Sei sulla pagina 1di 2

Flavio Cattaneo: “Kami, la missione dell’energia” Terna “trasmette”

sostenibilità in Bolivia

“Kami, la missione dell’energia” è il libro che documenta la straordinaria storia di un prete


salesiano con i volontari di Terna, i “mineros” e i “campesinos” boliviani

Presentato alla LUISS il libro edito da Silvana Editoriale e nato dalla collaborazione fra
Terna - il primo gestore di rete indipendente in Europa - COOPI – una delle più importanti
ONG internazionali – e LUISS – una realtà d’eccellenza del mondo universitario italiano ed
europeo

“L’intero progetto KAMI – ha commentato Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato


di Terna è una straordinaria intuizione di imprenditoria sociale. Ed è motivo di orgoglio –
prosegue Cattaneo - vedere come competenze ed esperienze professionali tipiche di Terna
siano state utili, anche senza il supporto delle tecnologie più avanzate, perché risiedono nelle
persone, a dimostrazione che la misura del valore di un’azienda non può limitarsi alla sola
moneta. E’ il valore umano e sociale a fare la differenza, a fare di un’azienda una grande
azienda. “
Un progetto fortemente sostenibile che ha fatto nascere l’idea di questo libro e mettere
insieme il team creativo che lo ha realizzato. Un team creativo che ha coinvolto LUISS
Writing School. “Quando Terna ci ha chiesto di scegliere due nostri studenti dei corsi
creativi per i testi del libro, abbiamo risposto con entusiasmo - dice Pier Luigi Celli, Direttore
Generale LUISS - sono partite due nostre studentesse per la Bolivia. Hanno affiancato il
fotografo, e hanno vissuto un’esperienza molto bella e difficile. Si sono messe alla prova. E il
risultato è stato eccellente. I testi del libro, il racconto di viaggio è molto intenso, molto
coinvolgente”.

Si tratta di un originale volume fotografico che documenta un’esperienza reale, un nuovo


tipo di rapporto fra imprese, associazioni no profit e istituzioni, a sostegno di un progetto di
imprenditoria sociale al servizio del bene comune.
Il libro racconta, attraverso fotografie e testi, la storia di una linea elettrica sulle Ande,
immaginata dal missionario Salesiano Padre Serafino Chiesa, sostenuta da COOPI – una
delle più importanti ONG italiane impegnate sul fronte della cooperazione internazionale – e
realizzata grazie alla tenacia di un gruppo di volontari di Terna che, con il supporto della
propria azienda, hanno messo le loro competenze professionali e il loro tempo al servizio dello
sviluppo sostenibile della comunità di Kami, in Bolivia.
Questo libro è anche un innovativo progetto di collaborazione tra impresa e accademia che
si rivolge al mondo della cultura puntando sul contributo di alcuni giovani cui è stata offerta
la possibilità di raccontare, attraverso immagini e parole, la storia della linea elettrica di Kami
così come l’hanno vista e vissuta sul campo.
Ne è nata un’opera in cui il percorso fotografico, tracciato dagli scatti del talento emergente
Daniele Tamagni, si interseca con il racconto dello scrittore Roberto Cotroneo e con gli
appunti di viaggio delle due promettenti studentesse della LWS – LUISS Writing School,
Florinda Martucciello e Irene Salvadorini.
Attraverso due distinti percorsi di lettura, mescolando fotografie e appunti di viaggio,
immagini e parole, descrizioni e suggestioni, il libro ci fa conoscere i veri protagonisti di una
storia unica nel suo genere.
Tra questi, Padre Serafino Chiesa, il Salesiano responsabile della missione di Kami, un
povero distretto minerario andino a oltre 4.000 metri di altitudine che si batte per migliorare
le condizioni di vita della popolazione locale e vede nel ripristino di una vecchia centrale
idroelettrica in disuso lo strumento per avviare uno sviluppo sostenibile dell’intera area.
Ci sono poi i volontari di COOPI, coordinati da Efrem Fumagalli e i due tecnici di Terna,
Giampiero Fantini e Adriano Selva che all’inizio collaborano a titolo personale
poi con il sostegno di Terna. Sono loro che, una volta comprese le necessità tecniche
del progetto, ridisegnano ex novo la linea e coinvolgono nell’impresa, attraverso uno
straordinario passaparola, amici, colleghi e pensionati anche di altre aziende.
Il risultato è una nuova linea elettrica lunga 37 km che collegherà entro il 2011 le centrali
di Quehata e Chinata alla rete boliviana diventando il motore di uno sviluppo sostenibile per
tutta l’area di Kami.

(Fonte: Terna WebMagazine)

Social Media Communication


Phinet
Roma Italia
Alessandra Camera
a.camera@phinet.it