Sei sulla pagina 1di 9

DON RAFFAELE IL TROMBONE

di Peppino De Filippo

Personaggi: RAFFAELE CHIANESE, maestro di trombone NICOLA BELFIORE, maestro di tromba AMALIA, moglie di Ra aele LISA, iglia di Ra aele ALFREDO FIORE!!I L"I#I A!!ILIO #IO$ANNI, %ompare di Ra aele Scene: La s%ena rappresenta la sala di &na Casa Editri%e' !&tto ( pol)eroso e tras%&rato' In &n angolo della *Cassa+ esiste soltanto il sediolone' "n ta)olo a sinistra, %on sopra %arte da m&si%a, registro, %alamaio e penna' "n lampadario ad &na l&%e pende dal so itto' S& di &na sedia &n trombone' A destra &n ta)olo' Cin,&e sedie' In ondo, &na )asta porta a telaio d- s&lla strada' S&lla porta si legger-, al %ontrario, *M&si%a+' "na porti%ina a destra' . pomeriggio'

Don Ra aele il trombone / Peppino De Filippo

ATTO UNICO
AMALIA / ( seduta accanto al tavolo rinforzando i bottoni di una vecchia e logora giacca nera. vestita miseramente. Poco dopo che si sar levato il sipario, dice forte verso la porticina di destra) Lisa0 (pausa) Lisa0 LISA / (da dentro) C1e )&oi, mamma0 AMALIA / C1e stai a%endo0 LISA / (entra tenendo in mano un ferro da stiro protetto, alla impugnatura, da una pezzuola) Ho ra))i)ato il &o%o' S2era spento' AMALIA / Stiragli bene i %al3oni4 %onos%i bene il %arattere di t&o padre' LISA / Do)e si ( re%ato0 (stira) AMALIA / In Federa3ione' $edrai %1e an%1e oggi, per mangiare, do)remo ar debito' LISA / !i gi&ro, mamma, sono a))ilita4 ,&ando inir- ,&esta miseria05 AMALIA / 6&ando t&o padre metter- gi&di3io' Sono d&e anni %1e si tro)a diso%%&pato' Non sappiamo pi7 %osa )ender%i per tirare a)anti la )ita4 e t&tto per il s&o %arattere insopportabile' Disgra3iato5 LISA / Ma %osa di%i, mamma0 . %olpa s&a se non ries%e a tro)are &n impiego0 AMALIA / Certamente' O erte ne 1a a)&te tante4 (rifacendo il tono del marito) 6&esto ( &n la)oro troppo ati%oso4 ,&est2altro ( &n la)oro &miliante54 Non 1a )oglia di ar niente, ,&esto s85 LISA / Speriamo %1e oggi sia ri&s%ito a %ombinare ,&al%osa di b&ono5 RAFFAELE / (entra dal fondo. un uomo sulla sessantina. Indossa un cappotto nero logoro e, per cappello, un vecchio feltro nero) E%%omi ,&a5 (si toglie il cappello e lo depone su di una sedia e siede avvilito) LISA / Cosa ti 1anno detto in Federa3ione, pap-0 RAFFAELE / Le solite %ose9 *Per ora non %2( niente, ritornate ra giorni' Ormai ( &na %an3one %1e d&ra da d&e anni' Federa3ioni, Sinda%ati, Enti assisten3iali' !&tte regat&re' Espedienti per spillare &n po2 di soldi alla po)era gente' Ipo%risia, %inismo, tr& e a&tori33ate' C1e s%1i o mi a l2&manit-9 %1e s%1i o5 (rivolgendosi ad Amalia) Hai del denaro0 $orrei %omprarmi &n sigaro4 AMALIA / (sgarbata) Me ne 1ai las%iato stamattina0 RAFFAELE / No4 AMALIA / Ed allora0 RAFFAELE / Non ( il %aso di prendersela tanto' Ad &na simile domanda &na moglie %ome si de)e, &na moglie %on la *emme+ mai&s%ola, risponde gentilmente9 *No, %aro+' E la )ita di)enta pi7 sopportabile' La miseria pi7 tollerabile' D&n,&e9 1ai del denaro0 AMALIA / (con sopportazione) No, %aro5 RAFFAELE / . )ietato &mare5 C1e s%1i o mi a l2&manit-5 C1e s%1i o5 (a isa) Stira bene ,&esti %al3oni, Lisa e ai presto' LISA / Do)e de)i re%arti, pap-0 RAFFAELE / Ad &no sposali3io5 Di ,&esti tempi %2( an%ora %1i pensa a sposarsi' S)elta, per%1: alle ,&attro de)o tro)armi all2app&ntamento e sono gi- le tre e me33o' (poi a se stesso, sospirando) L2&manit- mi a s%1i o5 (alle due donne) $oi mi ate s%1i o' (azione delle donne) Non %ome amiliari' C1e %entra0 La amiglia ( &n2altra %osa; ma %ome &manit-9 poi%1: ne ate parte, mi ate s%1i o, letteralmente s%1i o5 E154 C1i me lo do)e)a dire' Rid&rmi in ,&esto stato' Io, Ra aele C1ianese, %ompositore, ridotto a %opiare m&si%a per mangiare' AMALIA / Colpa t&a5 Era da b&ttar )ia il posto da portiere %1e ti propose il %ompare &n mese a0 Pote)amo sistemar%i &na )olta per sempre5 RAFFAELE / (offeso) Certo, &na mentalit- %ome la t&a a %osa pote)a aspirare nella )ita0 Ad &n )olgare posto di portierato' C1e tragedia la mia5 (alla figlia) !& %apis%i0 (indica fa moglie) Non mi )ede attra)erso l2arte, %ome sarebbe s&o do)ere, ma attra)erso i )etri di &na g&ardiola, in di)isa di portiere' Io, Ra aele C1ianese, portiere0 Sono &n %ompositore, io4 amo la m&si%a pi7 della mia )ita, non sono stato %ompreso, ma mi %omprenderanno' Ho s%ritto sette opere, sette, %apis%i0 Stanno a dormire nel tiretto' Come mai s%ritte, mai pensate, mai %omposte' Ness&no si ( mai %&rato di rappresentarle, )ero0 LISA / . )ero' RAFFAELE / E per%1:0 AMALIA / Per%1: non )algono niente' RAFFAELE / (offeso) $oi mi ate s%1i o' E %ome &manit- e %ome amiliari' Non le 1anno rappresentate per
<

