Sei sulla pagina 1di 24

I

N'

,

c

·0····· .. ····

. . .

M

.

.

U N I T

A

.

,

J\,.fEI\,rSILE D1Il'lFORlWAZIONE nsuctos»

DELLA PARROCCHlA SAN GIORGlO lvlARnRE IN DRE8...4.NO

c:ic1u~talU:1l in 1>m,tmo

Di~tt.orf Relfmmabi!e! 1Jr'm ALfonf.j RQ.;;~ecti

MAGGIO'20· 0

• I.N COMWNITA

PAG.3

PAG.5

P'AG.7

PAu. B

PA'G. 11

PA.G. 15

FAG. 16

PAG.17

PAG.17

PAG.119 PAG.20

MAGG'02010 •

ANCHE A DRfSANfJ P IPORZ~NE DELLA VIGNA DEI- SIGNORJE BENTORNATOSAN GIORGI,Q

GRAZI E A CHI CL SOST1ENE

GREST

SS. MESSE

CAl.ENDAIUQ LlTURGICO

L' AGENDA. PER NON D~M'ENTIC:ARE UNITALS~

MARIA CI INl'RODUCE AJLLA aBENIGNITA' E UMANITAin' DI GESU'

PRE(;IHIERA MARIANA DEL MESE DI /M(iGIO SAN GIORGIO

TEL

FAX

CELLUlARE

0298180.36

Don .AIl torso Oratorio

scueta Materna Cornune Farmada

VENERD" SAIBATO DOMENICA"

OZ 9810036 029813015 029818649 02 9827851 029818021

3387133632

daUe 21.00 Aile 23.00

d,aUe 15.3.0 aUe 18.30 e daU.e 21..00 aile 23.00 daUe 15JlO aUe 18.30 eo da(le 21.00 aU€' 13,00

Banca PopolarEt di Lodi,;

IT4J U 0516434~20 000000105350

Intestato, a Parr,occhta S. Gjorg~o Mart1re, Vja Metegnano 2.0, 20070 Dresilino

B,CCBanca d'ell" Adda:

IT 10 J 08'771 l42200000.00600138

rntestato a Parroc,chia "San Giorgio M~ri:.ke7J r V1GliRoma 4 - 20070. DI"eSa'IilO

Banco, Posta:

IT 55Z 07601 01600000025337205

Intestato a Scuota Matef'rla "Provvtdenza", V'ia Roma 20070 Dr'esantJ

2

E -Man P erreco ~ Al.ronso. don@lfbero. it

+IW COMUNITA.· MA'GGIO 2010 •

ANCHE DRESANO E~ PORll0NE DELLA

VIGNA D,EL SIGNORE

A detra di tutti i meteorologi, quest'anno la prfrnavera 5i ~ svegUata un pc' in ritarde, rna la natura ilion manchera certo at fsre il suo corso ecosl ta terra fara germogliare tl Sieme p.ercM qoestc abbia a portal" frutto a suo tempo,

It serne della Parola del Si'gncrre anche net campo della nostra Dresano e stato semii1iat-o .a ptene rnanl durante H tempo oppcrtuoo, net mesi di marzo e a,prile~ bast J pensare a~ diversl e bsn p~rtedpati momentt dj preghtera e d'j rifle:iSl0ne • predicanone . che 51 sono aV:I!.It1 in Q!Jaresfma ed ~n preparancne alla Pasqulii.

Per tutu 1 Venerdil del tempo d~ Quarcs~ma nella nostra Parrecchia Sl SOl"!O incentrate circa 12.0 ! 150 persone (dl CU] 35 - 40 tra ram g,i!lzzi e ragazze) nei tre momenti offerti durante ta glorna.ta (ore ..

15.00 alta MadQllliina. ate 17.00 'fn ParrocchlEli e ore 20,,4.5 per II .:

QLJ~resimah~1 in IP-arrocch~a). '

Efficar:e, e da tutti apprezzatc, € state rmcontre comunitano deil ~ruppi del VangeLo in famigha (e.x centrl d'ascotto) coo ha vista ta pa rteclpazione d$c:ir"03. 70 I 30 persone.

Partecfpata da un gran nomero d~ persone, a. tal punto cia occupareanche parte ·d,eUa plazza durante ta S.Messa, e seats La processione deLlEl: IDomenica delle Palme pertita da piazza Eljropa.

A detta del "custodi della memorta storjca deUe vicendedresanest" La partecipazfone di gente ,~ staea superiore rf~petto' a.lle "scorse ediz:iolli,"; questo fa certamente pl,acere~ rna e sernpre opportll.lrlo rtcordare che nsUa Vj~na del :5ignore c'e ancora tanto tavoro arretrato, oltre a quello che· arrtvera, che d aspetta e' di (;011- seguenze c'e. coste per tutti.

s] La Paflrocchia dtDrll;'sano e il terrene doVe U sermnatore ha sparsu it serns: a tuttf l'lnvito di partecipare ,aUa. cura oolla cresctta del serne stesso, quindf l'Impegno a d,s-sodaro il terrene sassose .• ill: togUere i ,"ov'j e le spine percM' it seme non soffccht, ad irrigaTe La semil1l,agfone perche non abbta a seceare, ecc,

La nostra Parr'O-c.cf1j,a i: la Vigna nella quate n '~Padro,ne'! ha dectso dl manearesuo Figlio perche sla cO"H)s~iytQ, accolto, amato ,e strrnato eli dffferenza d~ quanto gU e accadatotn Quelil'altra V'i'[ll'la d'evangehca memoria dove, purtroppo, gli e. accaduto It'esatto contrarjo.

<;<:Andate ancbe voi nella vigna>;>· (Mt. 20,8).

In questa "Vign;) Dresane'se" c'·e lavorc per tutti: vi s'ingaggl,a operai a tutte te o-

re; WMJf: arrtvato (lInc!ie il 03 Ottobre 1009 al!le ore 17.3Q; con rnezz'ora di

ntardo nspsttn atruttrmo ,del racconto evangel1co. non si tamenta, 5,1 riUene fortunato e ringrazlGl U Signore di essere state ingaggiato.

E' una .... igna, (queua del 'SfignorB} dove nessuno contratta CCf~ padtone, alll'infuori de'! prirrri, i C1uaL1 ricevono Ia stessa ncompensa dl quellt delt'undtceslma ora.

Le cOl'ltlusioni deUa parabola so no eliiare.

~l ben€! non ha IirIlili breccia 1n pfu: il rendtmenta e Il'wisurato e retrjbutte dal Sign:~re tuori dalle nostre taJbeUe dei m,nlmi di prodl.lzione e di pag,a, ognuno, anche il pfu

IN COMUHITA

MAGGIO 20110 ..

inutile, puo <;;<:rendere~'> e gode ta gtoia dt <<<: rsndere-»,

5e it bene non ha braccta in piu, Sf' c'e lavoro per tutti iln questa "campo spectale" j Di$Ogna tenere le porte della Ch~esa sempre spatancate (e questo e gla accaduto ed an cora accadra) ed i ponti Levatoi, SE." per case ce ne sono ancora, semprs abbessati.

E" necessarlo ch~amar gentee sUlsc~tan.!' energie, rtanirnare gli stancati e cancellare {lgni, di'ploma dj! rncnepolto e privi~egia, e g'ooere di far posto anche a chi sopra.gghmge alrultfma ora" con respire affannosc, ablto poco C!(lr1Vefllente.

Netta. Chiesa c:he e R campo di tutto it bene - il bene che si desidera, ella sn soffre, che si vuole, che si spera, - ognl psrota. ogrn gesto, ogrlf volto Sja ac.cogu,el1te verso chi unq LIe e dl <. <buena V'olondl.:-.r> ...•..• " ...... , non Eo rtc hiesto 01 pi u per entra re. L'ora dell'entrata (vccaziene non vuote dire aniche; quando 11 Signore cliliama?)

non vtene segnatain neSs,Uirl reglstrc della portinsrta ..• " e colora che gia

SOllO dentro non sono chiamat.i ad! essere porti:naL

Una lunga giornata puo essere ·portata, da una fedetLa passiva,: rnentre to slancto Ip.LlD redimere In un attimo motte ore perdute.

