Sei sulla pagina 1di 28

QUATTRO CHIACCHIERE IN CORTILE

QUATTRO CHIACCHIERE IN CORTILE


COMMEDIA IN DUE ATTI
(A discrezione pu essere rappresentato come atto unico)
Autore
CAMILLO VITTICI
Iscrizione S.I.A.E. N.118123
(In caso di traduzione dialettale si prega di specificare alla SIAE il titolo originale dell'opera)
PERSONAGGI
Teresa
Nicolina
Beppo
Piero
Nicola
Romilda
Adalgisa
Giacomo
Gigi
Il dottore
Palmiro
La storia si svole in un cortile di una casa di rin!iera
La storia
Chiacchiere e piccole vicende di vita quotidiana che accadono in un cortile. Amori, speranze,
malattie e illusioni...
Primo atto
(La scena quella di un cortile di una casa di ringhiera)
BEPPO: (Entra in cortile con una valigia scassata in mano). Pronti! Oggi il Beppo cambia vita.
Rullino le trombe e squillino i tamburi! La primavera arrivata e non solo per le piante e per i
prati ma anc!e per il Beppo. "l Beppo parte va lascia il suo paese e vola via come una
ron#inella in autunno. $!e bello mi sembra #i nascere un%altra volta. &olo 'io sa #a quanto
tempo aspettavo questo momento. ()a #ove an#rai mi #ice la mia vecc!ia a stare meglio #i
qua*+. 'ove an#r,* )a qualsiasi posto #el mon#o meglio c!e qua. E! no mamma sono
stanco #i stare qua in me--o a questa gente. L%altro giorno sono an#ato all%agen-ia #i viaggio per
comperare il biglietto #ell%aereo perc!. io voglio an#are lontano e voglio usare l%apparecc!io/
&ono an#ato l0 e #ico all%impiegata: ( )i #ia per 1avore un biglietto #ell%aereo+. E quella l0: ( Per
#ove*+ E io: ()a cosa vuole sapere lei* $uriosa!+ 2uar#a tu se uno non pu, an#are #ove vuole
e subito trovi una c!e vuole sapere i 1atti tuoi... Allora son venuto via e !o pensato #i pren#ere la
corriera. Per me va bene anc!e un trattore anc!e una carriola basta an#ar via #a qua. Allora ciao
a tutti a quelli #el cortile a quelli #ei balconi e a quelli #elle scale. "l Beppo va via! "l Beppo
parte! "l Beppo va e non torna pi3 in#ietro.
4ERE&A: (Entrando). 'ove an#rai #isgra-iato! 5 mai possibile c!e cento volte al giorno tu 1accia
la solita storia! )a #ove an#rai* E per #i pi3 con la valigia vuota*
BEPPO: 2uar#a c!e il Beppo non proprio scemo come pensi tu. &e vuota c% un perc!..
)amma mamma! Prova a c!ie#ermi perc!. !o la valigia vuota.
4ERE&A: Perc!. !ai la valigia vuota*
BEPPO: Perc!. almeno non pesa e# pi3 1acile portarla attorno. 6on scemo il Beppo. Anc!e
perc!. #evo an#are lontano. )amma mamma! Prova a c!ie#ermi #ove #evo an#are...
4ERE&A: 'ove #evi an#are stavolta Beppo*
BEPPO: "l Beppo va in America!
4ERE&A: &0 #a )ilano )alpensata 1ino al 6uova7orc!ete. 8a% a trovare #a lavorare invece...
BEPPO: E se per caso lo trovo* 'opo mi tocca #avvero an#are a lavorare e io non posso. )amma
mamma! 'oman#ami perc!. non posso lavorare...
4ERE&A: Perc!. non puoi lavorare Beppo*
BEPPO: Perc!. a lavorare mi stanco. E io quan#o sono stanco non mi vien pi3 voglia #i 1ar niente.
4ERE&A: Piantala balor#o e vieni in casa a 1are cola-ione.
9
BEPPO: )amma mamma!
4ERE&A: $!e c% Beppo*
BEPPO: :o 1ame io*
4ERE&A: 2uar#a tu se #evo saperlo io se tu !ai 1ame... 'ai vieni qua pistola c!e partirai un%altra
volta...
BEPPO: Allora vengo. 8orr; #ire c!e partir, stasera. (Rientra protestando e spinto dalla Teresa).
RO)"L'A: $iao 4eresa sta ancora parten#o il Beppo*
4ERE&A: &0 sta ancora parten#o il Beppo...
RO)"L'A: E #ove va stavolta*
4ERE&A: "n America Romil#a in America
RO)"L'A: A! in America... "eri sera mi sembrava c!e volesse an#are alla $ornabusa... (o un
luogo tipico vicino a quello della rappresentazione)
4ERE&A: &0 ancora con l%aereo. 'a )ilano )alpensata alla $ornabusa volo #iretto sen-a scale.
RO)"L'A: $erto c!e per te proprio una #isgra-ia avere un 1iglio come il Beppo...
4ERE&A: $osa vuoi 1arci #opotutto !a preso tutto #a suo pa#re. Pensa c!e il mio 6icola aveva
anc!e lui le sue manie. Per esempio quan#o comperava i 1iammi1eri prima li accen#eva tutti
uno alla volta per ve#ere se 1un-ionavano e poi li rimetteva ancora tutti nella scatola. E avresti
#ovuto ve#ere come si arrabbiava quan#o ve#eva c!e non si accen#evano. <uan#o #opo un
temporale an#ava via la luce lui rimette nel cassetto le can#ele= siccome #ice c!e pi3 or#inato #i
lui non c% nessuno ci attacca un biglietto.....
RO)"L'A: &ulle can#ele*
4eresa 6o sul cassetto e sul biglietto c% scritto ($an#ele spente+.
RO)"L'A: Bell%originale...
4ERE&A: Originale* 6on tanto giusto vorrai #ire. Pensa c!e #evo stare attenta quan#o gli preparo
il ca11 al mattino #i mettergli la ta--ina col manico sulla #estra altrimenti se la pren#e con me
perc!. #ice c!e !o comperato le ta--ine col manico sulla sinistra.
RO)"L'A: &e solo per quello anc!e il mio 2irolamo !a le sue belle manie. 'opo c!e an#ato in
pensione si #ivertiva a# an#are a vestire i morti. Pensa c!e #elle volte quan#o qualcuno era l0 l0
per lasciarci la pelle si se#eva 1uori #alla porta e non si muoveva pi3 1ino a quan#o moriva. E io
gli #icevo (2irolamo aspetta almeno #i sentire a suonare la campana #a morto...+ e lui mi
rispon#eva c!e lui era pi3 e11iciente #ei pompieri #ell%America.
4ERE&A: Perc!. cosa 1anno i pompieri #ell%America*
RO)"L'A: "l 2irolamo #ice c!e i pompieri #ell%America sono cos0 pronti e precisi c!e si trovano
sul posto almeno me--%ora prima c!e scoppi l%incen#io.
>
4ERE&A: 4utti uguali uomini. Pensa c!e io mi vergogno c!e il &ignore abbia 1atto la #onna con
una costola #i un uomo.
RO)"L'A: <uale #i costa. $osta A--urra o $osta Ligure*
4ERE&A: $osta Amal1itana! )a tu Romil#a non lo conosci la bibbia*
RO)"L'A: $erto c!e lo conosco la Bibbia... quella #i A#amo e# Eva.
4ERE&A: Brava! E sai quan#o Eva !a raccolto la mela*
RO)"L'A: $erto quan#o l%uomo #el monte !a #etti si.
4ERE&A: E poi c% anc!e la storia #i La--aro. Pensa c!e un suo amico gli !a #etto: ()a tu
La--aro non eri morto*+ E La--aro gli !a risposto: ( Pensa tu c!e sono vivo per miracolo...+.
RO)"L'A: $erto c!e io non per#oner, mai a )os #i aver caricato sull%arca anc!e le -an-are...
4ERE&A: Romil#a a#esso #evo an#are. $iao ci ve#iamo stasera.
RO)"L'A: $iao 4eresa ti saluto 1alla an#ar bene. &alutami il tuo 6icola.
4ERE&A: "l mio 6icola s0. <uel #isgra-iato... vagabon#o... tiratar#i... la--arone... c!iss; perc!.
tutti i sabati sera sono sempre uguali. )a proprio a me #oveva capitare un in#ivi#uo simile*
Perc!. io sono #isgra-iata..... perc!. il signore a me vuol male... 2uar#a se possibile...
A'AL2"&A: (Entrando). $iao 4eresa cos%!ai #a brontolare* 4i sei al-ata con la luna storta questa
mattina* O ti sono an#ati #i traverso i gnocc!i*
4ERE&A: " gnocc!i no ma quello c!e non riesco a #igerire quel #isgra-iato #el mio 6icola.
A'AL2"&A: Perc!. cosa !a 1atto il 6icola*
4ERE&A: Perc!.* 6on ti sei accorta a c!e ora venuto a casa il tuo Piero*
A'AL2"&A: "o non lo so proprio perc!. lui #orme #a una parte e io #all%altra. A c!e ora venuto a
casa*
4ERE&A: E% arrivato a casa stamattina alle quattro e proprio alla stessa ora #el Piero perc!. erano
assieme entrambi#ue! E tutti e #ue erano ubriac!i 1ra#ici. E a#esso #i l; a letto c!e russa come
il trombone #ella ban#a. &e lo guar#i sembra proprio un%angioletto ma se gli vai vicino !a il
1iato c!e gli pu--a come una carriola #i letame.
A'AL2"&A: "l mio invece #i gongor-ola.
4ERE&A: Perc!. #i gongor-ola*
A'AL2"&A: 'ovresti sentire quan#o si spoglia i cal-ini. E# proprio per quello c!e io #ormo in
un%altra stan-a. $ome arriva lui si riempie il balcone #i gatti perc!. anc!e loro pensano #i
trovare un pe--o #i stracc!ino ma subito #opo ribattono in#ietro spaventati.
