Sei sulla pagina 1di 20

CATASTO ED EDILIZIA collana a cura di Antonio Iovine

AI2

MARIO IOVINE

NICOLA CINO

CATASTO URBANO
GUIDA PRATICA PER LUTILIZZAZIONE DELLA PROCEDURA DOCFA

ISBN formato pdf : 978-88-95578-32-3


edizioni

GUIDE OPERATIVE

professionisti pubblica amministrazione

CATASTO ED EDILIZIA
catasto

collana a cura di ANTONIO IOVINE

AI2

DR. ING.

MARIO IOVINE

GEOM.

NICOLA CINO

DOCFA 4.00
CATASTO URBANO
GUIDA PRATICA PER LUTILIZZAZIONE DELLA PROCEDURA DOCFA

ISBN formato pdf: 978-88-95578-32-3


edizioni

GUIDE OPERATIVE

professionisti pubblica amministrazione

fax: 049 9711446 tel: 049 9711446 martedi e giovedi 12: 30 > 14: 00 email: amministrazione@territorio.it

Copyright 2011 Exeo S.r.l.. Tutti i diritti riservati. E vietata la riproduzione anche parziale e con qualsiasi mezzo senza l'autorizzazione scritta dell'editore. E' consentita la stampa ad esclusivo uso personale del cliente, e comunque mai a scopo commerciale. Il pdf pu essere utilizzato esclusivamente dall'acquirente nei propri dispositivi di lettura. Ogni diffusione, con qualsiasi mezzo, con qualsiasi scopo e nei confronti di chiunque, totale o parziale di contenuti vietata senza il consenso scritto dell'editore. Disclaimer: pur compiendo ogni ragionevole sforzo per assicurare che il contenuto sia elaborato con la cura necessaria, si avverte che errori, inesattezze, ambiguit od omissioni sono sempre possibili. Con riguardo a ci, leditore, il curatore e gli autori si esimono da ogni responsabilit, invitando lutente a verificare il contenuto con la documentazione ufficiale. Autori: Mario Iovine, ingegnere, esperto di topografia, estimo, costruzioni ed in particolare di rilievo catastale e di approntamento e predisposizione di atti di aggiornamento del catasto terreni ed edilizio urbano. Dipendente di azienda privata di costruzioni edili. Membro del Comitato Tecnico Scientifico della rivista informatica www.catastonline.it. Nicola Cino, geometra, funzionario della Direzione Centrale del Catasto dellAgenzia del Territorio, esperto di topografia e catasto. Gi funzionario presso lUfficio provinciale del territorio di Grosseto attualmente presta servizio presso lArea per i servizi catastali. E coautore di testi in materia di catasto. edizione: maggio 2011 collana: CATASTO ED EDILIZIA, a cura di Antonio Iovine materia: catasto - tipologia: guida operativa - formato: digitale, pdf codice prodotto: AI2 ISBN: 978-88-95578-32-3 prezzo: 20,00 Editore: Exeo srl CF PI RI 03790770287 REA 337549 ROC 15200/2007 c. s. i. v. 10. 000, 00, sede legale piazzetta Modin 12 35129 Padova sede operativa: via Dante 6 int. 1 35028 Piove di Sacco PD casella postale 76/A 35028 Piove di Sacco PD info@exeoedizioni.it. Luogo di elaborazione presso la sede operativa. L'editore ringrazia per ogni segnalazione o suggerimento inviato a direzione@exeoedizioni.it.

professionisti pubblica amministrazione

www.catastonline.it - www.exeoedizioni.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