E cili puc. dirte comptetemente perrhrte ie ore deUa rlcerca 0 delt'attesa, se proprio da qtIesta dlsoccupazlone dlsperatastamo sud, faUi dodlf alla <-=ch1amata;.:;... La. fedelta. non 5:1 rnisura suUa durata del servtzto, rna suUa QU8,ntita deW anima, di mente, di eucre, che uno d mette quando ha trovatn mlO: .:" Ameraifl tuo Cia con tutto it tUG cuore, con tutta la tua mente, con tutta ta tua anima .... .>.~ dice it (0,

mandarnento, senza indicaz~oni di tempo p:urdh~ uno incorninci ad armsrto

con tutto 56 stesso:

Ma se .CI qualsfasi ora '50110 accolto .• se la mfa vocazjone rtvtve anche dopo,i pili stetti e ripetuti d"injeghi, se it Signor,,=, cava ancora qualcosa di buono dalla creatura phl sprernuta EgU e davvero Carita: la Carita che non perrnstte che la sua creaturn, ta perla pfu prezicsa uscita dai suoi farneri, 51 perda 0 v€'ng.a sepetta come iL talento deU'infingardo.

E pel lmped~d(i'J per vincere ta midi reststsn'l.~~'l-za; rnt colma ($i GrazJe, Lasciarrdcmi net contempo ljilltls~oRe dj guadagl_larsi Jl suo dono

) C,., '0, nU,n reSUCciO,lO di la'"varo; sut, ',ader del

; . g1ofno.

, rr '~on un < < Padrcne > > cosi generOSQ'j n~l c't? mteresS€ a contrattare. Vedete: non S,1 taseta smuovere dalle merrncraztcn] dE!f Iavoratori delta! pnma orat EgU e buonoll

Il Parroc.o

~ Queste rlftessioni SOI1Q anche deb\trtc~ ci~ un articolo elil (don P •. Mazzolari tratto da "La parcla "he non passa, La tocusta, Vicenza)

.IM COMUHITA>

MAGGIO 2010 •

Bentornatot ..•... San GIORGIO

E" state questa i'L parere unantrne della gran parte delle. tante , persOi1€ (he con entLJs,iasmo~ nostalgia e, verftno f!'mozfone ':-1.~ hanno condlviso ai momentl della festa del nostro .Patrono San

,~.\ Glorglo, '

- ',I fe:steggJamenti ~n onore del Santo sooo cornmciatt ],I Venerdl sera con it cencerto dell "Q~Jlnt.etto.'· d1 rnusica ctassrca tenutoSl nella Chie\Sa Parrocchiale, con l'esposfzione detlo state d'avanzamento de! restaum del nostro Organa aCavaHf" da parte del. s$g. Cremol1E'si rJ'go - tltolare dena Bottega Orgal1arla ill cui e sta to afHdato n lavofill dl reseeuro ..

Neil satone della Scuota Materna Parrocchtste era, stata aUe.stita [(neUe giomate di Venerdl S.abato e.Do-menka,) la rnestra fotogranca delte divers;efasi deU'interveliito di restauro, ottre a patU del preziosc strumento gia restaurate,"

La poarted,paz1on.e aU'evenbo serai~e e stata alta: presenH te auoor1ta de{ 110StI"O Cornune e di Casalrnaiecco, i ResponsabUf delle' dtverse Assoclazioni e tante persene della nostra Ore-sa no , inleressate s.ia aU'asco!t.to deUa buena mustca oUertaci da dei IJrofess:fQniSU, sia dalla spiegazione tenuta dagU fntervemi del ,~ig. Cremotlesi ® cia don Alfonso.

QIJe5t'utt1mo (don Alfonso) dove av.~ comuntceto qualche lnformazione stO'r:ica" recuperate tfa i documenti deU" Arclii'via Parrccchrate,. riguardo ad aklJll€ vl~ende relative le' las,l deUa ·costruzio:ne e successf,yo rico~lo(amento·, non ha rnancato di rtngraztare tctta ta popotaztone tntervenuta, per l'attennone che finQ ad ora e· stata accordata .at progettOt dn recupero e anche per la gene·rosita con la Quale sf lpartedpa alte ~'grandl" s.pes€' dl restsuro.

E' state anche corrumicato (sempre in queUe. ssrata] cne l' Ammjnfstra!Z~one· COMUnale provveder,ii In tempo breve ad erogare un ,rontrfbuto in denaro (conJidlamo' ancne per it futuro) per partec!pare ai costi cH restauro dello strurnentn.

i\~ termine della serata, it parere degU intetvenuti' i stam unantme; "Veramenle bello .....• d voilEva proprio •... , .sta avedsre c.he San Giorgio ha fa:tt.o it rniracetet" [Ben parteclpata~ dall'ape,rtura dopo it concerto nno in tarda serata, e stata anche ta rnostra aUestita daltL-'~n5ta:nc;;a.bHe· Roberto F. e volenteroso Marco, R.

I moment; c:entraIi dena Festa 'in enore del Santo senestate: La Sotenne celetiranone della S .Messa deUa Domenica aUe ore' 10.30 presieduta da mons, Sandra BouarelU - Vlca.rrol Foraneo - aUa presenza delle autorita cMche d~ 'orE"sano e di Casalmaioco(o. che hanna offerto j ce'rl an' aUare· del Santo.

La ce,lebrazlone e stata partectpata da tante persQne,in partkolare bambinil ,9 bambi'ne - ragazz] e ragazze ·(.anche sa ad onor del ve·i"'O questa accade crrnat da qUdllc he tempo)

L'altro memento, ben parte<:i'patJo, e stata ta ce~ebra:Zlone dena. S.Messa Vesperti!la" d:uraflte la quale, t' AssQdazione <;GrluPpo Mar,c~a:toli San GiQrgiotl, ha offerto i'olio' per ~a lampada atPaltare- del 5anto~ e segurta poi ta Pr,Cjc€'5S10ne per le vi'e del centro stortco con LaJ statua df Sa.n Giorgio,

La S.,Messa e stata ,presleduta, da don LUigi -ScaJldeUi', parroco a Sordfo, (he e state

• IN COMUNIT.4.

MAGGIO 2010 .,

prime coadiutore resldente a Dresa.no negU ann] 70 ~.e arrtvato net 1971}.

Sia nella Messa del rnattfno, che in que,tI!i1 del tardo porneriggio, n Parroco ha spiegate de oltre i motrvt, qual: t'amidzfal let stirna e la gra.tftudline, sl,e volute hlVitare f due sacordott, per meglio evidenztare it tema della gtornata DioceStlila d~ preghiera per le vocazlom at. sacerdoztc mmtstenate,

fcco allora la presenza de; due sacerdott; mons. Sandre ha feste!ilgfato con not i SUO! prosstrm 50 annt d"onHnaz;:one sacerdotele J' e' don LUlg1 fl suo prime di serviz.1o comssacerdote noveuo nella nostra comurlftkr. parrDcchial~e ..

Tra f due momenb liturgici, c'e state anche un bel momenta d'amictzia in Oraterio con it pranzo, 5empn~ buono, abbondante, ottimarnente cuonato eben servito dagll amici del gruppo deU'Oratorio (ai quali vanno se£1titi ~ rnerttati rillgraziamentt),

E' state verarnente una bella festa, cne encora una volta d ha aiutato a senlt~n:1 un po' di piu (omun'ita; un,'Qccas'Qne in piG per scalflre .. (1 tentazinne di appartenere ad una "cornumta enornma 07 , dove H sempllce concscersi a volte potrebbe diventare urr'tmpresa assai dlfftcoltcsa.

Trovarc1 InS-ierne., far testa, trascorrers rnornerrtt dt sana allegria, IIlCr! tanto per evadere 0 far finta che non cl stano dl'ffloolta .. ma per nscoprtrs iL gusto cetla famittartta, "ingmdiente necessano" per condividere insi.eme valort ben plu gmndlt quali soltdarleta, sttrna red proca " tutto fil1.ali'zzato a costruire la vera dimenstone uman3 ... che e quella cristlana.

San Gkrva,lI1Ini Bosco era sollto dire: un dem,onio ha Ipawra deUa gente aUegra~j.

