1997. Il Rapporto di Dipendenza Familiare, sotto l'ONU, riguarder ogni ambito familiare. Verr calcolato quanto una famiglia produce in base a ci che consuma (per es. risorse) attraverso le bollette dell'acqua e dell'energia elettrica. ecc. Consumi pi di quanto produci? Stai apportando alla collettivit o semplicemente togliendo agli altri? Questo il sistema col quale i poteri determineranno se sei un cittadino produttivo o per drila come Henry Kissinger un "mangiatore a sbafo". Nel 1990 il Principe Carlo d'Inghilterra ha istituito il Forum dei Leader del Business del Principe del Galles, per riunire le 50-60 societ pi di spicco multinazionali e transnazionali che decidano i governi in tutto il mondo. E' questa la vera definizione di Fascismo. Qui mi devo fermare. Posso aggiungere solo questo al momento, vista la velocit con la quale le cose vanno avanti. Ma al il 31 Dicembre non molto lontano, mancano solo 4 mesi. Dovevo dirlo. C' poco tempo. Se tutto ci vi sembra onesto, per favore diffondetelo ovunque possiate. Speditelo via E-mail, sui blog, postatelo nei forum; Fate ci che dovreste fare. Le persone sono addormentate. Vanno risvegliate. I vaccini obbligatori sono dietro l'angolo. Queste cose accadranno. Il nostro lavoro di avvertire le persone. Vi chiedo per favore di metterle in guardia.

Approfondimenti
Articolo tratto da Ambientalismo di Razza sulle teorie eugenetiche National Security Memorandum 200 - Italiano Documentario Endgame (dalla parte 10 in poi) Documentario Esoteric Agenda (dalla parte 6 in poi) La Dottoressa Rima Laibow sul Codex Alimentarius Articoli sull' eugenetica Articoli sulla riduzione della popolazione Articoli sull' ambientalismo Articoli sul Club of Rome Articoli sul Codex Alimentarius

Post-fazione...Salve, questa una postfazione a quanto trovate sopra.


Avremmo dovuto mettere questa nota come prefazione, scusateci, ma ormai avevamo gi diffuso questa traduzione su altri blog e forum e ci stanno arrivando sequele di insulti che ci danno dei cattolici o ultraconservatori. E' una traduzione, non il nostro pensiero. Va considerato che questi sono sia la visione che i commenti di Alex Jones, che come gi ben saprete, fortemente nazionalista e legato ad ambienti gesuiti americani.

Quindi certi commenti, non rispecchiano la visione del gruppo dei traduttori, ma fornisce al tempo stesso una visione alquanto realistica di quanto nei piani dei vertici mondiali, dal momento che certe dichiarazioni, documentazioni, prese d'iniziative, se non quando leggi e norme sono incofutabilmente state prese e messe in atto. Era doveroso specificare questo proprio per evitare inutili perdite di tempo da parte di chi volesse postare insulti a riguardo. Se proprio dovete farlo, prendetevela con Alex Jones ed Infowars. Saluti. FONTE

marted 8 luglio 2008

La teoria eugenetica, come l'araba fenice, risorta sotto le mentite spoglie del riscaldamento globale ?

Tratto dall'Appendice a "Stato di paura" di Michael Crichton Tra i fautori delle teorie eugenetiche c'erano Theodore Roosevelt, Woodrow Wilson e Winston Churchill. Era appoggiata da giudici della corte suprema americana che emanarono leggi in suo favore. Tra le personalit che la sostenevano erano annoverati Alexander Graham Bell, inventore del telefono; Leland Stanford, il fondatore della Stanford University; il romanziere H.G. Wells; il drammaturgo Georege Bernard Shaw; e centinaia di altri. Diversi premi Nobel si schierarono a suo favore. La ricerca venne finanziata dalle fondazioni Carnegie e Rockefeller. Il Cold Spring Harbor Institute fu appositamente fondato per portare avanti le ricerche eugenetiche, ma una parte importante del lavoro venne svolto dalle Universit di Harvard, Yale e Princeton, Stanford e Johns Hopkins. Vennero promulgate leggi ad hoc in moltri stati, da New York alla California. Quegli sforzi ebbero il sostegno dell'Accademia Nazionale delle Scienze, dell'American Medical Association e del National Research Council. In definitiva, la ricerca, la legislazione e il sotegno dell'opinione pubblica che ruotavano attorno alle teorie eugenetiche durarono per almeno mezzo secolo. Coloro che osteggiavano la teoria venivano zittiti e chiamati reazionari, illusi o semplicemente ignoranti totali. Ma a posteriori ci che sorprende che furono in pochi a combatterla. Oggi sappiamo che questa famosa teoria eugenetica, che ottenne tutto quel consenso era in realt una pseudoscienza. L'emergenza che sollevava era inesistente. E le azioni intraprese in nome di quella teoria erano moralmente sbagliate. In ultima analisi, causarono la morte di milioni di persone. La storia della teoria eugenetica cos spaventosa - e, per quelli che ci si sono trovati invischiati, cos imbarazzante - che ora se ne parla raramente. Ma una storia che ognuno dovrebbe conoscere, cos quell'orrore non possa ripetersi. La teoria dell'eugenetica postulava un decadimento dei geni destinato a portare un deterioramento della razza umana. I migliori esseri umani non si stavano riproducendo altrettanto rapidamente quanto i peggiori - gli stranieri, gli immigrati, gli ebrei, i

criminali, i minorati fisici e mentali. Francis Galton, un rispettato scienziato inglese, fu il primo a teorizzare in questo campo, ma le sue idee vennero radicalizzate. Vennero adottate dagli scienziati americani, cos come da coloro che, pur non nutrendo alcun interesse nella scienza, vedevano nell'immigrazione delle razze inferiori dell'inizio del Ventesimo secolo una minaccia, una "pericolosa peste umana" che si traduceva in un "afflusso crescente di imbecilli", che "stavano inquinando il meglio della razza umana". In America gli eugenisti e gli anti-immigrazionisti unirono le forze per fermare questo fenomeno. Il piano consisteva nell'identificare gli individui deboli di mente - si credeva che gli ebrei fossero in gran parte deboli di mente, cos come molti stranieri, e i neri - e impedire loro di riprodursi per mezzo dell'isolamento in istituzioni o della sterilizzazione. Come disse Margaret Sanger: "Favorire i buoni-a-nulla a spese di coloro che valgono di una crudelt estrema... non c' offesa maggiore alla posterit di quella di lasciarle in eredit una popolazione di imbecilli". Parlava anche del fardello che significava prendersri cura di "questo peso morto di rifiuti umani". Questo punto di vista era ampiamente condiviso. H.G. Wells si schier contro quelli che chiamava "la moltitudine di cittadini inferiori". Theodore Roosevelt disse che "la societ non guadagna alcunch dal permettere che i criminali si riproducano". George Bernard Shaw disse che solo l'eugenetica era in grado di salvare il mondo. In quel movimento c'era un palese razzismo, esemplificato in testi come "La marea crescente del Colore contro la supremazia mondiale dei bianchi", dell'autore americano Lothrop Stoddard. Ma, a quel tempo, il razzismo era considerato un aspetto marginale dello sforzo teso a raggiungere un obiettivo meraviglioso: il miglioramemto futuro del genere umano. Era questa nozione avanguardista che attrasse le menti pi liberali e progressiste di una generazione. La California fu uno dei ventinove stati americani che promulgarono leggi che autorizzavano la sterilizzazione, e dimostr di essere quello pi lungimirante ed entusisatico - cio la California super in sterilizzazioni qualsiasi altro stato americano.

La ricerca eugenetica venne finanziata dalla Carnegie Foudation, e pi tardi dalla Fondazione Rockefeller. Quest'ultima si dimostr cos entusiasta che, anche dopo che la Germania divenne il centro dell'attivit eugenetica, e si cominciarono a gasare gli individui ricoverati nei centri di igiene mentale, la Rockefeller Foundation continu a finanziare generosamente i ricercatori tedeschi. (La Fondazione fece passare la cosa sotto silenzio, ma nel 1939, pochi mesi prima che scoppiasse la seconda guerra mondiale, stava ancora finanziando la ricerca.) Dagli anni Venti i ricercatori americani soffrirono per il fatto che la Germania aveva sottratto loro la leadership del movimento. I tedeschi erano ammirevolmente progressisti. Misero su case dall'aria anonima dove i "minorati mentali" venivano portati e intervistati uno alla volta, prima di essere condotti in una stanza sul retro che, in realt, era una camera a gas. L, venivano gasati con l'ossido di carbonio, e i loro corpi finivano in un crematorio situato all'interno della propriet. Alla fine questo programma venne allargato a una rete di campi di concentramento situati vicino a binari ferroviari, che sveltirono i trasporti e l'uccisione di milioni di indesiderati. Dopo la seconda guerra mondiale nessuno pi era eugenista e nessuno lo era mai stato. I biografi dei potenti e famosi non si dilungavano sull'attrazione che quella filosofia aveva avuto sui protagonisti dei loro testi, e a volte non ne accennavano nemmeno. L'eugenica cess di essere una materia di studio nelle universit, anche se alcuni sostengono che le sue idee continuano ad essere presenti sotto svariate forme. Ma a

posteriori, spiccano tre punti fondamentali. L'eugenetica non ha alcun fondamento scientifico. Infatti, all'epoca nessuno sapeva che cosa realmente fosse un gene. Il movimento fu in grado di prosperare perch utilizzava termini vaghi e mai rigorosamente definiti. La "debolezza di mente" poteva significare qualsiasi cosa: dalla povert all'analfabetismo, e all'epilessia. Analogamente, non c'era una definizione chiara per "degenerato" o "minorato fisico". Secondo: il movimento eugenetico era in realt un programma sociale mascherato da programma scientifico. Ci che lo muoveva era la preoccupazione per l'immigrazione e per l'arrivo di gente non gradita nel proprio vicinato o nel proprio paese. Ancora una volta questa terminologia vaga aiut a nascondere quello che stava davvero succedendo. Terzo: l'establishment scientifico di Stati Uniti e Germania non organizz alcuna forma di protesta. Gli scienziati tedeschi, ad esempio, inclusi quelli che non facevano parte del partito nazista, riuscirono a trovare finanziamenti per il loro lavoro semplicemente cambiando atteggiamento e cooperando attivamente con lo Stato. Cos gli scienziati esercitarono un ruolo attivo nei confronti delle politiche razziali, dove la ricerca era tesa a confermare la dottrina della superiorit della razza, e su di loro non fu necessario esercitare alcuna pressione. Gli scienziati tedeschi adattarono i loro interessi di ricerca alle nuove politiche. E quei pochi che non lo fecero scomparvero. Approfondimenti sulleugenetica se ne trovano pochi in rete e sui libri, per lovvio processo di rimozione, occultamento e censura che ha permesso di ripulire nel dopoguerra i curriculum di chi vi era rimasto invischiato. Ecco alcuni link: Eugenetica Eugenetica in Italia Eugenetica in Italia 1900-1924 Eugenetica e politica Comunque anche nel dopoguerra, almeno fino agli anni 50, fu attiva la Societ italiana di genetica ed eugenica (SIGE), poi trasformata in Associazione genetica italiana (AGI) nel 1954, primo presidente Giuseppe Montalenti. Adriano Buzzati Traverso ne fu consigliere dal 1954 al 1962 (anche Presidente nel 1958-1959). Wikipedia non fa menzione della presidenza di Montalenti allAGI, ma dice Condusse una serie di ricerche grazie a una borsa di studio conferitagli dalla Fondazione Rockefeller nel 1931, con la quale pot lavorare negli Usa. Invece Adriano Buzzati Traverso (Milano 1913 - Milano 1983) era fratello dello scrittore Dino Buzzati (Traverso). Il padre, era un famoso giurista di famiglia bellunese, mentre la madre discendeva da una famiglia nobile di Venezia, i Badoer. Nel 1934, intraprese negli Stati Uniti lo studio della genetica delle popolazioni. Dopo la guerra, divenne, nel 1948 uno dei primi professori di genetica in Italia a Pavia). Si trasfer infine a Parigi, all'Unesco (dove rimase fino al 1974), come direttore scientifico, dedicandosi al problema demografico e alla questione nucleare.

Nel 1959 Adriano Buzzati Traverso procur una borsa di studio al Prof. Arturo Falaschi (sue dichiarazioni) perche questi si reccasse a Ferrara presso il medico biochimico Enzo Boeri, dellIstituto di fisiologia umana, per imparare enzimologia. Boeri era ritenuto il miglior enzimologo italiano, fu consigliato a Falaschi da Buzzati Traverso quando il primo gli espresse la sua intenzione di studiare gli enzimi che agiscono sul Dna. Nel61, terminata questa borsa di studio finanziata dal Comitato Nazionale per le Ricerche Nucleari, nato pochi anni prima, e morto nel frattempo Boeri, sempre grazie ad Adriano Buzzati Traverso Falaschi ebbe la possibilit di andare a fare ricerca negli Stati Uniti. Nel 1963 Adriano Buzzati Traverso si era trasferito a Napoli, dove aveva creato, con Luca Cavalli Sforza, il Ligb, Laboratorio Internazionale di Genetica e Biofisica. Intorno al 1967 Falaschi, in qualit di membro della commissione deputata allassegnazione delle borse di studio fece entrare Edoardo Bonicelli all'Ligb (sue dichiarazioni). Quando nacque, il Ligb di Pavia era uniniziativa mista del Cnrn, dellEuratom e del Cnr, con un grosso finanziamento della Rockefeller Foundation. Adriano Buzzati Traverso fu membro del Club di Roma e collabor alla diffusione del rapporto I limiti dello sviluppo. Nel 1973, accett il ruolo di Senior Scientific Advisor per lo United Nations Enviromental Programme (UNEP), con sede a Nairobi. Nell'ambito di questo programma, nel 1978 Buzzati-Traverso diede inizio ad un progetto di valutazione delle basi scientifiche ed economiche per uno studio globale delle perturbazioni ambientali prodotte dallattivit umana. La primavera successiva, lo schema di Scanning our Changing Planet fu pronto, e venne proposto al direttore esecutivo del UNEP Mostafa Tolba. Nel 1977 fu chiamato a presiedere, insieme ad Aurelio Peccei, il convegno "Per un modello alternativo di societ. No alla scelta nucleare'' che si tenne a Roma dall'1 al 3 luglio, sotto l'egida del Partito Radicale. Infine, per farsi un'idea di come l'ideologia eugenetica fosse ancora ben presente negli anni '70 fra i notabili del nascente ambientalismo, leggiamo questa "perla" di Adriano Buzzati Traverso. "Chi poteva prevedere che la meravigliosa scoperta degli antibiotici, salvando la vita di miliardi di bambini, avrebbe prodotto gli insolvibili problemi economici e sociali dei paesi in via di sviluppo ? Chi avrebbe osato opporsi alla produzione di sementi ad elevata produzione di riso, di mais e di frumento per sfamare quelle popolazioni ? Eppure la "rivoluzione verde" ha determinato lo scatenarsi in quelle nazioni di problemi sociali ed economici forse peggiori dell'aver lasciato morire di malattie infettive o di fame nei primi mesi di vita quegli sfortunati bambini" (Adriano Buzzati Traverso, "Un pianeta a briglia sciolta", Corriere della Sera, 2 settembre 1971, citato in Dario Paccino, L'imbroglio ecologico, 1972). Ricordiamo infine che il padre dell'ambientalismo italiano, Alessandro Ghigi, oltre che razzista dichiarato fu anche vicepresidente della SIGE. Vedi al proposito i precedenti post.

Consigliere ONU: "Bisogna porre fine alla democrazia per salvare il pianeta!"
tramite Voci Dalla Strada di noreply@blogger.com (Alba kan.) il 01/02/11

Un importante professore e membro del Panel on Climate Change (IPCC) suggerisce chiaramente che le nazioni devono porre fine alla democrazia per risolvere il problema del cambiamento climatico. DictaduraGlobal.es David Shearman, un emerito professore dellUniversit di Medicina ad Adelaida e ricercatore aggiunto del Dipartimento dellUniversit di Geografia e Scienze Ambientali e della Facolt di Diritto, stato lautore di vari libri sul cambiamento climatico, uno di questi intitolati La sfida del Cambiamento Climatico ed il Fallimento della Democrazia. In questo dichiara che ...lautoritarismo lo stato naturale dellumanit. Il Prof. Shearman stato consigliere delle relazioni di valutazione dellIPCC delle Nazioni Unite. Spesso ci dicono che le Nazioni Unite non sono unistituzione autoritaria e che cerca solo di risolvere i problemi del mondo, e non quello di creare un sistema di potere mondiale; ma abbastanza evidente che molti degli allarmisti del cambiamento climatico delle Nazioni Unite hanno ideologie fasciste che potrebbero usare linfluenza delle Nazioni Unite per infiltrarsi nelle democrazie. Il libro del professor Shearman non cerca di nascondere i suoi ideali fascisti. Lintroduzione recita:

In sintesi, Shearman e Smith discutono che la democrazia liberale, considerata sacrosanta nelle societ moderne, un impedimento nel trovare soluzioni sostenibili ecologiche per il pianeta.

In altre parole credono che abbiamo bisogno del fascismo per salvare il pianeta. Shearman e il coautore Gary Sauer-Thompson in Green or Gone propongono la formazione di una leadership dellelite

Il governo nel futuro sar basato su.un ufficio supremo sulla biosfera. Lufficio ospiterer filosofi/ecologisti addestrati. Questi guardiani o governeranno bene essi stessi o consiglieranno un governo autoritario su politiche basandosi sulle loro conoscenze in ecologia e la sensibilit filosofica. Questi guardiani saranno appositamente formati per questo compito.

Promuovono la formazione di eco guerrieri nelle Universit per combattere i nemici della vita. Vanno ancora oltre quando valorizzano il sorgere del movimento verde e della new age come alternative verdi al cristianesimo e allislam:

Non impossibile che dal movimento verde e gli aspetti della new age sorga unalternativa religiosa alla cristianit e allislam. E non difficile immaginare che forma avr questa nuova religione. Una che richieda un Dio trascendente che potesse punire e premiare perch gli esseri umani sembrano aver bisogno di una carota e di un manganello.

Ci si chiede se i soldati ben intenzionati della Pace Verde e cose simili si rendano veramente conto di quanto pazze e anti umane sono le ideologie di questi scienziati del clima. Per il professor Shearman, come per il marito della regina d'Inghilterra, lessere umano un eco-tumore, un virus maligno che bisogna controllare ed estinguere.

Il Dio trascendente di Spearman il Dio-Stato, che castiga il cittadino schiavizzato per ogni eco-infiltrazione sotto il nuovo totalitarismo verde. Shearman chiede inoltre la creazione di centri speciali di rieducazione dove gli eco-zombi siano addestrati per trasformarsi in una parte dellesercito verde.

Il capitolo 9 del suo libro descrive nel dettaglio come potremo cominciare il processo di costruzione di tali universit reali per educare gli eco-compatibili a lottare contro i nemici della vita- Dobbiamo accompagnare questa educazione con la stessa dedizione impiegata per educare i guerrieri. Come in Sparta queste lite naturali saranno allenate fin dallinfanzia per risolvere i problemi pi urgenti del nostro tempo, scrive.

Altri pensatori ed esperti con idee simili sono i guru ambientalisti ed allarmisti del riscaldamento globale, Pentti Linkola, ha fatto un appello pubblico a quelli che negano il cambiamento climatico: affinch siano rieducati in eco-gulag, cos come James Lovelock, creatore dellIpotesi Gaia ha detto ai media recentemente che la democrazia pu essere lasciata in stand by al fine di combattere il cambiamento climatico; o lautore e ambientalista Keith Farnish, che nel suo recente libro ha fatto un appello per realizzare atti di sabotaggio e terrorismo ambientale per distruggere le citt e far ritornare il pianeta allepoca agraria, o il prominente allarmista del riscaldamento ed alleato di Al Gore, il Dr James Hansen che ha scritto il prologo del libro di Farnish, o lattuale zar della scienza della Casa Bianca, John P. Holdren che ha chisto le pi eco-fasciste pratiche in nome dell'ambiente. In un libro scritto ormai nel 1977 Eco scienza, Holdren voleva un regime planetario per forzare aborti e sterilizzazioni in massa, cos come l'introduzione di farmaci nella fornitura di acqua nello sforzo di eliminare il surplus dellumanit. Unaltra figura importante delleco fascismo il Dr. Erik R. Pianka, biologo nordamericano nellUniversit del Texas. Durante un discorso allAccademia di Scienze nel Texas nel 2006 ha sostenuto la necessit di sterminare il 90% della popolazione mondiale attraverso il virus ebola con mezzi aerei.

Tradotto e segnalato per Voci Dalla Strada da VANESA

Blaylock: Fluorides Deadly Secret


tramite Infowars il 30/11/10 Paul Joseph Watson | Eugenics program forged by Rockefeller Foundation with Nazi support now seeks to change human behavior by chemically altering the brain.

Bill Gates Wants All New Borns to Be Registered for Vaccines


tramite The Vigilant Citizen di Vigilant il 18/11/10

Melanie D.G. Kaplan SmartPlanet

Bill Gates, co-chair and trustee of the Bill & Melinda Gates Foundation, gave a keynote address yesterday at the mHealth Summit, an annual gathering that focuses on improving health care through mobile technology. Gates told an audience of more than 2,000 that if we could register every worldwide birth on a cell phone, we could ensure that children receive the proper vaccines. He also said the key to controlling population growth is to save the lives of children under 5; and the next big thing in technology is robots. Gates said computing technology has been great for health care, and there are plenty of opportunities to use the cell phone in clinic settings. Although he noted that some places which need mhealth technology the most may not be able to fully benefit from it. We have to approach these things with some humility, he said. Theres not Internet connections back there. Often [patients are too sick] for some cell phone thing to do something for them.

Gates said the key health care metric that we as a society should be trying to improve is one that is in the front of his mind all the timethe number of children who die before age 5. Today, he said the number is 8.5 million; in 1960 it was 20 million. About one-third [of that improvement] is by increasing income, he said. The majority has been through vaccines. Vaccines will be the key. If you could register every birth on a cell phoneget fingerprints, get a locationthen you could [set up] systems to make sure the immunizations happen. Gates said hed like to see a birth registration system, and because its a new technology, we should let 1,000 new ideas blossom. He said vaccination rates in poorer areas, such as northern Nigeria and northern India, are below 50 percent, and mobile technology could make a significant difference. When I think about the biggest impacts, I think aobut patient reminders, Gates said. He explained that technology could help remind people to take the TB drugs regularly or remind mothers to do certain things in their childs first year of life. He also said technology will be important in monitoring the supply chain (i.e. making sure there arent counterfeits among vaccinations and medications) as well as saving lives on the ground. Malaria and TB are going to be the first things where you say, Wow, without this mobile application, all these people would have died. Gates told the audience that there is no such thing as a healthy, high-population growth country. If youre healthy, youre low-population growth, he said. While most of us assume that saving the lives of children will contribute to overpopulation, Gates said the contrary is true. The key thing, the most important fact that people should know and make sure other people know: As you save children under 5, that is the thing that reduces population growth. That sounds paradoxal. The fact is that within a decade of improving health outcomes, parents decide to have less children. As the world grows from 6 billion to 9 billion, all of that population growth is in urban slums, he said. Slums is a growing businesses. Its a very interesting problem. He said no matter what we care aboutthe environment, schools, nutrition, conflictthe issues are insoluble at 3 percent population growth per year. Nobody can handle that type of situation, so the best thing you can do is avoid those deaths. He said we are in a tough time for foreign aid, and governments are cutting their budgets in response to the financial climate. The U.K. is quite exemplary, he said. They set aside their aid budget and are on track to keep their commitment. It will grow while they cut the rest of their budget. I hope it doesnt get cut here in the U.S., but Ill say Im quite concerned that it will be. Gates said he has resorted to pleading for money. Im a beggar now, he said. I go around and beg governments for the final [millions of dollars] needed to eradicate polio. The financial component may be why it doesnt get done.

When asked whats next in our technological advancement, Gates said theres no doubt its robots. If you dont want to go to a convention, he said, just send a robot. When we look at something like infant mortality, theres a certain level you cant get below if you cant do C-sections. He said doing a caesarean section delivery requires a sterile environment, but Gates said its fairly routine, so it could be done by a robot. He said that we are moving from computers sitting idle while we type; to those that can see us and have high-end applications; to computers that allow us to move and connect with other users in applications like Xbox. Computers are learning to see, learning to talk ,learning to listen, learning to move around, Gates said. The dexterity things are maybe five years behind. But he said once a robot learns a task, it doesnt forget how to do it. It can do it 24 hours a day. Gates used an example in South Africa to illustrate how health education doesnt always lead to behavior change. He said the Gates Foundation partnered with the Kaiser Family Foundation to educate young people about HIV, with several types of outreach, including billboards. When interviewed, there was no question that the young people understood what caused HIV, but there were not significant behavior changes, because in their minds, the disease was in the distant future. If AIDS killed you immediately, things would be better because youd see these piles of bodies outside bars [and think], I dont want to go in there looks suspicious. Its these discontinuities that are the problem, Gates said. If all the poor people lived in your neighborhood we wouldnt have problems with foreign aid.