Compagnia !eatrale #li Anti Nati / digilander'libero'it=antinati

in)idia' LISA / Per%1: il mondo ( %atti)o' AMALIA / !i pia%e perdere tempo' RAFFAELE / Po)era ill&sa5 $edrai &n bel giorno le %itt- d2Italia tappe33ate di mani esti e lo%andine9 *!eatro alla S%ala+, *!eatro San Carlo+; ,&esta sera, inalmente si dar- la grande Opera in > atti e ?@ ,&adri del Maestro Ra aele C1ianese9 +La iglia dell2Onesto e Laborioso Operaio Ci%%io+, o))ero9 *L2Onore non 1a pre33o+'', o))erosia9 *Signore, ma las%iatela stare in pa%e ,&ella po)era raga33a, non lo )edete %1e non ( pane per i )ostri denti0+ AMALIA / (ironica) . &n po2 l&ngo il titolo' RAFFAELE / De)e essere l&ngo' Oggi sono di moda i titoli dialogati' Si ritorna all2anti%o, mia %ara' Mi a)ete sentito ,&ando ,&esta notte mi sono al3ato0 Pote)ano essere le tre' "n2ispira3ione mera)igliosa' L21o messa s&bito s&lla %arta' "n balletto9 *I desideri+' Ini3ia in &n ospi3io dei po)eri' "n grande spia33o' A destra e a sinistra, da &n lato donne, dall2altro &omini' !&tti pe33enti' In me33o &no s%alone dal ,&ale s%ende il primo ballerino %1e ini3ia s&bito il passo della ame %1e %omin%ia lento e inis%e a galoppo' Sar- &n %apola)oro5 (a isa) Hai inito0 LISA / S8, pap-5 RAFFAELE / C1i&di la porta' (indica la porta che d sulla strada) !ira la tenda e allontanati, las%iami )estire' Come ti senti0 LISA / "n po2 debole e il %&ore a )olte mi pare di non sentirlo pi7' RAFFAELE / Sintomi di anemia' S%arso n&trimento iglia mia' (alla moglie) 6&esta raga33a do)rebbe morire5 (rincalzando) $oi d&e do)reste morire' AMALIA / (mentre isa esce) Per%1:0 RAFFAELE / (sentenziando) Meglio morire %1e portare s&lle spalle t&tta la )ita, il peso di ,&esta miseria' (fa con la mano un largo gesto) AMALIA / Las%ia%i %ampare in pa%e e m&ori t& pi&ttosto' RAFFAELE / Io no, non debbo morire' AMALIA / Per%1:0 Sei eterno05 RAFFAELE / Sono &no spirito eletto, e gli spiriti eletti si ele)ano s&lla olla ignorante per l2eternit-' Io so di do)er so rire e so ro ma mi ele)o5 AMALIA / C1i ti %apis%e0 RAFFAELE / Mi %apis%o io' (si toglie il cappotto mostrandosi in camicia e cravatta e in mutande lunghe, sulle !uali, fino al ginocchio, tiene infilate e legate con fettuccia due mezze gambe di un vecchio calzone nero che, coperte dal lungo cappotto, ac!uistano la normale foggia di un regolare pantalone) Dammi &na sedia4 (Amalia gliela porge e lui siede e si toglie le mezze gambe, avendo cura di arrotolarle legandole con le fettucce e le consegna ad Amalia) Dammi i pantaloni4 (Amalia glieli porge e lui infila) 4 ai pianino4 non tirarli troppo' . sto a ina e a &ria di stirarla ( di)entata %os8 ina4 %1e tra po%o non la si )edr- pi7' (ha infilato i pantaloni e ora indossa il panciotto) St&dia, mi di%e)a mio padre, st&dia' Mi pare di sentire an%ora la s&a )o%e9 st&dia, mi di%e)a, st&dia, se no )err- &n giorno in %&i morirai di ame' (dopo un lungo sospiro) E14 ig&riamo%i se non a)essi st&diato5 (ad Amalia) Dammi la gia%%a' (Amalia gliela porge e lui la osserva) 4e la odera0 AMALIA / Ho aggi&stato l2ombrello' RAFFAELE / E )&oi %1e io )ada in giro %on &na gia%%a pri)a della odera0 AMALIA / C1i )&oi %1e ti )eda05 RAFFAELE / (infila la giacca, poi ripete !uasi a se stesso) La iglia dell2onesto e laborioso operaio Ci%%io4 o))ero9 l2onore non 1a pre33o4 o))erosia9 Signore, ma las%iatela stare in pa%e ,&ella po)era raga33a4 AMALIA / (rifacendolo) 4non )edete %1e non 1a pi7 denti0 RAFFAELE / Po)era te5 Non do)e)i essere t& la %ompagna della mia )ita' Ben altro merita)o io5 Credi p&re, ( la donna %1e ele)a l2&omo5 AMALIA / Pensa a )estirti, in)e%e di antasti%are' LISA / (dalla porticina di destra) Mamma )ado )ia, ti ser)e altro0 AMALIA / $ai, iglia mia, )ai5 RAFFAELE / (che si sar vestito) Do)e )ai, Lisa0 LISA / Dalla signora Rita, la ri%amatri%e' RAFFAELE / Cosa %i )ai a are da ,&esta signora Rita, an%ora non l21o %apito' Non ti d- niente4 non g&adagni niente5
A