4ERE&A: E pensare c!e il #ottore gli !a trovato il 1egato cos0 grosso ma cos0 grosso c!e quan#o va
in macc!ina pu, 1are a meno #ell%airbag. E gli !anno gi; tolto un calcolo alla cistis1era. :a la
?
cirrosa la sbirulina alta il monasterolo i tricicli e anc!e il #iabete melli1luo. Pensa c!e an#ato
anc!e al centro... come si c!iama il centro #ove provano il #iabete nel sangue*
A'AL2"&A: "l centro anti#iabolico!
4ERE&A: Ecco proprio quello.
6"$OLA: (Entrando). $os% questo cicaleccio #i 1anciulle alla #omenica mattina* 6on cantano
ancora nemmeno gli uccelli e loro stanno gi; 1acen#o an#are la bocca e girare la lingua. 6on
avete mai provato a masticare una gomma americana #i attaccatutto* O a mettervi #entro una
#entiera con la cerniera* O mettere un elastico sulla lingua*
A'AL2"&A: Raga--i io va#o perc!. 1ra moglie e marito... (Esce)
4ERE&A: 2uar#a 6icola sta almeno -itto! E pensare c!e io ti !a #ato le pagine pi3 belle #ella mia
vita...
6"$OLA: E io quelle pi3 belle #el mio libretto #i assegni...
4ERE&A: Libretto #i assegni* )a se in casa nostra girano soltanto #elle cambiali...
6"$OLA: )a cambiali si c!iamano anc!e 1ar1alle e a me piace la natura. 2uar#a c!e io mi al-o
sempre al mattino con il sole #avanti agli occ!i invece tu...
4ERE&A:... "nvece io*
6"$OLA: $on la luna #i traverso!
4ERE&A: E a#esso #ove vai con la bicicletta*
6"$OLA: A 1armi un bianc!ino con il 2irolamo. Perc!.* 'evo pren#er su la @errari* :ai letto cosa
c%era sul giornale #i ieri*
4ERE&A: $osa c%era sul giornale #i ieri*
6"$OLA: AeeBen# #i sangue sulla stra#a.
4ERE&A: E tu sempre in casa 6icola... Esci qualc!e volta #i pi3 pren#i lo stra#one/
6"$OLA: E non 1inita. 6ella pagina #ella provincia c%era scritto: (Cn uomo si butta #alla 1inestra.
Lascia la moglie #ue 1igli e... la 1inestra apertaD
4ERE&A: E quel la--arone #el 2irolamo come sta*
6"$OLA: )ale... l%altro giorno an#ato per sotterrare sua moglie ma lei quella bestia non ne
voleva proprio sapere #i essere sotterrata...
4ERE&A: Perc!.* 6on vanno #%accor#o*
6"$OLA: 6eanc!e un po%. "ntanto non sono mai puntuali...
4ERE&A: Perc!. non sono mai puntuali*
6"$OLA: Lei arriva sempre troppo tar#i e lui sempre troppo presto.
4ERE&A: &mettila sporcaccione!
E
6"$OLA: 2uar#a c!e il 2irolamo c!e mi racconta queste cose. L%altra sera per #i pi3 la sua
#onna si o11esa.
4ERE&A: $osa le !a 1atto*
6"$OLA: Alla 1iera #i bene1icen-a #ella ma#onna #ella Rosario il 2irolamo aveva vinto un
completino seF7 c!e pi3 seF7 non si pu,. "nsomma era trasparente come l%acqua an-i come
l%aria. @atto sta c!e va a casa e consiglia alla moglie #i in#ossarlo la sera stessa prima #i an#are a
letto. La Brigi#a c!e voleva tentare #i/ tirare assieme qualcosa non esce #al bagno sen-a
niente a##osso* Lui la guar#a bene e #opo un poG le #ice: (2uar#a Brigi#a a un bab7#oll cos0
bello e trasparente potevano almeno #are una stiratina... pieno #i pieg!e...+.
4ERE&A: 8illano villano e male#ucato!
6"$OLA: Per, c% #a #ire c!e il 2irolamo proprio bravo a tenere in pie#i la sua 1amiglia. 6on lo
batte nessuno.
4ERE&A: Perc!.* $osa 1a*
6"$OLA: :a ven#uto tutte le se#ie.
4ERE&A: )i #ispiace per sua moglie c!e un angelo...
6"$OLA: Beato lui la mia c% ancora!
4ERE&A: 'isgra-iato sei nato #isgra-iato e #isgra-iato sei rimasto! :ai 1atto almeno cola-ione*
6"$OLA: 6o mi 1accio 1are un panino con la morta#ella allGosteria.
4ERE&A: $erto proprio per buttar via i sol#i... 2uar#a c!e nel 1rigori1ero ci sono le tue uova
bollite.
6"$OLA: 6o quante volte ti !o #etto c!e le uova bollite non le voglio pi3 mangiare*
4ERE&A: )a come* 5 #a quan#o siamo sposati c!e mangi le uova bollite tre volte al giorno e non
ti sei mai lamentato! 'opo tutto non ti ingrassano... 2uar#a il 2irolamo c!e pancia gli venuta...
6"$OLA: 8eramente gli uomini !anno tutti un po% #i pancia...
4ERE&A: 5 vero e non !o mai saputo il perc!. quan#o si sposano gli uomini ingrassano e le #onne
#imagriscono.
6"$OLA: 4e lo #ico io il perc!.. La #onna quan#o arriva a casa apre il 1rigori1ero non trova
niente c!e le piaccia e allora si in1ila a letto. L%uomo invece arriva a casa va in camera solleva
la coperta non trova nulla c!e gli piace e allora apre il 1rigori1ero/
4ERE&A: $orri corri #ai! 8ai #all%oste c!e io va#o a sistemare la stan-a.
6"$OLA: Allora proprio per 1arti #ispiacere #all%oste va#o pi3 tar#i perc!. oggi il giorno c!e
arriva il #ottore e #evo #irgli un paio #i cose. (Rientrano).
P"ERO: (Entrando). A! c!e bella giornata... $erto c!e quan#o uno va in pensione proprio lunga
#a passare. $erto c!e la vita proprio strana... quan#o sei piccolo vuoi #iventare gran#e quan#o
H
#iventi gran#e vuoi an#are a lavorare quan#o vai a lavorare !ai una gran voglia #i an#are in
pensione per non lavorare quan#o vai in pensione vorresti #i nuovo an#are ancora lavorare
magari appena un po% per avere qualcosa #a 1are. "o invece 1arei una legge c!e #; la pensione ai
giovani 1ino a quarant%anni poi 1arei 1are cinque ore al giorno 1ino ai cinquanta e #opo i
cinquanta #o#ici ore al giorno e siccome non riusciranno mai a 1arcela si mettono in malattia 1ino
quan#o campano. Per, meglio c!e la mia A#algisa non mi senta a 1are questi ragionamenti
perc!. non mi #arebbe mai ragione. Lei #ice c!e il mio cervello non proprio giusto per via
#elle -ucc!erate e c!e !o preso quan#o ero piccolo. )io pa#re quan#o voleva 1armi
a##ormentare mi lanciava per aria... Peccato c!e non 1osse mai l0 a pren#ermi quan#o rica#evo
verso terra... Per, vero il pi3 #elle volte mi accorgo #i #ire #elle stupi#aggini... $ome a#
esempio quan#o sono stato #al #entista e gli !o #etto c!e cinquantamila lire erano tante per
togliermi un #ente... #opo tutto sono solo tre secon#i #i lavoro... E cos0 lui mi !a tolto il #ente
piano piano piano... )a#onna mia c!e male! " #entisti quelli mangiano con i #enti #egli altri.
4ra l%altro gli !o anc!e c!iesto cosa mi consigliava per i miei #enti gialli e lui quel pistola mi !a
risposto c!e mi consigliava una cravatta marrone. $iao A#algisa #ove vai cos0 #i buonora*
A'AL2"&A: (n cortile). 8a#o a pren#ere il posto #al #ottore.
P"ERO: )a se l%ambulan-a apre alle #ieci...
A'AL2"&A: )a io voglio essere la prima perc!. #evo raccontargli tutte le mie malattie.
P"ERO: )a guar#a c!e proprio stamattina #eve passare qui in cortile.
A'AL2"&A: 2uar#a c!e le mie malattie io non le #evo 1ar sapere a nessuno.
P"ERO: Acci#enti! 5 un segreto #i &tato* <uante ne !ai*
A'AL2"&A: 4utte quelle c!e !o letto sull%enciclope#ia me#ica. 6on ne manca nemmeno una.
P"ERO: Allora sei peggio #i un ospe#ale ambulante.
A'AL2"&A: 6on parlarmene Piero... Pensa c!e l%ultima volta il #ottore mi !a #etto c!e lui riusciva
a curarmene solo cinque per volta. Pensa c!e sono #ue mesi c!e !o una tosse cavernicola e il
tirc!io nervoso. "eri invece m% uscito il sangue #a... non te lo #ico #a #ove...
P"ERO: 'a #ove A#algisa*
A'AL2"&A: 'al rettile! Per me #eve essere il verme salutare no santuario... in1atti #ue giorni
#opo m% venuta una tremen#a #issenterite. )i sbaglier, ma #evo avere una grossa malattia in
incubatrice. Per non parlare #ell%ulcera sanguinaria= pensa c!e nello stomaco quan#o il #ottore
i#raulico mi !a in1ilato un tubo grosso cos0 nello stomaco lo sai cosa mi !a trovato #entro*
P"ERO: $osa ti !anno trovato #entro*
A'AL2"&A: L%elicottero! Per non parlare #elle mie gambe c!e sono piene #i vene vanitose e...
pensa c!e !o 1atto anc!e i raggi ai polmoni. )i 1anno svestire pensa tu per1ino reggipetto c!e
I
vergogna! e mi mettono incollata contro un vetro tutto bianco. "l #ottore mi #ice: (4iri su i
gomiti signora+. "o ce l%!o messa proprio tutta... mi 1acevo venire tutti i colpi #i vomito c!e
potevo ma non mi veniva su proprio niente. Allora il #ottore mi !a #etto c!e i gomiti erano
questi... (ndica i gomiti).