UNO "SFORZO GLOBALE" PER IL CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE


tramite Voci Dalla Strada di noreply@blogger.com (Alba kan.) il 30/08/10

Le pubblicazioni di John Holdren del 1992, riaffermano lintenzione di controllare la popolazione attraverso uno Sforzo Globale Di Jurrian Maessen

Ancora unaltra opera emersa dellattuale zar della scienza John P.Holdren, dove egli descrive dettagliatamente la sua visione persistente di un pianeta spopolato e lo sforzo a livello globale necessario a realizzarlo. Sebbene gia descritto dettagliatamente in Ecoscience e in altre pubblicazioni degli anni 70, questultimo

articolo, ancora una volta dimostra, oltre ogni dubbio che la volpe non ha lontanamente abbandonato i suoi trucchi eugenetici. In una pubblicazione della Cambridge Press del 1992 Energy Efficiency and Human Activity: Past Trends, Future Prospects (Energia Efficenza e Attivita Umana: Consuetudini Passate, Prospettive Future), cosponsorizzato dallo Stockholm Environment Institute, John P.Holdren ha scritto un prologo di 52 pagine intitolato The Transition to Costlier Energy (La Transizione Verso Un' Energia piu Dispendiosa). In esso, egli ripete la sua visione a lungo accarezzata, di un regime planetario sotto il quale il controllo della popolazione sarebbe condotto in maniera piu efficiente. Da pag 36 in poi:

() la popolazione non puo essere congelata. Certo che, resa fragile da una catastrofe, difficilmente pu essere stabilizzata sotto di 9 miliardi. E' altresi vero che senza uno sforzo globale di limitare la popolazione, di gran lungo piu estremo di qualunque cosa tentata sino ad ora, la popolazione del pianeta potrebbe arrivare a 14 miliardi o piu entro lanno 2100.

Avere una riserva di cibo sano che duri ha un proprio senso Accanto allidea di tentare di ridurre la popolazione mondiale a dei livelli gestibili, Holdren, inoltre invoca anche una riduzione del ivario tra ricchi e poveri. Suona abbastanza nobile, se non fosse che sta riproponendo allAgenda 21: il programma delle Nazioni Unite per ridistribuire la ricchezza dal mondo sviluppato a quello in via di sviluppo. Holdren:

Cio che colpisce di piu() che anche lipotesi piu ottimistica di una prima stabilizzazione della popolazione, incrementando lefficienza energetica, e cancelli il divario ricchi-poveri, condurrebbe ancora ad un utilizzo energetico nel 2050 di pi del doppio di quella del 1990"

La prima stabilizzazione della popolazione non abbastanza veloce, secondo lattuale Zar della scienza. Chiude il suo contributo ringraziando Mr Paul Ehrlich per i suoi utili suggerimenti. Questo, certamente, lo stesso Ehrlich con cui Holdren ha realizzato il noto Ecoscience, nel quale entrambi apertamente invocano una pletora di misure disumanizzanti per ridurre la popolazione mondiale sotto una dittatura planetaria. Oltre ad aver collaborato alla mostruosit di Ecoscience, Holdren e Ehrlich hanno anche lavorato assieme allarticolo Human Population and the Global Environment (Popolazione Umana e Ambiente Globale). Nellultimo paragrafo del quale, Holdren ed Ehrlich proclamano unaccelerazione dello sforzo per controllare la popolazione:

C una tentazione ,dichiara lautore, di procedere lentamente sulla limitazione della popolazione perch questo un componente politicamente sensibile ed operativamente difficile, ma necessario resistere a questa tentazione

Noi sappiamo che queste ide non sono scomparse negli ultimi anni. Esattamente nel 2006, Holdren ha continuato a sostenere la necessita di contenere i nostri numeri e di introdurre una sostanziale tassa sul carbonio". Difatti in PowerPoint presentation nel 2003, sotto il titolo Le mie personali conclusioni e raccomandazioni", Holdren addirittura richiede una tassa globale sul carbonio:

Il modo piu efficace per ottenere ciosarebbe attraverso una tassa globale sul carbonio o un equivalente approccio Cap-and-Trade *

Quanti esempi come questo sugli sforzi globali per la riduzione della popolazione globale e tasse sul carbonio che mostrano uno sforzo globale per ridurre la popolazione ci vogliono per detronizzare questo personaggio-e facendo cio, mostrare al mondo che le regole eugenetiche ancora imperano? Fonte: http://www.prisonplanet.com *(Link inserito dalla redazione non presente nell'originale) Tradotto per Voci Dalla Strada da Ludovica M Leggi anche: Totalitarismo, Casta Scientifica e Controllori del Mondo STORIA DEL NUOVO ORDINE MONDIALE

MALTHUS, LA BANCA MONDIALE, IL FMI E LA DEPOPOLAZIONE MONDIALE


tramite Voci Dalla Strada di noreply@blogger.com (Alba kan.) il 04/04/11

Bisognerebbe ammettere che la storia del controllo della popolazione nella cronaca molto datata e molto pagana. Il Memorandum 200 su uno studio sulla sicurezza nazionale di Henry Kissinger e sulle implicazioni dellaumento

della popolazione mondiale negli interessi statunitensi una versione plagiata dello stesso plagio di Gianmaria Ortes portato avanti da Thomas Malthus. Di Daniel Estulin
http://www.danielestulin.com/

Inoltre bisogna tener conto del comportamento di Erode, cos come indicato nel capitolo 2 del Vangelo Secondo Matteo. Durante gli ultimi duemila anni della storia dEuropa, la prima legge maltusiana simile a quello che propone la Conferenza dellONU del 1994 furono i decreti socialisti dellimperatore romano Diocleziano. Dallinizio della storia moderna dellEuropa verso lanno 1439, il centro delle politiche sul controllo della popolazione stato continuamente Venezia. Il famoso Primo Saggio sulla popolazione del 1789 di Thomas Malthus non era altro che un plagio di una pubblicazione del 1790 di Gianmaria Ortes, Riflessioni sulla popolazione delle nazioni.

Un personaggio centrale in tutta questa equazione della popolazione il monaco veneziano Gianmaria Ortes (1713-1790), sconosciuto ai pi, nonostante sia stato un tipo parecchio malvagio. Ho trovato un riferimento a quel monaco nel monastero camaldulense di Murano, al nord-ovest di Venezia dove vi entr come novizio nel 1727. Esiste un altro riferimento a lui in cui lo si definisce un "brillante economista" nel Capitale di Karl Marx (vol I, cap. XXV, sez. 4). Ma, sar ricordato, tra le altre cose, come lautore intellettuale delle Riflessioni (1790), opera che la bozza della Conferenza dellONU sulla popolazione tenutasi a Il Cairo nel 1994.

Il malthusianesimo fu importato in Gran Bretagna dalla Venezia del XVI secolo, attraverso una traduzione allinglese del 1606 dellopera Delle cause della grandezza e magnificenze della citt del veneziano Giovanni Botero (1588).

Curiosamente, il malthusianesimo una teoria demografica sullaumento della popolazione sviluppata durante la rivoluzione industriale prendendo come base gli scritti appunto di Thomas Malthus. Secondo questa teoria la popolazione cresce pi rapidamente che gli alimenti.

Botero (1544-1617) era un agente veneziano che aveva rapporti stretti con Paolo Sarpi, il David Rockefeller attuale, e lindividuo con pi probabilit di essere il colpevole dell'omicidio del brillante drammaturgo inglese Christopher Marlowe. Nella Biblioteca Nazionale di Firenze, ho trovato una lettera del 1590 firmata da Sarpi nella quale dava istruzioni ai suoi seguaci perch si disfacessero di Marlowe. Marlowe fu

ucciso nel 1593.. Limportanza di Botero nellintroduzione al malthusianesimo nellInghilterra del XVII secolo si evidenzia dall A history of Economic Analysis di Joseph A. Schumpete.

Schumpete ha scritto che la politica sulla popolazione di Botero fu adottata da William Petty, nel suo Essay Concerning the Multiplicatione of Makind del 1682. E il nonno legato a Venezia del Shelbourne di Jeremy Bentham (primo direttore del servizio dellintelligence estero britannico) e di Thomas Malthus.

Perch Ortes ha svolto un ruolo cos importante per le cronache della storia? Perch il suo ruolo nel malthusianesimo moderno (cio il genocidio umano) fu una continuazione della guerra contro Leibniz e la cultura classica che questo rappresentava da parte dellabate veneziano Paolo Conti. Bisogna pensare che Conti come la nemesi di Goldfinger di James Bond.

Una nota finale che dovrebbe compiacere chi interessato ad aprire di pi le porte nei corridoi della storia rispetto la dimostrazione scientifica dei fatti. Qualcuno si chiesto perch durante la storia, una cos grande quantit di monaci e monache omosessuali provenivano da Venezia? Perch la nobilt veneziana aveva dato esempio di ci che predicava. Negli ultimi 200 anni dellindipendenza politica di Venezia, loligarchia impose un celibato sempre pi stretto ad una sempre maggiore quantit della popolazione. Alla fine del XVII secolo, un tipico oligarca veneziano che viaggiasse allestero praticava pi o meno un celibato perpetuo come Ortes. Questo stile di vita ha causato una proliferazione dellomosessualit tra i membri sia di sesso maschile che femminile delloligarchia di Venezia, una citt che competeva con la biblica Sodoma e Gomorra a tale scopo.

Se portassimo questa logica ancora pi lontana e la sovrapponessimo nel mondo del XXI secolo privo di risorse naturali si potrebbero trarre le seguenti conclusioni. Se la maggior parte della popolazione (che muore) fosse africana, e, quindi, senza formazione, e le risorse non si prendessero dai risparmi per finanziare le cure medicche, allora, in termini puramente economici, i sopravvissuti sarebbero beneficiati e il reddito pro capite potrebbe aumentare! Ho chiesto allex rappresentante dellUSAID che ha trascorso pi di 20 anni nellAfrica Sub-sahariana se era ben incanalato nella comprensione degli aspetti nascosti della pianificazione familiare, principalmente se la difficile situazione economica sta obbligando i paesi occidentali a decimare violentemente la popolazione africana. La sua risposta fu breve e agghiacciante: Hai centrato la situazione. Forse questo non equivalente alla riduzione indiretta della popolazione o pi specificamente, ad un genocidio?

Tradotto e segnalato per Voci Dalla Strada da VANESA Leggi anche: CONTROLLARE I SEMI PER CONTROLLARE I POPOLI UNO "SFORZO GLOBALE" PER IL CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE

Bill Gates Wants All New Borns to Be Registered for Vaccines


tramite The Vigilant Citizen di Vigilant il 18/11/10

Melanie D.G. Kaplan SmartPlanet

Bill Gates, co-chair and trustee of the Bill & Melinda Gates Foundation, gave a keynote address yesterday at the mHealth Summit, an annual gathering that focuses on improving health care through mobile technology. Gates told an audience of more than 2,000 that if we could register every worldwide birth on a cell phone, we could ensure that children receive the proper vaccines. He also said the key to controlling population growth is to save the lives of children under 5; and the next big thing in technology is robots. Gates said computing technology has been great for health care, and there are plenty of opportunities to use the cell phone in clinic settings. Although he noted that some places which need mhealth technology the most may not be able to fully benefit from it. We have to approach these things with some humility, he said. Theres not Internet connections back there. Often [patients are too sick] for some cell phone thing to do something for them.

Gates said the key health care metric that we as a society should be trying to improve is one that is in the front of his mind all the timethe number of children who die before age 5. Today, he said the number is 8.5 million; in 1960 it was 20 million. About one-third [of that improvement] is by increasing income, he said. The majority has been through vaccines. Vaccines will be the key. If you could register every birth on a cell phoneget fingerprints, get a locationthen you could [set up] systems to make sure the immunizations happen. Gates said hed like to see a birth registration system, and because its a new technology, we should let 1,000 new ideas blossom. He said vaccination rates in poorer areas, such as northern Nigeria and northern India, are below 50 percent, and mobile technology could make a significant difference. When I think about the biggest impacts, I think aobut patient reminders, Gates said. He explained that technology could help remind people to take the TB drugs regularly or remind mothers to do certain things in their childs first year of life. He also said technology will be important in monitoring the supply chain (i.e. making sure there arent counterfeits among vaccinations and medications) as well as saving lives on the ground. Malaria and TB are going to be the first things where you say, Wow, without this mobile application, all these people would have died. Gates told the audience that there is no such thing as a healthy, high-population growth country. If youre healthy, youre low-population growth, he said. While most of us assume that saving the lives of children will contribute to overpopulation, Gates said the contrary is true. The key thing, the most important fact that people should know and make sure other people know: As you save children under 5, that is the thing that reduces population growth. That sounds paradoxal. The fact is that within a decade of improving health outcomes, parents decide to have less children. As the world grows from 6 billion to 9 billion, all of that population growth is in urban slums, he said. Slums is a growing businesses. Its a very interesting problem. He said no matter what we care aboutthe environment, schools, nutrition, conflictthe issues are insoluble at 3 percent population growth per year. Nobody can handle that type of situation, so the best thing you can do is avoid those deaths. He said we are in a tough time for foreign aid, and governments are cutting their budgets in response to the financial climate. The U.K. is quite exemplary, he said. They set aside their aid budget and are on track to keep their commitment. It will grow while they cut the rest of their budget. I hope it doesnt get cut here in the U.S., but Ill say Im quite concerned that it will be. Gates said he has resorted to pleading for money. Im a beggar now, he said. I go around and beg governments for the final [millions of dollars] needed to eradicate polio. The financial component may be why it doesnt get done.

When asked whats next in our technological advancement, Gates said theres no doubt its robots. If you dont want to go to a convention, he said, just send a robot. When we look at something like infant mortality, theres a certain level you cant get below if you cant do C-sections. He said doing a caesarean section delivery requires a sterile environment, but Gates said its fairly routine, so it could be done by a robot. He said that we are moving from computers sitting idle while we type; to those that can see us and have high-end applications; to computers that allow us to move and connect with other users in applications like Xbox. Computers are learning to see, learning to talk ,learning to listen, learning to move around, Gates said. The dexterity things are maybe five years behind. But he said once a robot learns a task, it doesnt forget how to do it. It can do it 24 hours a day. Gates used an example in South Africa to illustrate how health education doesnt always lead to behavior change. He said the Gates Foundation partnered with the Kaiser Family Foundation to educate young people about HIV, with several types of outreach, including billboards. When interviewed, there was no question that the young people understood what caused HIV, but there were not significant behavior changes, because in their minds, the disease was in the distant future. If AIDS killed you immediately, things would be better because youd see these piles of bodies outside bars [and think], I dont want to go in there looks suspicious. Its these discontinuities that are the problem, Gates said. If all the poor people lived in your neighborhood we wouldnt have problems with foreign aid.

ITALIA: USA e getta


tramite Su La Testa! di noreply@blogger.com (Gianni Lannes) il 20/08/12

Italia, inquinamento marino.

di Gianni Lannes

C un libro che attende da pi di un anno un editore libero e indipendente che abbia il coraggio di pubblicare un lavoro di ricerca a 360 gradi. Linchiesta giornalistica sul campo, o meglio in mare aperto e nelle fonti dirette (governi, multinazionali, mafie, istituzioni) giunta al suo capolinea naturale. Altro che navi dei veleni chimici e radioattivi: sono emerse sorprese di ogni genere in fondo al mare nostrum. E in atto un genocidio sommerso, silenzioso, coperto dallomert ad elevati livelli istituzionali. A pagare in termini di perdita di salute e di qualit della vita lignara popolazione. E in atto una sorta di congiura del silenzio che ho tentato di squarciare gi tre anni fa a Palermo, sollecitato da Salvatore Borsellino. Lesempio della centrale nucleare di Caorso, ma potrei citare il cimitero nucleare realizzato in Basilicata gi a partire dagli anni 60. Sia il Tg 1 Rai (lanno scorso) che il quotidiano La Repubblica (aprile 2012) mi hanno chiesto unintervista sul fenomeno, ma inspiegabilmente, a distanza di tempo non hanno mandato in onda nulla e tantomeno pubblicato il contenuto di rivelazioni esplosive. Il blog SU LA TESTA un contributo spontaneo realizzato con sacrificio di tempo e rischi (gratuito per i lettori) alla ricerca della verit in un Belpaese che sta morendo. Fino ad ora questo diario pubblico ha procurato minacce di morte, intimidazioni, insulti, avvertimenti, grane giudiziarie e quantaltro a chi lo realizza per offrire informazioni che mass media nascondono volutamente. Andremo avanti fino a novembre 2012 (un anno esatto dallesordio), poi staccheremo la spina. A tutto c un limite. A Sud del Mezzogiorno si tramanda un antico detto: se un asino non vuole bere inutile insistere.

Nucleare mon amour - Benvenuti nelleldorado a stelle e strisce, una portaerei nel Mediterraneo dove albergano indisturbate le armi di distruzione di massa. Una volta, tanto tempo fa, lItalia veniva chiamata Isola delle meraviglie. Allora il giardino dEuropa esprimeva una civilt e non era ancora preda dei ladri di futuro, di quelli che si riservano il diritto di annientare la vita in un amen, ammantati dai segreti militari. Per la seconda volta, dopo il referendum del 1987, gli italiani hanno bandito il nucleare. Fatica vana perch il Belpaese - sullorlo dellolocausto atomico - nasconde un arsenale di bombe nucleari che infestano mari e terraferma, targate Stati Uniti dAmerica, in grado di cancellare per sempre il vecchio continente e dintorni dalla carta geografica. Latomo bellico non in agenda, insomma, non esiste nella democrazia radioattiva e, quindi, non si discute con i sudditi drogati dalla bulimia televisiva. Infatti, va in onda un giorno s e laltro pure a reti semplificate per i consumatori ubbidienti, la congiura del silenzio informativo. Grazie alla casta politica che ha appesantito la subordinazione e ci ha resi una colonia. Anche in materia di squisito diritto non si scherza: la Corte di Cassazione del Belpaese ha stabilito che la magistratura italiana non ha voce in capitolo sul nutrito campionario di atomiche USA, impiantate a casa nostra, ad un soffio da asili, scuole, ospedali e piazze. E finita la guerra fredda ed cominciata la terza guerra mondiale. Nel XXI secolo valgono ancora i patti siglati sottobanco, suggeriti da diplomatici e militari in carriera. Laccordo bilaterale - Bilateral Infrastructure Agreement (1954) - mai ratificato dal Parlamento, stato imposto dagli USA su richiesta di patrioti nostrani. Una sudditanza consolidata in tempi pi recenti dallinterregno bellico di vip inossidabili. Insomma, una delega in bianco in nome e per conto di milioni di biografie anonime: nomi, cognomi, soprannomi, date di nascita e giorni di morte.

Mar Jonio, Italia, nave dei veleni.

Guerra ambientale - Era stata appena consumata la penultima macelleria mondiale, al ritmo di bombardamenti al fosforo e al napalm (sperimentati sul territorio italiano ben prima del Vietnam). Allora gli anglo-americani allestirono in gran fretta nei mari italiani (Adriatico e Tirreno), alcuni cimiteri subacquei di armamenti chimici vietati dalla Convenzione di Ginevra (1925), per far sparire le tracce del loro arsenale proibito. Dal 1945 ne subiamo le conseguenze incalcolabili, fino alle odierne mutazioni genetiche indotte dalle sperimentazioni atmosferiche. Negli anni 60 tuonava in Italia il boom dellatomo bellico: esperimenti, incidenti e fallimenti; in particolare, fughe di radioattivit. Il campionario del dottor Stranamore, a guerra fredda consumata sonnecchia accanto a noi. I boiardi in divisa non hanno risparmiato un lembo tricolore: da nord a sud, isole incluse, mari annessi, vulcani, parchi nazionali ed aree protette, zone sismiche e territori franosi che si squagliano dopo un temporale. Labbiamo sempre scampata bella, ma chiss se la fortuna persister a lungo nellex paese di santi, poeti e navigatori. Ben 90 bombe termonucleari, meglio note come B 61 a caduta gravitazionale - di propriet USA - giacciono allo stato dallerta, in alcuni aeroporti militari: a Ghedi Torre in provincia di Brescia e ad Aviano, terra del Friuli Venezia Giulia. C limbarazzo della scelta: ordigni atomici in miniatura, ma comunque letali nella base di Camp Darby, a Livorno. Mentre in Sicilia, alle falde dellEtna sonnecchiano missili e mine atomiche di profondit. Gli Alleati non hanno lesinato sul potenziale distruttivo: plutonio ed uranio arricchito. Sostanze nucleari di scarto sono state sepolte nel 92 nelle caverne carsiche di Site Pluto nel paese di Longare, ad uno sputo da Vicenza, citt in fase di definitivo inglobamento bellico. Senza escludere altri siti top secret, assolutamente inaccessibili ai comuni mortali. Negli Stati Uniti dAmerica le unit a propulsione ed armamento nucleare non possono attraccare - per legge dentro i porti civili. In Italia, invece, sostano e si esercitano in almeno una dozzina di aree portuali (ad esempio: Cagliari, La Spezia, Livorno, Napoli, Taranto), dinanzi a litorali popolosi. Navi e sommergibili atomici si rincorrono dribblando le petroliere in transito a Trieste, senza risparmiare Venezia o le Bocche di Bonifacio e lo Stretto di Messina; si inabissano e riemergono a ridosso di raffinerie, piattaforme dedite alla rapina di idrocarburi, oleodotti, rigassificatori e fabbriche chimiche. Ogni tanto perdono qualche siluro o missile, oppure, in alternativa colano a picco qualche peschereccio: lavoratori del mare, tutto compreso. Pi ancora prediligono i parchi marini, meglio noti come santuari naturalistici di carta straccia. Piani di sicurezza? Mai pervenuti

allopinione pubblica. A met degli anni 70, in gran segreto le forze armate italiane hanno testato con tre lanci nel poligono sardo Salto di Quirra, il missile Alfa, destinato ad essere usato con testate atomiche. I militari nostrani hanno ottenuto dallo zio Sam un impianto nucleare (Camen, oggi Cisam, ex Cresam) alle porte di Pisa, dinanzi al Tirreno, nel parco di Migliorino-San Rossore, dove sperimentare e infine accumulare allaria aperta, quantit di scorie nucleari non contabilizzate nellinventario nazionale. La base, stata trasformata in una discarica militare a pieno regime.

Segreti di segreti - Nodi volutamente irrisolti, ancora stragi in tempo di pace: strage di Ustica (27 giugno 1980: 81 vittime). Il movente sepolto nelle alchimie internazionali. Manca allappello Israele - che aveva gi messo in atto una serie di attentati in Italia - mentre gli Usa non rispondono alle rogatorie dei giudici. Nel 1976 il nostro governo ed alcune societ come la Snia Techint hanno stretto accordi commerciali per 50 milioni di dollari, con lIraq. Lo scopo era fornire allo Stato di Saddam Hussein la tecnologia nucleare. Ecco gli aggiornamenti giudiziari, qualche gola profonda ed innumerevoli testimoni suicidati. Attenzione alle bare volanti. Volano modelli imbottiti di uranio sporco, letale alle alte temperature. Quando meno te laspetti cadono e allora sono guai, elusi per dalle autorit. Nel 2000 lassociazione Medicina Democratica ha sporto una documentata denuncia, alla stregua dei Vigili del Fuoco, oggi lettera morta. Quando piovono improvvisamente dal cielo sulla terraferma i velivoli militari esplodono. Come nel caso di un aereo Usa decollato il 12 luglio 1984 dalla base di Sigonella, precipitato subito dopo a Lentini. Da allora, a pagarne le conseguenze sono in particolare i bambini, colpiti dalle leucemie pi che ogni altra parte dItalia.

Elettrosmog invisibile. Nel 1982 lIstituto superiore di sanit avverte che i radar sono pericolosi, a causa delle radiazioni ionizzanti emesse in notevoli quantit e senza controllo. La normativa fa uno sconto in deroga al ministero della Difesa. Il dottor Franco Sarto, 30 anni fa aveva accertato il danno provocato allorganismo umano (aberrazioni cromosomiche). In seguito il ricercatore stato censurato dalle autorit militari. Mentre nelle Marche, a Potenza Picena, viva la battaglia civile di unanziana donna, a Niscemi, gli Usa, calpestando le normative italiane di protezione ambientale e salvaguardia sanitaria, impiantano il potente Muos di rilevamento satellitare. Testimoni a perdere, inghiottiti dal nulla. A dare la caccia ai trafficanti di armamenti si rimette la vita. Chi rammenta il caso di Volpe 132? Una lugubre sorte assegnata a due piloti della Guardia di Finanza. La sera del 2 marzo 1994 perlustravano un tratto di mare a bordo di un elicottero delle Fiamme Gialle. Il velivolo stato abbattuto e i due sottufficiali, Sedda e Deriu, non sono mai stati ritrovati. A dirla tutta, neanche ricercati a fondo. E un torbido filo nero che intreccia il 1994. Il 20 marzo di quellanno, a Mogadiscio, sono stati brutalmente assassinati Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Nonostante un pesante depistaggio la magistratura ha riaperto lindagine. E sempre nel 94 (luglio), in Algeria, nel porto di Djendjen, a bordo della nave Lucina furono inspiegabilmente sgozzati nottetempo, sette marittimi italiani. Gi dimenticata la vicenda? In democrazia vietato curiosare negli affari di chi indossa grembiulini globali, senza patria n confine etico. Chi non si adegua muore.