Introduzione Il testo costituisce una sintetica, ma esaustiva guida operativa per luso della procedura informatica DOCFA per la presentazione dei documenti tecnici di aggiornamento del catasto edilizio urbano. Sono descritte tutte le funzionalit della procedura ed, in parallelo, sono esemplificate tutte le tipologie di dichiarazioni previste. Il testo si integra con le trattazioni degli altri e-book della stessa collana editoriale nonch dellaltra collana Catasto e cartografia, sulla medesima materia, per descrivere, nel loro complesso, tutta la prassi operativa concernente la consultazione e laggiornamento del catasto edilizio urbano. Pertanto il testo consigliato sia a tecnici professionisti, gi esperti, che solo occasionalmente si sono interessati di catasto e che vogliano approfondire lo specifico argomento trattato sia a neofiti, che hanno necessit di sviluppare una conoscenza pratica operativa della materia, dopo la formazione di natura scolastica. Le-book altres sicuramente utile anche ad altri soggetti, diversi dai liberi professionisti, quali dipendenti pubblici o privati che hanno necessit di operare in ambito catastale ed in particolare ai dipendenti degli Enti Locali che dovrebbero assumere le funzioni un materia di catasto ai sensi del decreto legislativo n. 122/98.

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

Introduzione ....................................................................................................................................... 3 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 23 24 25 26 27 Premessa.................................................................................................................................. 6 Installazione della procedura Docfa ......................................................................................... 7 Descrizione delle funzioni principali ........................................................................................ 7 Le funzioni del men file ......................................................................................................... 9 Le funzioni del men funzioni ............................................................................................... 10 Le funzioni del men opzioni................................................................................................. 11 Il caricamento di prospetti e tariffe......................................................................................... 12 Inserimento dei dati del tecnico.............................................................................................. 13 Acquisizione documento di nuova costruzione (Mod. D1) ..................................................... 14 Acquisizione documento nuova costruzione (Mod. 1N - I e II parte) .................................... 23 Compilazione degli Elaborati grafici ....................................................................................... 32 La funzionalit Elenco subalterni............................................................................................ 36 Il Calcolo delle Superfici ......................................................................................................... 38 Classamento automatico ......................................................................................................... 42 Controlli formali..................................................................................................................... 44 Documento Docfa contenente pi dichiarazioni di nuova costruzione .................................. 47 Gestione dei documenti pregressi ........................................................................................... 49 Modifica a documenti gi impostati ........................................................................................ 52 Variazione di unit immobiliare censita................................................................................... 55 Unit afferente senza intestati ................................................................................................. 59 Unit afferente con intestati.................................................................................................... 62 Suggerimenti di carattere generale........................................................................................... 63 Casi di non elaborazione del classamento automatico ............................................................. 64 Modifica del titolo e numero del documento. ......................................................................... 65 La funzionalit Importa ed esporta file. .................................................................................. 65 Lexport per invio telematico .................................................................................................. 68

INDICE

ALLEGATI ........................................................................................................................................... 69 Allegato 1 Normativa di riferimento .................................................................................................... 70 Decreto del Ministro delle Finanze 19 aprile 1994, n. 701 ....................................................................... 70 Provvedimento 22 marzo 2005 del Direttore dellAgenzia del territorio - Termini, condizioni e modalita' relative alla presentazione del modello unico informatico di aggiornamento degli atti catastali - articolo 1, comma 374, della legge 30 dicembre 2004, n. 311 (legge finanziaria 2005)............................................... 76 Provvedimento del 21/03/2005 - Pagamento di servizi telematici erogati dall'Agenzia del territorio, tramite utilizzo di somme versate su conto corrente postale.................................................................... 83 Provvedimento Direttore Agenzia del territorio del 02/03/2007 - Pagamento di servizi telematici erogati dall'Agenzia del territorio tramite utilizzo di somme versate su conto corrente unico a livello nazionale.. 85 Provvedimento Direttore Agenzia del territorio del 20/03/2007 -Estensione del servizio di trasmissione telematica del modello unico informatico catastale, relativo alle dichiarazioni per l'accertamento delle unit
2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

immobiliari urbane di nuova costruzione e alle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unit immobiliari urbane censite (Docfa) e approvazione di nuove specifiche tecniche. ............................................................................................................................................................... 88 Circolare Agenzia Territorio n. 4 del 29 ottobre 2009 ............................................................................ 91 Lettera circolare n. 17471 del 31 marzo 2010 della Direzione Centrale Catasto e Cartografia .................. 99