P"ERO: $orri corri A#algisa perc!. se me ne conti ancora qualcuna il #ottore #ovr; 1are
ambulatorio solo per te. &alutami il #ottore/
A'AL2"&A: 4e lo saluter, anc!e se con me un po% villano/
P"ERO: Perc!. villano con te*
A'AL2"&A: "eri gli !o c!iesto #i ascoltami il cuore perc!. avevo paura #i avere la vagina ptoris
per un #olore c!e sentivo tutto qui #i traverso. Lui l%!a ascoltato e sai c!e mi !a #etto*
P"ERO: $!e ti !a #etto A#algisa*
A'AL2"&A: $!e stava batten#o ancora e c!e si trattava #i un #olore interpostale. Almeno
man#armi a 1are un ra#io#ramma al cuore/
P"ERO: )a #immi un po%= si pu, sapere cosa ci vai a 1are Jstamattina #al #ottore*
A'AL2"&A: :o un #isturbo serio e grave. 'evo c!ie#ergli una cura speciale perc!. tutte le
mattine alle sette precise /va#o #i corpo.
P"ERO: )a c!e cura speciale #ovrebbe #arti* :ai la pancia c!e 1un-iona come un orologio/
A'AL2"&A: 'i quello non !o #ubbio io va#o #i corpo alle sette precise ma il 1atto c!e io mi
sveglio sempre alle otto/ B! a#esso va#o altrimenti mi passa #avanti la )arietta. $iao n!
Piero.
P"ERO: $iao A#algisa. &ta tranquilla c!e camperai almeno cent%anni perc!. i bicc!ieri rotti e
incollati sono quelli c!e #urano #i pi3.
A'AL2"&A: <uesto me l%!a #etto anc!e il #ottore mi !a #etto c!e star, al mon#o 1ino alla 1ine
#ei miei giorni.
P"ERO: 2uar#a per, c!e ormai la )arietta sar; gi; arrivata in ambulatorio. 4i conviene 1ermarti
qui a casa e 1inire #i 1are i mestieri e prepararmi la cola-ione.
A'AL2"&A: $olpa tua c!e mi !ai 1atto per#ere tutto questo tempo con le tue c!iacc!iere e con le
tue #oman#e. 8a b.! vuol #ire c!e in ambulatorio ci an#r, #omani. )i preparer, l; alle cinque
#el mattino e vorr, ben ve#ere se la )arietta arriver; prima #i me. (Rientra)
P"ERO: )a! va#o a vestirmi e 1accio cola-ione. (!i ritira)
BEPPO: (n cortile) Pronto= a#esso sono proprio pronto!. 8iaggio #iretto an#ata e ritorno a/ Osti
non ricor#o pi3 #ove volevo an#are... "ncominciava con $osta/ $osta Brava/ no= $osta
&meral#a* 6o nemmeno quella. $ostata #i man-o* A! a#esso mi ricor#o/ $osta Rica.
4ERE&A: ("scendo) 'ove vai #isgra-iato! 8ieni subito in casa a sbucciare le patate.
K
BEPPO: Lo vuoi capire c!e io le patate non le voglio pelare* 6on puoi comperare le patate sen-a la
buccia*
4ERE&A: $rto #omani va#o a comperare le uova sen-a il guscio. E/ #ove an#resti questa volta*
BEPPO: A $osta Rica. )amma mamma! $!ie#imi #ov% la $osta Rica/
4ERE&A: 'ov% la $osta Rica*
BEPPO: :ai presente la carta geogra1ica #ell%America*
4ERE&A: &e solo per quello la guar#o tutte le mattine appena al-ata/
BEPPO: Allora vai in America giri prima a sinistra e poi un poc!ino a #estra e# l% proprio #ietro
l%angolo. )amma/ )amma! $!ie#imi perc!. voglio an#are in $osta Rica/
4ERE&A: Perc!. vorresti an#are a $osta Rica*
BEPPO: Perc!. /ricca. &e si c!iama cos0 vuol #ire c!e #a quelle parti le palanc!e ce ne sono
tante e #appertutto= sulle stra#e nei giar#ini sulle piante e a volte anc!e nel mare. <uelle per,
non le raccolgo perc!. ci vorrebbe troppo tempo per asciugarle.
4ERE&A: Ascolta sciagurato vieni a sbucciare le patate altrimenti oggi mangi solo pane e aria.
BEPPO: )amma mamma! :o 1ame io mamma*
4ERE&A: $erto c!e !ai 1ame e allora sbuccia le patate!.
BEPPO: 8abb. per, ti assicuro c!e stasera parto... (Rientra)
6"$OL"6A: (n un lato del cortile. E# la Cenerentola della casa. !copa il pavimento. Canta) E l.
la va in 1ilan#aLper 1il; col suo bl moretin/ )a! se io #ovessi an#are in 1ilan#a an#rei solo per
pren#ere la paga alla 1ine #el mese/ $osa c%entra poi il suo (moretin+ se poi magari si tinge i
capelli #i giallo o #i viola. Oggi i raga--i si tirano assieme come quelli #el $irco 4ogni= una
pennellata #i giallo sulla testa cinque o sei orecc!ini sulle orecc!ie e magari un anellino #i
traverso all%ombelico. (Canta) La mia mamma mi #icevaLnon spos;r le #onne bion#e c!e son
tutte tra#itore/ $!iss; perc!. le bion#e #evono per 1or-a essere (tra#itore+ e magari quelle nere
e riccioline sono come la )aria 2oretti/ (Canta) Perc!. per ogni riccioLlei tiene un capriccio/
Ecco cos0 sono servite anc!e loro. $erto c!e anc!%io sono ricciolina e nera e allora #ovrei avere
c!iss; quanti capricci/ )a quali capricci* )i al-o al mattino ancor prima c!e si svegli il sole
1accio i letti #i tutta la 1amiglia preparo la cola-ione pulisco e spolvero/ &e sono questi i
capricci/ (Canta) 6on !o l%et;Lnon !o l%et; per amarti/ "nsomma qual% l%et; per amarti* "o
!o ormai trenta#ue anni/ non #ovr, per caso aspettare sessant%anni per amarti/ Amare c!i*
<uan#o #ico alla mia mamma c!e il 2igi mi guar#a con gli occ!i #i un%anguilla bollita mi #ice:
D&ta alma 6icolina perc!. sei ancora giovane per guar#are a gli uomini...D @orse #ovr, aspettare
1ino ai cinquant%anni. )a! Per, a me il 2igi piace. @inora !a curato la sua cascina !a messo
assieme una bella stalla l%!a riempita con #elle belle mucc!e e a#esso avrebbe bisogno #i una
M
bella raga--a c!e gli tenga in or#ine la casa e c!e gli voglia bene. <uan#o mi guar#a con quei
#ue occ!i #i anatra bollita io sento una sc!ioppettata al cuore.
4ERE&A: 6icolina! )a stai ancora scopan#o* La--arona tu come il tuo 1ratello Beppo. )etti
apposto il tavolo e togli la polvere #ai mobili c!e stanno per arrivare le mie amic!e. &vegliati
bella a##ormentata nel bosco.
6"$OL"6A: )amma guar#a c!e a me sembra pi3 c!e la bella a##ormentata nel bosco #i essere la
$enerentola quella c!e 1a tutto e gli altri la guar#ano...
4ERE&A: 4u bella guar#a c!e #opo tutto le tue so##is1a-ioni le !ai anc!e tu. La televisione il
rosario la sera 1ai la maglia la tombola all%oratorio al giove#0... $osa vuoi #i pi3* O vorresti per
caso an#are al $lub la sera* )agari in piscina in #ue pe--etti* "n palestra a 1are la ginastrica* La
ginastrica orobica* "l corso #i 7ugurt* "l bagno turc!ese*
6"$OL"6A: Almeno l0 incontrerei #ella bella gente e#ucata piena #i sol#i c!e sanno #ire un
sacco #i belle parole c!e ti 1anno stare con la bocca aperta a# ascoltarli e magari con una
macc!ina lunga come un tram...
4ERE&A: "l tram sei tu balor#a! E poi parliamoci c!iaro 6icolina guar#a c!e tu non saresti capace
#i 1are altro c!e i mestieri. "nsomma sei venuta al mon#o col cervello tutto bucato perc!.
quan#o sei nata avevi cinque o sei giri #i cor#olo attorno al collo il cor#olo ti !a stretto il collo e
invece #i arrivarti il sangue nella testa ti arrivato soltanto #all%acqua sporca. @ra te e il Beppo
non so c!i sono i pi3 maturi. E allora cara la mia bella a##ormentata nel bosco smettila #i
sognare perc!. sei solo una conta#inella e nient%altro.
Cn giorno o l%altro per, &antGEustorgio mi 1ar; la gra-ia #i 1armi incontrare un bel giovane c!e si
accorga #i me c!e mi metta un tetto sulla testa e c!e mi voglia bene.
4ERE&A: 2uar#a c!e per, tu avevi la possibilit; #i avere un uomo c!e ti voleva bene...
6"$OL"6A: $!i* "l 2iacomo* Lo so c!e mi voleva bene ma mamma guar#a c!e il 2iacomo aveva
gi; sessant%anni e a sessant%anni un uomo #eve solo aspettare prima o poi #i tirare le cuoia e io
mi ritroverei ve#ova ancora prima #i avere consumato il matrimonio e va a sapere poi se riesce
ancora a 1are qualcosina...
4ERE&A: )a #immi un poG 6icolina si pu, sapere perc!. tu le gra-ie li c!ie#i solo al santo... c!e
santo 6icolina*
6"$OL"6A: &antGEustorgio.