I giochi di guerra della Nato non risparmiano le creature marine come balene, delfini e capodogli, che sopravvivono nei santuari confezionati su misura per i cetacei. Altro che referendum contro le servit militari pi estese dEuropa: in Sardegna la Corte costituzionale ha addirittura negato questa possibilit democratica. Ma il popolo non era sovrano? Finch c guerra: da anni svettiamo

in cima alla classifica mondiale per spese ed esportazioni militari, grazie anche alle triangolazioni che hanno fatto la fortuna dei servizi segreti, soprattutto del Sismi. Sicuramente in barba alla legge 185 del 90 che vieta la vendita a Paesi in guerra o dove non regna la democrazia, in seguito edulcorata in sede istituzionale da Cesare Previti col beneplacito del sistema di potere dominante. Anche le banche di santa romana chiesa partecipano al business: in bilancio non solo alla voce Ior. Gli ignari contribuenti sborsano milioni di euro per mantenere le basi militari dello zio Sam. Gli italiani pagano con nuovi debiti gli armamenti che la Difesa USA ci assegna. Ultimo caso: il cacciabombardiere F- 35, dal costo faraonico in perenne lievitazione. La casta dei politicanti drena senza controllo le casse pubbliche sempre pi al verde. Poi, agli italiani dicono che non ci sono risorse per la scuola pubblica, per la sanit collettiva, per la ricerca di qualit, per i servizi pubblici efficienti, per il lavoro dignitoso. E meno di niente per la cultura, per la famiglia, per la salvaguardia ambientale, per la reale crescita umana. Cose buone dal mondo: un cancro garantito e certificato a norma di legge. La nocivit come strategia di selezione della specie. Tappa finale: la progressiva rarefazione dei beni ambientali di prima necessit: aria salubre, acqua pulita, terra sicura. I dati ufficiali parlano chiaro: 10 milioni di italiani sopravvivono in aree gravemente inquinate. E va sempre peggio. Non a caso il codice penale del Belpaese ignora lecosistema. Guai, per, a fiatare. Il problema non la destra o la sinistra, come aveva intuito Giorgio Gaber. C dellaltro. Con le mafie che fatturano il 20 per cento del prodotto interno lordo, in atto una pacifica e duratura convivenza in vigore dallo sbarco degli Alleati. Segreti, misteri e sangue a fiumane per nascondere traffici di armi, occultamenti di rifiuti, strategie offensive. Stragi, omicidi, omissioni, insabbiamenti della verit per celare affari ed egemonie belliche, ruberie parastatali. Allora, vi siete mai accorti di quanto sia bello vivere in un paese a sovranit inesistente, che non pu prendere proprie decisioni senza linterferenza, pardon, laiuto degli USA. Vi siete mai resi conto di come sia inebriante svegliarsi una mattina, salire a bordo di un aereo o di una funivia (non fa differenza), ed in entrambi i casi essere abbattuti, per errore o gioco. Oppure imbarcarsi di sera su un traghetto diretto in Sardegna e finire arrostiti? Sembrano dimenticati i venti morti del Cermis (3 febbraio 1998) dellera clintoniana. Dove si rintana la giustizia quando muore la pelle viva di chi non ha voce? Belpaese a sovranit azzerata, almeno a partire dalle clausole misteriose (ignote perfino agli storici di professione) dellarmistizio di Cassibile. Da noi imperversano tuttora segreti regolamentati da un regio decreto fascista del 1941. La nazione italiana occupata dagli Stati Uniti dAmerica, non sovrana n indipendente, ma succube. La fragilit italica cova le radici proprio nella lunga sequela di misteri alimentati a dismisura. Una litania di accordi internazionali ha annichilito la Costituzione: ultimi in ordine temporale i Trattati di Prum, Lisbona e Velsen, che assoggettano ogni Stato del vecchio continente ad una normativa sovranazionale, promulgata da legislatori oscuri e ratificata da parlamentari sulla cresta dellonda. Avanza incontrastato il militarismo. Tanti, troppi, sotto controllo totale. Alzi la mano chi ha mai sentito parlare di Eurogendfor: la nuova polizia militare europea che ha assunto poteri e compiti totalmente al di fuori del controllo democratico. Una decisione ratificata anche dal parlamento italiano (opposizione compresa), soltanto nellanno 2010. LEchelon italiana, capitolo intercettazioni e spionaggi una regalo a parte che assottiglia allosso la democrazia.

Chiss quante generazioni ci vorranno perch approdi una nuova leva di italiani che sappiano scrollarsi la rassegnazione. Come se lex giardino dEuropa, fosse soltanto una nauseabonda torta da spartirsi: appalti, subappalti, commesse e posti al sole. Chiss se riusciremo a seminare quel seme buono a far germogliare di nuovo la sapienza delle madri, il coraggio dei padri,

labnegazione dei nonni, di quelli che hanno fatto grande lItalia, prima che legoismo e il criminale calcolo del privato profitto la riducesse in polvere. Chiss se riusciremo a rompere i compromessi e le compromissioni, i giochi delle parti, le mafie, gli intrallazzi, i silenzi, le omert.

Tutte le strade, anche le pi buie hanno un sole che accompagna il cammino e un vento di pacifici colori che danza annunciando la primavera. Per dirla con Pasolini: io so. La navigazione sul campo mi ha condotto a stanare le prove ufficiali: negli archivi angloamericani e in quelli italiani di ogni ordine e grado. Il mio viaggio a caccia di scorie non narra la storia, ma racconta alcune storie esplosive del Belpaese. Sconti a nessun, senza respiro. Sconfiggere i ladri di futuro possibile, basta tenere a mente la lezione di Gandhi per estirpare il cancro militarista. Non c davvero, pi tempo da perdere. E meglio essere attivi oggi che radioattivi e mutanti domani.

VIDEO

http://www.youtube.com/watch?v=Sp-OVjQ5N3E http://www.youtube.com/watch?v=HyNtiWYr5ks&feature=relmfu http://www.youtube.com/watch?v=P4EpSiUFsUE&feature=related

Padroni USA.

Italia.

LA MILITARIZZAZIONE DEL TERRITORIO SCACCIA L'ECONOMIA CIVILE


tramite C.O.M.I.D.A.D. di comidad il 08/08/12 Credere che una fabbrica possa chiudere per i danni ambientali che provoca, come credere che si possano fare guerre per motivi umanitari. E infatti c' sempre chi disposto a credere all'una ed all'altra cosa. Nel caso della chiusura dell'Ilva di Taranto, c' stato anche chi ha parlato di successo della "lobby ambientalista", il che altrettanto attendibile che parlare di una lobby dei clochard o di una lobby dei Rom. In realt, neppure il declino del nucleare pu essere attribuito al rischio ambientale in s, ma dovuto al fatto che ormai nessuna compagnia assicurativa pi disposta ad assumersi il rischio della copertura dei costi dei risarcimenti. [1] Il lobbismo vero invece indissociabile dal potere del denaro e delle complicit occulte, e nella vicenda dell'Ilva ha fatto la sua comparsa con la rivelazione delle relazioni tra il lobbista Archin ed il ministro per l'Ambiente Clini. Il ministro si trovato cos immediatamente messo all'angolo. In effetti, in tutto ci che riguarda l'industria in Italia, i governi sembrano ridotti al rango di spettatori o, ancora peggio, di tifosi. [2] La recente decisione del Tribunale del Riesame di Taranto colloca la sorte dell'Ilva nel limbo dell'incertezza, con l'unico effetto sicuro di disperdere la resistenza operaia nel labirinto delle speranze e delle aspettative, come accadde a Bagnoli negli anni '80. Nel frattempo potrebbero arrivare i fondi dell'Unione Europea per finanziare la delocalizzazione in Romania o in Polonia. Il caso dell'Ilva di Taranto ha anche dimostrato che il gruppo sociale di riferimento per molti progressisti non pi la classe operaia, ma la magistratura. Sembrerebbe una

materializzazione degli slogan della propaganda della destra, che individuano nei magistrati il nuovo partito leninista. Bisogna per, anche qui, distinguere la realt dal fumo mediatico, ricordandosi che il potere della magistratura si trova di fronte ad un limite invalicabile, che quello della extraterritorialit, giuridica o di fatto, delle basi NATO ed USA. La Direzione Investigativa Antimafia ha accertato che dalla base aeronautica USNavy di Sigonella sono stati versati rifiuti radioattivi nelle discariche siciliane, con gravi effetti sulla salute delle popolazioni; ma ci, ovviamente, non solo non ha comportato alcun provvedimento di chiusura della stessa base di Sigonella, ma non c' stata neppure alcuna inchiesta delle Procure. Sui rifiuti tossici di Sigonella la magistratura non ha mosso un dito, ed anche i media hanno ignorato le notizie a riguardo. Anzi, l'edizione palermitana del quotidiano "La Repubblica" ha persino avuto l'improntitudine di infliggere ai suoi lettori un servizio fotografico sugli eroici marines di Sigonella intenti a ripulire i siti archeologici. Forse vogliono usare anche quelli come discariche. [3] Che la crescente militarizzazione del Porto di Taranto conducesse ad un inesorabile restringimento degli spazi per le attivit produttive e civili, costituiva un dato scontato, sperimentato in numerose altre occasioni. Ad esempio, in Sicilia la base militare aeronautica di Sigonella diventata la capitale mondiale dei droni, gli aerei senza pilota. [4] Le aggressioni della NATO alla Libia ed alla Siria hanno determinato un'intensificazione non soltanto di questi voli senza pilota, ma anche dei voli militari in genere, ovviamente senza nessuna preoccupazione per la sicurezza del territorio. Gli effetti sul traffico aereo civile sono stati disastrosi. L'aeroporto civile di Fontanarossa chiude in continuazione con i pi vari pretesti ufficiali. L'aeroporto di Comiso, ufficialmente divenuto una struttura civile dal 2007, non riesce ancora ad avviare la sua attivit, confermando i sospetti di chi riteneva che gli USA non sarebbero mai stati disposti a mollare davvero la loro base aereo-missilistica. I giganteschi investimenti in infrastrutture dell'aeroporto di Comiso rischiano quindi di essere riconvertiti ad uso militare. [5] Le storie si somigliano. Il Molo Polisettoriale del Porto di Taranto una struttura avveniristica, attuata con enormi finanziamenti pubblici, ufficialmente finalizzati allo sviluppo della Regione Puglia. Di fatto oggi l'insediamento militare della NATO nel Molo Polisettoriale ha gi tolto ogni prospettiva alla sopravvivenza dell'acciaieria Ilva, e chiss a cos'altro ancora. [6] Nel febbraio di quest'anno era anche arrivata la notizia dell'investimento di quattrocento milioni per effettuare dei dragaggi nel Porto di Taranto, il tutto condito dalle solite promesse di sviluppo commerciale dell'infrastruttura. Ma gi nel 2005 si parl di dragaggi, facendoli passare con motivazioni ecologiche, quando in realt era stata la Marina Militare a sollecitarli per accertare l'esistenza della capienza utile ad ospitare i sommergibili nucleari americani. [7] A questo punto anche la notizia che nel Porto di Napoli sia in atto un ammodernamento ed allargamento delle banchine, con i soliti fondi pubblici, non fa altro che ricordarci che gi ora la maggioranza delle banchine sotto il controllo della USNavy. Oggi le spese militari italiane non figurano neanche pi a livello ufficiale, ma risultano come "finanziamenti allo sviluppo". [8] C' anche a riguardo una propaganda che cerca di far credere che le basi militari portino "sviluppo" al territorio che le ospita. Sviluppo di discariche di rifiuti tossici, quello sicuramente; non per niente in Campania le discariche sono gi considerate aree di interesse strategico nazionale e poste sotto disciplina militare.[9]

Porti ed aeroporti sono infrastrutture costose, giustificate con necessit civili; alla fine per, chiss come, l'uso militare a prevalere, e l'utilizzatore finale sempre a stelle e strisce. E, come ci ha spiegato l'avvocato Ghedini, l'utilizzatore finale non paga mai di tasca propria. [1] http://www.rassegna.it/articoli/2011/05/11/74193/disastri-nucleari-le-assicurazionise-ne-lavano-le-mani [2] http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-08-04/caso-ilva-taranto-azienda182610.shtml?uuid=AbZbWcJG [3] http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/06/sicilia-bambini-che-muoionodi.html#more http://palermo.repubblica.it/cronaca/2012/06/24/foto/i_militari_di_sigonella_in_campo_pe r_ripulire_i_siti_archeologici-37818021/1/ [4] http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2012/21-maggio2012/sigonella-arriva-smart-defensela-nato-schiera-droni-antiterrorismo201273206591.shtml [5] http://www.agoravox.it/Aeroporto [6] http://www.tarantoporto.com/logistica/polisett.htm [7] http://tarantobuonasera.it/index.php? option=com_content&view=article&id=8903:accordo-per-i-dragaggi-subito-ilavori&catid=36:giorno-e-notte&Itemid=1028 http://www.tarantosociale.org/tarantosociale/a/13856.html [8] http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=212218&sez=NAPOLI [9] http://www.altalex.com/index.php?idnot=41693

NUCLEARE MILITARE: UN SEGRETO ITALIANO


tramite Su La Testa! di noreply@blogger.com (Gianni Lannes) il 05/08/12

Cisam, Pisa.

di Gianni Lannes

Ecco la Toscana dove vige un ferreo segreto di Stato sui pericoli atomici. Camen (Centro Applicazione Militari per lEnergia Nucleare), Cresam (Centro ricerche esperienze e studi per le applicazioni militari), attualmente Cisam (Centro per lApplicazione Militare dellEnergia Nucleare): un cambiamento solo di facciata. Un saluto allingresso del cimitero nucleare militare italiano: 470 ettari di verde blindato nel cuore del parco Migliarino-San Rossore.

Amnesie giudiziarie - Nel Centro di ricerca bellica che lambisce il Mar Tirreno, ad un tiro di schioppo da Pisa, a due chilometri dallimmensa base Usa di Camp Darby (imbottita di ordigni nucleari, in base ai documenti ufficiali del governo Usa), la magistratura aveva aperto uninchiesta in seguito alla presentazione di un esposto alla Procura della Repubblica. Pi di cento bidoni sono stati abbandonati per anni allaperto. Contengono scorie e rifiuti radioattivi aveva accertato il sostituto procuratore Flavia Aleni che ha appurato -attraverso una consulenza tecnicail grado di pericolosit. Si tratta degli scarti della lavorazione di un ventennio produttivo del reattore nucleare di media potenza Galileo Galilei (nome in codice: Rts-1), avviato nel 1960 per esperimenti di guerra e poi, ufficialmente disattivato nell80. Le scorie sono rimaste l, racconta lingegnere che ha sporto denuncia e con il tempo i contenitori si sono deteriorati. Alcuni sono arrugginiti, altri hanno evidenti fori con la possibilit che parte del materiale sia uscito. Tempo fa sono stati spostati in unaltra zona della base. Unoperazione che avvenuta senza la minima prevenzione. La Procura ha nominato un perito che ha svolto accertamenti e stilato una relazione, constatando la presenza nel sito di materiale radioattivo. Secondo lesperto che ha segnalato il caso sono materiali entrati in contatto con il reattore e contaminati ma anche scorie della lavorazione, radionuclidi tra cui spiccano uranio e plutonio. I pi pericolosi, perch non solo devono osservare rigidissime misure di prevenzione ma anche il loro smaltimento deve essere eseguito attenendosi a norme di sicurezza rigorose. In ossequio al decreto legislativo 230 del 95, come viene conservato il materiale nucleare? Secondo lammiraglio Francesco Andreuccetti, ex direttore del centro, Al Cisam tutto sotto controllo e non c motivo di rendere pubblici i dati sul nucleare militare in Italia. Noi ci atteniamo a un regolamento interno. Questito per i ministri dellAmbiente Clini) e della Difesa Di Paola. Quante scorie sono state prodotte e risultano presenti al Cisam? Lultimo inventario noto allopinione pubblica risale allanno 2000. Appunto le stime dellEnea, dellAnpa, dellEnel e addirittura un rapporto dellUnione europea indicano 700 metri cubi. Durante il penultimo governo Berlusconi, il ministro dellAmbiente Altero Matteoli ed il suo capo di gabinetto Paolo Togni, non hanno mai pubblicato - come prescrive la legge - linventario nazionale dei rifiuti radioattivi. Medesimo copione successivamente col governo Prodi ed il ministro Pecoraro Scanio. Insomma: top secret.

Cisam, Pisa.

Rivelazioni esplosive - Lex direttore del Cisam, incalzato a dovere innesta la marcia indietro tutta e ammette: Noi in effetti abbiamo avuto ulteriori introduzioni di materiale nucleare proprio per la nostra attivit di spazzini del nucleare e, di conseguenza, se invece di 700 metri cubi sono 750 non glielo so dire. Ma proprio sui numeri si infittisce il mistero, poich nellInventario nazionale rifiuti radioattivi redatto dallApat, i dati sul Cisam attestano una riduzione a 350 metri cubi di rifiuti radioattivi. In virt dello stato giuridico particolare dellamministrazione militare, questarea non interessata allo stato di emergenza nucleare. Eppure il rapporto sullo Stato della radioprotezione in Italia, compilato dall Enea prima che la gestione del nucleare passasse alla Sogin nel 1999, considera limpianto del Cisam tra quelli da mettere in sicurezza, considerata la pericolosit del combustibile usato prima dello spegnimento e dei rifiuti radioattivi prodotti. Proprio il Centro di ricerca militare ha tra gli altri compiti quello di analizzare la radioattivit sui campioni dacqua del porto di La Spezia e dellIsola di Santo Stefano in Sardegna, dove il governo Usa aveva installato, a partire dal 1972 fino al 2008, in barba al Parlamento italiano, una base per sommergibili a propulsione ed armamento nucleare. Nellordinanza di nomina del generale Carlo Jean a commissario con poteri speciali per il nucleare (D.P.C.M. 7 marzo 2003, numero 3267) il capo del governo Silvio Berlusconi elenca gli impianti atomici che devono essere smantellati, con il successivo stoccaggio delle scorie in un deposito unico: ma nellatto non si menziona il reattore Galilei, n il Cisam e nemmeno viene citata la Toscana tra le regioni in emergenza a causa della presenza di plutonio e altre sostanze radioattive. Dove sono gli elementi di combustibile irraggiato per 20 anni, le sorgenti dismesse e le scorie radioattive di prima, seconda e terza categoria?

Discarica militare atomica - Due interrogazioni al Governo Berlusconi attestano il trasferimento dallarsenale della Marina di La Spezia al Cisam, di ben 760 chilogrammi di materiali ferrosi e cementizi contaminati da circa 2 chilogrammi di uranio impoverito. Domanda, infatti, il senatore Luigi Malabarba (Prc) il 4 febbraio 2004 (interrogazione n. 4-06049), ai ministro della Difesa, della Salute e dellAmbiente: quali disposizioni siano state adottate in relazione al trasporto, presso il CISAM di San Piero a Grado (Pisa), dei rifiuti nucleari, e ci anche tenendo conto del fatto che la quantit di tali rifiuti sembra eccedere le possibilit di stoccaggio in sicurezza presso il CISAM, nonch delle conseguenze dellinquinamento sulla popolazione locale. Il ministro Antonio Martino replicava che gli atti sono coperti dal segreto. I materiali che linterrogante definisce rifiuti nucleari sono, in effetti, materiali emettitori di radiazioni ionizzanti rimossi a cura del Cisam. Lesiguo quantitativo dei suddetti materiali assolutamente compatibile con le possibilit di stoccaggio in sicurezza presso le aree attrezzate del predetto centro. La deputata Elettra Deiana (Prc) si era rivolta il 22 aprile 2004 (interrogazione n. 4-09816) al presidente del Consiglio. Le pale di elicottero incriminate per luranio, sono state trasferite alla chetichella, per essere lavate, al Cisam, unaltra struttura sulla quale vige il pi assoluto riserbo. Il ministro Martino (14 aprile 2005) aveva confermato, tra laltro la presenza di n. 1 contrappeso delle pale di elicottero costituito da kg 1,8 di uranio impoverito. Si sono verificati da allora e prima, altri trasferimenti di rifiuti nucleari? I ministri della Difesa (Martino, Parisi, La Russa), osservano il silenzio stampa. Eppure il 30 dicembre 2003, lassessore regionale allambiente, Tommaso Franci, il sindaco di Pisa Paolo Fontanelli ed il presidente della provincia Gino Nunes avevano pubblicamente annunciato: Non ci

sar lo stoccaggio nel parco naturale, a san Piero a Grado, presso larea militare Cisam, di scorie nucleari. Secondo gli atti ufficiali sono stati smaltiti nella discarica del Cisam i dischi di uranio impoverito che erano stati abbandonati nella discarica di Campo in Ferro, nellarea dellArsenale militare di La Spezia. La presenza in discarica dei dischi gettati sul terreno, materiale considerato molto pericoloso, stata accertata dal consulente tecnico del procuratore della repubblica Attin, ingegner Luigi Boeri, che ha avviato linchiesta sulle violazioni della legge Ronchi da parte de vertici della marina militare. I dischi di uranio impoverito vengono utilizzati per stabilizzare e bilanciare le pale degli elicotteri grazie ad un peso specifico (pari a 19) molto elevato. Gi nel 2002 un gruppo di cittadini segnal la pericolosit del Cisam: la delicata fase di dismissione del reattore non verrebbe eseguita secondo regole di sicurezza e viene segnalata la presenza di un cimitero radioattivo nellarea naturalistica.

Atomo bellico - Con quali compiti nasce in realt lattuale Cisam? Nel 1956, presso lAccademia navale di Livorno, era entrato in funzione il Centro per lApplicazione Militare dellEnergia Nucleare. I primi risultati furono visibili negli anni seguenti rivela lambasciatore Sergio Romano. Nel 1961 il Camen fu trasferito nella sua sede attuale, nel 62 fu promulgata la legge istitutiva (n. 1483). In un discorso pronunciato alla Camera dei Deputati, il 23 gennaio 1969, Giuseppe Niccolai ne illustra le funzioni: Progettare e realizzare un reattore dimostrativo completamente italiano; creare un gruppo di esperti, progettisti e operatori; esperienze necessarie per la progettazione di ulteriori impianti per usi vari (militari e civili) fino al reattore per la propulsione navale; formazione di specialisti militari per limpiego dei reattori e per il controllo della radioattivit. E infine, afferma rivolgendosi al ministro della Difesa, Gui: produrre armi nucleari. Nei primi programmi del CAMEN si parla esplicitamente della costruzione della bomba atomica italiana. La tentazione di costruire un proprio arsenale colpisce il governo italiano, che tra il 1974 e il 1976 fa eseguire tre test di un missile in grado di essere equipaggiato con una testata atomica. I lanci di prova avvengono in Sardegna, nel poligono militare di Quirra, allestremo lembo sud-orientale della provincia di Nuoro. Gli esperimenti sono coperti dal solito segreto di Stato. Il primo test del missile Alfa, un vettore a due stadi, si svolge il primo febbraio 1973. La ratifica da parte italiana del trattato di non proliferazione delle armi nucleari giunger soltanto nellaprile del 1975. Il Programma tecnologico diretto allo sviluppo di un carburante solido ad alto potenziale per razzi per applicazioni civili e militari - rivelano gli incartamenti top secret del ministero della Difesa - decolla nel 1971 in collaborazione tra Marina e Aeronautica. Nessuna menzione della testata nucleare, nessun accenno alla vera natura delloperazione. Alfa era un razzo vettore composto da due stadi, il primo lungo quasi 4 metri, il secondo pochi centimetri meno di tre metri. Le societ impegnate nel progetto erano Aeritalia, Selenia e Sistel, con Bpd Spazio incaricata di produrre il carburante. Siamo nella sesta legislatura del parlamento italiano. Presidente del consiglio dei ministri Giulio Andreotti, responsabile della difesa Mario Tanassi, mentre al dicastero degli esteri siede Giuseppe Medici. La ratifica da parte italiana del trattato di non proliferazione delle armi nucleari arriver nellaprile del 1975: fino a quel momento e oltre i nostri governi e gli apparati militari non erano sottoposti ad alcun tipo di vincolo per ci che riguardava la costruzione e il dispiegamento di missili a testata nucleare. LItalia a quel tempo era sul mercato: con le centrali atomiche aperte, acquistava uranio e plutonio dagli Usa (documenti ministero degli Esteri), necessario alla realizzazione della bomba atomica. Lidea, sostiene il giornalista scientifico Giovanni Caprara era quella di disporre di un missile simile allamericano Polaris, da poter imbarcare e lanciare da bordo di sottomarini o di unit di superficie, come lincrociatore Giuseppe Garibaldi, gi armato con lanciamissili. Ecco qualche documentato esempio sulle ricerche segrete. Il Rapporto 1010 (3 settembre 1973) del Camen eloquente: Studio sulla possibilit di impiego di plutonio in sostituzione di uranio 235 nei reattori nucleari termici. Alla stregua del rapporto 1037 (6 maggio

1974) Progetto di un elemento di combustibile sperimentale per esperienza di conversione Uranio-Plutonio nel reattore G. Galilei; e del rapporto 1041 (21 agosto 1974) intitolato Impianto di laboratorio per il ritrattamento di uranio irraggiato. Ed ancora del rapporto 1154 (2 settembre 1977), denominato Progetto di impianto di produzione di esafluoruro di uranio e del rapporto 1158 (12 settembre 1977), intitolato Immagazzinamento di rifiuti radioattivi in formazioni saline. Nel 78 il Camen fu dichiarato istituto autorizzato per la protezione dei rischi derivanti dalle radiazioni ionizzanti. Il decreto ministeriale del 13 luglio 1985, sanc la nascita del Cresam (Centro ricerche esperienze e studi per le applicazioni militari), equiparato (con D.P.C.M. 593/1993, art. 8) a tutti gli effetti agli enti pubblici di ricerca. Singolare coincidenza: gli esperti del Cisam hanno fatto parte della Commissione Mandelli, accusata di aver sottaciuto gli effetti mortali delluranio impoverito sui militari italiani. Quanto agli incidenti, il mistero assoluto. Un minuscolo spiraglio stato aperto proprio dallonorevole Niccolai che in un intervento al Parlamento aveva dichiarato al ministro della Difesa, Gui: Un certo giorno arriva al centro del materiale contaminato da eliminare, da sotterrare. Nel laboratorio di radio-protezione subentrato ad un libero docente di fisica sanitaria e nucleare un maggiore di fanteria. Lufficiale vede questo materiale contaminato giacente in un magazzino e contrassegnato con la scritta Pericolo, ma non ci pensa due volte: eliminare tale materiale evidentemente compito suo e dei suoi uomini. Ebbene, armati di martello, con la pi sbalorditiva, fanciullesca, incredibile imperizia (simili operazioni non si fanno in massa, ma uno per volta!) il maggiore di fanteria e tutti i suoi uomini effettuano loperazione, a petto nudo, senza guanti n tuta. Il risultato che tutti rimangono contaminati, primo fra tutti il maggiore capo del laboratorio radioprotezioni. Se il capo della protezione-radio questo, lei pu immaginare, signor ministro, il resto. Il Centro di ricerca bellica fu diretto per anni da un ammiraglio e da alti ufficiali aderenti alla P2, la loggia massonica golpista creata da Licio Gelli, tuttora operativa nel Belpaese.