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

Premessa

Il catasto edilizio urbano deve essere mantenuto aggiornato per linserimento delle nuove costruzione e per far constare il nuovo stato delle unit immobiliari gi censite oggetto edi variazione a cura dei soggetti titolari di diritti reali sugli immobili (articoli 20 e 28 del R.D.L. 13 aprile 1939, n. 652 convertito in legge, con modificazioni, con L. 11 agosto 1939, n. 1249). Le dichiarazioni devono essere presentate in catasto entro predefiniti termini dal momento in cui le nuove costruzioni sono state ultimate, variate, ovvero limmobile sia passato dalla categoria degli esenti a quelli soggetti ad imposta. La dichiarazione deve essere corredata di elaborati di natura tecnica, da redigersi da professionisti abilitati alla predisposizione di atti di aggiornamento del catasto edilizio urbano e deve essere sottoscritta oltre che dai titolari di diritti reali sugli immobili, anche dal libero professionista abilitato. I primi rispondono sulla coerenza delle informazioni di natura amministrativa (informazione sui soggetti, data di ultimazione, ecc.), i secondi delle informazioni tecniche fornite (caratteristiche tecniche dellimmobile indicate e planimetria depositata: in linea con lo stato dei luoghi. Prima dell 1/1/1997, la dichiarazione in catasto delle nuove costruzioni e delle variazioni delle unit immobiliari urbane gi censite era presentata su moduli cartacei, compilati e sottoscritto dalle parti e dal tecnico incaricato. presentata attraverso uno specifico documento prodotto con la procedura informatica Docfa. Il decreto del Ministro delle Finanze 19/4/94, n. 70, in attuazione di quanto disposto dallart. 2, comma 1-quinquies ed 1-septies del decreto-legge 23 gennaio 1993, n. 16, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 1993, che disciplina le procedure di aggiornamento degli archivi catastali anche per via informatica e telematica, ha dato lavvio alla informatizzazione del documento di aggiornamento del catasto edilizio urbano. In particolare tale decreto ministeriale, allarticolo 1, comma 1, prevede: Con provvedimento del direttore generale del dipartimento del territorio, da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale, viene fissata la data a partire dalla quale le dichiarazioni per l'accertamento delle unit immobiliari urbane di nuova costruzione, di cui all'art. 56 del regolamento per la formazione del nuovo catasto edilizio urbano, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 1 dicembre 1949, n. 1142, e le dichiarazioni di variazione dello stato dei beni, di cui all'art. 20 del regio decreto-legge 13 aprile 1939, n. 652, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 1939, n. 1249, come sostituito dall'art. 2 del decreto legislativo 8 aprile 1948, n. 514, unitamente ai relativi elaborati grafici, sono redatte conformemente ai modelli riportati nell'allegato A al presente regolamento e alle procedure vigenti o in uso presso gli uffici tecnici erariali alla data di presentazione degli atti.. Tale procedura informatica stata denominata Docfa; nel tempo sono state adottate diverse versioni, ad oggi quella vigente la Ver. 4.00, approvata con Provvedimento del Direttore Agenzia del territorio del 15/10/2009 n. 54666. per la corretta utilizzazione della procedura sono state emanate la: Circolare n. 4 del 26 novembre 2009 dellAgenzia del territorio Attivazione della procedura DOCFA 4.0;

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

Lettera circolare n. 17471 del 31 marzo 2010 - Adozione versione 4.0 della procedura DOCFA. Chiarimenti operativi.