Era necessarlo coo it da sempn~ "prlrno cittadtno dl Dresano", 1 '"campione. della fede", volute da ell! til ha preceduto come esempio ecceuente dl virt:u morau da '!mitare,fosse riportatc con onere a calcare nuovamente la scene delta vita detla sua comuntta.

l.'attcre prntagonlsta non 1)00 e non deve rtmanere a lungo nel rsrroscena detla storla dresanese, e per questo che gl1 abbflamo nuovarnente O'Herto 11 mentato prirno posto tra noi, perche ognf giorno possa interceders presso Dia per La nostra ,conn.HI ita .

Lo abbiarno portato con fiereZZ211 per le vl'edel nostro Paese perche ilui avesse a vedere con gli occhi di un Santo, I!e vel'€' nec,essita, ~,e betL·ezze eo le tristezze ,tfie segnano n nostrn v1vere qiUoti,dlano1 perehe non abbta mai ad esttare neL difender· c da ognj tlllodfi male e di peri colo @ soprattutto m.allteng,a viva in noi La! speranza dt un vtvere bello e djgnitoso a sua somigLiiil1za.

Oi San Giorgio nan ci sono scritti, ma penso che anche lui concordi con quanta don Bosco (San Giovanni Bosco, era sotlto dire: ~'Rkordatevi., cne. ogni cristiano, e tenuto di mostrarst emfic:ante verso 11 pressimo, e the nessuna predica e pilJ edificante del bucnesempie".

Dalt'altra parte se non vanno d'accordc tra Santi:?!

don Alfonso

+I'N COMUN1TA'

MAGGIO 2010

Graziea ch~; ,ci sostiene

Ull ~~H pjj~ accorate rlngraztam li'nkl ~ Ih! e "."kino atite lWI;_..ssi.t~L "~Llitr,.l'rIili"" del nostro gi.{lrn~ ltno, at~.rave.rs(} il aostegno 'ecO.llcnlil;:u ~ J'aiutu Fer b" r~diilzi{lni'!. ['i$-

paginaziooo ~ 14 di!:itribu.zi.olle III tutte le famiglie,

Auru.ale.: - Battesimi - can gioi:a I,a Chiesa v~ accoglie "

- tut+t- per loro ossicurJamo Jarlostra preghrera.,."., ", .

- Mafrirnohi - sinceri augul"i perche obbkrte sempre ad amQ,rvi

come compagrii d i vii crggjo Buon vio.gg ie ins i eme

!:la l.tteSimii

5ANTIllRANO Vero.nic<i:1 Mar·j,jll ~ 11 Aprne Mill N ERA A,ij rora - 11 Apliil@ BARON.I ,Ed·oarda - 11 Aprj'le

AIR ETE$I G ala ~ Hi Aprlile FERRETTI Chr,i~ian _, :IS Aptlile P~:5ISEF,UO' liolmma8>O' .... 18; Aprile BRUNETTl Ivan - 18 Aprile

.0=...=========' _"'--~-_--=-~==

Monfrrni Pierino 2:6 Marzo 20:10

B"l'oc:a,Uni 8runo 02 Apr'ile 201.0

Argentierc FeUE:'s 0<4 Aprile 2010 a lM·e,SSi'!lpj(;B (Bit)' Pizzamligmlo Em"ic~ 2,8, Apliile 2010

~=-~------=======

.. ~====~-~ -==

7

• 'N COMUNUA

..A.r:ri.-v-a

G-RE.S

MA,GG~O .2010

·t

il 20

TUUo parte do un sogn{l.t U sogna me Di·o fo. pIer noi e su di noi: come' in cteto, ~Q'il in terrb.l 5embm cne i[ Cre-Grest 1009 Ilon sia mai fi(j~to e che'. per tuHo un onoo. i~ delv' non abb~Q rna; volute tani dfment.icare; ora questo sresse cieio scende e Sf impasto con ia terro e ~I:i uomini, It tema di QUe's't'arH'l1Ci' permette df rfpr€"fJidere e dare contirwfta al·

I f'esperfE'rrza e.stivO' fntmpresa to scorso anno;

It f'"lu.hjo Pf!fO #! quella di lm::appare in un doppione, QPpure

Q'wHo di perdersi neU'fmmensita eli questa ar:gomeonto; per questa come Ie eaardinate terrestrt d permettona df orientara, om::he' in qlJ€sto spazio yogrjamo d~·r'd Gkuni puntl fe.rmj~ a!cunr ptlntj c-ard;noM,. per fftdiYfduCJt'e la strada e non smarrir€ lQ bU$$Ol.i;J, il punta df partenzQ sf ispim: at sottotrtoto "Come in delo,. 1;.0sJ in terra": QlJt:Jnte votte to tipetiamo reeilando· it Padre nesrro, Quante vone d 5~amo c/liesti" C05cr 5i~f3ifkh·i fare tutto queHo ctJe c'e in tielo, qui .~rI term, .. La rtsposta st·a ne! sogno di mo, que! sogno [orse o.mbfzio50, di donare aglj uomll'li W1Q terra che .sfa riflesso e 5pf?r;t.hio delta bl?llezzlt del delo, ,quel dero ch.e inurn-ina, che can ie Sll€ stette d guida, 'he segna if passasgio del tempo. £ di tuUo auesto 010· vuote farcene dono.

LA TER.RA COME. DO NO

E soprattutto ha B1bbia c:h.€ ci conduce a scoprirE it sensa dena terra 'come un dono di DiQ e 0011 come qualcosa di cuigU uomini clebbano sell1t~rs1 prcprletart. La terra, con it cteto, !Iii u~ etemente slmbolkoirrinuncfabile aUa etaborazlone della rtvelaztcne giudaic.;ij pl1ma;e erlstiana poi; 'sl presenta moltlsstme volte nella Bibbia. Traviamo la rappresentazione delta terra fin. daUe prime pagine nel raccomo dt Genesi: S1 esordtsce con t'ordinecosmko ctle orienta un sopra eo un sotto: "In prlncipto [loio crenll ·deto e la berra" (Gn 1,1). C.ieto e terra sono tegati tntrinsecemente: uno It defmttn a perttre daU~altro e. viceversa. E ta terra, creata da Dio~ diventa it dono affidato all'uomo costituttc suo custode, La terra accompagna tutta la vlcenda dei Patlnarchi, fino alla questtone centrale deUa Terra PIiOI"1ie'SSa. E poi, anc.¢~~a~ nella gesticne della term orrnal ncevute 51 rivetedl lao fede dei popoto di lsraete, Ne~ lihf; saptenzlalt, la terra. e elernento m?st.enoso: ,qurando Dto parla a Globbe' to sfida a conoscere e spiegare i rn~steri della terra e del rnondo. NeUa vi· cenda dl Geru la terra e it luogo dell.';l'lcamazione. Ltnno di san Paa.Uo ai FfLippes~ rsccrdache l'ebbassarnento d'i Gesu fin neU.e profondita della terra, sara La ~era ragtone dell'innalzamento del suo stesso noms. Dio ct ricorda che ell ha donato ta terra non per dorntnarta, rna per custodirla, non per esserne padront, ma per esserne O"SPlt1 FE! qutndi 'La dovremo restitlUire .. (he C.O!Sii ci resta atlora, che comportamenta dovremmo avers Sf? tanto non n~ stamo i possessorti Molt1 al giorno d',oggi risolverebbero dtcendo "Ia sfrutto fin che pos!ro"~ Ma questo nOill realizzerebba n S'ogoo di Die: trasformare la terra in un po' dj de'lof

B

+fN COMUNITA'

MAGG.IO 2010 ..

Alta rlcsrca df una certasrmonte

Potremrno atlora prendere un'alrra direzione e farci gufda.re verso, un altro punta fermo: quanta votte assoctamo at cl,elo tl peracrsc, e, quanle votte abbliilmo pensato alfarmonra cne vi regna? Se pensiarno aHa terra, che cose posslarno r1trovare d~ queH'armorri.a? Molto .pill di queue che' vedfamo! iL'armonia. e create da piu componenti, l'annonia e un msteme dt note, una diversa da.tfa!tl'a, che insleme pen] rteSCOrlO a cr:eal"e una meledta, L~ persone pr~ma di tutto sene una divena daU'aLtra, rna quando si uniscone e si accoreano sono capad df creare grandicose, di creare una musrca buena e gradevole. Siamo spesso convmtt che affinche idee e pm~€'W sj reahLZino .• chi e coinvotto La debba pensare nello stesso modo: norl eouesto (he possiamo chiamare armenta; essa piuttosto e ta rtcerca costante e 'GOIr'qggio~ 01 rnettere insj'e<.me fedivers,ita.