Don Ra aele il trombone / Peppino De Filippo

LISA / Pap-, ma io )ado ad apprendere5 (esce) AMALIA / A %1e ora ritornerai0 RAFFAELE / Credo )erso le otto' AMALIA / Mangeremo tardi, allora0 RAFFAELE / Per%1:0 AMALIA / Se non porti il denaro4 RAFFAELE / !e lo manderB per tempo' Appena sarB s&l posto mi arB dare &n altro anti%ipo' Hai ame0 AMALIA / !i pare il %aso di domandarlo0 RAFFAELE / Pa3ien3a5 6&esta sera, inalmente, dopo ,&indi%i giorni di magri pasti, ne aremo &no %1e %i ripag1er- di t&tte le astinen3e' (con tenerezza) In ondo ti )oglio bene' Sei %om&n,&e la %ompagna della mia )ita' D&ro %ompito il t&o9 molto d&ro' Non ( a%ile %omprendere &n genio %ome me' !i %ompatis%o5 (prende il trombone e si avvia verso l"uscita. #icola, senza parlare, entra dal fondo tenendo sotto il braccio una tromba avvolta in un panno nero. $erio in volto ed accigliato, sempre senza parlare, va a deporre lo strumento su di una sedia. %affaele, meravigliato un po" per l"atteggiamento serio di #icola) Ni%ola04Be0 L2app&ntamento ( a %asa dello sposo, mi%a ,&i5 $ogliamo andare0 NICOLA / (senza guardarlo) Do)e )&oi andare0 (siede) RAFFAELE / Allo sposali3io' NICOLA / (&.s. e con tono grave) . morto lo sposo5 RAFFAELE / Come0 AMALIA / Come dite0 NICOLA / Di%o %1e ( morto lo sposo5 AMALIA / #es7 mio5 RAFFAELE / Morto0 NICOLA / Morto5 RAFFAELE / Ma4 proprio morto04 NICOLA / Morto, morto5 AMALIA / Si%%1: il matrimonio4 non si a pi705 RAFFAELE / Nat&rale, no0 AMALIA / #es7 mio4 #es7 mio4 RAFFAELE / (deponendo in fretta lo strumento su di un mobile e sedendo accanto a #icola) Ra%%onta, ra%%onta4 (Amalia siede anche lei presso i due) NICOLA / Prima di ra%%ontare, tengo a di%1iararti in modo assol&to %1e da oggi in poi, ra me e te, niente pi7 legami di a ari9 mi )oglio separare' Ora basta5 RAFFAELE / C1e %osa %2entra ,&esto0 NICOLA / C2entra5 $oglio &s%irmene dalla so%iet-5 Ogn&no per %onto s&o5 Ora basta5 RAFFAELE / (offeso) Basta %1e %osa0 NICOLA / Basta5 E basta ,&a' RAFFAELE / Ma *basta ,&a+ %1e %osa0 AMALIA / Ma ra%%onta%i %1e %osa ( a%%ad&to' NICOLA / . a%%ad&to %1e alle tre e me33o, %ome era)amo d2a%%ordo, sono andato a %asa dello sposo e p&nt&almente %2erano an%1e gli altri %olleg1i, man%a)a solamente l&i' (indica %affaele) Ad &n %er%o p&nto si ( a))i%inato lo sposo, %redetemi, donna Amalia, &n )ero %ampione di or3a e di sal&te9 alto, biondo, %olorito5 Con molta %ortesia mi 1a domandato ,&anti era)amo' Io gli 1o risposto9 *Siamo %in,&e pro essori+' Ma l&i, notando %1e in)e%e era)amo in ,&attro, 1a detto9 *Ma io )edo %1e siete in ,&attro+' Al %1e 1o risposto9 *#i-, man%a Ra aele C1ianese, il maestro di trombone5+ Non appena 1o detto *trombone+ 1o notato %1e la ronte di ,&el po)er2&omo %omin%ia)a a s&dare, s&dare4 e %ome preso da &n impro))iso %apogiro' *Cos2(0+ 1o soggi&nto io, *)i sentite male0+ *No+, 1a risposto l&i, *non 1o sentito bene ,&esto nome, %1i aspettate an%ora0+ *Ra aele C1ianese, il trombone+, 1o risposto' Non 1o inito di dire *trombone+ %1e ,&el disgra3iato, di peso, ( %ad&to in terra e non si ( pi7 rial3ato5 AMALIA / #es7 mio5 RAFFAELE / Paralisi %ardia%a5 O sin%ope5 NICOLA / Fig&rate)i lo spa)ento di t&tti noi' Lo abbiamo messo s&l letto %redendo ad &n sempli%e %ollasso, ma%%1:' Di atti, %1iamato d2&rgen3a &n dottore, lo 1a )isitato, ma p&rtroppo non 1a pot&to %1e %onstatarne il de%esso5 RAFFAELE / (dopo una breve pausa) Dio5 Dio5 C1e siamo s& ,&esta terra5 C1e siamo5 NICOLA / C1e siamo0 (con intenzione) C1e siete, )&oi dire5
>