Installazione della procedura Docfa

Il pacchetto applicativo Docfa fornito gratuitamente dallAgenzia del Territorio ai Consigli Nazionali degli Ordini e Collegi delle categorie professionali abilitate a norma di legge alla sottoscrizione degli atti tecnici di accatastamento della propriet immobiliare urbana per la diffusione agli Ordini e Collegi provinciali e quindi ai rispettivi iscritti. Per informazioni e per scaricare la procedura, gli archivi (contenenti tariffe, prospetti e zone censuarie), ed altri tracciati record, si pu accedere alle pagine di Docfa sul sito internet dellAgenzia del Territorio digitando: http://www.agenziaterritorio.it e seguendo gli specifici link di navigazione. Il software della procedura Docfa diviso in 7 file compattati per l'eventuale copia su floppy disk; i requisiti della piattaforma informatica richiesti per un suo corretto utilizzo sono i seguenti: Requisiti hardware - Personal Computer con processore pentium o superiore; - Personal Computer con la disponibilit di memoria RAM di 64 Mb; - Hard disk con la disponibilit di 18 Mb; - Floppy disk drive; - Stampante con driver compatibile MS/Windows. Requisiti software - MS-Windows 95/NT o superiori; - Software per la lettura di file in formato PDF (stampa); - Browser per la lettura della guida in linea. Modalit di installazione Selezionare l'opzione "Esegui" dal men "Avvio", digitare il comando setup.exe e premere Invio o in alternativa effettuare un doppio clic sul file setup.exe .

3 Descrizione delle funzioni principali La procedura consente la gestione automatizzata di tutti i documenti tecnici presentabili in catasto per conseguire laccertamento, contenenti i seguenti elaborati e funzionalit: - modello D1; - modello 1NB, I e II parte; - modello 2NB, I e II parte; - planimetrie; - calcolo delle superfici; - elaborato planimetrico.
2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

Oltre la compilazione informatizzata dei modelli suddetti la procedura consente: - il classamento automatico o lassunzione di una rendita proposta; - il classamento senza visita sopralluogo, in rapporto alla quantit di dati che vengono richiesti (quelli contenuti nel modelli 1Nb o 2Nb, 1^ e 2^ parte); - laggiornamento immediato della banca dati catastale con lattribuzione di un identificativo; - il contemporaneo allineamento degli oggetti e dei soggetti riportati nella banca dati catastale e non rispondenti al loro stato effettivo al momento dellaggiornamento; - linserimento in atti anche della superficie per le unit del gruppo A e B. Il software stato realizzato in ambiente Windows con interfaccia grafica e consente di acquisire tutte le tipologie di elaborati tecnici del catasto edilizio urbano, cos suddivise: - dichiarazione di fabbricato urbano o di nuova costruzione (che comprende la sottospecie denuncia di unit afferenti ad enti urbani con ditta nuova); - denuncia di variazione (che comprende la denuncia di unit afferenti a enti urbani relative con ditta coincidente con quella presente per le unit originarie in atti). Il pacchetto Docfa propone molteplici maschere operative interattive costituite da schermate attraverso le quali possibile acquisire il documento di aggiornamento ed utilizzare funzionalit di ausilio e di controllo. Il software prevede due tipi di men principali, il men a tendina ed un altro - di pi pratico accesso - grafico, definito barra degli strumenti (bottoni associati ad una funzione). Nella figura seguente si riporta la schermata iniziale che appare al lancio della procedura Docfa, dalla quale si rilevano, posizionati in alto nella figura; i due tipi di men.

I contenuti dei men principali sono riportati nella figura seguente.

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

il men file

il men funzioni

il men opzioni

Il menu file, attivabile dalla tendina (o dai corrispondenti bottoni posizionati nella barra delle applicazioni), consente l'acquisizione di un nuovo documento del tipo prescelto ovvero di caricare e lavorare su un documento del tipo prescelto e gi acquisito, nonch le attivit di servizio di esporto ed importazione file. Le funzionalit attivabili dal men a tendina funzioni (o dai corrispondenti bottoni posizionati nella barra delle applicazioni), consentono di correggere o completare un documento, del tipo prescelto, di attivare il classamento automatico: ed il controllo formale del documento Le funzionalit attivabili dal men opzioni consentono di impostare e memorizzare i dati del tecnico che compila i documenti, di caricare gli archivi di servizio (tariffe e prospetti relativi alla provincia di lavoro), lallineamento dello storico per il recupero dellarchivio dei documenti presenti sul P.C. di lavoro e di impostare la risoluzione video.