Tra rattro ,quest'.anno l'attemzione intemazionaJe si concentra sl.llla biodtv!?[sita, tntesa come rfcchezza. dt vita suUa terra. flaueri e b~'ene, fiori 012' foreste tropiCil!i. tanto per cttare .s~o alcunt elernenn della bfodiversita. detla Terra, l'immen.sa varieta deUe forme vjv'€ntl elite rende n ncstre planeta umco.

Un modo qutndl per comhattere La perdita di bfQdiv,erslta e queUa dello $ld,luppo sosten'bi~e, doe oi qu.eUa forma di svil.uppo cbe non cemprornette la possibiUta di vita sulla terra aHe future geru=raziol'ii, preservando La quelita e (a quant1ta del. patrimonio e delle rtserve naturalt,

Sottosopra

Sctto fl ctelo, sopra La terra. E un po' La nostra cendiztene. Non solo fislCaJ, periJ,: ta lOIIicadel vangeLa ,cj insegna a ribaltare clQ che piu spontaneamente viene alt~ mente degh uomlnt. La tegge del pru forte, non ,e la Legge eli Dio; "Ha rove!i"rd<.llto i potentl dBi trent, hi!li inil1alzato :gU urnili", Ai picc'o<!i apparttene ~L regno deit cleU; come aiurare i.nostri bambtni e ragazzi a seoprtre che solo una cena dispontbillta del eucre permeUera lero di trasformare la terra in un'antrctpazlone det cle~o'~ IE. come alUitare- i grailildi a rierovare tl eucre del bambino dl1 tronte alla propria vtta su questa terra?'

Una sloria da ccstruire

La terr,a e, soprattutto per t cri'stiani, il Iuogo della manifestazi,oi1e di 01'0: nella storia e sulla terra elii PaLestina .awiene l'irlCd.rnaz.10m? di Gesu, H pfu' grande even to dove Dio ptllta €' sl fa conoscere. Co,skche nail non parltame ptu sottanto della ricerca dl D10 da parte degl'iuomini (idE"a stIgger~ta b·eme' dGil lema del delo), ma paruamo anche d1 un initll'ec(io dove La vtta di Di·o :ii incrocia con queUa degU uorninl, la sua presenla percerre le strade di questJJ mondo e te parole dm Dio ~f ,esprimono attraverso 'il. linguaggi(I' degt~ uormnt,

ta terra e it luogu dove !)coggfano 'j nostr: piedl - e dunque oo:IJe vfYiarno. C1 mooviamo ma e aoche' l'estensione, te drverse reg~()ni, paesi, terrltori abitati. IE 'IL pianeta dove si s.vot.ge la vita Ii;' la storia d~ll'lIrnanita. Se i~ tema de~ ctelo poteva essere deftrnto coma immense, La terra di per Sf! non e una realta -in'lmensa": al contrario ha de; confrini ben ,d,elimHaU. Pur vasta, e uno spazio piu fissato. Eppme H terna rfmane grande; perche La terra e grande 10 quanta luogo deUa nostra vna,

• IN COMUNnA

MAGG.IO 20$0 •

{uogo dove 51 svo:lge Ia nostra s5istenza,e dov~ posstarno soerirnentare l'immensitil. dt Dio. La stcria degli uomtnt non ha altro p£"r· svotgerst. Per re:altz.z.a:re sulla terra U sognodi Oto,

NOTE TECN~CHE

.' le quot·e dl'isnizione quast certament.e resteranno,invariate rispetto aUo 'SCOr'SO anno. € 50,00 A SETIIMANA TUITO COMPRESO - quota pullman per Ie due usctte setttmanah in pisdna, ~ngress.o 'in pilscill1a, Quota mensa con merenda pomertdiana .. La quota ccmprende anche una magltettacon togo del Grest e ca ppeU ina.

• ¥enanno certarnente applicate riduzioni per due e piu frateLli e sorelle

• Le modaltta o'iscriz'ol1e saranno cornunlcate a tuttt 1 regazzi re ragazze con V{J lanti no pen;i)nalinatCl

.. Possibiltta. del servizlc mensa noei tre g,1orni rhe timarremo in Oratoria, mentre per Ie due uscite sett~mfl!naU n pranzo sara al secco, preperatc da casa, H p1Fanzo comprende p,iattu untcc, bjbita" fmttaddolce.o gelato, rOgni Vene-rd, pizza

'I piaU" sone preparatl e conf,ezionaU da apposite- servido~n.sa

., le usetts prevtste sono aUe plsdne ,0 ai !p(.wchi acquanci attrezzaf 'Per l'ac" coglienz8! dj grupp~ tlp,jc!li degU oratort durante U periodo esnvo.

Mete djvelfse <:Ii eventuali gite ~gia. fiSSalta gita a L.eQla.nd~a - ex minjtaUa) saranno alla farnigUa c:omundic.a'te con avviso scrttto In tempo debito

n GREST inizia il14 Giugno finisce lO Luglio per la bellezza di 4 settimane

10

+ut( COMUNITA! MAGGIO 2Q1,-0"

Calendario delle Celebrazioni Liturgiche

Sabato 01 Maggio

Ore '10',]0 tParr-occh1a

Ore 1 f ,00

Ore 18,00 Madonnina

DOMENICA 02 Ma!:!£j,a, Ore 9,00 Madonnlna Ore 10 t 30' Panocch ta Ore 18,00 Parrocchla

lunedl 0] Maggio

Ore 8~OO ParrQcchia

Ore 20j45 S. M!?SSIlI

Mar~edl 04 Ma.~5tiQ

On~ 17,30 Parrocchia On~ 2,0 ,45 traz, Coto~no

ME:rcoledl 05 Maggio

Oli'e 10100 Casa Riposc Ore 17,30 Parrocchia Ore 1°145 Santo RosariQ

Giove!l'j 06 Maggio'

Ore '17'>30 Parrocchla Ore :2.0,45 S .. Messa

Venerdl 07 Maggio,

Ore 8,00 Parrcccnta Ore 18.;00 ltarrOCChli'i Ore 20.45 S. Ro~ar1o

Sa ba~o 08 MaggiQ

Ore 8,Oi)Panocchia. Ore 18,00 Madomf!l(,j

Sal"! Giuseppe, Artiliriano - San Ricca.rdo PC)mlllJr1 Giomata deWAmmatalo U.N.I. T.A.L.S.I..

S. Rosario

S. Messa COJil 8el"heatziQne Lourdiana def. ta Falletti .SteHa

.5.3 Vomen1ca di PasQua

def. tl Gi'O\'3Ilnl - Andrea - FraJ1CeSCQ def .. tt Conca Luigi eo MariEi

dsf. tf ram. Zanllboni

Santi FiUppl} e Gi'ac{)mo

Ad onere diS)211"l Pto da PflEl.tratdna presso fam, Valentjn1 in Via del Cedr-o, (,

San Floria no

def. ti iEmtuan;a - AchHle - Marco I Argentlero fel'i'Ce def, ti Rizzo Cesare - Lidia - Severino / fam, SOC,OM1 - COil"llini'

,san Petle_gri'no - Santa Irene der. 'fa Poclnelli Roslna

def • to F1gini Aldol I O,er. ti tam" Geroti • Pes a tori fraz, Cologno presso fam, S~ond; - Cnr'llini

Sao DomeniCO Savio - 5a "ttl G1udfttat

def. tal 0051 Rosetta. l clef. to' Rota: Ilanieie presso Casdloa. Az .. Agricola fam. Loratett i

San Fulvio ~ Santa rosa V~nerin1, Pro PopuLo

Incontrc Cresimendi e C.onfessioni tam, Conca - 5po,ldi via ROM2I

Mfldonna di Pompei ~ San Vfttore df!{ ti fam. Mag,enes - Vitali

def. ti Molinaro Pasquale e Giu5ePP'ina ! Vittorina I def. tj fam .. CaroneW

11

• IN COMUNITA _DOMEMICAG9 Mgg,gjQ_ Ore 9 j 00 Madonn in a Ore 10,30 Parrocchia

Or;\3' 18,00 Parrocchia

Lunedi 1 0 Maggio,

Oire 8,0:0 Parrocchia

Or,e 20,45 S. Messa

Martedi11 MagglCi

Ore 17~30 Pal"r'o(chta

MAGGto 2010 •

6.,a Domenica di Pa:sg,ua def. to Pisani Rocco

;Aons. Vescovo presiede ta S.Messa e conferira it Sacramento delle Conferrnazione - C.res1mat •

def. H Pa.dre Ambroglo Trernetada - ~nna '. Assunta

San Ca1;.atdo .