Parola di Legambiente Pisa - Materiale radioattivo a San Piero. La popolazione deve essere informata. Non stupisce, ma preoccupa. Nel CISAM (allora CAMEN) stato attivo negli anni settanta un reattore di ricerca e le sue scorie accantonate nella pineta, come si poteva vedere allora in un filmato presentato ai visitatori. Oggi sappiamo che la stessa struttura autorizzata a "smaltire" rifiuti speciali radioattivi. La parola smaltire per ingannevole: infatti non esiste alcun processo fisico o chimico che possa far perdere ai radionuclidi la propriet di emettere quelle particelle ionizzanti che ne costituiscono il pericolo per la salute e per lambiente. Si tratta quindi di un immagazzinamento, che dovrebbe essere provvisorio sino allindividuazione di un sito idoneo e definitivo. Ci sembra legittima qualche domanda. Ad esempio: perch le Forze Armate fanno uso di uranio impoverito, che, se vero che ha propriet meccaniche particolari e unattivit modesta, pur sempre radioattivo? Quanto e quale materiale depositato nella pineta del CISAM e come viene conservato? Oltre alle doverose visite effettuate dagli Amministratori locali, esistono verifiche degli enti preposti al controllo, lARPAT ad esempio, come per ogni altro qualsiasi impianto? Le preoccupazioni sono sempre legittime, le risposte doverose. Loccasione porta anche a riflettere sulla ormai lontana e sfortunata decisione di collocare una struttura militare con un reattore nucleare in uno splendido pezzo dItalia, oggi inserito in un parco, sottraendo cos al pubblico unarea di grande valore naturalistico. Ci auguriamo che in un futuro non lontano i Pisani, che hanno esposto mille bandiere della pace in citt, possano passeggiare nella pineta, fermarsi sui prati senza lombra delle armi.

Cisam, Pisa.

CEMENTO FUORILEGGE: RECORD TRICOLORE IN EUROPA


tramite Su La Testa! di noreply@blogger.com (Gianni Lannes) il 03/08/12

Vicenza, base Dal Molin.

di Gianni Lannes

La speculazione ha triturato un paesaggio unico al mondo costringendolo a sottomettersi: grazie alla tacita connivenza delle istituzioni e delle autorit di ogni ordine e grado. Ogni giorno si volatilizzano 161 ettari di territorio: una superficie pari a 251 campi di calcio. Il Belpaese ha gi devastato unarea pari alla Toscana. Quasi il 10 per cento della Penisola stato annientato, grazie anche al proliferare di basi militari di propriet Usa e/o Nato (Dal Molin a Vicenza). Sono stati incendiati dolosamente pi di milione di ettari di boschi in breve tempo. LItalia si aggiudica nel 2012 il record europeo di cementificazione illegale. Lanno non ancora terminato e si punta al primato mondiale. Ma il governo eterodiretto di Mario Monti che fa per la salvaguardia ecologica? Semplice, ha quasi azzerato gli scarsi stanziamenti del ministero dellAmbiente. Per, non ha cancellato la realizzazione dellinutile e dispendioso ponte sullo Stretto. Eppure il contribuente italiano versa nelle casse statali ben l80 per cento di quanto guadagna; avr pure diritto ad un ecosistema integro. A margine una quisquilia: 69 esseri umani in seguito ad alluvioni e frane negli ultimi due anni - hanno pagato con la vita la cronica disattenzione istituzionale per il consumo dello Stivale. Comunque, tranquilli: tutta colpa degli alieni o tuttal pi di madre Natura. E anche vero che sua emittenza Silvio Berlusconi (tessera P2 numero 1816) ha concesso i condoni, grazie ai quali sono stati regolarizzati milioni di metri cubi edificati in aree franose e negli alvei dei corsi dacqua. E uno sfacelo inaccettabile nel quale l82 per cento dei Comuni (6.633 su 8102) corre il pericolo di disintegrarsi dopo un temporale. Addirittura nel Gargano (parco nazionale) la disattenzione dellecologista Nichi Vendola ha fruttato una lottizzazione a regola darte a Mattinata con fondi pubblici del Contratto darea. Il beneficiario in riva al mare Zanasi Eliseo, artefice dellinceneritore illegale dellamica Emma Marcegaglia.

Vicenza, base Dal Molin.

Prevenzione zero - 1.260.000 case abitate da 6 milioni di persone, sorgono in zone ad elevato rischio idrogeologico; nel novero negativo sono comprese anche 6.000 scuole e 531 ospedali. In decenni di emergenze causate dalla mano avida delluomo italiota poco o nulla si fatto in termini di prevenzione. Al contrario ci si limitati a tamponare i danni e a seppellire le numerose vittime con funerali di Stato. I geologi avvertono: E urgente approvare una legge per il governo del territorio, di cui incredibilmente il nostro Paese ancora sprovvisto. Il presidente dellordine nazionale dei geologi, Gian Vito Graziano snocciola le prove: Dal 1944 ad oggi in Italia sono stati spesi pi di 213 miliardi di euro per danni da dissesto idrogeologico e terremoti, di cui ben 27 solo dal 1996 al 2008. Ed ora, avverte Graziano, i nuovi tagli al ministero dellAmbiente avranno un effetto devastante su un territorio gi abbandonato a se stesso.

Soluzioni pratiche - E dunque urgente passare allazione e la prima cosa da fare, secondo i geologi, approntare una legge organica di governo del territorio che individui, tra laltro, precise responsabilit, oltre a istituire dei presidi territoriali fissi con tecnici che operino un monitoraggio costante delle aree a rischio. E dai geologi arriva anche unaltra indicazione concreta: La legge lo prevede, ma non mai stata applicata: demolire gli edifici nelle zone a rischio, dove possibile, per ricollocarli in aree pi sicure. Unoperazione dai costi minori rispetto alla messa in sicurezza di ogni singola area. Nonostante le indicazioni della Commissione De Marchi per la sistemazione idraulica e la difesa del suolo istituita nel 1966 dopo le alluvioni di Firenze e Venezia, tutti i governi succedutisi non hanno operato con sufficiente efficacia in questo delicato settore.

Parola di Indro - Senza voler scomodare il grande Antonio Cederna, ecco cosa si legge nel Corriere della Sera dell8 aprile 2001, scritto da Montanelli sulla Liguria, ma lesempio vale per tutte le altre regioni, nessuna esclusa: Nella distruzione della vostra Riviera responsabile tutta la vostra classe dirigente, non soltanto quella politica. Ne sono responsabili quella imprenditoriale, quella finanziaria, quella mercantile, quella alberghiera. Tutti. Tutti, anche il cosiddetto uomo della

strada: tutti abbacinati dallirruzione dei cantieri, fabbriche di miliardi e di posti di lavoro; dalla speculazione edilizia che prender dassalto il promontorio dando agli indigeni la grande occasione di arricchirsi con un orto. Che pacchia! Una pacchia che durer se, sette, dieci anni, per poi ridurre questo angolo dimmeritato paradiso alla solita colata di cemento e di asfalto.

Guerra ambientale - Infine: qualche esperto spieghi le famigerate bombe dacqua che liquefano in un attimo le pendici dei monti provocando vittime e immensi danni. Di certo non sono un fenomeno naturale, consueto in autunno. A parte le posizioni dellOnu, basterebbe lindagine conoscitiva del Senato nel 2005, in cui si sostiene che negli ultimi 10-15 anni vi stato un aumento degli episodi di precipitazioni a carattere intenso, ma di breve durata, mentre in precedenza esisteva una prevalenza di episodi di bassa intensit ma prolungati nel tempo. Insomma, il complottismo un comodo alibi per mascherare le attivit segrete di controllo climatico orchestrate dal nostro alleato (padrone) Usa e dalla Russia.

Vicenza, base Usa Dal Molin.

Mattinata, lottizzazione Zanasi.

Salento, incendi dolosi.

EVO MORALES - G20: "Leconomia verde il nuovo Colonialismo per sottomettere i Popoli"
tramite Voci Dalla Strada di noreply@blogger.com (Alba kan.) il 28/06/12

I popoli del Sud oggi festeggiano il nuovo anno Andino Amazzonico, festeggiano lInti Raimy, in quechua Festa del Sole, lInca Cuti, in Aymara il ritorno del padre sole, l'orologio cosmico che ci indica i secoli della Madre Terra. Oggi anche in Bolivia festa, festeggiamo lanno nuovo andino amazzonico. Voglio fare gli auguri a tutti i popoli del sud, specialmente al movimento indigeno, ai popoli originari. Ventanni fa, al Vertice della Terra realizzato qui in Brasile, si poneva una riflessione profonda sulla vita e sullumanit prendendo in considerazione il nostro pianeta terra. Ricordo il grande messaggio di un uomo saggio, Fidel Castro, presidente e Comandante della Cuba Rivoluzionaria che ci diceva ammazzate la fame, non luomo, pagate il debito ecologico, non il debito estero. Selvas Blog Adesso ci rendiamo conto che questuomo aveva ragione, quando affermiamo che bisogna condannare il debito del sistema capitalista, giacch noi Paesi cosiddetti poveri, o in via di sviluppo, sentiamo che il debito dei paesi capitalisti impagabile. In questa conferenza importante fare profonde riflessioni tenendo presenti le generazioni future. Si discute sulla cosiddetta Economia Verde che, secondo il sentimento dei movimenti sociali del mondo, e specialmente del movimento indigeno, il nuovo colonialismo per sottomettere i nostri popoli e i governi anticapitalisti. Lambientalismo delleconomia verde un nuovo colonialismo con doppia faccia, da una parte un colonialismo della natura, dato che commercializza le risorse della vita e dallaltro un colonialismo dei paesi del Sud, che portano sulle loro spalle la responsabilit di proteggere lambiente distrutto dalleconomia capitalista industriale del Nord. Questo cosiddetto ambientalismo commercializza la natura convertendo ogni albero, ogni pianta, ogni goccia dacqua e ogni essere della natura, in una merce sottomessa alla dittatura del mercato che privatizza la ricchezza e socializza la povert. Leconomia verde usurpa la creativit della natura, che patrimonio comune di tutti gli esseri vivi esistenti, con il fine di espropriarla per il tornaconto privato giustificato con la stessa scusa della tutela della natura. una strategia imperialista che quantifica le nostre risorse naturali: ogni fiume, ogni lago, ogni pianta ogni prodotto naturale viene tradotto in denaro, per il profitto aziendale e la loro privata appropriazione. Nel conferire una redditivit economica alla natura, la fonte di vita di

tutte le generazioni si converte in un bene privato per il beneficio di alcune persone. Tale redditivit solamente una delle realizzazioni del capitalismo distruttore.

Il presidente della Bolivia, Evo Morales, parla durante la seconda sessione plenaria della Conferenza dell' ONU sullo Sviluppo Sostenible a Rio

Ma lambientalismo del capitalismo, leconomia verde, anche un colonialismo depredatore perch permette che gli obblighi che hanno i paesi sviluppati di preservare la natura per le generazioni future, siano imposti ai paesi chiamati in via di sviluppo, mentre i primi si dedicano in modo implacabile a distruggere lambiente. I paesi del Nord si arricchiscono grazie a unorgia depredatoria delle fonti naturali della vita e ci obbligano, noi paesi del Sud, ad essere i loro guardaboschi poveri. Hanno la pretesa di eliminare la nostra sovranit sulle nostre risorse naturali, limitando e controllando luso e lo sfruttamento delle nostre stesse risorse. Vogliono creare meccanismi dintromissione, per erigere, monitorare, giudicare e controllare le nostre politiche nazionali. Hanno la pretesa di giudicare e castigare luso delle nostre risorse con argomenti ambientalisti.

Vogliono uno Stato debole, con istituzioni deboli, sottomesse, senza organizzazione, che gli regali le risorse naturali, come sempre successo nella storia. Per questo cos importante una profonda riflessione in questa conferenza internazionale, su come il capitalismo delleconomia verde promuove la privatizzazione e la commercializzazione della biodiversit e il traffico delle risorse genetiche. La biodiversit per lEconomia Verde non Vita un affare, per questo arrivo alla seguente conclusione: in questa conferenza, per il capitalismo la vita non un diritto ma soltanto un affare e utilizza lambiente con fini colonizzatori.

Cari presidenti, non possibile che la cosiddetta civilizzazione di 200 o 300 anni possa distruggere la vita armoniosa nella quale hanno vissuto i popoli indigeni per pi di 5000 anni, questa la profonda differenza tra loccidente e i paesi del sud, specialmente con i movimenti sociali che vivono in armonia con la Madre Terra. Un piccolo contributo dalla Bolivia per questa lotta lapprovazione della Legge della Madre Terra e sviluppo integrale per vivere, approvata due giorni fa dal Senato, il suo obiettivo vivere bene in sviluppo integrale attraverso larmonia e lequilibrio con la Madre Terra, per costruire una societ giusta, equa e solidaria e senza povert. Per ottenere lo sviluppo integrale abbiamo bisogno di realizzare in modo complementare, compatibile e interdipendente i seguenti diritti:

1. 2. 3. 4. 5.

I diritti della Madre Terra I diritti dei popoli indigeni I diritti dei poveri a superare la povert Il diritto del popolo boliviano a Vivere Bene Il diritto e l'obbligo dello Stato allo sviluppo sostenibile

Non possiamo svilupparci senza toccare la Natura, ne' svilupparci distruggendo la Natura, per questo la nostra legge propone la complementariet di questi diritti. Oltre a ci la nostra Legge crea anche lEnte Plurinazionale di Giustizia Climatica, per gestire ladattamento e la mitigazione climatica e crea un Fondo Nazionale di Giustizia Climatica. Una piccola esperienza vissuta fino ad ora in Bolivia, con lo scopo del vivere bene del nostro popolo, il recupero delle nostre risorse naturali. Attraverso questo la nostra economia nazionale migliorata sensibilmente. Vi posso riportare tre esempi: limpresa pi grande della Bolivia, Yacimientos Petrolferos Fiscales Bolivianos, nel 2005 rendeva appena 300.000.000 dollari, dopo la sua nazionalizzazione questanno ricever 3.500.000.000 dollari grazie alla lotta del popolo boliviano e alla realizzazione del suo mandato di nazionalizzare le nostre risorse naturali. Sappiamo di essere un piccolo paese, chiamato paese povero e in sviluppo, le nostre riserve internazionali dellanno 2005 erano 1700.000.000 dollari, questanno stiamo arrivando a 13000.000.000 di riserve internazionali. Linvestimento pubblico in Bolivia nel 2005, prima che io arrivassi alla presidenza, era di 600.000.000 dollari, di cui il 70% erano crediti e donazioni, questanno linvestimento programmato per pi di 5.000.000.000 dollari. Potete immaginare com cambiata la nostra economia dopo aver recuperato e nazionalizzato gli idrocarburi? E' unesperienza molto importante il recupero delle nostre risorse naturali; con molto rispetto invito i paesi del mondo a recuperare e nazionalizzare le proprie risorse naturali. Le risorse naturali sono dei popoli e devono stare sotto il controllo dello Stato e non possono essere un beneficio economico delle transnazionali. Unaltra esperienza riguarda i servizi di base, che non potranno essere mai un affare privato. In Bolivia ad esempio i servizi di telecomunicazione e lacqua erano privati, dopo essere arrivato alla presidenza, iniziata questa forma di recupero dei servizi di base. Lo Stato ha il dovere di dire no alle privatizzazioni, giacch nessuna attivit delle transnazionali ci aiuta a risolvere i problemi sociali cos importanti in Bolivia.

Care compagne e compagni presenti, sarebbe veramente importante pensare alle generazioni future, e possiamo farlo solamente ponendo fine ai modelli di saccheggio che depredano e distruggono le nostre risorse naturali. Il capitalismo non una soluzione, mi dispiace molto che si stia creando un seguito alla cosiddetta economia verde, dato che questa il nuovo colonialismo per sottomettere i popoli e i governi anti-imperialisti e anticapitalisti, per questo vi esorto a riflettere per il bene delle future generazioni, se vogliamo passare alla storia e se vogliamo che questo evento sia importante, non abbiamo altra alternativa: dobbiamo approvare un documento che permetta di porre fine alle politiche economiche, ecologiche e sociali che stanno portando il mondo alla distruzione dellumanit. Presidenti vi ringrazio per la vostra attenzione, giacch molto importante che tutti i popoli del mondo continuino a lavorare insieme. Leggi anche: L'ONU PROPONE UN GOVERNO MONDIALE ALTAMENTE REPRESSIVO TRAMITE UNA " COSTITUZIONE AMBIENTALE GLOBALE " PROTEGGERE L'AMBIENTE E' UN PRETESTO? IL "CAMBIAMENTO CLIMATICO" DEI MAIALI Consigliere ONU: "Bisogna porre fine alla democrazia per salvare il pianeta!"

RIFIUTI TOSSICI E RADIOATTIVI NEL MAR TIRRENO


tramite Su La Testa! di noreply@blogger.com (Gianni Lannes) il 24/05/12

La Spezia, porto, rifiuti.

di Gianni Lannes

Bentornati nellAlto Tirreno, santuario dei cetacei almeno sulla cartografia ufficiale. Invece del pesce ormai si pescano rifiuti pericolosi in questa area protetta a parole, come aveva gi accertato Greenpeacecon ben due rapporti scientifici (consegnati inutilmente al Governo tricolore). Cos va in scena il solito copione, senza neanche il fastidio delle proteste popolari. Infatti, qualche giorno fa, 25 miglia a sud ovest dellisola di Montecristo un peschereccio battente bandiera maltese ha tirato su dal mare sei fusti in plastica (di circa 50 litri cadauno) imbottiti e variamente assortiti di miscugli industriali. I bidoni sbarcati a Porto Santo Stefano, sono stati posti sotto sequestro dal locale Ufficio circondariale marittimo che sta curando le indagini del caso e che ha comunque accertato che i fusti non appartengono al carico (circa 40 tonnellate di cobalto, molibdeno ed altro) di quelli tossici persi in mare, al largo della Gorgona, dalleurocargo Venezia ben 5 mesi fa, ma non ancora recuperati nonostante le vane promesse del ministro per lAmbiente e la tutela del mare, Corrado Clini. Al momento sono in corso le analisi dellArpat sui campioni prelevati da tutti e sei i fusti. Dai primi rilievi effettuati anche dai Vigili del Fuoco, emerso che la sostanza contenuta sia una soluzione a base di acido cloridrico. Si tratta dell'ennesimo ritrovamento in unarea marina protetta che come, tra laltro, evidenziato da numerose interrogazioni parlamentari risulta concretamente minata da scorie letali.

Resoconto ufficiale - Alba del 17 dicembre 2011: vento forza 9/10 e onde di 10 metri. Eurocargo Venezia della Grimaldi Lines partita dal porto di Catania e diretta a Genova con a bordo catalizzatori esausti utilizzati per la desolforazione del petrolio provenienti dal polo petrolchimico di Priolo Gargallo di Siracusa e appartenenti ad una ditta lussemburghese; perdita di due semirimorchi trasportati in coperta, contenenti (30)-(35)-38-(45) tonnellate di catalizzatore Co.Mo (cobalto-molibdeno), poi dichiarati di Cobalto-Nichel in 198 fusti metallici chiusi di 200 l ciascuno contenenti sacchi neri di plastica chiusi con nodi a mano; punto di sversamento non definito con esattezza approssimativamente in un'area di circa 45 miglia quadrate a sud dell'isola di Gorgona, a una ventina di miglia dalla costa labronica, profondit variabile tra i 120 e 600 metri. Dallesame a posteriori del sistema Automatic Identification System i fusti sarebbero probabilmente in un punto ormai identificato al largo del banco di Santa Lucia, su un fondale che degrada - secondo le batimetriche delle carte ufficiali - da 400 a 500 metri. Il carico sarebbe volato in mare per una spaventosa sbandata di 34 della nave. La sua posizione registrata fuori dal banco di Santa Lucia, oltre la Gorgona, una zona ben nota a tutti i pescatori del Tirreno. Mentre la nave cappeggia a velocit minima, le arriva quasi su rotta diretta di collisione una seconda nave, identificata nel ro/ro Cragside di 193 metri (da Genova verso sud). Per il comandante Pietro Colotto, a travolgere la Cargo Venezia per unonda di dieci metri in grado di determinare una rollata di 37 gradi. Unonda il cui impatto stato fissato alle 5.20 del 17 dicembre. Unonda che ha attraversato la nave e lha scossa, inghiottendo due carichi di rifiuti tossici. Secondo alcune, insistenti, voci, limpatto era arrivato almeno due ore prima, e gi nella notte si discuteva di due semirimorchi in mare. Inutile pensare che del contenuto nessuno sapesse: il trasporto di merci pericolose caratterizzato da una procedura particolare che comporta la descrizione di carico e di rotta, nonch un preciso monitoraggio durante il viaggio. Ma la scoperta dei 198 barili mancanti non immediata, e arriva soltanto quando la Cargo Venezia giunge a destinazione nel porto di Genova. Il 3 gennaio, il comandante della Cargo Venezia, Pietro Colotto, stato iscritto dal sostituto procuratore Masini nel registro degli indagati per violazione delle norme che regolano il carico e il trasporto di rifiuti speciali.

Mar Ionio, nave.

Versione governativa - Il ministro dellAmbiente Corrado Clini ha presentato una relazione della Direzione generale per la protezione della natura e del mare. Ecco come si sarebbero svolti gli eventi: Alle ore 07.20 del 17 dicembre 2011 la moto nave Eurocargo Venezia in rotta da Catania a Genova informava via radio la Capitaneria di Porto di Livorno che, in un intervallo di tempo ricompreso approssimativamente tra le ore 04.00 e le 07.20 del mattino, in zona di mare ricadente nella giurisdizione di quella Capitaneria, colpita da una violentissima mareggiata ha perduto parte del carico trasportato sul ponte di coperta. La rotta, con le esatte posizioni e gli orari della nave, stata registrata dal sistema satellitare A.I.S. presso la sala operativa delle Capitanerie di Porto in Roma, ed il tracciato gi a disposizione del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. La zona di mare interessata. circa 15 miglia al largo dell'Isola della Gorgona, ricade nel Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano ed interna al Santuario Internazionale dei Cetacei (Pelagos).Il documento chiarisce anche cosa successo dopo: La Guardia costiera di Livorno. una volta ottenuta conferma sulle caratteristiche di nocivit del carico, lo stesso giorno 17 dicembre trasmetteva notizia agli Enti superiori (Ministero dell'ambiente, Comando generale delle Capitanerie), agli Uffici territoriali del Governo e ai Comuni di Pisa e Livorno. Nei giorni successivi fu inoltrata notizia di reato a carico del Comandante della nave alla competente Procura della Repubblica, e furono informate le associazioni, le cooperative di pesca ed i circoli nautici circa le precauzioni da adottare in caso di rinvenimento dei fusti galleggianti o spiaggiati. Dell'accaduto fu trasmessa anche formale comunicazione alle Autorit marittime francesi, in ottemperanza allaccordo Ramoge sulla protezione internazionale dell'alto Tirreno. Ma cosa cera davvero a bordo della Venezia? Spuntano anche Il carico caduto in mare costituito da due semirimorchi di fusti contenenti - secondo i documenti di trasporto - catalizzatore a base di ossidi di nichel, vanadio e molibdeno esausto (in una prima dichiarazione la Societ armatrice aveva dichiarato ossidi di cobalto"). Secondo le prime ricostruzioni, ciascun fusto contiene circa 170/180 Kg di materiale racchiuso in sacchi di plastica. Dei 224 fusti imbarcati a Catania, 26 sono giunti a Genova, e

pertanto la quantit di prodotto caduta in mare, pari a 198 contenitori, pu stimarsi in un totale di circa 33 - 34 tonnellate. Il ministero conferma la tossicit dei fusti: Le caratteristiche della sostanza sono parzialmente confermate dal referto che la Capitaneria ha richiesto al Chimico del porto di Livorno, il quale appunto, individua il nichel, invece del cobalto, tra gli elementi presenti nei catalizzatori. Una pronuncia dellIspra circa gli effetti del prodotto sull'ecosistema marino e sulla salute dell'uomo - basata sulla sola scheda di sicurezza del prodotto, e che quindi postula un approfondimento degli effetti eco-tossicologici sugli organismi acquatici - afferma che Il prodotto pu determinare effetti negativi agli organismi marini ed entrare nella catena trofica solamente attraverso gli organismi detritivorl. La scheda d sicurezza redatta dal produttore ISAB s.r.l. (Priolo Gargallo, Siracusa il 03/07/2009, ) dichiara il prodotto nocivo per gli organismi acquatici e in grado di provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente marino. (R 51/53).Poi si passa alla descrizione degli interventi amministrativi e tecnici: Il 21 dicembre la Capitaneria di porto di Livorno ha diffidato il Comandante della Moto/nave Eurocargo Venezia e il rappresentante legale della Soc. Armatrice Atlantica di Navigazione S.p.A. di Palermo perch provvedessero ad adottare urgentemente ogni misura atta ad eliminare gli effetti dannosi gi prodotti o potenziali e a prevenire il pericolo di ulteriore danno all'ambiente. Dopo aver fatto un rendiconto del tavolo tecnico del 10 gennaio Per effettuare un esame congiunto della situazione ai fini dea minimizzazione del danno, nonch per valutare eventuali ricadute sulla salute pubblica e della costituzione di due gruppi tecnici, Uno in materia di rifiuti ed uno sulle valutazione del rischio sanitario-tossicologico e ambientale... ecotossicologico, ma anche della riunione del 16 gennaio a Livorno, il ministero descrive il progetto per l'individuazione ed il recupero del carico: In data 30 gennaio 2012, su invito della Capitaneria di Porto di Livorno, presso i locali della Prefettura di Livorno si sono riuniti i rappresentanti" di Ministero dell'Ambiente: Regione Toscana Ispra, Arpat e Capitaneria di Porto di Livorno per valutare la proposta tecnica di Atlantica S.p.A. per lindividuazione, mappatura ed eventuale recupero dei relitti del carico perso in mare dalla nave Eurocargo Venezia (trailers e fusti). Nel corso della riunione sono stati approfonditi tutti gli aspetti tecnici della proposta ed in particolare stato richiesto alla societ armatrice: una integrazione della documentazione per la parte riguardante il recupero dei materiali e le modalit di smaltimento dello stesso; limbarco del personale tecnico (Ispra, Arpat, Iss, Ram etc.) nonch, militari della Capitaneria di Porto sulla nave individuata per la ricerca Minerva Uno. Le nuove ricerche in mare sono iniziate il 6 febbraio 2012, quando la Capitaneria di porto di Livorno ha comunicato lavvio della campagna di monitoraggio e ricerca dei fusti e dei semi-rimorchi finiti in mare da parte della nave oceanografica MINERVA UNO, per conto darla Societ Atlantica di NavigazioneS.p.a. armatrice della Moto/Nave Eurocargo Venezia Il 17 febbraio Sono stati individuati sui fondali, a quota circa 430 metri di profondit, dei fusti dispersi. Il giorno successivo, l'ispezione effettuata tramite il Rov ha confermato la presenza dei due semi-rimorchi e di circa 50 fusti contenenti il catalizzatore in questione. Una nuova ispezione effettuata con il Rov, nei giorni successivi ha quantificato la presenza nellarea di circa 100 fusti, quindi mancherebbero allappello pi di 90 fusti. Il 20 febbraio si tenuta al ministero dellAmbiente la riunione del tavolo tecnico, al quale hanno partecipato anche rappresentanti degli enti locali interessati e la regione Toscana e rappresentanti della Grimaldi e della Castalia e da personale del dipartimento di ecotossicologia dellUniversit di Siena. LAmmiraglio Ilarione DellAnna Ha illustrato le varie fasi del monitoraggio effettuato ed ha tracciato, di concerto con Arpat e Ispra, le successive fasi di raccolta campioni (colonna d'acqua, sedimenti del fondale. pesci e organismi bentonici) in modo da poter monitorare sia la dispersione del materiale finito in acqua nonch leventuale presenza nella catena trofica.