Le funzioni del men file

Il menu file, attivabile dalla tendina (o dai corrispondenti bottoni posizionati nella barra delle applicazioni), contiene le seguenti scelte:

NUOVO: permette l'acquisizione di un nuovo documento del tipo prescelto.


2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

10

APRI: permette di lavorare su un documento del tipo prescelto e gi acquisito. CHIUDI: permette la chiusura del documento corrente. Tale funzione attiva soltanto dopo aver aperto un documento esistente o dopo averne creato uno nuovo. E' obbligatoria prima di passare a lavorare su di un altro documento. IMPORTA: consente il caricamento di documenti, del tipo prescelto, precedentemente acquisiti e predisposti, per poterli modificare integrare o utilizzare come base di partenza per un documento di caratteristiche simili. ESPORTA:consente il riversamento di file, del tipo prescelto (su floppy disk o su apposita directory), al fine di poterlo trasferire (in genere su un PC collegato in rete con la banca dati catastale: il PC su cui operativo il Docfa versione Ufficio). ELIMINA:permette di cancellare un documento del tipo prescelto. STAMPA: consente di scegliere tra 3 opzioni: - stampa di ausilio: stampa i modelli prefincati, della tipologia del documento prescelto, da utilizzare nel caso si vogliano predisporre manualmente tutti i modelli prima di inserire i dati a P.C.; - stampa dei modelli acquisiti, della tipologia del documento prescelto; - stampa di presentazione dei documenti da depositare allUfficio provinciale dellAgenzia del Territorio. ESCI: per uscire dallapplicazione

Le funzioni del men funzioni

Il menu funzioni, attivabile dalla tendina (o dai corrispondenti bottoni posizionati nella barra delle applicazioni), contiene le seguenti scelte:

MODIFICA MODELLO D: Permette di correggere o completare un documento, del tipo prescelto, precedentemente acquisito. Questa finestra attiva soltanto dopo aver aperto il documento. Se per vari motivi necessario chiudere un documento di cui non si

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

11

completata lacquisizione, possibile farlo e successivamente dopo averlo aperto entrare in modifica e continuare lacquisizione. ELABORATI GRAFICI Consente di acquisire o modificare gli elaborati grafici a corredo della dichiarazione (planimetrie ed elaborati planimetrici). Questa funzione contiene molte innovazioni rispetto alle versioni precedenti della procedura Docfa, in quanto a partire dalla versione 4.0 non saranno pi utilizzati i modelli cartacei per la presentazione degli elaborati grafici. Risulta attiva solo dopo che si compilato il modello D. MODELLI 1N/2N Con questa funzionalit si accede direttamente alla maschera iniziale per la compilazione dei modelli 1N e 2N dove sono richieste notizie in merito alle caratteristiche costruttive del fabbricato (parte prima) e della singola unit immobiliare (parte seconda). ELENCO SUBALTERNI Si tratta di un nuovo modello che sostituisce il precedente EP3. E integrato con il documento in fase di predisposizione e viene allegato alla stampa di presentazione. In pratica questo modello si compila direttamente o si aggiorna con i dati delle unit immobiliari e beni comuni non censibili presenti nel documento. I dati inseriti possono essere oggetto di successive modifiche o cancellati. La prima volta che si accede questa funzionalit la procedura evidenzia il messaggio che lelenco vuoto, necessario quindi procedere allaggiornamento che consente di recuperare e successivamente se del caso aggiornare i dati presenti nel modello in compilazione o allimporta dove pu essere caricato un elenco precedentemente creato. DOCUMENTI PREGRESSI La funzionalit risulta attiva solo in fase di redazione di una variazione, mentre resta inibita nel caso di nuova costruzione. In pratica, nel caso in cui la situazione presente negli archivi catastali non risulti aggiornata a causa del mancato inserimento in atti di documenti afferenti sia un passaggio di propriet (voltura) o una precedente variazione dellimmobile consente al professionista di inserire tutte le notizie necessarie a partire dal numero di protocollo e la data del documento non presente in atti al fine di aggiornare la banca dati catastale senza la necessit di richiedere preventivamente un preallineamento al competente ufficio provinciale dellAgenzia del Territorio. CLASSAMENTO AUTOMATICO: Permette lesecuzione del classamenti dellimmobile in base al riconoscimento dei dati forniti ed ai parametri resi disponibili dallUfficio provinciale dellAgenzia del Territorio mediante i prospetti di classamento. CONTROLLO FORMALE DEL DOCUMENTO: Questa finestra attiva soltanto dopo aver aperto un documento e permette di controllare che il documento stesso sia stato redatto in modo corretto. Nel caso in cui durante il controllo siano stati riscontrati errori, nella schermata appariranno i tasti visualizza e stampa, che consentono di visualizzare sullo schermo o stampare gli errori riscontrati. Il controllo formale con esito positivo garantisce la corretta acquisizione nella banca informativa del catasto, ma attenzione, il documento pu essere respinto al momento dellaggiornamento della banca dati qualora contenga dati incongruenti con quelli presenti (es. identificativo catastale).