.Ad onore dt San Pio da Pie'tr.alcina

presso Cascina tam. De-de vta Trento Clef. tl fam. Dedle

San Fabio

def. tl tam. Campar] - PizzamigHo

La. $"Mes&a ,9 sospese perchl Mons. VESCO-VO a Paullo alle on;'!' 21,000 con$egna ai Parroci e ai rappresentan:ti dette Perrccclne i decrett dl V,sRa Pastorale

IAen::oledi , 2 Mag~ig_ OreftO,OO Casa di Riposo Ore 17> 30 Parrocchta Ore 20 .. 45 S. Rosario

Giovedi 13 Maggio

ore 17,30 Parrocchta OrE' ZOI~5 S,Me:.ssa

Venerd114 Ww.g.og,10

Ore ,8.00, Parrocchta Ore 210,45 S. Rosario

S,abatQ 15 Mag_sio

Ore 8,00 Pa rrccchia Ore HI"OO WLadorn'lina

DOM'El::1I.CA. 16, Maggi~) Ore 9.r00 MadOlilnina Ore 10,30 II' arreech i a Ore 1 S.,Oo. P'arrocchta

Luned1 17 M,aggio

Ore 8,00 ParrQ(;chja

Ore 20~45 S.ME'ssa

Santi Mereo e Ach1t!eo def, tt farn. Marcarini

def . ti fam. MarchEsi - Bassil

Presso P.za Slena - zona Madahnilla -

NoslI.'.ra Signora di FaUm21 Santa [lomen,ka M. Mazzan:l-Uo def, ta 0] Noia Mariangela

vlaMughe'U:i,22 def. ta Anna Sc.arano I def., ti tarn, Ferrari

San HI~.s'51 mU ianol¥;;ilbe Pro Populo

pressc tam, Rizzi MaJl'io1 P .. ze del~e Rose,.

San lsidoFQ AgricoUore

def. 'U Ilore.nz'in,t Mario - Angelo - Giuseppina d€f. ti Ailfanfa e Giov,annii I def. ta Carini Maria

As.ce nsione

def. tl CappeUiGiu·seppe e Teresa l Catdi Felic@' '5. Woessa c,on Pr~ma Co-muilione

def, tt Ginetta Gi,useppe e Carla! de-f. ti lBoniZzoni Ann; bate e Ivan

San Pasquale 16aylQn

def, ti Gia""('lZ.zi Mario ~ Rosa e G'h;lVamIl1 presso tam. Campart - Zanaborn Vi:a Roma, H def .. ti don Mario - don Uldenco - cion OU€.I.vio

• fH (OMU,NITA' Marted~ 1.8 Ma~gto

ere 17 ~ 30 Pa rrocchta Ore 2:0,45 Madonnfrr'lla

t!\ercoledl19 Maggio

Ore 10,00 Casa dl Riposo Ore 17,30 Parrocchia ore 20,45 S. Rosario

Gioved~ 2.01 Maggio

Ore 17,3.0 Parrocchia Ore 20~,45 S .Messa

Venerdl 2.1 Mag-gfo ·Ore 8,00 Parrocchia. Ore 20,45 Rosario

Sabato, 22 MaggIo

Ore, 8,00 ,p arrocrhta Or,e 18,00 Madlo.nnin:a

DOIttENKA 23 Magg]Q Ore 9,00 M.adQnnina

Ore 1 Or30 Parrocchra Ore' 18,00 Parrocchia

MAGGI'O 2010 •

Sao Leona,fda Mur~aldo' del. to Sarnarati Gino

pre-.5S0 sis.,ra Mafalda Via Veron~ - zana Madonnlna - def, ti tam. Chfodl'· B.tanchessi

SEm Celest]l1o 'of

.. ,. ••• '"' '" !!' .. ~ ... ' ••• " •• ~ ~ ... ' ... '" '" III .... '" ~ ! ~ ...... 1= ••• ~ •• ,,. ~ iI· ....... ' ..... ! '!I ... ill .. rio ••• .II '" "" ! •

det to Guerci AttUio

prssso :5ig.ra Figfrn A.,ng1oleu2I Via deUe Margherfte

San S,Qjllvatore

der, ti f am. Sa rom - Bianchi,

P.za Manzoni .clef U tam. e sod Sec, Sportiva San Giorgio

San VtttoJio Pro Populo

PIl'e'sso tam, GheJli Cesare, via ,del Tulipant, 3

Sarita Rita da Cascta ad onere dl Santa Rita

def .. ti ZancaneUa Italia e Angelo Mea:lZa Piero Andena l!uigta

P'e I1t'ecmt!?'

Ad on. delle Spinto Santo

def, t1 farn, Vergari - Sel",;1da'ti

def. to Costanttno Saverio / deL tf ram. Prfll.cip.e def. te Locl"i iPiera. e- Rosa 1 ram, Cri'sp1rlO

Petito Pan Eli ro

Luned~ 24 Maggio Festa di Maria AtiSitiatrke

Ore 8,00 PalT,occhi.a def. to Mons. Tarcisio v,. BeoedeW - Vescovo -

ore 16;00 casa d~ Ri.pGso S .. Rosario aUa presenza degU ospiti

Ore 20,30 (a;~~na Be:l.pensiero, def. ti Pieri no - Antc,n1o. - AdeLaide· livia.

L~ S.Me:s!ii1l e celebrate da Fra Anselmo Parma dell'Drdtne OspedZlliero del Fa:tebenefn'ltelh

Maned] 25 MQJgroo

Ore 17,30 Parroc(:hfa Ore' 20,,45 Madol1nina

Sant Ermfnio

def.. to Fontana Arturo . G ruppo Padre P'iu •

Ore 10,00 (asa Riposo Ore' 17,30 Parrocchia Ore 20,45 Oratorio

Gio,vedi 27 Mag,g!Q

Or,e 17,30 P,arrocchia Ore 20,45 Madonnfna.

VeJlefdi_Z8 I'taggj9

Ore 8,00 Parrocchia Ore 20,45 .Madonnfna

S~bato 29 Magg]o

Ore 8,00 Parrocchia Ore 18,00 Nt.aooflnina

DOMeN ICA 30 Maggio ore 9, QO Madonil ina Ore 10~30 Parmc:chia Qre 17~3;O Madonn1na

Luoedi 31 MaggJo Ore 20A5 S • .Mess!il!

14

MAGGIO 2.0 1 0+

San r-mpPQ Neri

Memoria delI'ap-parb:iolile deala Madonna ~ Caravaggip

def . U Vitali Atjc€ - Paolo - Rosa € Luigi P tegh1era del S~nto Ro.sarlo

Sant Agostino da Canterbury_: _San Secondil'lo def. t1 (a~aLl Sante - Agnese

de-f.. ti Plcclone Giuseppe e nonnt l def. U Boos.i Loigi - Antonio e Francesca

San EmHlo ~ San Germa,no

de,f. t, Luisa - Gi,anni - E'gidio - e Sr. Martina

def. to f:\o'C'calini Bruno I per Int. tam, del Ba.i1g~adesh

Beato G;u~@PQe Kow.ahkl

clef. ti Glavan; Giovanni - Malri{l ~ Rosa def, U fam, RiQta

F,esta della Madolll'tina.

def. ti M..azzota Enrica 'e Livio j de'f. tl tam, Mal'l1etti def. ta Dotfini Paohna j Passaro Gabri~l@>

def. to Lapaglla Giuseppe

segue' prccesstone con ta StatIM: d1eJl.a B. V. Maria

Y._Tsitalione B. V. Mar-iii!