4ERE&A: )a si pu, sapere #ove !ai trovato quel &antGEustorgio li*
6"$OL"6A: LG!o trovato mentre s1ogliavo il calen#ario #el @rate in#ovino.
4ERE&A: E cosG!a #i speciale quel santo li per venire a 1ar le gra-ie proprio te*
6"$OL"6A: 8e#i mamma siccome non lo conosce nessuno nessuno lo prega.
NO
4ERE&A: E allora* 8uoi mettere &ant%Antonio*
6"$OL"6A: 5 proprio per questo mamma. &ant%Antonio siccome lo pregano tutti non riesce
certamente a# eva#ere tutte le ric!ieste e allora li mette tutti in 1ila e tante volte si #imentica
qualcuno. "nvece il mio santo Eustorgio come gli arriva su una mia preg!iera prima si guar#a
attorno per 1ar ve#ere a tutti gli altri c!e anc!e lui pregato e poi / -acc!ete! )e lo 1a subito.
4ERE&A: 2uar#a 6icolina questa la prova c!e il tuo cervello ormai pi3 c!e marcio un
emment!al con tutti i suoi buc!i. )a! #a quan#o c% stata la storia #el/ Crsobil #el/
$ervobil s0 insomma #i quelle cose l0 in Russia la 6icolina non stata pi3 lei (Esce).
6"$OL"6A: (Canta) )amma mia #ammi cento lireLc!e in America voglio an#ar/
BEPPO: (!i precipita $uori) $osa !ai #etto 6icolina* $!e anc!e tu vuoi an#are in America* Allora
aspettami c!e vengo subito= la valigia e bella e pronta.
6"$OL"6A: )agari potessi an#are in America/ &metterei 1inalmente #i 1are questa vita #a
$enerentola
BEPPO: Allora ti porto via io!
6"$OL"6A: $ome* A spalla*
BEPPO: 6o 6icolina a spalla no perc!. peseresti pi3 #ella mia valigia. )agari con la corriera/
6"$OL"6A: $on la corriera*
BEPPO: &0 con la corriera. Bergamo citt; alta Bottanuco (nomina paesi vicini e noti)/
6"$OL"6A: Ecco 1ermati l0. E gi; c!e sei l0 va e anc!e a $aravaggio (un vicino !antuario)
quello #ella ma#onna e #oman#agli la gra-ia #i aggiustarti un po% il cervello.
BEPPO: Allora non ti porto proprio pi3. 8acci #a sola allora in America e magari in bicicletta.
(Rientrano)
'O44ORE: (%iunge in cortile in &icicletta e gli altri ad uno ad uno lo attorniano) Buongiorno
#onne. Pronte per la visita* $!iamate anc!e gli altri c!e ini-iamo l%ambulatorio. E cerc!iamo #i
1are in 1retta perc!. io non !o molto tempo #a per#ere. #evo an#are al bar leggere il giornale
bere il ca11 1are quattro c!iacc!iere/ $!i il primo*
PAL)"RO: &ono io #ottore.
'O44ORE: $osG!ai*
PAL)"RO: 'evo 1are la #oman#a #i accompagnamento.
'O44ORE: 'i accompagnamento* A me non sembra c!e tu stia proprio cos0 male.
PAL)"RO: 6on l%abito c!e 1a la monaca signor #ottore. Ormai sono #iventato un uomo c!e non
pi3 capace #i 1are niente. La mia vita #iventata come un mo--icone #i una can#ela. &i sta
spegnen#o giorno #opo giorno.
'O44ORE: 8abb scriviamo questo certi1icato. Allora/ "ncominciamo #alla storia.
NN
PAL)"RO: <uale* <uella #i Roma o #i $risto1oro $olombo *
'O44ORE: La storia l%anannesi.
PAL)"RO: "o non so cos% quella cosa li ma probabilmente #evo avere anc!e quella.
'O44ORE: L%anannesi Palmiro vuol #ire c!e tu mi #evi raccontare tutte le malattie c!e !ai
1atto= #a quan#o sei nato 1ino a# oggi.
PAL)"RO: Allora #eve preparare un libro gran#e e grosso come il messale #ella $!iesa. 6ella
mia vita m% capitato proprio #i tutto/
'O44ORE: "ntanto #obbiamo an#are in or#ine e sen-a 1retta.
PAL)"RO: "o #i 1retta non !o neanc!e un po%. 'evo solo atten#ere #i morire e basta.
'O44ORE: Clla ma#onna ...po11arbacco sei proprio un pessimista.
PAL)"RO: 5 una brutta malattia*
'O44ORE: )acc! malattia= un mo#o #i #ire #i uno c!e ve#e tutto nero.
PAL)"RO: Allora ce lG!o sen-%altro. "n1atti non ve#o #a tutti e #ue gli occ!i. "l #ottore oculare mi
!a #etto c!e mi mancano un sacco #i #ottrine. "n1atti mi bruciano sempre gli occ!i. 6on sar; per
caso gengivite*
'O44ORE: Allora/ &i certi1ica c!e il signor Palmiro Brambilla invali#o al cento per cento e
bisognoso #i accompagnamento per gengivite cronica. A c!i tocca a#esso*
4ERE&A: A me.
'O44ORE: E tu cos%!ai*
4ERE&A: "l cuore.
'O44ORE: 2uar#a 4eresa c!e il cuore l%abbiamo tutti e l%!o anc!%io
4ERE&A: )a il mio cuore signor #ottore ormai quasi an#ato. EG talmente stanco c!e alle volte si
1erma almeno per cinque o sei minuti. L%anno scorso sono an#ata #al cuorologo. 'oveva ve#ere
c!e bello stu#io aveva proprio lussurioso. )i !a 1atto l%esame pornogra1ico al cuore no era
l%elettro#ramma no il telera#iogramma insomma il telegramma al cuore e mi !a #etto c!e !o
un so11icino al cuore.
'O44ORE: Cn piccolo so11io al cuore vorrei #ire.
4ERE&A: )ica tanto piccolo= talmente 1orte e tanto grosso c!e tutte le volte c!e batte mi 1a
venire il torcicollo. E poi mi !a #etto c!e !o la vagina pettoria. Aspetti 1orse non quella= a!
ecco era l%agina pecora o qualcosa #i simile e se l%!a #etto lui c% proprio #a cre#ergli perc!.
non un #ottorino #ella mutua ma un primato #ell%ospe#ale. E mi !a trovato l%impressione
cos0 alta ma cos0 alta c!i gli !o 1atto scoppiare lo s1igometro. Pensi c!e mi !a #etto c!e #i
pressioni non ne avevo soltanto una ma a##irittura #ue una minima e una massima e avevo
cento pulsanti al minuto. )i #ica un po% #ottore sar, grave o no*
N9
'O44ORE: (!crive sul ricettario) 8a bene pren#i queste gocce mattina e sera e ve#rai c!e il tuo
cuore 1un-ioner; come un pen#olino.
4ERE&A: )a se il Pen#olino va sempre 1uori #ai binari/
'O44ORE: 8e#rai c!e questa volta arriver; 1ino alla sta-ione.
4ERE&A: &periamo c!e non si 1ermi prima/
'O44ORE: Allora/ $ento gocce #i $oramina prima #i mangiare.
4ERE&A: E se non !o 1ame*
'O44ORE: Aspetti c!e ti arrivi. ("n ragazzino l' accanto ritira di volta in volta le ricette e le
porta ai pazienti) E a#esso ti tocca*
A'AL2"&A: A me.
'O44ORE: Allora contami tutto parlami #egli organi c!e non vanno bene.
A'AL2"&A: <uali #i organi* 2li organi sono soltanto in c!iesa. "n casa !o soltanto la tromba #i
mio marito c!e suonava nella ban#a.
'O44ORE: 2li organi A#algisa gli organi #ella pancia: lo stomaco il 1egato la mil-a/
A'AL2"&A: 6on mi parli #i quelli...
'O44ORE: "nvece #obbiamo parlarne eccome.
A'AL2"&A: 6on mi parli #ello stomaco c!e la met; basta. 'eve sapere signor #ottore c!e lo
stomaco mi 1a male #a circa #iversi anni. "o !o 1atto i raggi perc!. avevo i cognati #i gomito e
mi !anno trovato l%ulcera #iagonale c!e se aspettavo ancor un po% era sul punto #i #iventare
un%ulcera per1oratica. :o 1atto anc!e quell%esame c!e si va gi3 con un tubo grosso cos0 #alla
bocca 1ino alla pancia. )i sembrava #i essere an#ata #a un #ottore i#raulico. "l #ottore
specialistico !a #etto c!e !o preso una gastrite gastrica perc! avevo 1atto una #ieta sgretolata.
'O44ORE: <uesta una cosa lapalissiana.
A'AL2"&A: E% grave signor #ottore*
'O44ORE: Lo ve#remo #opo
A'AL2"&A: @acciamo vobis.
'O44ORE: Brava A#algisa ve#o c!e sai anc!e il latino. 4i prescrivo una scatola #i supposte.
A'AL2"&A: 6on posso.
'O44ORE: Perc!. non puoi*
A'AL2"&A: Perc!. !o le emorroi#i
'O44ORE: Allora ti #o le inie-ioni.
A'AL2"&A: 6on posso.
'O44ORE: Perc!. non puoi*
A'AL2"&A: Perc!. !o la pelle #ura.
N>
'O44ORE: Allora ti #o le pastiglie.
A'AL2"&A: 6on posso.
'O44ORE: Perc!. non puoi*
A'AL2"&A: Perc!. !o la gola stretta.
'O44ORE: E allora rivolgiti al prete c!e con una bene#i-ione #i quelle giuste ti 1ar; guarire lui. E
a#esso a c!i tocca* (Adalgisa se ne va o$$esa e &rontolando)
6"$OLA: A me #ottore.