Compagnia !eatrale #li Anti Nati / digilander'libero'it=antinati

RAFFAELE / C1e intendi dire0 Parla %1iaro5 NICOLA / So io %osa )oglio dire5 Da tempo ne a)e)o il sospetto, ora ne 1o la %erte33a' Ci separeremo' RAFFAELE / E sia5 Separiamo%i p&re' Ma %1e %i siamo sposati, io e te0 FarB da solo' Non 1o bisogno an%1e della t&a miseria5 NICOLA / E io della t&a5 (va a sedere presso la scrivania a destra e %affaele passeggia nervoso) RAFFAELE / Bene' Del resto )&oi %12io te la di%a %ome me la sento &na )olta per t&tte0 Io, da %1e mi sono &nito %on te in so%iet-, non 1o a)&to pi7 bene' Fatti benedire, iglio mio5 NICOLA / Smettila, e ri%ordati in)e%e il atto della gatta' RAFFAELE / 6&ale atto0 NICOLA / (ad Amalia) L2altro giorno, ,&ando &s%immo insieme per re%ar%i in Federa3ione, passammo da)anti al sal&maio' L8 %2era la gatta del sal&miere %1e mangia)a tran,&illamente al%&ne spine di pes%e4 (indicando %affaele) L&i passa e a sempli%emente %os8 a ,&ella poi )era bestia' (allunga il braccio rivolto verso terra mentre con la bocca imita il modo di chiamare i gatti e subito dopo !uello di chi, per effetto di una spina che gli si conficca nell"esofago, resta sull"istante strozzato) 4il gatto si stro33a e m&ore s&l %olpo' Capite0 RAFFAELE / Sei pa33o5 App&nto per non arlo stro33are, per%1: mangia)a )ora%emente, io mi preo%%&pai di distrarlo %ol mio ri%1iamo' NICOLA / Sar- %ome t& di%i4 ma io mi )oglio di)idere da te' RAFFAELE / 6&esto ( gi- stabilito' Cos8 non si p&B andare a)anti' Saresti il mio so%io, t&0 !& %1e mi )ai denigrando e %al&nniando0 Forse t& s%1er3i e non sai %1e la mia sal&te non regge pi7 a ,&esto %ontin&o martellamento della s ort&na' Io non mi sento bene' Sono depresso, a)rei bisogno di serenit-, di %alma, di %omprensione e sopratt&tto di &na b&ona %&ra5 Delle )olte sento di )oler %reare, %omporre, onde las%iare ai posteri l2essen3a del mio genio, ma me ne man%a la or3a' Stamattina sono stato in arma%ia, il dottore mi 1a atto &na )isita a%%&rata, mi 1a regalato an%1e &n la%one di &no s%iroppo ri%ostit&ente' AMALIA / P&B darsi %1e ti a%%ia bene, prendilo5 RAFFAELE / Come lo prendo0 6&ello mi 1a detto di prenderne d&e %&%%1iai tre )olte al giorno dopo i pasti5 $oi %apite0 C1e &manit- s%1i osa' C2( gente %1e mangia tre )olte al giorno e noi mai' #IO$ANNI / (appare dal fondo conducendo a mano una bicicletta che appoggia all"esterno, poi entra) Caro %ompare5 (stringe la mano a %affaele) Donna Amalia, b&ongiorno5 AMALIA / B&ongiorno, %ompare' Sedete p&re' #IO$ANNI / (sedendo) #ra3ie5 Caro %ompare, ti porto &na b&ona noti3ia5 RAFFAELE / Bene4 bene4 %i sono an%ora b&one noti3ie per me5 #IO$ANNI / 6&esta )olta si tratta di &n impiego )eramente dignitoso' Come ben sai, io sono ami%o del Commendator Semola, direttore del Lani i%io %1e sta a Poggioreale' Bene, sono state tante le mie preg1iere %1e l21o de%iso a arti ass&mere %ome )igilante del personale5 Sei %ontento0 AMALIA / Bra)o %ompare #io)anni5 RAFFAELE / (con tono di disprezzo) $igilante5 Spia, insomma05 #IO$ANNI / Per%1: spia0 Ho detto )igilante' RAFFAELE / E %1e a il )igilante04 $igila s& !i3io o s& Caio4 se la)ora, se a il s&o do)ere4 se no ri eris%e ai s&periori, ,&indi9 *spione+5 #IO$ANNI / Ma %1e spione05 Ispettore, semmai' Del resto non pote)i sperare di meglio' AMALIA / Certo, si %apis%e' #IO$ANNI / Mille lire al mese, i giorni esti)i pagati al %ento per %ento, &n mese di li%en3a l2anno pagato al %in,&anta per %ento ed &no stipendio di anti%ipo all2atto dell2ass&n3ione' Condi3ioni e%%e3ionali' Io stesso, app&ntato %i%lista della Mobile %on ,&attro anni di ser)i3io e etti)o, non prendo &na %i ra simile5 RAFFAELE / Ma non ti sei interessato di ,&ella )i)a preg1iera %i ti e%i0 #IO$ANNI / 6&ale0 RAFFAELE / (sospirando) E15 A)e)a ragione mio padre ,&ando di%e)a9 *Ami%i di ban%1etto e non di pianto5+4 #IO$ANNI / Non ti %apis%o4 RAFFAELE / !i a)e)o pregato di ra%%omandarmi al t&o Comandante per%1: mi ass&messe %ome Direttore della banda del Corpo' Con n&o)e idee4 n&o)e %omposi3ioni m&si%ali' #IO$ANNI / Non mi ( stato possibile, %ompare; 1ai s&perato i limiti di et-' AMALIA / Sei )e%%1io54 RAFFAELE / $e%%1io5 Io sono &n genio' I geni non in)e%%1iano mai' AMALIA / Non gli date retta, %ompare' $oi siete la nostra pro))iden3a5 E ,&ando do)r- prendere ser)i3io
@