Cenclusione Mese df MQ,ggfo presso Officin€' VADO farn, Prlnc::ipL':'

MAGG!IO 2010

Calendar 0 Iiturgi co

Sabato 01 MJaggfo " ,apertura del rnese d8dicato alla Preg,hi~ra mariana del S, R.osario 0 re 10,30 Chiesa If arrocc hia le G ru ppo U. NI.1. T.A. L S. L . segue celebraz10 ne deua S. Messa

Sabato 08 Maggio - Madonna. d1 Pompei

DDmenic.a 09.~ M_!lggio • mons. Vescavo amrmrustra 1l Sacramento della Confermaziow ne dorente i~a cetebraztone della S.Me:s.sa deUe ore 10,.30

Giovedl 13 Maggio· Nos;tra Signora, di Fatima e memorta Liwrgica di Santa Maria DomenicaMazzarellLo1 fondabice con San G'ovanli'i Bosco d,eile Suore Figlie di Maria ,AIUSiliatriJce

;Domenka ·16 Maggio - Sotetlnita deWAscensmne df Gesi.r; durante ta S.M.essa deUe ore 10130 saraane celebrate lIe prime ccmurrioni

Dome'nica 2.3 Maggio- Solenn~ta di Pentecoste (ffne deL tempo Pa:sqlu1aJe), net pomerjg~o cetebranoni delle prime Conf€ss1onf (Sacramento delta RkofICmazlon~)

LiJnedt 24 Maggio· memoria liturgjca di Maria Ausilfatrice; testa alla Casma Belpensfero

Mercoledl 26 Mag~io - memoria ltturgtca di San ril~ppo Ned (Pfppa buona) a cui it nestro OratoriO' e dedicate, ore ZUt45 preghlera del Rosario in Oratorio

DOMENICA 30 MAGGIO •• FESTA. DELLA MADOt.lNlNA - • Ved1 programma riportato

Lunedi 31 Maggio - Festa della VfsUaziane delta. Beata Verg1ne };;\aria: chiusura del "mese dr MagsioJ! com-e da progr"mma

.. It Tempo ordinarln, nel suo richtame alta. ferialita.c; awenire in mente 11 tempo, terlate detta rostra vita. Se la Domenico; e la giornata centraLe deUaset"ti!llill:!£, tuttsvta questa non s~g:nifka. che i glomi del tempo fenale non siano preziosi: Lo sono con un attre valore, ll nferimento all rnistero del. Signore nella nostra vita teriale e un modo per dare ad ogniminlJto delta nostra vita dignita e valere, Per questa non e da trasrurare ~ net limite del poss1bite per gli impegl1' della vita laicate, it fare artche n,ei giiomife;dali t'esperterua deU' [ucares.Ua: (pawt,~dpare atla S. i'k:ss~)"'.

15

• 1M C.OMUN'iTA.

'agenda

er

I

MA.<lG 10 '201 0 •

dt t'

0'1',· nnenncare

S9bato 01 ~aggio~ GJomata deWAmmalato ljl.NJ.T.A.LS.I. ~ vedi programma gta riportato

VenerdJ 07 M~gglO: Per it -gruppo det Cresirnandi ritrovo alle ore 17~45 in Oratorio per le Confessiom e Lei pro-ve per La Celebraz,ione del s,acr,amento· detla Confermaziene (Cresima)

Ceria msieme alle me20!OO circa (ccme at sohto ( 7,00 tutto cornpreso] - poi rientro in famlgha

Venerdl 14 Magg!q: Per 11 gruppo det Comunn,candj ritrovo elle Of'€, 17,45 ill Oratorio per le Confess.iOlli€ te prove per Ia Celebra~Qne delta Prima Comll.lnione Cena insteme aile ore 20,00 circa (come at solita€. 7;00 tutto compreso) • poi rientro In famigUa

Oome!nka 2,3 Maggi'cl: ore 15,,00 in chiesa Parrocchlete Cetebrazione del Sacramento della RkoncUiazione con tl rite delta. Prima COr1fes:sione: segue momenta fit festa fin OratortO per, bambini e bambjne jn Oratorio.

SABATO 29 E DOMENICA 30 N\AGGIO FESTA DELLA MADONNINA

Pregremrna ReUgioso

~abatoo(e 17.31) Primi Vespri - segue S.Mes:sa Prefesttva.

lJemenlca ore 9_,00 5o.Messa

ore 15,00 Animazione per ra.gazz:i e ragazze

ore '17.30. S,.Messa Sole-nne- - segue ~ Precesstone per le vie del Quartiere

n programma neil dettagtio sara poi plubbtiicfzzato con manifesU e votannn:

1!6

.IH COMUNITA.'

,MAGGIO 20110 •

Ilgruppo U.N.I.T.A.L.S.L Informa

LUNEDr HI MAGGIO PULLEORINAGGTO A CAR.A:VAGGJO CON LA PARTBCIPAZIONI~ Dl MONS. MERlSI VESC()VO DI LOUl

Programma per Dresa no

Partenza ore! 3,30 dai seguenti punti di ritrovo; Madonniua vicino ana chiesena Villaggio Hellos c/o Casa di Riposo Dresano Pza della Chiesa

Per ulteriori infermazioni rivelgersi alla sig.ra Speranza tell 9'818685

MARtA (I .INTRODUCEALlA '~BEN!GNITA' ·E UMANIT~~7 01 GESU'

1'1 mese di magg'io e tradrzionalmente dedicato aHa preghiera e alla 'VeneraZl0ne della Beata Vergine Maria - la mamma di Gesu ".

NeUa nnstra Parrocchta questa attenztone e particolarmente viva, senuta e vissuta,

Am:h·e quest' enno saranno proposti, nelle serate cne vanno dal Luncdi al Venerdt, rnomenti liturgid appropriati chect aiuteranno iii vlvere con devoztone la pre-

glnera aUa Verglne Santtssirna. '

Nelle serate di Lunedl. Marte-c:H e Gjoved~ akuni cortth deHe nostre abttazio- 11~ dlverranno luoghi d'incontro per La cetebraztone della S.Messat rnentre nella serate di Mercoledl e V.enerdi7 sernore nei cortili. ci sara ta preghiera del Santo Ros.ario.

(he si!:!nifh::ato comuns poeremrno dare come credenti e come comuntta S! questa mese di prregh;era e di devorione manana?

Con La pr@ghlera a Mm'lil! chiedererno (he ta nostra devoziorre posse assomigtlare sernpre pill a quetla della IY\adonna Santtssirna.

La, devoztone di Maria ctmtroduce alta ~"lImanita is' benignita.;.,::. del S'igl'lore Ge.su Cristo.

QyJ~.stf due termini c<:umanit,a e benignita» delinean.o to stile amichevole e fraterno che s~mpre de\{~ risaUa.r@ nel. nostl"O agire cristiano.

17

'. IN COMUHITA

MAGGI0201!O •

-

E' vero Ia nosrra 'fede' deve esprtmersi 'ill declsiorn forti, in opere irriziate

con serie~ ,eo cendotte a termine con costa I'l!Z3 , in loUle: 1nfls'Ssibite OPlPO'SiLio~ nead ogm lngiust~zia dovunque esse $~ memtesti, tuttavtaabbiarno anche btsogno di vlvele davvero ta novlta del Vallge{o con stne ~l's.jmp,atkon" capace di :stempera.re la torza dircmpente delle polemtche, ta continua tamentoslta che appesantisce la vita dej stngoli eo della cornuntta, ta rlnoncta alleavversjta che ci impediscollo di sorridere COil benevolenza a -ctli ci vlve aceanto.

Questo atteggiamento; comunque contresta certl :stili di vita non conforrrn at Va.ngelo, 'certameate non t!lwaUa te tante forme molli e' diss.ipate del vivere attuale che, a volte, corrono 11 rischio dj essere confuse CQn ta ·'bonta crtstiana" .