'O44ORE: $os%!ai 6icola*
6"$OLA: Lo sa c!e il mese scorso sono tornato #all%ospe#ale #ove ero stato ricoverato per via
#ella cirosa palli#a. Era talmente palli#a c!e son #iventato tutto giallo come un canarino. )i
!anno tolto con la siringa un paio #i litri #i sangue perc!. avevo tutto l%orgasmo sottosopra e
sentivo un ron-ino alle orecc!ie= mi !anno 1atto il gruppo sanguinario e tutta l%autopsia generale.
)i !anno trovato c!e avevo l%epatite virile e c!e mi rimaneva soltanto un piccolo albume #i
speran-a #i non morire. )i avranno 1atto non esagero almeno #uecento en#ovelenose nella
vena #el braccio.
'O44ORE: 8a b. va b. va b..
6"$OLA: A me veramente non mi sembra #i an#are tanto bene ma se lo #ice lei c!e #el
mestiere... 4uttavia io !o ancora il mio male #i pancia. )i !anno 1atto almeno trecento raggi
all%apparato #etergente no #irigente per riuscire a capirci qualcosa #i quello c!e avevo #entro.
La pancia non smetteva mai #i miagolare come un gatto in calore e saltava come se 1osse piena
-eppa #i rane e #i rospi. &entivo #elle intorciate talmente 1orti c!e mi sembrava c!e qualcuno
pren#esse le mie bu#ella e le ingroppassero come gomitoli #i lana.
'O44ORE: )a non !ai mai 1atto cure #i sorta*
6"$OLA: Altroc!. 6on solo quelle #i sorta ma tutti i giorni mi pren#evo la marc!esa #i san
Pellegrino l%olio #i rigi#o e i 1rumenti latici e per non sbagliare la cura leggevo bene il 1oglietto
#elle ostru-ioni no #elle #istru-ioni. Ero talmente stitico c!e un giorno !o per1ino #ovuto
c!iamare il 2iovanni $annetta.
'O44ORE: Cn in1ermiere*
6"$OLA: 6o signor #ottore era l%i#raulico. Pensi c!e mi !anno 1atto per tre volte l%esame #elle
1elci e alla 1ine !anno scoperto c!e avevo il verme saltuario. Aveva proprio ragione il 2iacomo
Polpetta...
'O44ORE: $!i il 2iacomo Polpetta*
6"$OLA: E% quello c!e trova se uno !a i vermi. )i !a #etto c!e avevo la pancia piena -eppa #i
vermi c!e mangiavano tutto quello c!e riuscivo a man#ar gi3. Loro mangiavano e io #iventavo
N?
magro... Loro mangiavano e io #iventavo magro... )a io li !o 1regati quei bastar#i c!e
mangiavano col cibo #egli altri.
'O44ORE: $ome !ai 1atto *
6"$OLA: &emplice= li !o 1atti morire #i 1ame. &ono stato quattro giorni sen-a mangiare e son
crepati tutti uno #ietro l%altro!
'O44ORE: 8a b. ti scrivo una ricetta in1allibile per i vermi. 8ermolina 1orte cos0 creperanno
anc!e quei poc!i c!e sono rimasti. E a#esso a c!i tocca*
RO)"L'A: A m. #ottore mi 1a un male boia la testa.
'O44ORE: $os%!ai 1atto*
RO)"L'A: L%ultima volta c!e sono ca#uta #alla bicicletta mi son presa un #ramma cranico nella
-ucca. Per tre giorni !a sentito un tremen#o 1ormicaio nei pie#i e sono stata per #ieci giorni col
tirc!io nervoso e con i granc!i nelle gambe.
'O44ORE: :ai 1atto #elle vaccina-ioni in questi ultimi tempi*
RO)"L'A: 4utte. Proprio tutte. 'ue mesi 1a al pronto soccorso mi !anno 1atto la vaccina-ione
antiarabica perc! mi !a morso il 4ommaso...
'O44ORE: "l 4ommaso * Era ubriaco per #arti una morsicata*
RO)"L'A: 6o il 4omaso il cane #el prevosto. L%!a c!iamato cos0 perc!. aveva lo stesso muso
rincagnato #ella statua #i san 4ommaso Aquilino c!e in sacrestia. E poi mi !an 1atto anc!e la
vaccina-ione antitin;nic perc! mi son grattata con un 1ilo #i 1erro #i rame. "l #ottore mi !a #etto
c!e #ovevo #isin1ettarlo prima #i pren#ermelo nelle c!iappe. Per, #i tutte quelle cure non ne !o
avuta nessuna bene1icen-a.
'O44ORE: $erto c!e con tutte le malattie c!e mi !ai raccontato per an#are in 1armacia a
pren#ere le me#icine c!e #ovrei #arti #ovresti an#arci col carrello #ell%"permercato. 'aG retta a
me vai #alla 1armacista #ille #i pren#ere #allo sca11ale una me#icina s0 e una no ingoiale tutte
#%un colpo e pu, #arsi c!e guarisca all%istante. (Romilda esce &o$onchiando e o$$esa) E a#esso a
c!i tocca*
P"ERO: A me.
'O44ORE: E tu cos%!ai Piero*
P"ERO: :o sempre il mal #i pancia.
'O44ORE: A #igestione come stiamo*
P"ERO: Lei non lo so ma io veramente non #igerisco proprio una bella ma#onna.
'O44ORE: 'ovresti 1are una #ieta liqui#a leggera e piuttosto bro#osa.
P"ERO: &e solo per quello non c% alcun problema= mangio quasi tutti i giorni polenta e gnocc!i.
'O44ORE: )angiare in bianco insomma/
NE
P"ERO: Per questo stia tranquillo= la tovaglia bianca e anc!e i piatti/
'O44ORE: E la vescica come sta*
P"ERO: Bene gra-ie e lei*
'O44ORE: 6on ti !anno mai #ato #ei #isturbi*
P"ERO: 8eramente se #evo essere sincero mi !anno trovato un papillon ala vescica.
'O44ORE: E la prostata*
P"ERO: $os% quella cosa l0*
'O44ORE: E% un organo masc!ile.
P"ERO: Allora lo c!iami col suo nome: pisello 1ratellino uccellino pipino pen#olino c!e ci
capiremo meglio. <uello insomma per #irlo 1ra noi uomini 1a solo acqua #a tutte le parti. 8e#e
per #irla c!iara e netta e 1uori #ai #enti 1a solo acqua e nient%altro. )a possibile c!e non ci sia
ancora una cura per 1ar 1un-ionare ancora un po% la/ macc!inetta*
'O44ORE: E% #ura Piero #ura...
P"ERO: <ui #i #uro gliel%assicuro io signor #ottore non c% proprio niente. E% mai possibile c!e
ancora non abbiano trovato il mo#o #i 1are un/ trapianto* Oggi trapiantano il 1egato il cuore le
#ita gli occ!i e# mai possibile c!e non riescano a trapiantare/ quella cosa l0*
'O44ORE: L%arte me#ica non ancora arrivata a questo punto. Cn giorno 1orse...
P"ERO: )a se aspettano ancora un po% il Piero non solo #ovr; mettere il corpo in pace ma anc!e
l%anima. )a qui non si tratta solo #i anima ma #i qualcos%altro/
'O44ORE: 'opo tutto !ai la tua et; Piero.
P"ERO: E% proprio vero signor #ottore. L%uomo come il treno...
'O44ORE: $ome il treno*
P"ERO: &0 come il treno. A vent%anni come un accelerato e si 1erma a tutte le sta-ioni. A
trent%anni come il #iretto: si 1erma solo nelle citt;. A quarant%anni come il #irettissimo: si
1erma solo nelle capitali. A cinquant%anni come il rapi#o: si 1erma solo per 1are acqua. A
sessant%anni e soprattutto sopra i sessanta non parte proprio pi3/ 8a al #eposito
'O44ORE: E% la legge #ella natura Piero.
P"ERO: E pensare c!e la natura cos0 bella e a me sempre piaciuta...
'O44ORE: A#esso per, io me ne #evo an#are. 2li altri li visiter, la settimana prossima. $iao a
tutti. (!e ne va)
4ERE&A: $erto c!e il nostro #ottore non mi convince mica tanto/
P"ERO: Perc!.*
4ERE&A: Pensa c!e tre mesi 1; quan#o passato qui in cortile come oggi gli !o #etto c!e mio
-io stava male e lui mi !a consigliato #i #argli #ell%acqua #i mele.. La settimana #opo gli 1accio
NH
ancora: (&ignor #ottore guar#i c!e mio -io sta ancora pi3 male+= e lui (Altra acqua #i mele+. La
volta #opo gli #ico:+&ignor #ottore mio -io morto!+ e sai cosa mi !a risposto*
P"ERO: $osa t%!a risposto*
4ERE&A: Basta acqua #i mele! (Ridono e rientrano tutti)
SECONDO TEMPO
6"$OL"6A: (n un lato del cortile scopa il pavimento) )amma mia #ammi cento lireLc!e in
America voglio an#ar/ Bisogna c!e canti a bassa voce altrimenti il Beppo capace #i arrivare
#i corsa con la sua valigia. $erto c!e se bastano solo cento lire per arrivare 1ino in America
allora cinquanta lire basterebbero per an#are al mare. $!iss; com% il mare/ )i !anno #etto
c!e talmente gran#e c!e non riesci a ve#ere l%altra spon#a. )agari pi3 gran#e #el lago #i
&arnico o #i &pinone.. $ome mi piacerebbe an#are al mare... $ome mi piacerebbe ve#ere le
nuvole c!e si con1on#ono con l%acqua guar#are il sole c!e la sera si cala #entro tutto acceso
tutto gran#e tutto #%oro. )ettere i pie#i nell%acqua abbassarmi e sentire i pesci c!e raccontano
le loro storie c!e raccontano come bello il 1on#o pieno #i colori pieno #i coralli. E sentire i
pescatori c!e arrivano con la loro barca scaricano il pesce e allungano le loro reti sulla spiaggia
a# asciugare. E poi girarsi #all%altra parte a guar#are la spiaggia lunga bianca accare--ata #alle
on#e c!e giocano a rincorrersi e attraverso il sole intravve#ere un uomo c!e viene verso #i me.