Don Ra aele il trombone / Peppino De Filippo

,&ello0 RAFFAELE / (correggendo) 6&ando do)rei essere ass&nto0 #IO$ANNI / O%%orre %1e prima ti presenti al Direttore del lani i%io, gli parli, ti a%%ordi %on l&i e, se )&oi, an%1e domani p&oi essere ass&nto5 RAFFAELE / !& 1ai detto %1e presentandomi dal Direttore mi darebbe s&bito settantamila lire0 #IO$ANNI / Immediatamente' RAFFAELE / Al?2istante0 #IO$ANNI / All2istante5 RAFFAELE / $a bene' (sottovoce a #icola) Io %i )ado, mi prendo le CD'DDD lire, poi non mi )ede pi75 (al compare) $a bene, a%%etto' #IO$ANNI / Bra)o5 (si alza) Ora io )ado per &n a are &rgente' (guarda l"orologio) Sono le %in,&e, alle sei sarB ,&i e io stesso ti a%%ompagnerB dal Commendator Semola' $a bene %os80 AMALIA / Certamente5 Andate p&re e tornate presto5 #IO$ANNI / Non %i pensate5 Ci ri)edremo5 (a %affaele) Mi ra%%omando4 sii ragione)ole e non %ommettere s%io%%1e33e' Bada %1e se ti las%i s &ggire ,&est2impiego4 io non saprei pi7 do)e e a %1i ri)olgermi' AMALIA / Andate tran,&illo, %ompare #io)anni, %1e mio marito ( %ontentissimo' ('iovanni prende la bicicletta e va via) Sia benedetto il %ielo54 RAFFAELE / Era ,&esto %1e )ole)i4 era ,&esta la t&a aspira3ione5 Po)ero me5 AMALIA / Bada %1e se 1ai l2inten3ione di mandare a monte an%1e ,&esta o%%asione, ti las%io e me ne )ado5 !& non sei &n genio, sei &n po)ero &omo %1e non 1a )olont- di are niente' "no s ati%ato, &n ill&so, la disgra3ia della mia amiglia' Non abbiamo pi7 &n soldo, t&tto )end&to, t&tto pignorato4 il padrone di %asa non )&ole pi7 tener%i, gli dobbiamo dare sei mensili %apis%i9 sei5 (durante !uesta battuta sotto l"ingresso, in fondo, apparir Alfredo (ioretti accompagnato da uigi e da Attilio, tutti e tre confabulando fra loro e guardando verso l"interno. %affaele li scorge ma, preoccupato per !uel loro misterioso confabulare, non osa domandarne la ragione e con un gesto chiama presso di s) #icola, il !uale intimorito, gli si avvicina) NICOLA / C1i sono0 RAFFAELE / (con un sospiro) Agenti delle imposte5 Fis%o5 Maledetti9 Dio li &lmini' Las%iate rispondere a me' Non parlate, non respirate, non iatate' (ai tre che entrano in scena) Cosa desiderate0 ALFREDO / . &n nego3io di m&si%a, ,&esto0 RAFFAELE / $eramente, non so4 ALFREDO / (indicando la scritta sulla porta che, naturalmente, si legger al contrario) C2( s%ritto *M&si%a+ l85 Ra aele Do)e0 ALFREDO / L8' RAFFAELE / $eramente, l8 %2( s%ritto *a%is&m+5 ALFREDO / Dentro4 ma &ori si legge9 *m&si%a+5 RAFFAELE / Io sono responsabile dentro, non &ori5 AMALIA / Ma %osa desiderate0 (#icola, !uatto !uatto, attraversa la scena e va a sedere dietro il tavolo di sinistra) ALFREDO / $ole)o sapere se ,&esto ( &n nego3io di m&si%a e n&ll2altro' RAFFAELE / Signori, se si tratta di tasse, )i di%o s&bito %1e il nego3io non mi rig&arda pi7 per%1: da domani lo las%eremo de initi)amente' NICOLA / Ra aele4 RAFFAELE / Sono stato ass&nto %ome spia interna3ionale presso il Lani i%io di Poggioreale4 NICOLA / Ra aele4 RAFFAELE / (ai tre) Permesso5 (avvicinandosi a #icola) Cosa )&oi0 NICOLA / (Piano) O%%orre agire immediatamente e sen3a piet-9 alli morire' RAFFAELE / (scattando) Potresti an%1e smetterla &na b&ona )olta %on ,&esto s%1er3o da imbe%ille5 Ora basta, %apis%i0 (ai tre) S%&sate, signori5 (poi, a #icola) Idiota5 $&oi %on)in%erti &na )olta per sempre %1e se a)essi ,&esta poten3a, se a)essi a)&to ,&esta poten3a4 (indicando Amalia) #&ardala4 sarebbe stata la prima5 (ai tre) Io sono Ra aele C1ianese, maestro di m&si%a' $i prego di dirmi %osa )olete da noi' ALFREDO / Maestro di m&si%a0 RAFFAELE / Di piano orte, di )iolino, trombone4 Sono an%1e %ompositore' Sopratt&tto %ompositore5 ALFREDO / Siete an%1e maestro di )iolino0 6&ale ort&na5 Era ,&ello %1e %er%a)o5 (presentandosi) Al redo Fioretti, maestro di piano orte' Sono %on%ertista5 RAFFAELE / !anto pia%ere5 (si stringono la mano)
E