Le funzioni del men opzioni

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

12

Il menu opzione, attivabile dalla tendina (o dai corrispondenti bottoni posizionati nella barra delle applicazioni), contiene le seguenti scelte:

DATI DEL TECNICO: Con questa funzione possibile personalizzare i dati del tecnico che compila i documenti. E possibile inserire i dati di pi tecnici (nel caso ad esempio di studio tecnico associato) che lavorano dalla stessa postazione. CARICA ARCHIVI DI SERVIZIO Consente il caricamento di tariffe e prospetti relativi alla provincia di lavoro. La modifica delle tariffe e dei prospetti pu essere successivamente effettuata soltanto in occasione della redazione di documenti che insistono sul territorio di altre province. ALLINEAMENTO DELLO STORICO Permette il recupero dellarchivio storico dei documenti presenti sul PC di lavoro. Loperazione va effettuata qualora sia stato riscontrato un disallineamento, segnalato con lemissione di opportuno diagnostico, tra i dati di questo archivio ed i documenti presenti. RISOLUZIONE VIDEO: Consente di modificare la risoluzione video di lavoro della procedura per adeguarla a quella del monitor in possesso del professionista redattore. Sono possibili lopzione Automatica ovvero la indicazione specifica della risoluzione scegliendo tra 640x480, 800x600, 1024x768.

Il caricamento di prospetti e tariffe.

Al momento della prima utilizzazione o nel momento in cui si ha la necessit di modificare la provincia di lavoro, devono essere effettuate le operazioni di caricamento delle tariffe (al fine del calcolo delle rendite catastali) e dei prospetti di classamento (ai fini della indicazione di categoria e classe da assegnare agli immobili, mediante operazioni di classamento automatico, in base alle informazioni generali fornite). Il caricamento avviene a seguito della scelta della sigla della provincia di lavoro ed alla indicazione della posizione ove sono allocate le informazioni relative alle tariffe ed ai prospetti (directories). A fine operazione sar presentato un quadro riepilogativo della situazione degli archivi catastali (vedi figura seguente). La procedura di caricamento come detto deve essere effettuata ogni volta che il Comune di lavoro in cui sito limmobile in dichiarazione non fa parte della provincia caricata al momento.

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

13

Inserimento dei dati del tecnico

Come gi accennato in precedenza, con la funzione dati del tecnico possibile personalizzare i dati del tecnico che compila i documenti. E possibile inserire i dati di pi tecnici (nel caso ad esempio di studio tecnico associato) che lavorano dalla stessa postazione (vedi figura seguente).

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

14

Acquisizione documento di nuova costruzione (Mod. D1)

Dopo il caricamento di tariffe e prospetti della provincia di interesse, preliminarmente va scelta la tipologia del documento da trattare (tra le due possibili: accatastamento o variazione). Dal men file occorre selezionare Nuovo (per compilare un nuovo documento) oppure cliccare con il mouse sul corrispondenti bottoni posti nella barra delle applicazioni (icona foglio vuoto).