8iene avanti piano piano sen-a 1retta con i pie#i nell%acqua e i cal-oni tirati su 1ino al
ginocc!io. Poi si 1erma #avanti a me. A#esso anc!e se !o ancora il sole gli occ!i riesco a
ve#ergli la 1accia. E lui il 2igi. )i mette mano nei capelli mi s1iora con una care--a il viso e mi
#ice: (4i voglio bene 6icolina...+. $!iss; se il 2igi mai stato al mare e anc!e se ci 1osse stato
c!iss; se gli sarebbe venuta in mente anc!e per un solo secon#o la 6icolina.
4ERE&A: (Entra portando una cartolina) 2uar#a questa tua. 6on volevo proprio #artela ma
c!i sia la prima e l%ultima volta. &can#alosa!
6"$OL"6A: (La legge) (Al mare an#ai nel mare nuotai e a te pensai. 2igi+. (La rilegge pi( volte)
5 proprio un poeta il 2igi. &e qualcuno mi #esse in questo momento una martellata sul #itone #el
pie#e sentirei soltanto il para#iso. "o pensavo al 2igi sulla spiaggia #el mare e lui... e lui an#ato
al mare e mi !a pensato #avvero! &ant%Eustorgio... sei tu sant%Eustorgio c!e combini queste
cose alla 6icolina* Basta c!e io pensi a una cosa e lui...
RO)"L'A: $iao 6icolina... 'ov% la 4eresa*
NI
A'AL2"&A: $!e bel grembiule c!e in#ossi questa sera... proprio elegante proprio un grembiule #a
sera...
6"$OL"6A: )amma c% la Romil#a e la A#algisa.
4ERE&A: $iao raga--e ma#onna mia se vi ve#o volentieri... !o una tal voglia #i c!iacc!ierare...
RO)"L'A: E pensare c!e noi siamo come i muti e pre1eriamo non parlare mai #i nessuno. 4ombe
proprio tombe.
A'AL2"&A: E pensare c!e noi piuttosto #i sparlare #ella gente pre1eriamo c!e ci ca#a #alla lingua
sul pavimento. &epolcri proprio sepolcri.
6"$OL"6A: 4ra tombe e sepolcri quelle #ue gli sarebbero capaci #i svegliare un cimitero intero
quan#o si mettono a c!iacc!ierare.
RO)"L'A: L%!ai saputo l%ultima 4eresa*
4ERE&A: 6o #evo essermi 1ermata alla penultima. <uella #ella settimana scorsa...
RO)"L'A: @atto sta c!e tornan#o in#ietro un passo insomma come ti !o gi; raccontato la
settimana scorsa la 2iustina #elle Bisce riuscita ancora una volta a vincere un%altra scommessa
e a portare a casa #ieci milioni/
4ERE&A: )a guar#a c!e rospa quella li! Le vanno bene proprio tutte. 'ieci milioni...
A'AL2"&A: &i #ieci milioni.
4ERE&A: E come !a 1atto*
A'AL2"&A: 5 an#ata in comune #al sin#aco e gli !a #etto c!e voleva regalare centomila lire alle
scuole elementari per comperare il sillabario ai pi3 poveri.
RO)"L'A: "l sin#aco le !a c!iesto #ove sarebbe an#ata a trovare i sol#i perc!. #i pensione
pren#eva solo la minima. La 2iustina #elle Bisce allora gli !a risposto c!e lei gua#agnava un
sacco #i sol#i con le scommesse.
4ERE&A: $on le corse #ei cavalli* $on il superenalottolo* $on il 2ratta c!e non vinci*
A'AL2"&A: Anc!e il sin#aco le !a c!iesto cos0 ma lei gli !a risposto c!e non si trattava #i quelle
cose. An-i gli #ice: (<uanto vuole scommettere signor sin#aco c!e lei !a le emorroi#i grosse
come una anguria* (. "l sin#aco la guar#a bene negli occ!i e gli #ice c!e inutile c!e scommetta
perc!. avrebbe sicuramente perso.
RO)"L'A: (E io scommetto lo stesso ( gli !a risposto la 2iustina #elle Bisce . ( 8uole
scommettere cinque milioni se #avvero lei non !a le emorroi#i grosse come un%anguria* (. E
allora il sin#aco per 1arle passare la voglia #i scommettere le #ice: ( $i sto! )a come 1acciamo
a ve#ere c!i !a ragione* (. E la 2iustina #elle Bisce : ( 'omani mattina vengo qua in comune
con l%avvocato Brugnetti come testimonio e lei #eve lasciarmi toccare (.
4ERE&A: 4occare c!e cosa*
NK
A'AL2"&A: 4occare c!e cosa/ $osa si tocca quan#o uno !a le emorroi#i*
4ERE&A: "nsomma/ l0!
A'AL2"&A: Ecco proprio l0.
4ERE&A: Per me tutta scema la 2iustina #ella Bisce... 2uar#a tu se sono scommesse #a 1are! 6on
c% c!e #ire un bel mo#o #i mangiarsi cinque milioni...
RO)"L'A: Aspetta 4eresa non 1inita.
A'AL2"&A: "l mattino #opo la 2iustina #ella Bisce e l%avvocato Brugnetti si presentano #avanti al
sin#aco. "l sin#aco non sapeva nemmeno lui cosa 1are...
RO)"L'A: "nsomma era un po% imbara--ato...
4ERE&A: 'ai an#ate avanti c!e voglio sapere come an#ata a 1inire...
A'AL2"&A: "nsomma ormai la scommessa era 1atta e c%era anc!e l%avvocato.
RO)"L'A: "n poc!e parole al sin#aco toccato a tirar gi3 i pantaloni e la 2iustina #ella Bisce !a
messo il #ito proprio... l0.
4ERE&A: Proprio l0*
RO)"L'A: Proprio l0!
4ERE&A: E ciao cinque milioni! &e le emorroi#i le avesse avute #avvero non sarebbe stato cos0
cretino #a scommettere...
A'AL2"&A: E# in1atti le emorroi#i non c%erano proprio.
4ERE&A: E ciao palanc!e.
A'AL2"&A: $iao palanc!e una bella ma#onna! <uan#o il sin#aco !a #etto alla 2iustina #elle
Bisce c!e lei aveva perso la scommessa le !a anc!e #etto c!e se avesse sempre 1atto cos0 ne
avrebbe perse ancora molte #i scommesse nella sua vita
4ERE&A: Povera 2iustina #elle Bisce l%!o #etto io c!e tutta scema e rincretinita...
RO)"L'A: )ica tanto 4eresa. Lo sai allora cosa lei !a risposto al sin#aco* $!e lei il giorno
prima aveva scommesso quin#ici milioni con l%avvocato Brugnetti c!e lei il giorno #opo
sarebbe riuscita a mettere un #ito in quel posto al sin#aco. <uin#ici milioni meno cinque... la
2iustina #elle Bisce !a gua#agnato #ieci milioni!
6"$OL"6A: "o per, mi vergognerei #i parlare #egli altri e soprattutto #i quelle cose. Bella 1igura
c!e !a 1atto il sin#aco e anc!e l%avvocato/
A'AL2"&A: E allora #i c!i #ovremmo parlare* 'ella 6icolina* 6on 1accio per #ire 4eresa ma
tua 1iglia non !a proprio preso niente #a te. 2uar#ala l0 quan#o vuoi ragionare con lei non cavi
1uori proprio nulla #i buono.
4ERE&A: Poveretta quan#o nata le mancata la ben-ina nel cervello e va come un motore c!e
per#e i colpi. Pensa c!e alla sua et; non !a ancora trovato uno straccio #i 1i#an-ato. E s0 c!e in
NM
paese gli uomini non mancano ma a lei non va bene nessuno. Pensa c!e per1ino il 2iacomo il
maestro c!e insegna nelle nostre scuole !a messo gli occ!i su #i lei...
RO)"L'A: "l maestro* Per me i qua#erni e i libri gli sono an#ati alla testa. A parte il 1atto c!e avr;
vent%anni pi3 #i lei ma mi #ici #i cosa potrebbero parlare 1ra #i loro* Lui istruito e lei... non
1accio per #ire !a scopato le stan-e per tutta la vita e ignorante e ignorante #eve essere rimasta.
A'AL2"&A: "l maestro... guar#a c!e il maestro piace a tante. $ome uomo non male= o 'io non
si pu, certo #ire c!e sia una gran belle--a insomma un bel... brutto ma sono tante le sposine e
le mamme #ei raga--i #ella scuola c!e una peccatuccio con lui lo 1arebbero volentieri. E tu mi
#ici c!e il maestro avrebbe posto gli occ!i su #i lei... A parte il 1atto c!e non lo cre#erei
nemmeno se mi comparisse qui #avanti l%arcangelo 2abriele con le ali e con le piume ma non so
proprio cosa possa trovare #i bello e #i interessante nella 6icolina.
RO)"L'A: 6on istruita l%e#uca-ione non lo so #ove l%abbia imparata bella... lasciamo per#ere...
4ERE&A: A#esso per, non 1atela #iventare una pattumiera...
RO)"L'A: 4i sei o11esa 4eresa*
4ERE&A: O11esa no ma #opo tutto sono io c!e l%!o 1atta.
RO)"L'A: 6icolina cosa vorresti 1are tu nella vita*
6"$OL"6A: 6ella mia vita vorrei 1are tante cose ma !o paura #i non avere n la possibilit; n il
tempo #i 1arle. L%ultima cosa c!e tuttavia vorrei 1are per, sarebbe #i passare il tempo a
raccontare le cose #egli altri e a sparlare #i loro.