Compagnia !eatrale #li Anti Nati / digilander'libero'it=antinati

ALFREDO / Ben ort&nato' Permette9 mio ratello L&igi4 il mio segretario #argi&lo4 (%affaele stringe le mani di uigi e di Attilio man mano che gli vengono presentati) RAFFAELE / Ben lieto5 "n %ollega allora0 6&ale gioia4 (presentando Amalia) Mia moglie5 (poi dice piano ad Amalia) Al3ati5 Fa loro ,&al%1e %erimonia, sono m&si%isti4 AMALIA / Pia%ere4 (resta seduta) RAFFAELE / Perdonatela' Non si al3a per%1: ( paraliti%a5 Prego, a%%omodate)i' (offre le sedie, i tre confabulano tra loro mentre %affaele, notando che non c" la sedia per lui, dice piano ad Amalia) $attene in %&%ina e dammi la sedia' AMALIA / No5 $oglio restare sed&ta ,&i' (breve alterco sommesso come a concerto) RAFFAELE / (dopo un attimo di indecisione va a prendere il sediolone in fondo, lo porta in avanti, ci monta su a fatica) ALFREDO / (osservandolo meravigliato) D&n,&e4 siete maestro di trombone04 RAFFAELE / Di )iolino, di piano orte, %ontrapp&nto, armonia' Sono &n %onos%itore pro ondo di m&si%a' ALFREDO / Siete %on%ertista0 RAFFAELE / Ho eseg&ito ,&al%1e %on%erto' L2&ltimo l21o dato tre anni a al %inema teatro Diana' 6&attromila posti' "n %on%orso di p&bbli%o e%%e3ionale' La sala era gremita in ogni ordine di posti' La galleria era 3eppa' !roppo piena' Lo dissi al direttore9 ,&ella galleria ( troppo %ari%a' In atti non e%i in tempo a salire s&l podio %1e la galleria mi %rollB alle spalle5 "na )era strage' <AC morti e >CF eriti tra gra)i e leggeri' Il direttore del teatro & pro%essato per direttissima' Il proprietario del teatro si s&i%idB' La moglie del proprietario impa338 ed il iglio maggiore perdette la a)ella' Ora sto trattando per allestire &n altro %on%erto' Spero di %on%l&dere' Certamente sar- &n2altra4 NICOLA / (tra s)) E%atombe5 RAFFAELE / (che ha sentito) 4&n2altra probabile mani esta3ione d2arte' Ma )eniamo a noi' Di %1e tratta la )ostra )isita0 ALFREDO / E%%o, prima di dir)i %iB %1e desidero4 )oglio ar)i &n po2 la storia della mia )ita5 Caro Maestro, %aro %ollega, io sono molto disgra3iato5 RAFFAELE / (dopo breve pausa) C2( ri&nione, oggi5 ALFREDO / An%1e )oi0 RAFFAELE / Caro ami%o, in tema di disgra3iati4 posso dir)i %1e ,&ando io sono nato4 )oi non era)ate an%ora nato4 %on me ( nata la disgra3ia5 Del resto t&tti gli artisti sono disgra3iati' . &n atale destino5 A proposito di disgra3iati4 (indicando #icola) Presento l2ami%o mio4 NICOLA / (alzandosi e porgendo la mano ad Alfredo) Ni%ola Bel iore, %on%ertista' Ben lieto' (poi, agli altri due) Fort&nato5 (prende la sedia e la porta accanto a %affaele ma la sua sedia, essendo pi* bassa di tutte le altre, enormemente contrasta con !uella molto alta di %affaele) ALFREDO / $i di%e)o9 a sedi%i anni ero gi- diplomato in m&si%a, %ontrapp&nto, armonia' A di%iassette %omin%iai a %omporre, a di%iotto ebbi i primi s&%%essi per i ,&ali mi re%ai all2estero' Non )i ra%%onto i s&%%essi' !rion i addiritt&ra5 Mi %i re%ai %on &n %aro %ollega, &n )iolinista il ,&ale, po)eretto, non appena ritornammo in Italia mor84 NICOLA / "1054 Mori04(e con intenzione guarda malignamente %affaele) RAFFAELE / (dopo poco, offeso) Non lo %onos%e)o, %apis%i0 Non lo %onos%e)o5 (ad Alfredo) D&n,&e0 Siete %on%ertista an%1e )oi0 Bene' Ma da me %osa %er%ate0 ALFREDO / Collega, da d&e anni sono in Italia inoperoso' Ma sento di non poter abbandonare la m&si%a, an3i ritengo &n )ile %ol&i %1e abbandona la m&si%a per &n basso mestiere5 RAFFAELE / Certo5 (ad Amalia) Al lani i%io non %i )ado5 Andrai t& a are la spia5 A are la Mata Hari5 ALFREDO / Ho de%iso di riprendere i miei giri all2estero' Da &n anno %er%o &n )iolinista disposto a )iaggiare %on me e di)idere %on me trion i, s&%%essi, denaro5 $oi a)ete &no sg&ardo intelligente' In )oi )edo &n altro me stesso' $olete )enire )oi %on me0 RAFFAELE / Io0 ALFREDO / Andremo in Ameri%a, in #ermania, in Fran%ia4 Cosa %i ate an%ora ,&i0 (a uigi) L&igi, parla t&5 L"I#I / Certamente5 $edrete %1e trion i' Sapete bene %1e, all2estero, amano ed appre33ano la melodia italiana' ALFREDO / Sapete %1e all2estero sono %onos%i&to pi7 di &n $erdi', di &n P&%%ini0 NICOLA / Si in%assano molti soldi, )ero0 ALFREDO / In%assi a)olosi5 . )ero L&igi0 L"I#I / Fa)olosi5
C

