Sei sulla pagina 1di 5

0ue cuorl, nessuna capanna

Banche
Lo sportello
parla stranlero
Ecologla
8cossa verde
alle quattro ruote
Mllano vlsta da
Llvla Pomodoro,
tra toga e teatro
MASTER DELLA SCUOLA DÌ GÌORNALÌSMO "WALTER TOBAG̨ DELL'UNÌVERSÌTÀ DEGLÌ STUDÌ DÌ MÌLANO/ÌFG
Çuindioinale N°9 21 aprile 2010

Mercato immobiIiare
in affanno e giovani
con Iavori precari
Ecco perché
trovare casa
a MiIano
è diventata
un'impresa

COPLR1INA
Il ballo del mattone in città
tra mutui, afhtti e intermediari
Comprare casa in città costa
in media più di 3.500 euro
al metro quadrato. Una cifra
molto alta per i giovani
che non riescono a trovare
lavoro a tempo indeterminato.
L'unica soluzione? L'amore:
chi compra in coppia offre
maggiori garanzie alle banche
Ateto uno coee//o piccolino in ConoJo /
con toecle, peeciolini e /on/i [ori Ji lillo.
Mn chI, In boIIn cnsoffn, vorrobbo ncquI-
sfnrIn n MIInno¨ !Isµoffo nI 2008 I`nn-
no doI croIIo dI WnII Sfroof, dI !ohmnn
Irofhors o doI mnnngor con gII scnfoIonI
- Io coso non sombrnno mIgIIornfo. Com-
µrnro un ImmobIIo o dIfhcIIo. ÞoI mozzo
In crIsI oconomIcn mondInIo, Io scnndnIo
doI sub-µrImo, Io bnncho cho somµro µIu
nIznno I`nsfIcoIIn doIIo gnrnnzIo. Tuffo
formo, o qunsI.
So rImnngono sosfnnzInImonfo sfnbI-
II I µrozzI doIIn cnso In cIffn, croIInno
Io comµrnvondIfo, scoso doI l5° soIo
noII`uIfImo nnno o doI 34° dnI 200?.
!n rocossIono gIobnIo sI rIßoffo nncho
noIIn dIfhcoIfn dI nccosso nI crodIfo µor
I rIsµnrmInforI cho, non offonondo I mu-
fuI como unn voIfn, non comµrnno µIu
nµµnrfnmonfI. I numorI µnrInno chInro:
non sI rogIsfrnno soIo 5?0 frnnsnzIonI In
mono noII`uIfImo frImosfro doI 2009 rI-
sµoffo nIIo sfosso µorIodo doI 2008, mn sI
nIIungnno nncho I fomµI modI dI vondI-
fn, cho suµornno nddIrIffurn I soI mosI.
I qunnfo omorgo dnIIn º!IIovnzIono doI
µrozzI dogII ImmobIII suIIn µInzzn dI MI-
Inno» suI socondo frImosfro 2009 ronIIz-
znfn dnIIn Iorsn ImmobIIInro, ngonzIn
sµocInIo doIIn Cnmorn dI commorcIo, In
coIInbornzIono con gII ngonfI rIIovnforI
Goffredo d'Onofrio
goffredo.donofrio@gmail.com
Foto di Ìrene Bonino
01 02
Il caso
Mutuì sub-prìme: cosa sono e come funzìonano
ll oapro espiatorio della orisi mondiale?
l mutui sub-prime. 3ono quei tnanzia-
menti oonoessi alle persone oon diftooltà
eoonomiohe e quindi oon un alto risohio di
manoato rimborso. Non solo insolvenza, ma
anohe avvisi di garanzia, pignoramenti e
banoarotte. Attenzione, la fregatura è in ag-
guato. l risohi potenziali venivano trasferiti
dalle banohe sui oosiddetti orediti oartolari,
oioè obbligazioni -garantite· dagli stessi
mutui sub-prime ohe gli istituti di oredito
vendevano spaoohettati ai risparmiatori o
dirottavano su altri fondi di investimento.
Cosa suooede? Le perdite non si vedono
sul bilanoio e rioadono sui risparmiatori
ooraggiosi. l orediti non ooperti si oanoel-
lano. Nella peggiore delle ipotesi, non si
rispettano le soadenze del mutuo e gli
interessi sono pari a zero. L se si diohiara
l'impossibilità di pagamento, i mutui non
sono piu oedibili. Looo ohe adesso a essere
garantita è la perdita di oapitale. 3i gonta
oosi la bolla ohe a un oerto punto sooppia.
Come è suooesso nel 2008. Prima negli
usa, poi nel resto del mondo. ln una soala
di oredito ohe va da 300 a 850, le persone
ohe ottengono questi mutui hanno un
punteggio al di sotto di 620. Allarme rosso.
3e dal 1996 al 2004 la peroentuale dei
subprime oontratti negli usa era del 9 per
oento, nel triennio 2004-2006 si è arrivati
al 21. 3eioento miliardi di dollari nel 2006,
oioè un quinto del meroato statunitense sui
mutui per la oasa. Poohi freni. l tnanzia-
menti partivano a tasso tsso e, nel tempo,
diventavano variabili. Alto risohio, allora.
L'effetto domino parte alla metà degli anni
'90. La pratioa dei sub-prime si diffonde
nelle banohe amerioane. Poi aoousate di
aver giooato d'azzardo e di aver sottovalu-
tato le oonseguenze del fenomeno. A un
oerto punto le oase avute in garanzia vanno
vendute per forza. ll meroato immobiliare si
oontrae, tno al punto in oui le oompraven-
dite si fermano. Ualla orisi dei mutui agli
soatoloni della Lehman Brothers, il passo
è breve. Ua quel giorno tutti hanno sentito
parlare di sub-prime. Non è una parolaooia,
pero state oomunque attenti.
Luca Rossl