4ERE&A: 6icolina #oman#a scusa alle mie amic!e!
6"$OL"6A: &cusatemi se vi !a #etto quello c!e pensavo scusatemi se vi !a #etto la verit;
scusatemi se !o pensato solo per un secon#o #i potervi insegnare qualcosa...
4ERE&A: 4e l%!o #etto* Acqua appena acqua !a nella testa e tutta marcia!
RO)"L'A: Avete visto come sono 1atti i giovani #i oggi* 6on ci si salva pi3... 4rattano le persone
pi3 gran#e #i loro come se 1ossero piene #i pi#occ!i. An#iamo A#algisa c!e tar#i. $iao 4eresa
e gra-ie #ella c!iacc!ierata.
4ERE&A: $iao raga--e entro anc!%io in casa e tu 6icolina sbrigati a 1inire i mestieri. ( Esce)
2"2": Permesso/
6"$OL"6A: Avanti avanti.
2"2": (!i presenta in vestiti dimessi con un mazzo di $iori di campo) Buongiorno 6icolina.
6"$OL"6A: $iao 2igi= ma!/ &ei tu* Proprio/ proprio tu* )a#onna mia c!e piacere! 2ra-ie
sant%Eustorgio! $ome mai #a queste parti*
2"2": )i sono ricor#ato c!e oggi il tuo compleanno e ti !o portato un pensierino. :o raccolto
quattro 1iori nel prato e ti !o portato anc!e uno stracc!ino #i capra.
9O
6"$OL"6A: 5 vero proprio vero! Pensa tu non me lo ricor#avo proprio.
2"2": )a non ti !a 1atto gli auguri la tua mamma*
6"$OL"6A: 6o quella invece #i 1armi gli auguri continua a 1armi scopare le stan-e e il cortile.
2"2": Lo so lo so c!e sei una gran#e lavoratrice. E# proprio per questo c!e vorrei c!ie#erti una
cosa...
6"$OL"6A: 'oman#a #oman#a 2igi.
2"2": Allora... $ara 6icolina... $ara 6icolina...
6"$OL"6A: 4i si incantato il #isco 2igi*
2"2": 6o il 1atto c!e !o preparato un bel #iscorso tutto a memoria e nel ve#erti/ mi sono
con1uso e il !o #imenticato tutto...
6"$OL"6A: Allora ricomincia #all%ini-io...
2"2": Allora... "ncomincio #all%ini-io... $ara 6icolina...
6"$OL"6A: <uesto l%!ai gi; #etto prima. 8a avanti allora.
2"2": $ara 6icolina... $!ie#ere lecito rispon#ere per cortesia... e si c!e #on $ostante me l%!a
scritto proprio in bella scrittura...
6"$OL"6A: $osa c%entra il signor parroco*
2"2": &iccome una cosa importante volevo #irtela con parole speciali giuste insomma a#atte
alla circostan-a...
6"$OL"6A: 2uar#a 2igi c!e le parole quan#o sono sincere saltano 1uori #a sole...
2"2": Allora cara 6icolina... "nsomma per #irtela tutta e c!iara... io... io avrei bisogno #i pren#er
moglie e avrei pensato... avrei pensato... a te.
6"$OL"6A: E ci voleva il Prevosto per #ire queste cose* E perc!. 2igi !ai pensato proprio a me*
2"2": Perc!. io !o una cascina molto gran#e !o i campi e anc!e le mucc!e e #a solo non riesco pi3
a tirare avanti...
6"$OL"6A: E tu quin#i avresti bisogno #i una #onna c!e ti tenga pulita la casa c!e ti aiuti nei
campi e c!e stia nella stalla a curare le mucc!e...
2"2": Brava 6icolina !ai capito subito. &apevo c!e avevi le mani e le braccia c!e 1un-ionavano
bene ma c!e ti 1un-ionasse per1ettamente anc!e il cervello...
6"$OL"6A: E #opo*
2"2": E #opo c!e cosa*
6"$OL"6A: )a #immi un po% 2igi solo per questo c!e !ai pensato a me*
2"2": "nsomma tu sei una #onna 1orte abituata alle 1atic!e e non sarebbe poi tanto #i11icile per te
tenere pulita la mia casa e 1are tutte le altre cose #i cui abbiamo parlato.
9N
6"$OL"6A: 2igi ascolta bene quello c!e !o #a #irti. &econ#o te se io ti #icessi #i s0 come
cambierebbe la mia vita*
2"2": $ambierebbe eccome!
6"$OL"6A: $erto c!e cambierebbe... invece #i passare tutto il giorno a scopare il pavimento #ella
mia casa verrei a scopare la tua invece #i lavare i panni #ella 4eresa verrei a lavare le tue
camicie e tue mutan#e invece #i...
2"2": )a io alla #omenica ti porterei al cinema #ell%oratorio a ve#ere le giostre a mangiare il
gelato...
6"$OL"6A: )a manca la cosa pi3 importante 2igi...
2"2": )a cos% qual questa cosa pi3 importante* 'i quale cosa parli*
6"$OL"6A: 2igi 2igi= non ci siamo nemmeno un po%. )anca quella cosa c!e sino a #ue minuti 1a
io provavo per te o almeno cre#evo #i provare per te.
2"2": )a si pu, sapere cos% 6icolina*
6"$OL"6A: @orse 2igi !o sbagliato proprio tutto.
2"2": $os%!ai sbagliato 6icolina*
6"$OL"6A: 6on sono io c!e mi sono sbagliata ma stato il mio cuore...
2"2": &ei ammalata #i cuore* <uesto non lo sapevo proprio. Allora magari non riesci tanto a
lavorare e magari 1ai anc!e 1atica...
6"$OL"6A: $erto soltanto questo c!e a te interessa...
2"2": 6o non appena questo. 4u sei una brava raga--a timorata #i 'io e allora a me non importa
molto se tu non !ai la belle--a #elle #onne c!e si ve#ono al cinema o alla televisione ma tu mi
interessi lo stesso.
6"$OL"6A: )a ti ripeto manca la cosa pi3 importante 2igi...
2"2": )a si pu, sapere cos% questa cosa c!e pi3 importante*
4ERE&A: (Entrando). )a! cos% questa storia* &i pu, sapere come mai io non sono in1ormata c!e
c% qualcuno in casa mia*
2"2": Buongiorno 4eresa passavo #a queste parti e sono venuto a salutare la 6icolina. 6on si
ricor#a c!e eravamo compagni #i scuola*
4ERE&A: $erto c!e mi ricor#o. E quei 1iori l0 cosa sono*
2"2": Li !o raccolti nel mio prato e !o pensato #i portarli alla 6icolina.
4ERE&A: )a quanti prati !ai*
2"2": $ento pertic!e.
4ERE&A: $ento pertic!e* )ica male... )ica male #avvero... E la cascina tua*
2"2": $erto c!e la mia
99
4ERE&A: E bestie ne !a i*
2"2": $entocinquanta mucc!e e cento vitelli. E poi !o anc!e tre trattori...
4ERE&A: Per,... 6icolina lo sa il c!e il 2igi mi simpatico* )a tu volevi qualcosa per caso #alla
6icolina*
2"2": 8eramente... &tavo proprio #icen#ole c!e...
6"$OL"6A: )i stava #icen#o c!e aveva 1retta #i scappare perc!. la Bianc!ina #eve partorire e non
riesce a# avere il vitello se non c% qualcuno c!e la aiuta.
2"2": Perbacco proprio vero e non mi ricor#avo pi3. )a tu come !ai 1atto sapere c!e la
Bianc!ina...
6"$OL"6A: Lo so lo so...
2"2": A#esso purtroppo #evo proprio scappare. Buongiorno 4eresa ciao 6icolina ricor#ati #i
quello c!e ti !o #etto e 1ammi sapere qualcosa. (Esce)
4ERE&A: )a a te non piace il 2igi*
6"$OL"6A: )i piaceva mamma...
4ERE&A: E le cento pertic!e*
6"$OL"6A: Ancora #i meno.
4ERE&A: E le centocinquanta mucc!e e i cento vitelli*
6"$OL"6A: 6eanc!e un po%.
4ERE&A: A! l%!o #etto io... 4utta acqua tutta acqua quella c!e !ai nel cervello. Arriva uno c!e
!a #elle inten-ioni serie e lei quella balor#a butta via l%occasione #i avere cento pertic!e #i
terra centocinquanta mucc!e e cento vitelli...
6"$OL"6A: E tre trattori...
4ERE&A: E tre trattori! )a guar#a c!e anc!e un bel giovane 1atto bene #eve avere un sacco #i
sol#i e #eve avere anc!e tutte... tutte le sue cosine a posto e c!e 1un-ionano...
6"$OL"6A: )amma guar#a c!e io non !o bisogno n. #i un banc!iere e nemmeno #el toro ma #i
qualcuno c!e mi voglia bene c!e mi #ia il suo amore...
4ERE&A: )a l%amore viene #opo cento pertic!e #i terra centocinquanta mucc!e e cento vitelli...
6"$OL"6A: L%amore vale molto #i pi3 #i cento pertic!e #i terra #i centocinquanta mucc!e e #i
cento vitelli...
4ERE&A: E tre trattori! E allora lasciami #ire ancora c!e acqua avevi nel cervello quan#o sei nata e
soprattutto a#esso. 'ai an#iamo in casa c!e c% qualcosa #a 1are anc!e l0. (Entrano).
BEPPO: Pronti... 8ia! "l Beppo va stavolta il Beppo parte #avvero! 8a come una cavallina #i ra--a.