E necessario assegnare al documento un numero progressivo e una breve descrizione esplicativa per una sua identificazione successiva (qualora il numero indicato fosse gi impegnato da altro documento, la procedura emette un messaggio per chiedere la modifica del n progressivo inserito). Successivamente a tale operazione, il software richiede la scelta del Comune di lavoro. Cliccando sul comune interessato e premendo il tasto ok, la scelta del comune effettuata, come in figura seguente.

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

15

La procedura avvia la richiesta di notizie per la compilazione del Modello D1. La prima schermata concerne il quadro A Dati Generali. E necessario inserire: - numero e data di approvazione del tipo mappale che ha individuato il nuovo fabbricato; - il numero delle unit immobiliari a destinazione ordinaria e il numero delle unit immobiliari a destinazione speciale e particolare oggetto della dichiarazione (presenti nel documento); - le notizie relative alle ditte da intestare. Qualora la Ditta da intestare non sia presente negli archivi catastali, la scelta deve ricadere su nuova e deve essere indicato anche il numero degli intestati. Nel caso in cui, invece, la Ditta sia gi presente in atti (al catasto terreni o al catasto fabbricati) debbono essere indicati gli estremi degli identificativi catastali di un bene gi in possesso della Ditta. - le causali di presentazione: la scelta tra nuova costruzione o unit afferente, nel qual caso necessario indicare innanzitutto gli identificativi dellunit principale gi iscritta in atti, e quindi chiarire se trattasi di unit in sopraelevazione o edificata su area di corte. - la tipologia del documento: il men a tendina propone la scelta tra: dichiarazione ordinaria, dichiarazione ai sensi dellarticolo 1 comma 336 della Legge 311/2004, fabbricato ex rurale, o fabbricato mai dichiarato in catasto, ai sensi del comma 2 articolo 36 del DL 262/2006. Una particolare attenzione deve essere posta nel caso di dichiarazione di fabbricato con unit in corso di costruzione. In tal caso, infatti, deve sempre dichiararsi il fabbricato come ultimato, salvo che tutte le u.i.u. che lo costituiscono siano in corso di costruzione. In caso di u.i.u. in corso di costruzione (o in corso di definizione) la specifica u.i.u. andr dichiarata nello stato di pertinenza direttamente nel quadro di attribuzione della rendita catastale proposta.

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

16

La procedura propone quindi il quadro relativo alla ditta da intestare (vedi figura seguente), e lindicazione preliminare prevede la scelta tra persona fisica, persona giuridica o bene comune non censibile.

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

17

Il dato Numero d'ordine, visualizza il progressivo di acquisizione dell'intestato su cui si posizionati, ed un dato non modificabile, derivante dallopzione impostata in precedenza (numero dei soggetti intestati presenti nella ditta). Nel caso di in cui lintestatario sia una persona fisica, la procedura richiede l'acquisizione dei dati anagrafici della persona fisica, titolare dei diritti reali sulle unita' immobiliari oggetto della denuncia in trattazione. Il dato relativo al codice fiscale dell'intestato pu essere immesso direttamente o calcolato, dopo aver inserito i dati relativi al cognome, nome, sesso, luogo e data di nascita, tramite la funzione Calcola posta in adiacenza al campo per linserimento del CF. Lindicazione della Provincia prevede la sigla automobilistica (RM per Roma e EE se il luogo di nascita in uno stato estero). Digitando il campo provincia viene abilitata la tendina del campo Comune o Stato estero di nascita in cui sono visualizzati i comuni appartenenti alla provincia indicata. Per selezionare un Comune, appartenente alla provincia scelta, o si scorre l'elenco usando l'apposita freccia oppure si digita la lettera iniziale del nome del Comune. Nel secondo caso il sistema proporr il primo Comune avente quell'iniziale, continuando a digitare la stessa lettera scorreranno in sequenza tutti gli altri comuni con la stessa iniziale. Viene inoltre richiesto di chiarire la tipologia del titolo di possesso, e per mezzo del men a tendina possibile individuare la tipologia che interessa (propriet, nuda propriet, usufrutto, ecc.). La quota di possesso deve essere indicata e diventa obbligatoria solo nei casi in cui il titolo ammette la divisione in quote. Il campo libero indicante leventuale specificazione del diritto deve essere utilizzato solo nei casi in cui ci si trovi in presenza di diritti che non rientrano tra quelli in uso negli Uffici di Pubblicit Immobiliare, ma che esistono solo in Catasto. Il campo regime prevede che il compilatore indichi se trattasi di separazione legale dei beni (S), comunione legale dei beni (C), e bene personale (B). Nel caso in cui venga indicato C comunione dei beni, possibile indicare nel successivo campo anche il numero dellintestato di riferimento che sia in comunione legale con quello indicato nel quadro in compilazione. Nel caso di in cui lintestatario sia invece una persona giuridica, la schermata successiva consente l'acquisizione della denominazione, della sede legale (provincia e Comune) e della partita IVA della persona giuridica, titolare dei diritti reali sulle unit immobiliari oggetto della denuncia in trattazione (vedi figura seguente).