Umantla e beni'gnita non vogUono dire tutto questo, non sono Ia negazione della fatica del vivere crtsttane ne, tantorneno, [a negazione- delta dlsctplina moralle a cui ogni crtstiano e tenuto,

La fi'gura di Maria ct aieta a me'glio cornprendere is vera «l'lmanita e bentgrnlita» nella quale ogni credente in Cristo e cniernato a crescere, C1 richiarna alta fede semptice e pronta dt «colei' cbe ha creduto att'adempimentQ delle parole del. Sigflor,e>;~ (tc. 11 ~45), alta !lmjH~_a <=: <della serva del. Signore:-. >(Lc, 1,38t at calore umano di c~j <: <. 51 metre in viaggio verso la mentagna ...•. .in freUa;:." per congrat.utarsi con Ia cugfn.a EUsabetta (Lc, 1,.39).

La presenza d~ Maria vatonzza U sense dell'atterrzione premurcsa €' dtscreta dicoiei che ba notate db che poteva essere di turtiernento in umr. festa di nozze (Gv. 2,1 ... L, rnentre Ia sua tenerezza dt madre che :avv-oI.g~ in fastei:l suo bambino {I..c. 1,7) ed il suo dolore silenztoao presso La croce del Figlio (Gv. 18~ 25 )ci fanno mettere in prime piano neUa nostra eststenza q'Ue~ geSt1 di attenztone aUB! vita e dtccrnpesstone nella sofferenza e dj fronte al.a morte di cui spssso deplorterno dotorcsamente 'it decltno,

E' con queste attenziont, oltre the con letntenaioni dij preghiera personalt cne \iivr,elllo tnsierne la pregtJiera Mariana del mese di Maggiolsenza dimenr ttcarci di pregare In partic-otar modo anche per i gruppi di bamblni e le bambini the nceveranno i Sacrament! della RlcQncili.azjol"!le~ e deWiEucarest.ia: lieUa prima comuntone eo per it gruppo dei raga:z:t:~ e ragan€ che riceveranno la Cresuna,

don A.tfon~o

1B

MAGGIQ 2010 •

. Preghiers' Maria,nsf del m'Bs,e di Magglo~· Dove: ... "" e ,"" .. ".Qu8ndo

o Madre santa di Dio, noi d rifughlnlo sotro Ia tua protezione. N eHe nostre necessija non .. respingare Ie nostre suppliche; e Iiberaci sempre ala ogni pericole, 0' Vergine glodosa. e benedetta",

Sabato O~I Maggio me 1'0.30

lunedi 03 Magg~o ore 20~4.51

Martedi OA MaggiQ ore 20,45,

MercD~edHJ5 M.ag:~io ore 20r4~

Giovedj 06 Maggi{l ore .2.0,45

Vener.rji@ 07 MaggM· ore 20,45

~1l!1edl.1 0 Maggio ore "20f45

Mart.edl: 11 Magg~o

(l"nT:esa Parr:o(ch~ale U.N .1. T .Ar. L.S.~.

cia ram. Valent]ni via del. Cedrro n. 6 cia Fraz. Cologno-fam. Secorndj - CorvlJi!ll cia F'raz .. ClDiogno farn, Second! - torv,ini c 10 ta. Agricola ca.sdil"a"Tiii1."locateUi . c/o Condominia ¥la Rama tam. Conca. cro ta, Agr1co~a ~fa~m;:.;· . ...,;::.::~

sospeso per impegnl canalt alla presenza d1 NI<lm,_ VeSCOVG per eonsegna dei decreti di vlsHa pastor.a~e

P~aZZi\l: Stena - ZOrla Mad0l1:1ll1na - f.am. Teui

Via dei Mugheu(, 1. fam, rl;lri'- Scarano

Ptaz:za deUe Rose , tam. M.

Via Roma, 17 ram. -Campar] - Zana.boni

Via. Verona- MiildQrllmlirna. - ct» sig.raMafalda Vi 1:1 dE!Ue Ma rgherl te r.; 0 gig. ra f"1gj[Ji A. . Pfana Marilzoni

Via dei Tu[ipani, 300 tam. GIl'eli Cesalre Cas~, d~ R:~PQsoperr' osplti e resldsntf

- apena atutti -

ore 2.030 CaSCll11!i B€'l!p€rJsiero (f~aG(oL"ta) fan ..... #LOnfril~~j

Manedl 25 MagglQ ore .~O,45 Chiesa deUa Madonnina

~~ercoledl 26 Ma ]0 ore:W,45 Oratoria Sall'l; ftUppo Men

Gioved1 27 Ma ore 20,45 Chi,esa dena Madonnina

Venerd:i 2.8M.aggio ore 20~45 (Mesa delta Madonnina

Sabato 19 M.);ggio' ore 17.30 Celeer, Prim'j Vespri·· Chiesa Madonnina

Domenka 30 Ma~gio Festa Ch~e~ Madornn'ina -ved1 progra,mma liturgico

~AN(oledl12 Mag'gi,o ope 20t45 Gfovedi 13 Magglo ore 20,45 Vene,~i' 14 M~ggioore 20,45

lufled~l17 Maggio ore 2.0,45

Marte<ll 18 Maggio ore 20;45

Mercoledl 19 '00 ore 20,45

G'f ov@dii 2.0 M (lrr!?: 20,45

Venerdl 2'~ Maggio ore 20,45 Lunedl 24 Maggie ore 16,(10

LLJNHW 31 MAGGIO

.. Festa della Vis1t3:Z~Qrn:e detta B,eata Vergrne Maria - ch1uslira derl Mese rdi Mag,gio

ore 20.30 ri trove in Chiesa Parroc:c:hiate i niz]o della. preghlem del. Rosario che contlnU€lfa oon La rproc:essl0ne ·fmaccoLata- finQ at Piazzale del (lmlt-ero S{J1st1l per ricerdarel defunti della Parrecchia per terrninere COt1l

la S.:Messa net cortile de lila ditta VA,Da ~ tam. Prindpe

e

,

,

.

, ,

T A ,~ I :5:-A

H,.\.-S,1'l 'I'!'!lIm..mb\"!n~I~ ... ~J'I·'i'1RI~ }-E.~ I t-li.l

" .... ~lt"'~,;J ""'filJ,'.;t"U"~ ~I i;)!II~ ,

(l'mtJiIAA~f,;i'lilr. N. 5~.~ d~" H4n-lOlO

Gf'HJP'PO e.PORnvo M:Jl.:ACV~rOFn S.GlQRGlO - DRESttNO

;DOIMENICA '9 MAGG.IO 2~010 3' I 0 TROFEO SAN GIO~ .. (jIO QUATER pp~s P'ER UN vrra,

Km &- 'i2-'S~"O

,\b~rl'lt$T,\?Jm4~ l'n'rili";~ncA t~IIN."'Z:I(i."f.~t' ~O:N (o,.;'JPE1trJf'~ 'r!.TFl!;'It.~ .il 'l'IJtrr ~1;.r,. ·ru·"" oi<l'lJl~r", 1IL"i C:(I8(lij~ 1I1l-.11(>R"li r.t.-'I,"$.1I';' '1i"i>N1't ;!Uul~,.~/I IJlI~'l>Il:11h.: r; .... ~;,

.RiI!!'1.1'!:6: ([no l,.3{t CilJ'lDPr"'Eiporth:o di' r"re~.lInll

~I'I~. Illi~ ji).OD· 8;,"l)'

C:hiu.~~L!~:n\"ll.nir~wwn~: 1I1t~ lJ<I!JO 1,11 f'Ol!iUlnqll(l !lJ1I',9I1'Mdelt'ulilmaptlrlll~ipllml:

(:h~ili.~iljl(ij;1'!! : GSM .s.m"f-)o~GIO.··D~.ml

',I~lNlij\l'ilonl,ell tnlbrnl:v;looh S~~ S1!lt.il!lh;· G211Hn'ttln(mc. :W1·~1j"""D~?ij2.i1

1\N-mi,nr: lSi::ridtlfii ~ I.iR 8,~'!l ~:el ~J .!\oragglll' 2of1l{l'

f)ontiibuto di 1P8!'.'I'(-lp:ll·~,I\ltlil ~ rollrB~"inii![lJ'n· E~rcW 4,00

~e:llla ·rk"lllI~11~·mJ.o OCtlm 2,00

··----'rullll'nllmImlnljl tl:~ mh;inW _. -_._.--

~eI'r~Ct.!