Don Ra aele il trombone / Peppino De Filippo

RAFFAELE / L2estero5 Il mio sogno4 ma %ome are4 1o &na amiglia4 &n nego3io bene a))iato' ALFREDO / Collega, )oi ri i&tate &na ort&na05 Io )i darei &n %ontratto )antaggiosissimo9 )iaggi a mie spese in prima %lasse, spese di re%lame a mio %ari%o e &na per%ent&ale del %in,&anta per %ento s&ll2in%asso netto' RAFFAELE / Il %in,&anta per %ento0 ALFREDO / . tanto, sapete0 RAFFAELE / Credo bene, %redo bene4 perB4 ALFREDO / $orreste &n anti%ipo0 Bene, se )olete posso dar)elo s&bito5 RAFFAELE / "n anti%ipo0 ALFREDO / "n anti%ipo5 RAFFAELE / In denaro0 ALFREDO / In denaro5 RAFFAELE / Allora possiamo dis%&tere5 $edo %1e si entra nel )i)o della ,&estione e4 premetto %1e io non 1o bisogno n: delle %in,&e n: delle die%imila lire4 ma di &na, somma' Innan3it&tto do)rei sistemare la mia amiglia, mia moglie e mia iglia, ,&i in Italia' Non penso di portarle %on me' L2artista de)e )iaggiare solo, %ome si di%e, sen3a %oda5 Poi do)rei rin)erdire &n po2 il mio g&ardaroba, armi il raG, il tig1t, ,&al%1e abito da passeggio' ALFREDO / 4 Nat&ralmente5 RAFFAELE / Inoltre 1o ,&al%1e a ar&%%io da sistemare4 penso %1e4 meno di4 ALFREDO / Dite4 RAFFAELE / 4%redo di apparire esagerato, ma %redetemi la mia ri%1iesta ( all2osso4 ALFREDO / Ma dite p&re, non abbiate timore' RAFFAELE / (con decisione) Cin,&antamila lire5 ALFREDO / Bene' (a uigi) Dammi il denaro4 L"I#I / (dandogli + biglietti da ,--- lire) E%%o' "n a%%onto' ALFREDO / (prendendo il denaro e mostrandolo a %affaele) "n a%%onto5 RAFFAELE / (guardando !uei fogli senza interesse e seguitando il discorso) Non ( s id&%ia la mia, %aro %ollega, ma ormai l2esperien3a della mia era m2insegna ad agire sen3a %reare e,&i)o%i' Io se non )edo il denaro non mi m&o)o' Non prendo nean%1e in %onsidera3ione l2o erta' ALFREDO / E%%olo4 e%%olo5 (gli mostra ancora meglio il denaro) Cin,&emila lire' @ biglietti da ?DDD' "n a%%onto' RAFFAELE / (non credendo a se stesso) 6&esti0 ALFREDO / Si%&ro5 RAFFAELE / (&.s. prende il denaro e mostrandolo ad Amalia) E%%o4 ,&esti sono i soldi, )edi0 (sviene. o soccorrono con parole a soggetto, poi rinviene) Bene, bene' Allora io )errB all2estero' Ditemi, a %1e ora si parte0 ALFREDO / Non s&bito, si %apis%e5 Intanto propongo &n %ontratto di &n anno almeno' RAFFAELE / S8, &n anno4 ALFREDO / Domani passer- ,&i il mio segretario (indica Attilio) e )i a%%orderete %on l&i5 RAFFAELE / O%%orre pensare poi per i passaporti' Io non 1o pi7 &n do%&mento' !&tto smarrito, %ollega' ALFREDO / Penser- a t&tto il mio segretario5 RAFFAELE / (ad Attilio) Mi ra%%omando, allora54 A!!ILIO / $a bene' RAFFAELE / 6&ando, pi7 o meno, do)remo partire0 ALFREDO / Non appena sar- t&tto pronto' Fra &n paio di mesi al massimo' Nel rattempo, mentre il mio segretario si interesser- dei %ontratti e della re%lame ne%essaria, noi %i in%ontreremo per st&diare il repertorio9 Beet1o)en, C1opin, Paganini4 &n po2 di %lassi%o, &n po2 di moderno' RAFFAELE / $a benissimo5 Ho an%1e delle mie %omposi3ioni a %arattere %lassi%o, )eramente interessanti, gi&di%ate dai %ompetenti opere di rilie)o' Ora )oglio dar)i la ri%e)&ta dell2anti%ipo4 ALFREDO / Come )olete' RAFFAELE / Ni%ola, prepara &na ri%e)&ta5 NICOLA / S&bito' (va alla scrivania a scrivere seguito da Alfredo, uigi ed Attilio) #IO$ANNI / (dal fondo entra in fretta) E%%omi ,&a4 sei pronto0 RAFFAELE / Pronto, s84 ma pronto a mandarti al dia)olo insieme al t&o Commendatore5 (facendogli vedere il denaro) #&arda %osa sono %apa%e di g&adagnare %on la m&si%a5 Parto, %apis%i0 AndrB all2estero54 #IO$ANNI / Ma %osa di%i0
F