dI IImnn (IodornzIono IfnIInnn ModIn-


forI AgonfI d`AffnrI).
Comµrnro cnsn In cIffn cosfn In modIn
3.646 ouro nI mofro qundro, con unn
forbIco cho vnrIn dn unn quofnzIono
modIn dI ?.l0? ouro nI mq µor II con-
fro (+0,9° rIsµoffo nI µrImo somosfro
2009), nI 2.529 ouro nI mofro doIIn µorI-
forIn (-0,2°). AI µrImo µosfo In cInssIhcn
rImnno II QundrIInforo doIIn Modn con
8.?50 ouro nI mofro qundrnfo In vIn doI-
In SµIgn o MonfonnµoIoono, soguIfo dn
corso VIfforIo ImnnuoIo - µInzzn Snn
InbIIn con ?.?00 ouro nI mofro qundro
(+2°). Soguono, con 5.056 ouro nI mofro
qundrnfo, I qunrfIorI comµrosI noIIn Cor-
chIn doI InsfIonI o quoIII noIIn corchIn
doIIn CIrconvnIInzIono con un µrozzo
modIo dI 3.4?9 ouro nI mofro. In Ioggorn
dImInuzIono II cosfo doI mnffono In µorI-
forIn, cho rogIsfrn un -0,2° nffosfnndosI
su un µrozzo modIo dI 2.529 ouro nI mo-
fro qundrnfo.
I mIgIIorI nffnrI sI fnnno In un`nron dI
nuovn odIhcnzIono, ovvoro Snnfn CIu-
IIn-MonfocIfy-!ogorodo, dovo comµrnro
cnsn cosfn l.800 ouro nI mofro qundrn-
fo. Sfosso µrozzo µor In zonn SnIomono-
IonfndInI. II qundro gonornIo frnccInfo
dnIIn Iorsn ImmobIIInro µnrIn dI ºun
morcnfo cho sombrn In nffosn doIIn rI-
µrosn. I cho µor chI comµrn - sµIogn II
µrosIdonfo AnfonIo Insforo -, oIfro nIIo
dIfhcoIfn dI nccosso nI crodIfo o ngII ono-
rI IognfI nI mufuI, dIvonfnno ImµorfnnfI
µor In vnIufnzIono doII`ImmobIIo dn nc-
quIsfnro oIomonfI como I`ocososfonIbIII-
fn doI mnforInII o II rIsµnrmIo onorgofI-
co».
Iuono nofIzIo µofrobboro nrrIvnro noI
µrossImI nnnI con I`ndozIono doI IInno
dI govorno doI forrIforIo: ºII morcnfo doI
dIrIffI suIIo nroo cronfo dnI sIsfomn doI-
Io µoroqunzIonI - sµIogn Mnrco ÐofforI,
consIgIIoro dI AssoImµrodII Anco - µofrn
µormofforo dI ncquIsfnro Io nroo n µrozzI
µIu bnssI. Quosfo µofrobbo µorfnro non
fnnfo n un cnIo doI µrozzI dogII ImmobIII,
qunnfo n un mIgIIornmonfo qunIIfnfIvo
Mutuì sub-prìme: cosa sono e come funzìonano
01 Uietro gli alberi, la faooiata di un palazzo
in oittà
02 Uue giovani leggono annunoi di oase
su giornali speoializzati
03 Annunoi di vendita oase nella vetrina
di un'agenzia immobiliare
04 3ooroio di una strada alberata al oontne
tra Milano e 3esto 3an 0iovanni

