Sei sulla pagina 1di 1

Severus si sentiva in pace, il corpo pervaso da uno strano senso di calore e tranquillit mai provato prima.

Era seduto sull'erba in riva al lago, osservando i raggi del sole tuffarsi nelle calme acque creando una patina dorata sulla superficie. -Ciao Severus!Lui sorrise inconsciamente, sapeva che lei sarebbe venuta, se l'aspettava, ed inevitabile. La ragazza, poco pi che ventenne, lo abbracci teneramente da dietro prima di sedersi accanto a lui e puntare il suo sguardo sul brillio dorato all'orizzonte. -Ti aspettavo Lily, forse da pi tempo di quanto immaginassi.Lei sorrise prima di voltarsi verso di lui, incrociando le gambe. -Eh s Severus, tanto tempo che dovevamo parlare ma tu non eri pronto, la tua mente si sempre opposta a questo incontro.-Cosa intendi? Non capisco...-Finch mi amavi, finch credevi di amarmi, la tua mente formava una barriera che mi impediva di arrivare a te. Eri troppo imprigionato nella tua idea di me.Severus accenn un sorriso. -Quindi quando mi sei apparsa in sogno in veste spaventosa non volevi accusarmi?La risata di Lily riemp l'aria. - colpa tua. Io cercavo di aiutarti a lasciarti andare con Hermione e tu invece dovevi convincerti. Sei sempre stato molto teatrale in tutto quello che facevi.-Io teatrale?!- chiese lui con tono indignato. -E dai Sev, non mi vorrai dire che quegli sventolii di mantello non erano teatrali. Vogliamo parlare del tuo discorso d'esordio al primo anno del mio piccolo Harry? Il tuo mettere un freno alla morte stato veramente scenografico.-Te lo concedo, un poco teatrale lo sono.I due scoppiarono in una risata liberatoria prendendo a lanciare sassi sulla superficie per farli rimbalzare. -Quindi esattamente perch ci troviamo qui?-Diciamo che questa la nostra occasione per chiarire finalmente la situazione e per fare pace.-Ma questo un sogno vero?-Ovvio Severus.-Quindi tu non sei reale.-E perch scusa? Siamo maghi, Sev. Solo perch ti sto parlando in un sogno non vuol dire che io non sia reale.-Presumo che abbia un senso... contorto, certo, ma ce l'ha.Lily lo abbracci di slancio, ricambiato subito dall'uomo. -Mi sei mancato molto, sei stato il mio primo amico, la prima persona che mi ha fatto conoscere la magia e quando abbiamo litigato, quando furiosamente abbiamo litigato, mi spezzato qualcosa dentro.- sciolse l'abbraccio accarezzandogli una guancia. -Non ti ho mai amato come volevi tu, ma ti ho voluto infinitamente bene. In fondo un bene che io sia morta, non avresti potuto diventare la splendida persona che sei adesso altrimenti.Lui era allibito. -Mi stai dicendo che sei contenta di essere morta?!-No, non ho detto questo. Merlino solo sa cosa avrei dato per vivere serena con mio marito e il mio bambino, oh il mio piccolo Harry... lui stato il mio dispiacere pi grande. La morte non ha diviso me e James, ma ci ha separato indissolubilmente dal nostro bambino. Quanto ho detestato mia sorella per come l'ha trattato da piccolo, io le volevo cos bene e lei mi ha ripagato maltrattando il sangue del suo sangue. Ma sono contenta che la mia morte sia servita a te per ritornare alla luce, sei una persona veramente fantastica, ti meriti davvero di essere felice e immagino che adesso tu abbia trovato la persona giusta, vero?-