Aff'Arrivo; 8ruschetta pe,f tutU

CALENDA.RIO MAItCE .Dr MA:GCl'O

1 Si'l~aJo TIt':E~I,(j,o

.2 J)QmC9r.ca S~ ANGULO L

!l11 IDOMIl:NlCA DR)£S,ANO'

1 t) !)i)m~nks. S.Colomhmo

Jj ()or.nel1iC!l. Casclle L.

"30· DQm~l!l~ t.Gdi

(;.- .12- fS . ~-13'''''19 ~ ~4 6-U-IS ... :Z:{1 7-14-2:] 41-7 - .l2 -HI

5- ~-[4 '. Ul-21

.LA. GJNNASTICA

('QJ1 il mesc -di ~~~f!i[J lIamiJtl si Cf)il~llld~r<i!"JOO ·.i C~i (Ii !,IilIDa5Jt!!e;Ji. Pffi' "Ill prima

parte deUI'&l"r,!Q ~ :ripn.>nu~l'n) PlJ'l itl::liIi1!1lMiCl.. .

Sfln(f sblLl cin-<lm:: iJ11:~ di~gl!ll]l.,e (I] lavoro ~ q~~Ii.j grnppi:i'~~ IJ ul~Jt.-ri~~j~ c:Il'Il.<;uliidalu, ~!lln'l~9 vli)!t(lJi~,t-e,o!lit$1,,-.a.·il'lerjtai:ldi$.i!:li)a rode.

Si t.iD§milllO(! gti. i~tnrno.ri ~ ,oolorocfi'e !'if OOUIl ~iI'J~aft·~ fl~ ~'Y&i).tr®! Lst)l,

.10



+IN COMU NIT A~

MAGGIO 1010 .,

, ,

~j)

t9tl1M:lt~ CO'il!,maiedl o~~

'.-iii Iil'ef Gt'JI.t:li,.H • T~i, 02,9i'i,2:L31_1 z ~na;I' dI'Bl!8~()@bllJ!b'nil~oost_1.1

NeHa sclc

In questa serota 10 presente.ranoo alt~rnatjvi

NUcci,a Mal esci 0 . icare lit'lguo,99i

... II I i.ng lJaggi 0 def

'1< 1J Hngua.991,o .

ed j'mparere:mo a., ~~~~~

SIBUC1ECA.CClMlINALE DI DRE:SAiNO Via G'iardin! •. '1iI1. OWB273112 e-mall: drGsanc@hihIIDr~i!an;::8~Lft

t~'5~ PI F~r~Mrrk

~A:S~ ,+v A4,tZfl..tO

&ffl fo-ss..ij;ititlL ~(i ~Ut(t.j-t ~l tfl f,'P'f.r{-i.~fr.rtf'~Fp...ff,c.r1

GIOVEDI' 6 MAGGIO aile ore ,21~OO Nei locali. della BibHoteca vena. prsssntato da Gjovanni Lapone il corso di. fotografja..

www.verywe.b.com/gio·vann~lapone

21

• II~ C'OMlJt-lIliTA MAGIGIO 2010 •

?rause .. ~ r Vo~o,ntariato DI.r,ssano-Co,lturano ~@Q

. lonllu5 ,

ron ~~ patrocink.l dell'Assessor,ato ai Serv~zi Soci,sl:j di Dresano organizzall1o una

SERA1A ~A~lANTE

con

UN MONI[)O' [)~[ MU[SHCA Sabato 15 m:Etggro 20'10 ors 20,45 Pll"e5S0 AUDITORIUM Comunafe S. IPertini Vi,a dei Giard ~ni - o mScU1 0'

Un' occasione per trascorrere un'aUe,gra serata ln compagni'a deltuol amici.

DRIE SANO (MI) '\I!~ ~e"O!!a. ,2 1ieI, $~~.92. 7:;;:~59~

vm~~

Hairstyle: looO

tiN COMUNITA'

MA.GG~O 2010 •

4 M,AGG 10 21010 ORE. 15JJ8

presac RUOITORIUM So, P'ERTIHI p.ro'iezione del film

MAMMA MIA

con Meryl str-eep

.,."

,-

I

(

~\S' --~CINEMA liNS~EME --.--1

A eura d~ ALlSE,F( ~'oI0!fll:ari8ro D~san().-'~oHur~no i)r)l~s "con, iI patrocinio de;1 \

Com una (:11 Dmsaoo e 161 oollalbora2:u:mIB del Gantrl Anzia:nll (il [)ra..sal'lQ e Golturano

____ • __ ... _ __ J

\i'QlOJlJ!;lJ'iat~ [)r9Selno..C'O~u~nQo I1IJi1Jif.'" ;[;Gn U I~rln>erldo .cI'ili CQMUlii dl flc""~1Jo e· COltUrB!1tt:I' it .k!. ~oJ1E!bDl"l!_lb!ll~ d.,; ,c""t!'J .ttl:l!ijini dl D:rc:;lInQ 1;' 'Clll~ll~ilml

SABAm'·GrUGNOOOlO OltGANIZZAlA'VI8HAAl,

~')JI 1O.YALll'A

QUQta dl' parteoipa:zfone € 45.0-01 (tuUo cornpreso)

(Iscntti all'A\.i_ser elO Oeintro AnzL<lni diDmsano e Colfi.lrRno ~ qtfcr~ eli pal'tecip-tilziollB E' 35,00)

LA QUOTA COMPRENiOE

· Vlaggio andata e riloma il"l purrman

· Il1g~e.sso EO v,isIIL~ 9 yid'ata. ar Cask!llIc

, Pranzo ana Locanea Iii Mas:e1'O sui fli)

, Menu; Saillml, glllOCC-O fritlQ, iDisatci e taOO, torielli p,iacemJlli , 9ri9ri~ta! misla, patatG aI, 1o'mo I') in$alai'a, dQI(:~ del~a casa, acqua, \l'Ino, c:affe

· V'isita ad una Aziend'a AqrjOO!91 del paMa

r--~ .. ~. ~.-,

I INFORMAZIONI E PR,ENOTAZIONI, entro ~. n_Oli'll oltre il ~.' m. aggiQ 2010 '0 fili'O ad es<)urrmento posIi.

I Te.L 334.32._10.611 Dresano Tel. 339.1 g..1 3.212 Cohurano

1.. . __ . __ .

23

• IN COMUINrrA

MAGGIO 2010



Sche-da d'iscYizion,e at Grest 2010 d.Hrestituil'l1lal Saeerdote deD'Ol':l'tori6 San F:i_lippo Neri c,on U. versanlclito della quotlJi d'is:t:r.izion'f d(l'€ 5,00 a. pe:rs:olui

JJl' , .,." ,., .•... , '" •. "., , '" , .•. , ". , .• ".,.,." ••• , " ,. ,,,,, H.· •• ,- , , , •• , •••• " •• " ••. _ •• , __ . __

frequ.enumtc la chasse __ ..... , .... , .. __ . _ .. , .. , .. , ... ,.

Fi:l);liQldi, " , .. _ .. _ C

di.. _. __ . _ .. . _ " " _ __ . __ _ •.. , .

i1a~wa a. "" .. "" ........•.....•.....•....... , , , " .. " _ u. _ .. _ . . _ .. __ .. , , . , , . , , , .. , . , . , ._

residen~c in 01a. _ _ _ ._ ,_. _" __ .. , , , n" , a" _ .. __ _ " __ " .

~~I.. .. - _. - - -- -_. --_. -- -- .. _-_. --'7 • .ell .. (gen;tore) " " .. " "'_ - - _ -.-, - - ..

GENITOItl

;:..;101 ~hori, consapevoli cae d~p@ne dei ResPOD1i<luH.i del Grc;s;t ('S<l(:cl'Irote Oel'l'Ol·<t:tQi:iQ, gruppo .::lii'i8i8lot:[lll) I::lHnlIiuO adutlal~ ~LIl'~ Ito: a~lt:lli.':lmn o 1~ precanzioni per In cum di nostro/~ figlio/a, pertamo iioUe-vi:imo gU a..mmarori e g~~ organizels.tol'i de.l Grest ua: liI'1il;m. 'r:~sOOIl:s:abiHbi ill tijpo ~i"ile Il 'Pent:

.~~~

(firma del l"apl)

24