Allarme rosso - Il monito pronunciato dal governatore della Toscana Enrico Rossi - Individuare e recuperare i bidoni una questione di carattere nazionale e non bisogna perdere altro tempo - assume una dimensione grottesca. Soprattutto perch pronunciato il 17 gennaio; oltre 4 mesi fa. E ben visibile unarea subito a nord ovest del luogo di individuazione dei fusti dove risulta disperso il contenuto dei fusti stessi - si leggeva nel documento dell'Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana E plausibile che a causa della pressione esercitata dalla colonna d'acqua i fusti si siano aperti e il contenuto si sia depositato sul fondo, disperso secondo l'andamento delle correnti prevalenti ad una profondit tra i 400 ed i 450 metri. Tradotto: alcuni bidoni si sono aperti e il contenuto si disperso in acqua. O meglio: visto che il solfato di nichel tossico per gli organismi acquatici - come aveva ricordato la stessa Arpat nei giorni scorsi - potrebbero esserci serie conseguenze per lequilibrio ambientale del nostro mare. Possibile che la plausibilit di un inquinamento sostenuta dallArpat nel giro di qualche ora sia diventata unipotesi da verificare? LArpat Toscana in uno stesso giorno si contraddice un paio di volte: il contenuto dei fusti risulta disperso, depositato sul fondo, a una profondit tra i 400 e i 450 metri. Poi, innesta una mezza marcia indietro, corregge il suo comunicato e usa il condizionale. Il contenuto dei fusti potrebbe essere disperso. Infine, fa una vera e propria piroetta e rivoluziona la sua versione: Solo dopo verifiche si potranno avere informazioni certe sulla dispersione dei bidoni e sulla fuoriuscita di materiali. Quei 198 fusti di veleni industriali hanno disperso in mare cobalto radioattivo, solfato di nichel, di molibdeno, di alluminio. Hanno contaminato pesci, crostacei e molluschi di una delle aree pi pregiate del Mar Tirreno? La Minerva Uno, la nave da ricerca oceanografica della societ Castalia, ha trovato una parte dei bidoni pieni di sostanze tossiche. I fusti sono stati individuati esattamente nellarea del presunto affondamento individuata da Capitaneria e Castalia: ad una profondit di circa 430 metri a 9 miglia nord-ovest di Gorgona (inizialmente si diceva 20 miglia) ed a circa 20 miglia dalla costa dello Scolmatore e secondo la Capitaneria di porto di Livorno il ritrovamento sicuro al 99,9 per cento. Il tratto di mare in cui avvenuto il ritrovamento stato ben delimitato dalla Capitaneria di porto il 4 febbraio scorso. Ma quella zona la stessa che viene segnalata in un documento dellIspra del 21 dicembre 2011, quattro giorni dopo lincidente. Insomma gi da quella data le autorit erano in grado di stabilire con una certa esattezza la zona dove erano stati seminati i bidoni. Per le ricerche effettive sono cominciate 41 giorni dopo e non si sono ancora concluse. Il recupero dei veleni ancora in alto mare. Ma lultimo piano operativo - stabilito il 4 aprile in una riunione tenutasi presso la Capitaneria di Porto di Livorno (alla quale erano presenti rappresentanti del ministero dellAmbiente, della Regione Toscana, delle Province e dei Comuni di Livorno e Pisa, nonch dellArpat, dellIspra, dellIstituto Zooprofilattico e dellIstituto Superiore di Sanit) - prevede che la campagna di recupero abbia inizio nei primi dieci giorni di maggio e duri circa un mese, condizioni meteo permettendo mentre la Grimaldi proseguir anche con lattivit di ricerca dei fusti ancora dispersi sul tratto di mare interessato dalla rotta intrapresa dalleurocargo Venezia, per una lunghezza di 12 miglia e per una larghezza di circa 1.300 metri, in diretta prosecuzione, verso ovest, dalla zona di rinvenimento dei relitti del carico. Sar. Tuttavia, completamente inutili, fino ad oggi, si sono poi rivelati i due piani elaborati per risolvere la solita emergenza. Il primo, del 6 febbraio, prevedeva il recupero dei bidoni dopo 60 giorni, ma non stato rispettato. Il secondo, presentato il 29 marzo, garantiva che entro la met di aprile le ricerche sarebbero riprese. Il successivo appuntamento era per il 10 maggio, quando sarebbe dovuto iniziare il recupero. Intanto, nelle acque fra Gorgona e Livorno niente si muove per la bonifica. E da cinque mesi 198 barili carichi di rifiuti tossici continuano a danzare sui fondali, disperdendo il micidiale contenuto. Anzi, no. Sono solo 197. Uno lha recuperato, per caso, un peschereccio. Sito web oscurato - Secondo me in queste acque scaricano materiali inquinanti da tempo denuncia Antonio Brindisi, promotore del Comitato Abitanti Isola di Gorgona. Mi rendo conto

di fare accuse pesanti, ma altrimenti non mi spiego per quale motivo le ricerche non vadano avanti ma, anzi, si siano fermate. comprensibile che nelle parole di Brindisi ci sia rabbia e delusione. Lui a Gorgona ci ha sempre vissuto. Qui, allepoca del Granduca di Toscana Ferdinando II, i suoi antenati emigrarono da Lugliano, in Lucchesia, per coltivare le terre e abitare unisola che dallepoca dei pirati era rimasta deserta. Da allora sono passati quasi quattrocento anni, e la famiglia di Brindisi ha sempre mantenuto le radici a Gorgona dove durante tutto lanno vivono nemmeno dieci persone, e poco meno di sessanta hanno la residenza. Per tenere i contatti con il mondo da questa frazione di Livorno grande soltanto due chilometri quadrati dove sono state costruite appena quindici case tutte di propriet del Demanio fino a pochi giorni fa Brindisi utilizzava un sito internet (www.ilgorgon.eu.). Da sabato 21 aprile per stato messo sotto sequestro dal Tribunale di Livorno. Ho ricevuto la notifica soltanto cinque giorni dopo - spiega Brindisi - e non riesco ancora a capire per quale motivo il sito sia stato chiuso. Larticolo del Codice Penale cui si fa riferimento nel provvedimento il 595 (Diffamazione. Chiunque, fuori dei casi indicati nellarticolo precedente, comunicando con pi persone, offende laltrui reputazione) e il sito stato oscurato preventivamente perch pu consentire la commissione di ulteriori reati. Su queste pagine, scrivo di tutti i problemi di Gorgona. Dal rigassificatore, che qui vogliono costruire, al carcere che, nonostante le annuali minacce di chiusura, da centocinquantanni occupa met dellisola. Pi volte ho raccontato della Cargo Venezia e dei suoi 198 barili dispersi - continua Brindisi - anche perch, nonostante lArpat continui a dire che non ci sono danni, noi abitanti siamo molto preoccupati. Un paio di mesi fa ricordo ancora di aver visto una gigantesca chiazza marrone con una grande circonferenza a meno di cinque miglia dalle nostre coste. Ci hanno rassicurato, ma sappiamo che la situazione pu diventare molto grave e noi gorgonesi abbiamo gi deciso che, se saranno appurati dei danni allambiente, ci costituiremo parte civile.

Mafie di Stato - Le scoperte sono affidate alla casualit: prima i mercantili affondati al largo delle coste toscane (anni 80 e 90), poi i container scaricati allElba (luglio 2009) e non recuperati perch il ministero di Grazia e Giustizia ha risposto al magistrato della Procura della Repubblica di Livorno che non ci sono fondi da stanziare, quindi 40 tonnellate di scorie inabissate dalleurocargo Veneziadella compagnia Grimaldi (2011), infine, si fa per dire, questi bidoni a zonzo per il Tirreno. E chiss cosaltro ancora ci riserva il futuro, notoriamente ricco di incognite. Sar magari una cospirazione, obietteranno i soliti anonimi benpensanti. Lestate prossima: sar forse colpa dei soliti visionari ottenebrati dallafa e da un tremendo colpo di sole? O si tratter di un complotto illuminato? Strana casualit che mescola interessi di multinazionali, Stati e mafie, grazie alle intermediazioni dei servizi segreti nostrani e non. Smaltire legalmente alla luce del sole costa e parecchio. Allora, una soluzione a portata di nave c sempre - prove alla mano - almeno dai primi anni Settanta. Tanto chi se ne accorge se i flutti marini inghiottono schifezze un giorno s e laltro pure. Vicende sporche. Anzi, inquinatissime. Di una gravit inaudita, peggio di qualunque altro scandalo che si sia mai visto: per decenni, le industrie europee che volevano smaltire a basso costo rifiuti tossici si rivolgevano al Governo italiano, che chiamava i servizi segreti, i quali interpellavano i vari boss, i quali compravano navi da affondare con dentro i rifiuti; questi ultimi, dopo i primi tentativi fruttuosi ma troppo distanti nel Mar Rosso, nel Mar Nero e largo della Libia nel Golfo della Sirte con tanto di decreto ministeriale pro-Eni dellecologico Giorgio Ruffolo (e proteste di Gheddafi; rammentate il missile su Lampedusa?), trovavano pi conveniente occultare i loro eczemi industriali nei nostri mari. Centinaia di navi colate a picco e migliaia di container inabissati in tutto il Mediterraneo in 30 anni, con una preferenza per il Tirreno, ma soprattutto lo Jonio, senza disdegnare lAdriatico. Ma anche camionate ed interi convogli ferroviari di porcherie interrate in vari siti in Lazio, Campania, Calabria, Basilicata e Puglia. Con conseguente aumento delle casistiche tumorali nelle popolazioni dellItalia del Sud. La giornalista Ilaria Alpi (20 marzo

1994) e lufficiale della Guardia Costiera Natale De Grazia (12 dicembre 1995), collaboratore di punta del magistrato Francesco Neri, avevano scoperto il coinvolgimento dello Stato italiano e sono stati assassinati. Forse uno dei motivi per cui lo Stato chiamato Italia non ha mai combattuto seriamente le mafie (istituzioni organiche ma non riconosciute ufficialmente a livello istituzionale) ha ordinato leliminazione di due magistrati dellinarrivabile livello di Falcone e Borsellino con relative scorte di Polizia proprio per questo: i boss e le loro manovalanze tornano comodi quando c' del lavoro sporco da eseguire in silenzio. Un generale dei carabinieri, alto dirigente dei Servizi segreti, ha dichiarato in unaudizione, naturalmente segretata, il prezzo pagato dallo Stato tricolore per queste illecite operazioni. La mafia unorganizzazione creata ad hoc per svolgere determinate funzioni, e riceve precise protezioni, senza le quali non potrebbe esistere. Volerla trasformare in un tipo antropologico o in un fenomeno nato dal basso significa occultare come agisce loligarchia dominante, e i metodi che essa utilizza per continuare a dominare. Oggi le autorit statunitensi ed europee hanno un potere di controllo sul pianeta mai avuto prima, eppure esse sostengono di non poter debellare n la mafia n il terrorismo n la pirateria contemporanea. I governi occidentali, che dovrebbero combattere ogni fenomeno criminogeno, appaiono stranamente inadeguati, con mezzi insufficienti, e talvolta persino latitanti. Se gli Stati intendono combattere realmente le mafie, come mai non le sconfiggono? Se infatti oggi esiste una sola e potentissima egemonia militare - quella angloamericana - che controlla anche la produzione di droga e di armi, com possibile che essa non abbia nulla a che vedere con le reti mafiose internazionali? Il ritornello imperante sempre lo stesso: distruzioni e distrazioni di massa.

P.S. Per il libro-inchiesta sulle navi dei veleni, gran parte dei maggiori editori italiani pur apprezzando lopera ben documentata, si per rifiutata di pubblicarla.

Container radioattivo.

Italia, scorie nucleari abbandonate.

Italia, mare dei veleni - Italia, moria di pesci.

Mar Adriatico.

Discarica Corcolle: un governo a cui non interessa il Paese


tramite Petrolio il 23/05/12

Quando scrivo che siamo soli, che questo governo non ha il bench minimo interesse verso i cittadini italiani, il territorio, la nostra vita, mi becco contumelie ed improperi.

Per, ogni giorno una nuova testimonianza arriva a dimostrare che l'Italia e i suoi abitanti sono microbi da schiacciare. L'ultima arriva da Roma: finalmente scelto il sito per la nuova discarica, data la chiusura di Malagrotta, e sar a Corcolle. Palazzo Chigi ha appena dato l'ok. Continua a leggere Discarica Corcolle: un governo a cui non interessa il Paese... Leggi i commenti (15)

ITALIA, IL PAESE DELLE MERAVIGLIE SOMMERSE


tramite Su La Testa! di noreply@blogger.com (Gianni Lannes) il 06/05/12

Archeologia violata.

di Gianni Lannes

Una mappa del Consiglio nazionale delle ricerche svela un immenso patrimonio archeologico: sono pi di 100 mila i nuovi siti scoperti con le rilevazioni satellitari. Gran parte del tesoro nascosto deve ancora essere portato alla luce. Il 95 per cento, infatti, dei beni archeologici in Italia non ancora stato esplorato, ma ora i ricercatori del CNR svelano lubicazione di nuovi siti su cui avviare

e approfondire le ricerche. Sono questi i dati resi noti dal laboratorio di Topografia antica del Consiglio nazionale delle ricerche e dallUniversit di Lecce. Il Sistema informativo territoriale consultabile gratuitamente online. Il Sit si basa sullinterazione dei dati individuati mediante la ricognizione di ampi comprensori campione, le documentazioni aerofotogrammetriche (dal 1920 alla pi recente documentazione digitale), con rilevamenti satellitari o sensori multibanda (elaborazione immagini di QuickBird dal satellite Google Earth) e la bibliografia scientifica. In sostanza gli studiosi hanno analizzato i dati raccolti attraverso queste diverse fonti e li hanno trasferiti su unenorme mappa topografica elettronica che consente di conoscere con esattezza di cosa si tratta e le sue coordinate dal satellite. La mole dei dati raccolta in un sistema interrogabile, gestito da un software messo a punto dal Cnr. Lobiettivo la mappatura del patrimonio dei beni culturali nel suo complesso, con approfondimento nel settore archeologico. Dal lavoro svolto - spiega il professor Marcello Guaitoli, docente di Topografia antica dellateneo leccese, responsabile scientifico del Sit - emerge lurgenza di unadeguata conoscenza di tali beni, minacciati da una sistematica distruzione a base di interventi di industrializzazione e di spoliazione ininterrotta. Allo stato attuale il numero dei beni archeologici conosciuti, escludendo le aree in propriet pubblica, inferiore al 5 per cento di quanto rilevabile con unanalisi attenta del territorio con pi raffinate tecniche di indagine. E meno dell1 per cento delle ricchezze esistenti sottoposto a vincoli ufficiali. Pi del 50 per cento delle evidenze sono a forte rischio.

Archeologia violata.

Tutela - Sulla base dei dati ottenuti con la ricognizione (condotta anche mediante sorvoli sistematici dal nucleo elicotteri carabinieri), che riguardano pi di 10 mila evidenze archeologiche, gi inserite nel sistema con schedatura di dettaglio (su circa 100 mila dati censiti scientificamente

su terreno e ancora da inserire), quelle di cui conservata notizia sono una minima parte: 7-8 per cento nel Lazio, 2 per cento in Sicilia, meno dell1 per cento nella valle del Sinni in Basilicata e 20 per cento circa nel Salento, dove per la percentuale di testimonianze archeologiche perdute, perch distrutte dopo la segnalazione superiore al 60 per cento. Il Sit uno strumento - precisa Guaitoli - per pianificare gli scavi futuri, ma anche per facilitare sorveglianza, tutela e valorizzazione del patrimonio. Attualmente sono state censite per il Sit solo alcune zone in Puglia, Lazio, Campania, Abruzzo e Toscana. In tutte queste zone - conclude lesperto possiamo confermare che in media il 95 per cento del patrimonio archeologico resta sotto terra, ignoto agli studiosi e alle autorit che lo dovrebbero tutelare. Ci sono ancora citt da portare alla luce e strade che le collegavano. In unarea del viterbese di 100 chilometri quadrati (Soriano del Cimino e Vignanello), ad esempio, sono stati individuati con la ricognizione 444 punti di interesse, a fronte di appena 51 dei quali conservata notizia in bibliografia o archivi; a Castel dAsso (VT) su 505 evidenze individuate sono note da bibliografia o archivi, appena 44. A Torrimpietra, alle porte di Roma, 38 punti noti, appena uno vincolato e ben 777 risultanti dalla ricognizione tra cui ville con piscina e necropoli. Passando alla Puglia, in alcune zone definitivamente campionate delle province di Lecce e Taranto si contano 1.493 rilevati di cui 204 censiti. Numerosi i complessi anche molto estesi, individuati nel corso del monitoraggio aero effettuato con il Nucleo tutela dei beni culturali e con il Gruppo aeromobile-reparti elicotteri di Pratica di Mare e di Bari dei carabinieri, conosciuti ma di fatto non studiati o in precedenza del tutto ignoti e quindi non tutelati o sorvegliati. Insediamenti di divisioni agrarie e di viabilit antica nellarea del Tavoliere; cinque estese necropoli villanoviane nellarea di Veio, edifici della fase etrusca e romana, un grande monumento interrato e una villa romana; settori ignoti della necropoli di Monte Abatone e una necropoli nella zona di Monte Abatoncino a Cerveteri. Nellarea di Crustumerium (Casale Marcigliana, Roma) sezioni di necropoli e due grandi complessi di et imperiale al di fuori dellarea demanializzata; in Abruzzo, tra lAquila e Capestrano, cinque diverse necropoli, ampi tratti della viabilit antica e complessi di et romana. Anche in Campania le nuove scoperte sono state significative. Nellarea a nord di Fondi stata individuata una citt di epoca preromana di cui non si aveva conoscenza. Nel Sannio sono emerse le tracce di antichi insediamenti totalmente sconosciuti. In questa regione si tratta di almeno 6 mila evidenze archeologiche. Gran parte dei dati sono stati reperiti mediante analisi diretta sistematica del territorio e schedatura analitica sintetizza Patrizia Tartara, topografa del CNR - Per le aree rischio sono state prodotte cartografie su base fotogrammetrica di dettaglio del rilevamento, facendo confluire nel sistema tutti gli elementi archeologici visibili sul terreno al momento attuale e tutti quelli documentati in passato o visibili in foto storiche. Ma come si usa il Sit? Con il mouse si seleziona una regione, ad esempio la Puglia; si chiede allelaboratore quante tombe a camera di et del bronzo sono state trovate in una localit del Salento. Il sistema, dopo aver filtrato le informazioni, restituisce il numero dei manufatti conosciuti e una mappa sulla quale punti rossi indicano i luoghi precisi di rinvenimento; cliccandovi sopra si approfondisce lo screening delle informazioni: geografiche, storiche,

conservative. Attualmente, laccesso consentito solo alle istituzioni, carabinieri compresi. Daltra parte, il pericolo dei tombaroli istituzionali favoriti dallo Stato incombe costantemente: inceneritori, cementifici, impianti eolici e fotovoltaici a corollario di speculazioni edilizie seguitano a sbriciolare il territorio. Un tragico esempio rappresentato dalle devastazioni nellarea archeologica di Herdonia, compiute dalla societ Eurowind, grazie alle autorizzazioni facili della Regione Puglia in mano allecologista Nichi Vendola. La risorsa fragile: natura, storia, identit. Allora, conoscere e preservare per garantire un futuro al Belpaese.

Archeologia violata.

Archeologia violata.

GIOCHI DI GUERRA SULLA PELLE DEI SARDI


tramite Su La Testa! di noreply@blogger.com (Gianni Lannes) il 17/04/12

Sardegna, unit nucleari Usa.

di Gianni Lannes

Sulla grande isola ad ovest dello Stivale che scruta la penisola iberica nel bel mezzo del Mar Tirreno, ormai da decenni la primavera viene annichilita dallimpronta bellica. Altro che cartolina vacanziera. Anche questanno in mare lo scenario infernale non muta. Esercitazioni a fuoco: lanci di missili e razzi nel mese di marzo, aprile, maggio e giugno 2012. Le ordinanze 41, 43, 48 e 51dalla Capitaneria di porto di Cagliari- a firma del capitano di vascello Vincenzo Di Marco su ordini superiori della Difesa imposte con procedura durgenza - ordinano linterdizione alla navigazione, allapprodo, alla pesca ed ai mestieri affini, entro le acque territoriali comprese nella giurisdizione del circondario marittimo cagliaritano.

Al miglior offerente - In affitto. Il 29 novembre 2006 lallora Capo di Stato Maggiore dellaeronautica, Vincenzo Camporini dichiarava in unaudizione alla Camera: Le elevate potenzialit delle strutture militari della Sardegna, per laddestramento operativo di forze aeree sono diventate oggetto di interesse di vari Paesi alleati e amici. In particolare di francesi e tedeschi. La Francia infatti disposta a integrare le strutture gi presenti in Corsica. Mentre la Germania orientata a ottimizzare gli oltre 13 milioni di euro che versa ogni anno allItalia per lutilizzo di unaltra base sarda, quella di Decimomannu. Capo Frasca, Capo Teulada e Salto di Quirra sono gli scenari pi evidenti di occupazione militare. Solo a

Capo Frasca ci sono a disposizione 1.416 ettari. A gestire il poligono proprio laeronautica. E a Capo Frasca insistono un eliporto, impianti radar e basi di sussistenza. La Difesa ci ridia la baia: lamministrazione comunale di Terteniachiede al Poligono di Quirra la restituzione agli usi civili dei quattro ettari in riva al mare dove alloggia la postazione militare di Punta Is Ebbas. La richiesta stata inoltrata invano, ben 5 anni fa dal sindaco Pisu al ministero della Difesa.

USA.