O cavallina cavallina storta c!e portarvi a casa una 1etta #i torta... @orse non proprio cos0 ma
bella ugualmente. )e l%!a 1atta imparare a memoria la Poppina la mia maestra la ter-a volta c!e
9>
!o 1atto la quarta. <uan#o camminava an#ava un po% in qua e un po% in l;. 5 stata proprio lei a
insegnarmi la geogra1ia e a mettermi a##osso la voglia #i viaggiare. <uanti sono i cinque
continenti* E io le rispon#evo: i quattro continenti sono tre: Asia e A1rica. Ecco oggi parto e
va#o/ in A1rica. :o #oman#ato al mio amico Luigi )angiasapone #ov% l%A1rica e mi !a #etto
c!e prima #evi an#are in bassa "talia attraversare il mare e quan#o incontri il primo
cocco#rillo giri a sinistra e trovi subito l%A1rica. $erto c!e l0 mi !anno #etto c!e sono tutti neri
e# 1acile con1on#ersi. )i ricor#o c!e quan#o sono an#ato a ve#ere la boFe c%era un bianco c!e
combatteva contro un nero. "l bianco ne !a prese tante e poi tante e talmente tante c!e alla 1ine
non siamo pi3 riusciti a capire qual%era il bianco e qual%era il nero. Pronti allora !o #eciso parto
per l%A1rica. )amma mamma!
4ERE&A: $!e c% Beppo*
BEPPO: "o va#o in A1rica!
4ERE&A: Bravo e come la metti con i leoni*
BEPPO: $ome/ i leoni*
4ERE&A: $erto con i leoni. "n A1rica ci sono i leoni/
BEPPO: $ome ne incontro uno gli in1ilo un braccio in bocca gli pren#o la co#a e lo rinverso come
un cal-ino.
4ERE&A: )a guar#a c!e in A1rica 1a cal#o
BEPPO: Allora parto in mutan#e. (Accenna a slacciarsi i pantaloni o lo $a davvero rimanendo in
mutande).
4ERE&A: )a #ove vuoi an#are in mutan#e #isgra-iato* 8ieni #i l; c!e ti !o preparato l%uovo
sbattuto.
BEPPO: )amma mamma! :o 1ame io mamma*
4ERE&A: $erto c!e !ai 1ame
BEPPO: Allora vengo a mangiare l%uovo sbattuto. 2uar#a c!e per, stasera parto sicuramente!
(Rientra spinto dalla Teresa)
6"$OL"6A: (Come prima. Cantando). La mamma la sta bene e il pap; ammalato... la mamma la
sta bene e il pap; ammalato... $erto c!e gli uomini crepano sempre prima #elle #onne. Basta
ve#ere quante ve#ove ci sono in paese... $erto c!e io ve#ova non #iventer, mai. $!e stupi#o il
2igi... :ai capito cosa voleva* La serva appena la serva! $!iss; c!i raccatter; la 6icolina... "l
maestro per, !a la sua et; ma a pensarci bene #eve avere sicuramente qualcosa #i pi3 #el 2igi
2"A$O)O: Permesso...
6"$OL"6A: )a questa... <uesta mi sembra la voce #el... #el 2iacomo il maestro...
2"A$O)O: Permesso...
9?
6"$OL"6A: 8enga pure avanti 2iacomo venga... &ant%Eustorgio martire gra-ie #i avermi 1atto
un%altra gra-ia.
2"A$O)O: E% sicura c!e non la #isturbo*
6"$OL"6A: )a no cosa sta #icen#o signor maestro* An-i sono proprio contenta #i ve#erla
2"A$O)O: )i scusi 6icolina se son venuto a trovarla sen-a prima avvisarla. &ta bene signorina
6icolina*
6"$OL"6A: )ai stata cos0 bene. &ignorina... )ai nessuno mi !a c!iamato signorina... E cos%!a in
mano signor maestro*
2"A$O)O: )i sono permesso #i portarle un libretto #elle mie poesie
6"$OL"6A: Poesie* Lei scrive poesie* $!e bello non avrei mai pensato c!e il 2iacomo...
2"A$O)O: La gente per conoscerla non bisogna guar#arla solo in 1accia ma grattare un poc!ino
e scoprire quello c!e !a #entro.
6"$OL"6A: $!e bella la poesia. Alla sera quan#o me ne va#o a letto pren#o sempre 1ra le mani
un libro ma lo 1accio sen-a 1armi ve#ere #alla 4eresa perc!. lei #ice c!e quan#o una persona
istruita e colta nella sua vita continua a cercare #i conoscere e sapere ancora #i pi3 e sente le
pareti #elle stan-e troppo strette. $!e bella la poesia ti 1a volare ti 1a battere il cuore ti 1a
ve#ere il cielo sempre pieno #i stelle con le mani tocc!i la luna c!e ti riempie #ella sua luce
magica...
2"A$O)O: Prima le !o c!iesto se stava bene ma a#esso sono proprio sicuro c!e sta benissimo.
@orse !o grattato un po% e sto scopren#o quello c!e !a #entro
6"$OL"6A: E si pu, sapere a c!i !a scritto a c!i !a #e#icato le sue poesie*
2"A$O)O: &e non si o11en#e...
6"$OL"6A: 6on mi o11en#o proprio!
2"A$O)O: &e mi permette...
6"$OL"6A: Permetto certo sen-%altro c!e permetto!
2"A$O)O: "nsomma... :o pensato a lei a# ogni parola a# ogni riga a# ogni pagina...
6"$OL"6A: 2iacomo... Oso troppo se le c!ie#o #i leggermene una*
2"A$O)O: $on piacere ma qui ce ne sono una ventina...
6"$OL"6A: E allora 1acciamo cos0 scelgo una pagina a caso e lei me la legge... ()entre
%iacomo legge la poesia tutti gli altri, ad uno ad uno, si a$$acciano)
&ono stato nel prato
per scegliere il 1iore pi3 bello
un 1iore #elicato
9E
con i colori #el mattino
c!e quan#o si a11accia il sole
si apre solo per me.
L%!o preso 1ra le mani
con #elicate--a/
Aveva il colore #ei tuoi occ!i.
"n me--o ai petali
un ciu11etto colorato
#i rosso=
era il colore
#ella tua bocca.
"l pro1umo era 1resco
come la rugia#a
#%un mattino #%estate=
era 1resco come te
6icolina.
(Tutti applaudono)
4ERE&A: )a#onna mia c!e bello... &e qualcuno l%avesse 1atta a me una poesia cos0 l%avrei
abbracciato...
A'AL2"&A: &ento il cuore c!e sbatte come leali #i un piccione...
RO)"L'A: )a#onna mia come quan#o ve#o il Buti13l/
4ERE&A: E tu 6icolina cosa aspetti a# abbracciarlo*
6"$OL"6A: Posso mamma*
4ERE&A: &e non lo 1ai tu guar#a c!e lo 1accio io
6"$OL"6A: (!i scioglie i capelli). 2iacomo quan#o #i notte mi sognavo ve#evo sempre un uomo
c!e mi veniva vicino e mi #iceva sempre queste cose. <uasi 1osse la poesia c!e mi !ai regalato.
6on mi interessava c!e et; avesse n. c!e 1accia avesse n. c!e mestiere 1acesse ma... a#esso
l%!o trovato e lo #ico a tutti quell%uomo io l%!o trovato #avvero. 2iacomo io non !o tanto #a
#arti non !o #ei bei vestiti non sono tanto bella non sono nemmeno capace a scrivere poesie io
!o soltanto un cuore un cuore piccolo ma c!e batte come un martello pneumatico. "o !o solo
quello #a #arti ma ti assicuro c!e te lo #o proprio tutto.(!i a&&racciano e tutti applaudono)
BEPPO: (Esce con la solita valigia in mano) <uesta volta parto parto #avvero! )a... )a cosa sta
succe#en#o qui* &tate 1acen#o le belle statuine*
9H
4ERE&A: &tavolta non sei tu c!e parti. 5 la nostra 6icolina c!e se ne va. )a non in l%America ma
per la parte pi3 bella #ella sua vita
BEPPO: Allora 6icolina/ non vieni con me in America*
6"$OL"6A: 6o Beppo io mi 1ermo qua perc!. la mia America l%!o trovata proprio qua
PAL)"RO: Allora... Allora vuol #ire c!e presto an#remo tutti a no--e...
BEPPO: A no--e* A no--e #i c!i*
PAL)"RO: 'i tua sorella 6icolina
BEPPO: E! no la 6icolina viene con me in America
PAL)"RO: E! no Beppo= la 6icolina rimane qui perc!. la sua America qui. La sua America si
c!iama 2iacomo.
BEPPO: 2iacomo... 2iacomo... <uel posto l0 non l%!o mai sentito= bisogner; c!e lo cerc!i sul
vocabolario. "o per, ve lo #ico e ripeto ancora una volta a tutti questa volta parto #avvero
PAL)"RO: )a cosa troverai #i pi3 bello c!e qua nel nostro cortile*
'etto: $osa trover,* 4rover,... trover,...
(Tutti cantano sul motivo *Amore mio che vai sulla collina+)
$!e bello stare assieme quan#o sera
e ci troviamo qui tutti a cantar
ci a11acciamo tutti qui sulla ring!iera
meglio c!e an#ar sui monti o an#are al mar.
$!e sar; c!e sar; c!e sar;
sen-a la 6icolina c!i lo sa=
solo i vecc!i rimarran sulla ring!iera
a guar#are a c!i parte e se ne va.
A volte c% c!i 1a le #iscussioni
questo perc!. siam qui in quattro gatti
e quan#o noi 1acciam le riunioni
c!i passa ci consi#era #ei matti.
$!e sar; c!e sar; c!e sar;
magari sen-a il Beppo c!i lo sa=
solo i vecc!i rimarran sulla ring!iera
9I
a guar#are a c!i parte e se ne va.
<ui rimarr; soltanto la 4eresa
il Piero la Romil#a e l%A#algisa
c!e col 6icola ini-ian la contesa
a tagliarsi i panni a##osso e la camisa.
$!e sar; c!e sar; c!e sar;
restiamo solo noi c!i lo sa=
solo i vecc!i rimarran sulla ring!iera
a guar#are a c!i parte e se ne va/
a guar#are a c!i parte e se ne va/

9K