Sei sulla pagina 1di 1

Note sul concetto di simmetria in sica

Il teorema di Noether in meccanica classica

Perfezionamento in Didattica della Matematica 2010


Daltra parte ` certo che la matematica in generale, e in particolare la geometria, e devono ringraziare per il loro sviluppo la necessit` di sperimentare il comportamento a delle cose reali (A. Einstein)

INDICE
I. la simmetria A. simmetrie nell arte B. simmetria e matematica C. la nozione di gruppo II. simmetrie in sica A. simmetria e costanti del moto 1. quantit` di moto a 2. momento angolare 3. invarianza per traslazioni temporali III. il teorema di Noether A. Emmy Noether: biograa B. formalismo lagrangiano C. carte locali D. principio di minima azione 1. equazioni di lagrange E. teorema di Noether IV. conseguenze in sica moderna V. la scelta didattica Bibliograa

Note ad uso personale anno scolastico 2010-2011-

I. LA SIMMETRIA

Fin dallantichit` il concetto di simmetria ha aasa cinato loso, matematici artisti e pensatori. La sua formalizzazione matematica a partire dalla ne del XIX secolo (in particolare ad opera di Galois) ha portato a sviluppi molto signicativi in matematica (in teoria dei gruppi) e nella sica moderna tanto che alcune delle pi` u grandi scoperte della sica teorica del XX secolo possono essere intese come scoperte legale allesistenza di particolari propriet` di simmetria delle leggi siche. a Ad esempio, la teoria della Relativit` ristretta di a A. Einstein corrisponde alla realizzazione dellinvarianza delle leggi siche per osservatori che si muovano con velocit` costante luno rispetto allaltro: la legge di cora rispondenza ` descritta dalle trasformazioni di Lorenz cho e coinvolgono oltre allo spazio anche il tempo (a dierenza delle trasformazioni galileiane). Inoltre, alcuni dei fenomeni sici pi` sorprendenti della u struttura della materia come il ferromagnetismo, la superuidit` e la superconduttivit` sono collegate al cona a

ve rs

ion

ep
13 14

ro vv iso
1 2 3 4 4 5 5 6 6 6 7 7 7 9 10 11 12

June 29, 2011

Giorgio Lissandron -

cetto di transizione di fase per le quali gioca un ruolo determinante il concetto di rottura spontanea di simmetria. Nella discussione seguente mi propongo di illustrare il concetto di simmetria in sica e come questo sia un potente strumento per analizzare i problemi sici da un punto di vista geometrico evidenziare un potente formalismo matematico suggerire leggi siche

Ma cos` una simmetria? Possiamo dire che ` e e lespressione di una uguaglianza tra cose: cose che possono essere dierenti oggetti oppure uno stesso oggetto che si presenta sempre nello stesso modo, prima e dopo una qualche operazione che abbiamo compiuto su di esso. Se si considera un oggetto (un vaso, una molecola, una particella elementare, un pianeta o lintero universo) come un sistema sico, diciamo che questo possiede una certa simmetria quando le sue propriet`, dopo la trasfora mazione che abbiamo operato su di esso, sono indistinguibili da quelle che aveva prima. Pensiamo, ad esempio, a un vaso: se lo ruotiamo il suo aspetto ci appare sempre lo stesso. In questo caso diciamo che il vaso ` invariante e sotto una qualunque rotazione attorno allasse di simmetria, la linea immaginaria perpendicolare al tavolo che attraversa il centro del vaso. In sostanza, quindi, la simmetria ` uninvarianza di e un sistema sico sottoposto a un cambiamento, chiamato trasformazione di simmetria. Ci sono diversi tipi di trasformazioni di simmetria. Per esempio, se il vaso ha una base circolare (` un vaso, cio`, e e di tipo cilindrico) allora ` invariante per rotazioni ate torno al suo asse, di un qualunque angolo: in questo caso la simmetria ` continua. Se invece il vaso `, per ese e empio, esagonale, linvarianza sarebbe presente solo per rotazioni a scatti di 60 gradi (o multipli di 60 gradi); in questo caso ` una simmetria discreta). e Se poi immaginiamo di moltiplicare allinnito i vasi, e di metterne uno in ogni punto dello spazio, le possibili simmetrie si ampliano. Possiamo ruotare tutti i vasi di uno stesso angolo, nel qual caso avremmo fatto una trasformazione globale, oppure possiamo decidere di ruotare

ria

Giorgio Lissandron