Terra promessa - Gli ultimi a sbarcare sono stati i militari israeliani, con la stella di Davide in evidenza, per testare armi e munizioni proibite da usare contro i palestinesi, bambini, pacifisti e giornalisti compresi. Ma in questo feudo dello Stato Maggiore Difesa hanno sperimentato in tanti. Un vergognoso esempio? Lo Stato italiano, segretamente, dopo aver siglato il Trattato internazionale di non proliferazione nucleare, ha seguitato a provare il missile atomico Polaris, in collaborazione con Fiat, Ansaldo e Marina Militare tricolore. Insomma, siamo sbarcati in un centro deccellenza dove si sondano nuovi armamenti. I clienti non latitano. Sul poligono piovono nel 2007 soldi aerospaziali: un milione di euro. Dalla ricerca aerospaziale arriva sullOgliastra una pioggia di denaro. Un milione e duecentomila euro per tre anni con la possibilit di rinnovare laccordo per ulteriori dieci anni: questa la somma che il Centro italiano di ricerche aerospaziali (Cira) verser al ministero della Difesa per lutilizzo del Poligono Sperimentale Interforze del Salto di Quirra. Lo ha detto, qualche tempo fa, il sottosegretario alla Difesa, Emidio Casula, secondo cui si tratta di un primo concreto esempio di impiego per scopi civili delle professionalit e delle attrezzature del Pisq che dimostra concretamente di essere una risorsa preziosa per i programmi di sviluppo aerospaziale nazionale. A Quirra si sprofonda attraverso una strada che solca un inferno in terra. Un pugno di case e nessuna industria. Le persone giungono qui a raccogliere i funghi e a fare qualche bagno nel mare proibito. Ci sono agrumeti: arance e limoni che i sardi ti regalano con sguardo fiero. Cerano, una volta, le pecore al pascolo libero. Ora difficile intravederle: i pastori versano lacrime di sangue, molti agnelli sono nati deformi. A un tiro di schioppo dal centro abitato si staglia una lunga cesoia di filo spinato e un check point: tredicimila

ettari di poligono per eserciti che giocano alla guerra, incuranti delle ferite sanitarie inferte alle persone natie e dei danni ambientali al luogo. Piombano in mimetica, ma anche in giacca e cravatta. Dal microcosmo dei civili si avvertono solo esplosioni e si paga con il proprio sangue; nulla pi in omaggio dallo Stato alla gente del luogo. Quirra si accorta di essere malata quando venuta a sapere del primo militare sardo ucciso dalluranio impoverito, racconta Mariella Cao, antica combattente civile del Comitato gettiamo le basi. Corre il 1999 e lItalia sta combattendo una guerra in ex Jugoslavia. Si inizia a balbettare di Sindrome dei Balcani. In Sardegna, invece, va in scena la morte di Quirra. Sotto accusa i proiettili alluranio impoverito, arma potente e a basso costo capace di trasformare le corazze in burro. Se nei teatri di guerra usavano quel tipo di proiettili da qualche parte dovevano pur testarli continua Cao.

Servit infinita - La Sardegna dal mare alla terraferma occupata dalla pi estesa servit militare dEuropa rivela lammiraglio Falco Accame, ex presidente della Commissione parlamentare Difesa. In questisola concentrato l80 per cento dei centri di sperimentazione bellica in Italia. Nellisola il demanio militare permanentemente impegnato ammonta a 36 mila ettari; in tutta la penisola italiana raggiunge i 16.000 ettari. Questa cifra integra i 12 mila ettari gravati da servit militare. Gli spazi aerei e marittimi sottoposti a schiavit militare sono di fatto incommensurabili, solo uno degli immensi tratti di mare annessi al poligono Salto di Quirra con i suoi 2.840.000 ettari supera la superficie dellintera isola (kmq 23.821). Tradotto: durante le esercitazioni viene interdetto alla navigazione, alla pesca e alla sosta marittima un braccio di mare immenso: quasi 30 mila chilometri quadrati attorno allisola. Tutto segreto. Oltre agli accordi Nato, sono vigenti i patti bilaterali Italia-Usa per installare in Sardegna avamposti militari gestiti direttamente ed esclusivamente dai militari nordamericani: questi atti sono stati assunti dai governi italiani (responsabilit particolare di Giulio Andreotti) calpestando la Costituzione e senza informare il Parlamento.

Sa die de sa vardiania: il giorno della sorveglianza, recita un cartello in lingua sarda. A Quirra, minuscola frazione di Villaputzu in provincia di Cagliari, la popolazione seguita a morire. Decine di persone uccise dalla leucemia in un paese di 150 abitanti e 14 bambini nati con gravi malformazioni. Numeri da scenario di guerra in un belpaese in letargo. Abbonda luranio artificiale a Quirra: qui aleggiano -secondo gli accertamenti ufficiali- valori di radioattivit cinque volte superiori alla norma. Lo hanno scoperto il 26 febbraio 2011 gli esperti inviati dalla Procura della Repubblica di Lanusei per unispezione nel poligono. Lo hanno trovato allinterno di cinque cassette, sistemate in un deposito di materiali speciali, compreso il munizionamento rimasto inesploso dopo le esercitazioni e in attesa di una futura distruzione. Magazzino senza nessuna misura di protezione o di sicurezza, senza nessun cartello di pericolo, dove laccesso era libero per chiunque lavori allinterno della base mi spiega la Cao. Accertamenti - Il deposito si trova a Capo San Lorenzo, ad un soffio dalla spiaggia e dalla zona dove, secondo i veterinari delle Asl di Lanusei e Cagliari, si sono ammalati di cancro nel sangue gran parte dei pastori. una solida conferma nellinchiesta del procuratore Domenico Fiordalisi. Il deposito di Quirra stato sequestrato e sigillato, le cinque cassette metalliche altamente radioattive sono state consegnate al professor Paolo Randaccio, fisico nucleare dellUniversit di Cagliari. Nel poligono di Salto di Quirra - secondo la Relazione conclusiva della Commissione tecnica - le indagini hanno mostrato la sussistenza di reali impatti negativi sulle aree ad alta densit militare e

zone adiacenti accanto ad ampie porzioni di territorio che non sembrerebbero interessate da significative contaminazioni. Anche in altri poligoni, come sostiene il parlamentare Scanu in una recente mozione, si sono verificate situazioni inaccettabili di grave degrado ambientale, come ad esempio nel poligono Delta presso il poligono di Capo Teulada, interdetto anche al personale della base e giudicato non bonificabile dalle autorit militari. Lispezione scaturita dalle denunce presentate alla Squadra mobile di Nuoro. Gli inquirenti hanno potuto appurare che in quei magazzini diversi soldati che lavoravano come magazzinieri si erano ammalati tutti della stessa patologia: linfoma di Hodgkin. Uno dei tumori pi aggressivi. La Procura di Lanusei indaga per omicidio plurimo, danni ambientali e omissione di controllo. Il poligono di tiro della Difesa viene utilizzato anche da altri eserciti e da multinazionali degli armamenti che testano armi di ogni tipo, coperti dal segreto di Stato, dagli omissis della Natoe delle industrie di morte. Gli inquirenti hanno scovato nellordine: un missile con 100 chili di esplosivo impigliato nelle reti di un peschereccio, una discarica sottomarina fatta di vecchie bombe e rottami di radar e un sito abusivo pieno di bersagli.

Numeri da incubo - Nel 2006 interviene la Regione Sardegna: si esamina un campione di 26.130 abitanti su un territorio di 10 comuni. Il periodo di riferimento va dal 1981 al 2001. Risultato? Si rileva una crescita di tumori del sistema linfoemopoietico. Significa mielosi e leucemie. Trentasei morti. Sopra la media, ma non abbastanza da non rappresentare una prova diretta e inequivocabile. In effetti, per verificare se in quel territorio ci sono troppi tumori basta fare una banale operazione aritmetica. Bisogna incrociare i dati dellindagine della Regione con le cifre fornite dallAsl 8 sui casi a Villaputzu tra il 1998 e il 2001 e su quelli a Muravera-San Vito nellanno 2000. Risultato? Il 75 per cento dei morti - 27 su 36 - sono concentrati in un piccolo pezzo di terra tra Villaputzu, Muravera e San Vito. Unarea, nemmeno troppo popolata, che non ha nulla attorno, se non il poligono militare. E, per la cronaca, i 14 morti di Villaputzu sono quasi tutti nella frazione di Quirra, che conta 150 abitanti. Nel gennaio del 2011 arriva unulteriore conferma. Due veterinari dellAsl di Cagliari e Lanusei, insospettiti dalleccessivo numero di pecore malformate, iniziano a contare quanti uomini e quanti animali si ammalano. Risultato? Dieci pastori su 18 che lavorano entro un raggio di 2,7 chilometri dalla base hanno la leucemia.

Vittime insabbiate - Un lancio dellagenzia Agi (2 aprile 2007) avvertiva: Capo Frasca: Accame, avieri sgombra-bossoli morti o ammalati. Nel poligono militare di Capo Frasca, in Sardegna, giovani avieri erano impiegati nella raccolta a mani nude degli ordigni sganciati dagli aerei durante le esercitazioni militari. Lo denuncia il presidente dellAnavafaf, lAssociazione nazionale assistenza vittime arruolate nelle forze armate e famiglie dei caduti, in riferimento ai casi di Ugo Pisani, Gianni Fredda e Maurizio Serra, che prestarono servizio come Vam, addetti alla vigilanza dellaeroporto, nel poligono sardo. Lassassino conosciuto con la sigla U 238: uranio impoverito che ha tolto la vita a Gianni Faedda e Maurizio Serra due Vam del poligono di Capo Frasca costretti a sgomberare a mani nude e senza nessuna protezione dalle polveri di uranio impoverito i proiettili sganciati dagli aerei nella base addestrativa. Nel 2006 il padre di uno dei due avieri morti, Antonio Serra, aveva incaricato lavvocato di avviare la battaglia legale per il risarcimento dal ministero della Difesa ai sensi della legge 308/81, che prevede elargizioni speciali per infortunio o decesso in servizio. Ma undici mesi pi tardi il Ministero ha negato lindennizzo.

Bombe a Capo Teulada - Gli ordigni sono adagiati sul fondo del mare. Basta allungare lo sguardo, oltre il manto trasparente dellacqua, per distinguere i letali cilindri metallici. Bombe sono, dice Antonio Loru, volto marchiato dal sole come quello degli altri pescatori di Teulada e SantAnna Arresi. I quali, appese reti e nasse al recinto del Poligono militare di Capo Teulada, sono scesi in sciopero. E dal dicembre 2003 che protestano pubblicamente, ma le istituzioni statali non ascoltano. Quando le condizioni meteomarine lo consentono, escono sui loro pescherecci a sfidare i giochi di guerra, rallentando una macchina bellica che non ammette soste forzate. Stazionano giornate intere nelle acque su cui il transito permanentemente vietato. E rischiano anche di prendersi qualche cannonata, scendendo in mare a manovre iniziate. Infatti, proprio come i civili che nellisola portoricana di Vieques, hanno costretto gli americani a abbandonare la base, i pescatori occupano le zone di tiro durante le esercitazioni. Qui hanno gettato le reti per decenni nei giorni in cui non si sparava. Adesso non possono pi farlo. Da qualche tempo fioccano le multe: due tre, cinquemila euro. E i settanta pescatori invisibili allopinione pubblica nazionale si sono ribellati. Chiedono a gran voce la bonifica di almeno qualche miglio lungo la costa. Hanno barche piccole, nasse e tramagli devono essere calati su fondali non tropo alti. Fondali che pullulano di bombe. Questa zona che va allincirca da Porto Pino allIsola Rossa, permanentemente interdetta al transito dei mezzi e delle persone per la presenza di residuati esplosivi di cui non possibile o conveniente la bonifica, asserisce lo Stato maggiore dellEsercito italiano. Loperazione di ripulitura comporterebbe dieci, quindici anni di lavoro e una spesa che, si ipotizza, potrebbe oscillare intorno a qualche centinaio di miliardi di vecchie lire. I pescatori chiedono di svolgere la loro attivit nellimmensa zona a mare interdetta, lunica accessibile alle loro piccole imbarcazioni, ed esigono che larea, come impongono leggi e regolamenti delle Forze Armate italiane, sia bonificata, ripulita dallaccumulo di ordigni bellici esplosi e inesplosi. Per poter ripulire il tratto di mare sottoposto da 50 anni a schiavit militare e mai bonificato, a detta di alcuni militari, bisognerebbe sospendere tutte le attivit del poligono per circa 15 anni.

Uraniopoli - Un ammiraglio ha valutato a occhio i costi delloperazione e ha affermato (rifiutando che fosse messo a verbale) che per la Difesa sarebbe economicamente pi conveniente regalare una villetta in Tunisia a tutti i teuladini accollandosi anche le spese di trasferimento. Quante sono le bombe? Un numero indefinito, gli stessi militari non sanno dire. Sono un omaggio per quasi mezzo secolo di attivit del Poligono militare di Capo Teulada. Alcune forse inattive, altre solo inesplose. Ma chi potrebbe distinguerle? Io combatto da 65 anni. Cera la guerra quando sono nato e non ancora finita, commenta ancora Loru. Da 33 anni mi sveglio alle 4 del mattino per pendere il mare, ma sono a casa mia. Aveva 12 anni quando la sua e altre 250 famiglie furono costrette a svendere la casa per quattro lire per consentire la costruzione del Poligono.

E un conflitto lungo, estenuante, complicato, perch le forze militari internazionali pagano salato, per martoriare con ordigni dogni genere (compreso luranio impoverito, come documentano le relazioni di servizio della Nato) questi 7.200 ettari di terra - e uno specchio di mare largo allincirca un quinto dellisola - acquistati dalle famiglie che abitavano l. Ma il peso contrattuale di questo nugolo di pescatori cresce: maggiore lesercitazione che disturbano, maggiore il danno. Nel frattempo, la popolazione del comune di Teulada, dimezzatasi dacch esiste il Poligono, registra ufficialmente il notevole incremento di svariate forme tumorali e gi nel 2000, prima che fosse di dominio pubblico la questione delluranio impoverito, sui muri del paese si leggeva: Benvenuti a Uraniopoli. Il colonnello Mongiorgi, comandante del Poligono, nega con fermezza che vengano

utilizzate armi alluranio e dice: Controlliamo le munizioni di tutti quelli che vengono qui a sparare. Anche quelle delle navi straniere? Risposta: No comment.

Le esercitazioni navali - come quelle della Seconda flotta Usa, che viene a sparare qui soprattutto da quando stata cacciata dallisola di Vieques, segnata dallalto grado di tumori e malattie polmonari, cardiache, cardiovascolari, da diabete e alta mortalit infantile - si effettuano con cannonate che dal mare puntano verso terra e comportano linterdizione di un tratto di acqua molto ampio. Un esempio illuminante quanto alla considerazione militare per lincolumit della popolazione civile proviene addirittura dagli States. Dal 1977 ogni tre mesi la US Navy svolge esercitazioni a pochi chilometri dalla costa statunitense, sparando proiettili alluranio impoverito che vengono cos disseminati in mare, in aree che sono al tempo stesso dedite alla pesca. E il nome del cannone prodotto dalla Raytheon e installato su quasi tutte le navi da combattimento statunitensi; spara fino a 4500 proiettili da 20 millimetri al minuto, contenenti un penetratore di uranio impoverito da 15 millimetri. Noncurante dei gravi rischi ambientali, la US Navy ha da sempre optato per leconomico ma letale uranio impoverito, e, continua ad utilizzarlo nonostante tempo fa avesse annunciato lintenzione di passare al tungsteno. Solo di recente Glen Milner del gruppo pacifista Ground Zero venuto in possesso di un documento che dimostra come la marina militare continui ad utilizzare per queste esercitazioni proiettili alluranio impoverito, e le svolga in aree vicino alla costa di Washington e Seattle. Ci ha suscitato notevoli preoccupazioni tra i pescatori e nella popolazione locale, anche perch sono note le conseguenze delluso di queste armi nellambiente durante le guerre in Iraq, Jugoslavia e Afghanistan. La US Navy non ha fornito informazioni ulteriori su come si svolgono queste esercitazioni, ma i cittadini delle zone coinvolte sono comunque determinati a fare chiarezza e in caso a denunciare la marina militare statunitense.

E comunque difficile per gli autoctoni, che di incidenti ne hanno visti e subiti parecchi, credere che sia tutto sotto controllo. Sanno bene, infatti, che le bombe inesplose nei fondali vengono trascinate dalle correnti anche miglia e miglia oltre le zone interdette. Spesso le cannonate sparate dal Poligono piovono sulla zona libera di Porto Pino, sorvolando le teste dei residenti e degli occasionali visitatori. E succede anche che i carristi finiscano sempre per errore con i loro cingolati in qualche centro abitato. Le maggiori preoccupazioni, tuttavia, riguardano i rischi per la salute. Lincidenza di leucemie, tumori e malformazioni alla nascita nelle zone intorno alle basi militari una coincidenza che spalanca squarci inquietanti e imbarazzanti. Un sempre maggiore numero di cittadini sardi -sostenuti dal Comitato Gettiamo le Basi- chiede che i poligoni e la basi dellisola siano sottoposti a indagine super partes, a controlli permanenti e scientificamente qualificati: da Teulada a Quirra, da Perdasdefogu a Decimomannu, fino a Capo Frasca e alla base Usa di sommergibili a propulsione ed armamento nucleare di Santo Stefano (arcipelago La Maddalena), sloggiata nel 2008.

Verit e giustizia - Per gli uccisi da veleni di guerra e di poligono esigono alcune associazioni locali: Comitato Sardo gettiamo le basi, Famiglie militari uccisi da tumore, Comitato Su Santidu, Comitato Amparu. Si chiede di fermare la strage di Stati. Dal 15 luglio 2011 il rappresentante del Governo ci offre molte parole di umana comprensione, il Governo permane in silenzio tombale ripetono i responsabili delle associazioni in pacifica mobilitazione. La Procura della Repubblica di Lanusei con prove inoppugnabili ha risolto il mistero - che da 11 anni si vuole

tale - del disastro ambientale e sanitario causato dal poligono Quirra-Perdasdefogu. Ha trovato alcune delle armi del delitto: lo smaltimento della spazzatura bellica Italia-Nato, sia in discariche fuorilegge, sia con i brillamenti fuorilegge, e conseguente contaminazione di aria, suolo, acque; le emissioni radar; il torio radioattivo sparso dai missili, accumulato e conservato nelle povere ossa degli uccisi. Ha messo sotto accusa: alcuni degli intoccabili in divisa, otto generali, un maggiore, due colonnelli, il tenente ex sindaco di Perdasdefogu; alcuni complici di alcuni dei depistaggi, i sei responsabili di due indagini scientifiche truffa approntate dal ministero della Difesa; due esponenti della vasta zona grigia dedita allostinata rimozione dellevidenza. Il sindaco di Perdasdefogu e lepidemiologo medico competente del poligono sono indagati per ostacolo aggravato alla difesa da un disastro e favoreggiamento aggravato. Nulla toglie alla dimostrazione oggettiva del nesso causale tra le attivit militari e la strage lipotesi, purtroppo realistica, che gli intoccabili evitino laccusa di omicidio plurimo volontario. I meandri e i mille rivoli della catena di comando, la distribuzione di responsabilit in un groviglio inestricabile di livelli (dal soldato che ha eseguito lordine al Capo Supremo delle Forze Armate Italiane, ai vertici Nato) garantiscono lanonimato, rendono improbabile individuare gli assassini con nome e cognome. Il Governo Monti ha lobbligo impellente di sospendere subito le attivit dei poligoni che devastano la Sardegna, non solo in base al principio di precauzione, ma anche in osservanza degli atti parlamentari dindirizzo per lEsecutivo, datati 23 febbraio 2011, che hanno impartito la direttiva di chiudere i poligoni ove emergessero oggettive situazioni di rischio o qualora risultasse un collegamento con lalta incidenza dei tumori registrata. Le due mozioni complementari del centrodestra e del centrosinistra, approvate dal Senato allunanimit, sono un punto fermo. Lindagine della Procura, con la forza dellevidenza sostenuta da prove inconfutabili, ha fatto cadere ogni ragionevole dubbio sul nesso causa-effetto. Non esistono pi scappatoie. Ricordiamo le parole pronunciate in aula il lanno scorso dal firmatario della mozione della maggioranza Pdl a sostegno della chiusura dei poligoni in Sardegna: C un dato ormai acclarato. In quei territori abbiamo unincidenza particolarmente alta di tumori () vi sono anomalie nella nascita degli animali allevati. Insomma il nesso esiste ed ormai non possiamo procrastinare una decisione. Si esige dalla Regione Sardegna lapertura di una vertenza forte con lo Stato e faccia valere in tutte le sedi e con tutti gli strumenti di sua competenza: la cessazione dei giochi di morte del ministero della Difesa e delle Forze Armate; il diritto alla salute e allambiente salubre; il diritto allequa distribuzione dei gravami militari; lobbligo di chi ha inquinato a disinquinare e farsi pieno carico dei danni. Dal Governo Monti, invece, si pretende la sospensione delle attivit dei poligoni dove si sono registrate le patologie di guerra; levacuazione dei militari esposti alla contaminazione dei poligoni di Teulada, Decimomannu-Capo Frasca, Quirra; il ripristino ambientale, bonifica seria e credibile delle aree contaminate a terra e a mare; il Risarcimento ai malati e alle famiglie degli uccisi, ed il risarcimento al popolo sardo del danno inferto allisola.

Cagliari 31 - 16mar2012 http://img36.imageshack.us/img36/9828/cagliari3116mar2012.pdf Cagliari 35 - 16mar2012 http://img96.imageshack.us/img96/3509/cagliari3516mar2012.pdf Ordinanza 41 2012 http://img24.imageshack.us/img24/9819/ord412012.pdf

Ordinanza 51 2012 http://img542.imageshack.us/img542/6561/ord512012.pdf

Jaap de Hoop Scheffer.

Neonato malformato.

Guerra.

L'ONU PROPONE UN GOVERNO MONDIALE ALTAMENTE REPRESSIVO TRAMITE UNA " COSTITUZIONE AMBIENTALE GLOBALE "
tramite Voci Dalla Strada di noreply@blogger.com (Alba kan.) il 27/03/12

La maggior parte delle persone non ha idea che le Nazioni Unite hanno redatto una costituzione mondiale per l'ambiente che destinata a sostituire tutte le leggi nazionali esistenti. Questo documento ha il titolo funzionale di "Progetto di Patto internazionale sull'ambiente e lo sviluppo" e pu essere letto per intero qui. Il lavoro sul progetto di Costituzione globale per l'ambiente in corso dal 1995 e la quarta edizione stata rilasciata agli Stati membri delle Nazioni Unite il 22 settembre 2010. The American Dream Questo documento destinato a diventare un trattato vincolante e stabilirebbe un

sistema permanente e incredibilmente repressivo di governance globale. Questo "Patto", come viene chiamato, rivendica l'autorit su tutto l'ambiente globale e tutto ci che lo riguarda. Considerato il fatto che tutto ci che facciamo influenza l'ambiente in qualche modo, questo significa che il documento diventerebbe la pi alta forma di legge per tutte le attivit umane. Questa costituzione per l'ambiente globale proposta dalle Nazioni Unite incredibilmente dettagliata. La Costituzione degli Stati Uniti ha solo 7 punti, ma il documento delle Nazioni Unite ne ha 79. Nel caso gli Stati Uniti ratificassero questo trattato, qualunque legge nazionale, statale o locale dovesse confliggere con questo accordo, sarebbe nulla. Potenzialmente, questa una delle pi grandi minacce per la sovranit nazionale che abbiamo mai visto e dobbiamo mettere in guardia gli americani su questo. Fondamentalmente, quello che questo patto ambientale propone di fare prendere i principi dello sviluppo sostenibile basato sull'Agenda 21 e trasformarli in una legge costituzionale globale. Leggi tutto...

Daniel Estulin: Il discorso a Praga


tramite Voci Dalla Strada di noreply@blogger.com (Alba kan.) il 19/01/11

Questo il mio discorso a Praga. Una sala piena dei pi alti dignitari del paese. Ho parlato dello stato-nazione, limmortalit e la dignit umana. In totale, circa 90 minuti di discorso. Credo che in questo discorso resta totalmente chiaro il ruolo del Bilderberg nellorganigramma del potere. Non sono cospirazioni-paranoie, sono ideali per i quali vale la pena perfino morire. Daniel Estulin
http://www.danielestulin.com/

Nel mondo delle finanze internazionali ci sono quelli che dirigono gli avvenimenti e quelli che reagiscono di fronte agli stessi. Mentre questi ultimi li conosciamo di pi, sono pi numerosi e apparentemente sono anche pi influenti, il vero potere giace nelle mani dei primi. Occupando il centro del sistema finanziario globale loligarchia rappresentata oggi dal Club Bilderberg.

Lorganizzazione Bilderberg dinamica, in quanto cambia con il trascorrere del tempo assorbendo e creando nuovi elementi mentre elimina i pezzi superflui e in decomposizione. I suoi membri vanno e vengono, ma il meccanismo in s stesso non cambiato. E un sistema che si perpetua a se stesso, una ragnatela virtuale di interessi finanziari, politici, economici ed industriali allacciati intorno al suo unico nucleo, il modello Fondi ultramontano veneziano. Ma questa non una societ segreta. Non abbiamo qui un occhio malvagio che tutto vede o una cospirazione giudaico-massonica. Non c una cospirazione per quanto la gente possa pensarlo cos come nelle sue fantasie infantili. Non esiste nessun gruppo di persone, per quanto sia potente, che si siede intorno ad un tavolo in una stanza buia, tenendosi per mano, guardando in una sfera di cristallo e pianificando il nostro futuro. Il Bilderberg non un mondo di fantasia cartesiano nel quale, nel succedersi delle generazioni, si impongono intenzioni isolate di individui concreti invece di processi dinamici sociali che agiscono come fattori che segnano il corso della storia e levoluzione delle idee. E clinicamente rilevante il fatto che attualmente, le pi diverse e disparate teorie sulla cospirazione riflettono lo stile particolarmente patologico nella fantasia infantile associata al Signore degli Anelli, la Guerra delle Galassie o il culto di Harry Potter. Questo tipo di culto esprime unazione mentale caratteristica, che il potere magico della volont agendo al di fuori dalla dimensione fisica reale dello spazio-tempo. Si tratta di un raduno di persone che rappresentano una certa ideologia. Il Bilderberg un mezzo per riunire le istituzioni finanziare pi potenti e depravatrici di tutto il panorama economico mondiale. E oggi come oggi, questa combinazione di interessi la peggior nemica dellUmanit. Non un Governo Mondiale Unico o un Nuovo Ordine Mondiale come molta gente crede erroneamente. Piuttosto, lideologia quella di unAzienda Mondiale S.A. Nel 1968, durante un incontro Bilderberg in Canada, George Ball, che allepoca era segretario degli Affari Economici con J.F. Kennedy, chiese: Dove si trova la legittimit affinch dirigenti di corporazioni possano prendere decisioni che incidono cos profondamente sulla vita economica delle nazioni la cui responsabilit di fronte ai governi limitata?

