Sei sulla pagina 1di 4

NORMATIVA ANTINCENDIO UNI 11224 2019

- Su impianti convenzionali, massimo 32 dispositivi della stessa tecnologia su ogni


singola zona (1 zona per pulsanti, 1 per rivelatori).
- Per gli impianti indirizzati invece, come da schema seguente:

Loop Chiuso: 128 DISPOSITIVI PER LOOP

Loop Aperto: 32 DISPOSITIVI PER LOOP

Loop in Parallelo: 32 DISPOSITIVI PER LOOP


La nuova norma UNI 11224 2019 si applica sia agli impianti nuovi che a quelli esistenti.
Sono state modificate o implementate:
- Prove e controlli degli avvisatori ottico acustici
- Prove e controlli su sistemi aspirazione
- Modificata percentuale dei punti da controllare nell’anno
- Requisiti di qualifica della persona competente
- Modificata la periodicità della verifica generale del sistema.
Introdotta la persona competente/tecnico qualificato: Persona con formazione ed
esperienza che ha accesso a attrezzature, apparecchiature, informazioni, manuali, conoscenze
delle procedure speciali raccomandate dal produttore: è in grado di eseguire tutte le
procedure di manutenzione richieste dalla norma. Vengono riconosciute dalla norma le
partecipazioni a corsi di aggiornamento e le attività formative effettuate in forma
continuativa presso associazioni, enti o aziende del settore.

Controlli Periodici se l’impianto ha meno di 6 anni:


- Se l’impianto è indirizzato, controllo periodico ogni massimo 6 mesi con verifica
del 25% dei dispositivi; in 2 anni viene verificato il 100%
- Se l’impianto è convenzionale, ad ogni controllo periodico va verificato il 100% dei
dispositivi.

Controlli Periodici dopo i 6 anni di età dell’impianto e meno di 12 anni:


- Se è indirizzato, ogni massimo 6 mesi verifica del 50% dei sensori.
- Se l’impianto è convenzionale, 100% dei dispositivi verificati ogni 6 mesi.
Se l’impianto ha più di dodici anni, va fatta verifica generale del sistema, possiamo
scegliere tra:
- Ogni anno, per i successivi sei anni, revisione in fabbrica sul primo sesto del totale
più controllo periodico del 50% dei rivelatori restanti ogni 6 mesi (25% per la
parte revisionata). I rivelatori mandati in revisione devono nel frattempo essere
sostituiti con rivelatori nuovi.
- Ogni anno, per i successivi sei anni , sostituzione con rivelatori nuovi del primo sesto
del totale più controllo periodico del 50% dei rivelatori restanti ogni 6 mesi (25%
per la parte di rivelatori nuovi).
- Ogni anno, per i successivi sei anni prove reali come da norma con prove sul primo
sesto del totale dei rivelatori più controllo del 50% dei rivelatori restanti ogni 6 mesi.
Controllo Periodico impianti con meno di 12 anni d’età
Controllo periodico impianti con più di 12 anni di età

Potrebbero piacerti anche