Sei sulla pagina 1di 1

LA PASSIONE SECONDO MATTEO

Di Bach ci riamangono tre passioni: due completate, La passione secondo Matteo e la Passione secondo
Giovanni. Una incompleta, La Passione secondo Marco.
LA PASSIONE SECONDO MATTEO, è opera molto vasta scritta per il venerdi Santo del 1729 e poi ripresa in
un’altra occasione. Il testo è quello del Vangelo di Matteo. L’opera ha un grande organico sia strumentale
che vocale, composto da due cori di cui una di voci bianche, due orchestre e poi ci sono i solisti. La trama
riguarda tutta l passione di Cristo a partire dal tradimento di Giuda. Come tutte le Passioni è divisa in due
parti, una prima e un dopo il sermone. Le voci soliste rappresentano Cristo, Matteo ecc, mentre i cori
rappresentano le masse, come il popolo ebraico, i seguaci di Cristo. Mentre nella passione di Giovanni le
parole di Cristo appaiono come recitativo accompagnato dall’organo solo, nella Passione di Matteo le
parole di Cristo sono accompagnate da un quartetto d’archi che figurano come un’aureola per Cristo. In
quest’opera si fa ricorso ricorso ai corali luterani, alle arie ( voce sola accompagnta), ai recitativi , agli ariosi,
ai duetti, alle fantasie per cori e fughe per cori.