Lidea dopo ogni incontro Bilderberg la creazione di quello che loro chiamano lAristocrazia Del Proposito, tra le lites europee e statunitensi al fine di gestire il pianeta del miglior modo possibile. In altre parole: la creazione di una rete globale di cartelli giganti. Pi potenti di qualsiasi nazione sulla Terra, destinati a controllare i bisogni vitali del resto dellumanit.

La vita il potere dellUniverso. Lunica cosa che esiste che pi grande della vita il potere della mente umana. Come pu sopravvivere la razza umana in questa epoca di risorse in esaurimento? Come possiamo sviluppare il futuro dell'umanit?

Ogni generazione di esseri umani dovrebbe essere un miglioramento rispetto a quella precedente, in termini di capacit, conoscenza e cultura. Dal momento che cos che l'umanit ha un senso dinamico di essere in movimento di generazione in generazione. Vediamo che le persone oggi sono parte di una societ senza futuro. Perch?

LEDUCAZIONE BASATA SUL RISULTATO. Implica una forte soppressione delle competenze creative del ragionamento, quelle abilit mentali uniche degli esseri umani che si esprimono tipicamente in forma di valide scoperte assiomaticorivoluzionarie nella scienza fisica.

Tuttavia, la finalit propria della formazione non preparare i giovani per lo stato sociale predeterminato nella vita adulta. Lunico scopo morale delleducazione quello di sviluppareun intero popolo e metterli a livello di conoscenze scientifiche e morali necessarie, non soltanto per perpetuare la societ nello stato presente dell'umanit, ma per elevare questa umanit ad un ulteriore passo avanti.

In un contesto morale, l'obiettivo dell'educazione quello di portare il potenziale cognitivo di ogni persona ad uno standard di qualit di cittadino. Lo scopo dell'educazione quello di affermare l'universalit dell'umanit, che qualcosa che si ottiene comprendendo la storia della scoperta delle idee universali.

Ovviamente non abbiamo questo tipo di sistema educativo in atto. Perch? Perch quelli che dirigono il mondo in questo momento credono che la popolazione esiste per produrre schiavi che soddisfino i loro interessi. A loro non interessa che diventiamo intelligenti e che ci rendiamo conto che non apparteniamo a loro. Il potere dei re nasce dalla predisposizione e la volont delle masse di accettare il loro regno.

Impero non sinonimo di qualche re seduto su un trono dorato. Gli imperi sono al di sopra dei re. E un sistema di controllo. E il controllo attraverso il sistema finanziario, un sistema internazionale in mani dei grandi banchieri. Se la gente comune pretende di partecipare allauto-governo allora deve essere anche

partecipe delle idee per le quali si governa una societ. La coscienza di queste idee da parte della popolazione generale supporrebbe la fine del sistema oligarchico. Le nazioni che promuovono la crescita creativa-mentale dei loro cittadini producono persone che non tollereranno forme di controllo oligarchiche indefinitamente. Quelle popolazioni che sono analfabete e tecnologicamente ritardate invece lo faranno: di fatto, non c dubbio che lanalfabetismo ed il ritardo tecnologico sono cause che contribuiscono al risorgere del potere delloligarchia. Visto in questo modo, qui abbiamo un problema morale. Un problema per il destino dellessere umano. Ogni generazione dovr andare oltre quello che stato gi esplorato dalla generazione precedente.Questa speranza, che qualcosa accadr, che al di l di quello che abbiamo oggi l'idea che dovrebbe essere nella mente di un vecchio moribondo. Che la sua vita abbia senso perch ha messo le basi per una vita migliore di quella che lui ha conosciuto. Immortalit Detto questo sono arrivato ad unaltra questione che volevo porvi questa sera. Cosa significa essere immortale? Se muori, qual il senso della tua vita? Questa una percezione, questa comprensione di se stessi, di ci che significa essere umano, quello che definisce una societ morale. Implica l'essere disposto a dare la vita se necessario per la propria nazione, per poter perpetuare questi valori a future generazioni e anche onorare le generazioni precedenti che ci hanno lasciato questeredit da condividere tra tutti.

Il problema per che in politica ci sono pochi politici che hanno questo sentimento di immortalit personale. La maggior parte sono dei falliti dato che spesso quando raggiungonoil punto di prendere una decisione, si produce una situazione nella quale quel politico sapeva che la sua parola sarebbe stata decisiva per questo o quellaltro aspetto dellumanit ma sacrifica lumanit per soddisfare la sua vanit o ottenere a breve termine vantaggio personale. La nostra vita mortale ha un inizio ed una fine inevitabile. Qual' , dunque, il nostro interesse immortale nell' essere persone? Tutti i leader sociali, specialmente in tempi di crisi, sono leader perch si avvicinano in qualche modo ad uno standard. E attraverso la buona educazione, specialmente nella buona educazione morale quando insegniamo ai nostri figli e ad altri a capire quel principio di immortalit. Quando generiamo e trasmettiamo le scoperte dei Principi Universali ai nostri figli, e a quelli che sono arrivati dopo, restiamo in questo modo vivi per sempre nella storia dellumanit. Nella nostra esistenza mortale non pi questione se esiste un inizio o una fine. Abbiamo trovato un posto nelleternit dal quale irradiamo questa esperienza alle generazioni che ci seguono e proiettiamo il nostro essere verso il futuro. Ci trasformiamo in figli immortali del Creatore dellUniverso.

Essa richiede il progresso tecnologico, scientifico e culturale, non semplicemente per essere pi ricchi o potenti ma perch abbiamo bisogno di essere immortali, qualcosa che nessun animale pu fare. Abbiamo bisogno di formare parte della scoperta e dellapplicazione dei principi fisici universali dato che nessun animale pu, ma noi si. In questo modo quando ci troviamo faccia a faccia con la nostra vera motivazione, allora siamo moralmente invincibili. Senza amore per la giustizia e la verit non c alcun valore in noi. Nella nostra civilt tutte quelle persone che trasmettono lidea dellimmortalit ad altri hanno in s un pizzico di immortalit. Credo che nella Repubblica Ceca esiste un uomo cos. Pu essere che ne abbiate sentito parlare. Potreste aver sentito parlare di lui. Il suo nome Vaclav Klaus. Tutti i leader della societ, soprattutto in tempi di crisi, sono leader perch sincastrano bene in un certo tipo di standard. Questo il motivo per cui gente come Barroso, Van Rompuy, Jean Claude Juncker, Dominique Strauss-Kahn (direttore del FMI) possono a mala pena considerarsi leader. Di fatto, difficile anche considerarli umani dal punto di vista dellessere umano come rappresentante di un BENE SUPERIORE PER LUMANITA. Per poter sopravvivere, la nostra societ deve riscoprire la virt politica e il coraggio. L'occasione stata data qui e ora nel mezzo di una tempesta.

Colonizzando Marte... Permettemi di chiedervi: Saremo qui tra 30 anni? E tra 100? Cosa succeder se vi parlo di 500.000 anni o piun milione forse? Qual lobbligo morale di un essere umano? Assicurare la sopravvivenza della specie. Abbiamo bisogno di sviluppare Marte, questa una questione di infrastrutture. Terra-Luna-Marte. Un progetto di 3 generazioni.

Bilderberg e Co. hanno distrutto il programma spaziale degli USA. E perch? Perch arrivare allo spazio progresso. Il programma spaziale simbolizza lidea delluomo come un essere con una meta nellUniverso. Il futuro dellumanit si trova nello spazio. Quando si vive per il futuro dellumanit e per quello che ci rappresenta questo in futuro, allora si, lesistenza ha un senso. Dallaltra parte lImpero del denaro si fonda sulla soppressione dello sviluppo scientifico e della conoscenza mantenendo le persone nell'arretratezza e stupidit. Secondo il Bilderberg e Co. non esistono i principi scientifici. Ci fa si che il problema si concentri nel sapere nel concetto di verit. Nel sistema Bilderberg la verit non esiste. E un sistema imperialista. Non c verit. C solo l'arroganza del potere. Riduzione della popolazione

1-Crescita zero, progresso zero. Club di Roma (Limiti della Crescita) 2-Il progetto degli 80 del CFR che promuove la disintegrazione delleconomia mondiale. 3-La distruzione della Domanda del Bilderberg degli anni 95. Come distruggi la domanda? Distruggendo leconomia mondiale di proposito.

Tagli nella produttivit, in infrastrutture, tagli nelle invenzioni e la tecnologia, cos si forza il collasso della popolazione. Se inoltre fai in modo che le persone siano idiote e riesci a far si che non siano troppe, allora potranno essere controllate da una minoranza. I circoli di Liebniz hanno scoperto 300 anni fa che il progresso e lo sviluppo sono direttamente proporzionali alla densit della popolazione.

Quando costruiamo infrastrutture stiamo riorganizzando lo spazio-tempo della biosfera, permettendo che questa raggiunga livelli pi elevati di densit del flusso energetico. Come un aspetto della creativit umana, un progetto non concepito come un prodotto per il consumo immediato. E un processo designato per estendere il senso delluomo al di l delle sue percezioni personali, connettendolo con generazioni che continueranno la sua eredit a lungo dopo che ha cessato di esistere come individuo su questo pianeta.

In questo modo abbiamo periodi dello sviluppo umano: si comincia con i progressi via mare, il sistema fluviale, agro-industria, successivamente fino ad arrivare al sistema Stato Nazione. E questultimo rappresenta lunico modo di sopravvivenza in questo momento. Non capiremo il perch almeno che non lo vediamo nel suo contesto storico. Bilderberg qualcosa di nuovo ma i suoi ideali hanno 2.500 anni, cio, sono molto vecchi. Carlo Magno ha sviluppato una civilt di tradizione agostiniana in collaborazione con la cultura islamica di Haroun-Al-Rashid del Califfato Arabo di Baghdad. Le stesse forze che oggi lavorano per sterminarci le abbiamo cercando di distruggere quanto costruito da Carlo Magno. Hanno reclutato questi "delinquenti", che si chiamavano la cavalleria Normale, agli ordini degli usurai veneziani ed hanno montato un sistema chiamato Le Crociate nelle quali uccidevano tutti: Ebrei, Arabi, Cristiani, tutti, hanno distrutto la societ e la civilt.

E questo mi porta al campo economico. Leconomia non ha NULLA a che vedere con il denaro. A meno che tu non sia uno di quelli che non credono nel futuro dellumanit, nel potenziale universale della mente, nel progresso e non hai moralit: allora s che definiresti il progresso nei termini di estrarre qualcosa della terra e di venderlo. Abbiamo distrutto leconomia mondiale. Distrutto lEuropa, Africa, gli USA e adesso

stiamo facendo il possibile per distruggere anche lAsia. Si pu vedere che l'economia reale legata al potere creativo della mente e le abilit per scoprire Principi universali della natura che eventualmente migliorino la vita delle persone per kmq di terreno guadagnato alla Natura.

Le lites monetarie Queste persone vogliono un Impero. E molte persone credono che per avere un Impero c bisogno di denaro. Ma il denaro non il fattore determinante della ricchezza e dello stato dellEconomia. Il denaro non condiziona il progresso del pianeta. C' una convinzione illusoria che il denaro esprime un valore intrinseco. Il valore si manifesta non come quantit in s ma come gli effetti di un aumento o una decrescita del potenziale fisico dellindividuo relativo alla densit della popolazione della societ. Il valore del denaro non si trova nello scambio individuale ma nellunit funzionale, chiamata dinamica unificatrice del processo sociale di una nazione. Sai cosa influisce sullo sviluppo di un pianeta? LA MENTE UMANA INFLUISCE su questo sviluppo. E cos che si misura lumanit. Ci che ci rende diversi dagli animali la nostra capacit di scoprire principi fisici universali. Ci permette di innovare, che a sua volta migliora la vita delle persone. Il progresso dellumanit, la formazione del potere dellindividuo e la nazione dipendono dai progressi scientifici. Le idee di Repubblica Nazione Stato e Progresso vanno insieme mano nella mano. Circa 6 secoli e mezzo fa lEconomia europea ha subito un crollo conosciuto con il nome di Nuova Era Oscura, il maggior collasso economico e demografico dellEuropa dalla caduta dellImpero Romano. Fu allora nella met del XIV secolo che gran parte del potere delloligarchia fu disintegrata in forma violenta. Questa disintegrazione ha avuto luogo come un fenomeno repentino di reazione a catena, fu il declino della peggior bolla finanziaria speculativa dei debiti della storia, fino a oggi. E' stato quando crollarono le case banchiere Bardi e Peruzzi. Questa disintegrazione e crollo del debito Lombardo caus un collasso di potere tra le famiglie oligarchiche. Cosa centra questo con il Bilderberg? La storia moderna ha sostituito in quel momento la storia medievale e furono create le istituzioni che distinguono la storia moderna da quella del medioevo. Questo avvenne nel 1439 al Concilio di Firenze. Quali furono quelle nuove istituzioni?

1-La concezione delle Repubbliche moderne Stato-Nazione sotto il governo del Diritto Naturale. 2-Il ruolo centrale della promozione del progresso scientifico e tecnologico come obbligo per la Repubblica.

Queste due linee rappresentano argomenti cruciali: la loro esistenza sotto forma di istituzioni, in qualunque parte dellEuropa, ha cambiato tutto nel territorio europeo. Perch? Perch questi cambiamenti hanno aumentato il progresso pro capite e per kmq dellumanit rispetto alla natura.

Quindi, nessuna nazione poteva permettersi di non progredire, non avanzare, per paura a rimanere terribilmente indietro. Questo ci che sta dietro il feroce conflitto di pi di 650 anni tra le forze che rappresentano la cultura classica di Solone, Socrate e Platone contro le forze rappresentanti del male con la leadership di Venezia ed i suoi seguaci contemporanei personificati dal gruppo Bilderberg. Il primo successo fu durante la Francia di Luigi XI, che duplic le entrate pro capite della Francia e sfid tutti i suoi nemici. Le vittorie di Luigi XI scatenarono una reazione a catena per cercare di stabilire Stati-Nazionie basate su questo stesso modello inglese di Enrico VII cos come in altri luoghi. Costituzione, Diritto Naturale e benessere sociale Il Diritto assoluto di una Repubblica sovrana Nazione-Stato a riaffermare la sua sovranit, sfidare le macchinazioni smisurate degli organismi sovranazionali, deriva dal compromesso di efficienza da parte dello Stato per promuovere il benessere generale. Nessunaltra istituzione concepita dalluomo potrebbe sostituire queste funzioni essenziali che possono essere svolte soltanto da uno Stato cos, sotto forma di leggi o fatti. Agire per cercare di annullare uno Stato di questo tipo un crimine contro lUmanit. Cio, annullare il Principio di Sovranit spogliare le persone dellinsieme dei benefici, di quella protezione che nessunaltro ente potrebbe fornire, un atto indispensabile per assicurare a tutti i cittadini il Diritto ad agire e vivere secondo la natura umana, non come quella di un gregge.

La superiorit dello Stato-Nazione su qualsiasi altra composizione sociale stato limpatto provocato dalla lotta delle Nazioni Stato sovrane basate sull principio di benessere generale. Questo fenomeno ha creato quelle condizioni sociali e fisiche che sono indispensabili per dare un impulso alle scoperte scientifiche e al progresso tecnologico. Laumento della popolazione dai livelli visti nel XIV fino ad ora non sarebbero stati possibili senza un impatto prodotto da un mondo in libert generato dallapparizione degli Stati-Nazione, in almeno parecchi casi.

Se sei del Bilderberg e compagnia, vorrai distruggere fino agli ultimi vestigi della Repubblica Nazione Stato. Di fatto, lo schema per un unico Super Stato Europeo sotto il comando oligarchico privato stata la pietra angolare per tutti i movimenti fascisti del XX secolo in Europa, dal movimento sinarchico originale fino a Hitler, Mussolini, attraverso l'Unione PanEuropea o l'Europa-Nazione di Sir Oswald Mosley. In ogni caso il piano implicava una dittatura imperiale dall'alto in tutto il territorio europeo, amministrato attraverso strutture di potere decentralizzate, soffocando lo Stato-Nazione e attaccando la sua vitalit. Trattato di Lisbona

Bene, qui vediamo che uno dei pericoli di tutta la trama dellUE ovviamente il Trattato di Lisbona che ha sostituito la Costituzione Europea. Un trucco sofisticato per rendere il mostro di Lisbona ancora pi appetibile stato quello di presentarlo come una base necessaria dellidentit europea per contrarrestrare laggressiva e la negativa influenza nordamericana sul resto del continente. Ma questo falso. Allo stesso tempo, mentre si definisce chiaramente la fusione tra lUE e la NATO ed il movimento di espansione verso lEst evidente che quello che abbiamo una strategia un tanto imperialista di confronto con la Cina e la Russia, qualcosa che queste due nazione, per molto tempo, hanno capito bene.

Il mondo di oggi guidato da sistemi monetari, non da sistemi di credito nazionali. Se sei sveglio non vuoi che il mondo sia governato da un sistema monetario. Ti interessa avere Stati-Nazione che funzionano con i loro propri sistemi di credito, che sarebbero sistemi di credito basati sulla loro moneta propria. Va sottolineato qui che la possibilit di creazione di credito produttivo, non inflazionistico, da parte dello Stato, un punto che espressamente dichiarato nella Costituzione Statunitense ed escluso dal trattato di Maastricht come metodo per determinare la politica economica e finanziaria.

Tuttavia, in Europa questo non si pu fare perch qui i governi sono soggetti al controllo degli interessi bancari privati chiamati sistema bancari indipendenti. Queste istituzioni hanno il potere di regolare e dettare norme al governo. Pensiamo a questa Istituzione la cui costruzione in Europa si chiama BCE. Cerca di funzionare come una Banca Centrale Europea indipendente che non ha nessun altro sopra. Non c governo. Non c Nazione. Si tratta di un gruppo di nazioni che operano sotto il comando di una banca centrale privata.

Non lo vedete? Appartenere a questo gruppo una pazzia. La presunta indipendenza della BCE il meccanismo di controllo decisivo in favore degli interessi finanziari privati, creati storicamente in Europa come strumento autoritario da usare contro la politica economica basata sugli Stati-Nazione orientati verso il benessere generale. La Banca Europea un vestigio della societ feudale nella quale gli interessi privati, tipicamente rappresentati dai vecchi cartelli veneziani o dalla Lega Lombarda decaduti nellEt Oscura del XIV secolo.

La crisi monetaria un riflesso dellinsana imposizione di un processo di distruzione delleconomia fisica. Il motivo per il quale abbiamo una crisi di decomposizione non la fluttuazione dei mercati finanziari. Il problema che siamo in modalit di iperinflazione: questo significa che se considerate la quantit di denaro in teoria in circolazione e dopo la percentuale di quel denaro che corrisponde ad una realt fisica

vedrai che la seconda quantit si ridotta, quasi fino a ZERO. Ma non questa la crisi! La crisi la produzione fisica pro capite. Le risorse dalle quali dipende questa produzione si stanno esaurendo.

Grande Depressione: Trasferimento della Ricchezza La Grande Depressione non fu un avvenimento che ha spazzato via dalla mappa i capitalisti USA. E stato un avvenimento che rese i ricchi pi ricchi a causa del trasferimento della ricchezza dal popolo nelle mani di quelli che gi possedevano. Fu cos che la Bank of America ottenne miliardi in profitti con i pignoramenti del periodo 1927-1937. Che nessuno creda neanche per un istante che i pi ricchi usciranno feriti dal collasso che si avvicina. Gli unici feriti saremo noi.

Guardate la Grecia. Guardate l'Irlanda. Quello che cercano di fare di far esplodere il sistema senza lasciare che la Grecia riorganizzi il suo sistema la stanno trasformando in uno strumento, chiedendo che il debito greco sia compensato dallEuropa. Ma questo debito non vale nulla! E uno spreco, denaro di Monopoli. Anche se, naturalmente, alla richiesta dell' Europa, che a sua volta ha subito un crollo finanziario, che assorba un debito impagabile, che i greci, certamente, non potranno MAI pagare indica che SICURAMENTE si distrugger lEuropa. E questo sta succedendo di proposito, perch nessuno, neanche Barroso che un incompetente, crede che la Grecia, l'Irlanda, il Portogallo e la Spagna possano essere salvati.

Liberiamoci della burocrazia di Bruxelles. Licenziamo a tutti. Sono inetti. Questa gente non ha fatto nulla di utile nella loro vita. Liberiamoci di Barroso.E stato rimandato in storia alle superiori. Togliamoci di dosso lo straccio bagnato di Van Rompuy, non perch sia un fastidio inservibile ma perch malvagio e molto pericoloso. Non la prima volta che un tipo senza cuore e maligno riesce a farsi posto nelleviscere del potere.

Ad esempio, ci hanno detto che dobbiamo salvare leuro. Il fallimento delleuro far si che crolli lUE. Questa una bugia. Invece di mantenere unUnione Monetaria debole e disfunzionale si dovrebbe ritornare alle Repubbliche Stato-Nazione, lEuropa delle Patrie.

La verit si basa sulla posizione suprema nell'ordine delle cose. La vera Sovranit non si trova nellopinione popolare ma nei processi creativi della mente umana individuale.

La diversit culturale non soltanto un sigillo di qualit che segnala il progresso dellumanit ma anche una polizza assicurativa contro lestinzione della specie. Una volta nato, il concetto di Stato Nazione non muore mai; aspetta solo che gli esseri umani coraggiosi e sani escano a difenderlo, per perfezionare il concetto. Quindi, dovrebbe essere una fraternit di Nazioni, di nazioni sovrane, unite con uno scopo comune per lUmanit. Finch saremo in grado di trasportare lumanit verso let della ragione, la storia in realt, sta acquistando forma non per la volont delle masse umane, ma per un pugno di coloro che bene o male, dirigono il destino di tutta lumanit come se fosse una mandria al pascolo. E a volte, anche al macello

Grazie per la vostra attenzione.

Tradotto per Voci Dalla Strada da VANESA

STORIA DELLA TIRANNIA DELLA SALUTE: IL CODEX ALIMENT ARIUS Postato il Domenica, 21 novembre @ 16:10:00 CST di davide

DI BRANDON TURBEVILLE activistpost.com Il Codex Alimentarius, il controllo sulla fornitura alimentare e il governo del mondo. Estratto da: Codex Alimentarius The End of Health Freedom Contrariamente a quanto viene comunemente creduto, il Codex Alimentarius non n una legge, n una politica. in effetti un ente funzionante, una Commissione, creato dallOrganizzazione per lAlimentazione e per lAgricoltura e dallOrganizzazione Mondiale della Sanit sotto la direzione delle Nazioni Unite. La confusione in merito a questo dovuta in gran parte alle affermazioni fatte da molti critici che si riferiscono all attuazione del Codex Alimentarius come se fosse una legislazione che aspetta di entrare in vigore. Unespressione pi accurata sarebbe l attuazione delle linee guida del Codex Alimentarius, che descriverebbe pi adeguatamente la situazione. Il Codex solo uno degli strumenti in mano di un gruppo elitario di individui il cui obiettivo quello di creare un unico governo mondiale su cui esercitare il completo controllo. Il potere sulla fornitura alimentare essenziale per raggiungere questo [scopo]. Come sar discusso pi avanti, il Codex Alimentarius sar attuato quando verranno stabilite le linee guida e i governi nazionali incominceranno ad organizzare le proprie leggi interne in conformit degli standard stabiliti dallorganizzazione.