Compagnia !eatrale #li Anti Nati / digilander'libero'it=antinati

RAFFAELE / Di%o %1e non )oglio saperne di lani i%io' La ort&na mi 1a inalmente ba%iato in ronte' SarB %elebre5 SarB %onos%i&to dai popoli di t&tti i %ontinenti5 S%appa, non )oglio )ederti5 #IO$ANNI / Ma il Commendatore0 RAFFAELE / Me ne in is%1io del Commendatore5 #IO$ANNI / (ad Amalia) Donn2Amalia04 AMALIA / Caro %ompare4 s%&sate, ma4 RAFFAELE / Non o%%orrono gi&sti i%a3ioni5 Las%iami in pa%e, %ompare5 #IO$ANNI / (offeso) Sai %1e ti di%o0 C1e sei &n pa33o5 "n malato4 e mai pi7 )orrB interessarmi dei t&oi g&ai' Megalomane5 RAFFAELE / SarB ,&ello %1e )&oi, ma ora ti prego di andare all2in erno5 Negriero, s%1ia)ista5 (il compare esce gridando) Perdonate, ( &n impresario %1e )ole)a s%ritt&rarmi per &n giro di %on%erti in alta Italia5 ALFREDO / Ma )oi siete legato a me, ormai' RAFFAELE / Nat&ralmente' Non %i sta%%1eremo pi7 %ollega, solamente la morte %i di)ider-' (lo prende in disparte) Collega4 mi permetti di darti del t&0 ALFREDO / Sen32altro5 RAFFAELE / #ra3ie5 (stringendogli la mano) !i ba%io la mano' ALFREDO / Ma no, ma no5 RAFFAELE / S8, in)e%e' !& oggi 1ai portato &n raggio di sole nella mia )ita grigia' Hai ris)egliato le speran3e e la ede nell2a))enire5 #ra3ie5 (forte) $&oi restare a %ola3ione %on me0 ALFREDO / Non posso54 RAFFAELE / !i prego4 manderemo a %omperare gli &tensili e %&%ineremo &n b&on pran3etto54 ALFREDO / Non posso, %aro' Sono in)itato a %ola3ione dall2Ambas%iatore di Spagna' RAFFAELE / Allora non se ne parli' Sar- per &n2altra )olta' Sal&tami l2Ambas%iatore4 e a presto' ALFREDO / A ben ri)eder%i, %ollega5 RAFFAELE / (stringendogli la mano) Attendo istr&3ioni' $i)a la m&si%a5 ALFREDO / E))i)a5 A domani5 (ad Attilio e uigi) Andiamo' (saluti e strette di mano. poi Alfredo, uigi ed Attilio, accompagnati da %affaele, escono dal fondo) RAFFAELE / (rientrando in scena dal fondo) Comin%ia per noi &na n&o)a era di eli%it-5 AMALIA / C1e ort&na5 RAFFAELE / (ad Amalia) In %&%ina, s&lla s%ansia del o%olare prendi ,&ella s%atola di latta )&ota' AMALIA / 6&ale s%atola0 RAFFAELE / 6&ella do)e %2erano i bis%otti' AMALIA / A14 s84 RAFFAELE / La porterB dallo stagnino, %i arB are &n l&%%1ettino e %i metterB i soldi dentro' E stasera, a t&rno, aremo la g&ardia5 (Amalia esce per la porticina di destra) Metti an%1e il erro da stiro s&l &o%o, )oglio stirarmi ,&esti ogli, sono g&al%iti' (conta il denaro) L"I#I / (dal fondo entra parlando, prima, verso l"interno) $engo s&bito, attendetemi &n attimo5 (poi, facendosi avanti, dice a %affaele) S%&sate, maestro' RAFFAELE / Dite p&re5 L"I#I / Date a me, )i prego' (prende il denaro) 6&el signore ( iglio di &na ri%%1issima amiglia4 noi lo a%%ompagniamo per la solita passeggiata giornaliera4Siamo i s&oi in ermieri5 (mostra la tessera che aveva gi pronta in mano) 6&el signore a sempre ,&esto4 ( pa33o, po)eretto4 o%%orre %ompatire' E s%&sate4 s%&sate tanto' RAFFAELE / Pa33o0 L"I#I / Pa33o, pa33o' Crede di essere &n grande m&si%ista' RAFFAELE / Ma4 il denaro0 L"I#I / Falso' . %arta%%ia5 S%&sare maestro5 S%&sate an%ora5 (a !uesta battuta, Alfredo e Attilio attraversano il fondo. Alfredo saluta con la mano %affaele. uigi esce di scena seguendo Alfredo ed Attilio. %affaele resta senza fiato, poi si gira verso #icola e tutti e due si guardano !uasi senza pi* respiro e mentre Amalia rientra spolverando, con un lembo del suo grembiule, la scatola di latta vuota, %affaele e #icola si voltano ad osservarla) SIPARIO