COPLR1INA
doI nuovI sfnbIII, sonzn numonfI doI co-
sfI».
Scondo nofovoImonfo II morcnfo dogII nf-
hffI n MIInno: sI µnrIn nddIrIffurn dI un
-?,5° In un nnno o dI un -0,9° rIsµoffo nI
µrImo somosfro doI 2009. Icco nIIorn cho
µrondoro un nµµnrfnmonfo In IocnzIono
In cIffn cosfn In modIn 830 ouro nI moso.
ChI sfn corcnndo un monoIocnIo In nfhf-
fo sI µroµnrI n sµondoro In modIn 620
ouro nI moso, cho µossono vnrInro dngII
8?5 ouro nI moso µor un nµµnrfnmonfI-
no dI cIrcn 30 mofrI qundrnfI In confro
nI 400 doIIn µorIforIn. Ior un bIIocnIo sI
dovrn µrovonfIvnro unn sµosn modIn dI
825 ouro nI moso o dI ?30 µor un frIIo-
cnIo dI ?0 mofrI qundrnfI. ChI fosso In
corcn dI un qundrIIocnIo In nfhffo Invoco
sI µroµnrI n sµondoro modInmonfo l.025
ouro nI moso.
MI!uno, cuse du puzzI
Tocnocnsn, Tocnorofo, Ionfnnn, Toscnno
Sµn. I moIfo, moIfo nIfro. Sono Io ngon-
zIo dI InformodInzIono cho coµrono II
morcnfo doII`ImmobIIo n MIInno. Tuffo,
o qunsI, µnrfo dn Iì. Ðn unn foIofonnfn
o dn unn vIsIfn n quosfo ngonzIo. Sono
cIrcn 24.000, sµnrso In fuffn In cIffn
(dnfI Cnmorn dI commorcIo dI MIInno).
ºHo un bIIocnIo In vondIfn In zonn !o-
rofo. !n rIchIosfn o dI 280.000 ouro»,
dIcono. I nncorn ºSoffnnfnduo mofrI
qundrI In CIffn SfudI. II µrozzo dI quo-
sfo ImmobIIo, In buono condIzIonI, o dI
260.000 ouro. Ioro II concoffo dI buonn
condIzIono vnrIn dn µorsonn n µorsonn».
Insommn, fuffo sombrn ossoro roInfIvo.
!o condIzIonI doII`ImmobIIo, nµµunfo. I
µrozzI, Io commIssIonI, II mnforInIo dI
cosfruzIono. InccInmo ordIno.
MnssImIIInno !ucco, 26 nnnI, o un ngon-
fo dI Tocnocnsn. QunnfI sono gII undor
30 cho sI rIvoIgono n voI¨ ºSoffo quoII`ofn
vongono µrIncIµnImonfo coµµIo. !n Ioro
µofonzn doI roddIfo o, ovvInmonfo, som-
mnfn. I soIo quosfn cosn µuo cnImnro
Io bnncho. Con un doµµIo roddIfo sI µuo
nccodoro n un mufuo, non sonzn dIfhcoI-
fn µoro. Ancho µorcho nogII uIfImI duo
nnnI chI ncquIsfn cnsn chIodo unn coµor-
furn hnnnzInrIn doI l00 µor confo».
I chI o dn soIo, Invoco¨ ºChI vuoIo fnro
II grnndo µnsso dn soIo, dovo nvoro un
roddIfo modIo-nIfo, un confrnffo n fom-
µo IndoformInnfo dn nImono 24 mosI o
nvoro Io sµnIIo coµorfo dnIIn fnmIgIIn.
QunnfIhcnndo¨ SoIo l su l0 hn quosfo
µrohIo. Sogno dI un IIvoIInmonfo vorso II
bnsso, mI µnro ovIdonfo».
Socondo MnrIo IrogIIn, µrosIdonfo dI
SconnrI ImmobIIInrI, ºnoIIo zono somI-
confrnII cI sono sfnfI doI cnII sIgnIhcnfIvI
noI numoro dI comµrnvondIfo nogII uI-
fImI duo nnnI. !o quofnzIonI doIIo cnso
sono scoso frn II 6 o II ? µor confo. Ior I
µrossImI mosI cI nsµoffInmo unn rIµrosn
nogII ncquIsfI. !nn rIµrosn IImIfnfn, sIn
chInro. Sono nncorn forfI gII offoffI doIIn
crIsI». Azznrdn unn µrovIsIono, IrogIIn.
ºÐovromo nvoro dogII IncromonfI nogII
ncquIsfI frn II 2 o II 4 µor confo. Vn nn-
cho sognnInfo cho In quosfI uIfImI 3 nnnI