L'esistenza del Codex Alimentarius come ente che stabilisce la politica ha radici che risalgono ad oltre cento anni fa. Il nome stesso Codex Alimentarius in Latino significa codice alimentare [1] e deriva direttamente dal Codex Alimentarius Austriacus, un insieme di standard e descrizioni di svariati alimenti nell'Impero Austro-Ungarico tra il 1897 e il 1911. [2] Questo insieme di norme il frutto sia dell'industria alimentare che dell'ambiente accademico ed stato usato dai tribunali per determinare l'identit del cibo in maniera legale. Persino dal 1897 le nazioni erano spinte all'integrazione delle leggi nazionali verso un insieme internazionale di standard che avrebbe ridotto le barriere commerciali create dalle differenze tra le leggi nazionali [3]. Mentre il Codex Alimentarius Austriacus guadagnava terreno all'interno della sua area localizzata, anche l'idea di avere un unico insieme di standard per tutta l'Europa ha iniziato a prendere piede. Dal 1954 al 1958 l'Austria ha perseguito con successo la creazione del Codex Alimentarius Europaeus (il codice alimentare europeo). Quasi immediatamente la FAO (l'Organizzazione per l'Alimentazione e l'Agricoltura) sotto la direzione dell'ONU entrata in azione quando la Conferenza Regionale della FAO per l'Europa ha espresso il desiderio di un insieme internazionale globale di norme alimentari. La Conferenza Regionale della FAO ha successivamente inviato una proposta attraverso la catena di comando della FAO stessa con il suggerimento di creare un programma congiunto FAO/OMS che

concernesse gli standard alimentari. Proprio l'anno seguente, il Codex Alimentarius Europaeus ha adottato la risoluzione che il suo lavoro sugli standard alimentari fosse preso dalla FAO. Nel 1961 stato deciso dall'OMS, dal Codex Alimentarius Europaeus, dall'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) e dalla Conferenza della FAO di creare un programma internazionale di standard alimentari noto come Codex Alimentarius. [4] Nel 1963 per effetto delle risoluzioni approvate da queste organizzazioni due anni prima, stato ufficialmente creato il Codex Alimentarius. [5] Sebbene sia stato creato con il patrocinio della FAO e dell'OMS, ci sono delle controversie in merito agli individui che potrebbero aver partecipato all'istituzione del Codex. Molte organizzazioni contrarie al Codex hanno affermato che i criminali di guerra nazisti Fritz Ter Meer [6] e Hermann Schmitz [7] in particolare sarebbero stati i principali architetti dell'organizzazione. Poich molte di queste accuse vengono fatte con prove solamente indirette o del tutto senza prove, si potrebbe essere tentati di metterle da parte di primo impatto. Tuttavia, mentre le accuse guadagnavano sempre pi sostenitori, il Codex ha tentato di confutarle. Nella sua sezione dedicata alle Domande Frequenti, il Codex risponde alla domanda vero che il Codex stato creato da un ex criminale di guerra per controllare la fornitura alimentare mondiale? [8] e prosegue rispondendo quanto segue alle accuse: No. un'accusa falsa. Basta digitare le parole Codex Alimentarius in qualsiasi motore di ricerca per trovare tante di queste dicerie sul Codex. Di solito le persone che mettono in circolazione queste voci non danno alcuna prova ma chiedono di inviare donazioni o di firmare petizioni contro il Codex. Le informazioni veritiere sul Codex http://www.codexalimentarius.net possono essere reperite su internet non abbiamo nulla da nascondere da parte nostra siamo un'istituzione pubblica che lavora in pubblico per il pubblico se la gente vuole saperne di pi sul nostro lavoro e fare domande ne siamo lieti. C' un Contact Point ufficiale del Codex http://www.codexalimentarius.net/web/members/jsp in ciascuno stato membro, che sar lieto di rispondere alle vostre domande sul Codex. [9] Ma come si pu capire dall'affermazione sopracitata, la risposta del Codex fa ben poco per evadere questa domanda a parte che dissentire. Se vero che molte persone che fanno questa accusa forniscono poche prove a sostegno dell'accusa stessa, la presentazione delle informazioni non nega necessariamente la loro veridicit. In effetti, il Codex offre il suo stesso sito internet come fonte di informazioni accurata sull'organizzazione; tuttavia, a parte la sezione sulle Domande Frequenti, non si pu trovare niente altro che sia pertinente alle accuse in merito ai criminali di guerra. Per di pi il sito internet http://www.codexalimentarius.net/web/index_en.jsp letteralmente indecifrabile, quasi al punto di essere completamente inutile. In ultima istanza, questa risposta solleva pi dubbi che fornire certezze. Questo perch il Codex, se lo volesse potrebbe mettere a tacere queste voci semplicemente postando un elenco degli individui e delle organizzazioni che lo hanno fondato o che hanno svolto un ruolo integrante nella sua creazione. Tuttavia, non fa nulla del genere. A parte menzionare la FAO e l'OMS, che sono del tutto allo scuro di chi, o di come, o di quanti altri individui ed organizzazioni abbiano partecipato alla creazione del Codex Alimentarius.

L'accusa sui criminali di guerra imperniata sul conglomerato chimico conosciuto come la I G Farben. La I G Farben era composta da svariate industrie chimiche comprese la BASF, la Bayer, la Hoechst e l'AGFA, [10] che si sono fuse insieme. Era essenzialmente l'ala industriale del Terzo Reich ed era la forza motrice della macchina bellica del Nazismo. L'azienda forniva la vasta maggioranza degli esplosivi e della gasolina sintetica usati per la conquista militare e lo sterminio di milioni di persone. Ha inoltre prodotto l'adesso malfamato gas Zyklon-B usato nelle camere a gas. E non solo, stata inoltre influente nella conduzione di esperimenti sulle vittime dei campi di concentramento. Infatti, le vittime dei campi venivano spesso comprate fin dall'inizio su ordine dell'azienda per gli espliciti scopi della sperimentazione da parte di molte branche diverse dell'azienda, particolarmente la Bayer e la Hoechst. Senza la I G Farben le guerre tedesche non sarebbero state sostenibili. Durante i processi di Nurember la Corte ha condannato 24 amministratori e dirigenti dell'azienda, e l'ha smembrata in molte diverse aziende-figlie. Precisamente, la BASF, la Hoechst (pi tardi nota come Aventis) e la Bayer. Entro il 1951, letteralmente tutti questi 24 dirigenti sono stati rimessi in libert, compresi Fritz Ter Meer e Hermann Schmitz. Ter Meer era stato membro del comitato esecutivo della I G Farben dal 1926 al 1945 ed anche membro del comitato di lavoro e del comitato tecnico, nonch direttore della malfamata Sezione II. stato inoltre ambasciatore per l'Italia con pieni poteri conferiti dal Ministero per gli armamenti e la produzione bellica ed stato l'industriale pi responsabile per Auschwitz. Anche Schmitz stato membro del comitato esecutivo della I G Farben dal 1926 al 1935 ed stato presidente del consiglio di amministrazione e capo delle finanze dal 1935 al 1945. stato anche capo dell'economia militare e membro del partito nazista. Entrambi sono stati giudicati colpevoli dal tribunale di Nurember nel 1948, ma Schmitz stato rimesso in libert nel 1950 e Ter Meer stato liberato nel 1952. [11] Dopo tutto ci, Schmitz stato nominato amministratore della banca tedesca di Berlino Ovest nel 1952, e nel 1956 presidente onorario del consiglio di amministrazione delle acciaierie della Renania. Tuttavia, Ter Meer ha avuto ancora pi successo. Dopo il suo rilascio, stato nominato amministratore della Bayer nel 1955 e nel 1956 stato nominato presidente. Negli anni seguenti, ha assunto molti altri ruoli aggiuntivi, come presidente del consiglio di amministrazione della Theodore Goldschmidt AG, vice-presidente del consiglio della Commerzbank e della BankAssociation AG, nonch amministratore della Waggonfabrik Uerdingen, della Duesseldorfer Waggonfabrik AG, della associazione delle banche della Germania dell'Ovest e della United Industrial Enterprises AG [12]. Queste sono connessioni documentate per entrambi gli individui. Infatti, le connessioni di Ter Meer con l'azienda farmaceutica Bayer gli hanno fatto guadagnare una fondazione a lui dedicata, la Fritz Ter-Meer Foundation. [13] Tuttavia, mediante tutto questo l'autore non ha potuto confermare che n Ter-Meer n Schmitz abbiano avuto connessioni dirette con la creazione del Codex Alimentarius. Ciononostante, il Codex non fa nulla per controbattere le accuse a parte semplicemente smentirle, e le connessioni non sono del tutto implausibili. Il Codex molto riservato sulle sue origini, come messo in evidenza dal suo sito, dove viene solo indicato che stato creato su ordine della FAO e dell'OMS. estremamente improbabile che una tale organizzazione possa essere stata creata senza l'ausilio, l'imput, e persino i finanziamenti di corporazioni internazionali private. Grazie sia alla comunit contraria

al Codex, che al Codex Alimentarius stesso non c' prova (per lo meno per l'autore) che documenti quali persone n quali corporazioni siano state coinvolte nella sua formazione. Ci sono tuttavia altri legami che danno pi credibilit alla teoria che dei criminali di guerra abbiano partecipato alla creazione del Codex. Brandon Turbeville Fonte: www.globalresearch.ca Link: http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=21960 17.11.2010 Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di MICAELA MARRI Note [1] Tips, Scott C. Codex Alimentarius: Global Food Imperialism. FHR. 2007. P. ii. [2] Opening Statement by Dr. B.P. Dutia Assistant Director-General Economic and Social Policy Department, FAO to the Nineteenth Session of the Codex Alimentarius Commission. Food and Agricultural Organization. July 1, 1991. http://www.fao.org/docrep/meeting/005/t0490e/T0490E04.htm See also, Taylor, Paul Anthony. Codex Guidelines for Vitamins and Minerals Optional or Mandatory? Dr.Rath Health Foundation. http://www4.dr-rathfoundation.org/features/codex_wto.html [3] Codex Alimentarius: how it all began. Food and Agricultural Organization. http://www.fao.org/docrep/v7700t/v7700t09.htm Accessed April 23, 2010. [4] Understanding the Codex Alimentarius. World Health Organization. Food and Agricultural Organization. 2006. P. 7 http://www.scribd.com/doc/25710873/WHO-Understanding-the-Codex-Alimentarius Accessed April 23, 2010. [5] Tips, Scott C. Codex Alimentarius: Global Food Imperialism. FHR. 2007. P.ii [6] The History of the Business With Disease. Dr. Rath Health Foundation. http://www4.dr-rathfoundation.org/PHARMACEUTICAL_BUSINESS/history_of_the_pharmaceutical_in dustry.htm April 26 [7] Minton, Barbara. Codex Threatens Health of Billions. Naturalnews. July 30, 2009. http://www.naturalnews.com/026731_CODEX_food_health.html [8] FAQs Rumours CodexAlimentarius.net http://www.codexalimentarius.net/web/faq_rum.jsp#R1 Accessed April 26, 2010. [9] Ibid. [10] Behreandt, Dennis. The crimes of I.G. Farben: during WWII, I.G. Farben, a synthetic-fuels manufacturer for the German war machine, was a major supporter of the Nazi regime and a willing co-conspirator in the Holocaust. The New American. November 27, 2006.

http://findarticles.com/p/articles/mi_m0JZS/is_24_22/ai_n24996865/ The Documentation About Codex Alimentarius. Dr. Rath Health Foundation. http://www4.dr-rathfoundation.org/PHARMACEUTICAL_BUSINESS/health_movement_against_codex/ health_movement24.htm Accessed April 26, 2010. [11] The History of the Business With Disease. Dr. Rath Health Foundation. http://www4.dr-rathfoundation.org/PHARMACEUTICAL_BUSINESS/history_of_the_pharmaceutical_in dustry.htm http://www4.dr-rathfoundation.org/PHARMACEUTICAL_BUSINESS/history_of_the_pharmaceutical_in dustry.htm> Accessed April 26 http://www4.dr-rathfoundation.org/PHARMACEUTICAL_BUSINESS/history_of_the_pharmaceutical_in dustry.htm%20Accessed%20April%2026 , 2010. [12] Ibid. [13] Weimbs Lab: Molecular, Cellular and Developmental Biology University of California, Santa Barbra. http://www.lifesci.ucsb.edu/mcdb/labs/weimbs/people/weimbs/index.html Accessed April 27, 2010. Dr. Thomas Weimbs received a scholarship from the Fritz ter Meer Foundation in 1988. Brandon Turbeville un autore originario di Mullins, South Carolina. Ha conseguito la laurea presso la Francis Marion University, dove ha vinto il premio Pee Dee Electric Scholar's Award quando non era ancora laureato. Sono stati pubblicati numerosi dei suoi articoli su svariati argomenti, come la salute, l'economia e le libert civili. inoltre l'autore di Codex Alimentarius the End of Health Freedom. LEGGI ANCHE: FRANCO LIBERO MANCO - IL CODEX ALIMENTARIUS: UN INQUIETANTE PROGETTO IN CAMPO ALIMENTARE PAOLO BARNARD - QUESTO E IL POTERE IL CODEX ALIMENTARIUS: UN INQUIETANTE PROGETTO IN CAMPO ALIMENTARE Postato il Mercoled, 08 aprile @ 18:55:00 CDT di davide DI

FRANCO LIBERO MANCO Il Codex Alimnetarius entrer in vigore il 31 dicembre del 2009 e potrebbe

essere il pi grande disastro per la salute umana: determiner gli standard di sicurezza alimentare e le regole in pi di 160 paesi del mondo, cio per il 97% della popolazione mondiale. La Commessione di Commercio Codex Alimentarius (che nel 1994 dichiar le tossine come nutrienti) attualmente finanziata e condotta dallOMS (che appartiene allONU) e dalla FAO. Un insieme di standard internazionali aventi come scopo la protezione della salute dei consumatori, attraverso pratiche nel commercio per: preparati alimentari, semipreparati, crudi, ligiene degli alimenti, gli additivi, i pesticidi, i fattori di contaminazione, letichettatura, i metodi di analisi. Lo scopo recondito di mettere fuori legge ogni metodo alternativo nel

campo della salute, come le terapie naturiste, luso di integratori alimentari, di vitamine e di tutto ci che potrebbe essere un potenziale concorrente per lindustria chimicofarmaceutica. La lobby della chimica farmaceutica nata da unassociazione condotta da Rockfeller e dallIGFarben della Germania nazista. LIGFarben fin dal 1932 forn ad Hitler un finanziamento di 400.000 marchi senza il quale il secondo conflitto mondiale non avrebbe potuto avere luogo e nel 1941 costru ad Auschwitz la pi grande industria chimica del mondo approfittando della mano dopera dei campi di concentramento. Nel processo di Noriberga i responsabili della IGFarben furono dichiarati colpevoli di genocidio, di schiavit ed altri

crimini. Per un anno dopo la condanna, nel 1952, tutti i responsabili furono liberati con laiuto di Nelsen Rockfeller (che a quei tempi era ministro degli affari esteri in USA) e sinfiltrarono nelleconomia tedesca. Fino dagli anni 70 il consiglio direttivo della societ BASF, BAYER e HOECHST era costituito da membri del partito nazista che, a partire dal 1959, finanziavano il giovane Helmut Kohl. In pratica lorganizzazione nazista associata a Rockfeller ha costituito il mercato farmaceutico del pianeta. L'alleanza della IGFarben si poi tramandata sotto un altro nome: Associazione per lindustria chimica che nel 1955 stata raggruppata nel CODEX ALIMENTARIUS il cui spirito la soppressione delle innovazioni scientifiche

indipendenti degli ultimi 50 anni usando ogni mezzo per mantenere il suo posto sul mercato in riferimento al cancro, allAIDS, alle malattie cardiovascolari ecc. Un gran numero di partiti politici europei, di sinistra e di destra, sono stati finanziati da questa industria per assicurarsi una legislazione favorevole allindustria farmaceutica. Per influenzare i legislatori, condizionare gli organismi di controllo, manipolare le ricerche in campo medico ed educativo, solo nel 1961 le industrie farmaceutiche hanno fatto donazioni alle grandi universit degli USA: 8 milioni di dollari ad Harvard, 8 milioni di dollari a Yale, 10 milioni di dollari a Jonh Hopkins, 1 milione di dollari a Standford, 1,7 milioni di dollari a Columbia di New York. Linformazione dei medici

interamente finanziata dalle compagnie, che nascondono con attenzione un gran numero di effetti secondari pericolosi e perfino mortali dei farmaci. Vale la pena ricordare che ogni anno solo nel Nord America muoiono 800.000 persone a causa delle medicine allopatiche. Il 13 marzo 2002 gli europarlamentari adottarono leggi a favore dellindustria farmaceutica secondo le disposizioni fissate del Codex Alimentarius, finalizzate ad elaborare una documentazione coercitiva per tutte le terapie naturiste e gli integratori alimentari. Ma nonostante 438 milioni di petizioni inviate al Parlamento Europeo le direttive del Codex sono state adottate. Il dr. Rath Matthias, uno specialista tedesco per luso di trattamenti naturisti, nel 2003 ha consegnato alla Corte

Internazionale di Giustizia un atto di accusa per crimini contro lumanit. Matthias afferma: Il vero scopo dellindustria farmaceutica mondiale di guadagnare soldi grazie alle malattie croniche e di non preoccuparsi di prevenire o sradicare queste malattie. Lindustria farmaceutica ha un interesse finanziario finalizzato alla diffusione di queste malattie, per assicurarsi il mantenimento o addirittura laumento dei prezzi dei medicinali. Per questo motivo i farmaci sono fatti per eliminare i sintomi e non per trattare le vere cause delle malattie le compagnie farmaceutiche sono responsabili di un genocidio permanente e diffuso, in quanto uccidono in questo modo milioni di persone. A partire dal 2005 le direttive applicate mirano a: - eliminare ogni supplemento

alimentare naturale che sar sostituito con 28 prodotti di sintesi disponibili solo in farmacia: tutto ci che non nella lista del Codex considerato illegale; - le medicine naturiste, come lagopuntura la medicina energetica, ayurvedica, tibetana ecc. saranno progressivamente vietate; - lagricoltura e lallevamento di animali saranno regolate dallindustria chimicofarmaceutica che vieta per principio lagricoltura biologica. Questo significa che ogni mucca da latte sar trattata con lormone bovino della crescita (ricombinato geneticamente) prodotto dalla Monsanto. Inoltre. Ogni animale del pianeta usato a fini nutrizionali dovr essere trattato con antibiotici ed ormoni della crescita. Le regole del Codex permettono che gli alimenti contenti OGM non debbano pi essere

etichettati come tali. Non solo. Nel 2001 il Codex Alimentaris reintegra 7 delle 12 sostanze chimiche (note per essere causa di cancro) vietate unanimemente da 176 nazioni. - lalimentazione umana dovr essere irradiata con Cobalto i cui livelli saranno maggiori di quelli permessi in precedenza.

Il codex alimentarius: cos' e come influenza la vostra salute - parte 1


tramite la scienza marcia e la menzogna globale di noreply@blogger.com (corrado) il 17/03/10

del

Articolo tratto dal sito della Fondazione per la salute Dottor Rath

Dr. Rath Health Foundation La Dr. Rath Health Foundation una fondazione che persegue scopi di pubblica utilit, impegnata a migliorare la salute di tutti, a livello globale, tramite la ricerca, la divulgazione, la difesa del diritto del paziente di scegliere terapie naturali. Le scoperte scientifiche del fondatore, il dott. med. Matthias Rath, un pioniere nel campo dei rimedi naturali, costituiscono delle pietre miliari nel trattamento naturale delle patologie cardiache, oncologiche e di altra natura.

Articolo

di

Paul

Anthony

Taylor

Ottobre 2006 Il Codex non un soggetto semplice da comprendere. Con oltre 20 comitati che si riuniscono ogni anno, e verbali pubblicati comprendenti oltre 1.400 pagine solo per il 2005, la maggior parte delle persone assolutamente ignara della misura in cui le attivit del Codex influenzano la salute di tutti. Continuate a leggere per scoprire tutti i dettagli del sostegno che la Codex Alimentarius Commission fornisce al "business con la malattia". Cos' il Codex?

La World Trade Organization utilizza le linee guida e gli standard Codex come punto di riferimento nei giudizi riguardanti le vertenze commerciali che coinvolgono gli alimenti. La sua sede centrale, mostrata sopra, si trova a Ginevra, Svizzera.La Codex Alimentarius Commission (Codex) il principale organismo mondiale che formula proposte e funge da consulente per i Direttori Generali dell'Organizzazione Mondiale della Sanit (OMS) e della Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite (FAO) su tutte le questioni attinenti all'implementazione del programma congiunto FAO/OMS "Food Standards Programme". Istituita nel 1963, gli obiettivi principali della Commissione sono indicati nel suo Manuale procedurale come segue: proteggere la salute dei consumatori; garantire pratiche corrette nel commercio alimentare e promuovere il coordinamento di tutto il lavoro di organizzazioni governative e non governative internazionali in merito alle normative alimentari. Sfortunatamente, tuttavia, come tutti possiamo vedere, le sue attivit non proteggono la salute dei consumatori e il commercio alimentare internazionale tutto fuorch corretto. Nel momento in cui scriviamo, la Commissione presiede 27 comitati e task force intergovernative ad hoc, le cui principali funzioni riguardano la scrittura di normative, linee guida e altri testi correlati per gli alimenti, compresi gli integratori alimentari. Una volta stilati, questi testi vengono sottoposti alla Commissione per l'approvazione finale e l'adozione come nuovi standard mondiali. In che modo il Codex influenza voi e la vostra salute?

Sebbene l'adozione dei singoli standard e delle linee guida del Codex da parte dei singoli Paesi sia teoricamente facoltativa, la creazione della World Trade Organization (WTO) il 1 gennaio 1995 ha essenzialmente modificato il loro status internazionale, nel senso che ora vengono sempre pi utilizzati dalla WTO come punto di riferimento nei giudizi riguardanti le vertenze commerciali internazionali che coinvolgono gli alimenti. La potenziale minaccia di rimanere coinvolti (e perdere) in una tale vertenza rende ora in realt obbligatoria l'adozione di standard e linee guida del Codex, in quanto i Paesi appartenenti alla WTO non hanno praticamente alternative alla loro osservanza. Poich pertanto attualmente 149 Paesi fanno parte della WTO, e che esistono ormai standard e linee guida Codex per praticamente tutti gli alimenti, ci significa in realt che le attivit del Codex influenzano ormai direttamente la grande maggioranza del genere umano. Oltre a occuparsi dei normali alimenti, tuttavia, il Codex definisce anche standard e linee guida per: integratori alimentari di vitamine e minerali, indicazioni per la salute (health claims); alimenti biologici; alimenti geneticamente modificati; etichettatura degli alimenti; pubblicit; additivi alimentari e residui di pesticidi. pertanto significativa, come vedremo di seguito, l'evidenza del fatto che in tutte queste aree il Codex antepone sempre pi gli interessi economici (particolarmente quelli delle industrie farmaceutiche e chimiche) alla salute umana. Linee guida del Codex per integratori alimentari di vitamine e minerali

Le linee guida per gli integratori alimentari di vitamine e minerali sono state adottate dalla Codex Alimentarius Commission come nuovo standard mondiale durante la sua riunione a Roma, Italia, tenutasi a luglio 2005. Le linee guida per gli integratori alimentari di vitamine e minerali sono state adottate dalla Codex Alimentarius Commission come nuovo standard mondiale durante la sua riunione a Roma, Italia, tenutasi a luglio 2005. Redatte utilizzando come modello la direttiva restrittiva sugli integratori dell'Unione Europea, le linee

guida dispongono la definizione di limiti massimi restrittivi per il dosaggio di vitamine e minerali e la proibizione di dichiarazioni secondo le quali gli integratori di vitamine e minerali sono adatti per la prevenzione, il miglioramento, il trattamento o la cura di malattie. Di conseguenza, e tenendo a mente la montagna di prove che dimostrano gli straordinari miglioramenti per la salute che possono essere ottenuti con l'utilizzo di integratori alimentari, evidente che lungi dal proteggere la salute dei consumatori, l'applicazione globale di queste linee guida far s che la vendita di prodotti terapeutici, preventivi e curativi rimarr esclusivo appannaggio dell'industria farmaceutica. Indicazioni sulla salute (health claims)

Esistono gi numerosi testi Codex che pongono restrizioni ai benefici per la salute attribuibili ai prodotti alimentari, e probabilmente la pi significativa costituita dalle Linee guida generali Codex sulle indicazioni per la salute. Adottate nel 1979 e modificate nel 1991, queste linee guida sono per alcuni versi la vera causa del problema Codex, in termini di applicazione di severe restrizioni alle forme di cura naturale, in quanto tentano attivamente di garantire che gli unici prodotti che possano riportare indicazioni in merito alla prevenzione, al miglioramento, al trattamento e alla cura delle malattie siano i farmaci. Nello specifico, tra l'altro, le Linee guida generali Codex sulle indicazioni vietano tutte le indicazioni che affermino che una dieta bilanciata o alimenti normali non possono fornire quantit adeguate di tutti i nutrienti e tutte le indicazioni secondo le quali i prodotti alimentari sono adatti per la prevenzione, il miglioramento, il trattamento o la cura delle malattie. pertanto evidente che le Linee guida proteggono essenzialmente il controllo dell'industria farmaceutica sui nostri sistemi sanitari. Alimenti biologici

Gli alimenti biologici ricevono sempre pi attenzione dal Codex negli ultimi anni; ora sempre pi chiaro che il Codex Committee on Food Labelling sta tentando di rendere pi elastici gli standard biologici globali per consentire l'uso di sostanze quali l'anidride solforosa, che pu provocare reazioni allergiche in alcune persone, nitrito e nitrato di sodio, potenzialmente cancerogeni e implicati nell'iperattivit dei bambini, e la carragenina, per la quale vi sono prove che associata alla formazione di ulcere e tumori nell'intestino.

Cosa ancora peggiore, tuttavia, la Codex Alimentarius Commission ha recentemente dato il via libera all'inizio dei lavori per l'inserimento dell'etilene nelle Linee guida Codex per la produzione, lavorazione, etichettatura e commercializzazione di alimenti biologici. L'etilene viene impiegato per indurre la maturazione di frutta e verdura durante il trasporto; la sua approvazione per l'impiego sugli alimenti biologici rappresenterebbe un passo inquietante verso l'accettazione, applicata dalla WTO, delle stesse pratiche agricole dubbie e innaturali cui sono gi soggetti gli alimenti non biologici. Perch il Codex intende rendere pi elastici gli standard biologici in questo modo? A un livello di base, semplicemente perch gli alimenti biologici vengono venduti a prezzi pi alti dei normali alimenti non biologici; i grandi produttori di alimenti non biologici vedono una facile opportunit per inserirsi nel mercato degli alimenti biologici e trarre maggiori profitti. A un livello pi profondo, tuttavia, gli alimenti biologici promuovono una migliore salute rispetto a quelli non biologici, dato che contengono livelli pi elevati di micronutrienti. Inoltre, naturalmente, gli alimenti biologici non contengono pesticidi, residui di farmaci veterinari o organismi geneticamente modificati. Ricordando pertanto che una buona salute non nell'interesse del "business della malattia", la crescente domanda di alimenti biologici costituisce una minaccia per le industrie farmaceutiche e chimiche, non solo in quanto questi alimenti promuovono una buona salute, tuttavia, ma anche perch riducono la domanda di pesticidi, farmaci veterinari e alimenti geneticamente modificati i profitti diminuiscono di conseguenza. Inoltre, a differenza dei semi geneticamente modificati, i semi biologici non possono essere brevettati. Poich alcuni dei principali operatori dell'industria farmaceutica e chimica, ad esempio Bayer e BASF, sono anche molto attivi nell'industria delle biotecnologie, facile comprendere che la crescente popolarit degli alimenti biologici non brevettabili costituisca in effetti una minaccia grave e crescente per i profitti del "business della malattia" dell'industria farmaceutica.