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

18

Al momento dellacquisizione della ditta, (persona fisica o persona giuridica) sono presenti in alto due tasti (aggiungi soggetto ed elimina soggetto) che consentono di attivare la funzione di inserimento di un intestato che non si era dichiarato in precedenza o la funzione di eliminare un intestato che si era inserito erroneamente. Il quadro relativo alla ditta da intestare ed al titolo, sar ripetuto un numero di volte pari al numero delle ditte dichiarate nel quadro A - ditta da intestare- nuova con intestati n.. Dopo aver acquisito la ditta da intestare con i relativi titoli, le schermate successive del programma consentono lacquisizione dei dati relativi alle unit immobiliari oggetto di denuncia (QUADRO U U.I.U. dati generali, ubicazione, classamento) (vedi figura seguente).

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it

MARIO IOVINE NICOLA CINO DOCFA 4

19

Per ciascuna delle u.i.u., dichiarate in precedenza, dovranno essere indicati gli identificativi catastali (foglio, particella, subalterno), i dati di toponomastica (indirizzo, codice stradario, numero civico) i dati di ubicazione nelledificio (piano, scala, interno, lotto, edificio). Completano le informazioni i dati di classamento proposti (relativi alla zona censuaria, categoria, classe e consistenza, proposte dallinteressato, in sede di prima attribuzione della rendita catastale). Il dato Comune relativo al documento che si sta compilando inserito automaticamente dal programma (sulla base dellindicazione fornita nei dati generali) e non modificabile Il dato numero dordine: il numero progressivo della unit nell'ambito del modello ed inserito automaticamente in modo progressivo dal programma e non modificabile. Con i tasti nuova uiu elimina uiu: possibile attivare le funzionalit per acquisire o eliminare una unit. Il tipo di operazione: possibile scegliere tra le seguenti opzioni C = costituzione, V = variazione, S = soppressione, R = recuperata. Il Campo nel caso in esame (nuova costruzione) impostabile esclusivamente su C e su R. Gli identificativi catastali: sono gli identificativi catastali dellunit in trattazione e debbono essere digitati uno alla volta nell'apposito campo e inseriti nella tabella sottostante tramite il tasto . Con lopzione associa beni comuni censibili possibile acquisire le utilit comuni allunit immobiliare in dichiarazione. Nel campo operazione tramite il men a tendina la scelta tra I = iscrizione, A = annullamento. Nel caso in esame (nuova dichiarazione) la scelta pu essere esclusivamente I (iscrizione). E' possibile associare fino a 10 utilit comuni. Nei campi sezione, foglio, numero e sub debbono essere inseriti gli identificativi del bene comune da associare. Una volta inseriti debbono essere trasferiti nella tabella sottostante tramite il tasto .

2011 Exeo srl - www.exeoedizioni.it - www.catastonline.it