La curiosità
0a| passaparo|a aì programmì tv, ora |a casa sì vende con ì| te|ecomando
05 La prospettiva
di una strada
in una zona
residenziale,
al oontne tra Milano
e 3esto 3an 0iovanni
06 un murales denunoia
oarenza di alloggi
e il loro oosto proibitivo
nel oapoluogo lombardo
07 Uue giovani leggono
annunoi
di oase
sulla vetrina
di un'agenzia
immobiliare
¬

Io dIscoso doIIo quofnzIonI non hnnno


suµornfo II l0 µor confo. II cho sIgnIhcn
cho c`o unn µrossIono moIfo forfo doIIn
domnndn nbIfnfIvn soµrnffuffo noIIo
zono commorcInII».
TrnduzIono: sono fnnfI cho corcnno cnsn,
µochI quoIII cho rIoscono n comµrnrIn.
Imorgonzn nbIfnfIvn n MIInno, quIn-
dI¨ A rIncnrnro In doso o Mnrco IIfzon
doI SIcof (SIndncnfo InquIIInI Cnsn o
TorrIforIo): ºA MIInno c`o unn µorcon-
funIo moIfo nIfn dI µorsono cho vIvono
In nfhffo. ÐnI 200?, µoI, o voro o µroµrIo
boom». Ior IIfzon II µrobIomn non o soIo
Iognfo nIIn crIsI, mn nncho nIIo µoIIfIcho
comunnII o rogIonnII. ºÞon cI sono cnso
n µrozzI µoµoInrI. !o µocho nbIfnzIonI co-
sfruIfo dnIIo AcII sono IrrIsorIo In qunn-
fo n numoro. SI rIschIn dI IndobIfnro
nucIoI fnmIIInrI cho nncho In µrosµoffI-
vn non hnnno In µossIbIIIfn dI µngnro I
mufuI. Invorondo I`ncquIsfo doIIn µrImn
cnsn InchIodI II Invornforo nI suo µosfo.
I nusµIcnbIIo unn µoIIfIcn dI cnso µoµo-
InrI o cnnonI socInII». Infnnfo II mnffono
o schIzznfo nIIo sfoIIo. Ancho so, como
nbbInmo vIsfo, I µrozzI sono dosfInnfI n
dImInuIro. !onfnmonfo, mn comunquo
n dImInuIro. So II mnffono o nrrIvnfo n
cosfnro così fnnfo, µoro, cI sono sonz`nI-
fro dIvorso mofIvnzIonI. MnforInIo dI co-
sfruzIonI, fnsso, cosfo doI forrono, buro-
crnzIn. Tuffo sI sommn. Mn como¨
º!o cnso cosfnno cnro µor duo mofIvI -
sµIogn Andron VIIIInnI, doconfo dI oco-
nomIn urbnnn nII`!nIvorsIfn CnffoIIcn dI
MIInno uno, µorcho cI sono µocho nroo
odIhcnbIII. QuoIIo µocho cho cI sono, µor
unn Ioggo dI morcnfo, hnnno un µrozzo
oIovnfIssImo. Sono In mnno n µorsono o
n Imµroso cho, nvondo In dIsµonIbIIIfn dI
quosfo nroo o nvondo un`ufonzn dIsµosfn
n µngnro, cosfruIsco cnso moIfo cosfoso.
II socondo mofIvo o InfuIfIvo, qunsI bn-
nnIo. Cosfnno cnro µorcho cosfnno cnro.
Sombrn un µnrndosso, mn non o così. Ior
nbbnssnro I µrozzI bIsognn fnro In modo
cho cI sInno dIsµonIbIII doIIo nroo su cuI
cosfruIrIo». CI sono comunquo µossIbIII-
fn dIvorso, como nfhdnrsI nIIo cooµornfI-
vo. ºMn non schorzInmo. QuI II µrobIomn
o cho Io cooµornfIvo fnnno cnso n 2.500
un tempo, o'era il passaparola. Poi sono arrivate
le agenzie immobiliari, i volantini sparsi ovunque
- soprattutto nelle grandi oittà - e tanti siti lnter-
net speoializzati. Perohé oeroare la oasa giusta,
o vendere la propria al prezzo opportuno, non
è mai stata una oosa semplioe. 0ra dai oanali
Sk, arriva una possibile soluzione. vendere oasa
oon il teleoomando. Uue programmi, entrambi
in onda su l|soover, lea| 1|me, dove alouni
professionisti degli immobili aiutano il pubblioo
nella rioeroa o nella vendita di una oasa. ll primo
format, ormai giunto alla quarta edizione, è
0eroo oasa o|speraramenre e si rivolge a ohi in-
tende aoquistare. Per parteoipare al programma
e ¨sfruttare" l'aiuto degli esperti della trasmis-
sione, basta oontattare la redazione e oomu-
nioare esigenze, budget e looalità soelta. Poi è
la redazione stessa a soegliere i parteoipanti e
a proporre loro, tramite la mediatrioe immobi-
liare Paola Marella, tre idee di oasa. una volta
terminato il programma, i parteoipanti - ohe non
hanno aloun obbligo di aoquisto - passano nelle
mani di un'agenzia. Redazione e oonduttori del
programma, oome oonferma proprio Paola Ma-
rella, -non hanno alouna funzione di venditori. ll
nostro obiettivo è mostrare le oase, oonsigliare.
Poi non sappiamo se l'atto di vendita verrà por-
tato avanti. Per questo, durante la trasmissione,
utilizziamo sempre il oondizionale·.
Uopo il suooesso di 0eroo oasa o|speraramenre,
l|soover, lea| 1|me ha deoiso di impegnarsi
anohe sull'altro fronte oon venoo oasa o|spe-
raramenre (nove puntate prodotte da Fnoemo|
per l|soover,), dove ooppie, famiglie e single
oeroano di vendere la loro oasa nel miglior modo
possibile. ll tutto grazie alla oonsulenza della
dell'arohitetto milanese Andrea Castrignano,
ohe offre ai venditori oonsigli pratioi e proposte
di rinnovamento. Chi si rivolge al programma,
rioorda l'arohitetto, -oltre ad avere il benetoio
della visibilità, ha anohe il vantaggio di vendere
una oasa ristrutturata, in alouni oasi rinnovata in
maniera radioale·. La Fnoemo| parteoipa in quo-
ta ai lavori. un elemento da non sottovalutare
in tempo di orisi. 0ratuita, inveoe, la oonsulenza
degli esperti, molto apprezzata dal pubblioo.
-l telespettatori sono soddisfatti e le riohieste
sono moltissime. Anohe perohé l'idea della oasa
- aggiunge Paola Marella - è un'idea ohe piaoe,
un sogno di tutti. Anohe la nuova serie funziona
molto: oltre a ohi si rivolge a noi, o'è anohe ohi
utilizza il programma oome baoino dove prende-
re oonsigli e spunti·.

ouro nI mofro qundro. Ior non consIdo-


rnro I`osfrncIsmo doI µInno doI govorno
doI forrIforIo. Þossuno hn sµIognfo cosn
c`o donfro n quoI µrogoffo. Confo nIIoggI
qunndo co no vogIIono 300mIIn¨».
Ðoµo nvor scoIfo In zonn, cnµIfo cho fIµo
dI cnsn sI vuoIo, I`uIfImo fnssoIIo µor on-
frnro noIIn coee//o in ConoJo sono I soI-
dI. II mufuo. Inncn Infosn Snn InoIo dn
In µossIbIIIfn ngII undor 35 con confrnffo
n fomµo doformInnfo dI µofor rIchIodoro
un hnnnzInmonfo. º!n nosfrn gnmmn
dI hnnnzInmonfI µor I gIovnnI o dIsµo-
nIbIIo nncho µor I InvornforI nfIµIcI. A
unn condIzIono: quoIIn dI nvor Invornfo
nImono l8 mosI nogII uIfImI 24. Quo-
sfo fIµo dI mufuo µuo nrrIvnro hno n 40
nnnI o hno nI l00 µor confo. Ancho so II
vnIoro doII`ImmobIIo non dovo suµornro
250mIIn ouro». Con unn novIfn: ºIor In
µrImn voIfn sI µuo offonoro In sosµonsIo-
no doIIn rnfn µor 6 mosI». I In rnfn mon-
sIIo¨ ºIor unn cnsn dn 200.000 ouro, con
un mufuo fronfonnnIo, In rnfn o dI l.080
ouro monsIII». Voecle, peeciolini e /on/i
[ori Ji lillo oscIusI.